Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 8 utenti in linea: 2 Registrati, 0 Nascosti e 6 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

correnelvento, max1970

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Nadal è al capolinea?
Da max1970 Oggi alle 16:33

» La Gelosia dell' incordatore
Da Tholos Oggi alle 16:15

» "Non voglio una racchetta che faccia tutto da sola"
Da correnelvento Oggi alle 16:05

» racchette Vantage e Angell
Da Matusa Oggi alle 10:59

» Antivibrazione: a cosa serve?
Da scimi65 Oggi alle 10:14

» certo che la Errani
Da squalo714 Oggi alle 09:16

» Dichiarazione solenne.
Da Riki66 Ieri alle 10:39

» Palle (da tennis)
Da Simba Ven 20 Apr 2018, 22:20

» Non c'è più rispetto
Da Tempesta Ven 20 Apr 2018, 17:38

» Storie maledette Roberto Palpacelli semplicemente il più forte di tutti
Da correnelvento Ven 20 Apr 2018, 14:41

» Le coppie di fatto sono un ...fatto !!!
Da max1970 Ven 20 Apr 2018, 13:15

» Qual è la non profilata più facile?
Da Attila17 Ven 20 Apr 2018, 09:47

» preparazione invernale (scheda)
Da correnelvento Ven 20 Apr 2018, 08:16

» La solita storia...
Da Riki66 Gio 19 Apr 2018, 16:52

» Consiglio corde per Wilson Blade 104
Da Simba Gio 19 Apr 2018, 16:39

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     
chat

La solita storia...

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Kingkongy il Mar 17 Apr 2018, 10:29

Un bambino piange perché perde col maestro...?! Allora siamo in allarme rosso. Non serve il tennis ma uno psicologo infantile.
Perdonami la franchezza, ma il pianto è un segnale di malessere interiore. Personalmente ci penserei un pochino. Seriamente.
Mi meraviglio del maestro. Per una cosa così si convocano i genitori e il marmocchio se ne sta a casa.
Opinione personale ma se chiedi in giro non ti diranno che va tutto bene....

Kingkongy

Messaggi : 653
Data d'iscrizione : 07.02.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Chiros il Mar 17 Apr 2018, 10:34

marco61 ha scritto:Chiros, permettimi solo qualche consiglio da genitore che c'è passato prima di te: non dare ai tornei che gioca tuo figlio più importanza di quanta ne meritino.
Quando lo accompagni, mostrati sereno e scherzoso e cerca di trasmettere questo stato d'animo a tuo figlio.
I ragazzini cresciuti tennisticamente con mio figlio erano accompagnati da genitori ansiosi e spesso molto nervosi. TUTTI hanno smesso ben presto di giocare a tennis, tutti.
Mio figlio ha continuato molto più lungo arrivando a giocare in seconda categoria, smettendo poi quando ha iniziato a lavorare ma per motivi che sicuramente non dipendono da me. Anzi, proprio ieri mi ha chiesto quando lo faccio un po' giocare.
Se saprai mettere in pratica questi consigli, forse tuo figlio non diventerà un campione ma continuerà a divertirsi molto a lungo. Ed è ciò che più conta.

Se potessi mi risparmierei i viaggi di domenica per i tornei. Il fatto è che lui li vuole giocare.

io mi metto sugli spalti e sto sempre zitto.
Primo perchè se parlo mio figlio si innervosisce e poi perchè effettivamente non serve.
è bravissimo a interpretare la partita, sorprendente. Addirittura anche a partita finita, in macchina, non ho niente da aggiungere.
Altri genitori sono più agitati in tribuna.

Sapere che il tennis molto probabilmente sarà solo una fonte di spesa economica non mi stimola.
Gioca a tennis perchè gli piace. L'altro mio figlio non ci gioca e va bene così.

avatar
Chiros

Messaggi : 3763
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 43
Località : Mai una stabile.

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Chiros il Mar 17 Apr 2018, 10:35

Kingkongy ha scritto:Un bambino piange perché perde col maestro...?! Allora siamo in allarme rosso. Non serve il tennis ma uno psicologo infantile.
Perdonami la franchezza, ma il pianto è un segnale di malessere interiore. Personalmente ci penserei un pochino. Seriamente.
Mi meraviglio del maestro. Per una cosa così si convocano i genitori e il marmocchio se ne sta a casa.
Opinione personale ma se chiedi in giro non ti diranno che va tutto bene....

sì è un problema che stiamo cercando di risolvere.
Non sempre piange.
Vuole sempre vincere, quando non ci riesce, mi aspettano 10 minuti di rimbrotti.

Ma lo stesso succedeva quando si allenava a calcio. Non gli stava bene nemmeno il pareggio.

Ti racconterei certi episodi quando era piccolissimo...praticamente è nato così, con un carattere molto forte.
Mi hanno avvertito al Gemelli la prima volta! non scherzo.


Ultima modifica di Chiros il Mar 17 Apr 2018, 10:39, modificato 1 volta
avatar
Chiros

Messaggi : 3763
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 43
Località : Mai una stabile.

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da miguel il Mar 17 Apr 2018, 10:38

Kingkongy ha scritto:Chiros, perdonami, ma hai mai visto una partita di basket categoria Scoiattoli (bambini di 8 anni)? Manco fischiano i “passi” e molte altre regole vanno a farsi benedire, comprese le misure regolamentari.
Pertanto... in questo Master fichissimo anche se la palla rimbalza due volte va bene lo stesso, la rete la abbassiamo un po’ è il campo lo stringiamo.
Ok, mi piace questo Master Fit! Bella idea.

king tutto vero quel che dici sul basket ma anche in quelle partite (che effettivamente sono un incorcio tra basket, rugby, calcio fiorentino) ormai trovi il genitore ignorante che se la squadra del figlio non vince è capace di lamentarsi... e purtroppo nel tennis è uguale. i bambini che praticano sport come diceva belardinelli dovrebbero eseere tutti orfani
avatar
miguel

Messaggi : 5126
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 51
Località : torino

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da correnelvento il Mar 17 Apr 2018, 10:40

Chiros ha scritto:
Kingkongy ha scritto:Un bambino piange perché perde col maestro...?! Allora siamo in allarme rosso. Non serve il tennis ma uno psicologo infantile.
Perdonami la franchezza, ma il pianto è un segnale di malessere interiore. Personalmente ci penserei un pochino. Seriamente.
Mi meraviglio del maestro. Per una cosa così si convocano i genitori e il marmocchio se ne sta a casa.
Opinione personale ma se chiedi in giro non ti diranno che va tutto bene....

sì è un problema che stiamo cercando di risolvere.
Non sempre piange.
Vuole sempre vincere, quando non ci riesce, mi aspettano 10 minuti di rimbrotti.

In che senso, Chiros?
E' tuo figlio che ti sgrida se perde?
avatar
correnelvento

Messaggi : 12933
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (rassegnato alla Ciociaria)

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Kingkongy il Mar 17 Apr 2018, 10:40

marco61 ha scritto:Chiros, permettimi solo qualche consiglio da genitore che c'è passato prima di te: non dare ai tornei che gioca tuo figlio più importanza di quanta ne meritino.
Quando lo accompagni, mostrati sereno e scherzoso e cerca di trasmettere questo stato d'animo a tuo figlio.
I ragazzini cresciuti tennisticamente con mio figlio erano accompagnati da genitori ansiosi e spesso molto nervosi. TUTTI hanno smesso ben presto di giocare a tennis, tutti.
Mio figlio ha continuato molto più lungo arrivando a giocare in seconda categoria, smettendo poi quando ha iniziato a lavorare ma per motivi che sicuramente non dipendono da me. Anzi, proprio ieri mi ha chiesto quando lo faccio un po' giocare.
Se saprai mettere in pratica questi consigli, forse tuo figlio non diventerà un campione ma continuerà a divertirsi molto a lungo. Ed è ciò che più conta.

Bellissimo post. Di testa e di cuore. Bravo Papà Marco.

Kingkongy

Messaggi : 653
Data d'iscrizione : 07.02.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Chiros il Mar 17 Apr 2018, 10:43

correnelvento ha scritto:
Chiros ha scritto:
Kingkongy ha scritto:Un bambino piange perché perde col maestro...?! Allora siamo in allarme rosso. Non serve il tennis ma uno psicologo infantile.
Perdonami la franchezza, ma il pianto è un segnale di malessere interiore. Personalmente ci penserei un pochino. Seriamente.
Mi meraviglio del maestro. Per una cosa così si convocano i genitori e il marmocchio se ne sta a casa.
Opinione personale ma se chiedi in giro non ti diranno che va tutto bene....

sì è un problema che stiamo cercando di risolvere.
Non sempre piange.
Vuole sempre vincere, quando non ci riesce, mi aspettano 10 minuti di rimbrotti.  

In che senso, Chiros?
E' tuo figlio che ti sgrida se perde?

Hai ragione, ho spiegato male.

Si lamenta della sconfitta, non la accetta. Piuttosto preferirebbe non giocare. Lo stesso avveniva con il calcio.

Sto cercando di insegnargli ad accettare la sconfitta, che magari ha perso ma è migliorato, che...ecc. ecc.
avatar
Chiros

Messaggi : 3763
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 43
Località : Mai una stabile.

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Kingkongy il Mar 17 Apr 2018, 10:46

miguel ha scritto:
Kingkongy ha scritto:Chiros, perdonami, ma hai mai visto una partita di basket categoria Scoiattoli (bambini di 8 anni)? Manco fischiano i “passi” e molte altre regole vanno a farsi benedire, comprese le misure regolamentari.
Pertanto... in questo Master fichissimo anche se la palla rimbalza due volte va bene lo stesso, la rete la abbassiamo un po’ è il campo lo stringiamo.
Ok, mi piace questo Master Fit! Bella idea.

king tutto vero quel che dici sul basket ma anche in quelle partite (che effettivamente sono un incorcio tra basket, rugby, calcio fiorentino) ormai trovi il genitore ignorante che se la squadra del figlio non vince è capace di lamentarsi... e purtroppo nel tennis è uguale. i bambini che praticano sport come diceva belardinelli dovrebbero eseere tutti orfani
Hahahaha mitico aforisma !! Super Mario Belardinelli!!!!
I “tennisbabbi” possono essere pure peggio del “calciobabbi”...

Kingkongy

Messaggi : 653
Data d'iscrizione : 07.02.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Chiros il Mar 17 Apr 2018, 10:50

Io ero uno dei peggiori calciobabbi.

Non sopportavo le entrate pericolose. Stavo sempre a litigare e veniva fuori il peggio di me.

Con il tennis non c'è contatto fisico per fortuna e ancora non ho contattato nessuno sugli spalti Very Happy
avatar
Chiros

Messaggi : 3763
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 43
Località : Mai una stabile.

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Chiros il Mar 17 Apr 2018, 11:13

Comunque nel calcio impera la vittoria a tutti i costi.

Falli, finzioni per perdere tempo e per far ammonire l'avversario, proteste inventate, calci e botte quando l'arbitro è girato, ecc.
Tutto questo da piccolissimi. ho visto bimbi di 6 anni prendere a calci altri bambini nella schiena quando questi erano a terra, sempre con arbitro girato dall'altra parte.
tutto questo è  veramente diseducativo.

Più mio figlio si incazzava e più gli dicevano che faceva bene.
avatar
Chiros

Messaggi : 3763
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 43
Località : Mai una stabile.

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da wetton76 il Mar 17 Apr 2018, 11:23

Chiros ha scritto:Comunque nel calcio impera la vittoria a tutti i costi.
Perchè nei tornei della FIT no?

Chiros ha scritto:
Falli, finzioni per perdere tempo e per far ammonire l'avversario, proteste inventate, calci e botte quando l'arbitro è girato, ecc.
In compenso a tennis se manca l'arbitro (cioè quasi sempre nei tornei) si rubano i punti in vari momenti, non solo in quelli topici del match...

Per questi motivi, io non faccio agonismo, ma gioco solo partite, nella speranza di trovare avversari "amichevoli"...
avatar
wetton76

Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 14.07.10
Località : Roma

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Chiros il Mar 17 Apr 2018, 11:35

wetton76 ha scritto:
Chiros ha scritto:Comunque nel calcio impera la vittoria a tutti i costi.
Perchè nei tornei della FIT no?

Chiros ha scritto:
Falli, finzioni per perdere tempo e per far ammonire l'avversario, proteste inventate, calci e botte quando l'arbitro è girato, ecc.
In compenso a tennis se manca l'arbitro (cioè quasi sempre nei tornei) si rubano i punti in vari momenti, non solo in quelli topici del match...

Per questi motivi, io non faccio agonismo, ma gioco solo partite, nella speranza di trovare avversari "amichevoli"...

io parlo sempre a livello di bambini.
No, nei tornei FIT per bambini non c'è questa esasperazione.

Ho visto tutti i bambini di una squadra di calcio uscire dal campo terrorizzati dopo una sconfitta, per sapere di dover incontrare l'allenatore negli spogliatoi.
avatar
Chiros

Messaggi : 3763
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 43
Località : Mai una stabile.

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Tempesta il Mar 17 Apr 2018, 11:42

Chiros ha scritto:Ragazzi, a quell'età in qualunque sport si fanno tornei.
Calcio, nuoto, tennis, ecc.

I tornei sono formativi. I ragazzi imparano le regole ed il rispetto delle regole. Il torneo è il naturale sbocco degli allenamenti, ne è la finalizzazione e i bambini si divertono molto ad emulare i più grandi. Per loro ogni partita è una finale di coppa del mondo. I bambini in genere sono grandi agonisti! Mio figlio sta male se non li gioca.
L'altro mio figlio fa nuoto e pure lui è un grande agonista. In genere è così, bisogna solo incanalarli bene.

Tempesta, so che col tennis non girano soldi. Per prima cosa spero che mio figlio studi bene ed abbia un lavoro di responsabilità e soddisfazione. Il tennis gli piace e basta.
Purtroppo ho visto che i tornei di calcio già sono inquinati dal soldi, dal premio da vincere a tutti i costi, con tutte le conseguenze del caso.
Per fortuna Pietro ha smesso perchè prendeva troppi calci e stava sempre a litigare. Ora il secondo ci sta provando...spero smetta.

Ti sbagli e anche di molto. Prima di parlare di altri sport per favore cerca di conoscere le cose come stanno.

A 8 anni a calcio giocano anche le bambine, ci sono tornei ma DEVONO giocare tutti e non esiste una classifica nei vari campionati.

Serve a formare lo stare in gruppo e fare sport. In questo la Federazione Italiana è molto molto migliorata con gli anni.

Che formazione può avere fare un TORNEO e un MASTER e vincere a 8 anni?

Un bambino che fa questo torneo con la possibilità di "andare a Roma" sente che può emulare i grandi campioni.....entra in un processo mentale che lo porta ad essere condizionato già alla prima partita che DEVE vincere perchè DEVE andare a Roma.

E' bravo? BENE BENISSIMO, che si diverta che si alleni che vinca ma che perda anche tante partite. Perchè come dicono tanti maestri BRAVI una sconfitta allena più di una vittoria.

Vincere cosa poi? contro altri 5 o 6 che giocano a tennis adesso e che magari tra tre anni fanno altro e chi continua magari si "abitua" a vincere per poi cascare in depressione se poi eprde una partita a 12 anni....
Oppure si deprime perchè magari a 8 anni non vince mai e smnette quando invece continuando potrebber avere delle opportunità quando davvero conta.....

OTTO ANNI.....vincere o perdere non devono condizionare lo stato mentale di un bambino e addirittura poi (in questo caso per colpa della FIT) farlo arrivare a stare male, a piangere

Si deve imparare a stare in un gruppo rispettare le regole, divertirsi.

e se uno vince o perde, se uno va a Roma o a Catanzaro o a Firenze.......fino a 12 13 anni deve contare poco.



avatar
Tempesta

Messaggi : 923
Data d'iscrizione : 19.12.14
Età : 47
Località : Prato

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Tempesta il Mar 17 Apr 2018, 11:43

Chiros ha scritto:
wetton76 ha scritto:
Chiros ha scritto:Comunque nel calcio impera la vittoria a tutti i costi.
Perchè nei tornei della FIT no?

Chiros ha scritto:
Falli, finzioni per perdere tempo e per far ammonire l'avversario, proteste inventate, calci e botte quando l'arbitro è girato, ecc.
In compenso a tennis se manca l'arbitro (cioè quasi sempre nei tornei) si rubano i punti in vari momenti, non solo in quelli topici del match...

Per questi motivi, io non faccio agonismo, ma gioco solo partite, nella speranza di trovare avversari "amichevoli"...

io parlo sempre a livello di bambini.
No, nei tornei FIT per bambini non c'è questa esasperazione.

Ho visto tutti i bambini di una squadra di calcio uscire dal campo terrorizzati dopo una sconfitta, per sapere di dover incontrare l'allenatore negli spogliatoi.


Società e Allenatore idioti, e genitori con loro.
Perchè se succedesse io non porterei li più mio figlio.

Ma scusami se dubito molto di questa cosa visto che non esistono vittorie e sconfitte a 8 anni............
avatar
Tempesta

Messaggi : 923
Data d'iscrizione : 19.12.14
Età : 47
Località : Prato

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da correnelvento il Mar 17 Apr 2018, 11:45

Tempesta ha scritto:
Chiros ha scritto:Ragazzi, a quell'età in qualunque sport si fanno tornei.
Calcio, nuoto, tennis, ecc.

I tornei sono formativi. I ragazzi imparano le regole ed il rispetto delle regole. Il torneo è il naturale sbocco degli allenamenti, ne è la finalizzazione e i bambini si divertono molto ad emulare i più grandi. Per loro ogni partita è una finale di coppa del mondo. I bambini in genere sono grandi agonisti! Mio figlio sta male se non li gioca.
L'altro mio figlio fa nuoto e pure lui è un grande agonista. In genere è così, bisogna solo incanalarli bene.

Tempesta, so che col tennis non girano soldi. Per prima cosa spero che mio figlio studi bene ed abbia un lavoro di responsabilità e soddisfazione. Il tennis gli piace e basta.
Purtroppo ho visto che i tornei di calcio già sono inquinati dal soldi, dal premio da vincere a tutti i costi, con tutte le conseguenze del caso.
Per fortuna Pietro ha smesso perchè prendeva troppi calci e stava sempre a litigare. Ora il secondo ci sta provando...spero smetta.



Ti sbagli e anche di molto. Prima di parlare di altri sport per favore cerca di conoscere le cose come stanno.

A 8 anni a calcio giocano anche le bambine, ci sono tornei ma DEVONO giocare tutti e non esiste una classifica nei vari campionati.

Serve a formare lo stare in gruppo  e fare sport. In questo la Federazione Italiana è molto molto migliorata con gli anni.

Che formazione può avere fare un TORNEO  e un MASTER e vincere a 8 anni?

Un bambino che fa questo torneo con la possibilità di "andare a Roma" sente che può emulare i grandi campioni.....entra in un processo mentale che lo porta ad essere condizionato già alla prima partita che DEVE vincere perchè DEVE andare a Roma.

E' bravo? BENE BENISSIMO, che si diverta che si alleni che vinca ma che perda anche tante partite. Perchè come dicono tanti maestri BRAVI una sconfitta allena più di una vittoria.

Vincere cosa poi? contro altri 5 o 6 che giocano a tennis adesso e che magari tra tre anni fanno altro e  chi continua magari si "abitua" a vincere per poi cascare in depressione se poi eprde una partita a 12 anni....
Oppure si deprime perchè magari a 8 anni non vince mai e smnette quando invece continuando potrebber avere delle opportunità quando davvero conta.....

OTTO ANNI.....vincere o perdere non devono condizionare lo stato mentale di un bambino e addirittura poi (in questo caso per colpa della FIT) farlo arrivare a stare male, a piangere

Si deve imparare a stare in un gruppo rispettare le regole, divertirsi.

e se uno vince o perde, se uno va a Roma o a Catanzaro o a Firenze.......fino a 12 13 anni deve contare poco.




Spesso mi trovo in disaccordo col Tempesta (soprattutto quando si parla di racchette ), ma in questo caso non posso che quotare e cheers
avatar
correnelvento

Messaggi : 12933
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (rassegnato alla Ciociaria)

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Chiros il Mar 17 Apr 2018, 11:47

Tempesta ha scritto:
Chiros ha scritto:Ragazzi, a quell'età in qualunque sport si fanno tornei.
Calcio, nuoto, tennis, ecc.

I tornei sono formativi. I ragazzi imparano le regole ed il rispetto delle regole. Il torneo è il naturale sbocco degli allenamenti, ne è la finalizzazione e i bambini si divertono molto ad emulare i più grandi. Per loro ogni partita è una finale di coppa del mondo. I bambini in genere sono grandi agonisti! Mio figlio sta male se non li gioca.
L'altro mio figlio fa nuoto e pure lui è un grande agonista. In genere è così, bisogna solo incanalarli bene.

Tempesta, so che col tennis non girano soldi. Per prima cosa spero che mio figlio studi bene ed abbia un lavoro di responsabilità e soddisfazione. Il tennis gli piace e basta.
Purtroppo ho visto che i tornei di calcio già sono inquinati dal soldi, dal premio da vincere a tutti i costi, con tutte le conseguenze del caso.
Per fortuna Pietro ha smesso perchè prendeva troppi calci e stava sempre a litigare. Ora il secondo ci sta provando...spero smetta.

Ti sbagli e anche di molto. Prima di parlare di altri sport per favore cerca di conoscere le cose come stanno.

A 8 anni a calcio giocano anche le bambine, ci sono tornei ma DEVONO giocare tutti e non esiste una classifica nei vari campionati.

Serve a formare lo stare in gruppo  e fare sport. In questo la Federazione Italiana è molto molto migliorata con gli anni.

Che formazione può avere fare un TORNEO  e un MASTER e vincere a 8 anni?

Un bambino che fa questo torneo con la possibilità di "andare a Roma" sente che può emulare i grandi campioni.....entra in un processo mentale che lo porta ad essere condizionato già alla prima partita che DEVE vincere perchè DEVE andare a Roma.

E' bravo? BENE BENISSIMO, che si diverta che si alleni che vinca ma che perda anche tante partite. Perchè come dicono tanti maestri BRAVI una sconfitta allena più di una vittoria.

Vincere cosa poi? contro altri 5 o 6 che giocano a tennis adesso e che magari tra tre anni fanno altro e  chi continua magari si "abitua" a vincere per poi cascare in depressione se poi eprde una partita a 12 anni....
Oppure si deprime perchè magari a 8 anni non vince mai e smnette quando invece continuando potrebber avere delle opportunità quando davvero conta.....

OTTO ANNI.....vincere o perdere non devono condizionare lo stato mentale di un bambino e addirittura poi (in questo caso per colpa della FIT) farlo arrivare a stare male, a piangere

Si deve imparare a stare in un gruppo rispettare le regole, divertirsi.

e se uno vince o perde, se uno va a Roma o a Catanzaro o a Firenze.......fino a 12 13 anni deve contare poco.




Guarda che so quello che dico. Ti sbagli tu.

Dalle mie parti ufficialmente giocano tutti ma non è così.
Di fatto si viene a creare una squadra di serie A e una di serie B in tutte le scuole calcio che conosco.
Siccome i tornei ci sono e ci sono i premi, nasce una forte competizione e i bambini più deboli non giocano. Al massimo giocano pochi minuti e poi li fanno uscire perchè bisogna vincere.
Vincere significa prendere soldi e questa cosa l'ho vista quando mio figlio aveva 7 anni.
L'organizzatore della scuola calcio diceva di non guadagnarci niente ma nei fatti era proprio il contrario. Si spingeva per vincere sempre.
A rimetterci erano i bambini meno forti.
avatar
Chiros

Messaggi : 3763
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 43
Località : Mai una stabile.

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Tempesta il Mar 17 Apr 2018, 11:52

Chiros ha scritto:Comunque nel calcio impera la vittoria a tutti i costi.

Falli, finzioni per perdere tempo e per far ammonire l'avversario, proteste inventate, calci e botte quando l'arbitro è girato, ecc.
Tutto questo da piccolissimi. ho visto bimbi di 6 anni prendere a calci altri bambini nella schiena quando questi erano a terra, sempre con arbitro girato dall'altra parte.
tutto questo è  veramente diseducativo.

Più mio figlio si incazzava e più gli dicevano che faceva bene.

Chiros,

mi sa che stai andando un po' troppo oltre.

Stai INVENTANDO molte cose di quelle che hai scritto.

A CALCIO NON ESISTE come in NESSUNO SPORT che bambini scalcino nella schiena aaltri senza che non vengano redarguiti. E tra l'altro NON C'é l'arbitro fibno a 10-12 anni

Sono i genitori uno per volta a fare da arbitro e giocano 5 contro 5.

quindi per favore......non dire sciocchezze
avatar
Tempesta

Messaggi : 923
Data d'iscrizione : 19.12.14
Età : 47
Località : Prato

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Chiros il Mar 17 Apr 2018, 11:55

Io sto inventando?

Ma come ti permetti.
Almeno leggi quello che scrivo. L'arbitro era girato.

Come fai a dire che non c'è arbitro.

Lascia perdere anzi lascio perdere io.

Altra pausa dal forum.
avatar
Chiros

Messaggi : 3763
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 43
Località : Mai una stabile.

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Iron il Mar 17 Apr 2018, 11:58

[quote="Tempesta"]
Chiros ha scritto:
Si deve imparare a stare in un gruppo rispettare le regole, divertirsi.

e se uno vince o perde, se uno va a Roma o a Catanzaro o a Firenze.......fino a 12 13 anni deve contare poco.



Vero,ma non significa che sia sbagliato fare tornei. Il tutto è come si pone .
Come mi è stato detto:"Bisognerebbe creare una scuola per i genitori dei bimbi che vanno a scuola tennis" Smile
avatar
Iron

Messaggi : 108
Data d'iscrizione : 29.06.13
Località : Spagna

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Kingkongy il Mar 17 Apr 2018, 12:00

Ma ‘sta creatura non può darsi al nuoto?
Così se si incavola rischia di affogare. Secondo me cambia carattere!
Hihihihi

P.s. Scherzo ovviamente sull’affogare.

Kingkongy

Messaggi : 653
Data d'iscrizione : 07.02.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Chiros il Mar 17 Apr 2018, 12:04

Considerato che mi si accusa di inventare,
chiedo all'amministratore di chiudere questa discussione e di eliminarla proprio.

Non ho il bisogno di inventare per farmi bello sul forum.
avatar
Chiros

Messaggi : 3763
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 43
Località : Mai una stabile.

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da lob4thewin il Mar 17 Apr 2018, 12:08

wetton76 ha scritto:
Chiros ha scritto:Comunque nel calcio impera la vittoria a tutti i costi.
Perchè nei tornei della FIT no?

Chiros ha scritto:
Falli, finzioni per perdere tempo e per far ammonire l'avversario, proteste inventate, calci e botte quando l'arbitro è girato, ecc.
In compenso a tennis se manca l'arbitro (cioè quasi sempre nei tornei) si rubano i punti in vari momenti, non solo in quelli topici del match...

Per questi motivi, io non faccio agonismo, ma gioco solo partite, nella speranza di trovare avversari "amichevoli"...


Io tra le decine e decine di partite che ho giocato tra tornei, campionati a squadre etc..le persone che in malafede rubavano i punti le conto a malapena sulle dita di una mano.

E di tennis ne ho giocato e visto tanto. Si tende sempre la ricordarsi la singola partita con un avversario scorretto, che le decine giocate in santa pace.

lob4thewin

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 13.04.18
Località : caserta

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Kingkongy il Mar 17 Apr 2018, 12:11

No dai Chiros! È un argomento importante, che coinvolge tanti di noi.
A me, poi, non sembra di aver letto illazioni su di te.

Kingkongy

Messaggi : 653
Data d'iscrizione : 07.02.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da wetton76 il Mar 17 Apr 2018, 12:18

lob4thewin ha scritto:
wetton76 ha scritto:
In compenso a tennis se manca l'arbitro (cioè quasi sempre nei tornei) si rubano i punti in vari momenti, non solo in quelli topici del match...


Io tra le decine e decine di partite che ho giocato tra tornei, campionati a squadre etc..le persone che in malafede rubavano i punti le conto a malapena sulle dita di una mano.

E di tennis ne ho giocato e visto tanto. Si tende sempre la ricordarsi la singola partita con un avversario scorretto, che le decine giocate in santa pace.

Se hai giocato a livello di seconda cat. forse, in quarta direi proprio di no...
avatar
wetton76

Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 14.07.10
Località : Roma

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da lob4thewin il Mar 17 Apr 2018, 12:21

wetton76 ha scritto:
lob4thewin ha scritto:
wetton76 ha scritto:
In compenso a tennis se manca l'arbitro (cioè quasi sempre nei tornei) si rubano i punti in vari momenti, non solo in quelli topici del match...


Io tra le decine e decine di partite che ho giocato tra tornei, campionati a squadre etc..le persone che in malafede rubavano i punti le conto a malapena sulle dita di una mano.

E di tennis ne ho giocato e visto tanto. Si tende sempre la ricordarsi la singola partita con un avversario scorretto, che le decine giocate in santa pace.

Se hai giocato a livello di seconda cat. forse, in quarta direi proprio di no...

Nono, magari seconda categoria.

Quarta e terza soprattutto. Erano più errori di chiamata (del tipo che chiamano out e si perdono il segno per strada), ma di persone che volontariamente rubano il punto segnando palle a caso o inventandosi segni inesistenti ne avrò veramente incontrati solo un paio.

lob4thewin

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 13.04.18
Località : caserta

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La solita storia...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum