Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Chi è online?
In totale ci sono 9 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 9 Ospiti :: 3 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 116 il Mar 29 Dic 2020, 06:45
Ultimi argomenti attivi
» Addio profilate
Da elan Ieri alle 23:29

» Consiglio per un miglioramento del mio tennis
Da Incompetennis Ieri alle 22:16

» Stefanos Tsitsipas
Da Giovanni62 Ieri alle 18:23

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da max1970 Ieri alle 18:22

» Montecarlo master 1000
Da max1970 Ieri alle 18:18

» Jannik Sinner
Da max1970 Ieri alle 18:15

» Analisi di una (rara) vittoria.
Da Matteo1970 Ieri alle 16:51

» Gambe nel rovescio a due mani
Da paoletto Ieri alle 12:23

» Giocatori di padel ne abbiamo?
Da st13 Ieri alle 11:29

» Lorenzo Musetti
Da max1970 Mar 13 Apr 2021, 17:18

» Fidarsi o non fidarsi !!!!
Da paoletto Dom 11 Apr 2021, 19:03

» Giovani stranieri
Da Matusa Dom 11 Apr 2021, 10:52


resa budello a tensioni basse

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

resa budello a tensioni basse - Pagina 2 Empty resa budello a tensioni basse

Messaggio Da franzx Ven 27 Set 2019, 17:28

Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti,
mi chiamo francesco, ho 50 anni e gioco a tennis da circa 35 anni, attualmente livello medio da circolo, non sono tesserato fit, me la gioco con classificati di categoria 4.1.
Ciò premesso, mi rivolgo a chi si intende di corde per chiedere un consiglio, tenendo presente il mio livello di gioco, in particolare il consiglio è relativo all’utilità dell’utilizzo delle corde in budello a bassa tensione.
Mi spiego meglio, da circa due mesi uso come racchetta una zus piatto 100 - reticolo 18x20 – rigidità 70, inizialmente incordata in full budello vs 1.30 kg 22-21, all’inizio ho avuto problemi alla spalla, poi ho provato a scendere di tensione a kg 20-19 e piano piano i dolori sono diminuiti, al momento a seguito di due ore di tennis giocate mediamente 3 volte a settimana accuso un indolenzimento alla spalla a fine allenamento del tutto sopportabile.
La zus nonostante non abbia una inerzia altissima (326 incordata) è una racchetta molto stabile, mi permette di avere un ottima velocità e precisione di palla, in sintesi il telaio mi piace molto e non voglio sostituirlo.
A vostro parere è consigliabile continuare ad usare il budello a così bassa tensione oppure sarebbe più redditizio orientarsi su un multifilo o monofilamento, in quanto mi hanno riferito che il budello “lavora” meglio a tensioni alte.

Grazie in anticipo a chi vorrà intervenire,


francesco
franzx
franzx

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 30.12.11
Età : 52
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso


resa budello a tensioni basse - Pagina 2 Empty Re: resa budello a tensioni basse

Messaggio Da Ospite Ven 11 Ott 2019, 13:48

La rigidità c'entra quasi nulla con la spalla.

L'inerzia ed il peso, contano.

Il fatto che tu abbia giocato molto ha sicuramente infiammato la cuffia dei rotatori.

Riposa il giusto: non è colpa della racchetta.

Giocare 14 ore in una settimana, over 50, vuol dire "andarsela a cercare"...

Se proprio devi giocare tutti i giorni, MASSIMO un'ora.

Due ore le puoi giocare MASSIMO 3 volte a settimana.

A meno tu abbia dei deltoidi da 30 enne forte ed allenato.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

resa budello a tensioni basse - Pagina 2 Empty Re: resa budello a tensioni basse

Messaggio Da marco61 Ven 11 Ott 2019, 15:06

È vero che la rigidità di per sè non influisce su dolori alla spalla, quanto piuttosto può nuocere a gomito e polso.
È anche vero però che, quando il dolore è presente, anche corde, tensione e rigidità possono creare problemi.
Io ho provato più volte a giocare con le prime Vanrage, progenitrici delle attuali Zus, e le ho sempre puntualmente date via dopo pochi giorni perché le trovavo sempre troppo affaticanti.
Nel caso di franzx è possibile che non siano la causa primaria dell’infiammazione ma è anche possibile che continuare a giocarci continui ad influire.


Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11239
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 59
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

resa budello a tensioni basse - Pagina 2 Empty Re: resa budello a tensioni basse

Messaggio Da franzx Ven 11 Ott 2019, 19:19

Ciao,
innanzitutto ringrazio “correnelvento” e “marco61” per i consigli, mi imporrò di limitare le ore di tennis al massimo a 8 alla settimana, ciò premesso quello che volevo esprimere nel mio precedente post, è che ho la sensazione che con i telai morbidi, a parità di specifiche ed armeggi utilizzati, il trauma da impatto venga mitigato dal flex del telaio, è come se a fine allenamento il braccio risenta meno dello sforzo fatto.
Proverò ad accantonare le zus riprendendo ad usare un telaio che in passato non mi ha dato problemi, sperando che il dolore rientri nel breve, quando mi sarà passato riproverò con cautela ad utilizzare la zus.

Buon tennis a voi tutti


francesco
franzx
franzx

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 30.12.11
Età : 52
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

resa budello a tensioni basse - Pagina 2 Empty Re: resa budello a tensioni basse

Messaggio Da franzx Ven 08 Nov 2019, 09:37

Buongiorno a tutti,
riapro questo post perché avrei necessità di un ulteriore consiglio, a malincuore ho dovuto lasciare definitivamente le zus 100 rigidità 70, non ci gioco da circa un mese, e fortunatamente il dolore alla spalla non lo ho più, permane un lieve indolenzimento dopo partita-allenamento (al momento 4 o 5 ore settimanali).
Sto’ utilizzando una h22 16x19 con la quale mi trovo molto bene e nonostante peso ed inerzia alti non mi crea problemi al braccio-spalla.
Il solito budello che utlilizzo (vs 1.30) si stà per rompere e vorrei sostituirlo con un multifilo, a vostro parere:

1- Tecnificbre xone potrebbe andare bene oppure sarebbe meglio orientarsi su altro?
2- In caso positivo quale calibro è più indicato?
3- A quale tensione dovrei montarlo considerando che il budello in uso è teso a kg 20-19?
4- In termini di durata cosa mi devo aspettare rispetto al vs 1.30?

Grazie in anticipo a chi vorrà intervenire


francesco
franzx
franzx

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 30.12.11
Età : 52
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

resa budello a tensioni basse - Pagina 2 Empty Re: resa budello a tensioni basse

Messaggio Da marco61 Ven 08 Nov 2019, 16:24

1) è una delle corde che più si avvicinano al budello
2) 1.30
3) stessa tensione, sei già basso e il comportamento è molto simile
4) si usura allo stesso modo, si consuma un po' alla volta. E' un pelo più resistente alle rotazioni, ma poca roba.


Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11239
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 59
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

resa budello a tensioni basse - Pagina 2 Empty Re: resa budello a tensioni basse

Messaggio Da franzx Ven 08 Nov 2019, 17:07

@marco61 ha scritto:1) è una delle corde che più si avvicinano al budello
2) 1.30
3) stessa tensione, sei già basso e il comportamento è molto simile
4) si usura allo stesso modo, si consuma un po' alla volta. E' un pelo più resistente alle rotazioni, ma poca roba.


Grazie mille, molto gentile


francesco
franzx
franzx

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 30.12.11
Età : 52
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

resa budello a tensioni basse - Pagina 2 Empty Re: resa budello a tensioni basse

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.