chat
Chi è in linea
In totale ci sono 10 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 9 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

max1970

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Classifiche FIT 2014-15
Class. iniziale Risultati:
 
Guida Salva| Carica| Reset
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     

Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da jjoe81 il Mer 28 Mag 2014, 15:24

Provo a spiegare al meglio ciò che intendo dire:

Considerando il tipico giocatore di quarta categoria che gioca 2-3 ore a settimana, ed ha le sue
ovvie lacune tecnico-fisiche,
e supponendo che esso usi una classica profilata da 100 pollici (o quantomeno un telaio
simile a quella categoria),
bene, oltre a quali limiti di inerzia o di peso non dovrebbe spingersi, per cercare di rendere
al meglio per almeno due ore, evitando di finire con la lingua per terra dopo 45-60 minuti?

...e dicendo ciò sto pensando a profilate in versione Pro che magari pesano 325-330 grammi ed hanno
inerzia a 335 punti...o magari sto pensando alla classica simil Aero Pro che magari viene piombata
in testa portandola a pesare 10 grammi in più e magari arrivando ad un'inerzia oltre 330...

Ecco, ritenete che per questa categoria di giocatore, sia deleterio spingersi a valori così alti
di inerzia e peso su di una profilata?
...ovviamente poi entrano in gioco parametri soggettivi tipo lo stile di gioco e la struttura fisica...
avatar
jjoe81

Messaggi : 426
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 36
Località : Ivrea

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Mer 28 Mag 2014, 15:51

jjoe81 ha scritto:Pr
e la struttura fisica...

Direi proprio di si...
considerato che il valore di inerzia è inversamente proporzionale alla maneggevolezza, la struttura e la forza fisica del giocatore è fondamentale per stabilire il valore ottimale di inerzia della racchetta.

Mi spiego: un uomo (non grasso) alto 180 cm e pesante 80 kg, maneggerà una racchetta con inerzia da 340 punti con la stessa facilita con cui un uomo gracile di 1,65 cm e 60 kg maneggerà una racchetta con inerzia di 290 punti.

Trovo impossibile, quindi, stabilire quale sia il valore ottimale di inerzia di una racchetta per un nquarta categoria.

Stiamo parlando di un peso "superleggero", o di un "!medio-massimo"?
avatar
correnelvento

Messaggi : 11206
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da jjoe81 il Mer 28 Mag 2014, 16:05

correnelvento ha scritto:
considerato che il valore di inerzia è inversamente proporzionale alla maneggevolezza, la struttura e la forza fisica del giocatore è fondamentale per stabilire il valore ottimale di inerzia della racchetta.

Era sostanzialmente ciò che avevo in testa anche io...
perchè alle volte bazzicando sui forum si parla di inerzia "troppo alta"
quando il telaio è sui 330-335 punti di inerzia,
ma effettivamente bisogna considerare principalmente la struttura fisica
e l'allenamento (e la salute del braccio) che ha il giocatore

Era proprio questo il punto che intendevo, sicuramente alcuni giocatori,
seppur di umile categoria, potranno permettersi di maneggiare un telaio
con inerzia 340 punti e peso 330 grammi!

...alla fine il nocciolo della questione potrebbe essere questo:
"ciascun giocatore utilizzi il telaio con il peso e l'inerzia maggiori
che è in grado di maneggiare senza troppo sforzo per l'intera partita",
mi sembra che si possa sintetizzare così!
avatar
jjoe81

Messaggi : 426
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 36
Località : Ivrea

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Mer 28 Mag 2014, 16:09

jjoe81 ha scritto:

"ciascun giocatore utilizzi il telaio con il peso e l'inerzia maggiori
che è in grado di maneggiare senza troppo sforzo per l'intera partita",


Certo: è quello che dicono i "sacri testi"...

Bosworth docet!
avatar
correnelvento

Messaggi : 11206
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Maurizio il Mer 28 Mag 2014, 16:14

oltre al discorso sul "peso" del tennista, che non fa una grinza, aggiungerei che a bassi livelli - un quarta quello è - spesso i giocatori hanno scarsa fluidità, cosa che impedisce di swingare rapidamente - e questo problema può solo venire aggravato da una inerzia eccessiva
avatar
Maurizio

Messaggi : 1639
Data d'iscrizione : 18.01.11
Età : 57
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Mer 28 Mag 2014, 16:21

Maurizio ha scritto:oltre al discorso sul "peso" del tennista, che non fa una grinza, aggiungerei che a bassi livelli - un quarta quello è -  spesso i giocatori hanno scarsa fluidità, cosa che impedisce di swingare rapidamente - e questo problema può solo venire aggravato da una inerzia eccessiva

Vero, Mauri...

Ma può succedere che un amatore "strappi" troppo e velocizzi eccessivamente il movimento con una racca leggera.

In questo caso, una racca "sostanziosa" lo aiuterebbe ad "ordinare" il movimento...
avatar
correnelvento

Messaggi : 11206
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da jjoe81 il Mer 28 Mag 2014, 17:21

correnelvento ha scritto:
In questo caso, una racca "sostanziosa" lo aiuterebbe ad "ordinare" il movimento...

Non potevi descrivere meglio ciò che io sostanzialmente provo sul movimento del diritto!

Sul rovescio ad una mano ho un movimento naturale e ben impostato, mentre sul diritto il mio movimento
è più ballerino e "costruito"...

bene, lo swing del diritto mi viaggia benone se uso una FXP Instinct con peso 330 grammi finita e inerzia 330 punti (sembra appunto che il telaio sostanzioso riesca ad "ordinare" il movimento!),

mentre lo swing del diritto mi rimane troppo "strappato" e spesso inefficace (sembra appunto troppo velocizzato e "strappato") se uso una Pro Open con peso 325 grammi finita e inerzia 310 punti!
avatar
jjoe81

Messaggi : 426
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 36
Località : Ivrea

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Chiros il Gio 29 Mag 2014, 10:17

jjoe81 ha scritto:
correnelvento ha scritto:
In questo caso, una racca "sostanziosa" lo aiuterebbe ad "ordinare" il movimento...

Non potevi descrivere meglio ciò che io sostanzialmente provo sul movimento del diritto!

Sul rovescio ad una mano ho un movimento naturale e ben impostato, mentre sul diritto il mio movimento
è più ballerino e "costruito"...

bene, lo swing del diritto mi viaggia benone se uso una FXP Instinct con peso 330 grammi finita e inerzia 330 punti (sembra appunto che il telaio sostanzioso riesca ad "ordinare" il movimento!),

mentre lo swing del diritto mi rimane troppo "strappato" e spesso inefficace (sembra appunto troppo velocizzato e "strappato") se uso una Pro Open con peso 325 grammi finita e inerzia 310 punti!

io invece ieri ho provato una Prestige ed il manico più pesante mi dava fastidio perchè aprivo in ritardo col rovescio. Ho ripreso la Pro Open e non ho avuto il minimo problema.
A ognuno la sua racchetta! Smile Io non riesco a sostituirla con niente altro, però sono un po' preoccupato perchè ha 3 anni abbondanti.
avatar
Chiros

Messaggi : 3527
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 43
Località : Mai una stabile.

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da frank il Gio 05 Giu 2014, 01:44

Ero convinto di dover giocare con inerzie tra 325/330 punti.
Oggi ho giocato con una TFlash 315 ATP inerzia 306 incordata...SPETTACOLARE!
Dipende da caso a caso...
avatar
frank

Messaggi : 5633
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 46
Località : Latina...già Littoria Olim Palus

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Gio 05 Giu 2014, 08:15

frank ha scritto:Ero convinto di dover giocare con inerzie tra 325/330 punti.
Oggi ho giocato con una TFlash 315 ATP inerzia 306 incordata...SPETTACOLARE!
Dipende da caso a caso...

Quindi sono fuori specifica:

Tecnifibre TFlash 315 ATP
Price: New $189.00
Head Size:100 sq. in. / 645.16 sq. cm.
Length: 27in / 68.58cm
Strung Weight: 11.7oz / 331.69g
Balance: 12.75in / 32.39cm / 6 pts HL
Swingweight: 322
avatar
correnelvento

Messaggi : 11206
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da jjoe81 il Gio 05 Giu 2014, 10:25

Ma infatti mi suonava strano che la TFlash 315 ATP avesse un'inerzia sui 305 così bassa...
non dovrebbe essere una sorta di Pure Drive Roddick? ...inerzia 322 mi sembra più plausibile su quel tipo di telaio...
avatar
jjoe81

Messaggi : 426
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 36
Località : Ivrea

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Frank Ottobre il Gio 05 Giu 2014, 11:31

correnelvento ha scritto:
Maurizio ha scritto:oltre al discorso sul "peso" del tennista, che non fa una grinza, aggiungerei che a bassi livelli - un quarta quello è -  spesso i giocatori hanno scarsa fluidità, cosa che impedisce di swingare rapidamente - e questo problema può solo venire aggravato da una inerzia eccessiva

Vero, Mauri...

Ma può succedere che un amatore "strappi" troppo e velocizzi eccessivamente il movimento con una racca leggera.

In questo caso, una racca "sostanziosa" lo aiuterebbe ad "ordinare" il movimento...

nel mio caso, essendo portato a irrigidire il polso proprio sul dritto, ho messo 4 grammi in testa alle mie t-fight 315... così la testa della racchetta aiuta il polso a decontrarsi (ovviamente parlo del mio caso di pippissima... Very Happy Very Happy Very Happy )
avatar
Frank Ottobre

Messaggi : 293
Data d'iscrizione : 12.10.11
Età : 49
Località : Ciampino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Wacos il Gio 05 Giu 2014, 11:42

confermo che le racchette pesanti aiutino a tenere ordinato lo swing, ed inoltre ti guidano al momento dell'impatto.
Il problema principale è che richiedono un apertura molto anticipata, e se sei costretto a colpire in movimento diventa un pò un problema.

A volte poi i colpi strappati sono un bene.

Personalmente la miglior soluzione è una racchetta abbastanza maneggevole da poter colpire strappando ma abbastanza sostanziosa da impedirmi di andare in overswing.

Finora il miglior compromesso l'ho trovato nella nuova G rado PRO.

In settimana mi arriva una coppia di yonex ai 98... vedremo se ho fatto bingo.
avatar
Wacos

Messaggi : 1024
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 39
Località : Venezia e dintorni

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da frank il Ven 06 Giu 2014, 05:14

jjoe81 ha scritto:Ma infatti mi suonava strano che la TFlash 315 ATP avesse un'inerzia sui 305 così bassa...
non dovrebbe essere una sorta di Pure Drive Roddick? ...inerzia 322 mi sembra più plausibile su quel tipo di telaio...

Ragazzo, ma secondo te frank compra telai fuori specifica???  Very Happy 
telai gemelli e perfettamente in specifica.
315g 31cm SW 280.
Con Scorpion 1.22 SW 306
Con Fluopower 1.25 SW 308.
TW scrive tante minchiate da sempre.
Però provate a guardare i dati che riportano sulla TF 315 ATP su TWUniversity   
avatar
frank

Messaggi : 5633
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 46
Località : Latina...già Littoria Olim Palus

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da frank il Ven 06 Giu 2014, 05:17

http://twu.tennis-warehouse.com/learning_center/contours.php

In negozio ce ne erano 4 e tutte con SW 280 nude.
avatar
frank

Messaggi : 5633
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 46
Località : Latina...già Littoria Olim Palus

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da jjoe81 il Ven 06 Giu 2014, 09:14

frank ha scritto:
Ragazzo, ma secondo te frank compra telai fuori specifica???  Very Happy 
telai gemelli e perfettamente in specifica.
315g 31cm SW 280.
Con Scorpion 1.22 SW 306
Con Fluopower 1.25 SW 308.
TW scrive tante minchiate da sempre.
Però provate a guardare i dati che riportano sulla TF 315 ATP su TWUniversity   

Eheh  Smile  allora se sono tutte e due in perfetta specifica, e con quel valore, allora ci credo!
...beh quindi è un'ulteriore conferma che non ci si può fidare gran chè di TWH!!!
avatar
jjoe81

Messaggi : 426
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 36
Località : Ivrea

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Doc68 il Mer 01 Mar 2017, 23:12

Un attrezzo con un indice di SW più elevato intorno o al di sopra di 330, produrrà una maggiore potenza, ma sarà molto più difficile muoverlo ed accelerarlo. Ma si può avere stesso effetto con minore inerzia?
avatar
Doc68

Messaggi : 1420
Data d'iscrizione : 23.10.13
Località : Profondo Sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da marco61 il Mer 01 Mar 2017, 23:29

Dunque vediamo: facciamo conto che un telaio con inerzia 330, mosso da un tennista adeguato, possa permettere di colpire la palla a 200 kmh, può lo stesso tennista raggiungere la stessa velocità con un telaio meno potente?
Dipende. Se 330 è l'inerzia massima che riesce a gestire, con inerzia inferiore tirerà sempre più piano.
Viceversa, se questo tennista potesse gestire inerzie superiori, a pari velocità di braccio, potrebbe raggiungere la stessa velocità di palla anche con telai di inerzia inferiore, sopperendo con le doti tecnico/fisiche alla mancanza di spinta intrinseca dell'attrezzo.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller



"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
avatar
marco61
Admin

Messaggi : 9312
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 56
Località : sanremo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Doc68 il Mer 01 Mar 2017, 23:53

Allora ipotizza che gioca con RF Autograph gestisce ma non al meglio, cioè è allenato ma non capisce che per il peso arriva tardi, è lento. Quindi posso avere più o meno le stesse prerogative ma riducendo il peso? per esempio 340/30.5 può equivalere a quale telaio???
avatar
Doc68

Messaggi : 1420
Data d'iscrizione : 23.10.13
Località : Profondo Sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da marco61 il Gio 02 Mar 2017, 09:09

Per esperienza personale, io riesco a gestire meglio inerzia alta arretrando il bilanciamento, e questa è la prima prova che può fare.
Aggiungendo peso nel manico (qualche grammo) l'inerzia non cambia e l'attrezzo risulta più maneggevole.
Occhio però a non far poi lavorare troppo il polso.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller



"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
avatar
marco61
Admin

Messaggi : 9312
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 56
Località : sanremo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Doc68 il Gio 02 Mar 2017, 10:57

appunto... è un pivello Very Happy
avatar
Doc68

Messaggi : 1420
Data d'iscrizione : 23.10.13
Località : Profondo Sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da spalama il Gio 02 Mar 2017, 11:15

Mah....questi discorsi da scienziati della Nasa applicati al tennis. li rispetto per la competenza e la passione che ci mettete, ma mi appassionano sempre poco....e spiego perchè.

La base scientifica di tutte queste dissertazioni si ferma all'attrezzo e nulla dice su chi tiene l'attrezzo, perchè la racchetta milgiore è quella che senti come prolungamento del braccio, ma quale braccio?

O meglio, siamo sicuri che l'inerzia migliore per ciascuno di noi vada calcolata dal punto di contatto tra racchetta e mano?

Ma quando parliamo di swing non parliamo forse di un movimento di rotazione del famoso "braccio racchetta" intorno alla spalla?

Non è dalla spalla che andrebbe calcolata l'inerzia?

Complicando ulteriormente la faccenda, oltre alla rotazione del braccio intono alla spalla, si aggiunge la rotazione dell'avambraccio intorno al gomito, ed infine la rotazione dell'attrezzo intorno al polso per chi gioca il top spin.

Secondo me non è solo una questione di peso e quindi di forza del tennista nel maneggiare un certo tipo di racchetta, ma c'è una questione di fluidità del movimento, ed una questione di tecnica del movimento.

I punti assoluti rispetto ai quali andrebbe calcolata l'inerzia sono almeno 3 nel movimento, anzi mi correggo, almeno uno , cioè la spalla, nel caso di movimento lineare del colpo, il classico colpo piatto tradizionale.

L'inerzia assoluta della racchetta così come calcolata, è purtroppo l'unico dato diponibile ed universalmente fruibile, perchè l'unico a poter essere dedotto con prove di laboratorio su un attrezzo, ma non è assolutamente indicativo di nulla se riferito al sistema che fa muovere la racchetta in aria per colpire la pallina, e quel sistema è l'uomo.

Caro Doc, tu hai l'impressione che il tuo amico non riesca a sfruttare appieno la RF Autograph.
Bene, la cosa migliore che si può fare è lasciare nel borsone la RF Autograph e vedere se con una PS da 315 grammi, il risultato sul campo cambia oppure no.

Potresti avere delle sorprese in tal senso.

Come spiega Giovanni sopra, a volte alleggerire e/o spostare il bilanciamento, non sempre è produttivo.

Per esperienza personale ad esempio, posso dirti che se alleggerisco accelero di più il braccio ma vado spesso fuori tempo con il colpo, cioè i vari segmenti del colpo non sono ordinati come quando gioco con una racchetta dal peso importante.

Il bilanciamento?

Generalmente lo preferisco neutro, perchè con il polso faccio io il resto, accelero o rallento a mio piacimento.

Non è questione di grammi e di centimetri, è tutto un sistema cinematico composto dal braccio, dall'avambraccio, dalla mano e dalla racchetta, che deve muoversi con una certa sincronizzazione e ad una certa velocità, seguendo una certa traiettoria in aria.

Ora andare a capire scientificamente come e cosa dovresti modificare sull'attrezzo per trovare la sicronia ideale è pura illusione, tra l'altro la racchetta non è che subisce una sola accelerazione nel movimento del tennis moderno, ma la prima accelerazione la da il braccio nella prima fase dopo l'apertura, la seconda la da il gomito (combinata a quella del braccio che continua il suo movimento in avanti) nella fase di caricamento del colpo immediatamente prima dell'impatto, nell'impatto la terza accelerazione la da la mano (combinata a quella del braccio e dell'avambraccio che continuano la loro corsa).

Quindi misurare l'inerzia dell'attrezzo facendolo oscillare su un solo piano, intorno ad un fulcro posto sul manico, forse ti può dare solamente un valore utile per la fase di accelerazione effettuata con la mano al momento dell'impatto se dai la frustata col polso.

Ma di tutto quello che c'è prima questo dato se ne fotte altamente.

Per questo quando si trova la racchetta che si sente come un prolungamento del braccio non andrebbe mai cambiata, ma al limite si può modificare giocando sulle corde, e se c'è necessità con un filo di piombo in più o in meno a seconda del momento fisico che stiamo attraversando.
avatar
spalama

Messaggi : 723
Data d'iscrizione : 04.06.10
Età : 49
Località : ROMA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Gio 02 Mar 2017, 12:05

Spalama ineccepibile
avatar
correnelvento

Messaggi : 11206
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Gio 02 Mar 2017, 12:15

NESSUNO può sapere, a priori, qual è il peso/balance/inerzia di una racchetta.

Troppi (come diceva Spalama) i fattori in gioco, primo dei quali il TIPO-LUNGHEZZA-VELOCITA' dello swing.

Se uno (cui piace fare esperimenti) prova ogni tipo di combinazioni dei dati dell'attrezzo... alla fine saprà quali sono i suoi parametri ideali.

Io (essendo malato) l'ho fatto.

La mia Racca, chiavi in mano, deve pesare dai 375 a 380 grammi.
Il balance tra i 31,5 e i 32.
Inerzia tra 350 e i 360
avatar
correnelvento

Messaggi : 11206
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da marco61 il Gio 02 Mar 2017, 13:18

Spalama, ho infatti specificato che, per esperienza personale, gestisco meglio inerzia alta con bilanciamento arretrato.
E per alta, per me, intendo sui 330. Oltre diventa un problema.
Lo scorso anno ho giocato per un certo periodo con una POG portata a 380 grammi e bilanciamento intorno ai 28 cm.
Il mio dritto, avendo io uno swing tutt'altro che rapido, ne aveva beneficiato perchè riuscivo a chiudere meglio il colpo.
Ho poi dovuto fare marcia indietro quando la mia spalla mi ha avvisato che con tutto quel peso non avrebbe retto a lungo.
Concordo quindi con te che, in fondo, stiamo facendo discorsi che si basano sempre su teoria, all'atto pratico ognuno deve trovare i propri equilibri e quando li trova farebbe bene a non cambiare.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller



"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
avatar
marco61
Admin

Messaggi : 9312
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 56
Località : sanremo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum