Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 14 utenti in linea: 2 Registrati, 0 Nascosti e 12 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

correnelvento, pasky76

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Wimbledon 2018
Da Eiffel59 Oggi alle 09:28

» Genitori di tennisti
Da lob4thewin Oggi alle 08:59

» è iniziata la d/4d/3 ecc. parliamone per chi la gioca
Da muster Ieri alle 22:51

» Le chicche di wetton...
Da wetton76 Ieri alle 21:26

» Djkovic è al capolinea ?
Da Attila17 Ieri alle 21:17

» Artech Artengo CUSTOM recensione
Da Tempesta Ieri alle 21:04

» Ultra si Ultra no
Da Raffus Ieri alle 20:16

» Basse tensioni e vibrazioni racchetta
Da doppiofallo Ieri alle 16:35

» Prince Woodie
Da jimmyita Sab 14 Lug 2018, 18:07

» La situazione dei fantastici 3.
Da ace59 Sab 14 Lug 2018, 15:01

» Ciao a tutti sono Raffus!
Da ace59 Sab 14 Lug 2018, 14:58

» Fabione65 Vs Simba 5 Giugno a Vicenza
Da Riki66 Sab 14 Lug 2018, 13:34

» Partitella di rientro post infortunio
Da Matteo1970 Sab 14 Lug 2018, 09:40

» Giovani italiani fanno ben sperare ( lontani dalla federazione) crescono Musetti e Nardi
Da Tempesta Sab 14 Lug 2018, 01:19

» Polystar energy
Da gilgamesh Ven 13 Lug 2018, 10:43

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     
chat

U. S. Open 2017

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da Matusa il Mar 12 Set 2017, 09:22

correnelvento ha scritto:Uno spezzone interessante di un'intervista di Mc Enroe (da Ubitennis):


È la cosa più incredibile che ho visto fare nella mia vita a un uomo della sua età». 

Come non essere d'accordo?


Mi sa che Mac guardava altrove, o forse era troppo giovane quando Rosewall vinceva gli US open e subito dopo gli Australian open, a cavallo fra il '70 e il '71, a 36 anni. In Australia ne aveva già 37, e vinse senza perdere un set.  

Oltre a questo va ricordato che vinse il suo ultimo Slam 19 anni dopo aver vinto il primo. Per ora Federer è riuscito a vincerne uno 14 anni dopo il primo.

Vale la pena ricordare anche che nel 1972 Rosewall vinse le WCT finals in 5 set su Laver: 4-6 6-0 6-3 6-7 7-6.
avatar
Matusa

Messaggi : 488
Data d'iscrizione : 17.02.17
Località : Nord-est

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da correnelvento il Mar 12 Set 2017, 10:08

Matusa: a quel tempo giocavano al rallentatore!

Non è MINIMAMENTE paragonabile il gioco di quei tempi...

L'età era molto, ma molto meno penalizzante che nel tennis MOOSTRUOSAMENTE fisico di oggi.
avatar
correnelvento

Messaggi : 13475
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (rassegnato alla Ciociaria)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da correnelvento il Mar 12 Set 2017, 11:17

In ogni caso, massimo rispetto per Ken...

avatar
correnelvento

Messaggi : 13475
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (rassegnato alla Ciociaria)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da Matusa il Mar 12 Set 2017, 14:22

È vero, il tennis di oggi richiede un atletismo che una volta non dico non c'era, ma almeno non era così fondamentale. Però giocavano con altre racchette. Il gioco era più difficile, quindi più faticoso mentalmente. C'era anche un aspetto di fatica fisica dovuto al fatto che le racchette spingevano meno. Un recupero con la racchetta di legno richiedeva più forza. Un pallonetto non lo facevi mettendo la racchetta davanti alla palla, come ora. Eccetera.
Sarei anche curioso di vedere dei calcoli sul tempo di gioco effettivo di una partita dell'era del legno vs una partita dell'era degli asciugamani.

E anche allora di gente che vinceva a 36 anni non ce n'era molta.
avatar
Matusa

Messaggi : 488
Data d'iscrizione : 17.02.17
Località : Nord-est

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da correnelvento il Mar 12 Set 2017, 15:27

Ce ne stava molta più di adesso di gente che vinceva da anziana...

Badge vinse oltre i 45
Pancho Gonzales ben oltre i 40 vinse contro il numero uno dei dilettanti.
Laver.
Rosewall.

E tantissimi altri.

Non era un'eccezione, a quei tempi, vincere a 35 anni.

Io, come te, matusa, ho giocato (e gioco) con il legno.

Il tennis moderno è MOLTO più faticoso ed USURANTE.

Non a caso, gli infortuni, oggi, sono molto più seri e ricorrenti che ai tempi di Ken.

Poco, ma sicuro.
avatar
correnelvento

Messaggi : 13475
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (rassegnato alla Ciociaria)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da correnelvento il Mar 12 Set 2017, 15:32

Inoltre, contesto vivamente, che il gioco di una volta fosse più faticoso mentalmente.

A livello mentale, a parer mio, il gioco odierno è ESTREMAMENTE più faticoso di quello di un tempo.
avatar
correnelvento

Messaggi : 13475
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (rassegnato alla Ciociaria)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da ace59 il Mar 12 Set 2017, 16:39

vero

i tennisti attuali devono fare le stesse cose che facevano Lever&Co ma
con più forza
più velocemente
per molte più volte
con una intensità maggiore
con un contesto amrketing/finanziario che aggiunge carica mentale

non ci possono essere paragoni
avatar
ace59

Messaggi : 928
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da max1970 il Mar 12 Set 2017, 21:53

ace59 ha scritto:vero

i tennisti attuali devono fare le stesse cose che facevano Lever&Co ma
con più forza
più velocemente
per molte più volte
con una intensità maggiore
con un contesto amrketing/finanziario che aggiunge carica mentale

non ci possono essere paragoni

Penso non ci siano dubbi su questo! con tutto il rispetto per Rosewall che è un mito (lo è per Rino Tommasi, quindi lo è anche per me Smile ) la sua impresa non è davvero paragonabile a quella di Federer, d'altronde basta analizzare i campioni degli ultimi 40 anni e non se ne trova nessuno così longevo e vincente al tempo stesso: Borg, Mc Enroe, Connors (longevo, ma non vincente), Lendl, Edberg, Wilander, Becker, Courier, Sampras. Solo Agassi ha saputo prolungare la sua carriera dopo i 30 ad alti livelli ancora per diversi anni, ma non ai livelli di Federer. Vedremo cosa saranno capaci di fare Nadal, Djokovic e Murray, se anche loro faranno mirabilie nei prossimi anni allora si aprirà un altro discorso, ma è prematuro parlarne ora.
avatar
max1970

Messaggi : 1079
Data d'iscrizione : 16.02.17
Età : 47
Località : massa

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da fabione65 il Mar 12 Set 2017, 22:06

Mah...secondo me Roger e Rafa inarrivabili. Nole e Andy a meno di clamorose sorprese o ritorni in grande stile sono gia' alla frutta e temo non possano tornare a grandi livelli anche perche' i giovani avanzano sempre di piu'.
Fabio.
avatar
fabione65

Messaggi : 853
Data d'iscrizione : 15.02.17
Località : Vicenza

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da Matusa il Mar 12 Set 2017, 22:41

Matusa ha scritto:
E anche allora di gente che vinceva a 36 anni non ce n'era molta.  

correnelvento ha scritto:Ce ne stava molta più di adesso di gente che vinceva da anziana...

Badge vinse oltre i 45
Pancho Gonzales ben oltre i 40 vinse contro il numero uno dei dilettanti.
Laver.
Rosewall.

E tantissimi altri.

Citare Budge, Gonzalez, Laver, Rosewall è una conferma della mia tesi, più che una smentita. Citi i grandissimi, che essendo tali hanno vinto anche in età sportiva avanzata. Invece ho qualche dubbio sui tantissimi altri. Tra l'altro stiamo parlando del vertice, di chi vince gli Slam,non di tornei qualsiasi.

A proposito del logorio e del numero di partite, considerate che quelli citati hanno giocato nei circuiti pro, in cui si giocava molto di più che nei tornei "dilettanti", e ad un livello superiore, perché giocavano solo i migliori. Per fare un esempio, Budge nel 1946, quindi a 31 anni, giocò una serie con Riggs che finì  24-22. 46 incontri tra i migliori tennisti dell'epoca, come se Federer e Nadal avessero giocato 46 volte in un solo anno. E non giocarono solo tra di loro, ovviamente.

Se poi andate a guardare i risultati degli slam dell'era di Laver, vedrete che spesso quei mostri giocavano e vincevano anche il doppio e a volte addirittura il doppio misto. Laver ha vinto 13 Slam in singolo, 6 nel doppio e 3 nel doppio misto. Non si può dire che giocare tre tornei in simultanea non fosse logorante.

A proposito del logorio del tennis moderno, è vero che le palline viaggiano molto più forte, ma è anche vero che a causa di questo i palleggi durano di meno. Esagerando un po', per capirsi, questo tipo di tennis favorisce chi ha un fisico da sprinter, potente ed esplosivo, mentre ai tempi di Laver e Rosewall il tennis favoriva più i fisici da fondista, leggeri e resistenti.
avatar
Matusa

Messaggi : 488
Data d'iscrizione : 17.02.17
Località : Nord-est

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da Philo Vance il Mer 13 Set 2017, 00:38

Paragonare campioni di epoche diverse nello sport,dove ci sono stati grandi cambiamenti nella preparazione fisica,nell' attrezzature ecc... ,è come entrare in un loop ,dove magari è piacevoli ricordare i giocatori del passato ma è impossibile trovare risposte attendibili e da cui non se ne può uscire.

Già paragonare i giocatori moderni con quelli di 20 anni fa lascia il tempo che trova,dato che in questi anni ci sono stati grossi sviluppi nelle corde( mono) e anche nei telai.

Per me ha senso dire ad esempio,Federer è il più forte della sua generazione... Se poi vogliamo parlare di gusti personali,allora naturalmente ognuno ha le sue preferenze. Imho.
avatar
Philo Vance

Messaggi : 688
Data d'iscrizione : 25.06.17
Località : Dove posso tennistare

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da correnelvento il Mer 13 Set 2017, 05:57

Philo: non si sta parlando di chi fosse il più forte...

È chiaro che non si può stabilire.

Si parlava del fatto se sia più faticoso il tennis di oggi, o quello dei "gesti bianchi".

Per me, non c'è proprio storia.

Quello di oggi, estremamente più faticoso.
avatar
correnelvento

Messaggi : 13475
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (rassegnato alla Ciociaria)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da Riki66 il Mer 13 Set 2017, 06:59

La palla viaggia di più, per cui scatti e frenate son molto più violenti. Fisicamente non c'è storia. Anche mentalmente c' è molto più stress. Il tennis è diventato molto più lavoro e meno divertimento, non per tutti ma per molti
avatar
Riki66

Messaggi : 2213
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da Philo Vance il Mer 13 Set 2017, 07:35

Qualche tempo fa vidi la finale 82 italia -Germania...
Mi sembrava andassero a rallentatore,ritmi di gioco bassissimi a parte il contropiede di Conti Very Happy
 
C'è stata una tale evoluzione nella preparazione, negli allenamenti e ahimè anche nella " farmacia " dello sport che anche dal punto di vista della fatica è difficile stabilire qualcosa.Mi spiego.

Il tennis di roswell ,laver ecc...,richiedeva soprattutto grande tecnica,le racchette non permettevano certi colpi e certe velocità e quindi a ritmi bassi la tecnica era predomininante,anche se ovviamente anche allora chi ne aveva di più al 5 set vita vinceva.
Oggi il tennis è un altro gioco,fatto di ritmo e rotazioni,RICHIEDE un fisico bestiale che deve sopportare stress indubbiamente superiori al passato sia per i ritmi di gioco sia perché giocano praticamente 11 mesi all'anno.

Certo che vedere carreno busta e Anderson giocare per la finale di uno slam,porta a chiedersi se tutta questa evoluzione sia davvero qualcosa di positivo...
avatar
Philo Vance

Messaggi : 688
Data d'iscrizione : 25.06.17
Località : Dove posso tennistare

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da correnelvento il Mer 13 Set 2017, 10:29

Philo: non ho dubbi riguardo alla tua ultima osservazione:

Io preferisco il tennis di una volta: quello di oggi NON MI PIACE!

avatar
correnelvento

Messaggi : 13475
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (rassegnato alla Ciociaria)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da Antaniserse il Mer 13 Set 2017, 11:08

correnelvento ha scritto:Si parlava del fatto se sia più faticoso il tennis di oggi, o quello dei "gesti bianchi".

Per me, non c'è proprio storia.

Quello di oggi, estremamente più faticoso.

Non solo come tecnica, tra l'altro... per tutte le menate del ranking ecc. i ritmi che tengono nel corso dell'anno sono massacranti

Ogni tanto li si sfotte un po' tutti per l'abuso del medical timeout, ma non credo sia casuale e non necessariamente una tattica; sono davvero, in media, più "rotti" di come erano un tempo.

_________________
"I am not perfect and neither was my career. In the end tennis is like life, messy."
Marat Safin
avatar
Antaniserse
Admin

Messaggi : 1078
Data d'iscrizione : 09.12.09
Età : 45
Località : Genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: U. S. Open 2017

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum