Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 4 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 4 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Love 30
Da Kingkongy Oggi alle 01:05

» E se....volessi provare una racchetta nuova????Casting per la nuova arma possibile
Da gabr179 Oggi alle 00:15

» 15 SETTEMBRE REUNION a FIRENZE
Da Attila17 Ieri alle 23:24

» Cercasi acquirente Donnay Allwood 102
Da Tempesta Ieri alle 22:59

» è iniziata la d/4d/3 ecc. parliamone per chi la gioca
Da muster Ieri alle 15:35

» Discussione complessa
Da superpipp(a) Ieri alle 12:13

» Artech Artengo CUSTOM recensione
Da st13 Mar 17 Lug 2018, 21:42

» Corde su Yonex Ezone 100 300 gr
Da marco61 Mar 17 Lug 2018, 18:19

» borg mc enroe il film
Da fabione65 Mar 17 Lug 2018, 15:30

» Le chicche di wetton...
Da ace59 Mar 17 Lug 2018, 15:22

» Genitori di tennisti
Da Chiros Mar 17 Lug 2018, 11:14

» Wimbledon 2018
Da max1970 Lun 16 Lug 2018, 21:43

» Leggere i tuoi messaggi
Da st13 Lun 16 Lug 2018, 15:09

» Djkovic è al capolinea ?
Da Attila17 Dom 15 Lug 2018, 21:17

» Ultra si Ultra no
Da Raffus Dom 15 Lug 2018, 20:16

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     
chat

Il Tennis di una volta

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

Il Tennis di una volta

Messaggio Da Everglow il Mer 13 Dic 2017, 17:15

Salve a tutti, sono nuova.
Apro questo topic con una grande curiosità, sperando di scoprire qualcosa di più; Mi sono riavvicinata al tennis da poco e con il nuovo insegnante sento sempre nominare con una grande nota di malinconia, da parte sua, questo tennis di una volta.
Ma in cosa consisterebbe esattamente? Ora, con questa espressione naturalmente non intendo far riferimento al tennis delle origini ma a quello di qualche decennio fa. Quali erano i colpi più utilizzati? Come venivano utilizzati?
Insomma, tutto quello che vi verrà in mente (anche qualche aneddoto se volete) è ben accetto.

Everglow

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 13.12.17
Località : .

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da ThirdEye il Mer 13 Dic 2017, 17:29

La differenza è abbastanza marcata, sia negli attrezzi, sia nella velocità e rotazione media dei colpi, sia nella velocità e resistenza degli atleti. Un buon punto di partenza può essere questo, un bel confronto fra questi due video:



avatar
ThirdEye

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 20.02.17
Località : Milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da fabione65 il Mer 13 Dic 2017, 17:33

L'unica cosa che non e' cambiata e' la bandana!!!!! Very Happy Very Happy Very Happy
Fabio.
avatar
fabione65

Messaggi : 861
Data d'iscrizione : 15.02.17
Località : Vicenza

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da Attila17 il Mer 13 Dic 2017, 17:51

Si però le voleè di Mac al giorno d oggi se le sognano......
Che tocco che aveva impressionante.

avatar
Attila17

Messaggi : 1326
Data d'iscrizione : 14.02.17
Età : 48
Località : Albissola Marina

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da correnelvento il Mer 13 Dic 2017, 17:57

Credo che il tuo maestro si riferisca al fatto che, nel periodo che intende, la ovvia minore velocità degli scambi permetteva di osservare tanti stili diversi di gioco.

Cosa che oggi è pressoché impossibile, dato che il modo di giocare è del tutto uniformato.
avatar
correnelvento

Messaggi : 13502
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (rassegnato alla Ciociaria)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da marco61 il Mer 13 Dic 2017, 18:29

Se il tuo maestro è più o meno mio coetaneo, proverà nostalgia per un tennis che permetteva largo spazio alla fantasia.
Anche se devo dire che colpi come la smorzata, praticamente spariti per oltre un decennio, tornano a farsi vedere sui campi da tennis con una certa frequenza.
Ai ritmi attuali spesso si è costretti a giocare ben lontani dalla linea di fondo, per cui i colpi "di fino" hanno riacquistato uno spazio che avevano perso.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller



"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
avatar
marco61
Admin

Messaggi : 9860
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 56
Località : sanremo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da Maio77 il Mer 13 Dic 2017, 22:38

Questa è un pochino più recente... finale meravigliosa  (nonostante il completino-pigiama di Sampras) che ha regalato colpi di classe straordinaria giocati ad una velocità ed intensità in linea con il tennis contemporaneo
avatar
Maio77

Messaggi : 170
Data d'iscrizione : 05.11.17
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da ace59 il Gio 14 Dic 2017, 09:25

attenzione che l'effetto nebbia della nostalgia è sempre dietro l'angolo Wink

sono più che certo che su un ipotetico forum di tennisti degli anni '80 si sarebbe discusso nello stesso modo dei " bei tempi andati del tennis di una volta "

avatar
ace59

Messaggi : 942
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da miguel il Gio 14 Dic 2017, 09:43

ace59 ha scritto:attenzione che l'effetto nebbia della nostalgia è sempre dietro l'angolo Wink

sono più che certo che su un ipotetico forum di tennisti degli anni '80 si sarebbe discusso nello stesso modo dei " bei tempi andati del tennis di una volta "


hai ragione, pero' trovo che fine 80/anni 90 sia stato il giusto compromesso tra potenza e fantasia nel gioco, dopo con l'avvento del mono e l'omologazione delle superfici la prima ha preso decisamente il sopravvento
avatar
miguel

Messaggi : 5171
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 51
Località : torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da ThirdEye il Gio 14 Dic 2017, 09:55

Maio77 ha scritto:Questa è un pochino più recente... finale meravigliosa  (nonostante il completino-pigiama di Sampras) che ha regalato colpi di classe straordinaria giocati ad una velocità ed intensità in linea con il tennis contemporaneo

Diciamo che siamo al limite. Dai in mano agli stessi atleti degli attrezzi più leggeri e col piatto più grande e va tutto a farsi benedire. I servizi a 190 all'ora diventano a 210, i passanti diventano improvvisamente facili e a rete non ci si avventura più nessuno.
avatar
ThirdEye

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 20.02.17
Località : Milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da doctor_tennis il Gio 14 Dic 2017, 10:15

miguel ha scritto:
ace59 ha scritto:attenzione che l'effetto nebbia della nostalgia è sempre dietro l'angolo Wink

sono più che certo che su un ipotetico forum di tennisti degli anni '80 si sarebbe discusso nello stesso modo dei " bei tempi andati del tennis di una volta "


hai ragione, pero' trovo che fine 80/anni 90 sia stato il giusto compromesso tra potenza e fantasia nel gioco, dopo con l'avvento del mono e l'omologazione delle superfici la prima ha preso decisamente il sopravvento

Concordo in pieno. Questo match fu eccezionale, però giocavano due dei migliori giocatori indoor di tutti i tempi.

Il tennis anni 90, specie su tappeti veloci e erba, era spesso inguardabile.
In una partita Ivanisevic-Medvedev a Milano mi pare, nei turni di battuta di Goran letteralmente non si giocò tanto il croato serviva bene.
Certi match su erba finivano senza che vi fosse stata una sola palla break.

Si decise di rallentare le superfici proprio per questo.
avatar
doctor_tennis

Messaggi : 164
Data d'iscrizione : 20.02.17
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da Ospite il Gio 14 Dic 2017, 14:07

Manca più che la lentezza, il tocco e la classe di una volta, una volta tanti stili diversi, oggi tutti quasi copia incolla tranne i primi 10...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da max1970 il Gio 14 Dic 2017, 14:16

miguel ha scritto:
hai ragione, pero' trovo che fine 80/anni 90 sia stato il giusto compromesso tra potenza e fantasia nel gioco, dopo con l'avvento del mono e l'omologazione delle superfici la prima ha preso decisamente il sopravvento

Su questo mi pare di poter dire che siamo nel campo della oggettività. Attaccanti da fondo: Lendl, Agassi, Muster; pallettaro di lusso capace di giocare a rete: Wilander; Volleatori come Sampras, McEnroe, Edberg e Becker. Giocatori estrosi: Leconte e Mecir; atletici: Noah; Connors che fa categoria a se....insomma periodo favoloso.
avatar
max1970

Messaggi : 1087
Data d'iscrizione : 16.02.17
Età : 47
Località : massa

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da max1970 il Gio 14 Dic 2017, 14:21

E ho dimenticato tra i volleatori Pat Cash e la categoria dei terraioli: Mancini, Perez Roldan, Chesnokov ed il Diavolo Kent Carlsson!!!
avatar
max1970

Messaggi : 1087
Data d'iscrizione : 16.02.17
Età : 47
Località : massa

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da Philo Vance il Gio 14 Dic 2017, 14:36

Concordo con Max: al di là dei personaggi, la qualità dello spettacolo era molto diversa rispetto ad oggi.

La grossa differenza per me era che potevi vedere un bel gioco anche quando non si affrontavano Agassi-Sampras,c'erano decine di giocatori divertenti...

Oggi per vedere una partita veramente bella ci vuole Federer e un altro tra i soliti 3 o 4, se no sono pressoché tutti match uguali.
avatar
Philo Vance

Messaggi : 691
Data d'iscrizione : 25.06.17
Località : Dove posso tennistare

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da Tempesta il Gio 14 Dic 2017, 14:40

Purtroppo c'è uniformità di stile perchè giocarte di pressione con la palla in top un metro sopra la rete e a 25 cm dalla riga di fondo è una cosa che con l'esercizio si può fare.
La prestazione fisica poi diventa determinante.

Il quid in più lo da chi a quel livello di velocità/prestazione fisica, riesce a mettere il tocco vincente o la giocata speciale (Federer) o l'ulteriore step di rotazioni/angoli (Nadal) o l'anticipo/variazioni di diagonale (Djokovic) ad esempio.

Un tempo la differenziazione degli stili portava lo spettatore avedere partite bellissime tra giocatori dal passante incredibile contro volleatori maestri della rete.

A mio avviso non c'è dubbio sulla maggiore spettacolarità del tennis anni 80-90.

Sulla bravura assoluta e sulla qualità intrinseca invece si dovrebbe entrare in tema e ci si perderebbe (nonostante reputi federer il GOAT preferirei rivedere Mc Enroe giocare contro Borg o Lendl o Sampras contro Agassi che lui contro Djokovic o Nadal ma qst è opinione personale)

Che partite.....Edberg,Becker....etc etc

c'è stato un periodo in cui c'erano 10 giocatori in grado di vincere uno SLAM!!!!! pazzesco se pensato adesso (soprattutto dopo le assenze degli ultimi 6 mesi)
avatar
Tempesta

Messaggi : 1291
Data d'iscrizione : 19.12.14
Età : 47
Località : Prato

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da Tempesta il Gio 14 Dic 2017, 14:42

Nb....a tutti quelli che dicono che i tennisti "moderni" sono più forti ricordo una cosetta.....
Tommy Haas 39 anni e 20676788 operazioni in tutto il corpo, quest'anno sulla terra di Montecarlo il primo set (lui ha quell'autonomia purtroppo adesso) ha rifilato un 61 a Berdych senza fargliela vedere grazie alla tecnica.....

E lui è uno della dinastia dei Sampras Agassi.....
avatar
Tempesta

Messaggi : 1291
Data d'iscrizione : 19.12.14
Età : 47
Località : Prato

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da ace59 il Gio 14 Dic 2017, 14:50

se parla Clerici " a ma come giocava Laver ....."
se parla Panatta " a ma come giocava Connors "
se parla Scannagatta " a ma come giocava Sampras"
se parla tizio tra venti anni " a ma come giocava Federer "

naturale che il tennis ( coem la vita ) cambia e si evolve e ogni volta c'è sempre qualcuno che guarda indietro " a come era meglio la Democrazia Cristiana " " a che bello quando a calcio non c'erano gli stranieri "

a come era meglio quando non c'era ACE a scassare le palle Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
ace59

Messaggi : 942
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da max1970 il Gio 14 Dic 2017, 14:57

ace59 ha scritto:se parla Clerici " a ma come giocava Laver ....."
se parla Panatta " a ma come giocava Connors "
se parla Scannagatta " a ma come giocava Sampras"
se parla tizio tra venti anni  " a ma come giocava Federer "

naturale che il tennis ( coem la vita ) cambia e si evolve e ogni volta c'è sempre qualcuno che guarda indietro " a come era meglio la Democrazia Cristiana " " a che bello quando a calcio non c'erano gli stranieri "

a come era meglio quando non c'era ACE a scassare le palle Very Happy Very Happy Very Happy
Very Happy
avatar
max1970

Messaggi : 1087
Data d'iscrizione : 16.02.17
Età : 47
Località : massa

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da wetton76 il Gio 14 Dic 2017, 15:55

Secondo me il tennis di una volta è anche legato ai commentatori di una volta: Clerici-Tommasi, Bisteccone, la Pericoli .... ovvero il tennis anni '80/primi anni '90, dove loro mettevano qualcosa di particolare nelle telecronache, non solo un banale scandire il punteggio, come purtroppo fanno oggi molti cronisti (che per quanto professionali rendono gli incontri ancora più pallosi!!!).

Ad ogni modo, per me la fine del tennis di una volta è il 1992, anno particolare: si ritira McEnroe, Agassi vince Wimbledon giocando da fondo campo, Edberg vince il suo ultimo Slam.
Dopo questo il tennis si è evoluto verso un gioco di pura potenza....
avatar
wetton76

Messaggi : 403
Data d'iscrizione : 14.07.10
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da Matteo1970 il Gio 14 Dic 2017, 16:07

wetton76 ha scritto:

Ad ogni modo, per me la fine del tennis di una volta è il 1992, anno particolare: si ritira McEnroe, Agassi vince Wimbledon giocando da fondo campo, Edberg vince il suo ultimo Slam.
Dopo questo il tennis si è evoluto verso un gioco di pura potenza....

Si.... anno in cui ho smesso, per riprendere poi ad aprile 2016....
avatar
Matteo1970

Messaggi : 480
Data d'iscrizione : 16.06.17
Località : Trofarello

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da max1970 il Gio 14 Dic 2017, 16:44

wetton76 ha scritto:
Ad ogni modo, per me la fine del tennis di una volta è il 1992, anno particolare: si ritira McEnroe, Agassi vince Wimbledon giocando da fondo campo, Edberg vince il suo ultimo Slam.
Dopo questo il tennis si è evoluto verso un gioco di pura potenza....

Se non sbaglio in quello stesso anno Edberg perse a Wimbledon da Courier (mi sa che erano quarti di finale). Non credevo ai miei occhi, rispondeva al servizio di Edberg dentro il campo sull'erba e lo passava come un tordo!
avatar
max1970

Messaggi : 1087
Data d'iscrizione : 16.02.17
Età : 47
Località : massa

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da ThirdEye il Gio 14 Dic 2017, 17:02

Tempesta ha scritto:Nb....a tutti quelli che dicono che i tennisti "moderni" sono più forti ricordo una cosetta.....
Tommy Haas 39 anni e 20676788 operazioni in tutto il corpo, quest'anno sulla terra di Montecarlo il primo set (lui ha quell'autonomia purtroppo adesso) ha rifilato un 61 a Berdych senza fargliela vedere grazie alla tecnica.....

E lui è uno della dinastia dei Sampras Agassi.....

Credo che anche se avesse dieci anni di meno e fosse sano, con quel (bellissimo) tennis nel 2016 avrebbe fatto fatica a stare nei primi 10. E' un tennis fatto di gesti puliti, di tecnica sopraffina e di manualità da baciati dal signore, ma resta un tennis più vicino a quello dell'epoca di Sampras che non a quello degli attuali giocatori. Intendiamoci, stiamo parlando di un grandissimo campione, ma se andiamo ad analizzare il tennis contemporaneo e quello di Haas (o di Robredo, tanto per dirne un altro) le differenze saltano all'occhio: velocità di palla, corsa, capacità di colpire caricando la gamba esterna anche di rovescio, risposta al servizio e velocità ed effetti della battuta stessa. Prendi un Haas in salute e un Nishikori in salute: per me il giapponese prevale 8 volte su 10. E sia chiaro che lo dico a malincuore, io preferirei guardare un match del primo, piuttosto che uno del secondo.
avatar
ThirdEye

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 20.02.17
Località : Milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da max1970 il Gio 14 Dic 2017, 17:08

Oddio, riuscire ad avere in salute contemporaneamente Haas e Nishikori è praticamente impossibile Very Happy
avatar
max1970

Messaggi : 1087
Data d'iscrizione : 16.02.17
Età : 47
Località : massa

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da wetton76 il Gio 14 Dic 2017, 17:14

max1970 ha scritto:
wetton76 ha scritto:
Ad ogni modo, per me la fine del tennis di una volta è il 1992, anno particolare: si ritira McEnroe, Agassi vince Wimbledon giocando da fondo campo, Edberg vince il suo ultimo Slam.
Dopo questo il tennis si è evoluto verso un gioco di pura potenza....

Se non sbaglio in quello stesso anno Edberg perse a Wimbledon da Courier (mi sa che erano quarti di finale). Non credevo ai miei occhi, rispondeva al servizio di Edberg dentro il campo sull'erba e lo passava come un tordo!

Lo sono andato a rivedere, quell'incontro con Courier fù la semifinale a Wimbledon nel 1993, nel 1992 perse ai quarti al quinto set da Ivanisevic che poi arrivò in finale.

Comunque nel 1992 tiravano già delle belle mazzate, così anche nel 1991 ... forse nel 1990 erano più "normali" le velocità, anche se questa evoluzione la si era in parte percepita nel corso degli anni '80.
Un mio parere personale è che McEnroe fino al 1990 avrebbe potuto avere la chance di rigiocare una finale di Slam, ci era andato vicino nel 1989 a Wimbledon e soprattutto nel 1990 agli US Open.
avatar
wetton76

Messaggi : 403
Data d'iscrizione : 14.07.10
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il Tennis di una volta

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum