chat
Chi è in linea
In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» racchette flex basso e controllo
Da Doc68 Ieri alle 23:22

» Nuovo Utente
Da Tempesta Ieri alle 22:55

» Reunion tennistica TT
Da Tempesta Ieri alle 22:52

» OLD vs NEW
Da squalo714 Ieri alle 20:36

» Esempio di Correttezza Sportiva
Da Riki66 Mer 20 Set 2017, 18:55

» (MI) Compagno/a di allenamento
Da LucALn668 Mer 20 Set 2017, 10:25

» Spin da snap-back vs spin da attrito.
Da Doc68 Mer 20 Set 2017, 00:50

» Prince Textreme Tour 100P
Da Doc68 Mar 19 Set 2017, 22:41

» Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria
Da Doc68 Mar 19 Set 2017, 22:25

» blocco Braccio Tyger Profi-52: help!!
Da andreaA Sab 16 Set 2017, 12:48

» Spray sulle corde per aumentare spin
Da Doc68 Ven 15 Set 2017, 22:48

» Racchetta di Kevin Anderson
Da doppiofallo Ven 15 Set 2017, 20:56

» Racchetta per allenare lo swing
Da Kingkongy Ven 15 Set 2017, 11:13

» Federer Practice
Da correnelvento Gio 14 Set 2017, 15:19

» Prince fan club
Da Doc68 Gio 14 Set 2017, 15:08

Classifiche FIT 2014-15
Class. iniziale Risultati:
 
Guida Salva| Carica| Reset
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     
Parole chiave

Yonex  volk  


Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Pagina 4 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Simone.01 il Dom 21 Lug 2013, 14:25



Stefano ha scritto:
niki67 ha scritto:Ora la domanda nasce spontanea !!!

A parità di SW conviene avere una racchetta più leggera ?

Due racchette con stesso SW e peso differente, quella più pesante ha più pontenza?

che può rispondere a questa domanda che è da tempo che mi faccio anch'io?  

A parita' di SW, la racchetta piu' pesante e' piu' potente. Ma attenzione! PIU' POTENTE non significa che la palla va piu' veloce. Significa che genera una palla piu' pesante.

Una racchetta leggera e' piu' veloce nello swing, per cui la palla esce piu' veloce. Ma meno pesante. Wink[/quote]


Scusa Stefano ma da un punto di vista fisico non riesco a capire a quale parametro corrisponda la pesantezza. Indipendentemente da quello che succede al momento dell'impatto una volta in volo la palla ha solo una massa, una velocità e al limite componenti legati alla rotazione (effetto). Non riesco proprio a trovare una definizione scientifica del termine pesantezza.

Non è che la sensazione di palla pesante è dato dal fatto che arrivano meno vibrazioni alla mano e quindi sembra che la racchetta "domini" sulla pallina?

niki67 ha scritto:Provo a vedere se ho capito.
Se compro due racchette uguali (stesso modello con uguali caratteristiche e supponiamo anche peso perfettamente uguale).
Alla prima aggiungo peso al manico (anche se per assurdo aggiungo 1kg di peso al manico), lo SW rimane uguale alla seconda.
Le due racchette hanno:
- stesso SW, significa hanno stessa maneggevolezza;
- stessa rigidità, significa hanno stessa velocità di uscita di palla dal piatto corde;

La più pesante (la prima) ha il bilanciamento più verso il manico, genera palle più pesanti alla stessa velocità della seconda.
La più leggera (la seconda) ha il bilanciamento più verso la testa, genera palle meno pesanti alla stessa velocità della prima.

Secondo me state trascurando che lo SW è solo legato alle rotazioni durante lo swing. Con (come dici per assurdo) 1 kg in più al manico avresti una maggiore inerzia in tutte le traslazioni e i colpi senza swing (se ne esistono). Tutti gli spostamenti della racchetta che non richiedono una rotazione risentirebbero della pesantezza compreso il semplice sostenere la racchetta durante uno spostamento laterale.

Un altro parametro di cui sento sempre parlare poco è il momento d'inerzia polare (Twist Weight). Che a quanto leggo è molto rilevante in merito alla stabilità nei colpi decentrati.

Stefano ha scritto:
E' una questione di sensazioni tue. Ricordo di aver messo in mano a una cliente una Babolat AeroPro Lite, che pesa incordata circa 280 grammi.
Poi le ho messo in mano una delle mie Prince, che invece pesa 375 grammi incordata.

E lei: "Wow, questa Prince e' leggerissima!"  lol!

Che SW avevano?

jenius ha scritto:Al di la dello swingweigt.
Per controbilanciare 20 grammi di silicone al manico....quanto piombo devo mettere in testa?....anzi vorrei metterlo ad ore 10 ed ore 2.

Ad esempio quello che non capisco in questo caso è... Perché controbilanciare? Capisco se uno vuole aumentare lo SW e controbilancia appesantendo il manico... Ma il contrario non riesco a capirlo. Per quale motivo hai aggiunto peso al manico?

Sottolineo che a volte nel chiedere lumi nelle richieste non si capisce qual'è l'obiettivo che si vuole ottenere. Più potenza, più stabilità, meno vibrazioni, ...? Sembra che si sia alla ricerca di qualcosa... Ma non si sappia cosa.

Scusate i dubbi da principiante che vuole capire ma sulla base delle poche ma sicure nozioni di fisica che ho alcuni dettagli mi suonano strani.


avatar
Simone.01

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 15.07.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Chiros il Dom 21 Lug 2013, 14:31

Wilson, kingkongy ti sta dicendo che l'inerzia e' aumentata.
avatar
Chiros

Messaggi : 3454
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 42
Località : Mai una stabile.

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy il Dom 21 Lug 2013, 15:20

Pesantezza palla = oggetto carico di spin (vario), ovvero difficile da dominare sul proprio piatto corde.
Dato che la massa della pallina e' fissa (56-57 grammi) a determinare l'energia e' la velocità e lo spin.
Maneggevolezza spesso e' associata al momento d'inerzia longitudinale (tacco-testa), detto Swing Weight. Questo dato non "dice" nulla di come son distribuite le masse (polarizzate = in asse; depolarizzate = fuori asse come per esempio con piombo a ore 9 e ore 3).
Una 104" a parità di peso e SW e' meno agile di una 90".
La distribuzione dei pesi, lo SW e gli infiniti Momenti d'inerzia di una racchetta dipendono e si "sposano" con il modo in cui questa viene mossa nello spazio...ovvero lo swing. Che e' caratteristico per ognuno di noi.difficilmente sempre uguale.
Il Twist Weight e' un valore molto interessante. Poco citato ma immediatamente percepito dal buon giocatore.

Kingkongy

Messaggi : 542
Data d'iscrizione : 07.02.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Bertu il Dom 21 Lug 2013, 18:16

Kingkongy ha scritto:Pesantezza palla = oggetto carico di spin (vario), ovvero difficile da dominare sul proprio piatto corde.
Dato che la massa della pallina e' fissa (56-57 grammi) a determinare l'energia e' la velocità e lo spin.
Maneggevolezza spesso e' associata al momento d'inerzia longitudinale (tacco-testa), detto Swing Weight. Questo dato non "dice" nulla di come son distribuite le masse (polarizzate = in asse; depolarizzate = fuori asse come per esempio con piombo a ore 9 e ore 3).
Una 104" a parità di peso e SW e' meno agile di una 90".
La distribuzione dei pesi, lo SW e gli infiniti Momenti d'inerzia di una racchetta dipendono e si "sposano" con il modo in cui questa viene mossa nello spazio...ovvero lo swing. Che e' caratteristico per ognuno di noi.difficilmente sempre uguale.
Il Twist Weight e' un valore molto interessante. Poco citato ma immediatamente percepito dal buon giocatore.

Mi hai fatto venire un dubbio......

Che differenza c'é tra SW e Pick-up weight?



avatar
Bertu

Messaggi : 3092
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 52
Località : Monaco di Baviera

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy il Dom 21 Lug 2013, 18:37

Che lo SW e' una misura fisica. Il pick up Weight e' la tua sensazione nello "smaneggiare" una racchetta. Se usi la racchetta come un ventaglio impugnandola correttamente e tenendo il polso come fulcro della leva...i due termini corrispondono.

Kingkongy

Messaggi : 542
Data d'iscrizione : 07.02.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy il Dom 21 Lug 2013, 18:40

Per intenderci, lo SW e' un parametro misurabile (arbitrario). Il pick up Weight cambia: se prendi la racchetta al cuore ti sembra leggero, se prendi la racchetta con due dita al tacco ti sembrerà una putrella a doppia T...

Kingkongy

Messaggi : 542
Data d'iscrizione : 07.02.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Simone.01 il Lun 22 Lug 2013, 00:25

Kingkongy ha scritto:
Il Twist Weight e' un valore molto interessante. Poco citato ma immediatamente percepito dal buon giocatore.

Poco citato ingiustamente a mio parere. Nella distribuzione di pesi aggiuntivi sarebbe uno dei parametri fondamentali da considerare a mio modesto parere.

avatar
Simone.01

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 15.07.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy il Lun 22 Lug 2013, 01:10

Più o meno... Diciamo che all'appello mancano anche altri elementi. Invitato d'onore alla festa dovrebbe essere (sempre) lo swing...

Kingkongy

Messaggi : 542
Data d'iscrizione : 07.02.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da wilson68 il Lun 22 Lug 2013, 12:12

sapete come si calcola approssimativamente lo sw?qual'è la formula?
avatar
wilson68

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 15.04.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da napalm_it il Lun 22 Lug 2013, 12:46

http://twu.tennis-warehouse.com/learning_center/howto_swingweight.php
avatar
napalm_it

Messaggi : 1415
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 38
Località : Prov nord Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy il Lun 22 Lug 2013, 15:08

Altrimenti vai di integrale ....wikipedia...alla voce Momento d'inerzia. Ovviamente lungo un solo asse di 70 cm e con fulcro (per convenzione) a 10 cm dal tacco. Che così non è per tutti (ovvio) e che così non è, per esempio, in un rovescio a due mani...

Kingkongy

Messaggi : 542
Data d'iscrizione : 07.02.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Simone.01 il Mar 23 Lug 2013, 00:57


Ragazzi da quando ho letto questo post continuo a pensare alla distribuzione dei pesi in una racchetta...

...se prendo una racchetta come la mia (Head Youtek IG Speed Lite) e metto dei pesi a ore 3 e ad ore 9 ottengo una sensazione simile ad una profilata (come la Head Microgel Power Challenge Lite della mia ragazza)?

O le profilate oltre ad una distribuzione di peso diverso hanno di conseguenza un comportamento elastico differente?

Prima di prendere la racchetta ero un po' titubante ma dopo aver letto questo post mi sono reso conto che una racchetta con profilo fisso, leggera e bilanciata al centro mi permette un discreto margine di personalizzazione in relazione alla distribuzione del peso. Quello che non capisco è perché nelle recensioni dicono che sia bilanciata in testa quando il baricentro è a 34 cm dal manico per una lunghezza di 69 cm.

Il parametro rigidità/morbidezza presumo sia invariabile... Ma tanto il d3o si adatta magicamente :-P
avatar
Simone.01

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 15.07.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy il Mar 23 Lug 2013, 08:52

Simone...purtroppo al Lidl hanno esaurito le svendite della Pietra Filosofale... Hehehehe
Allora, se le racchette le fanno cicciottelle, margine o efebiche...ci sarà un motivo. Mettere le pelli con quella forma e orientarle in una certa maniera rende la meccanica differente. E quindi la risposta.
La rigidità meccanica di una racchetta può esser modificata dall'incirdatura, non dalle masse inerziali. La resa elastica, invece, può variare (in meglio o in peggio).
La racchetta flette non in un sol punto ma in tanti. Flessioni, torsioni e risonanze.
Il bilanciamento di una racchetta e' una "convenzione". Se la tua e' bilanciata a 34 cm senza corde, non è più un'impressione... e' un attrezzo che spinge parecchio in testa. Se poi ci aggiungi altro piombo...
La questione, però, e' molto semplice: ci giochi tu e deve piacere a te!

Kingkongy

Messaggi : 542
Data d'iscrizione : 07.02.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Simone.01 il Mar 23 Lug 2013, 09:55


Sulla rigidità infatti era una battuta Wink

Quello che volevo sapere era se il comportamento di una profilata è dato dalla distribuzione dei pesi o da altro.

In merito alla mia racchetta il baricentro con le corde è a 34 dal manico e a 35 dalla parte opposta. Perchè dai datasheet dicono che è bilanciata in testa?
avatar
Simone.01

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 15.07.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Stefano il Mar 23 Lug 2013, 10:45

Simone, il bilanciamento si misura dal fondello al manico.

Essendo la tua bilanciata a 34 cm., e' bilanciata "quasi" neutra.

Un telaio standard e' lungo 68.6 cm, per cui il bilanciamento neutro (esattamente al centro) e' a 34.3. Questo senza corde.
Da 34.2 in giu' la racchetta e' bilanciata al manico, da 34.4 in su e' bilanciata in testa. Wink
avatar
Stefano

Messaggi : 4613
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 54
Località : Melbourne-Australia

Vedi il profilo dell'utente http://servingaces.com.au

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da correnelvento il Mar 23 Lug 2013, 11:15

Stefano ha scritto:
Un telaio standard e' lungo 68.6 cm, per cui il bilanciamento neutro (esattamente al centro) e' a 34.3. Questo senza corde.

Da 34.2 in giu' la racchetta e' bilanciata al manico, da 34.4 in su e' bilanciata in testa.

Ste: in termini "geometrici" quello che dici è incontestabile.

Ma è una "convenzione" usata dagli USA per stabilire il bilanciamento (testa o manico) partendo da un punto che, obbligatoriamente, deve essere il centro della racchetta.

Fer fare un esempio pratico, se noi prendiamo una 6.1 Wilson da 333 grammi (360 "chiavi in mano") bilanciata normalmente (dato il peso) a 30,5 cm... e spostassimo il balance a 34 cm... noi avremmo una racchetta "convenzionalmente" bilanciata al manico ma, in realtà... PESANTISSIMA in testa.

Una racchetta assolutamente ingiocabile, esageratamente pesante in testa.

In conclusione, se parliamo di racchette agonistiche, a mio modesto avviso non ha senso di parlare di racchette "bilanciate al manico" se il balance è senza corde a 34 cm.

Tanto è vero che gli Anglosassoni non parlano (rispetto al centro del telaio), di racchette bilanciate al manico o in testa, ma di punti "pesanti in testa HH" oppure" "leggeri in testa HL".

Piccola differenza, ma significativa.

Il tutto, rigorosamente IMHO! pirat
avatar
correnelvento

Messaggi : 10716
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Frank Ottobre il Mar 23 Lug 2013, 11:24

Stefano ha scritto:Allora, bella gente, ho letto su molti siti italiani di tennis (anche questo) alcune cose alquanto "strane" relative al bilanciamento delle racchette. Del tipo "una racchetta bilanciata a 34 cm e´ bilanciata in testa".

NON E´ VERO!

E vi spiego come funziona.

Le racchette da tennis di misura normale sono lunghe 27" (27 pollici), che tradotto nel sistema metrico decimale significa 68.6 centimetri.

Ora, il bilanciamento della racchetta e´ misurato con la distanza tra il fondo del manico e il punto di equilibrio.

Se il punto di equilibrio e´ esattamente nel mezzo, la racchetta si dice "evenly balanced" (traduzione un po´ "freestyle", bilanciata alla pari).

Una racchetta bilanciata a 343 millimetri o 13.5" e´ bilanciata esattamente nel mezzo.

Se la racchetta e´ bilanciata a 342 o meno, e´ bilanciata VERSO IL MANICO.

Per essere bilanciata verso la testa, il bilanciamento deve essere da 344 in su.

Come avrete sicuramente notato, io esprimo sempre il bilanciamento in punti HL o punti HH. Ovviamente non sono il solo. Tutti i tecnici e tutti i siti americani esprimono il bilanciamento a quel modo (o almeno quasi tutti i siti. Alcuni lo esprimono in pollici).

Cosa significa HL e HH? HL=head light; HH=head heavy.

Un bilanciamento in punti HL e´ un bilanciamento verso il manico, un bilanciamento in punti HH e´ un bilanciamento verso la testa.

Che cos´e´ un punto? Un punto e´ 1/8" (1 ottavo di pollice), che e´ pari a 0.3175 centimetri. Per convenienza di calcolo, si arrotonda a 0.3.

Dunque, se una racchetta e´ bilanciata a 34 cm, cioe´ 340 mm, significa che il bilanciamento e´ spostato di 3 mm verso il manico.

Il che significa, la racchetta e´ 1 punto HL. Se bilanciata a 337 e´ 2 pt HL, a 334 e´ 3 pt HL e cosi´ via.

Una racchetta da 285 grammi, bilanciamento alla pari, lunga 29" (73.7 cm) trasmettera´ una sensazione diversa da una racchetta da 285 grammi, bilanciata alla pari ma lunga 27" (68.6 cm).

La sensazione che si avra´ sara´ la stessa di una racchetta da 27" bilanciata 1 pt HH (head heavy).

Questo perche´ il punto di riferimento del bilanciamento e´ 1" (2.54 cm) piu´ lontano del punto di riferimento del bilanciamento della racchetta da 27".

Per cui, per trasmettere la stessa sensazione, la racchetta da 29" deve avere il punto di bilanciamento 1" piu´ spostato verso il manico.

Di conseguenza, una racchetta da 27" e una da 29" trasmettono la stessa sensazione in movimento solo nel caso in cui la 27" e´ bilanciata nel mezzo e quella da 29" e´ 8 pt head light.

Quel "feeling" e´ chiamato "momento statico", che e´ il peso della racchetta moltiplicato per la distanza del punto di bilanciamento dal fondo della racchetta e poi diviso per 100.

Per avere 2 racchette che trasmettano la stessa sensazione e´ necessario spostare, usando nastro piombato, il bilanciamento della racchetta da 29" di 2.54 cm.

L´usanza comune di dire "è bilanciata in testa" nasce dal fatto che se si impugna una racchetta tipo Wilson Kobra Tour bilanciata a 31 cm. e poi una Prince O3 Speedport Black bilanciata a 32 cm. essendo entrambe grammo più grammo meno anche dello stesso peso, si avverte in modo marcato che la testa della Prince tende a "pesare" a terra, si fa un pò più fatica a reggerla e di conseguenza è anche un pò meno maneggevole.
Da queste cose si dice che la Prince è maggiormente bilanciata in testa.

Ma non si tratta del bilanciamento, si tratta della distribuzione del peso.

Facciamo un esempio: prendiamo un bastone che pesa 500 grammi. Esattamente nel mezzo ci applichiamo un peso di un chilo. Quant´e´ il peso totale? 1.5 Kg.

Prendiamo lo stesso bastone e applichiamo 500 grammi di peso alle 2 estremita´. Peso totale: 1.5 Kg.

I due bastoni avranno lo stesso identico peso e lo stesso identico punto di bilanciamento. Ma il secondo sembrera´ molto piu´ pesante, anche se non lo e´ affatto.

Ecco spiegati, in pochissime parole, i set up "depolarizzati" di una racchetta (il primo) e "polarizzati" (il secondo).

Il secondo bastone, se fatto roteare, fara´ molta piu´ fatica a partire nella sua rotazione, ma una volta partito andra´ piu´ veloce, pur dando la sensazione di maggior peso.

E´ quello che nel tennis si chiama "swingweight" o "momento d´inerzia".

Spero di non essermi dilungato troppo! Wink

scusami Corre se mi sono permesso, ma questo è uno dei topic che più mi ha chiarito le idee su alcune cose e ricordavo che Stefano lo avesse detto all'inizio Wink
avatar
Frank Ottobre

Messaggi : 293
Data d'iscrizione : 12.10.11
Età : 48
Località : Ciampino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da correnelvento il Mar 23 Lug 2013, 11:30

Alla fine io dico la stessa cosa: UNA CONVENZIONE, (stabilita in modo come al solito complicatissimo dagli Anglosassoni).

In ogni caso, sfido a trovare un tennista al mondo (sano di mente) che possa affermare che una Wilson Federer, bilanciata a 35 cm incordata, sia "leggera in testa"! pirat


PS: Sia chiaro che NOn contesto quanto dice Stefano: ma l'assurdo metodo aglosassone stabilito per il balance delle racche!

D'altrone, un popolo che non usa il Sistema Metrico Decimale... ma divide (o moltiplica per 12) con il risultato di frazionamenti assurdi... Rolling Eyes 


Ultima modifica di correnelvento il Mar 23 Lug 2013, 11:37, modificato 1 volta
avatar
correnelvento

Messaggi : 10716
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Frank Ottobre il Mar 23 Lug 2013, 11:37

correnelvento ha scritto:Alla fine io dico la stessa cosa: UNA CONVENZIONE, (stabilita in modo come al solito complicatissimo dagli Anglosassoni).

In ogni caso, sfido a trovare un tennista al mondo (sano di mente) che possa affermare che una Wilson Federer, bilanciata a 35 cm incordata, sia "leggera in testa"! pirat

asd asd asd 
avatar
Frank Ottobre

Messaggi : 293
Data d'iscrizione : 12.10.11
Età : 48
Località : Ciampino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Simone.01 il Mar 23 Lug 2013, 11:40

Grazie Stefano,

Proprio in riferimento a quanto detto da te ero giunto a questa conclusione. Il mio telaio è lungo 69 quindi è leggermente bilanciata verso il manico con le corde. Senza dovrebbe esserlo ancora di più in teoria... Quindi non capisco perché nelle recensioni dicano il contrario.

avatar
Simone.01

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 15.07.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy il Mar 23 Lug 2013, 12:19

Mmmmm non è nemmeno così ...
Perché puoi ottenere due racchette perfettamente "evenly" ma con una distribuzione delle masse totalmente differenti...!
Puoi avere una 35mm vuota in testa e carica al cuore e viceversa.
Non si può parlare di racchette come se fossero oggetti bidimensionali...

Kingkongy

Messaggi : 542
Data d'iscrizione : 07.02.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy il Mar 23 Lug 2013, 12:55

Insomma, capisco che non sia facile...però il "depistaggio" (involontario, ovviamente!) non va bene.
La racchetta non flette uniformemente come una lamina di profilo costante di carbonio. La racchetta puoi metterla in equilibrio come un'altalena ma non significa sapere quante persone e dove questa si son sedute. Una racchetta la prendi per il manico, a differenti altezze (perché ognuno di noi ha un grip personale e una mano più o meno grande). Una racchetta si muove nello spazio liberamente e, pertanto, ha un numero infinito di momenti d'inerzia...

Kingkongy

Messaggi : 542
Data d'iscrizione : 07.02.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Stefano il Mar 23 Lug 2013, 13:26

Kingkongy ha scritto:Mmmmm non è nemmeno così ...
Perché puoi ottenere due racchette perfettamente "evenly" ma con una distribuzione delle masse totalmente differenti...!
Puoi avere una 35mm vuota in testa e carica al cuore e viceversa.
Non si può parlare di racchette come se fossero oggetti bidimensionali...

Bingo!

E infatti nel mio intervento che Frank Ottobre ha quotato dico esattamente quello. Ci si confonde con bilanciamento e swingweight.

Un telaio bilanciato a 34.3 e' bilanciato "even", alla pari.
Aggiungiamo 10 grammi esattamente a 34.3, il peso sale di 10 grammi, lo swingweight si alza un po' ma il bilanciamento resta invariato.

Prendiamo la stessa racchetta e - invece di aggiungere 10 grammi a 34.3 - mettiamone 5 al fondello (diciamo a 0, zero) e 5 a ore 1 (68.6).
Il peso, come prima, aumenta di 10 grammi, lo swingweight sale alla grande ma il bilanciamento resta IDENTICO!

Sono entrambi telai bilanciati alla pari, il bilanciamento non e' cambiato.

Anche se giocano in modo totalmente diverso...

Se poi mettiamo invece 5 grammi al fondello di un telaio e 5 grammi a ore 12 in un altro, il peso sara' lo stesso. Ma bilanciamento e SW saranno completamente diversi.

Quando si lavora su un telaio si parte SEMPRE dallo SW! NESSUN GIOCATORE AL MONDO e' in grado di percepire 5 grammi di peso o 5 mm. di bilanciamento.

Ma 5 kg/cm2 di differenza di SW li sente chiunque!

Quella del bilanciamento non e' una convenzione anglosassone, e' fisica! Bilanciata al centro e' "even", bilanciata in avanti e' "in testa", bilanciata indietro e' "al manico".

Un punto HH o HL equivale a 3 millimetri, ovvero 1/16".

Sulla questione SW, KK ha ragione di nuovo. Si calcola UN SOLO momento di inerzia in quanto non e' possibile calcolare quello effettivo. Nessuno sara' mai in grado di calcolare il peso del mio braccio piuttosto che quello di Giovanni, o la mia apertura (swing) rispetto a quella di KK.

Per cui nelle mie mani una certa racchetta avra' uno SW pari a X, nelle mani di Giovanni sara' pari a Y.

Ecco perche' si lavora sullo SW del telaio. Un giocatore poi sceglie il telaio che, preparato a quel modo, meglio si addice alla sua forza, swing, tipo di impatto, velocita' di esecuzione del colpo eccetera.

Ed ha ragione anche quando dice che un telaio flette in modo diverso in punti diversi. Ecco perche' io uso la macchina Flex Infinity, proprio per misurare le varie flessioni. Certe racchette si comportano bene al servizio, altre meno bene. Come mai? Perche' in alto - dove normalmente un giocatore di buon livello colpisce la palla servendo - flettono in maniera diversa. Potete aggiungere tutto il piombo che volete, ma la racchetta continuera' a servire male!

Ragazzi, la customizzazione non e' un gioco, e' fisica! Wink
avatar
Stefano

Messaggi : 4613
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 54
Località : Melbourne-Australia

Vedi il profilo dell'utente http://servingaces.com.au

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Simone.01 il Mar 23 Lug 2013, 13:30

correnelvento ha scritto:
Stefano ha scritto:
Un telaio standard e' lungo 68.6 cm, per cui il bilanciamento neutro (esattamente al centro) e' a 34.3. Questo senza corde.

Da 34.2 in giu' la racchetta e' bilanciata al manico, da 34.4 in su e' bilanciata in testa.

Ste: in termini "geometrici" quello che dici è incontestabile.

Ma è una "convenzione" usata dagli USA per stabilire il bilanciamento (testa o manico) partendo da un punto che, obbligatoriamente, deve essere il centro della racchetta.

Fer fare un esempio pratico, se noi prendiamo una 6.1 Wilson da 333 grammi (360 "chiavi in mano") bilanciata normalmente (dato il peso) a 30,5 cm... e spostassimo il balance a 34 cm... noi avremmo una racchetta "convenzionalmente" bilanciata al manico ma, in realtà... PESANTISSIMA in testa.

Una racchetta assolutamente ingiocabile, esageratamente pesante in testa.

Scusa ma non capisco il nesso. Se prendi una racchetta da 500 g bilanciata a 20 cm anche lei darà una sensazione di pesantezza in testa ma non penso che sosteresti che lo è. Il bilanciamento è un cosa relativa non assoluta. Per i valori assoluti di peso leva percepito c'è appunto lo swingweight. Se entrambi i parametri indicano la stessa cosa non ha senso averne due Wink

La mia domanda è... Ho una racchetta da 260g bilanciata geometricamente esattamente al centro. Secondo le varie convenzioni possiamo definirla equilibrata? (La risposta di Stefano già la so).

Poi che soggettivamente possa essere pesante o no in testa poco mi interessa. Quello sono in grado di percepirò da me.

Kingkongy ha scritto:Insomma, capisco che non sia facile...però il "depistaggio" (involontario, ovviamente!) non va bene.
La racchetta non flette uniformemente come una lamina di profilo costante di carbonio. La racchetta puoi metterla in equilibrio come un'altalena ma non significa sapere quante persone e dove questa si son sedute. Una racchetta la prendi per il manico, a differenti altezze (perché ognuno di noi ha un grip personale e una mano più o meno grande). Una racchetta si muove nello spazio liberamente e, pertanto, ha un numero infinito di momenti d'inerzia...

Penso sia proprio quella la parte divertente nel personalizzare una racchetta. Sarà che mi ricorda i tempi del modellismo ma mi è venuta voglia di prendere la seconda e giocarci un po'...

..mi piacerebbe provare ad aggiungere peso in fondo al manico per spostare il bilanciamento senza cambiare lo SW per vedere che sensazione otterrei e provare a mettere lo stesso peso tra il manico e il centro della racchetta in modo da spostare il bilanciamento verso il manico ma nello stesso tempo aumentare lo swingweight.

Vediamo se mi fanno una buona offerta per la racchetta test :-P
avatar
Simone.01

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 15.07.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Simone.01 il Mar 23 Lug 2013, 13:35

Stefano ha scritto:
Bingo!

E infatti nel mio intervento che Frank Ottobre ha quotato dico esattamente quello. Ci si confonde con bilanciamento e swingweight.


Perfettamente conCorde Wink

Matematica e fisica non sono un opinione

avatar
Simone.01

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 15.07.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum