chat
Chi è in linea
In totale ci sono 14 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 13 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Incompetennis

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Classifiche FIT 2014-15
Class. iniziale Risultati:
 
Guida Salva| Carica| Reset
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     

Visita idoneità agonistica

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Visita idoneità agonistica

Messaggio Da Matusa il Sab 18 Mar 2017, 19:20

Prima di farmi male al polpaccio sono andato in un centro di medicina sportiva a fare la visita, per tornare a fare tornei FIT.
Sorpresa, non la passo. Quando il medico, che forse non è un medico perché la firma sul certificato non era la sua, mi ha detto che c'era qualche problema cardiaco sono rimasto basito.

"Numerose extrasistole ventricolari in fase di sforzo". Si consigliano accertamenti.

Ne ho parlato col mio medico di base, che a sua volta è rimasto sorpreso. Mi segue da anni, sa che ho fatto tanto sport e tanti sport, anche a livello agonistico, e nessun problema è mai apparso. La motivazione, a lui e ad un altro paio di medici di mia conoscenza, è sembrata un po' tirata.

Mi hanno dato l'idoneità per attività sportiva non agonistica. NON mi hanno dato il tracciato dell'ECG.

Domanda: che senso ha? Voglio dire che se ho problemi cardiaci, cosa che scoprirò facendo gli accertamenti di cui sopra (tanto vale farli, per scrupolo e per aver una  base per eventualmente confutare la decisione di cui sopra) mi sembra logico non darmi neanche l'idoneità  non agonistica, con la quale posso comunque fare tornei sociali e partecipare ad altre attività ad alta intensità fisica.
avatar
Matusa

Messaggi : 153
Data d'iscrizione : 17.02.17
Località : Nord-est

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da marco61 il Sab 18 Mar 2017, 20:24

A parte il fatto che, in questi casi, fare gli accertamenti del caso è consigliabile, in effetti non si comprende l'idoneità ad attività sportiva ma non agonistica.
Che senso ha? Con quel certificato, qualcuno mi può impedire di giocare 5 ore al giorno magari proprio durante le ferie di agosto?
Veramente non capisco.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller



"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
avatar
marco61
Admin

Messaggi : 9297
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 56
Località : sanremo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da seneca85 il Sab 18 Mar 2017, 21:03

Sulla carta senza certificato agonistico non si possono fare tornei "ufficiali" e se qualche gestore dei campi o organizzazione lo consente e succede qualcosa ne risponde anch'essa a vario titolo.
Sempre sulla carta ormai per fare qualsiasi sport servendosi di strutture qualificate tutti i gestori della struttura (di qualsiasi sport tennis, calcetto, piscina ma anche semplici palestre) per consentire l'abbonamento o anche il semplice utilizzo dovrebbero richiedere il certificato medico di idoneità all'attività sportiva (da intendersi la semplice attività non agonistica). Nonché le suddette strutture devono avere per legge un debrifillatore.
Spesso le strutture fanno firmare delle liberatorie di cui però è discutibile la validità.

seneca85

Messaggi : 364
Data d'iscrizione : 26.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da Matusa il Sab 18 Mar 2017, 21:45

Infatti quando sono andato in palestra mi hanno chiesto il certificato, Mentre se vado in piscina no, né l'ho mai visto chiedere a nessuno. Lo chiedono per i corsi di nuoto.
È contraddittorio. Si chiede il certificato per un'attività rigorosamente controllata, ma non per quella normalmente più intensa tipica del nuoto libero.

avatar
Matusa

Messaggi : 153
Data d'iscrizione : 17.02.17
Località : Nord-est

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da spalama il Lun 20 Mar 2017, 10:07

E' l'ipocrisia su cui si basa l'Italia.

Un sistema stupido, poco serio, di cui i medici sportivi spesso sono complici.

Secondo me la visita agonistica per over 40 è pura follia, come è possibile che più vai avanti con l'età e più la visita diventa dura?

Cioè ad un uomo di 50-60 anni che vuole fare dei tornei non puoi chiedere prestazioni fisiche più elevate di un ventenne per superare la visita agonistica.

All'avanzare dell'età l'asticella andrebbe abbassata non alzata.

Non tutti gli agonisti sono "atelti", la maggioranza sono persone normalissime che dedicano qualche ora del loro tempo a giocare qualche partita.

Mettere un uomo di 60 anni su una cyclette a spomparlo fino a fargli produrre 2000 watt (tanto per dire, non mi ricordo quale sia il livello da raggiungere), e poi dire che ha extrasistole, ma che senso ha??
avatar
spalama

Messaggi : 723
Data d'iscrizione : 04.06.10
Età : 49
Località : ROMA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da Riki66 il Lun 20 Mar 2017, 10:33

Non è questione di watt ma di portare il cuore ad una data frequenza e tenercelo per un pò..
E se fai tornei.. sta sicuro che non solo ci arrivi a quelle condizioni ma vai oltre... con adrenalina che gira a mille..
Non per niente ogni tanto schiatta qualcuno che aveva passato la visita..

Riki66

Messaggi : 1335
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da spalama il Lun 20 Mar 2017, 10:47

Anche se non fai tornei.

Si schiatta tutti, chi ha passato la visita e chi no.

E' solo questione di carte, pezze di appoggio e pararsi il culo.

Non è una campagna seria di valutazione della performance cardiovascolare e polmonare di un'atleta.

Si dovrebbe fare molto di più, ma soprattutto sui giovani, non su chi ha passato gli anta.

La visita ti certifica che li ed ora sei risultato idoneo oppure no.

Io gioco a tennis dal 76 ed ho giocato a calcio per diversi anni e di visite sportive ne ho passate tante, e molte ridicole.

Non mi meravilgio delle morti improvvise in campo di giocatori giovani nel pieno delle loro forze, che hanno passato le visite alla grande, ma ai quali non hanno mai fatto eseguire un ecocardiogramma per verificare morfologia e funzionamento del cuore.

Per non parlare di tutti i runner col cardiofrequenzimetro che partecipano a tutte le maratone senza uno straccio di certificato medico con la scusa che sono manifestazioni amatoriali.

Ti assicuro, per aver utilizzato il cardiofrequenzimetro (un suunto con cintura toracica, non quelle michiate di adesso), che certe frequenze si raggiungono anche in partite di allenamento, in torneo c'è il fattore emotivo ad amplificare la situazione, ma se fai un torneo sociale è lo stesso.



avatar
spalama

Messaggi : 723
Data d'iscrizione : 04.06.10
Età : 49
Località : ROMA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da doctor_tennis il Lun 20 Mar 2017, 10:56

Matusa ha scritto:Prima di farmi male al polpaccio sono andato in un centro di medicina sportiva a fare la visita, per tornare a fare tornei FIT.
Sorpresa, non la passo. Quando il medico, che forse non è un medico perché la firma sul certificato non era la sua, mi ha detto che c'era qualche problema cardiaco sono rimasto basito.

"Numerose extrasistole ventricolari in fase di sforzo". Si consigliano accertamenti.

Ne ho parlato col mio medico di base, che a sua volta è rimasto sorpreso. Mi segue da anni, sa che ho fatto tanto sport e tanti sport, anche a livello agonistico, e nessun problema è mai apparso. La motivazione, a lui e ad un altro paio di medici di mia conoscenza, è sembrata un po' tirata.

Mi hanno dato l'idoneità per attività sportiva non agonistica. NON mi hanno dato il tracciato dell'ECG.

Domanda: che senso ha? Voglio dire che se ho problemi cardiaci, cosa che scoprirò facendo gli accertamenti di cui sopra (tanto vale farli, per scrupolo e per aver una  base per eventualmente confutare la decisione di cui sopra) mi sembra logico non darmi neanche l'idoneità  non agonistica, con la quale posso comunque fare tornei sociali e partecipare ad altre attività ad alta intensità fisica.

Questa cosa che non ti diano il tracciato è sospetta.
A me è capitata una cosa simile. Vado ad uno studio medico diverso dal solito e mi trovano l'onda T invertita (whatever it means). Mi chedono di andare a fare un ecodoppler. Chiedo il tracciato, dopotutto è il mio cuore e quindi dovrebbe essere mio anche il tracciato. Non me lo danno. Si faccia controllare mi dicono.
Spaventato vado di corso in uno studio specializzato, dove mi fano l'ecodoppler. Risultato: secondo lo specialista ho il cuore di un verginello ventenne. Torno allo studio di medicina dello sport e porto i risultati. Allora tutto bene dicono stavolta. Siccome sono una persona mite non pianto casini.
Poi mi viene il sospetto, questi studi fanno business non medicina sportiva, quell'ECG è fatto da cani, e con un ecamotage mi hanno mandato a fare altri esami scaricando sugli altri responsabilità e costi di un esame ben fatto.

A pensare male si fa peccato...

doctor_tennis

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 20.02.17
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da spalama il Lun 20 Mar 2017, 11:02

Ecco bravo, parliamo anche degli strumenti con cui ti fanno la visita.
E' capitato anche a me quando ero più giovane.
Extrasistole, soffio al cuore, niente idoneità, vai subito a farti controllare.
Risultato: sono andato in ospedale allarmatissimo, mi hanno messo diecimila elettrodi e mi hanno messo a correre sul tapis roulant.

Risposta del cardiologo dell'Ospedale (non dico il nome ma uno di quelli universalemente conosciuti): ma chi è questo cazzone di medico sportivo che gli ha fatto l'ecg? Questo c'ha il cuore di un leone!!!

avatar
spalama

Messaggi : 723
Data d'iscrizione : 04.06.10
Età : 49
Località : ROMA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da Riki66 il Lun 20 Mar 2017, 13:29



In torneo tiri fuori il 110% in più il fattore emotivo può giocare a sfavore..
Se risultano molte extrasistoli già al cicloergometro se il cuore fosse mio un accertamento lo farei...
A meno che il medico sportivo sia in combutta col cardiologo per spillar quattrini... ma questo sarebbe un altro discorso..

Riki66

Messaggi : 1335
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da Riki66 il Lun 20 Mar 2017, 13:32

L' ideale è trovare un medico sportivo che sia anche cardiologo... a verona c' è ne è uno che oltre che essere entrambi è anche tennista.. se a qualcuno interessasse...

Comunque aumentando l' età la visita non diventa più dura... solo più in sicurezza .. anche se non dappertutto fanno il cicloergometro come dovrebbero agli over 45

Riki66

Messaggi : 1335
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da Doc68 il Lun 20 Mar 2017, 20:16

Matusa ha scritto:Prima di farmi male al polpaccio sono andato in un centro di medicina sportiva a fare la visita, per tornare a fare tornei FIT.
Sorpresa, non la passo. Quando il medico, che forse non è un medico perché la firma sul certificato non era la sua, mi ha detto che c'era qualche problema cardiaco sono rimasto basito.

"Numerose extrasistole ventricolari in fase di sforzo". Si consigliano accertamenti.

Ne ho parlato col mio medico di base, che a sua volta è rimasto sorpreso. Mi segue da anni, sa che ho fatto tanto sport e tanti sport, anche a livello agonistico, e nessun problema è mai apparso. La motivazione, a lui e ad un altro paio di medici di mia conoscenza, è sembrata un po' tirata.

Mi hanno dato l'idoneità per attività sportiva non agonistica. NON mi hanno dato il tracciato dell'ECG.

Domanda: che senso ha? Voglio dire che se ho problemi cardiaci, cosa che scoprirò facendo gli accertamenti di cui sopra (tanto vale farli, per scrupolo e per aver una  base per eventualmente confutare la decisione di cui sopra) mi sembra logico non darmi neanche l'idoneità  non agonistica, con la quale posso comunque fare tornei sociali e partecipare ad altre attività ad alta intensità fisica.
O uno è idoneo o non lo è affatto perchè nel caso di una partitella tra amici ti succede qualcosa, tu hai il danno ma lui va in galera.
avatar
Doc68

Messaggi : 1380
Data d'iscrizione : 23.10.13
Località : Profondo Sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da Matusa il Mar 21 Mar 2017, 09:20

Riki66 ha scritto:

Se risultano molte extrasistoli già al cicloergometro se il cuore fosse mio un accertamento lo farei...
A meno che il medico sportivo sia in combutta col cardiologo per spillar quattrini... ma questo sarebbe un altro discorso..

L'accertamento lo faccio volentieri, ho già prenotato un Holter, ma è il metodo che mi disturba, come si è capito.

Che il medico sportivo - che non era presente alla visita, dove c'era un tizio che non ha firmato il certificato - sia in combutta con altri mi pare improbabile, perché io posso andare da un cardiologo di mia scelta. Invece potrebbero contare sul fatto che dopo l'accertamento clinico tornerei da loro per un'altra visita ed il nuovo certificato, cosa che hanno implicitamente suggerito, in modo da farmi pagare il doppio di quanto avrei pagato con una sola visita.

Altra nota sgradevole, tra le domande che mi ha fatto il medico c'era "Ha fatto recentemente un'altra visita di idoneità?". Cosa dovrebbe fregargliene, se loro devono solo stabilire se sono idoneo?
avatar
Matusa

Messaggi : 153
Data d'iscrizione : 17.02.17
Località : Nord-est

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da doctor_tennis il Mar 21 Mar 2017, 10:03

@Matusa
non credo neanche io che ci sia una combutta o un complotto.
Semplicemente, certi studi fanno esami un po' raffazzonati, per usare un eufemismo.
Poi con una scusa ti mandano a fare accertamenti dove vuoi tu. Quando hanno l'esame ben fatto ti mettono la firma sull'idoneità.
Intanto si cuccano i tuoi 30/40 euro per una firma, lasciando che gli esami seri li facciano altri...
Che non ti diano i tracciati secondo me non è neache legale.

doctor_tennis

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 20.02.17
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da Riki66 il Mar 21 Mar 2017, 10:18

Chiarisco che non parlavo di combutta nel caso in questione..
Però so di un medico sportivo che manda tantissime persone ad approfondire dal cardiologo . Indicando anche il nome.... e poi regolarmente va tutto bene... può essere eccesso di zelo... può essere scaricare la responsabilità... come può essere un tajone..

Riki66

Messaggi : 1335
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da Matusa il Mar 21 Mar 2017, 12:20

Tra l'altro c'è un rischio relativo al rapporto tra colleghi. Ovvero che in presenza di un responso negativo sia più difficile averne successivamente uno positivo da altro medico.
avatar
Matusa

Messaggi : 153
Data d'iscrizione : 17.02.17
Località : Nord-est

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Visita idoneità agonistica

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum