chat
Chi è in linea
In totale ci sono 13 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 13 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Tennis giocato
Da correnelvento Ieri alle 22:38

» Lavoro e tennis
Da Matusa Ieri alle 22:35

» cosa cambiereste nel vs tennis o nella vs storia di tennis
Da fabione65 Ieri alle 21:16

» Federer, spieghiamolo !!!!
Da squalo714 Ieri alle 18:23

» Nadal è al capolinea?
Da squalo714 Ieri alle 18:17

» Wilson Ultra CV
Da correnelvento Ieri alle 16:24

» Info su Prince
Da Doc68 Mer 18 Ott 2017, 10:10

» Telaio Ufficiale di Frank
Da frank Mer 18 Ott 2017, 00:55

» A distanza di un anno alla fine come è la Babolat Pure Strike 305 gr 16x19?
Da max1970 Mar 17 Ott 2017, 21:27

» Prince fan club
Da Pantera Mar 17 Ott 2017, 16:11

» Racchette mal incordate: segnalatele qui
Da marco61 Mar 17 Ott 2017, 13:27

» Yonex Ezone 98 VS Ai98
Da Chiros Mar 17 Ott 2017, 10:48

» Racchette da adulto più corte rispetto alla lunghezza standard
Da Eiffel59 Mar 17 Ott 2017, 08:12

» Il viscido Dagoberto.
Da superpipp(a) Lun 16 Ott 2017, 14:27

» Prince Textreme Tour 100P
Da Doc68 Lun 16 Ott 2017, 14:09

Classifiche FIT 2014-15
Class. iniziale Risultati:
 
Guida Salva| Carica| Reset
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     
Parole chiave

gioco  Yonex  textreme  prova  oversize  servizio  volk  kick  custom  grado  prince  


L'Italianieta'

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

L'Italianieta'

Messaggio Da Incompetennis il Mar 11 Ago 2015, 18:56

L'Italia è un paese giovane; siamo una nazione appena dal 1861 con ciò perdendo con enorme distacco dai vari Francesi, Tedeschi, Spagnoli Inglesi ecc. ecc..
Non so se sia per questo che spesso sento l'appartenenza al genere “Italiano” venire meno o addirittura essere messa in dubbio. Non parlo di movimenti politici (lega, movimenti separatistici vari) bensì dell'Italiano quale individuo singolo. La nostra esterofilia è nettamente più accentuata rispetto ai nostri colleghi Europei; raramente ho visto un Francese dire “ La Renault fa schifo” (sciocco esempio) mentre ho sentito fino all'inverosimile Italiani dire “La Fiat fa schifo ”. Insomma, tutto ciò che viene da fuori confine viene accettato quasi “ovviamente” come migliore (tranne roba cinese ) rispetto a ciò che nasce in Italia. Eppure i migliori stilisti del mondo sono Italiani, il Parmigiano è da sempre cercato di imitare, la Ferrari è il sogno di tutti, le nostre scarpe sono un cult, il nostro territorio è uno stupendo cocktail di bellezze artistiche e geografiche come nessun paese la mondo, la cucina Italiana è tra le più apprezzate. Pur con tutti i problemi che decenni e decenni di mal governo, dei quali abbiamo anche noi approfittato, evadendo le tasse e assentandoci dai posti di lavoro, siamo ancora un paese che ha delle eccellenze anche se si assottigliano sempre di più, vendute al miglior offerente . Abbiamo le potenzialità di una Ferrari ma andiamo come una bicicletta ….
Ho un'amica Francese che, dopo 40 anni che vive in Italia, non perde mai l'occasione di rimarcare come tutto non funzioni al contrario del suo paese, addirittura un (imbecille) Rumeno, che fa il segretario alla moglie (Italiana), vanta il suo paese e sputa nel piatto dove mangia parlando male dell'Italia e ciò che mi da più fastidio è che gli interlocutori gli danno pure ragione mentre con me ha litigato di brutto.
Mio cognato Americano, se per caso sente l'inno della sua nazione, si ferma e si mette la mano sul cuore, tante casette hanno la bandiera Americana fuori. Se mia sorella scherza sulla bandiera Americana lui si inca...vola di brutto … Noi siamo dissacranti, armiamoci e partite, magari legati al territorio ma non all'Italia e poi con la nascita dell'Euro le cose sono peggiorate anche economicamente.
Forse le mie supposte visioni non corrispondono a realtà, forse esagero ma sento che un Italiano “sente” sua l'Italia meno di un francese la sua Francia, di un Inglese la sua Inghilterra è così via dicendo . Perché accade questo? Colpa di un governo sempre incapace di imporre Leggi eque e farle osservare? Colpa del nostro DNA troppo miscelato nelle varie epoche storiche? Possono valere altre 10 ipotesi, tutte stupide e tutte accettabili, come le prime 2 . L'Italiano nel mondo spesso è rappresentato con il sole ed il mandolino, con l'opportunismo e con l'allegria, con la fantasia e con il compromesso: qual'è la cosa vera o sono tutte vere? 
 Dopo la 2° guerra mondiale i Tedeschi e i Giapponesi erano un cumulo di macerie mentre oggi sono delle potenze industriali. L'Italia, tra sconfitte, armistizi e nuove alleanze oggi non è assolutamente all'altezza di costoro: perché ?

Dove voglio arrivare? Non lo so, volevo solo esternare certi miei pensieri.
avatar
Incompetennis

Messaggi : 1800
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Italianieta'

Messaggio Da Bertu il Mar 11 Ago 2015, 19:56

Ma che palle !
Uno posta una cosa seria, a me viene voglia di rispondergli seriamente ma tanto poi si va con le minchiate.
Cosa fare allora?
Prima di specare fiato inutile, meglio temporeggiare e vedere come volge la situazione

Question Question Question
avatar
Bertu

Messaggi : 3094
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 52
Località : Monaco di Baviera

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Italianieta'

Messaggio Da Incompetennis il Mar 11 Ago 2015, 19:58

Azz, errata corrige, ho scritto Italanietà invece che Italianità .... Embarassed ...
avatar
Incompetennis

Messaggi : 1800
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Italianieta'

Messaggio Da Incompetennis il Mar 11 Ago 2015, 20:01

Bertu ha scritto:Ma che palle !
Uno posta una cosa seria, a me viene voglia di rispondergli seriamente ma tanto poi si va con le minchiate.
Cosa fare allora?
Prima di specare fiato inutile, meglio temporeggiare e vedere come volge la situazione

Question Question Question
Dai Bertu fammi capire cosa intendi dire !!!!
avatar
Incompetennis

Messaggi : 1800
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Italianieta'

Messaggio Da Bertu il Mar 11 Ago 2015, 21:04

In Italia manca una cosa. L'EDUCAZIONE

L'educazione civica e civile (e non solo) ovvero manca l'insegnamento, la conoscenza ed il rispetto per quello che che siamo nell'insieme. Il rispetto per il prossimo, il territorio, il pubblico, da dove veniamo etc etc

Questo insegnamento dovrebbe venire dalla scuola e dalle famiglie. Abolito il primo per non so quale motivo, le seconde si limitano spesso a trasmettere i valori necessari alla sopravvivenza in una societá in cui ognuno pensa per se (nazionale di calcio a parte)

In tutto questo i politici ci sguazzano fomentando le differenze a loro vantaggio.

Io abito in cruccolandia e qui la situazione é molto diversa sia per gli "indigeni" che per gli oltre 10 milioni di immigrati che ci abitano.
Qui l'educazione ed il rispetto vengono prima di tutto........qui.
La gente non é piú educata ma quando é qui si comporta bene, indipendentemente dal luogo di origine perché cosí fan tutti e se tu non lo fai sei tu la mosca bianca.

La cura?

Ripristinare un sistema scolastico dove i bambini imparano a rispettare il sistema, insegnanti inclusi, e dove i genitori siano costretti ad adeguarsi piuttosto che assecondare i capricci dei prorpri figlioletti.
Un po' come era una volta.
per fare questo le istituzioni dovrebbero avere un ruolo importante ma a giudicare da quello che vedo, questo caos a loro giova parecchio quindi non vedo soluzione a breve
avatar
Bertu

Messaggi : 3094
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 52
Località : Monaco di Baviera

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Italianieta'

Messaggio Da Incompetennis il Mer 12 Ago 2015, 01:01

Tutto giusto (purtroppo) ma il punto è: perché noi non abbiamo sviluppato  l'amore per la nostra nazione (tranne effettivamente per i mondiali di calcio) così come vediamo nelle altre popolazioni ?
avatar
Incompetennis

Messaggi : 1800
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Italianieta'

Messaggio Da Bertu il Mer 12 Ago 2015, 07:25

Incompetennis ha scritto:Tutto giusto (purtroppo) ma il punto è: perché noi non abbiamo sviluppato  l'amore per la nostra nazione (tranne effettivamente per i mondiali di calcio) così come vediamo nelle altre popolazioni ?

Ti rispondo con un esempio

Due fratelli non nascono volendosi bene ma vengono educati dai genitori a rispettarsi e volersi bene.

Agli italiani questa cosa é mancata ovvero nessuno si é mai preoccupato di farci amare reciprocamente e di rispettare il nostro paese.
Tutto inizió quando i Savoia unirono l'Italia. Al sud la gente perse tutto e quella che oggi é la mafia inizió ad aiutare la gente anche opponendosi ai conquistatori Savoia. Questa opposizione , sfociata anche nel banditismo, non fu che l'inizio della mancata unificazione del popolo.

Perché non siamo stati educati a rispettarci reciprocamente?
Perché quando a livello locale eravamo dei gruppi omogenei non ce n'éra bisogno.
Quando iniziarono le prime migrazioni interregionali dell'integrazione non importava a nessuno, esattamente come avviene ora verso gli extracomunitari. Anzi, sono diversi e noi ne approfittiamo sfruttandone la situazione. (trattandoli da schiavi e pagandoli una miseria)

E soprattutto non dimentichiamoci che educare un popolo costa fatica e non da ritorno economico.

Al contrario, fomentare la divisione ha dato e da da mangiare a molte persone e le differenze tra nord e sud hanno arricchito politici ed industriali.

La diversitá é la forza ed allo stesso tempo la debolezza di questa nazione. L'Italia é la nazione al modo con la piú grande bio diversitá e non solo per quanto riguarda flora e fauna ma anche la gente é cosí diversa che molti stranieri non riescono a capire come sia possibile.

Senza dimenticare poi che in Italia manca il senso del giusto e della giustizia ovvero di ció che va fatto a prescindere dagli interessi personali e se ci guardiamo intorno ce ne accorgiamo in ogni momento della nostra vita.
avatar
Bertu

Messaggi : 3094
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 52
Località : Monaco di Baviera

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Italianieta'

Messaggio Da AnonimoArrotino il Mer 12 Ago 2015, 11:54

Incompetennis ha scritto:perché noi non abbiamo sviluppato l'amore per la nostra nazione

Sarà un paradosso ma è proprio la cosa preferisco degli italiani.
avatar
AnonimoArrotino

Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 07.09.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Italianieta'

Messaggio Da Bertu il Mer 12 Ago 2015, 12:16

AnonimoArrotino ha scritto:
Incompetennis ha scritto:perché noi non abbiamo sviluppato l'amore per la nostra nazione

Sarà un paradosso ma è proprio la cosa preferisco degli italiani.

Perché?
avatar
Bertu

Messaggi : 3094
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 52
Località : Monaco di Baviera

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Italianieta'

Messaggio Da AnonimoArrotino il Mer 12 Ago 2015, 12:37

Senza offesa ma non vorrei vivere in un paese con persone che si attaccano adesivi "Fiero di essere italiano" sull'auto.
avatar
AnonimoArrotino

Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 07.09.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Italianieta'

Messaggio Da Bertu il Mer 12 Ago 2015, 12:54

Ma che offesa.........ci mancherebbe
avatar
Bertu

Messaggi : 3094
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 52
Località : Monaco di Baviera

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Italianieta'

Messaggio Da isomax89 il Mer 12 Ago 2015, 15:27

Bertu ha scritto:
Incompetennis ha scritto:Tutto giusto (purtroppo) ma il punto è: perché noi non abbiamo sviluppato  l'amore per la nostra nazione (tranne effettivamente per i mondiali di calcio) così come vediamo nelle altre popolazioni ?

Ti rispondo con un esempio

Due fratelli non nascono volendosi bene ma vengono educati dai genitori a rispettarsi e volersi bene.

Agli italiani questa cosa é mancata ovvero nessuno si é mai preoccupato di farci amare reciprocamente e di rispettare il nostro paese.
Tutto inizió quando i Savoia unirono l'Italia. Al sud la gente perse tutto e quella che oggi é la mafia inizió ad aiutare la gente anche opponendosi ai conquistatori Savoia. Questa opposizione , sfociata anche nel banditismo, non fu che l'inizio della mancata unificazione del popolo.

Perché non siamo stati educati a rispettarci reciprocamente?
Perché quando a livello locale eravamo dei gruppi omogenei non ce n'éra bisogno.
Quando iniziarono le prime migrazioni interregionali dell'integrazione non importava a nessuno, esattamente come avviene ora verso gli extracomunitari. Anzi, sono diversi e noi ne approfittiamo sfruttandone la situazione. (trattandoli da schiavi e pagandoli una miseria)

E soprattutto non dimentichiamoci che educare un popolo costa fatica e non da ritorno economico.

Al contrario, fomentare la divisione ha dato e da da mangiare a molte persone e le differenze tra nord e sud hanno arricchito politici ed industriali.

La diversitá é la forza ed allo stesso tempo la debolezza di questa nazione. L'Italia é la nazione al modo con la piú grande bio diversitá e non solo per quanto riguarda flora e fauna ma anche la gente é cosí diversa che molti stranieri non riescono a capire come sia possibile.

Senza dimenticare poi che in Italia manca il senso del giusto e della giustizia ovvero di ció che va fatto a prescindere dagli interessi personali e se ci guardiamo intorno ce ne accorgiamo in ogni momento della nostra vita.

Ottima analisi.

Ciò che manca a noi come nazione è proprio l'unione tra cittadini.
Non siamo capaci di collaborare, rispettarci e aiutarci a vicenda anzi, ognuno pensa ai propri interessi possibilmente danneggiando l'altro.

E i tedeschi non sono neanche lontanamente migliori di noi, solo che in Germania sono obbligati a rispettare le regole e quindi il sistema mentre quando vengono giù in vacanza da noi, si rivelano per quello che sono.
Ne meglio ne peggio di noi.


isomax89

Messaggi : 413
Data d'iscrizione : 22.08.13
Località : Udine

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Italianieta'

Messaggio Da Bertu il Gio 13 Ago 2015, 12:28

I tedeschi dicono "quando vai a Roma comportati come i romani" ovvero, se vai in Italia, dove pochi rispettano la legge, adeguati e fai come loro.
Per loro é il momento in cui possono permettersi di lasciarsi andare ad atteggiamenti che a casa loro si sognerebbero.

La differenza di fondo inoltre é che un tedesco, normalmente, é in grado di essere all'occorrenza rispettoso e civile cosa che per molti italiani é invece impossibile.
avatar
Bertu

Messaggi : 3094
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 52
Località : Monaco di Baviera

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Italianieta'

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum