Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 8 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 8 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Rafapaul Oggi alle 18:47

» La mattina non ce la faccio più
Da Chiros Oggi alle 16:05

» Impresa impossibile
Da Chiros Ieri alle 14:31

» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Dom 12 Lug 2020, 07:39

» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Gio 09 Lug 2020, 16:32

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

"Mi manca la testa, non ho pazienza"

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da correnelvento il Mer 07 Giu 2017, 07:49



Prendo spunto dalla bella discussione su "come vorrei giocare" per aprire questo post su un argomento molto dibattuto nei circoli e nei forum...

"Non ho pazienza"
"Non ho la testa"
"Non mi piace aspettare"
"Mi piace giocare vincenti"

Sono tutte frasi che avrete sentito milioni di volte nei circoli.
Pronunciate di solito da chi ha appena perso contro il solito, noioso regolarista.

Tali frasi appaiono come una sorta di auto-assoluzione per la sconfitta: è meglio attribuire la colpa alla "mentalità", alla "voglia di vincenti", o alla "mancanza di volontà di soffrire".

In realtà, il problema è PURAMENTE TECNICO!

Nella totalità dei casi, queste tipologie di giocatori non hanno una tecnica tale che permetta loro di reggere uno scambio lungo da fondo: arrivano sempre con troppa foga, si sbilanciano, perdono gli appoggi, e sparano sui teloni.

Tendono a ricordare solo il vincente a tutto braccio (che talvolta riesce) e dimenticano il gran numero di gratuiti che regalano all'avversario.

Signori miei: questa non è TESTA... questa è MANCANZA DI TECNICA.

Se si spedisce una palla sui teloni significa che hai perso gli appoggi, sei arrivato male sulla palla, ti sei sbilanciato, non hai trasferito il peso in avanti... insomma: hai peccato in tecnica.

In tanti anni che gioco (male) a tennis non ho mai sentito un (che sia uno) giocatore "picchiatore" che attribuisca le sue sconfitte a carenze tecniche.

Perché?

Semplice!

È più facile dire che si è in possesso di gran tecnica, ma manca la "pazienza" di scambiare da fondo, giustificare i risultati (negativi) per mancanza di "mentalità".

La realtà, sempre secondo me, è che un giocatore PRIMA deve imparare ad essere solido da fondo, POI impostare il suo gioco sull'aggressività.

Altrimenti è come voler nuotare a stile delfino, stando a malapena a galla... semplicemente è impossibile!

Questo il mio pensiero.

Aspetto le vostre considerazioni in merito.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16811
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da Mauro 66 il Mer 07 Giu 2017, 08:44

Sono d'accordo

gli avversari di cui preoccuparsi non sono quelli che tirano sempre forte, ma quelli che la mettono sempre in campo... Wink
Mauro 66
Mauro 66

Messaggi : 124
Data d'iscrizione : 05.06.17
Età : 53
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da aless il Mer 07 Giu 2017, 09:33

Secondo me è sempre una questione di testa e di intelligenza.
Chi cerca solo vincenti spettacolari, la bellezza e l'estetica... e perde sistematicamente dal rematore sessantenne in pensione vuol dire che non ha testa!
Ovvio, per essere solidi ci vuole anche "tecnica" ma per capire che bisogna ricercare dapprima la regolarità occorre TESTA.
La voglia di lottare, di sacrificarsi, la voglia di vincere (lealmente) e di dare il massimo in termini di 15 vinti è sinonimo di intelligenza
aless
aless

Messaggi : 1561
Data d'iscrizione : 01.02.10
Età : 49
Località : ..

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da miguel il Mer 07 Giu 2017, 09:55

in parte quello che dice Corre è vero, ma allo stesso tempo è vero che qualche volta la pazienza e la voglia di lottare manca anche a chi è in possesso della tecnica per reggere scambi sostenuti.
a chi non è capitato di giocare ed a un certo punto, per svariate ragioni, cercare di chiudere il punto accorciando lo scambio  perchè non si ha voglia di stare li a ribattere palla su palla ?
se invece tirare sul telone dopo due colpi è la regola sicuramente la mancanza di pazienza è solo un alibi per mascherare le proprie lacune


Ultima modifica di miguel il Mer 07 Giu 2017, 10:02, modificato 1 volta
miguel
miguel

Messaggi : 5478
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da correnelvento il Mer 07 Giu 2017, 10:02

miguel ha scritto:
se invece tirare sul telone dopo due colpi è la regola sicuramente la mancanza di pazienza è solo un alibi per mascherare le proprie lacune

Mi riferivo proprio a quelli...
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16811
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da DinosauroS&V il Mer 07 Giu 2017, 10:23

a mio parere... se escludiamo quelli che invece di giocare con te, giocano con il telone... (qualunque cosa dicano sono irrecuperabili)
bisogna dire che testa e tecnica sono le due facce della stessa moneta e l'unico modo per coniugarle e' con molta onesta' verso se stessi prima che verso gli altri...
esempio... se arrivo sulla palla bene (anche in recupero ma bene) e sbaglio gli appoggi, il timing o l'impatto non e' testa e' tecnica...
se arrivo a caso e tiro un vincente... e' testa sia che lo metta in campo 9 su 10 perche' sono veramente forte e allora decido di farlo assumendomi un rischio calcolato, sia se lo sbaglio 9 su 10 perche' non ne ho piu' o sono troppo presuntuoso per non appoggiarla di la e basta.

DinosauroS&V

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 07.06.17
Località : Bergamo

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da Riki66 il Mer 07 Giu 2017, 10:26

Sono d' accordo sulla lacuna tecnica ma aggiungerei di preparazione fisica.. qualche anno fa non avevo nessun colpo di chiusura ma non la cacciavo fuori neanche morto.. racchetta con buon controllo (speed pro prima e seconda serie) e pedalare.
Ma avevo 15 kg in meno..
Ora ho qualche colpo in più ma tante gambe di meno e la pazienza è un po figlia dello stato fisico oltre che mentale..
Riki66
Riki66

Messaggi : 3263
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da correnelvento il Mer 07 Giu 2017, 10:41

Sicuramente la preparazione fisica è molto importante.

Di solito, però, chi non è minimamente preparato fisicamente, non ha problemi ad ammetterlo...

correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16811
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da Riki66 il Mer 07 Giu 2017, 11:38

Vero.. c'è gente che ha gambe ma le usa molto male..
Sono anch' io dell' avviso che il limite è soprattutto tecnico..

Poi, passando da doppio a singolo, bisogna riappropriarsi di diverse strategie e geometrie di gioco.. pena delusioni a iosa..
Riki66
Riki66

Messaggi : 3263
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da Attila17 il Mer 07 Giu 2017, 12:03

Concordo pure io con tutti voi, tecnica, testa, preparazione fisica e io ci aggiungerei anche la tattica.
Molti che vedo giocare giocano tirando di la la palla e basta, con un minimo di schema però di riesce a milgiorare molto e sopperire anche alle tre cose sopra.
Testa xè ci si concentra a fare una cosa che si sa ( avversario permattendo ovviamente) gambe perchè se uso uno schema dovrei avere le gambe per farlo e tecnica per lo stesso motivo.
Però vero mia visto uno che tira un sacco di vincenti e poi vince tranquillo di solito fa bei punti ma perde ( come capita a me Very Happy Very Happy )
Ciao ciao
Attila17
Attila17

Messaggi : 2896
Data d'iscrizione : 14.02.17
Età : 50
Località : Albissola Marina

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da marco61 il Mer 07 Giu 2017, 14:15

Un giocatore, di qualunque livello, dimostra di avere "testa" quando vince le partite che può vincere.
Se si gioca per il risultato, occorre saper valutare le capacità dell'avversario in modo da accrescere le possibilità di uscirne vincitori.
Il giocatore che esce lamentandosi per il fatto che quel giorno non gli stava dentro, e non ha fatto nulla per correggere il tiro, dimostra carenze tecniche ma anche e soprattutto mentali.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10988
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da Incompetennis il Mer 07 Giu 2017, 14:21

Nel tennis, come nella vita, bisognerebbe fare ciò che si sa fare ma non è facile, anzi.
L'unica categoria che sa ESATTAMENTE cosa fare è quella dei politici ....
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da Ospite il Mer 07 Giu 2017, 14:27

Ultimamente si "mi manca molto la testa" ma ho voglia di sparare. Senza tecnica e preparazione fisica anche se hai testa non vinci. E' sicuramente la scusa prediletta di chi perde regolarmente con chicchessia perchè è uno scarsone vero (lo sarò pure io? affraid affraid ). regolarità e tecnica fanno vincere, se non sei regolare perdi anche pazienza e testa, se non hai preparazione fisica vai in deficit di ossigeno e perdi concentrazione, quindi senza basi non vai da nessuna parte. La testa è il più delle volte la scusa principe di una disfatta.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da correnelvento il Mer 07 Giu 2017, 14:43

"Mi manca la testa, non ho pazienza" 3728290596





Doc68 ha scritto:
La testa è il più delle volte la scusa principe di una disfatta.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16811
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da fabione65 il Mer 07 Giu 2017, 15:32

Sapessi quanti Rafa o Roger ho visto senza testa....putrtoppo "Mi manca la testa, non ho pazienza" 961853
fabione65
fabione65

Messaggi : 1292
Data d'iscrizione : 15.02.17
Località : Vicenza

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da Riki66 il Mer 07 Giu 2017, 15:42

Ulteriore considerazione..  è un modo per non riconoscere valore all' avversario..  se mi ha portato a sbagliare.. così scarso non è!
Riki66
Riki66

Messaggi : 3263
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da Chiros il Mer 07 Giu 2017, 16:22

correnelvento ha scritto:

Prendo spunto dalla bella discussione su "come vorrei giocare" per aprire questo post su un argomento molto dibattuto nei circoli e nei forum...

"Non ho pazienza"
"Non ho la testa"
"Non mi piace aspettare"
"Mi piace giocare vincenti"

Sono tutte frasi che avrete sentito milioni di volte nei circoli.
Pronunciate di solito da chi ha appena perso contro il solito, noioso regolarista.

Tali frasi appaiono come una sorta di auto-assoluzione per la sconfitta: è meglio attribuire la colpa alla "mentalità", alla "voglia di vincenti", o alla "mancanza di volontà di soffrire".

In realtà, il problema è PURAMENTE TECNICO!

Nella totalità dei casi, queste tipologie di giocatori non hanno una tecnica tale che permetta loro di reggere uno scambio lungo da fondo: arrivano sempre con troppa foga, si sbilanciano, perdono gli appoggi, e sparano sui teloni.

Tendono a ricordare solo il vincente a tutto braccio (che talvolta riesce) e dimenticano il gran numero di gratuiti che regalano all'avversario.

Signori miei: questa non è TESTA... questa è MANCANZA DI TECNICA.

Se si spedisce una palla sui teloni significa che hai perso gli appoggi, sei arrivato male sulla palla, ti sei sbilanciato, non hai trasferito il peso in avanti... insomma: hai peccato in tecnica.

In tanti anni che gioco (male) a tennis non ho mai sentito un (che sia uno) giocatore "picchiatore" che attribuisca le sue sconfitte a carenze tecniche.

Perché?

Semplice!

È più facile dire che si è in possesso di gran tecnica, ma manca la "pazienza" di scambiare da fondo, giustificare i risultati (negativi) per mancanza di "mentalità".

La realtà, sempre secondo me, è che un giocatore PRIMA deve imparare ad essere solido da fondo, POI impostare il suo gioco sull'aggressività.

Altrimenti è come voler nuotare a stile delfino, stando a malapena a galla... semplicemente è impossibile!

Questo il mio pensiero.

Aspetto le vostre considerazioni in merito.

La mia considerazione è che certi post vanno illustrati e spiegati ai corsi di tennis.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4753
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da Ospite il Sab 10 Giu 2017, 10:48

Altra partita altro test. La testa è importante e tanto, ma la tecnica e la consapevolezza dell'attrezzo che si usa è altrettanto importante. Dev'essere il "nostro telaio" con la "nostra corda" alla "nostra tensione". Dobbiamo conoscere a menadito il suo peso ed il suo "movimento nell'aria". Iniziare una partita con telaio sconosciuto o o corda/tensione nuove... è sbagliato. Premesso questo, si, ho assistito alle migliaia di scuse accampate alla fine di una partita. Le mie partite finiscono sempre con una stretta di mano ed in totale silenzio, eppure di "scuse vere" ne avrei, ma parto dal presupposto che se scendo in campo vuol dire che posso giocare, e se posso giocare non ho scusanti se non il semplice fatto che posso essere o più bravo o meno bravo del mio avversario: in campo vince chi sbaglia di meno.
Ho cambiato attrezzo e sto testando diverse corde, ok. Sono in curva di apprendimento. Inizialmente mi hanno rifilato anche 61 60 adesso stiamo risalendo la china: qualcuna la vinco altre perse al terzo dopo 2 ore e mezzo ma.... mai e poi scuse accampate o altre menate per giustificare la disfatta.
In sostanza La Mente è importante, il telaio con cui hai più feeling è importante per sentire meglio il colpo, ma se non hai la tecnica... beh la vedo alquanto dura...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da Tempesta il Sab 10 Giu 2017, 16:26

Io ad esempio potrei essere uno di questi.
Ci sono però dei distinguo.
Il primo: tecnicamente non sarò un fenomeno ma sicuramente so tirare tutti i colpi in top e back gioco prima e seconda anche in Kick oltre che slice e in doppio batto regolarmente coppie di classifica ben oltre la mia ovvero 3.4 e 3.5

In singolare ammetto di non avere la voglia interiore o la capacità di stare lì anche 6 o 10 colpi prima di trovare la soluzione corretta e questo è un grande limite.

Ad esempio ho perso con Giovanni per 63 al raduno da 2 a0 e 15_40 al terzo game in poche parole per un break finale.

Ho fatto serve &volley (anche battendo una legata in terra) e alcuni acer oltre a qualche vincente da fondo dopo 4 o 5 colpi

Però mi manca la continuità a quel livello. E questo è ciò che faccio col maestro alzare il livello.

Lui dice che se voglio giocare a qst livello non importa fare ulteriori corsi. Basta stare bene fisicamente e pensare meglio a cosa fare.

Se però voglio crescere devo accettare di sbagliare a tirare il vincente appena l'avversario accorcia, rispondere aggressivo su una seconda 'molle' etc etc etc......

Questo non è essere svogliati anzi è cercare di migliorarsi come quando facevo 20 doppi falli a partita e perdevo facile ma adesso tiro meglio la seconda della prima.

Pertanto nel breve medio periodo forse è vero quello che dice Giovanni ma se sbagliare oggi, tanto, e perdere per un break da un giocatore come lui che vale 3,5 vuol dire migliorare il lo accetto.

Diciamo che trovo quindi giusto il concetto ma é la base di partenza che cambia.

Nb ieri ad esempio ho dato 61 64 ad un amico che non avevo Mai battuto ed è 3.4 .

Se giocavo un anno fa con lui in 3 set mettevo 2 games.....

Mi ha chiesto che cosa avessi fatto in qst mesi x migliorare tanto......'mi sono allenato' gli ho risposto accettando di perdere tanto x vincere poi di più

Tempesta
Tempesta

Messaggi : 2513
Data d'iscrizione : 19.12.14
Età : 49
Località : Prato

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da Tempesta il Sab 10 Giu 2017, 16:38

Ah.....non ho perso perché tiravo sui teloni con Giovanni.
Ho perso perché e' ancora più forte e perché per dargli noia e non dargli ritmo bisogna attaccarlo e farlo x due o tre games è facile.....x farlo x un set o due é dura.

E lui che sa come stare in campo ti gioca arrotato e profondo e quindi per attaccarlo e spingere bisogna anticipare ed è tecnicamente difficile. E si finisce con l'accorciare, lui entra e chiude con lo stretto di diritto.

Non é la testa che mi manca e non sparo ai teloni, x adesso mi manca il livello di gioco x batterlo.

Di sicuro poi il doppio mi piace di più ma qst sono preferenze mie e probabilmente fare dal fatto che il mio tennis in quel caso é più redditizio perché meno stancante e posso farlo per un periodo di tempo più lungo che in singolare
Tempesta
Tempesta

Messaggi : 2513
Data d'iscrizione : 19.12.14
Età : 49
Località : Prato

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da max1970 il Sab 10 Giu 2017, 16:54

Secondo me il discorso di Giovanni non si riferisce a giocatori come Tempesta che, come Giovanni stesso ha riconosciuto, gioca un buon tennis, ma a quelli che incapaci di tenere uno scambio per più di 2 3 colpi lamentano carenze mentali invece di prendere coscienza dei propri limiti tennistici. Il modo di approcciare al tennis di Tempesta mi pare corretto, cercare di giocare un tennis propositivo e migliorarsi non è certo una cosa negativa, ma relativamente poi ai risultati sul campo bisogna tener presente che quando non si è più ragazzini imparare a giocare tutti i colpi non sempre si traduce in un vantaggio.
max1970
max1970

Messaggi : 1304
Data d'iscrizione : 16.02.17
Età : 49
Località : massa

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da Ospite il Sab 10 Giu 2017, 17:54

Si Giovanni si riferiva "alle svariate e variegate scuse" dei perdenti che si credono Federer o Nadal.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da Tempesta il Sab 10 Giu 2017, 18:26

Io conosco i miei pregi (pochi) e i miei limiti (tanti).
Cerco solo di migliorarmi sempre anche se a volte mi rendo conto di entrare in un pozzo senza fine perché cominciando a giocare a 39 anni adesso a 46 sono si migliorato tanto e me la gioco con tutti i quarta (e perdo dai 4.1 al 75%) ma so che anche diventando 3.5 o 3.4 (impossibile x me) non sarei un fenomeno e quindi mi chiedo chi me lo fa fare....
La continuità nel gioco se si è in possesso delle basi tecniche si migliora giocando prttite e partite o palleggiando a ore invece di fare cesti.
Quando uno sente di avere delle basi sufficienti riferendosi a cosa vuol fare allora è il momento di diventare GIOCATORI veri migliorando la continuità .

Un bell'esercizio x mettersi alla prova é contare il numero di scambi che si riesce a fare in un minuto con 2 errori al massimo.
Io sono arrivato a 32 con un ragazzo del mio livello e se si tiene conto che un terza alta arriva a 39_40 non è male.

Tutto sta nel concentrarsi a sviluppare questo aspetto determinante del gioco.
Tempesta
Tempesta

Messaggi : 2513
Data d'iscrizione : 19.12.14
Età : 49
Località : Prato

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da Mirage il Sab 10 Giu 2017, 21:26

......In genere. come e' stato detto, conta molto la preparazione fisica, ....... e' inutile insistere su un colpo in cui hai perso fiducia durante la partita dopo che ne hai sbagliati qualcuno, a quel punto sarebbe meglio tentare qualche altra freccia che un buon giocatore dovrebbe avere nelle propria faretra.....se poi le hai proprio tentate tutte e non vanno a buon fine non ci resta che sperare che il colpo ritorni.....ma mai giustificazioni, altrimenti non saremmo lucidi e sbaglieremmo anche la tattica da mettere in campo.....

Mirage

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 31.05.17
Località : Prussia

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da fabione65 il Sab 10 Giu 2017, 23:06

Io parto sempre dal presupposto che quando perdo...e' colpa mia e quando vinco...e' merito mio.
Tutto il resto e' relativo visto che non siamo professionisti e che giochiamo a tennis dopo il nostro lavoro e questo la dice tutta!!!!!
Io personalmente da un paio d'anni ( da quando ho passato i 50) cerco di giocare tutte le partite ( sia torneo che allenamento) per puro divertimento che non vuol dire ovviamente far mancare l'impegno, la tecnica o la preparazione fisica quello mai , ma un'approccio diverso al match senza tante incazzature o seghe mentali sugli avversari o sul loro sistema di gioco o altro.
Fabio.






9
fabione65
fabione65

Messaggi : 1292
Data d'iscrizione : 15.02.17
Località : Vicenza

Torna in alto Andare in basso

"Mi manca la testa, non ho pazienza" Empty Re: "Mi manca la testa, non ho pazienza"

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum