Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 6 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 6 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Wilson Burn 100 CV
Da Simba Oggi alle 00:04

» Fabione/ace VS Simba/Riki
Da Simba Ieri alle 21:10

» Bulbo aorta dilatato
Da gabr179 Ieri alle 17:06

» Alimentazione: tutte le cazzate che ci hanno detto fino ad oggi
Da NonClassificato Ieri alle 14:23

» reunion Verona 1° dicembre
Da Simba Ieri alle 13:43

» Artech Artengo CUSTOM recensione
Da doctor_tennis Lun 22 Ott 2018, 15:14

» Orizzontali iniziando dall'alto.
Da correnelvento Dom 21 Ott 2018, 20:53

» Piombo esteso o concentrato ?
Da marco61 Ven 19 Ott 2018, 22:14

» cambiare misura manico
Da correnelvento Ven 19 Ott 2018, 20:22

» Mi faccio la prima ed anche la seconda !!!!!
Da squalo714 Mer 17 Ott 2018, 21:39

» Juan Martin Del Potro
Da aless Mer 17 Ott 2018, 16:43

» E se....volessi provare una racchetta nuova????Casting per la nuova arma possibile
Da Simba Mer 17 Ott 2018, 14:21

» Jannik Sinner
Da max1970 Mar 16 Ott 2018, 14:18

» ci riprovo... incordo!
Da Raffus Lun 15 Ott 2018, 09:38

» Camila Giorgi
Da Philo Vance Dom 14 Ott 2018, 18:56

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     
chat

Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Lun 11 Set 2017, 09:41

Wacos ha scritto:


Sostituirei quindi la frase "che non rallenti lo swing"  con "che non abbassi la resa".

imho


Non direi.
Ognuno di noi ha una velocità di swing "naturale".
Io ritengo che la racchetta debba essere il più pesante possibile, MA tale da non rallentare lo "swing naturale".

Se il nostro swing naturale venisse rallentato (o velocizzato), tutto il timing del colpo andrebbe a ramengo...

Sempre a parer mio.
avatar
correnelvento

Messaggi : 14035
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (rassegnato alla Ciociaria)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Ospite il Lun 11 Set 2017, 09:50

Corre hai detto bene che non rallenti o velocizzi il nostro swing naturale.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da gabr179 il Lun 11 Set 2017, 15:00

@Wacos esatto, io intendevo quello, il "non swing" e la facilità di spinta. Per quello ho scritto "bisogna saper accelerare un telaio pesante anche con le mezze aperture e non é così facile secondo me".
Però effettivamente la fisica da ragione a @correnelvento e non lo discuto.
avatar
gabr179

Messaggi : 598
Data d'iscrizione : 06.06.17
Età : 39
Località : Tra Como e la Brianza

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Ospite il Lun 11 Set 2017, 19:16

Correnelvento ha sempre ragione per definizione Very Happy

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Ospite il Gio 14 Set 2017, 14:08

poi il peso pone in essere una sensazione di consistenza e controllo indescrivibili.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Wacos il Ven 15 Set 2017, 10:20

Comunque , pur essendo un estimatore delle racchette pesanti, ribadisco quanto queste non siano adatte ad un quarta scarso, quale io mi annovero, pur avendo una più tecnica decente.

Io sto giocando con una ps90 per il piacere dell'impatto e per una questione didattica, cioè per evitare di sedimentare movimenti strappati.
Ma la mia resa in fase difensiva è calata almeno del 50%, e dove prima magari remavo ora semplicemente perdo il punto.
E' verò anche che alcuni colpi ne hanno giovato, come servizio e back di rovescio.

Ciò che mi piace ,al di la del rendimento in campo, è che sembra di giocare con un maestro , perchè la racchetta restituisce un feedback tale, che per ogni errore ti è innegabilmente chiara la causa: gambe, timing, swing.. sai esattamente dove hai sbagliato e dove puoi migliorare.
avatar
Wacos

Messaggi : 1129
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 40
Località : Mira

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Ospite il Ven 15 Set 2017, 10:42

Io ho provato ad alleggerire ma gioco peggio di un bambino di 6 anni al primo giorno di corso

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Kingkongy il Ven 15 Set 2017, 12:23

...un giro con una racchetta leggera, ogni tanto, con un buon osservatore esterno...serve quanto un giro con una racchetta più pesante della propria.
Si scopre sempre qualcosa di interessante.
Ad avere poi a disposizione qualche strumento di misurazione...si apre un mondo. Corde, telai, swing: diventa tutto un unico problema a mille incognite, una Disneyland di sorprese.
C'è chi si diverte e chi se ne va incavolato come una bestia.
Very Happy

Kingkongy

Messaggi : 769
Data d'iscrizione : 07.02.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da gabr179 il Ven 15 Set 2017, 12:26

Nei giorni scorsi ho rigiocato col mio amico che usa la RFA con 20 grammi sotto il bumper ed ho riprovato a convincerlo a giocare togliendo il piombo ma non c'è stato verso nonostante i 15/20 doppi falli che ha fatto: lui li attribuisce allo scarso caricamento con le gambe (che ci può anche stare), io invece penso che sia colpa soprattutto del braccio troppo rallentato dopo qualche servizio.
Oltre che pazzo è anche masochista.
avatar
gabr179

Messaggi : 598
Data d'iscrizione : 06.06.17
Età : 39
Località : Tra Como e la Brianza

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Riki66 il Ven 15 Set 2017, 12:37

Perfetta diagnosi!
avatar
Riki66

Messaggi : 2347
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Ven 15 Set 2017, 13:04

gabr179 ha scritto:Nei giorni scorsi ho rigiocato col mio amico che usa la RFA con 20 grammi sotto il bumper ed ho riprovato a convincerlo a giocare togliendo il piombo ma non c'è stato verso nonostante i 15/20 doppi falli che ha fatto: lui li attribuisce allo scarso caricamento con le gambe (che ci può anche stare), io invece penso che sia colpa soprattutto del braccio troppo rallentato dopo qualche servizio.

Non c'è dubbio!
Ma è un folle...

avatar
correnelvento

Messaggi : 14035
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (rassegnato alla Ciociaria)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Kingkongy il Ven 15 Set 2017, 13:30

gabr179 ha scritto:Nei giorni scorsi ho rigiocato col mio amico che usa la RFA con 20 grammi sotto il bumper ed ho riprovato a convincerlo a giocare togliendo il piombo ma non c'è stato verso nonostante i 15/20 doppi falli che ha fatto: lui li attribuisce allo scarso caricamento con le gambe (che ci può anche stare), io invece penso che sia colpa soprattutto del braccio troppo rallentato dopo qualche servizio.
Oltre che pazzo è anche masochista.

e questo fosforo dove li avrebbe messi i 20 grammi???

Kingkongy

Messaggi : 769
Data d'iscrizione : 07.02.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Wacos il Ven 15 Set 2017, 13:43

Kingkongy ha scritto:
gabr179 ha scritto:Nei giorni scorsi ho rigiocato col mio amico che usa la RFA con 20 grammi sotto il bumper ed ho riprovato a convincerlo a giocare togliendo il piombo ma non c'è stato verso nonostante i 15/20 doppi falli che ha fatto: lui li attribuisce allo scarso caricamento con le gambe (che ci può anche stare), io invece penso che sia colpa soprattutto del braccio troppo rallentato dopo qualche servizio.
Oltre che pazzo è anche masochista.

e questo fosforo dove li avrebbe messi i 20 grammi???

ore 12 lol!
avatar
Wacos

Messaggi : 1129
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 40
Località : Mira

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Kingkongy il Ven 15 Set 2017, 16:28

...20 gr a ore 12? Sulla Federer?
Ma non ha alcun senso! Ma che idiozia! Sensibilità ZERO e tecnica -ZERO!

Kingkongy

Messaggi : 769
Data d'iscrizione : 07.02.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Ven 15 Set 2017, 16:31

Kingkongy ha scritto:...20 gr a ore 12? Sulla Federer?
Ma non ha alcun senso! Ma che idiozia! Sensibilità ZERO e tecnica -ZERO!

Con inerzia che sale a 410 punti.

Una vera idiozia
avatar
correnelvento

Messaggi : 14035
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (rassegnato alla Ciociaria)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Ospite il Ven 15 Set 2017, 20:22

io ho sensibilmente aumentato tra 334 e 338 gr bilanciato 31,5... non mi sembra stratosferico credo...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da doppiofallo il Ven 15 Set 2017, 21:16

Io credo che aldilà della forza fisica che comunque aiuta di base, conta molto il colpo d'occhio e le gambe... poi swing etc , bravo mi direte, hai scoperto l'acqua calda... però intendo dire che al peso in se e la relativa inerzia del telaio , va aggiunta l'obiettiva ( e qui ci vuole buona dose di umiltà in fase di autocritica) puntualità che abbiamo nel centrare la palla nel momento ottimale di impatto .
Semplicemente credo che se il 90% delle volte riusciamo a colpire la palla con la famosa zona SS , quella è la racca che fa per noi...
Si puo avere un braccio da palestrati ed io ne ho visti molti, molto piu grossi di federer per intenderci , ma gli stessi perdono con ragazzi della squadra di D3 di circa vent'anni con fisico esile , stesso tipo di telaio ve lo assicuro... circa 335 finito, ma le gambe? ...L'occhio ? Ginocchio e tutto il resto?
Decorazione in fase di impatto?
Credo che renda molto di piu un telaio di 320 gr finito con il quale si becca la palla sempre con la zona di massima restituzione del colpo , piuttosto che uno da 340 che dopo quaranta minuti ci fa decentrare la palla e le volte che lo facciamo abbiamo il braccio rallentato dalla stanchezza che questo ci porta dopo trenta colpi... credetemi so quello che dico.
Io quando cambio setup lo provo con due ore di palleggio con allenamento mirato sulle diagonali e i lungolinea , in alcuni momenti superiamo i trenta colpi tirati bene (dovendo coprire metà campo è più facile) , se vedo che il braccio rallenta , o che dopo le due ore ho il braccio troppo stanco, non mi faccio problemi ad alleggerire , è bene avere il braccio indolensito alla fine dell'allenamento , non ridotto a gelatina , tantopiu che la partita non sottopone il braccio allo stesso duro lavoro dell'allenamento.
avatar
doppiofallo

Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 01.12.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Ospite il Ven 15 Set 2017, 21:44

doppiofallo ha scritto:Io credo che aldilà della forza fisica che comunque aiuta di base, conta molto il colpo d'occhio e le gambe... poi swing etc , bravo mi direte, hai scoperto l'acqua calda... però intendo dire che al peso in se e la relativa inerzia del telaio , va aggiunta l'obiettiva ( e qui ci vuole buona dose di umiltà in fase di autocritica) puntualità che abbiamo nel centrare la palla nel momento ottimale di impatto .
Semplicemente credo che se il 90% delle volte riusciamo a colpire la palla con la famosa zona SS , quella è la racca che fa per noi...
Si puo avere un braccio da palestrati ed io ne ho visti molti, molto piu grossi di federer per intenderci , ma gli stessi perdono con ragazzi della squadra di D3 di circa vent'anni con fisico esile , stesso tipo di telaio ve lo assicuro... circa 335 finito, ma le gambe? ...L'occhio ? Ginocchio e tutto il resto?
Decorazione in fase di impatto?
Credo che renda molto di piu un telaio di 320 gr finito con il quale si becca la palla sempre con la zona di massima restituzione del colpo , piuttosto che uno da 340 che dopo quaranta minuti ci fa decentrare la palla e le volte che lo facciamo abbiamo il braccio rallentato dalla stanchezza che questo ci porta dopo trenta colpi... credetemi so quello che dico.
Io quando cambio setup lo provo con due ore di palleggio con allenamento mirato sulle diagonali e i lungolinea , in alcuni momenti superiamo i trenta colpi tirati bene (dovendo coprire metà campo è più facile) , se vedo che il braccio rallenta , o che dopo le due ore ho il braccio troppo stanco, non mi faccio problemi ad alleggerire , è bene avere il braccio indolensito alla fine dell'allenamento , non ridotto a gelatina , tantopiu che la partita non sottopone il braccio allo stesso duro lavoro dell'allenamento.

eppure non è così per me... ho provato tutti i leggeri di questo mondo ma sembro un impedito, uno scarsone... appena salgo (ma non rigidità, quella è totalmente vietata sennò son dolori) torna la modalità "monster" con i colpi che vengono fuori soli... o quasi... La memoria è intrinseca ed è importante e sto allenando il fisico per supportare il tutto.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Kingkongy il Ven 15 Set 2017, 22:12

Alcuni fitter usavano l'espressione "pari": io fino a qualche (tanti) anni fa giocavo con una racchetta pari, ovvero peso uguale allo sw.
Una formula che ha un qualche significato per un modo di giocare vecchio stile... ora la velocità di swing detta legge. E le carte si mischiano.
Le cose più interessanti le ho viste fare da Medri con gli accelerometri (meglio del sensore Sony) e misuratore di velocità (di palla).
Esaltata la vera regola del "sul misura" : ogni bipede è un pianeta a parte!

Kingkongy

Messaggi : 769
Data d'iscrizione : 07.02.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da correnelvento il Ven 15 Set 2017, 22:57

Ma cosa c'entra l'esempio del culturista che perde con il ragazzino esile?

Suvvia!

Ma se uno è una pippa perde anche con mia zia!

Non facciamo esempi incoerenti...

Prendete due tennisti con identica tecnica, identica corsa, identica tenuta ed identica testa.

Uno è 168 cm x 60 kg e deve usare una 300 grammi.

L'altro ha il fisico uguale a Wawrinka, ed usa una 330 nuda.

Secondo voi chi fa camminare di più la palla?

Per piacere, ragazzi, la FORZA c'entra nello scegliere una racchetta.

ECCOME se c'entra.

Se così non fosse, gli Junior, i ragazzi, le donne e gli adulti userebbero gli stessi pesi.

È così, ovviamente, non è.
avatar
correnelvento

Messaggi : 14035
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (rassegnato alla Ciociaria)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Ospite il Ven 15 Set 2017, 23:51

Con un peso diverso vado fuori tempo o fuori giri in anticipo o in ritardo. Le ho provate tutte e sono sempre tornato lì... Va dove ti porta il cuore ed il telaio che ti fa giocare meglio è sentire il colpo pienamente.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Kingkongy il Sab 16 Set 2017, 02:28

Eh sì Giuvà...e non è nemmeno questione di peso, perché ci son mingherlini fortissimi come formiche e armadi "deludenti"...
E' proprio questione di DNA.
Ma, a parte la forza fisica, c'è chi riesce a girare la racchetta senza "consumare energia" (mettiamo Federer?) e chi fa una fatica boia (mettiamo un Quarta?).
E' qui Madre Natura è davvero vigliacca perché certi doni li elargisce alla kakkio.
Detto questo...la tecnica fa il 90% del lavoro: se impari la tecnica corretta, di fatica ne fai poca. E' così in tutti gli sport: prendi per esempio lo sci, dove i maestri si fanno 12 ore al giorno ma, se sei un principiante, una discesina ti fa bruciare le gambe.
Però...però...lo swing più moderno mette in difficoltà maggiormente chi ha poca FORZA e poca TECNICA.

Kingkongy

Messaggi : 769
Data d'iscrizione : 07.02.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da doppiofallo il Dom 17 Set 2017, 00:00

Doc probabilmente proprio per tutta una serie di componenti fisiche la racca pesante per te fa si che quel peso sia produttivo nell'insieme dello swing e dell'impatto del tuo attrezzo con la pallina...
Giovanni io non ho mai detto che il palestrato era una pippa.. ,non esrremiziamo i concetti di pippa o di giocatori di prima categoria era semplicemente un giocatore di quarta categoria...un giocatore normale che sta tra il 4.2 e 4.3 che con i ragazzini della d3 ... faceva camminare meno la palla, da cui il mio riferimento alla tecnica...
Tu mi porti poi però... l'esempio del tipo di 1.60 e che pesa 60 kg,
Ora ti faccio una domanda... tu cha dai video che hai postato mi sembra che tiri una palla molto sostanziosa... dimmi ...in tutta onestà... tiri piu forte della Halep ?
avatar
doppiofallo

Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 01.12.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da doppiofallo il Dom 17 Set 2017, 00:05

Non mi si venga a dire che la halep usa un telaio custom che finisce a 34... e passa grammi perché torniamo al discorso precedente... il peso nella scelta non deve mai essere (secondo me ovvio ) dalla potenza intrinseca della "nostra macchina biologica" , ma dalla capacità che noi abbiamo di sfruttarne al 100% ogni singolo grammo
Il mio resta un discorso , anzi una risposta generica così come era la domanda del topic , nel testo non si chiede quale sia la racca migliore per Giocanni , o Seneca o doc o King, ma al mondo infinito e variegato dei quarta...
avatar
doppiofallo

Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 01.12.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Ospite il Dom 17 Set 2017, 00:15

doppiofallo ha scritto:il peso nella scelta non deve mai essere (secondo me ovvio ) dalla potenza intrinseca della "nostra macchina biologica" , ma dalla capacità che noi abbiamo di sfruttarne al 100% ogni singolo grammo
Il mio resta un discorso , anzi una risposta generica così come era la domanda del topic , nel testo non si chiede quale sia la racca migliore per Giocanni , o Seneca o doc o King, ma al mondo infinito e variegato dei quarta...
secondo me la racchetta migliore per un quarta categoria resta semplicemente quella che si riesce a gestire con più facilità e maneggevolezza senza fare la corsa alla racchetta più leggera o più pesante, e non andare in affanno dopo il primo quarto d'ora di gioco.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Inerzia e peso adatti ad un Quarta categoria

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum