chat
Chi è in linea
In totale ci sono 20 utenti in linea: 6 Registrati, 0 Nascosti e 14 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Chiros, correnelvento, Doc68, Kingkongy, Marpaist, spalama

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Alimentazione: tutte le cazzate che ci hanno detto fino ad oggi
Da Chiros Oggi alle 10:28

» Dichiarazione solenne.
Da correnelvento Oggi alle 10:08

» Campionati serie A
Da spalama Oggi alle 09:52

» Passione o fissazione?
Da correnelvento Ieri alle 18:23

» Dichiarazione SOLENNEX
Da marco61 Ieri alle 15:27

» basta prove racchette per me
Da max1970 Ieri alle 15:09

» RACCHETTE: inesorabile cambio di rotta... dovuto all'età
Da fabione65 Ieri alle 13:52

» Racchetta di Connors
Da Doc68 Ieri alle 10:59

» Quando si raggiunge il proprio potenziale tennistico
Da correnelvento Sab 09 Dic 2017, 17:42

» Invecchiamo prima nel corpo o nella mente?
Da Riki66 Sab 09 Dic 2017, 16:49

» Percezione del proprio gioco
Da Maio77 Ven 08 Dic 2017, 17:58

» Vitamina D3
Da Tempesta Ven 08 Dic 2017, 14:07

» IL GALATEO DEL TENNISTA
Da Philo Vance Ven 08 Dic 2017, 08:43

» orologi per tennis
Da correnelvento Ven 08 Dic 2017, 08:30

» Pablo Cuevas
Da Tempesta Gio 07 Dic 2017, 23:18

Classifiche FIT 2014-15
Class. iniziale Risultati:
 
Guida Salva| Carica| Reset
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     

Percezione del proprio gioco

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Percezione del proprio gioco

Messaggio Da correnelvento il Gio 07 Dic 2017, 14:14

Parlando ieri sera con un amico di questo argomento, ho deciso di aprire un post dedicato.

Credo sia un fatto acclarato che una gran quantità di giocatori da circolo si sopravvalutino tennisticamente...
ma questi sono di molto inferiori percentualmente a quelli che pensano di avere uno stile nei colpi molto al di sopra di quello reale.

Attenzione: non sto parlando di "livello di gioco": sto parlando solo di stile e tecnica del colpo.

Questa sopravvalutazione (naturalmente fatta in buona fede) nasce dal fatto, piuttosto ovvio, che non CI SI VEDA mentre si gioca, unito al fatto che siamo abituati a vedere i colpi dei campioni in TV.

Per questo consiglio a tutti di visualizzarsi in un video, possibilmente in partita con pari-livello.

Vi assicuro che potreste avere delle SGRADITISSIME sorprese.

Io stesso, che mi ritengo una persona molto realistica e autocritica, quando mi vidi per la prima volta in video, rimasi tra lo stupito ed il nauseato: ero ancora più BRUTTO nel gioco di quanto già brutto mi aspettassi di essere.

Per questo non me la prendo quando molti giocatori di circolo, tecnicamente più SCARSI di me, attribuiscono le mie vittorie a fattori fisici o di testa.

"Vinci perchè sei più preparato fisicamente, perchè sei più resistente..." sottolineando in maniera implicita di essere "tecnicamente" più forti.

Ovviamente a volte è verissimo: Ace59,verosimilmente, in partita completa perderebbe contro di me, anche se indubbiamente è tecnicamente più forte.

Con Spalama vinco e perdo, ed è INDUBBIAMENTE superiore a me come tecnica...

Ma ripeto, una gran parte di giocatori da circolo, con cui vinco regolarmente, ritiene ERRONEAMENTE di avere una tecnica superiore alla mia.
In buona fede.

Perchè?

Semplice: non si è mai visto in un video! pirat

Cosa ne pensate in merito?
avatar
correnelvento

Messaggi : 11353
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da ThirdEye il Gio 07 Dic 2017, 14:24

E' esattamente come dici tu. Nè più nè meno. Io stesso mi sono rivisto qualche mese fa in un esercizio a cesto sul dritto (di gran lunga il mio colpo migliore) e mi sono fatto pena, pietà e compassione. Però tutti i suggerimenti del maestro che facevo fatica a capire sono diventati immediatamente chiarissimi dopo aver visto il video.
A parziale discolpa posso dire che visti in video anche i miei compagni di gruppo facevano ancora più schifo di quel che sembrava vedendoli colpire dal vivo.
Il video è impietoso al 100%, se c'è una virgola fuori posto salta fuori. E molto probabilmente è anche perchè di solito siamo abituati a vedere in video quelli bravi sul serio, campioni che giocano a tennis da 30 anni e non sbagliano un appoggio.
avatar
ThirdEye

Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 20.02.17
Località : Milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da max1970 il Gio 07 Dic 2017, 14:43

Aggiungerei che oltre a sopravvalutarsi il tennista da circolo sottovaluta gli avversari. Perché? semplice, perché gli avversari li vede giocare, notando tutte le mancanze, mentre non vede se stesso....come dici tu, vedersi in video da una bella ridimensionata. Io dopo essermi visto sono rimasto abbastanza choccato da quanto facevo schifo ed addirittura adesso quando gioco a volte mi sento addosso quella sensazione fastidiosa che ho provato rivedendomi in video! Sarei curioso di rivedermi perché da allora sono passati almeno 4 anni, magari sono migliorato un po Smile. Comunque su tecnica e stile credo che spesso le idee siano molto confuse, se uno sembra bello quando colpisce, ma la sua palla va più fuori che dentro sarà magari stiloso, ma di tecnica non penso ne abbia molta.
avatar
max1970

Messaggi : 503
Data d'iscrizione : 16.02.17
Località : massa

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da Attila17 il Gio 07 Dic 2017, 14:50

Concordo in pieno, anche a me è capitato di vedermi in video in due situazioni, uno fatto casalingo col cellulare sul servizio ( che è sempre stato il mio colpo forte anche tecnicamente) ecco sembrava di vedere l ippopotamo di Disney che ballava.....na schifezza.....eppure quando lo faccio mi sembra sempre giusto.
Però come dice Third vedendolo mi ha aiutato a capire dei difetti e da li sono andato a milgiorarlo molto.
L altra siutazione me l ha fatta vedere un mio amico maestro di un grosso tennis club di Milano che viene in vacanza in Liguria.
Mi ha registrato con un ipad e con un programma che aveva lui mi ha fatto vedere il mio diritto in slow motion e in contemporanea quello di Nole, lo stesso col mio rovescio bimane e quello di Rafa..... ecco roba da accapponare la pelle...... piegamento nullo , movimento azzerato, chiusura boh...... li veramente si capisce cosa vuol dire giocare a tennis bene e cosa vuol dire pallettare per divertirsi.
Cmq molto interessante.
Ciao
avatar
Attila17

Messaggi : 240
Data d'iscrizione : 14.02.17
Età : 48
Località : Albissola Marina

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da Incompetennis il Gio 07 Dic 2017, 15:11

Quello che mi ha più impressionato, rivedendomi, è la lentezza della palla. Non dico che mi aspettassi un missile ma manco una palletta asmatica e lumachevole. Poi mi vedo più impacciato e lento e con meno capelli .....
Insomma vedo tutto in peggio ma, a mia difesa, anche miei compagni hanno la stessa impressione di loro stessi.
Che poi tantissimi più scarsi di me si sopravvalutino è assodato. Gente che batto facilmente (pochi in verità) mi devono sempre spiegare come impostare il dritto /rovescio e, ma sì, anche la tattica di gioco ...... Meno male che per me è solo un gioco dove cerco esclusivamente di divertirmi e non prendermi sul serio .....
avatar
Incompetennis

Messaggi : 1847
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da Riki66 il Gio 07 Dic 2017, 15:45

La percezione è davvero sbagliata! A me sembrava di correre

Riki66

Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da ace59 il Gio 07 Dic 2017, 15:51

La questione posta da Giovanni é
" la maggior parte delle persone che batto regolarmente si credono tecnicamente superiori a me e pensano di perdere solo perché sono fisicamente o tatticamente superiore "

Da cui il consiglio andatevi a vedere e capirete tante cose

Come spesso gli capita Giovanni lancia un tema stimolante
Ci sopravvalutiamo TECNICAMENTE ?

Certo che si !!!!
Ed è un bene, diversamente non metteremo mai piede in un campo da tennis
La nostra mente genera una visione positiva per proteggerci
Vale nel tennis ma anche nella vita

Comunque Giovanni grazie per il complimento ma togli pure il "verosimilmente ace perderebbe con me "

avatar
ace59

Messaggi : 283
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da superpipp(a) il Gio 07 Dic 2017, 15:52

personalmente mi sono rivisto in qualche spezzone di video, girato a Verona, sono imbarazzante Very Happy Very Happy

ciao
SP
avatar
superpipp(a)

Messaggi : 2561
Data d'iscrizione : 27.08.12
Età : 62
Località : Vesuvio

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da correnelvento il Gio 07 Dic 2017, 15:56

Ace: se avessi la tua prima di servizio e il tuo rovescio, sarei un 3.3.

Almeno
avatar
correnelvento

Messaggi : 11353
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da Matador66 il Gio 07 Dic 2017, 16:23

Sono d'accordo con il post di apertura, molti si sopravvalutano e danno motivazioni diverse alle proprie sconfitte.
Io purtroppo sono esattamente l'opposto, a volte quando gioco con amici forti, quasi mi intimorisco pensando di fargli perdere tempo visto che non sono proprio un granché.
Poi mi sono visto in un video e.....ANCORA PEGGIO,,,,,mi sembravo un burattino.
Se riesco lo metto nella sezione dei video, così vi fate 4 risate (forse anche più di 4)

Matador66

Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.10.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da fabione65 il Gio 07 Dic 2017, 16:32

Io ho spento il tutto dopo 20 secondi di video....e non l'ho piu' rivisto!!!!!!!
Fabio.
avatar
fabione65

Messaggi : 361
Data d'iscrizione : 15.02.17
Località : Vicenza

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da correnelvento il Gio 07 Dic 2017, 17:01

Matador66 ha scritto:
Poi mi sono visto in un video e.....ANCORA PEGGIO,,,,,mi sembravo un burattino.
Se riesco lo metto nella sezione dei video, così vi fate 4 risate (forse anche più di 4)

Mata: tranquillo che qui (al contrario che da altre parti) non ci sono fenomeni da tastiera che pontificano...
avatar
correnelvento

Messaggi : 11353
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da muster il Gio 07 Dic 2017, 18:10

io ho fatto domenica scorsa un video per vedere come era cambiato il mio servizio .
e sono rimasto un po male ,pensavo chissa che ,invece ho solo migliorato il movimento con le gambe per il resto è rimasto uguale .
dritto e rovescio sono rimasti quelli di prima, non molto belli da vedere .
non mi ricordo più come si fa .se qualcuno mi aiuta lo metto sul sito cosi lo vedono anche gli altri e mi danno delle dritte grazie
avatar
muster

Messaggi : 487
Data d'iscrizione : 17.01.11
Località : bergamasco adottivo ma nato in brianza

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da ace59 il Gio 07 Dic 2017, 20:19

correnelvento ha scritto:Ace: se avessi la tua prima di servizio e il tuo rovescio, sarei un 3.3.

Almeno


Vedere Corre che scende in campo da 3.3 contro il malcapitato di turno che dopo i primi scambi pensa " questo me lo pappo on 10 minuti" , non ha prezzo
avatar
ace59

Messaggi : 283
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da Doc68 il Gio 07 Dic 2017, 22:28

Io credo di giocare come Lendl ed invece gioco come il ragionier Filini! Very Happy
avatar
Doc68

Messaggi : 1576
Data d'iscrizione : 23.10.13
Località : Profondo Sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da marco61 il Ven 08 Dic 2017, 00:07

muster ha scritto:io ho fatto domenica scorsa un video per vedere come era cambiato il mio servizio .
e sono rimasto un po male ,pensavo chissa che ,invece ho solo migliorato il movimento con le gambe per il resto è rimasto uguale .
dritto e rovescio sono rimasti quelli di prima, non molto belli da vedere .
non mi ricordo più come si fa .se qualcuno mi aiuta lo metto sul sito cosi lo vedono anche gli altri e mi danno delle dritte grazie
L'hai pubblicato su Youtube?

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller



"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
avatar
marco61
Admin

Messaggi : 9381
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 56
Località : sanremo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da muster il Ven 08 Dic 2017, 10:28

No devo capire anche li come si fa non mi ricordo più .più tardi provo e ti faccio sapere
avatar
muster

Messaggi : 487
Data d'iscrizione : 17.01.11
Località : bergamasco adottivo ma nato in brianza

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da veterano il Ven 08 Dic 2017, 12:08

In Generale senza esserci mai visti giocare si pensa di avere lo stile di Federer poi dopo tre minuti di video ci rendiamo conto di assomigliare di piu' all orso Yoghy.... Very Happy .
IL problema del non riuscire a superare l'ostacolo dal perdere da uno con uno stile magari non tanto bello da vedere e che si tende a soppravalutarsi troppo oppure a sottostimare l'avversario,cose che non fanno parte del giocare a tennis...il campo parla....il mio problema era inverso,almeno quando non conoscevo l'avversario e lo guardavo giocare da fuori.....pensavo cacchio che botte che mena questo sicuro che domani mi spiezza in due....poi in campo le cose andavano diversamente..ma anche se il mio livello era abbastanza buono la percezione che avevo da fuori dal campo era molto diversa dalla realta,non perche' non avessi fiducia nei miei mezzi ma perche' guardando giocare gli altri mi sembrava che corressero molto piu di me e menassero mazzate che io non avrei mai tirato....poi in campo le cose andavano diversamente e il gigante che avevo visto giocare il giorno prima di riduceva ad un normalissimo giocatore che si poteva battere tranquillamente.....la percezione visiva a volte di fa credere una cosa...poi il verdetto del campo ti riport alla realta'....non pensate di essere piu' o meno forti del vostro avversario..e' sbagliato in entrambi i casi.....scendente in campo per vincere..... e per fare del vostro meglio....il campo ha sempre ragione....non si parte mai come vincitori assoluti ne come sconfitti....saluti a tutti e buon Tennis
avatar
veterano

Messaggi : 861
Data d'iscrizione : 09.01.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da Philo Vance il Ven 08 Dic 2017, 12:37

Quotone
avatar
Philo Vance

Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 25.06.17
Località : Dove posso tennistare

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da Doc68 il Ven 08 Dic 2017, 12:38

veterano ha scritto:In Generale senza esserci mai visti giocare si pensa di avere lo stile di Federer poi dopo tre minuti di video ci rendiamo conto di assomigliare di piu' all orso Yoghy.... Very Happy .
IL problema del non riuscire a superare l'ostacolo dal perdere da uno  con uno stile magari non tanto bello da vedere e che si tende a soppravalutarsi troppo oppure a sottostimare l'avversario,cose che non fanno parte del giocare a tennis...il campo parla....il mio problema era inverso,almeno quando non conoscevo l'avversario e lo guardavo giocare da fuori.....pensavo cacchio che botte che mena questo sicuro che domani mi spiezza in due....poi in campo le cose andavano diversamente..ma anche se il mio livello era abbastanza buono la percezione che avevo da fuori dal campo era molto diversa dalla realta,non perche' non avessi fiducia nei miei mezzi ma perche' guardando giocare gli altri mi sembrava che corressero molto piu di me e menassero mazzate che io non avrei mai tirato....poi in campo le cose andavano diversamente e il gigante che avevo visto giocare il giorno prima di riduceva ad un normalissimo giocatore che si poteva battere tranquillamente.....la percezione visiva a volte di fa credere una cosa...poi il verdetto del campo ti riport alla realta'....non pensate di essere piu' o meno forti del vostro avversario..e' sbagliato in entrambi i casi.....scendente in campo per vincere..... e per fare del vostro meglio....il campo ha sempre ragione....non si parte mai come vincitori assoluti ne come sconfitti....saluti a tutti e buon Tennis
Il problema è nella maggior parte dei casi (forse) di natura Mentale più che reale/fisica, giusto. Siamo pronti a pensare che uno con uno stile impeccabile sia forte mentre quello inguardabile uno scarsone, in campo cambia tutto: ho visto molti bellocci perdere con i classici "cummenda" con stile zero ma con efficacia di tutto rispetto, come il classico lupo della terra battuta che fa fuori (con tattica ed esperienza) anche i più promettenti giocatori in crescita.
avatar
Doc68

Messaggi : 1576
Data d'iscrizione : 23.10.13
Località : Profondo Sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da gianlugi1978 il Ven 08 Dic 2017, 14:53

Stranamente io ho sempre la percezione opposta, mi capita di pensare a quanto sia “forte” tizio o caio vedendoli giocare e se io possa farlo a quel “livello” per poi essere sistematicamente “smentito” dai risultati in campo. Solitamente, tendo a non fare valutazioni di carattere tecnico, perché credo che al nostro livello siano altri fattori più determinanti.
avatar
gianlugi1978

Messaggi : 507
Data d'iscrizione : 16.03.11
Età : 39
Località : Palagiano (Ta)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da Maio77 il Ven 08 Dic 2017, 17:58

A me rivedendomi quello che più ha colpito in negativo non erano tanto i colpi che comunque andavano a due km/h quanto la completa assenza di un gioco di gambe... praticamente tendo ad aspettare passivamente la palla. E dire che fino ad allora tendevo a considerami un giocatore che faceva della mobilità il suo punto di forza... ho provato a forzarmi nel non rimanere inchiodato con i piedi e dopo 20 minuti ero cotto!!
avatar
Maio77

Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 05.11.17
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Percezione del proprio gioco

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum