Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 6 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 6 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Impresa impossibile
Da Tempesta Ieri alle 23:40

» La mattina non ce la faccio più
Da Tempesta Ieri alle 23:33

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Tempesta Ieri alle 23:26

» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Ieri alle 07:39

» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Gio 09 Lug 2020, 16:32

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

il futuro delle corde

Andare in basso

corde - il futuro delle corde Empty il futuro delle corde

Messaggio Da aless il Mar 14 Giu 2016, 07:24

Vorrei sottoporre una domanda ai più esperti.
Qual è il futuro delle corde? Nei prossimi anni a vostro parere prenderanno ancor più piede i monofilamenti a scapito di altre tipologie di corde? La ricerca e sviluppo delle case produttrici si concentra sui monofilamenti?
Mi sembra di ricordare che anni fa Stefano scrisse che a suo parere ci sarebbe stato un ritorno dei multifulamento o comunque di corde confortevoli rivolte ai giocatori di club.
Grazie a chi contribuirà con le sue risposte.
aless
aless

Messaggi : 1561
Data d'iscrizione : 01.02.10
Età : 49
Località : ..

Torna in alto Andare in basso

corde - il futuro delle corde Empty Re: il futuro delle corde

Messaggio Da Eiffel59 il Mar 14 Giu 2016, 08:39

Le racchette moderne "nascono" esclusivamente per i mono, od al massimo per gli ibridi.
Lo sviluppo delle corde è sicuramente orientato in quel senso.
Al tempo stesso però i fabbricanti si rendono conto che la scarsa elasticità e resilienza dei mono costituiscono problema per la ancor diffusa abitudine di mantenere corde rigide come poliesteri e copoliesteri montati fino alla rottura, quando dovrebbero essere sempre e comunque cambiati entro le 20 ore d'uso.

Proprio per quello, alcune delle corde più recenti sono multimono, composite o comunque corde che cerchino di avere "il meglio dei due mondi".

LXN Element (monofilamento con fasci di multi al suo interno), Prince Warrior Response (polimero morbido monofilamento coestruso in un guscio di poliestere), Babolat Origin (monofilamento "puro" ma ricavato da un poliammide naturale ricavato dalle "camicie" del mais) sono un esempio in un senso, mentre Gosen Multi CX/AK pro CX e Gamma OCHO XP/LW Professional sono tra gli esempi più vistosi di corde composite, multi si nella costruzione, ma irrobustite/potenziate da materiali ad alta tecnologia e geometrie costruttive innovative.

Il multi classico, come il budello, non "morirà" mai (a meno di cambiamenti drastici nei telai) ed avrà sempre un posto per ibridi e per quei giocatori che fanno del tocco una caratteristica preponderante del proprio gioco.
Eiffel59
Eiffel59

Messaggi : 2297
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 61
Località : Brescia/Parigi

Torna in alto Andare in basso

corde - il futuro delle corde Empty Re: il futuro delle corde

Messaggio Da Simba il Mer 15 Giu 2016, 00:12

Purtroppo il gioco moderno è divenuto tale proprio grazie alla produzione di attrezzi sempre più facili, potenti e leggeri. Non direi progettati per essere usati con il mono o al massimo con un ibrido ma piuttosto le case produttrici hanno cercato, con grande successo, di dirottare i consumatori verso l'uso del monofilamento e gli italiani, notoriamente tutti campioni che impugnano la Prestige MP con le tensioni delle corde a 32 kg. modello Ivan Lendl altrimenti fanno l'effetto fionda, ci sono cascati.
L'incessante desiderio di giocare bene senza applicarsi si legge ogni giorno sui forum e si avverte nei circoli, soprattutto negli spogliatoi, ultimo rifugio peccatorum. La disperata ricerca della corda migliore che esista e della racchetta che dia pesantezza di palla .....
Nessuno riconosce la propria scarsezza e piuttosto di investire tempo e danaro in continui cambi di corde e racchette lo usi per un buon incordatore (capace) per avere l'attrezzatura a puntino e per un maestro (anch'esso capace) .
Quindi a mio avviso, fintanto che non ci sarà la comprensione di queste semplici cose con un "bagnetto" di umiltà, il monofilamento rimarrà la corda più usata per molto tempo a venire.
Simba
Simba

Messaggi : 3959
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

corde - il futuro delle corde Empty Re: il futuro delle corde

Messaggio Da aless il Mer 15 Giu 2016, 19:39

grazie per le risposte!
aless
aless

Messaggi : 1561
Data d'iscrizione : 01.02.10
Età : 49
Località : ..

Torna in alto Andare in basso

corde - il futuro delle corde Empty Re: il futuro delle corde

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum