Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 4 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 4 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Herbert Mahut
Da correnelvento Ieri alle 21:06

» Avete mai pensato di collezionare racchette "vintage"??
Da scimi65 Ieri alle 21:02

» Mose e Mosé
Da Attila17 Ieri alle 20:26

» Jannik Sinner
Da squalo714 Ieri alle 17:30

» Giù il ... Berrettini.
Da Tempesta Ieri alle 12:14

» Nadal è al capolinea?
Da Iron Ieri alle 08:33

» Signori: ecco a voi Roger Federer
Da muster Gio 14 Nov 2019, 21:50

» IMPORTANTE: la cena del 16 Novembre
Da marco61 Gio 14 Nov 2019, 17:55

» la reunion del Lesso il 16 novembre a verona
Da Tempesta Gio 14 Nov 2019, 15:58

» Stefanos Tsitsipas
Da correnelvento Gio 14 Nov 2019, 06:52

» Daniil Medvedev
Da correnelvento Mer 13 Nov 2019, 22:02

» Pros 'pro RX -500 1.25
Da correnelvento Mer 13 Nov 2019, 17:22

» La mia festa d'addio al tennis
Da Incompetennis Mer 13 Nov 2019, 17:22

» Le chicche di wetton...
Da wetton76 Mer 13 Nov 2019, 12:45

» Djkovic è al capolinea ?
Da correnelvento Mer 13 Nov 2019, 07:32

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     
chat

Tenere la diagonale è davvero così importante?

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da marco61 il Gio 16 Mag 2013, 19:32

Mi riferisco a giocatori di quarta categoria, prevalentemente di quarta bassa che poi rappresentano la stragrande maggioranza delle persone che seguono questo forum.
Si parla tanto dell'importanza di saper tenere un palleggio sulla diagonale, ma per giocatori di questo livello è davvero così importante?
Palleggiare in diagonale ci permette di sfruttare maggiormente l'ampiezza del campo, lo scopo sarebbe quello di inchiodare il nostro avversario nell'angolo con palleggio sostenuto, questo prima o poi dovrebbe costringerlo ad accorciare e allora possiamo attaccarlo sul lato opposto con tanti metri di campo a disposizione.
Questo in teoria. In pratica non è poi così semplice, perchè se poi siamo noi ad accorciare ecco che ci rendiamo vulnerabili favorendo il nostro avversario.
La domanda è questa: dal momento che molto spesso un quarta categoria ha un lato più debole dell'altro (generalmente il rovescio), non sarebbe più produttivo pestarlo su quel lato cercando di costringerlo all'errore e comunque mantenendo in mano l'inerzia dello scambio?
Chiaro che se io attaccherò sul rovescio quando avrò inchiodato il mio avversario sul suo dritto, avrò più probabilità di fare il punto perchè sarà costretto a giocare un colpo difensivo in corsa, ma sapendo che sotto pressione da quel lato non riesce a giocare, non potrebbe essere più semplice martellarlo lì e attaccarlo quando accorcia, senza aver troppa paura del suo passante?

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61
Admin

Messaggi : 10711
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da aless il Gio 16 Mag 2013, 19:40

bella domanda
non so rispondere Embarassed
aless
aless

Messaggi : 1535
Data d'iscrizione : 01.02.10
Età : 49
Località : ..

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da Chiros il Gio 16 Mag 2013, 19:50

Si', in quarta bassa la teoria non e' applicabile perche' mancano le condizioni.
Martellare sul rovescio sempre, anche perche' accorciano prima.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4639
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 44
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da cobrama il Gio 16 Mag 2013, 20:01

giustissimo, la diagonale in 4° è una caga.a pazzesca
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da Nardac il Gio 16 Mag 2013, 20:15

Concordo .
O si ha un dritto ( o rovescio ma piú di rado accade ) molto regolare e consistente o può essere inutile o addirittura controproducente insistere sulla diagonale.

Nardac

Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 30.03.12

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da Bertu il Gio 16 Mag 2013, 20:26

IMHO
io credo che al basso della mia scarsezza mantenere la diagonale sia un bel modo per difendersi più che prepararsi all'attaccare, perché é più semplice mandare la palla da dove è arrivata piutosto che rischiare cambiando direzione, soprattutto se la diagonale è di diritto ed ha un ritmo sostenuto.

su quella di rovescio invece, appena la palla me lo permette, cambio con un back lungolinea teso ma normalmente, la velocità di palla nella diag. di rovescio è molto più bassa
Bertu
Bertu

Messaggi : 3388
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 54
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da Chiros il Gio 16 Mag 2013, 20:38

E poi un quarta bassa non ti fa mai il punto di rovescio.
Io giusto uno a partita con Il rovescio anomalo che non si aspetta nessuno Smile
Chiros
Chiros

Messaggi : 4639
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 44
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da marco61 il Gio 16 Mag 2013, 20:45

Bertu, però insistendo sul dritto del tuo avversario, non hai spesso la sensazione che stai giocando sul suo colpo migliore? Se il tuo avversario ha un colpo più debole dell'altro, e in quarta è sempre così, non sarebbe più producente produrre gioco su quel colpo piuttosto che preoccuparsi su come difendersi dal suo colpo migliore?

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61
Admin

Messaggi : 10711
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da Nardac il Gio 16 Mag 2013, 20:50

marco61 ha scritto:Bertu, però insistendo sul dritto del tuo avversario, non hai spesso la sensazione che stai giocando sul suo colpo migliore? Se il tuo avversario ha un colpo più debole dell'altro, e in quarta è sempre così, non sarebbe più producente produrre gioco su quel colpo piuttosto che preoccuparsi su come difendersi dal suo colpo migliore?

È anche vero che per prendere vantaggio è piú facile farlo sulla diagonale del dritto che sul lungolinea ( piú difficile e rischioso ) a meno di girare bene sulla palla e spostarsi sul dritto al posto di giocare il rovescio.

Nardac

Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 30.03.12

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da Antaniserse il Gio 16 Mag 2013, 21:12

Così come in pratica non è sempre scontato tenere qualcuno sulla diagonale, allo stesso modo non è affatto banale riuscire a giocare sul suo colpo più debole... io ci ho sbattoto il grugno in più di una occasione.
Nel classico esempio "quarta categoria col rovescio scarso" quello che più tipicamente succede nell'insistere troppo da quella parte è che, a meno di non tirare sempre vicino alle righe, si ottiene l'effetto contrario: lo si mette in condizione di giocare di diritto da posizione centrale, facendolo correre poco.

Prendiamo un esempio che ti è familiare Wink https://www.youtube.com/watch?v=Ck_IMb9VNqk

Anche quando avevi la palla sul tuo colpo migliore, il rovescio, conta quante volte sei riuscito a far giocare il rovescio a Giovanni, nonostante lo cercassi... siccome partiva quasi sempre non dall'angolo del diritto, ma da posizione centrale, con pochi passi ci girava intorno e lavorava da una parte all'altra sempre con il suo diritto. In più, ti faceva pedalare di gran lunga alternando quello a uscire a quello lungolinea di quando invece lo tenevi sulla diagonale, dove magari eri meno sicuro del tuo colpo, ma faticavi nettamente meno

Molto meglio quando invece lo portavi prima sull'angolo del diritto, e solo poi andavi lungolinea col tuo... da quel lato nel tuo caso ti manca magari il colpo del KO, e pazienza, ma lui era in una posizione peggiore rispetto agli altri casi


_________________
"I am not perfect and neither was my career. In the end tennis is like life, messy."
Marat Safin
Antaniserse
Antaniserse
Admin

Messaggi : 1078
Data d'iscrizione : 09.12.09
Età : 46
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da marco61 il Gio 16 Mag 2013, 22:16

Si ok, ma qui c'erano di fronte due giocatori agli antipodi. Lui forte sul dritto e carente sul rovescio, nemico della rete. Io più sicuro sul rovescio e più debole di lui sul dritto, ma a mio agio sotto rete.
Io mi preoccupavo solo di farlo giocare da lontano senza aprirgli gli angoli, e cercavo di spostarlo solo col rovescio.
Qui nessuno dei due cerca o evita la diagonale, lui mi pestava sul dritto sia incrociato che lungolinea, io cercavo il centro del campo e quando possibile il lungolinea col rovescio. Ma è stato un match molto particolare tra due giocatori con caratteristiche molto diverse.
Se prendiamo il classico quarta bassa con un dritto più o meno stabile e un rovescio ballerino, cercarsi il dritto a vicenda mi sembra un controsenso.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61
Admin

Messaggi : 10711
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da cobrama il Gio 16 Mag 2013, 23:16

maddai qui ci stiamo prendendo in giro!!!
ma in uno scambio in quarta categoria e con le relative parabole e velocita' che difficolta' ci potra' mai essere tra ritirare un colpo incrociato o un 'lungolinea'?
e non tiriamo fuori la balla che il campo è piu' lungo e la rete piu' bassa che influisce come il due a briscola, o no?
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da cobrama il Gio 16 Mag 2013, 23:21

per certi versi ha ragione poi antaniserse ma per quello che riguarda la tattica di gioco da adottare a seconda dell'avversario e delle proprie caratteristiche. In pratica Marco ti sei immolato come un agnello nella bocca del lupo Corre che ti cucinava lento lento.
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da vecchiofrak il Ven 17 Mag 2013, 00:12

Io, concordo con Marco.
I miei risultati migliori, li ho sempre ottenuti martellando gli avversari sul loro colpo più debole (quasi sempre il rovescio), costringendoli spesso all'errore.
La riprova l'ho avuta, quando mi è capitato di incontrare i miei compagni di circolo, in torneo.....durante le partitelle settimanali, si gioca a tutto braccio e senza una tattica precisa e succede, spesso di perdere, ma quando il "15" conta veramente, toppone alto sul rovescio, fino all'esasperazione e, prima o poi, il punto viene a casa !
vecchiofrak
vecchiofrak

Messaggi : 512
Data d'iscrizione : 22.01.10
Età : 57
Località : Grosseto

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da Bertu il Ven 17 Mag 2013, 05:15

marco61 ha scritto:Bertu, però insistendo sul dritto del tuo avversario, non hai spesso la sensazione che stai giocando sul suo colpo migliore? Se il tuo avversario ha un colpo più debole dell'altro, e in quarta è sempre così, non sarebbe più producente produrre gioco su quel colpo piuttosto che preoccuparsi su come difendersi dal suo colpo migliore?

Marco mettiamola cosí

al mio livello ho notato che è molto fruttuoso giocare profondo, variare molto i colpi e far muovere molto l'avversario per non dargli punti di riferimento.
solitamente non incollo l'avversario sulla diagonale ma può avvenire l'opposto, soprattutto su quella di diritto. A questo punto, se ho di fronte un picchiatore, mi difendo meglio rispondendogli sulla stessa diagonale piuttosto che cercare un cambio di direzione più rischioso........per me

se poi la velocità di palla è bassa, allora è tuttaltra storia ma in questi giorni sto giocando su cemento veloce e la palla viaggia molto più che su terra
Bertu
Bertu

Messaggi : 3388
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 54
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da oedem il Ven 17 Mag 2013, 08:51

marco61 ha scritto:.....
Se prendiamo il classico quarta bassa con un dritto più o meno stabile e un rovescio ballerino, cercarsi il dritto a vicenda mi sembra un controsenso.
e come costui, con diritto poco stabile e rovescio ballerino, potrebbe mai riuscire a variare il gioco pressando sul rovescio avversario?

se in quarta bassa ci sono giocatori simili, l'unica loro possibilità di vincere una partita è ributtare tutto nel campo sperando in un errore dell'avversario, vista la propria incapacità tecnica.
non sarebbero mai capaci di tenere una diagonale o pressare.

se invece poi parliamo di giocatori che un briciolo sappia giocare, allora dovrebbe sfruttare il proprio colpo migliore e difendendosi su quello peggiore (di solito rispettivamente diritto e rovescio).

Facciamo un esempio: io contro Bertu, entrambi con diritto superiore al rovescio.

Secondo voi io dovrei da subito cercare di pressare sul suo rovescio?
se però devo pressare, vuol dire cercare di spingere un minimo per guadagnarmi una situazione di vantaggio e, se devo spingere, essendo quarta bassa e quindi di certo non un fenomeno, vado incontro a degli errori perché "rete più alta e campo più corto".
e questo non si può negare!
se riuscissi a giocare in top cercando di evitare l'errore sul lungolinea di diritto, allora miei cari non sono più un quarta bassa!

Ora, mettiamo il caso che riesca a giocare un buon diritto in pressione sul rovescio di Bertu, le ipotesi sono 2:
1) o Bertu sbaglia, e quindi vuol dire che il mio era quasi un vincente. ma quanti vincenti posso tirare in lungolinea? ricordiamoci il livello tecnico! quindi ho rischiato e mi è andata bene (ma al 90% le prossime volte mi andrà male)
2) Bertu ci arriva e riesce a rispondermi incrociato.
e cosa ho risolto? nulla!
mi ritrovo la palla sul mio rovescio, colpo più insicuro e di certo non vado a cercare il lungolinea che me ne entra uno su 981764817247865083746817256826!
quindi incrocerò sicuramente sperando esca qualcosa di decente ma non permettere a Bertu di girarsi e giocare il diritto anomalo.

Ora facciamo il caso che sia Bertu a pressarmi sul mio rovescio. la prima possibilità è la stessa di sopra.
se Bertu saprà spingere agevolmente dalla prima occasione sul mio rovescio con vincenti o quasi, allora stiamo farneticando: lui è sicuramente più forte di me e mi preparerò, nel breve giro, a trovarmi a rete per stringergli la mano!
Se però il suo diritto sul mio rovescio non è efficacissimo, allora io sicuramente (di back o in top, a seconda della situazione e del tipo palla che dovrò colpire) risponderò incrociato.
Ergo diagonale di rovescio e qui ci ritroveremo entrambi a remare alla ricerca o di un errore avversario o di uno spiraglio per girarci sul diritto.

Tra l'altro, se qualcuno mi pressa sempre sul rovescio, state pur certi che ciò mi farà ottenere confidenza con questo colpo.

Quindi, per me, tutta la vita diagonale di diritto: se lui su quel lato è più forte di me, allora devo solo sperare che si azzoppi. riuscirà però spesso a ritrovarsi in una situazione di vantaggio e io invece remerò sempre come un ossesso!
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da zaphod il Ven 17 Mag 2013, 08:56

impostare lo scambio sulle diagonali a mio parere ha senso ad un ritmo sostenuto e quando si ha la certezza di avere maggiore soliditá e pesantezza di palla in entrambi i fondamentali da dietro. Altrimenti è un suicidio tattico perchè ben che vada non si capitalizza quanto si costruisce oppure alla peggio si va proprio sotto.

In termini generali pensare alle sole diagonali come chiave di tutto il gioco soprattutto a basso livello mi sembra riduttivo e si sottovalutano molto lungolinea e angoli e stretti e lenti che spesso risultano tremendamente efficaci in questo contesto.

Tutto questo sempre non dimenticando il bagaglio tecnico specifico proprio e dell'avversario di turno che nonostante il parere di alcuni è rispettabile e incide parecchio nella dinamica di gioco anche in quarta categoria
zaphod
zaphod

Messaggi : 1066
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 39
Località : Italia

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da oedem il Ven 17 Mag 2013, 09:51

zaphod ha scritto:impostare lo scambio sulle diagonali a mio parere ha senso ad un ritmo sostenuto e quando si ha la certezza di avere maggiore soliditá e pesantezza di palla in entrambi i fondamentali da dietro. Altrimenti è un suicidio tattico perchè ben che vada non si capitalizza quanto si costruisce oppure alla peggio si va proprio sotto.
ovvio che bisogna avere un briciolo di solidità da fondo.
però se si parla di 4° basso come uno che se la cavicchia sul diritto e di rovescio è scarso, allora non ha neanche senso parlare di cambiare gioco e pressare perché non si riuscirebbe mai.
zaphod ha scritto:In termini generali pensare alle sole diagonali come chiave di tutto il gioco soprattutto a basso livello mi sembra riduttivo e si sottovalutano molto lungolinea e angoli e stretti e lenti che spesso risultano tremendamente efficaci in questo contesto.
Zap, hai ragione però le variazioni che tu dici richiedono comunque un bagaglio tecnico un po' più evoluto.

Secondo me, quando si dice che "il tennis si gioca sulle diagonali", è una indicazione di base da cui ovviamente partire ma su cui poi costruire qualcosa.
angoli, lungolinea, variazioni di taglio, sono tutte cose che vengono dopo e che richiedono una capacità tecnica superiore.
Io il gioco sulle diagonali lo intendo anche come indicazione di massima per dire: gioca semplice e con meno rischi (campo + lungo e rete + bassa) e cerca, da questa situazione di comodo, di andare poi a crearti una situazione favorevole per fare il punto.

Alla fine è quello che fanno anche i top: prima giocano sulla diagonale e da questa cercano poi di variare.

Quindi, se lo fanno loro, perché non dovrebbe valere per me?
alla fine loro affrontano loro pari livello come noi affrontiamo modesti giocatori come noi
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da Chiros il Ven 17 Mag 2013, 10:49

cobrama ha scritto:maddai qui ci stiamo prendendo in giro!!!
ma in uno scambio in quarta categoria e con le relative parabole e velocita' che difficolta' ci potra' mai essere tra ritirare un colpo incrociato o un 'lungolinea'?
e non tiriamo fuori la balla che il campo è piu' lungo e la rete piu' bassa che influisce come il due a briscola, o no?

Giusto.

Chiros
Chiros

Messaggi : 4639
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 44
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da oedem il Ven 17 Mag 2013, 10:59

cobrama ha scritto:maddai qui ci stiamo prendendo in giro!!!
ma in uno scambio in quarta categoria e con le relative parabole e velocita' che difficolta' ci potra' mai essere tra ritirare un colpo incrociato o un 'lungolinea'?
e non tiriamo fuori la balla che il campo è piu' lungo e la rete piu' bassa che influisce come il due a briscola, o no?
e con le relative parabole e velocità allora quale vantaggio dovrebbe portare tirare un lungolinea?

io non capisco una cosa: se dipingete il quarta come uno scarsissimo colpitore di palle (giustamente), allora non potete pretendere chissà che risultati in base a dove tiri la palla (sempre che riesca a indirizzarla), basta solo che la butti in campo!
Non può essere scarso e poi contemporaneamente saper tirare un lungolinea per bene che sia quasi vincente o variare il gioco: è contradittorio!!!
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da Bertu il Ven 17 Mag 2013, 11:46

Smettetela di parlare di cosa fanno i quarta bassi se non lo siete.

Lasciate parlare Oadem ed il sottoscritto che siamo i veri esperti su come ci si comporta in campo tra scarsoni. Very Happy
Bertu
Bertu

Messaggi : 3388
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 54
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da zaphod il Ven 17 Mag 2013, 12:22

mah io sottolineo sempre che un quarta bassa si trova dall'altra parte della rete un altro quarta bassa che forse la diagonale di dritto un po' la tiene ma una palla alta lungolinea sul rovescio un una mezzo back stretto anche mal riuscito non ha alba di come gestirlo.
Inoltre spesso mi pare di percepire in alcuni discorsi il quarta bassa come una condizione immutabile del genere tennistico che non può provare a fare nulla di diverso e quindi nemmeno ad evolversi minimamente. Mi sembra un ragionamento limitante e una sorta di auto-profezia ("sono scarso, non so fare nulla quindi faccio giusto il minimo e nemmeno ci provo").
Cioè se vogliamo trovare una via tecnico/tattica per il quarta basso che vuole vincere con gli altri quarta basso ma rimanere comunque quarta basso va bene anche questo tipo di approccio eh Smile
zaphod
zaphod

Messaggi : 1066
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 39
Località : Italia

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da marco61 il Ven 17 Mag 2013, 13:41

oedem ha scritto:
marco61 ha scritto:.....
Se prendiamo il classico quarta bassa con un dritto più o meno stabile e un rovescio ballerino, cercarsi il dritto a vicenda mi sembra un controsenso.
e come costui, con diritto poco stabile e rovescio ballerino, potrebbe mai riuscire a variare il gioco pressando sul rovescio avversario?
Amedeo, non hai letto bene: parlavo proprio di dritto più o meno stabile, quindi di un buon colpo.
Credo che tu abbia frainteso.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61
Admin

Messaggi : 10711
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da oedem il Ven 17 Mag 2013, 14:27

Marco,
proprio perché "più o meno stabile" l'ho interpretato un colpo sufficiente/discreto ma non buono quale può esserlo quello di un quarta alta/terza.

per esempio il tuo diritto, per quanto non sia il tuo colpo migliore, è superiore al diritto di un quarta bassa secondo te?
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da Chiros il Ven 17 Mag 2013, 15:08

Per me e' importante il rovescio. Se al terzo rovescio sbaglia, non c'e' storia. Tiri sul rovescio perche' se ti va male ti accorcia e comunque non ti fa mai punto.
Se poi e' veloce a girarsi sul dritto, allora giochi dall'altra parte e lui deve rifarsi il campo di corsa.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4639
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 44
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Tenere la diagonale è davvero così importante? Empty Re: Tenere la diagonale è davvero così importante?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum