chat
Chi è in linea
In totale ci sono 14 utenti in linea: 2 Registrati, 0 Nascosti e 12 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

seneca85, Simba

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Classifiche FIT 2014-15
Class. iniziale Risultati:
 
Guida Salva| Carica| Reset
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     

Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da Tempesta il Mar 22 Ago 2017, 17:32

La six One 95 è una delle migliori racchette ancor oggi esistente sul mercato.
Anche nella versione 95s che è VERA 6.1 95 non un surrogato.

Comunque sia più si gioca arrotato e più il piatto grande aiuta. Senza alcun dubbio
avatar
Tempesta

Messaggi : 348
Data d'iscrizione : 19.12.14
Età : 46
Località : Prato

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da correnelvento il Mer 23 Ago 2017, 16:08

Tempesta ha scritto:

Comunque sia più si gioca arrotato e più il piatto grande aiuta. Senza alcun dubbio

Io direi: DIPENDE (dal tipo di swing e tecnica).
Personalmente (e non si può dire che io non sappia toppare) imprimo uno spin più pesante con una 95 boxer 18*20 piuttosto che con una profilata tipo APD.

Concordo che la maggior parte dei giocatori sia facilitata nel top con la profilata...

Ma, nei tornei che ho giocato, le pallate più "pesanti" mi sono arrivate da gente che usava boxed.

Chiaramente non era la racchetta a dare la palla pesante in top, ma il giocatore.
Resta il fatto che questi usavano la boxed.
avatar
correnelvento

Messaggi : 11139
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da fabione65 il Mer 23 Ago 2017, 16:12

Io adesso mi sto divertendo un mondo con una 104..... tongue
Fabio.
avatar
fabione65

Messaggi : 293
Data d'iscrizione : 15.02.17
Località : Vicenza

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da Riki66 il Mer 23 Ago 2017, 19:10

Nuova o vecchia?
Sulla vecchia ho messo mezzo noene al manico per ingrandirlo anche un pò (era di mia moglie) e aggiunge pure 14gr
Poi 2+2 dalla prima orizzontale a scendere 
Era stata bilanciata trasversalmente da Simba.
Beh un gioiellino che fa bene tutto, rovescio in top compreso (e facile) ed è gentile col braccio
Con custom e corde ad hoc può andar bene dal principiante all' avanzato.
Al mare la usava un maestro che era ancora 3.1 nonostante sia veterano e si era stufato di giocare con la 98.  Senza alcun custom. Ho capito ancora una volta in più che quello che conta è solo il "sovramanego" come dicon nel nord est Very Happy

Riki66

Messaggi : 1335
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da Wacos il Gio 24 Ago 2017, 10:26

correnelvento ha scritto:
Tempesta ha scritto:

Comunque sia più si gioca arrotato e più il piatto grande aiuta. Senza alcun dubbio

Io direi: DIPENDE (dal tipo di swing e tecnica).
Personalmente (e non si può dire che io non sappia toppare) imprimo uno spin più pesante con una 95 boxer 18*20 piuttosto che con una profilata tipo APD.

Concordo che la maggior parte dei giocatori sia facilitata nel top con la profilata...

Ma, nei tornei che ho giocato, le pallate più "pesanti" mi sono arrivate da gente che usava boxed.

Chiaramente non era la racchetta a dare la palla pesante in top, ma il giocatore.
Resta il fatto che questi usavano la boxed.

Concordo.
Più controllo hai e poi puoi spingere senza timore di bucare il telone.
Comunque più che la questione del profilo secondo me conta la rigidità: per toppare a bestia ci vuole un telaio abbastanza morbido.

Troppo rigido e la palla tende a scappare
avatar
Wacos

Messaggi : 995
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 39
Località : Venezia e dintorni

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da ace59 il Gio 24 Ago 2017, 22:59

Sarà anche vero tutti i discorsi sul telaio ......ma non è che al nostro livello è la capacità tecnica che ti permette di giocare con qualsiasi piatto ?
Uno bravo a giocare gioca ,spina, spinge e fa punti anche con una padella
avatar
ace59

Messaggi : 244
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da correnelvento il Ven 25 Ago 2017, 07:25

ace59 ha scritto:Sarà anche vero tutti i discorsi sul telaio ......ma non è che al nostro livello è la capacità tecnica che ti permette di giocare con qualsiasi piatto ?
Uno bravo a giocare gioca ,spina, spinge e fa punti anche con una padella

Siamo d'accordo, Ace.

Ma è pur vero che, più scende il livello, più siamo "sensibili" ad usare racchette difficili.

Se uno bravo può usare tutto con apprezzabili risultati, è altrettanto vero che una moltitudine di giocatori amatoriali con un piatto piccolo steccherebbe 7 palle su 10...
avatar
correnelvento

Messaggi : 11139
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da Doc68 il Ven 25 Ago 2017, 08:57

correnelvento ha scritto:
ace59 ha scritto:Sarà anche vero tutti i discorsi sul telaio ......ma non è che al nostro livello è la capacità tecnica che ti permette di giocare con qualsiasi piatto ?
Uno bravo a giocare gioca ,spina, spinge e fa punti anche con una padella

Siamo d'accordo, Ace.

Ma è pur vero che, più scende il livello, più siamo "sensibili" ad usare racchette difficili.

Se uno bravo può usare tutto con apprezzabili risultati, è altrettanto vero che una moltitudine di giocatori amatoriali con un piatto piccolo steccherebbe 7 palle su 10...
Potrebbe anche essere che si cerca la stecca per giocare sporco. Very Happy
avatar
Doc68

Messaggi : 1380
Data d'iscrizione : 23.10.13
Località : Profondo Sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da frank il Mar 29 Ago 2017, 16:10

Mi avete fatto venire voglia di mid...prendo una coppia di Federer 90"
avatar
frank

Messaggi : 5633
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 46
Località : Latina...già Littoria Olim Palus

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da Doc68 il Mer 30 Ago 2017, 21:11

io mi sono tenuto una wilson six.one team 2012 leggermente modificata...
avatar
Doc68

Messaggi : 1380
Data d'iscrizione : 23.10.13
Località : Profondo Sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da max1970 il Sab 07 Ott 2017, 10:38

L'altro ieri, dopo circa un annetto, ho rigiocato con la six one 95S. Volendo fare un confronto con la SV core 100 con cui sto giocando da 1 anno direi che senz'altro la potenza è inferiore, ma controllo e precisione siamo su livelli decisamente superiori a favore della six one. Ora lasciando da parte il flex diverso (la Wilson è meno rigida di 5 punti RA), si può dire che i piatti più piccoli sono più precisi di quelli grandi o è un luogo comune anche questo?
avatar
max1970

Messaggi : 369
Data d'iscrizione : 16.02.17
Località : massa

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da Kingkongy il Sab 07 Ott 2017, 15:07

In parte sì in parte no. Dipende come flette e deflette la racchetta.
Il fatto che abbia tanto controllo è un vantaggio non su quello che tiri tu ma su quello che tira l'avversario...pertanto il colpo di risposta "è più preciso". Ma è una precisione relativa, non assoluta.
L'unica precisione assoluta la si ha col servizio, dove si tira a palla ferma.
Federer tirava su un fazzoletto prima e continua a tirare sul francobollo adesso. Bisognerebbe chiedere ai veri "manici" che hanno attraversato la transizione 85"-->97" o 100".

Kingkongy

Messaggi : 574
Data d'iscrizione : 07.02.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da Doc68 il Lun 09 Ott 2017, 13:28

però sarei curioso di vedere tutti i cosiddetti fenomeni da forum a giocare con un piatto 85 o 90 e vedere cosa vien fuori...
avatar
Doc68

Messaggi : 1380
Data d'iscrizione : 23.10.13
Località : Profondo Sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da Wacos il Lun 09 Ott 2017, 15:24

Doc68 ha scritto:però sarei curioso di vedere tutti i cosiddetti fenomeni da forum a giocare con un piatto 85 o 90 e vedere cosa vien fuori...

Se uno gioca male gioca male, anche con un 135''.

Il piatto mid è limitante in difesa rispetto ad un midplus, indipendentemente da chi la impugna, ma non tanto per la dimensione del piatto, quanto per il fatto che di solito le mid sono piuttosto pesanti e difficili da manovrare.

Poi ci sono mid e mid: La mia yonex vcore 95d era ben più difficile della pro staff 90 che uso adesso, perchè aveva uno sweetspot minuscolo in confronto ed era la metà meno stabile.









avatar
Wacos

Messaggi : 995
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 39
Località : Venezia e dintorni

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da ace59 il Lun 09 Ott 2017, 16:32

Doc68 ha scritto:però sarei curioso di vedere tutti i cosiddetti fenomeni da forum a giocare con un piatto 85 o 90 e vedere cosa vien fuori...

Al nostro livello non credo cambi moltissimo.
Chi gioca più o meno bene e ha almeno 50 anni gioca uguale ( per 30 minuti)
Chi non ha mai giocato con una prostaff di 25vanni fa ci metterà un po a capire
Sempre di scarsi parliamo dove il gap dell' attrezzo e meno importante delle basi tecniche
avatar
ace59

Messaggi : 244
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da correnelvento il Lun 09 Ott 2017, 17:04

ace59 ha scritto:
Doc68 ha scritto:però sarei curioso di vedere tutti i cosiddetti fenomeni da forum a giocare con un piatto 85 o 90 e vedere cosa vien fuori...

Al nostro livello non credo cambi moltissimo.
Chi gioca più o meno bene e ha almeno 50 anni gioca uguale ( per 30 minuti)
Chi non ha mai giocato con una prostaff di 25vanni fa ci metterà un po a capire
Sempre di scarsi parliamo dove il gap dell' attrezzo e meno importante delle basi tecniche

Quoto
avatar
correnelvento

Messaggi : 11139
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da Doc68 il Mer 11 Ott 2017, 12:02

fino ad un certo punto... quelli old school forse... le new entry un pò meno.
avatar
Doc68

Messaggi : 1380
Data d'iscrizione : 23.10.13
Località : Profondo Sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piatti piccoli: uno spunto di riflessione.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum