Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 5 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 5 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Rafapaul Oggi alle 00:33

» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da gabr179 Ieri alle 07:09

» Impresa impossibile
Da Chiros Ieri alle 07:00

» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Gio 09 Lug 2020, 16:32

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

La "testa" nel tennis di quarta.

Pagina 5 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Riki66 il Dom 06 Ott 2019, 09:21

Facciamo che in quarta, e terza bassa, basta la solidità che a volte è lontana parente della Tecnica.
Un paio d'anni fa, un mio amico 4.1 perse 6262  da un calciatore di C, ex da 6 mesi, e che solo da 6 mesi aveva preso in mano la racchetta.
Sembrava tenesse in mano una padella....  non come Ace, non esageriamo....(ok ok mi piacerebbe essere asino Very Happy).. ma muoveva le gambe alla velocitá del suono e la rimetteva sempre di là.
A fine stagione lo rividi, era giá 3.4.
In quarta la prima cosa é non sbagliare, basta avere il giusto gioco di gambe.
Anche questa é "tecnica", non certo "braccio".
Nella testa prenderei in considerazione due aspetti.
Il primo è scegliere il colpo giusto in rapporto alla palla che ti arriva, l' altro é la capacità di stare calmi e rilassati ed essere totalmente focalizzati sul match.
A parità di tennis (colpi) fa tutta la differenza del mondo,
In qualche raro caso, esistono davvero giocatori che "si battono da soli", e sono in genere persone con poca pazienza o con qualche problemino di ego.
Riki66
Riki66

Messaggi : 3263
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Riki66 il Dom 06 Ott 2019, 09:27

viciohead ha scritto:Io gioco come so ,mi diverto ,non rubo i punti quindi mi sento a posto con tutti, non credo che se non ho il gesto da ballerino classico qualcuno dal cielo mi fulminera'

ma tu sei uno splendido ballerino!!
Riki66
Riki66

Messaggi : 3263
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Dom 06 Ott 2019, 11:31

Riki66 ha scritto:Facciamo che in quarta, e terza bassa, basta la solidità che a volte è lontana parente della Tecnica.
Un paio d'anni fa, un mio amico 4.1 perse 6262  da un calciatore di C, ex da 6 mesi, e che solo da 6 mesi aveva preso in mano la racchetta.
Sembrava tenesse in mano una padella....  non come Ace, non esageriamo....(ok ok mi piacerebbe essere asino Very Happy).. ma muoveva le gambe alla velocitá del suono e la rimetteva sempre di là.
A fine stagione lo rividi, era giá 3.4.
In quarta la prima cosa é non sbagliare, basta avere il giusto gioco di gambe.
Anche questa é "tecnica", non certo "braccio".
Nella testa prenderei in considerazione due aspetti.
Il primo è scegliere il colpo giusto in rapporto alla palla che ti arriva, l' altro é la capacità di stare calmi e rilassati ed essere totalmente focalizzati sul match.
A parità di tennis (colpi) fa tutta la differenza del mondo,
In qualche raro caso, esistono davvero giocatori che "si battono da soli", e sono in genere persone con poca pazienza o con qualche problemino di ego.

Tutto corretto.
Avere un foowork perfetto, arrivare coordinati sulla palla, scegliere il colpo GIUSTO da effettuare è tecnica.

Dite ciò che volete...

Sapete quanti "tecnici" raffinati conosco che colpiscono palle senza alcun senso?

Colpi fini a sé stessi, senza alcun progetto dietro...
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da ace59 il Dom 06 Ott 2019, 19:29

correnelvento ha scritto:
ace59 ha scritto:



il tennis, come per altro quasi tutti gli sport , ha delle regole "tecniche " abbastanza codificate . se uno gioca a tennis dovrebbe almeno cercare di ispirarsi a quelle. poi è libero di fare ciò che vuole, anche vincere contro avversari più tecnici, ma alla fine della fiera elui che è fuori schema non chi cerca anche la tecnica oltre l'efficacia.
di conseguenza cedere chi gioca alla cazzo di cane solo per buttarla di ka mi da fastidio, glielo dico ? no di certo ,ma mi sembra una mancanza di rispetto versoquesto sport .

Ace, questa nn posso fartela passare!

La mancanza di rispetto non si estrinseca giocando con poco stile, ma comportandosi male in campo..

Ognuno gioca come vuole, nel rispetto delle regole.

Può non piacerti, ma non esiste sia una mancanza di rispetto verso il tennis!

hai ragione forse ho esagerato
cerco di spiegarmi meglio.
in ogni cosa che facciamo/impariamo a scuola nel lavoro nello sport ci sono delle regole , che cambiano ovviamente, ma che servono per poter apprendere meglio una nuova disciplina.
il tennis non ha eccezione, chi gioca dovrebbe ,secondo me, cercare di ispirarsi a queste regole , che non solo solo stupida e sciocca apparenza , ma sono prodromi per giocare meglio.
qui non si mette in discussione che uno gioca come vuole , e non c'entra la lealtà e solo un semplice buon senso .
poi ognuno faccia co.e vuole
nessuno di noi si avvicinerebbe ad un altro sport tecnico tipo il golf andando in campo e tirando alla cazzo di cane e non importa se batte l'amico del circolo , non si fa punto e basta
ace59
ace59

Messaggi : 2199
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Dom 06 Ott 2019, 19:54

Ace, tu confondi le REGOLE con lo STILE di gioco.

Le prime sono OGGETTIVE, e non interpretabili, il secondo è TOTALMENTE soggettivo, in funzione della personalità di chi lo pratica.

Ovviamente sei liberissimo di detestare chi cerca di trarre il massimo dalla poca tecnica che possiede, allo stesso modo in cui io trovo ridicolo chi, cercando "lo stile" ottiene risultati imbarazzanti in campo...

Ma qui, si tratta solo di opzioni.

Io non mi sentirei MAI di criticare chi non vince una cazzo di partita perché si sforza di usare una tecnica ortodossa, ma perché tutti gli "stilosi" nei circoli si sentono autorizzati a spaccare i coglioni a quelli che giocano "brutto"?

(Soprattutto se ci perdono)...
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da ace59 il Dom 06 Ott 2019, 20:39

io parlo di tecnica o regole codificate di come si gioca , non di stile.
se vai da 100 maestri di tennis tutti ti insegnano più o meno le stesse regole/tecnica di come fare il dritto o il rovescio, ma non perché sono imbecilli ma perché quella tecnica è la migliore per imparare a giocare .
poi a livello bassi come il nostro vale tutto ma questo non vuol dire che la tecnica non esiste
poi scusa ma sei tu che confondi il risultato , vincere, con quello che dico io .
ace59
ace59

Messaggi : 2199
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Dom 06 Ott 2019, 20:57

A me non importa una sega di quello che insegnano i maestri (che poi non è vero sia tutto uguale)...

Ace, che ti devo dire: posso non essere d'accordo con il tuo pensiero?

Ovviamente, lungi da me convincerti.

correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da ace59 il Lun 07 Ott 2019, 09:25

oddio se metti sul tavolo un bella bottiglia di vino sono pronto a cambiare idea in un minuto fiufiu

ace59
ace59

Messaggi : 2199
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Lun 07 Ott 2019, 09:58

ace59 ha scritto:oddio se metti sul tavolo un bella bottiglia di vino sono pronto a cambiare idea in un minuto fiufiu


Beh: io ho sempre sostenuto che solo gli idioti nn cambiano mai idea.

Ribadisco, in ogni caso, che stiamo discutendo di cose per cui non esiste chi abbia torto, o ragione.

In quanto sono valutazioni prettamente soggettive...

Ognuno interpreta il tennis, e valuta i giocatori, secondo il proprio personalissimo metro di giudizio... dettato da carattere, indole, cultura ed ambiente in cui ha vissuto. pirat
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Chiros il Lun 07 Ott 2019, 10:08

correnelvento ha scritto:...

Ovviamente sei liberissimo di detestare chi cerca di trarre il massimo dalla poca tecnica che possiede, allo stesso modo in cui io trovo ridicolo chi, cercando "lo stile" ottiene risultati imbarazzanti in campo...

Ma qui, si tratta solo di opzioni.

Io non mi sentirei MAI di criticare chi non vince una cazzo di partita perché si sforza di usare una tecnica ortodossa, ma perché tutti gli "stilosi" nei circoli si sentono autorizzati a spaccare i coglioni a quelli che giocano "brutto"?

(Soprattutto se ci perdono)...

Ma io tutti questi stilosi in quarta non ce li vedo. Sembra proprio che io e te usiamo due occhiali diversi!
Vedo tanta gente che prova ad acquisire una certa tecnica, con la speranza di migliorare. Stile poco.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4748
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Lun 07 Ott 2019, 10:13

Chiros ha scritto:
correnelvento ha scritto:...

Ovviamente sei liberissimo di detestare chi cerca di trarre il massimo dalla poca tecnica che possiede, allo stesso modo in cui io trovo ridicolo chi, cercando "lo stile" ottiene risultati imbarazzanti in campo...

Ma qui, si tratta solo di opzioni.

Io non mi sentirei MAI di criticare chi non vince una cazzo di partita perché si sforza di usare una tecnica ortodossa, ma perché tutti gli "stilosi" nei circoli si sentono autorizzati a spaccare i coglioni a quelli che giocano "brutto"?

(Soprattutto se ci perdono)...

Ma io tutti questi stilosi in quarta non ce li vedo. Sembra proprio che io e te usiamo due occhiali diversi!
Vedo tanta gente che prova ad acquisire una certa tecnica, con la speranza di migliorare. Stile poco.

Allora non mi faccio capire: gli "stilosi" PENSANO di avere tecnica.

In realtà sono PIPPE esattamente come gli "stracciaroli" che buttano la palletta di là.

Perchè buttare la palletta di là, o sparare sui teloni al terzo colpo, significa essere pippa allo stesso modo.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Chiros il Lun 07 Ott 2019, 10:16

correnelvento ha scritto:
Chiros ha scritto:
correnelvento ha scritto:...

Ovviamente sei liberissimo di detestare chi cerca di trarre il massimo dalla poca tecnica che possiede, allo stesso modo in cui io trovo ridicolo chi, cercando "lo stile" ottiene risultati imbarazzanti in campo...

Ma qui, si tratta solo di opzioni.

Io non mi sentirei MAI di criticare chi non vince una cazzo di partita perché si sforza di usare una tecnica ortodossa, ma perché tutti gli "stilosi" nei circoli si sentono autorizzati a spaccare i coglioni a quelli che giocano "brutto"?

(Soprattutto se ci perdono)...

Ma io tutti questi stilosi in quarta non ce li vedo. Sembra proprio che io e te usiamo due occhiali diversi!
Vedo tanta gente che prova ad acquisire una certa tecnica, con la speranza di migliorare. Stile poco.

Allora non mi faccio capire: gli "stilosi" PENSANO di avere tecnica.

In realtà sono PIPPE esattamente come gli "stracciaroli" che buttano la palletta di là.

Perchè buttare la palletta di là, o sparare sui teloni al terzo colpo, significa essere pippa allo stesso modo.

Siamo d'accordo. Non avevo capito.
Una partita tra pippe.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4748
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Matteo1970 il Lun 07 Ott 2019, 10:38

Corre, che a te chi prova a giocare con stile stia sui maroni, è un dato di fatto, conosciuto ormai dal mondo intero... Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing

Non sono tutti come dici tu, ma sicuramente un fondo di verità ci sarà... io credo di essere uno che prova a giocare secondo canoni classici, di come giocano gli altri non mi frega una sega.
Sono altresì certo però che una corretta impostazione secondo i canoni più diffusi permetta una crescita del gesto tecnico maggiore di una impostazione diversa, o comunque un dispendio minore.
Esempio personale, io nel volley ho sempre attaccato in un certo modo, non correggendo (perchè i miei coach non me lo hanno mai corretto e perchè comunque ho iniziato già adulto, a 18 anni) i piedi nello stacco del salto. Fino ad un certo livello ero un attaccante forte, poi quel limite mi toglieva determinate traiettorie e quindi non sono più riuscito a livelli superiori ad infastidire abbastanza il muro avversario, facendo scendere le mie percentuali. Avessi da giovane corretto i piedi allo stacco magari un 10% in più in attacco lo avrei raggiunto.


Tornando in tema, però, si tende a minimizzare ciò che è TESTA.

La testa è avere la tua grinta in campo, voler vincere sempre e comunque. La testa è giocare il proprio colpo migliore invece di altro. La testa è non strafare cercando la stop volley oppure il vincente al primo colpo. La testa è non ubriacarsi la sera prima di entrare in campo. La testa è far fare quel colpo in più all'avversario. La testa è non pensare al punto precedente. La testa è non avere il braccio corto sui punti importanti. La testa è pensare che probabilmente l'altro avrà il braccio corto nei punti importanti. La testa e non pensare di aver già vinto. La testa è il non raffreddarsi contro chi vediamo più scarso. La testa è non distrarsi . Posso andare avanti volendo....

La testa definisce la strategia di gioco, la tecnica lo rende automatico.

Quindi si, per me la testa è importantissima in quarta.

Io credo che tu Corre non riesca a capirlo perchè tu riesci ad essere molto focalizzato. Tu ne hai in abbondanza di Testa, pertanto non sai come può essere "non averla".



Matteo1970
Matteo1970

Messaggi : 1434
Data d'iscrizione : 16.06.17
Località : Trofarello

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Lun 07 Ott 2019, 10:38

Per quanto mi riguarda, nella MIA PERSONALE CONSIDERAZIONE, fino a 3.4 compreso si tratta di tennis amatoriale (chiaramente un 3.4 è un amatore bello forte,  un 4.3 una amatore scarsetto... sotto 4.3 principiante evoluto).

Dal 3.3, a salire, lo considero tennis agonistico, quand'anche chi avesse tale classifica non si allenasse per niente e facesse pochissimi tornei.

Sempre per me (molti non saranno d'accordo) non basta allenarsi come pazzi e fare decine di tornei, per definirsi "agonista".

Allenarsi molto e fare molti tornei, ottenendo solo una bassa classifica, SEMPRE SECONDO ME, significa essere degli "tennisti amatoriali iper-appassionati (al limite della fissazione)".
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Chiros il Lun 07 Ott 2019, 10:44

Matteo1970 ha scritto:Corre, che a te chi prova a giocare con stile stia sui maroni, è un dato di fatto, conosciuto ormai dal mondo intero... Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing

Non sono tutti come dici tu, ma sicuramente un fondo di verità ci sarà... io credo di essere uno che prova a giocare secondo canoni classici, di come giocano gli altri non mi frega una sega.  
Sono altresì certo però che una corretta impostazione secondo i canoni più diffusi permetta una crescita del gesto tecnico maggiore di una impostazione diversa, o comunque un dispendio minore.
Esempio personale, io nel volley ho sempre attaccato in un certo modo, non correggendo (perchè i miei coach non me lo hanno mai corretto e perchè comunque ho iniziato già adulto, a 18 anni) i piedi nello stacco del salto. Fino ad un certo livello ero un attaccante forte, poi quel limite mi toglieva determinate traiettorie e quindi non sono più riuscito a livelli superiori ad infastidire abbastanza il muro avversario, facendo scendere le mie percentuali. Avessi da giovane corretto i piedi allo stacco magari un 10% in più in attacco lo avrei raggiunto.


Tornando in tema, però, si tende a minimizzare ciò che è TESTA.

La testa è avere la tua grinta in campo,  voler vincere sempre e comunque. La testa è giocare il proprio colpo migliore invece di altro. La testa è non strafare cercando la stop volley oppure il vincente al primo colpo. La testa è non ubriacarsi la sera prima di entrare in campo. La testa è far fare quel colpo in più all'avversario. La testa è non pensare al punto precedente. La testa è non avere il braccio corto sui punti importanti. La testa è pensare che probabilmente l'altro avrà il braccio corto nei punti importanti. La testa e non pensare di aver già vinto. La testa è il non raffreddarsi contro chi vediamo più scarso. La testa è non distrarsi . Posso andare avanti volendo....

La testa definisce la strategia di gioco, la tecnica lo rende automatico.

Quindi si, per me la testa è importantissima in quarta.

Io credo che tu Corre non riesca a capirlo perchè tu riesci ad essere molto focalizzato. Tu ne hai in abbondanza di Testa, pertanto non sai come può essere "non averla".




Matteo, mi sa che hai ragione da vendere.
Ho sottovalutato la testa.
E Corre non sa neanche quanta ne ha.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4748
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Lun 07 Ott 2019, 10:47

Matteo1970 ha scritto: Corre, che a te chi prova a giocare con stile stia sui maroni, è un dato di fatto, conosciuto ormai dal mondo intero... Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing

E' corretto a metà: mi sta sui coglioni chi rompe il cazzo a chi gioca "brutto"...



Sono altresì certo però che una corretta impostazione secondo i canoni più diffusi permetta una crescita del gesto tecnico maggiore di una impostazione diversa, o comunque un dispendio minore.

Sono TOTALMENTE d'accordo.


La testa definisce la strategia di gioco, la tecnica lo rende automatico.

Anche qui, concordo.
Il fatto è che sovente il giocatore medio di quarta adotta delle strategie che la sua tecnica non permettono.
Ed il suo fallimento è dovuto (oltre alla presunzione) ad una CARENZA di tecnica.
Quello che io voglio dire è che la testa ha OVVIAMENTE la sua importanza, ma al nostro basso livello sarebbe molto più produttivo cercare di migliorare le nostre carenze sui colpi piuttosto che parlare di testa.





correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da ace59 il Lun 07 Ott 2019, 10:49

azz matteo e Corre che sono d'accordo ???!!!!!
miracolo Very Happy Very Happy Very Happy

come se Salvini e Renzi si mettessero a limonare di gusto lol!
ace59
ace59

Messaggi : 2199
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Matteo1970 il Lun 07 Ott 2019, 11:03

correnelvento ha scritto:
Matteo1970 ha scritto:

La testa definisce la strategia di gioco, la tecnica lo rende automatico.

Anche qui, concordo.
Il fatto è che sovente il giocatore medio di quarta adotta delle strategie che la sua tecnica non permettono.
Ed il suo fallimento è dovuto (oltre alla presunzione) ad una CARENZA di tecnica.
Quello che io voglio dire è che la testa ha OVVIAMENTE la sua importanza, ma al nostro basso livello sarebbe molto più produttivo cercare di migliorare le nostre carenze sui colpi piuttosto che parlare di testa.




Però ti propongo una riflessione...

Io so che ho lacune tecniche che mi limitano nel gioco che mi piace fare, ed altre sì so che giocando in altro modo, più conservativo e più sul palleggio, farei più 15.
Posso concordare sul fallimento se per fallimento intendi la sconfitta, non posso concordare sulla presunzione nel mio caso, conosco molto bene i miei limiti atletici, mentali e tecnici.

Per me non è un fallimento in quanto faccio qualcosa che mi diverte, mentre il giocare in un modo che magari mi farebbe vincere il doppio delle partite, conservativo da fondo campo, non mi farebbe divertire e smetterei di giocare.
Ci lavoro affinchè mi porti qualche soddisfazione. Credo anche di essere sulla strada giusta, ma ha una importanza relativa, finché mi diverto va bene...



Matteo1970
Matteo1970

Messaggi : 1434
Data d'iscrizione : 16.06.17
Località : Trofarello

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Lun 07 Ott 2019, 11:13

Matteo1970 ha scritto:


Però ti propongo una riflessione...

.....

Per me non è un fallimento in quanto faccio qualcosa che mi diverte, mentre il giocare in un modo che magari mi farebbe vincere il doppio delle partite, conservativo da fondo campo, non mi farebbe divertire e smetterei di giocare.
Ci lavoro affinchè mi porti qualche soddisfazione. Credo anche di essere sulla strada giusta, ma ha una importanza relativa, finché mi diverto va bene...


Qui non concordo, Matteo...

Per quello che ti ho visto giocare, se tu giocassi conservativo da fondo, vinceresti (per me, ovviamente) la META' delle partite!
Per il semplice motivo che, a parere mio, pecchi, di consistenza da fondo... mentre puoi sfruttare, con un gioco aggressivo, un ottimo servizio.

Concordo sul fatto che il lavoro che stai facendo possa portarti dei risultati postivi: d'altronde è giustissimo sviluppare il gioco che rispecchi la personalità ed il carattere del giocatore
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Matteo1970 il Lun 07 Ott 2019, 11:30

[quote="correnelvento"]
Matteo1970 ha scritto:



Qui non concordo, Matteo...

Per quello che ti ho visto giocare, se tu giocassi conservativo da fondo, vinceresti (per me, ovviamente) la META' delle partite!
Per il semplice motivo che, a parere mio, pecchi, di consistenza da fondo... mentre puoi sfruttare, con un gioco aggressivo, un ottimo servizio.


Vero a metà. Mi spiego, io tendo a perdere concentrazione se il gioco rallenta o ci sono troppi errori, o se la partita le devo vincere perchè l'avversario è molto più pippa (passamelo, è vero che se vince lui il più pippa sono io, ma è un problema mentale mio...). Mi spiego, se l'avversario non mi impensierisce molto, tendo a sottovalutarlo, faccio errori del cazzo e poi vado nel tunnel del non riuscire più a riprendere il mio gioco. Se qui giocassi solo in pallegggio regolare, spingendo senza attaccare, vincerei il doppio delle partite. Ma è altresì vero che se gioco con un avversario di livello o superiore se gioco da fondo in palleggio ho effettivamente meno possibilità. Con questi attaccando riesco a mantenere una concentrazione diversa, e a fare discretamente. A volte ci perdo ma a volte ci vinco.



Matteo1970
Matteo1970

Messaggi : 1434
Data d'iscrizione : 16.06.17
Località : Trofarello

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da ace59 il Lun 07 Ott 2019, 12:22

Matteo1970 ha scritto:
correnelvento ha scritto:
Matteo1970 ha scritto:

La testa definisce la strategia di gioco, la tecnica lo rende automatico.

Anche qui, concordo.
Il fatto è che sovente il giocatore medio di quarta adotta delle strategie che la sua tecnica non permettono.
Ed il suo fallimento è dovuto (oltre alla presunzione) ad una CARENZA di tecnica.
Quello che io voglio dire è che la testa ha OVVIAMENTE la sua importanza, ma al nostro basso livello sarebbe molto più produttivo cercare di migliorare le nostre carenze sui colpi piuttosto che parlare di testa.




Però ti propongo una riflessione...

Io so che ho lacune tecniche che mi limitano nel gioco che mi piace fare, ed altre sì so che giocando in altro modo, più conservativo e più sul palleggio, farei più 15.
Posso concordare sul fallimento se per fallimento intendi la sconfitta, non posso concordare sulla presunzione nel mio caso, conosco molto bene i miei limiti atletici, mentali e tecnici.

Per me non è un fallimento in quanto faccio qualcosa che mi diverte, mentre il giocare in un modo che magari mi farebbe vincere il doppio delle partite, conservativo da fondo campo, non mi farebbe divertire e smetterei di giocare.
Ci lavoro affinchè mi porti qualche soddisfazione. Credo anche di essere sulla strada giusta, ma ha una importanza relativa, finché mi diverto va bene...



 

qui sono d'accordo con Corre
secondo me tu , ma il discorso vale al 100% anche per me, dici che non ti farebbe divertire giocare conservativo , ma nella realtà non ne siamo capaci
un po come la volpe e l'uva …...
ace59
ace59

Messaggi : 2199
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Matteo1970 il Lun 07 Ott 2019, 13:39

ace59 ha scritto:
Matteo1970 ha scritto:
correnelvento ha scritto:
Matteo1970 ha scritto:

La testa definisce la strategia di gioco, la tecnica lo rende automatico.

Anche qui, concordo.
Il fatto è che sovente il giocatore medio di quarta adotta delle strategie che la sua tecnica non permettono.
Ed il suo fallimento è dovuto (oltre alla presunzione) ad una CARENZA di tecnica.
Quello che io voglio dire è che la testa ha OVVIAMENTE la sua importanza, ma al nostro basso livello sarebbe molto più produttivo cercare di migliorare le nostre carenze sui colpi piuttosto che parlare di testa.




Però ti propongo una riflessione...

Io so che ho lacune tecniche che mi limitano nel gioco che mi piace fare, ed altre sì so che giocando in altro modo, più conservativo e più sul palleggio, farei più 15.
Posso concordare sul fallimento se per fallimento intendi la sconfitta, non posso concordare sulla presunzione nel mio caso, conosco molto bene i miei limiti atletici, mentali e tecnici.

Per me non è un fallimento in quanto faccio qualcosa che mi diverte, mentre il giocare in un modo che magari mi farebbe vincere il doppio delle partite, conservativo da fondo campo, non mi farebbe divertire e smetterei di giocare.
Ci lavoro affinchè mi porti qualche soddisfazione. Credo anche di essere sulla strada giusta, ma ha una importanza relativa, finché mi diverto va bene...



 

qui sono d'accordo con Corre
secondo me tu , ma il discorso vale al 100% anche per me, dici che non ti farebbe divertire giocare conservativo , ma nella realtà non ne siamo capaci
un po come la volpe e l'uva …...

E' la stessa cosa. Non ne siamo capaci perchè non ci piace, quindi approcciamo a quel gioco negativamente e con preconcetti istintivi. Tecnicamente non siamo dei fenomeni, ma lo potremmo fare se avessimo la testa per farlo.


Matteo1970
Matteo1970

Messaggi : 1434
Data d'iscrizione : 16.06.17
Località : Trofarello

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da ace59 il Lun 07 Ott 2019, 14:01

non credo matteo
non lo faccio , tenere consistenza da fondo , perché non ne sono capace tecnicamente/fisicamente/tatticamente
che poi preferisca il missile terra aria a livello di tabelloni questo si , ma secondo me è un ripiego

ma come detto sopra è una discussione simpatica ma senza un finale
tanto si rimane tutti della stessa idea e si cazzeggia allegramente , io e te sparacchiando come sciagurati ma poi perdendo dal conservativo di turno Very Happy
ace59
ace59

Messaggi : 2199
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Lun 07 Ott 2019, 14:04

Questo, Matteo, è quello che (in buona fede) ti piace credere.

Essere solido da fondo non è una scelta, è una caratteristica.

Che al momento ti manca.

Sarebbe come per un fondocampista dire che se giocasse a rete vincerebbe molto di più.

Credi che Llodra, Lopez ed Edbetd giochino a rete perché si divertono di più?

No! Lo fanno perché hanno caratteristiche da gioco di attacco, e al loro (immenso)  livello NON reggono lo scambio da fondo.

Allo stesso modo (per lo meno per come ti ho visto)... sei molto falloso nello scambio da fondo, e giustamente sfrutti servizio e aggressività per ottimizzare il tuo gioco..

correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Matteo1970 il Lun 07 Ott 2019, 15:03

correnelvento ha scritto:Questo, Matteo, è quello che (in buona fede) ti piace credere.

Essere solido da fondo non è una scelta, è una caratteristica.

Che al momento ti manca.

Sarebbe come per un fondocampista dire che se giocasse a rete vincerebbe molto di più.

Credi che Llodra, Lopez ed Edbetd giochino a rete perché si divertono di più?

No! Lo fanno perché hanno caratteristiche da gioco di attacco, e al loro (immenso)  livello NON reggono lo scambio da fondo.

Allo stesso modo (per lo meno per come ti ho visto)... sei molto falloso nello scambio da fondo, e giustamente sfrutti servizio e aggressività per ottimizzare il tuo gioco..


Sicuramente è una caratteristica ed anche una attitudine.
Il paragone con i top centra nulla, sono a livelli tali che fanno un altro sport. Io parlo dei livelli infimi, e si se giocassi da fondo campo in solidità sarei più forte come detto con tutti quelli più deboli di me, sarei probabilmente più scarso con tutti quelli più forti di me.
Poi come dici non ho attitudine. Verissimo.
Matteo1970
Matteo1970

Messaggi : 1434
Data d'iscrizione : 16.06.17
Località : Trofarello

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 5 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 5 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum