Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 14 utenti online: 4 Registrati, 0 Nascosti e 10 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Attila17, Chiros, Matador66, Riki66

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» CLASH!
Da Attila17 Oggi alle 17:12

» Dolore all'anca !
Da Riki66 Oggi alle 17:08

» incordare un ibrido
Da marco61 Oggi alle 16:43

» Un buon torneo
Da correnelvento Oggi alle 15:01

» Chiros VS Correnelvento
Da Matador66 Oggi alle 13:50

» la reunion del Lesso a verona
Da Riki66 Oggi alle 06:38

» Rossi o Marquez ?
Da Matador66 Ieri alle 17:26

» corde per racchetta vintage Fox Bosworth
Da wetton76 Ieri alle 13:12

» Murray
Da wetton76 Ieri alle 10:01

» F 35 - Soldi sprecati?
Da Incompetennis Dom 20 Ott 2019, 20:20

» IL MIGLIOR ALLENATORE DI CALCIO DEGLI ULTIMI 30 ANNI
Da Incompetennis Dom 20 Ott 2019, 19:01

» Affiliazione al C.d.P. : requisiti .
Da Incompetennis Dom 20 Ott 2019, 18:56

» Giovani italiani fanno ben sperare.
Da Tempesta Dom 20 Ott 2019, 17:31

» Nadal è al capolinea?
Da Riki66 Dom 20 Ott 2019, 11:18

» corde per blade 104 v7
Da Attila17 Sab 19 Ott 2019, 12:56

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     
chat

Epicondilite, se la conosci la eviti.

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da marco61 il Dom 16 Giu 2013, 20:31

La prima volta che sono entrato in forum che tratta l'argomento tennis ho cercato informazioni riguardanti l'epicondilite. Sono passati ormai circa 10 anni e sono ancora qui.
Ma ciò che è successo a me, succede giornalmente a tanti altri appassionati come noi.
Apro quindi questo thread per facilitare la ricerca di chi si trova a dover affrontare questa fastidiosissima infiammazione, in virtù della mia esperienza e delle informazioni raccolte in questi anni.

Quale tensione?

A mio avviso, la causa principale di epicondilite non è tanto la tipologia della corda, quanto la tensione elevata.
Quando l'ho avuta, giocavo con Prince Graphite Oversize e budello che tiravo tra i 28 e i 30 kg., una tensione normale per una corda naturale su un piatto da 110.
Pensate che il POG, in uno studio risalente ai primi anni 2000, è stato giudicato il miglior telaio per prevenire l'epicondilite. All'epoca però il sistema Kinetic di Prokennex non esisteva ancora.

Che corda utilizzare?

Ovviamente influisce anche la tipologia della corda, perchè se un budello tirato a 28 kg. può essere pericoloso, un monofilo tirato alla stessa tensione sarebbe devastante. Se però optiamo per un mono morbido e ci orientiamo intorno ai 20 kg., molto meglio quest'ultima combinazione.
Ne ho avuto la riprova recentemente provando a giocare con Klip Legend sempre a 28 kg., tra l'altro montato su Prokennex KI 15 PSE, ed è subito ricomparso il classico dolorino.
Se però non riuscite a gestire tensioni basse, o amate comunque sentire un piatto corde piuttosto rigido, meglio allora optare per un multifilo o budello, tenendo però presente che sopra un certo range di tensione, anche queste corde possono essere pericolose.

Quale telaio?

Un altro fattore da tenere ben presente è la rigidità del telaio. Immaginiamo l'impatto palla/piatto corde paragonandolo ad un sasso lanciato in uno stagno. Nel momento in cui il sasso tocca l'acqua, si propagano delle onde (vibrazioni) che si spostano verso l'esterno, fino ad infrangersi sulla sponda che nel nostro caso è rappresentata dal nostro braccio. Se sulla sponda dello stagno sono presenti dei fili d'erba (i nostri tendini), essi verranno travolti dalle onde provocate dal sasso. Maggiore sarà la rigidità del telaio, e più alte saranno le vibrazioni prodotte dall'impatto della palla sul piatto corde. Al contrario, un telaio flessibile assorbe parte di queste vibrazioni (non tutte) proteggendo le nostre articolazioni.
Un altro fattore importante è rappresentato dal peso del telaio. Molti sono propensi a pensare che con un telaio leggero il braccio fatichi di meno. In realtà saremo noi stessi a dover sopperire alla mancanza di peso per dare pesantezza alla palla. Spesso inoltre i telai leggeri sono anche piuttosto rigidi per sopperire alla mancanza di spinta. Ecco che la combinazione leggerezza/rigidità può diventare pericolosa per il nostro gomito. Non dobbiamo poi far confusione tra affaticamento e infiammazione. Un telaio pesante può affaticare il braccio senza infiammarlo, viceversa un telaio leggero può infiammare il braccio senza affaticarlo.
Ogni giocatore deve saper trovare la giusta combinazione tra peso e rigidità per ottenere sufficiente velocità di palla senza mettere a rischio le proprie articolazioni. Questa combinazione dipende da struttura muscolare, forza fisica, preparazione e tecnica.

Cosa può aiutarci?


A parte quanto scritto sopra, ad oggi l'unico sistema comprovato da prove scientifiche che aiuta a proteggere dall'epicondilite è il Kinetic della Prokennex. I telai dotati di questo sistema hanno al loro interno delle piccole sfere che, al contatto della palla col piatto corde, si spostano assorbendo le vibrazioni che sarebbero destinate a raggiungere il nostro braccio.
Per esperienza personale, posso assicurare che anche il grip Noene può essere utile a prevenire l'epicondilite. Tempo fa ho effettuato una prova giocando con 2 Boris Becker Delta Core 1 (telai molto pericolosi), una versione standard e l'altra equipaggiata con grip Noene, stesse corde e stessa tensione. Le vibrazioni che raggiungevano il braccio erano di gran lunga molto più fastidiose giocando col telaio con grip di serie. Tant'è che da quel giorno non ho mai più giocato con quel telaio senza montare il Noene. Stessa cosa mi è successa lo scorso anno, quando a causa di un menisco rotto non potevo giocare e sfogavo la mia frustrazione con lunghe gite in bici (solo pianura per non sforzare il ginocchio). In breve tempo ho iniziato a provare dolore al polso, montato il Noene sul manubrio della bicicletta, questo dolore è presto scomparso.
Consiglio di montare il grip Noene fino a metà del manico senza sovrapporlo, togliendo il grip originale. Il Noene è spesso un millimetro, montandolo al posto del grip originale aggiungendo un overgrip, si ottiene lo stesso peso senza variare la misura del manico. Impossibile giocare solo col Noene in quanto la superficie è rugosa e poco confortevole.

Conclusioni

Tutto quanto sopra è frutto di esperienza personale, non sono un medico ma ho provato centinaia di corde e di telai ed ho dovuto lottare per un paio d'anni con l'epicondilite. Una volta conosciuta, ho dovuto imparare come sconfiggerla e tenerla lontana, e questo mi ha portato a trarre le conclusioni espresse in questa pagina.
Altri possono aver avuto esperienze diverse e potrebbero non concordare con le mie teorie, ma da quanto ho imparato in questi anni sono certo che seguire queste linee guida può essere un buon viatico per ridurre i rischi di contrarre l'epicondilite.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61
Admin

Messaggi : 10621
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 57
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da Lupo65 il Dom 16 Giu 2013, 21:30

Marco, grande sintesi - vorrei sottolineare due cose:

1. La prima cosa e' che epicondiliti ecc hanno esiti diversi in persone diverse. All'interno della condizione generale c'e' tutta una serie di variazioni che solo un professionista puo' accertare (medico, fisiatra). 

2. La seconda cosa e' l'importanza del telaio e del peso dello stesso. Io, che purtroppo sto vivendo una fase piuttosto acuta di epicondilite gioco con molto minor fastidio con una Boris Becker Delta Core Melbourne da 347g con poly/multi a 23/21.5kg che non con una PRoKennex Q Tour 295 con il kinetic con un solo multi (Mantis Comfort Synthetic) tirato a 23Kg.
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 54
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da miguel il Lun 17 Giu 2013, 14:11

tutto consigli giustissimi
aggiungerei come causa principe un movimento non corretto nell'esecuzione dei colpi (in particolar modo il rovescio) e la testardaggine del tennista che continua a giocarci sopra (magari abbinando uno o più degli errori nei materiali descritti da marco) nonostante sia consapevole dell'infiammazione.
miguel
miguel

Messaggi : 5435
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 52
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da marco61 il Dom 23 Giu 2013, 11:19

Un'altra cosa importante da aggiungere: ricordarsi di sostituire le corde in poliestere dopo qualche ora di gioco, senza aspettare la rottura.
L'elasticità delle corde contribuisce fortemente ad assorbire gli urti dovuti all'impatto della palla col piatto corde. Il budello e il multifilo mantengono un grado di elasticità molto elevato per tutta la durata dell'incordatura, al contrario il poliestere, già meno elastico, perde questa caratteristica dopo poche ore di gioco, diventando pericoloso anche a tensioni non troppe elevate. Andrebbe tagliato dopo pochissime ore ma in ogni caso sarebbe bene non superarne 8/10 al massimo per i monofilamenti più morbidi, anche meno per quelli più rigidi.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61
Admin

Messaggi : 10621
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 57
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da letyoursoul il Dom 23 Giu 2013, 22:23

marco61 ha scritto:Un'altra cosa importante da aggiungere: ricordarsi di sostituire le corde in poliestere dopo qualche ora di gioco, senza aspettare la rottura.
L'elasticità delle corde contribuisce fortemente ad assorbire gli urti dovuti all'impatto della palla col piatto corde. Il budello e il multifilo mantengono un grado di elasticità molto elevato per tutta la durata dell'incordatura, al contrario il poliestere, già meno elastico, perde questa caratteristica dopo poche ore di gioco, diventando pericoloso anche a tensioni non troppe elevate. Andrebbe tagliato dopo pochissime ore ma in ogni caso sarebbe bene non superarne 8/10 al massimo per i monofilamenti più morbidi, anche meno per quelli più rigidi.

Premesso che ciò che dice Marco mi pare sacrosanto, io ho fatto tutto il contrario e mi sono devastato il gomito in un paio di anni: risultato epicondilite acuta per 4 mesi e cronica per 12, ne sto uscendo da poco, ma il gomito non è più come prima...
Da "ignorantone" do un mio contributo: non tanto per come evitare di farsi male, poiché i consigli di Marco mi sembrano tra i tantissimi che ho letto i meglio posti e i più concreti, piuttosto per chi se l'è già presa.
E' qualcosa che avevo scritto diversi mesi fa di là

Epicondilite, quello che in Italia non dicono...
Da letyoursoul il Mer 12 Dic 2012 - 17:01

Seguite il link, è in francese, ma molto, molto interessante per chi soffre di questa patologia.

http://www.sfmg.org/data/generateur/generateur_fiche/632/fichier_fichier_epicondylitedocmedecinregardsder7014a83e33.pdf

Se qualcuno è interessato e non capisce il francese posso tradurre.

In estrema sintesi:


l'epicondilite è una malattia professionale in crescita che causa un grave danno all'economia dei paesi industrializzati;
dall'analisi di tutte le fonti scientifiche pubblicate non esiste una vera e propria cura accertata!;
non è necessario fare esami strumentali per diagnosticare l'epicondilite (RM, RX, Ecografia);
l'epicondilite passa da sola e dura da 9 a 24 mesi (mediamente 12 mesi);
non vi sono evidenze scientifiche condivise sul fatto che le terapie possano davvero accorciare i tempi di guarigione;
le infiltrazioni di cortisone hanno beneficio limitato nel tempo, ma non curano a lungo termine;
non è sicuro che le terapie fisiche siano efficaci anche se sembra che possano aiutare;
onde d'urto, laser, tecar e chi più ne ha più ne metta non pare abbiano alcuna efficacia;
pazienza, riposo, ghiaccio, qualche FANS ogni tanto e ascoltare l'evoluzione della patologia, questi i consigli.

A scrivere e divulgare queste cose sono i cugini Francesi, in particolare sono raccomandazioni dell "observatorie de la médicine générale" che conta più di 1500 medici iscritti. Loro hanno fatto queste raccomandazioni proprio per informare i pazienti (documento scaricabile via internet) e per evitare che la patologia finisca nelle mani dei sancta sanctorum degli specialisti. Avessi letto queste cose 9 mesi fa, non avrei certamente guarito la mia epicondilite ma avrei risparmiato quasi 1.000 euro e soprattutto evitato le chiacchere di tanti.
letyoursoul
letyoursoul

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 27.06.11
Età : 50
Località : Nord Ovest

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da marco61 il Dom 23 Giu 2013, 23:31

Infatti volutamente non ho scritto nulla sulle possibili cure. A me è passata dopo un triplice ciclo di onde d'urto, ma non è detto che anche senza quelle mi sarebbe passata lo stesso.
I miei consigli si basano soprattutto sulla prevenzione, perchè anche se destinata a passare da sola, nel momento in cui c'è, l'epicondilite è particolarmente invalidante.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61
Admin

Messaggi : 10621
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 57
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da Chiros il Lun 24 Giu 2013, 11:07

L'unica volta che ho avuto dolori è stato quando ho aggiunto piombo alla Pro Open. Sono stato fermo due giorni, ho tolto tutto il peso aggiunto ed è passato tutto.
Bisogna evitare di affaticare troppo il braccio e stare attenti ai pesi aggiunti perchè possono cambiare intensità e frequenza delle vibrazioni.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4606
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 44
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da squalo714 il Lun 24 Giu 2013, 15:07

Io sono fermo ormai da tre settimane e il dolore non accenna a diminuire pur non avendo piu' toccato racchetta..Epicondilite, se la conosci la eviti. 106988

Ho parlato con un paio di persone che grazie a qualche seduta di onde d'urto hanno risolto il problema, mi sa che provero' anch'io.
squalo714
squalo714

Messaggi : 2045
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da Maurizio il Mar 25 Giu 2013, 09:49

L'evoluzione delle tendiniti e del'epicondilite in particolare è faccenda assai rognosa e molto personale, questo è quello che ho potuto verificare personalmente. Ed è cosa che, ad una età non più giovanissima, non passa mai del tutto (e su questo ho la conferma di diversi casi di mia conoscenza). Per me l'unica cosa che ha funzionato è stato il riposo, ma ci sono voluti 6 mesi. Per circa 3 mesi il fastidio è rimasto immutato, il miglioramento sostanziale è avvenuto negli ultimi 30 giorni.
Da qualche settimana ho ripreso ad avere dei fastidi ma anzichè all'altezza del gomito come successo in precedenza li sento nella parte più bassa dell'avambraccio, fino quasi al polso, tanto che mi sono reso conto che il mio gioco ne risente assai, ho perso la capacità di spinta e in partita vado in affanno perché gioco spesso troppo corto. Credo che, con l'aiuto delle ferie, mi prenderò tra poco un altro periodo di riposo.
Maurizio
Maurizio

Messaggi : 1639
Data d'iscrizione : 18.01.11
Età : 59
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da cobrama il Mar 25 Giu 2013, 14:33

squalo714 ha scritto:Io sono fermo ormai da tre settimane e il dolore non accenna a diminuire pur non avendo piu' toccato racchetta..Epicondilite, se la conosci la eviti. 106988

Ho parlato con un paio di persone che grazie a qualche seduta di onde d'urto hanno risolto il problema, mi sa che provero' anch'io.

Secondo me tutte le terapie tipo onde o che altro sono placebi, buone per spillare quattrini questo si.
Con marco sono d'accordo sul cambiare spesso le corde soprattutto se monofilamenti. Poi secondo me contribuisce  un connubio di capacita' di decontrazione muscolare-gesto tecnico-racchetta-corde-tensione che non è valida in assoluto ma varia da persona a persona.
X Squalo magari dovresti postare qualche video cosi' da correggere i tuoi incerti e scorretti swing Very Happy, i miei perfetti swing non mi hanno mai creato problemi anche con mono tirati fino a 30kg
tongue
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da squalo714 il Mar 25 Giu 2013, 16:15

Si probabilmente il discorso varia da persona a persona, domani intanto provo con una seduta di fibrolisi (l'epitrocleite l'avevo risolta con quella) e poi vedremo.
Come ho gia' scritto sopra ho parlato con un ragazzo di Firenze che ha risolto con tre sedute di onde d'urto e, a meno non m'abbia raccontato balle, non riusciva manco a tenere la racchetta in mano.
Dice che cinque giorni dopo ha ripreso a giocare regolarmente...mah.

Cobra, potrebbe essere un'idea quella di postare un video cosi' qualcuno mi da' qualche dritta anche se l'unica ma impercorribile credo sarebbe quella di togliermi qualche decina d'anni..Very Happy
squalo714
squalo714

Messaggi : 2045
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da marco61 il Mar 25 Giu 2013, 16:57

cobrama ha scritto: i miei perfetti swing non mi hanno mai creato problemi anche con mono tirati fino a 30kg
tongue
Cobra, io non ho mai sentito parlare di un serpente con l'epicondilite. Very Happy Very Happy Very Happy
Et voilà, abbiamo inquinato anche questo topic. Epicondilite, se la conosci la eviti. 106988

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61
Admin

Messaggi : 10621
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 57
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da wbtit il Gio 04 Lug 2013, 23:49

Provo a portare la mia esperienza (perennemente itr 2.5).
Ho iniziato a giovare a tennis 3 anni fa con una racchetta di "ferro" e avendo subito avvertito dei problemi al polso, braccio, gomito e ginocchio ho subito preso una PK. Contemporaneamente ho sempre cercato di colpire "in  sicurezza" (polso piegato, braccio piegato, rovescio a due mani ecc.) con scarsi risultati tennistici ma senza avere il minimo problema. Da un paio di settimane uso una Prince Graphite Oversize del 1990 (ibrido graphite/fibre di vetro?) senza avvertire noie da cui deduco che forse ho imboccato la strada giusta. Rimane il fatto che non so eseguire e quindi non eseguo MAI il back in slice (gravissima lacuna e tanti punti persi) fatto questo che mi fa riflettere...

P.S.
Se PK facesse una Q30 da 290/300 gr la comprerei subito Smile

wbtit

Messaggi : 190
Data d'iscrizione : 29.12.10
Età : 49

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da Incompetennis il Gio 11 Lug 2013, 14:06

Salve, onestamente non so se soffro di epicondilite o meno. Durante il gioco non avverto particolari problemi (a meno che non stecchi o in colpi particolarmente decentrati) mentre dopo la partituzza facendo certi movimenti avverto dei dolorini. Ad esempio giungere le mani ( a mo di preghiera) con le braccia stese e fare forza opponendole mi da dei fastidi alla parte interna del gomito (dx). Insomma il dolore non arriva mai ad essere un vero dolore e ciò va avanti da mesi anche se qualche volta di notte avverto dei dolorini al gomito in certe posizioni. . Uso una racchetta vecchiotta con una rigidità 67, una Wilson Hyper Prostaff 5.1 (incordata con Babolat xcell premium) dalla quale mi spiacerebbe separarmi perché mi trovo molto bene. E' per caso una racchetta troppo rigida? In borsa tengo una Head you tek speed mp 300 con la quale non riesco a trovarmi a mio agio. Questi sintomi sono propedeutici ad una infiammazione vera e propria e quindi è il caso di pensare ad una racchetta più gentile prima che la situazione peggiori?
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2763
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da squalo714 il Gio 11 Lug 2013, 22:13

Non e' ancora epicondilite ma potresti essere sulla buona strada, se vuoi un consiglio cambia racchetta e multifilo non troppo teso...prevenire e' meglio che curare, te lo dice uno che ci sta passando.

Epicondilite, se la conosci la eviti. 961853 
squalo714
squalo714

Messaggi : 2045
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da Incompetennis il Gio 11 Lug 2013, 23:59

[quote="squalo714"]Non e' ancora epicondilite ma potresti essere sulla buona strada, se vuoi un consiglio cambia racchetta e multifilo non troppo teso...prevenire e' meglio che curare, te lo dice uno che ci sta passando.

Pro Kennex q5?
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2763
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da letyoursoul il Ven 12 Lug 2013, 08:12

Incompetennis ha scritto:
squalo714 ha scritto:Non e' ancora epicondilite ma potresti essere sulla buona strada, se vuoi un consiglio cambia racchetta e multifilo non troppo teso...prevenire e' meglio che curare, te lo dice uno che ci sta passando.

Pro Kennex q5?

Si, magari meglio la 315 o la 295 oppure la KI 15 300, però il consiglio sopra è ottimo.
Comunque sia non è ancora epicondilite conclamata. Se lo fosse sarebbe davvero più invalidante. Non riusciresti ad alzare neanche un bicchiere d'acqua senza provare dolore.
La fase iniziale della patologia è particolarmente stressante. L'infiammazione è continua e subdola. A volte basta un infiammatorio per credere di stare meglio, poi prendi in mano la racca e al terzo dritto o al primo rovescio monomano capisci che la cosa non va...
Comunque dopo questi oltre 16 mesi  (ho ripreso a giocare regolarmante solo nel 2013 e il gomito non è più come prima) credo di aver capito che la causa principale dell'epicondilite non dipende dalla racchetta: ma dall'abbinamento telaio/corde che può essere devastante per alcuni, oltre alla ripetizione del gesto ovviamante. Dico per alcuni perchè credo che la patologia sia davvero molto personale e lagata alla biomeccanica dei colpi di ciascuno di noi. Però corde e telio assieme possono davvero fare danni.
In particolare i monofili a tensioni sopra i 23 kg (specie quelli di prima e di seconda generazione).
Ecco se vuoi davvero vedere se sei predisposto o meno all'epicondilite, prendi, che so una Babolat, (che bada bene non sono di per se più nocive di altre, io ci gioco adesso con buona pace di chi dice che sono racche distruggi gomito) e ficcaci su un bel mono tipo Red Code oppure MSV focus HEX a 25 kg, giocaci un annetto più o meno costantemente, anche d'inverno a basse temperature.
Se tieni botta allora sei uno di quei soggetti fortunati che possono provare anche il Kevlar e il telaio in allumino. Very Happy 
Let
letyoursoul
letyoursoul

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 27.06.11
Età : 50
Località : Nord Ovest

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da Incompetennis il Ven 12 Lug 2013, 13:46

E magari la padella per le castagne !!!!!
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2763
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da Simone.01 il Lun 15 Lug 2013, 15:35


Ciao ragazzi, di che tipologia sono le corde che vengono montate sulle Head appena comprate?

Sto iniziando a prendere lezioni e volevo capire se cambiare subito o se posso fare qualche mese con quelle.

Ne caso posso farle accordare diversamente o oramai è tardi?

Grazie
Simone.01
Simone.01

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 15.07.13

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da marco61 il Lun 15 Lug 2013, 19:02

Le corde montate di serie sono sempre multifilamenti o synthetic gut.
Normalmente quando giungono al destinatario finale hanno già perso un po' di tensione, ma non sono pericolose per il gomito.
Puoi giocarci per un po' poi, quando le hai sfruttate per qualche ora, montaci un'altra corda morbida e non avrai problemi di sorta.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61
Admin

Messaggi : 10621
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 57
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da patillo il Ven 25 Ott 2013, 14:13

Forse non ci azzecca molto ma mi attacco a questo post alla ricerca di una risposta "curiosa"....
Telai: blx 95 18x20 e K-blade 93
Corde: monofilo full 24kg e full 23kg (stesso calibro, uno liscio e uno penta)
Manico: L3 + overgrip
Esito:dolore alla muscolatura Ulnare del gomito(flessore ed estensore)
Perchè solo con quei due telai? cos'hanno in comune?...
Di tutti i telai che mi son passati fra le mani solo con quelli!....manco la Prestige Pro microgel con le alu ruvide 26-25 (4 nodi) mi ha dato fastidio!.....dove sta l'inghippo?
patillo
patillo

Messaggi : 1284
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 46
Località : Besate - MI

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da Simba il Ven 25 Ott 2013, 23:35

patillo ha scritto:Forse non ci azzecca molto ma mi attacco a questo post alla ricerca di una risposta "curiosa"....
Telai: blx 95 18x20 e K-blade 93
Corde: monofilo full 24kg e full 23kg (stesso calibro, uno liscio e uno penta)
Manico: L3 + overgrip
Esito:dolore alla muscolatura Ulnare del gomito(flessore ed estensore)
Perchè solo con quei due telai? cos'hanno in comune?...
Di tutti i telai che mi son passati fra le mani solo con quelli!....manco la Prestige Pro microgel con le alu ruvide 26-25 (4 nodi) mi ha dato fastidio!.....dove sta l'inghippo?
L'inghippo, come lo chiami tu, generalmente è dovuto dal il telaio bilanciato male: vuoi perchè è uscito così dalla fabbrica, vuoi perchè viene ridotto male da customizzazioni improvvisate. Ma non è tutto.
Può anche darsi benissimo che a procurarti quei dolori sia semplicemente il modo con cui impugni quel manico che è molto più squadrato di quello delle Head (n°3 + over anche quello?).
Simba
Simba

Messaggi : 3870
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da Lupo65 il Sab 26 Ott 2013, 07:58

Patillone, questo thread riassume -come sottolineato da Letyoursoul- l'estrema varieta' di cause che portano ad avere problemi con il gomito. Aggiungerei che talvolta anche se i problemi vengono a galla giocando, in realta' la causa e' altrove (gomito sul tavolo al lavoro o fai da te con uso prolungato di cacciaviti ecc ecc). Con una racchetta in mano una causa potrebbe anche essere l'instabilita' torsionale o usando telai dal piatto piccolo la quantita' di colpi al di fuori dello sweetspot.
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 54
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da Bertu il Sab 26 Ott 2013, 09:42

Lupo65 ha scritto:Patillone, questo thread riassume -come sottolineato da Letyoursoul- l'estrema varieta' di cause che portano ad avere problemi con il gomito. Aggiungerei che talvolta anche se i problemi vengono a galla giocando, in realta' la causa e' altrove (gomito sul tavolo al lavoro o fai da te con uso prolungato di cacciaviti ecc ecc). Con una racchetta in mano una causa potrebbe anche essere l'instabilita' torsionale o usando telai dal piatto piccolo la quantita' di colpi al di fuori dello sweetspot.
Condivido il lupone.

A me é passata non tanto per cambio attrezzo o corde (che non c'é stato in quanto gioco prevalentemente con racchetta rigida e mono) quanto per cambio postura in ufficio combinata a training specifico dei muscoli dell'avambraccio
Bertu
Bertu

Messaggi : 3384
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 54
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da squalo714 il Sab 26 Ott 2013, 10:25

Le cause, appunto, possono essere molteplici (anche piantare chiodi per esempio), certo che a uno che gioca a tennis e' piu' probabile sorga questa patologia.
Personalmente sto ottenendo, dopo un inizio doloroso, buoni risultati con la flexbar rossa e con questi esercizi di allungamento.

Epicondilite, se la conosci la eviti. 3728290596 

squalo714
squalo714

Messaggi : 2045
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Epicondilite, se la conosci la eviti. Empty Re: Epicondilite, se la conosci la eviti.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum