chat
Chi è in linea
In totale ci sono 4 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 3 Ospiti

Iron

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» OLD vs NEW
Da marco61 Ieri alle 23:09

» Reunion tennistica TT
Da fabione65 Ieri alle 20:56

» Nuovo Utente
Da muster Ieri alle 20:38

» Esempio di Correttezza Sportiva
Da Riki66 Ieri alle 18:55

» racchette flex basso e controllo
Da Kingkongy Ieri alle 15:50

» (MI) Compagno/a di allenamento
Da LucALn668 Ieri alle 10:25

» Spin da snap-back vs spin da attrito.
Da Doc68 Ieri alle 00:50

» Prince Textreme Tour 100P
Da Doc68 Mar 19 Set 2017, 22:41

» Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria
Da Doc68 Mar 19 Set 2017, 22:25

» blocco Braccio Tyger Profi-52: help!!
Da andreaA Sab 16 Set 2017, 12:48

» Spray sulle corde per aumentare spin
Da Doc68 Ven 15 Set 2017, 22:48

» Racchetta di Kevin Anderson
Da doppiofallo Ven 15 Set 2017, 20:56

» Racchetta per allenare lo swing
Da Kingkongy Ven 15 Set 2017, 11:13

» Federer Practice
Da correnelvento Gio 14 Set 2017, 15:19

» Prince fan club
Da Doc68 Gio 14 Set 2017, 15:08

Classifiche FIT 2014-15
Class. iniziale Risultati:
 
Guida Salva| Carica| Reset
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     
Parole chiave

volk  Yonex  


Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Pagina 3 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Wacos il Ven 08 Set 2017, 11:06

correnelvento ha scritto:
Wacos ha scritto:Sono stato costretto a prendere la coppia di Ps90. Costretto.

Ora il tennis è diventato un momento piacevole.

Come non potrebbe essere piacevole con quelle racchette?
Non commettere lo sbaglio di incordarle in monofilo.

Budello o, al limite, X-one

Non so, con la stagione che sta venendo avanti, pioggia e umidità, ho un pò timore a montarci un budello...
avatar
Wacos

Messaggi : 911
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 39
Località : Venezia e dintorni

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da gabr179 il Ven 08 Set 2017, 11:24

Che è pazzo gliel'ho detto anche io! Però lui dice di trovarsi bene quindi credo ci sia poco da fare. Il fisico sicuramente ce l'ha ma penso sia comunque troppo.
Che inerzia può avere un telaio del genere? 400 punti?
La RFA ce l'ho anch'io e già stock ti da quella bella sensazione di "strapparti" (per modo di dire) il braccio per l'inerzia mentre "swinghi", chissà quella!

gabr179

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 06.06.17
Località : Tra Como e la Brianza

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Ven 08 Set 2017, 12:24

Non esageriamo!

Inerzia intorno 325 punti...

http://www.tennis-warehouse.com/Reviews/PS90/PS90Review.html
avatar
correnelvento

Messaggi : 10700
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da seneca85 il Ven 08 Set 2017, 13:15

In merito al peso riporto sinteticamente quando detto dall'Ing. Medri in una puntata di Tennis Magazine su Super Tennis TV. In base a degli studi scientifici e a delle prove tecniche si è giunti alla conclusione che una racchetta pesante se saputa gestire può apportare un 5% in più di velocità di uscita di palla ma per accedere a questo 5% in più occorre utilizzare una racchetta ben 40 gr maggiore rispetto al peso standard che si è soliti utilizzare e nel passaggio a questo peso superiore non si deve perdere nulla in velocità di braccio. A queste condizioni si può accedere a questo famigerato 5% in più. In definitiva Medri diceva che finché si rimane in un range di 15 / 20 gr di differenza (tipo passaggio da uan 300 gr ad una 315 / 320 gr )non cambia molto in termini di velocità di palla ma per accedere a quel 5% (a patto di non perdere velocità di braccio ed efficienza del gesto esecutivo) occorre aumentare di ben almeno 40 gr che è molto. Questo quanto mi par di aver capito.

seneca85

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 26.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Ven 08 Set 2017, 14:59

La velocità di palla, con una racchetta pesante, non è IMO il principale beneficio...

Piuttosto sono il guadagno di STABILITA', la PRECISIONE, le DIMENSIONI dello Sweet Spot ed il rovescio in BACK che fanno la differenza!

Ovviamente, tutto questo ha un "costo".
avatar
correnelvento

Messaggi : 10700
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da seneca85 il Ven 08 Set 2017, 15:37

In quel servizio l'attenzione è stata data alla velocità di palla (che poi ci si dovrebbe intendere per cosa si intende per velocità di palla) e si dava per acclarato che un telaio più pesante sia più stabile.
Da quel servizio mi pare di aver capito che è meglio tenere la propria massima velocità di braccio e che sia inutile salire di peso se si perde in velocità di braccio dato che l'aumento di velocità di palla dato da una racchetta pesante sarebbe solo del 5% e per raggiungere questa piccola percentuale si dovrebbe salire almeno di 40 gr.
Mi pare che sul sito di Super Tennis TV ci sia la modalità "on demand" in cui andar a ricercare la puntata del settimanale Tennis Magazine.
Onestamente a me sembrano concetti troppo generici e slegati dalla tecnica esecutiva. Per me concetti quali "massima velocità di braccio" e "velocità di palla" dicono tutto e niente.
I colpi pesanti e veloci vengono conseguiti e portati da tutto il corpo e non solo dal braccio. Anzi il braccio funge da canalizzatore finale dell'energia cinetica accumulata dagli altri distretti (arti inferiori, anche, core e torsione e controtorsione busto).
Insomma il braccio va veloce se riceve energia dagli altri distretti, se opera da solo e slegato dagli altri distretti può andare pure a mille come un frollino ma non raggiungerà mai l'efficacia, pesantezza e velocità di un colpo giocato con le spinte giuste e correttamente sincronizzate come appena descritte.
Non vorrei che si voglia far passare il messaggio che con le racchette moderne solo perché più maneggevoli e facilmente accelerabili (da qui la sensazione della massima velocità di braccio) automaticamente si sia raggiunta la resa finale del colpo.
Secondo me non è così perché il braccio da solo non va da nessuna parte pure se va alla velocità supersonica. Quindi se si gioca di solo braccio è ovvio che una racchetta più leggera la si accelera più facilmente ma non è assicurato che si stia giocando tecnicamente corretto.
Viceversa se si spinge con i caricamenti giusti credo che una racchetta più pesante offra molto ma molto di più di un solo 5% di velocità in più (oltre alla stabilità e pesantezza) e credo che nemmeno serva per forza salire di 40 gr. Per il giocatore che carica bene con le gambe e sa trasferire l'energia presa dal terreno lungo le anche, spalle e per finire al braccio penso che il peso del telaio sia l'ultimo dei problemi e di certo avrà bisogno al momento dell'impatto di qualcosa di stabile (cioè inevitabilmente più pesante) che non faccia disperdere l'energia accumulata. Infatti i giocatori che sanno spingere con tutto il corpo difficilmente giocano con telai leggeri altrimenti al momento dell'impatto tutta la fatica fatta per accumulare e trasmettere l'energia cinetica va a farsi benedire o comunque perde notevolmente di resa.

seneca85

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 26.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da gabr179 il Ven 08 Set 2017, 15:44

correnelvento ha scritto:Non esageriamo!

Inerzia intorno 325 punti...

http://www.tennis-warehouse.com/Reviews/PS90/PS90Review.html

Parlavo della RFA che di inerzia ne ha circa 335/340 punti incordata. Aggiungendo 20 grammi in testa secondo il tool di TWU dovrebbe aggiungere circa 58 punti di inerzia... Quindi non siamo così lontani dai 400 che avevo approssimativamente "sparato".

gabr179

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 06.06.17
Località : Tra Como e la Brianza

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Wacos il Ven 08 Set 2017, 15:49

seneca85 ha scritto:
In quel servizio l'attenzione è stata data alla velocità di palla (che poi ci si dovrebbe intendere per cosa si intende per velocità di palla) e si dava per acclarato che un telaio più pesante sia più stabile.
Da quel servizio mi pare di aver capito che è meglio tenere la propria massima velocità di braccio e che sia inutile salire di peso se si perde in velocità di braccio dato che l'aumento di velocità di palla dato da una racchetta pesante sarebbe solo del 5% e per raggiungere questa piccola percentuale si dovrebbe salire almeno di 40 gr.
Mi pare che sul sito di Super Tennis TV ci sia la modalità "on demand" in cui andar a ricercare la puntata del settimanale Tennis Magazine.
Onestamente a me sembrano concetti troppo generici e slegati dalla tecnica esecutiva. Per me concetti quali "massima velocità di braccio" e "velocità di palla" dicono tutto e niente.
I colpi pesanti e veloci vengono conseguiti e portati da tutto il corpo e non solo dal braccio. Anzi il braccio funge da canalizzatore finale dell'energia cinetica accumulata dagli altri distretti (arti inferiori, anche, core e torsione e controtorsione busto).
Insomma il braccio va veloce se riceve energia dagli altri distretti, se opera da solo e slegato dagli altri distretti può andare pure a mille come un frollino ma non raggiungerà mai l'efficacia, pesantezza e velocità di un colpo giocato con le spinte giuste e correttamente sincronizzate come appena descritte.
Non vorrei che si voglia far passare il messaggio che con le racchette moderne solo perché più maneggevoli e facilmente accelerabili (da qui la sensazione della massima velocità di braccio) automaticamente si sia raggiunta la resa finale del colpo.
Secondo me non è così perché il braccio da solo non va da nessuna parte pure se va alla velocità supersonica. Quindi se si gioca di solo braccio è ovvio che una racchetta più leggera la si accelera più facilmente ma non è assicurato che si stia giocando tecnicamente corretto.
Viceversa se si spinge con i caricamenti giusti credo che una racchetta più pesante offra molto ma molto di più di un solo 5% di velocità in più (oltre alla stabilità e pesantezza) e credo che nemmeno serva per forza salire di 40 gr. Per il giocatore che carica bene con le gambe e sa trasferire l'energia presa dal terreno lungo le anche, spalle e per finire al braccio penso che il peso del telaio sia l'ultimo dei problemi e di certo avrà bisogno al momento dell'impatto di qualcosa di stabile (cioè inevitabilmente più pesante) che non faccia disperdere l'energia accumulata. Infatti i giocatori che sanno spingere con tutto il corpo difficilmente giocano con telai leggeri altrimenti al momento dell'impatto tutta la fatica fatta per accumulare e trasmettere l'energia cinetica va a farsi benedire o comunque perde notevolmente di resa.

Concordo.

avatar
Wacos

Messaggi : 911
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 39
Località : Venezia e dintorni

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Ven 08 Set 2017, 16:01

gabr179 ha scritto:
correnelvento ha scritto:Non esageriamo!

Inerzia intorno 325 punti...

http://www.tennis-warehouse.com/Reviews/PS90/PS90Review.html

Parlavo della RFA che di inerzia ne ha circa 335/340 punti incordata. Aggiungendo 20 grammi in testa secondo il tool di TWU dovrebbe aggiungere circa 58 punti di inerzia... Quindi non siamo così lontani dai 400 che avevo approssimativamente "sparato".

Non avevo letto dei 20 grammi in testa!
avatar
correnelvento

Messaggi : 10700
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da seneca85 il Ven 08 Set 2017, 16:07

E aggiungo che si può fare un parallelo con la boxe (sport molto simile al tennis per quanto riguarda l'esecuzione tecnica del colpo). Un pugile può avere una velocità di braccio eccezionale ma se slegata dalle spinte delle gambe, cingoli delle anche e spalle farà molto ma molto meno male di un pugile dello stesso peso che magari avrà una velocità di braccio più bassa ma sa prendere e trasmettere meglio la spinta presa dal terreno. Che poi se si andrà a vedere bene di solito chi sa spingere con tutto il corpo ha una velocità di braccio maggiore rispetto a chi spinge/colpisce di solo braccio.

seneca85

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 26.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Edberg71 il Ven 08 Set 2017, 23:30

Non per sminuire l'ing. Medri, ma un tal Einstan ha detto che Energia = massa per velocità al quadrato, indi se aumento il peso della racchetta del 5% a pari velocità di spinta ottengo il 5% di velocità di palla in più.

Ad un 5% di incremento di velocità di spinta a pari peso ottengo un 25% in più di velocità di palla.

Salvi ovviamente i discorsi su stabilità, vibrazioni (che disperdono velocità di impatto) fatti sopra.

Insomma a me è sembrato un ragionamento commerciale....

Edberg71

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 26.05.17
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da seneca85 il Ven 08 Set 2017, 23:54

Puntata n. 22 del 2017. Penultimo servizio della puntata:

http://www.supertennis.tv/on-demand/23video.html?id=18942392&catid=11527224

seneca85

Messaggi : 308
Data d'iscrizione : 26.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Wacos il Sab 09 Set 2017, 08:37

Chiunque abbia mai giocato con una pesante sa che il vantaggio è soprattutto in termini di pesantezza di palla e di dinamica dello swing. Puoi anzi devi giocare decontratto. Questo è il segreto. E solo giocando decontratto puoi tirare davvero forte senza sforzo. Questo il buon medri non lo può misurare. Con una leggera se vuoi tirare forte rischi di strappare e quindi aumenta la probabilità di sbagliare. Non serve braccio, serve tecnica.
avatar
Wacos

Messaggi : 911
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 39
Località : Venezia e dintorni

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Doc68 il Sab 09 Set 2017, 09:52

Il telaio pesante ti obbliga a giocare decontratto sennò di là passano mozzarelle e ti fai un gran male dal polso alla spalla. Ma chi come me ha imprinting per telai e gioco old style (top spin alla Vilas) con telai leggeri sembra un impedito. Ho dovuto mettere grip un pelo più pesante anche sulla 100P per creare feeling ed è stato subito amore tanto che adesso ne sono dipendente. Non ho controllato il peso ma la giocabilità in campo comunque sul peso siamo oltre 335 gr incordata budello Wilson con overgrip head e vibrastop.
avatar
Doc68

Messaggi : 1193
Data d'iscrizione : 23.10.13
Località : Profondo Sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da gabr179 il Sab 09 Set 2017, 10:40

Secondo me per utilizzare telai pesanti occorrono anche swing ampi partendo con la racchetta "alta" sfruttando la forza di gravità. Se uno pensa invece di fare una mezza apertura e tirare cannonate, si sbaglia di grosso, a meno che le capacità tecniche siano ben superiori a quelle di un amatore.

gabr179

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 06.06.17
Località : Tra Como e la Brianza

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Doc68 il Sab 09 Set 2017, 22:59

Infatti io swing ampio e racchetta alta
avatar
Doc68

Messaggi : 1193
Data d'iscrizione : 23.10.13
Località : Profondo Sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Dom 10 Set 2017, 06:46

gabr179 ha scritto:Secondo me per utilizzare telai pesanti occorrono anche swing ampi partendo con la racchetta "alta" sfruttando la forza di gravità. Se uno pensa invece di fare una mezza apertura e tirare cannonate, si sbaglia di grosso, a meno che le capacità tecniche siano ben superiori a quelle di un amatore.

Non concordo.
I tennisti con le aperture più brevi che si siano visti, sono stati Connors è la Date.

Entrambi usavano racchette pesantissime.

La Date, a 50 kg di peso, usava una racchetta da 380 grammi.

È lo stesso concetto della risposta al servizio: colpo cortissimo, che funziona con racchetta stabile e pesante.

È un mito che la Racca pesante debba avere swing lunghi!

È quella leggera che necessita di swing lunghi: altrimenti la palla, semplicemente, non va!
avatar
correnelvento

Messaggi : 10700
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Doc68 il Dom 10 Set 2017, 09:41

Eppure la carico alla Vilas x fare la C
avatar
Doc68

Messaggi : 1193
Data d'iscrizione : 23.10.13
Località : Profondo Sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da gabr179 il Dom 10 Set 2017, 15:12

@correnelvento. Io parlo di 4 categoria non di campioni. I telai più potenti e quelli con cui la palla va sempre dall'altra parte della rete che ho provato sono la PD azzurrina e l'artengo TR990 e con quelle bastava quasi mettere la racchetta per superare la linea del servizio avversario. Se provo con la RFA manco arriva alla rete. Oppure bisogna saper accelerare un telaio pesante anche con le mezze aperture e non é così facile secondo me. Sulla risposta al servizio ci si appoggia alla velocità della palla dell'avversario

gabr179

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 06.06.17
Località : Tra Como e la Brianza

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Dom 10 Set 2017, 17:23

Non sono d'accordo.
Per niente.
Ovvio che la PD spinge! È un profile...

Prendi la PD, customizzala fino a 370 grammi, e fai un confronto con quella stock.

Fai una mezza apertura, e poi dimmi quale spinge di più.

Ho provato a giocare con tutte le racchette del mondo.

Da 250 grammi a 430.

Da piatto 65' a 130'...

E so bene ciò di cui parlo...

Con piccole aperture vanno meglio le racchette pesanti, A PARITÀ DI RACCHETTA, ovviamente.

Paragonare la PD alla RF significa non affrontare il problema nella giusta ottica.

Che poi, un giocatore, non riesca a servire, o usare una racca pesante per una partita, è ancora un'atra faccenda...
avatar
correnelvento

Messaggi : 10700
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da max1970 il Dom 10 Set 2017, 20:39

Secondo me con aperture piccole o grandi il discorso non cambia, dipende sempre dalla capacità del tennista di governare la racchetta. Se sono capace di giocare con una racchetta pesante è chiaro che otterrò migliori risultati anche con apertura breve, rispetto ad una racchetta leggera,a maggior ragione che non potrò confidare sull'energia sviluppata dallo swing a cui potrò supplire con la massa della racchetta.
avatar
max1970

Messaggi : 201
Data d'iscrizione : 16.02.17
Località : massa

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Lun 11 Set 2017, 07:18

Esatto, Max.

Posto che tutti dovrebbero usare la racchetta più pesante possibile, che non rallenti lo swing, e che possa essere usata per 3 set...

A maggior ragione questa regola vale per chi ha uno swing compatto.

Se, con swing ampio riesco infatti a colpire forte la palla con una racchetta leggera, lo stesso non è possibile se lo swing è ridotto...
Per una mera ragione fisica.

Uno swing compatto necessità di MASSA, come testimoniato dai due tennisti con i movimenti più corti in assoluto: Date e Connors.

Ed il fatto che siano Campioni non c'entra nulla.

La fisica non è interessata se sei un Pro, o un quarta Categoria.
avatar
correnelvento

Messaggi : 10700
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (naturalizzato Ciociaro)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Doc68 il Lun 11 Set 2017, 09:01

Diciamo che la massa maggiore spinge da sé. Ho appurato che con telaio più pesante ho swing più pulito e colpi più incisivi. Senza poi parlare del fatto che maggiore massa molte meno vibrazioni. Ma con più massa e swing secchi e brevi tutto più facile.
avatar
Doc68

Messaggi : 1193
Data d'iscrizione : 23.10.13
Località : Profondo Sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Wacos il Lun 11 Set 2017, 09:31

Secondo me Gabri ha erroneamente attribuito la leggerezza della PD alla sua capacità di spinta, mentre La pd spinge in quanto profilata rigida a apttern largo.

@gabr179: Se ti faccio giocare con le mie pacific x feel tour, 295 grammi profilo 21 e 58 di rigidita, con uno swing corto non vai di la esattamente come non ci vai con la rf.

Però c'è un altro equivoco: Corre parla di swing compatto, gabri parla di un NON swing.

Con la pD puoi appunto permetterti di opporre la racchetta alla palla senza alcuna dimanica coinvolta, e il piatto corde risponde.

Di solito le racchette pesanti invece richiedono uno swing, insomma sta massa va messa in moto in qualche modo.
avatar
Wacos

Messaggi : 911
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 39
Località : Venezia e dintorni

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Wacos il Lun 11 Set 2017, 09:39

correnelvento ha scritto:Esatto, Max.

Posto che tutti dovrebbero usare la racchetta più pesante possibile, che non rallenti lo swing, e che possa essere usata per 3 set...

....

Ecco qua io farei un piccolo appunto, molto personale: secondo quello che conta di più è cosa esce dalla racchetta a parità di sforzo.

Se con una racca pesante riesco a tirare palle pesanti al 70% di velocità di swing, secondo me va bene così ed è tutto di guadagnato.
Non importa se non riesco a raggiungere le velocità supersoniche di braccio che mi riescono con una 300, perchè l'efficacia percepita non ne richiede l'esigenza. Con la 300 spesso tocca sbracciare solo per avere il controllo per tenerla in campo.

Sostituirei quindi la frase "che non rallenti lo swing" con "che non abbassi la resa".

imho

avatar
Wacos

Messaggi : 911
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 39
Località : Venezia e dintorni

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum