Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Palle (da tennis)
Da Attila17 Ieri alle 23:48

» reunion Verona 26 gennaio
Da Attila17 Ieri alle 23:44

» E se....volessi provare una racchetta nuova????Casting per la nuova arma possibile
Da Simba Ieri alle 22:15

» Illuminazione del campo
Da ektor1 Ieri alle 19:53

» LIVELLO ITR : Guide (semiserie) aggiornate.
Da st13 Ieri alle 12:35

» Pietrangeli vs Panatta
Da Matusa Dom 09 Dic 2018, 18:14

» preparazione invernale (scheda)
Da gabr179 Sab 08 Dic 2018, 20:51

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Incompetennis Sab 08 Dic 2018, 20:44

» questo lo avete visto?
Da paoletto Ven 07 Dic 2018, 15:46

» Automobile, quale alimentazione?
Da st13 Mer 05 Dic 2018, 20:02

» Basse tensioni e vibrazioni racchetta
Da marco61 Mar 04 Dic 2018, 19:54

» Fabione/ace VS Simba/Riki
Da Simba Mar 04 Dic 2018, 17:21

» Help Head Extreme mpa 2016 "grommets"
Da nw-t Mar 04 Dic 2018, 15:23

» Il mio forum.....è differente
Da st13 Lun 03 Dic 2018, 14:13

» M il figlio del secolo
Da Matusa Dom 02 Dic 2018, 14:42

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     
chat

Non vi pare un controsenso?

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Andare in basso

Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da correnelvento il Lun 14 Mag 2018, 18:28

È superfluo ricordarvi che, sia per diletto, sia per sindrome maniaco-compulsiva, sono 35 che provo/cambio/customizzo racchette da tennis.

Stavo ragionando su di un particolare che ritengo piuttosto interessante:

Molti anni fa, ciò che distingueva le racchette amatoriali da quelle prettamente agonistiche era, come oggi il peso, direttamente proporzionale alla "difficoltà" della racchetta...

Ma anche il fattore rigidità ha una sua influenza:e questo fattore, negli anni, si è ribaltato!

Una volta, le racche da principianti erano, come già detto, più leggere, ma erano anche MOLTO più flessibili delle agonistiche.

E questo, a mio avviso, aveva molta più logica: un principiante non ha bisogno di potenza (anzi, spesso mette troppa violenza nei colpi) ma di COTROLLO!

c o n t r o l l o

Una racca leggera, e molto flessibile garantisce un gran controllo, a scapito della potenza.

Questo significa facilità ad imparare i fondamentali, ad usare le diagonali e lo spin, che viene facile.
Limitando le possibilità di sparare sui teloni.

Perché, quindi, oggi, moltissime racchette amatoriali sono rigidissime, profilatissime, e non permettono alcun controllo di palla?

Non vi pare un controsenso?
avatar
correnelvento

Messaggi : 14169
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : nn

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da Attila17 il Lun 14 Mag 2018, 18:43

Bella domanda, credo perchè richiedano meno tecnica.....
Con quelle di una volta dovevi partire per forza dalla tecnica perchè se nn la prendevi bene una con racca da 65 pollici la palla di la non ci andava manco morta.
Adesso una 100x300 basta metterci la racchetta anche se stai in piedi a dirtto come un fuso .
Un tempo eri obbligato ad imparare un minimo di tecnica, adesso forse è un po più facile.
Io come sai ho riniziato da 3 anni circa ma la gente che vedo giocare ultimamente anche in tornei nn ha idea di cosa sia una tecnica decente, parlo di esecuzione del colpo, poi magari mi da 6/0 6/0 ci sta. Una volta fare l autodidatta era più complicato, c erano casi sporadici ( come puoi essere tu) ma la maggior parte almeno un corso di gruppo di base lo faceva.
Ora piùttosto che spendere per le lezioni si spendono per cambiare racchetta ( io sono l esempio lampante)
Avessi speso quello che ho speso in lezioni al posto delle racchette , sarei sempre una pippa ma molto più stiloso .....
Poi credo sia anche una questione di corde, che devono essere gestite da certe racchette , però qui meglio parli un altro.
Ciao
avatar
Attila17

Messaggi : 1747
Data d'iscrizione : 14.02.17
Età : 49
Località : Albissola Marina

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da correnelvento il Lun 14 Mag 2018, 18:49

Attila: le racchette amatoriali anni 80 avevano piatti 100 e oltre, ed erano leggere...
avatar
correnelvento

Messaggi : 14169
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : nn

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da doctor_tennis il Lun 14 Mag 2018, 20:33

Un giocatore principiante ha più controllo usando una racchetta rigida.
Flettendo di meno, la racchetta rigida offre una potenza decente anche sui colpi scentrati, mentre torcendosi poco garantisce un controllo direzionale accettabile anche quando si colpisce fuori asse.

Giocatori avanzati possono permettersi una racchetta più flessibile perché colpiscono quasi sempre bene la palla e usano, di solito, telai più pesanti. Peso elevato (o meglio inerzia alta) -> stabilità -> controllo.
Recoil weight and twist weight elevati infatti garantiscono che quando si picchia forte la racchetta abbia un rinculo ridotto e non ti si giri in mano, offrendo buon controllo direzionale e potenza elevata anche senza eccessiva rigidità.
avatar
doctor_tennis

Messaggi : 177
Data d'iscrizione : 20.02.17
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da correnelvento il Lun 14 Mag 2018, 20:49

Tutte cose valide per un giocatore evoluto.

Non per un principiante.

Ad un principiante un tw elevato non serve.

Un principiante ha molto più controllo con una racchetta molto flessibile, anche sui 40 ra, piatto grande, inerzia bassa, peso basso.

Hai presente le racchette in.alluminio tubolare da grandi magazzini?

Ecco.

Quelle
avatar
correnelvento

Messaggi : 14169
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : nn

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da viciohead il Lun 14 Mag 2018, 21:01

Penso che hai ragione giova infatti nel periodo in cui usavo la wilson triad five( ra intorno ai 45 50) mi stavano tutte dentro...non grande potenza ma grande sicurezza
avatar
viciohead

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 27.04.17
Località : Bologna

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da doctor_tennis il Lun 14 Mag 2018, 21:11

Un principiante colpisce spesso male, fuori centro, la palla.

Se la racchetta flette molto, ne uscirà una palla fiacca (causa flessione della racchetta), con un angolo di uscita diverso da quello desiderato (causa torsione della racchetta).

La rigidità elevata serve a limitare questi effetti indesiderati.
avatar
doctor_tennis

Messaggi : 177
Data d'iscrizione : 20.02.17
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da correnelvento il Lun 14 Mag 2018, 21:19

No
Il principiante ha bisogno di un dwell time molto lungo
E la racchetta deve limitare la potenza.
Per permettere di velocizzare il movimento con controllo dato dalla bassa potenza dell'attrezzo
avatar
correnelvento

Messaggi : 14169
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : nn

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da correnelvento il Lun 14 Mag 2018, 21:23

Una racca iper rigida ha un dw troppo ridotto e la palla scappa troppo presto dalle corde.

Per controllarla serve molta più abilità che con una mirbida e poco potente.
avatar
correnelvento

Messaggi : 14169
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : nn

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da correnelvento il Lun 14 Mag 2018, 21:31

Un te elevato serve ad un giocatore forte, che solleciti la racchetta con forze trasversali.

Un principiante non riesce a far flettere una racca, a causa del suo swing leggero.

Gli serve una racchetta leggera, piatto grande, molto flessibile, sw basso.

Ho provato ad insegnare a principianti con le due tipologie: non ci sta storia!
avatar
correnelvento

Messaggi : 14169
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : nn

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da marco61 il Lun 14 Mag 2018, 22:06

Il ragionamento avrebbe un senso, ma al tennista amatoriale avere controllo non interessa. Vuole tirare forte e le Case gli vendono ciò che lui pretende di comprare.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller



"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
avatar
marco61
Admin

Messaggi : 10054
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 57
Località : sanremo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da correnelvento il Lun 14 Mag 2018, 22:45

marco61 ha scritto:Il ragionamento avrebbe un senso, ma al tennista amatoriale avere controllo non interessa. Vuole tirare forte e le Case gli vendono ciò che lui pretende di comprare.

Su questo non ci sta dubbio.

Ma c'entra anche il marketing.
avatar
correnelvento

Messaggi : 14169
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : nn

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da Simba il Lun 14 Mag 2018, 22:47

correnelvento ha scritto:È superfluo ricordarvi che, sia per diletto, sia per sindrome maniaco-compulsiva, sono 35 che provo/cambio/customizzo racchette da tennis.

Stavo ragionando su di un particolare che ritengo piuttosto interessante:

Molti anni fa, ciò che distingueva le racchette amatoriali da quelle prettamente agonistiche era, come oggi il peso, direttamente proporzionale alla "difficoltà" della racchetta...

Ma anche il fattore rigidità ha una sua influenza:e questo fattore, negli anni, si è ribaltato!

Una volta, le racche da principianti erano, come già detto, più leggere, ma erano anche MOLTO più flessibili delle agonistiche.

E questo, a mio avviso, aveva molta più logica: un principiante non ha bisogno di potenza (anzi, spesso mette troppa violenza nei colpi) ma di COTROLLO!

c o n t r o l l o

Una racca leggera, e molto flessibile garantisce un gran controllo, a scapito della potenza.

Questo significa facilità ad imparare i fondamentali, ad usare le diagonali e lo spin, che viene facile.
Limitando le possibilità di sparare sui teloni.

Perché, quindi, oggi, moltissime racchette amatoriali sono rigidissime, profilatissime, e non permettono alcun controllo di palla?

Non vi pare un controsenso?

No. E sai perchè? Perchè non siamo cambiati noi che arriviamo da quel stupendo periodo tennistico ma è cambiato il modo di giocare a tennis unitamente ad una grande evoluzione dei materiali. Borg giocherebbe lo stesso spin della sua Allwood Pro con l'ultima Pro One 97 Penta? Ricordi la mazzolata che ha preso al tentativo di rientro?
Ok, i materiali di oggi non sono paragonabili a quelli di allora ma nell'insegnamento ad esempio si può ovviare usando racchette junior anche a 14 anni. Naturalmente parlo per esperienza diretta vissuta a fianco di un bravo maestro con cui ho visto crescere il figlio. Oggi gioca con una 250 gr. di lunghezza standard e posso garantirti che tira grandi bordate sviluppando un gioco da almeno 3.5.
Oggi poi, le racchette amatoriali profilatissime e rigidissime sono ingenuamente equipaggiate con corde monofilamento: basta sostituirlo con un buon syngut come si faceva appunto negli anni 80 e la musica cambia. Certo, non è che questo risolve il problema del controllo ma contribuisce non poco.
avatar
Simba

Messaggi : 3630
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Verona

Visualizza il profilo http://ski-passvr.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da gabr179 il Mar 15 Mag 2018, 06:25

Io ho cominciato con una Dunlop Aerogel 500 da 275 grammi e bilanciamento a 34 cm se non ricordo male che poi, tra guaina per ingrandire il manico (era 3 ma a me serviva il 4) ed overgrip, arrivava a più di 320 grammi incordata. Ho visto ora che aveva 68 di RA. Ma l'evoluzione della mia tecnica l'ho fatta con una Head Radical MP Youtek 18/20 (RA 59) ed ero felicissimo perchè, al contrario della Dunlop, mi stavano tutte in campo anche sbracciando molto. Certo, tiravo molto più piano.
Dopo circa 3 anni di lezioni, sono passato alla Graphene Radical Pro: mi sembrava di avere in mano un cannone.

Concordo quindi con Giovanni, per un principiante è meglio una racchetta poco potente e flessibile: non si fanno i buchi per terra ma nemmeno sul telone.

gabr179

Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 06.06.17
Età : 39
Località : Tra Como e la Brianza

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da correnelvento il Mar 15 Mag 2018, 07:10

Simba: il tuo discorso è giustissimo, ma riferito a giovani agonisti in crescita, dove la rigidità li aiuta a tirare forte, e la loro tecnica permette il controllo.

Ma io parlo della casalinga di mezza età, del "cummenda" o del giovane principiante che gioca 1 ora a settimana.

Gente che non imparerà MAI il dritto in open moderno, ma che colpiranno sempre con braccio lento e resteranno principianti felici.

Ecco, per loro una racchetta basica, molto flessibile e leggera, secondo me gli permette di palleggiare meglio e con maggior margine rispetto ad un cannone.

Poi, come dice Marco, loro vogliono tirar forte...

Quindi comprano il cannone.

Perché le racchette di cui parlo, ormai, le vendono solo ai grandi magazxini a 15 euro.

E nessuno, chiaramente, le vuole.
avatar
correnelvento

Messaggi : 14169
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : nn

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da squalo714 il Mar 15 Mag 2018, 09:25

Tempo fa han fatto un test a una decina di persone facendo degustare dei vini.
C'erano 5 bicchieri con associato il loro prezzo da 5  8  11 15 e 20 euro , però  (a insaputa degli assaggiatori)  erano solo tre le etichette, il vino da 5 e quello da 20 era lo stesso.
A domanda "quale è il più buono provato ? " tutti han risposto quello da venti euro.
Per le racchette, funziona allo stesso modo , la racchetta del campione, quella più cara per forza dev'essere la migliore.
avatar
squalo714

Messaggi : 1769
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da st13 il Mar 15 Mag 2018, 10:00

allora, la mia persona esula dal discorso di Giovanni, lui parla di giocatori amatoriali mentre io, che una volta ho battuto un 4.2, sono un semi-professionista, però tant'è, proviamo a fare una lista di racchette leggere e poco rigide:
1) Prince Tour 100T - 290gr - 62 rigidità - 317 inerzia;
2) Yonex DR98 lite - 285gr - 63 rigidità - 315 inerzia;
3) Pro kennex Ki Q+5 - 290gr - 67 rigidità - 316 inerzia;
e poi immagino che tutte le case abbiano modelli più o meno simili in catalogo.....
personalmente faccio una fatica assurda a spingere con la DR98 lite che a volte uso contro qualsiasi avversario; a parità di avversario - palle - campo, passo facilmente da un set perso 6-1 ad uno più combattuto in cui magari perdo lo stesso ma i miei 4-5 games li porto a casa, però è altrettanto vero che i movimenti (apertura-chiusura-velocità di braccio) mi vengono meglio...
il passaggio mentale è: sono disposto a barattare la gioia di una probabile vittoria sul campo con una prospettiva di crescita tennistica più funzionale?
risposta: assolutamente si?

lo faccio ogni volta che gioco?
no... se in amichevole gioco con uno decisamente più forte di me, rischio di far annoiare il mio avversario!
vabè.... da domani solo dr98 lite, multifilo e vediamo cosa succede

st13

Messaggi : 592
Data d'iscrizione : 19.12.17
Età : 38
Località : cosenza

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da Matteo1970 il Mar 15 Mag 2018, 10:09

squalo714 ha scritto:Tempo fa han fatto un test a una decina di persone facendo degustare dei vini.
C'erano 5 bicchieri con associato il loro prezzo da 5  8  11 15 e 20 euro , però  (a insaputa degli assaggiatori)  erano solo tre le etichette, il vino da 5 e quello da 20 era lo stesso.
A domanda "quale è il più buono provato ? " tutti han risposto quello da venti euro.
Per le racchette, funziona allo stesso modo , la racchetta del campione, quella più cara per forza dev'essere la migliore.

Grandissimo esempio... hai centrato alla grande con l'esempio più plateale. E' un discorso di "non cultura", dove marketing e ignoranza la fanno da padrona.
Si riassume in : Non ci capisco una sega di una cosa, ma voglio apparire il più figo, quindi prendo la cosa più cara che non sbaglio"

Sai quante volte ho visto ordinare barolo o un sassicaia solo perchè sono i più cari , da gente che non saprebbe distinguere un fragolino da un primitivo ?
avatar
Matteo1970

Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 16.06.17
Località : Trofarello

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da Kingkongy il Mar 15 Mag 2018, 11:39

Scusate ma parlate di "controllo" o di "precisione" ?

Kingkongy

Messaggi : 777
Data d'iscrizione : 07.02.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da aless il Mar 15 Mag 2018, 11:45

A livello di principianti penso che per controllo si intenda la capacità di far rimanere la palla in campo.
avatar
aless

Messaggi : 1341
Data d'iscrizione : 01.02.10
Età : 48
Località : ..

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da correnelvento il Mar 15 Mag 2018, 11:46

aless ha scritto:A livello di principianti penso che per controllo si intenda la capacità di far rimanere la palla in campo.

Certo!
avatar
correnelvento

Messaggi : 14169
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : nn

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da Kingkongy il Mar 15 Mag 2018, 11:46

Il controllo è più una caratteristica "passiva" dell'insieme telaio+corde.
La precisione è per così dire "attiva": la metti dove vuoi. Se vuoi metterla in un fazzoletto la racchetta non deve svirgolare: il dato sulla deformazione non è disponibile o, almeno, io non li ho mai visti (ma ne ho sentito parlare).
Pertanto una racchetta può essere molto flessibile ma "svirgolare" poco rispetto a una più rigida ma meno solida meccanicamente.
Perché poi...per essere precisa, la racchetta deve far lavorare le corde nel posto giusto.
In sintesi:
1) Racchetta morbida con tanto controllo e tanta precisione
2) Racchetta morbida con tanto controllo e poca precisione
3) Racchetta rigida con poco controllo e tanta precisione
4) Racchetta rigida con poco controllo e poca precisione

La Racchetta 1 è una PT
La Racchetta 4 è una.... hihihihihi quella che hai comprato per sbaglio.

Kingkongy

Messaggi : 777
Data d'iscrizione : 07.02.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da correnelvento il Mar 15 Mag 2018, 11:47

Ecco
Per me il principiante divrebbe giocare con la 2
avatar
correnelvento

Messaggi : 14169
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : nn

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da Kingkongy il Mar 15 Mag 2018, 11:48

aless ha scritto:A livello di principianti penso che per controllo si intenda la capacità di far rimanere la palla in campo.

concordo!

Kingkongy

Messaggi : 777
Data d'iscrizione : 07.02.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da Kingkongy il Mar 15 Mag 2018, 11:49

hihihi Giuvà ...la n. 2...perché per la n. 1 ci vuole tanta massa nei posti giusti e, alla fine, la racchetta pesa.

Kingkongy

Messaggi : 777
Data d'iscrizione : 07.02.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Non vi pare un controsenso?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum