Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 3 utenti online: 1 Registrato, 0 Nascosti e 2 Ospiti

giper

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Oggi alle 06:15

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Attila17 Ieri alle 18:02

» Una bella intervista a Wilander
Da correnelvento Ieri alle 16:03

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impresa impossibile
Da Riki66 Sab 04 Lug 2020, 08:15

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

La "testa" nel tennis di quarta.

Pagina 7 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Mer 09 Ott 2019, 09:41

ace59 ha scritto:
correnelvento ha scritto:
Matador66 ha scritto:Al primo posto tecnica e preparazione fisica.
Testa e tattica vengono dopo.
A voglia a pensare alla tattica se non mandi la palla sempre e comunque dove vorresti


Appunto... o se spari sui teloni al quarto scambio.

quarto scambio per me significa essere un maledetto pallettaro Very Happy Very Happy Very Happy

Very Happy

Grande Ace: #1 assoluto!
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Matteo1970 il Mer 09 Ott 2019, 10:14

Boh, secondo me si limita troppo la sfera di competenza della "testa".

La testa è la base di tutto, a livelli bassi come alti. E non solo nel tennis, in tutti gli sport ... E lo stesso concetto di non capire i propri limiti è questione di testa, non di tecnica. Se uno si ostina a fare qualcosa che non è in grado di fare ( o non lo fa con una percentuale di riuscita redditizia) è una questione di testa prima, di tecnica solo successivamente.
Se io mi ostino a cercare il vincente di rovescio e ne sbaglio 1000 quando invece ho un solido rovescio in back... per me è testa prima, tecnica a seguire (per imparare a giocarlo in top).

Tutto questo tralasciando gli aspetti di negatività, suggestione, sudditanza, etc...


Matteo1970
Matteo1970

Messaggi : 1434
Data d'iscrizione : 16.06.17
Località : Trofarello

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Mer 09 Ott 2019, 10:35

E' un serpente che si morde la coda.

Chi si ostina a fare ciò che non è in grado di fare? Uno con evidenti limiti tecnici.
Chi cerca sempre il vincente di rovescio? Chi non sa aspettare il momento giusto perchè sbaglia prima.

Come ho già detto, non giocare lo scambio nel modo più logico, sparare pallate a cazzo, non è una questione di "testa", ma una questione di conoscenza del gioco, ovvero di tecnica.

Chi arriva scoordinato sulla palla, in debito di ossigeno, con colpi non sicuri CERCHERA' SEMPRE UN VINCENTE IMPOSSIBILE.

La testa non c'entra. La tecnica e/o il fisico c'entrano tantissimo.

Quando sei tecnicamente e fisicamente sicuro, AL TUO LIVELLO, tieni e gestisci lo scambio, e aggredisci l'avversario nel momento giusto, perchè stai bene, sei lucido ed hai fiducia nei tuoi colpi.

Non si limita, secondo me, come dici tu "la sfera di competenza della testa": al contrario la si amplifica a dismisura.

Sto parlando a livello basso.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Mer 09 Ott 2019, 10:45

Mat: tu hai scritto prima che io vinco partite con la testa...

Sia chiaro che lo prendo come un complimento: la tua è un'osservazione in positivo e non certo in negativo.

Io rispondo che, in vita mia, non ho MAI vinto una partita che sia UNA con la testa.

Quelle che ho vinto, le ho vinte grazie un fisico resistente e con colpi solidi (entrambi rapportati al mio basso livello).

Quelle che ho perso, le ho perse perchè l'avversario, IN QUEL GIORNO, ha espresso un gioco/tecnica/preparazione superiori alla mia.

La "testa" cede quando le gambe non obbediscono (cit. Verdasco)... al nostro basso livello anche quando il braccio (tecnica) non obbedisce.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da ace59 il Mer 09 Ott 2019, 11:16

si continua a scambiare la causa con l'effetto

non è che sbagli i colpi perché non ci sei con la testa , non ci sei con la testa perché sbagli i colpi !

poi naturalmente nessuno ha la verità , ma se un serio professionista come Veterano imputava alla scarsità tecnica il 99% degli errori un fondo di verità deve pur esserci
ace59
ace59

Messaggi : 2199
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Mer 09 Ott 2019, 11:23

ace59 ha scritto:


poi naturalmente nessuno ha la verità , ma se un serio professionista come Veterano imputava alla scarsità tecnica il 99% degli errori un fondo di verità deve pur esserci

Sarebbe bello leggere un suo intervento.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da wetton76 il Mer 09 Ott 2019, 11:56

Matteo1970 ha scritto:
La testa è la base di tutto, a livelli bassi come alti. E non solo nel tennis, in tutti gli sport

Concordo
wetton76
wetton76

Messaggi : 519
Data d'iscrizione : 14.07.10
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da squalo714 il Mer 09 Ott 2019, 12:06

D'accordo con chi dice che la testa è figlia della preparazione fisica. Quando vai in debito di ossigeno il cervello (e la vista) si annebbia, la lucidità va a farsi benedire come lo stesso gesto tecnico.
Per questo, soprattutto per noi vet, l'allenamento atletico conta ancor di più visto che i tempi di recupero si allungano sempre di più.
Mi fan ridere quelli che dicono " ma io gioco per divertirmi, cosa me ne.frega di far fatica preparandomi fisicamente " ...certo ma come ti diverti se dopo tre scambi non la cacci più di la'?
squalo714
squalo714

Messaggi : 2244
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Wacos il Mer 09 Ott 2019, 13:05

Matteo1970 ha scritto:Boh, secondo me si limita troppo la sfera di competenza della "testa".

La testa è la base di tutto, a livelli bassi come alti. E non solo nel tennis, in tutti gli sport ... E lo stesso concetto di non capire i propri limiti è questione di testa, non di tecnica. Se uno si ostina a fare qualcosa che non è in grado di fare ( o non lo fa con una percentuale di riuscita redditizia)  è una questione di testa prima, di tecnica solo successivamente.
Se io mi ostino a cercare il vincente di rovescio e ne sbaglio 1000 quando invece ho un solido rovescio in back... per me è testa prima, tecnica a seguire (per imparare a giocarlo in top).

Tutto questo tralasciando gli aspetti di negatività, suggestione, sudditanza, etc...



Capisco il discorso ma allora uno dovrebbe porsi la domanda: perché Tizio prova il vincente, invece che il rovescio in back essendo il secondo molto più solido del primo?
Secondo me se ci addentriamo nelle motivazioni, forse riusciamo a raggiungere un concetto oggettivo.

A meno che uno non voglia perdere apposta, oppure non stia provando i colpi (perchè magari in partita di allenamento e quindi chissenefrega del risultato) non vedo un motivo valido , in torneo, di giocare un tennis percentualmente sconveniente.

Non so se qualcuno di voi ha mai giocato a poker texas hold'em , ma nel poker sei punti tanto su una giocata che ha una percentuale di riuscita risibile sei fondamentalmente un fesso, anche se poi sculi e la imbrocchi.( tralasciamo l'aspetto tattico dovuto alla posizione al tavolo)

Il tennis è anch'esso uno sport di percentuale.

Quindi: perchè giocare colpi che mi daranno una bassa percentuale di vittoria? masochismo improvviso?

Nella mia esperienza, i motivi per giocare fuori dalla mia confort zone sono solo 2:

1) le mie giocate più solide non sortiscono alcun effetto. Non ho alternative e provo a fare altro per cambiare le carte in tavola. Il problema è quanto bravo sono a fare altro.---> quindi ho un problema tattico, perchp mi mancano valide alternative e ho un problema tecnico a monte perchè non so giocare bene le alternative.

2) L'avversario ha un tale buco in uno dei suoi fondamentali, che conviene semplicemente fargli giocare quel colpo e aspettare l'errore gratuito. Qui abbiamo un problema tecnico sulla giocata alternativa, ma l'avversario è talmente in difficoltà sul colpo che gli facciamo giocare che basta che la buttiamo di la e portiamo a casa la partita.

Non vedo problemi di Testa.

Se uno si ostina a fare una cosa sfavorevole è perché in fondo ritiene che l'alternativa sia forse peggio.
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da ace59 il Mer 09 Ott 2019, 14:39

Wacos ha scritto:
Matteo1970 ha scritto:Boh, secondo me si limita troppo la sfera di competenza della "testa".

La testa è la base di tutto, a livelli bassi come alti. E non solo nel tennis, in tutti gli sport ... E lo stesso concetto di non capire i propri limiti è questione di testa, non di tecnica. Se uno si ostina a fare qualcosa che non è in grado di fare ( o non lo fa con una percentuale di riuscita redditizia)  è una questione di testa prima, di tecnica solo successivamente.
Se io mi ostino a cercare il vincente di rovescio e ne sbaglio 1000 quando invece ho un solido rovescio in back... per me è testa prima, tecnica a seguire (per imparare a giocarlo in top).

Tutto questo tralasciando gli aspetti di negatività, suggestione, sudditanza, etc...



Capisco il discorso ma allora uno dovrebbe porsi la domanda: perché Tizio prova il vincente, invece che il rovescio in back essendo il secondo molto più solido del primo?
Secondo me se ci addentriamo nelle motivazioni, forse riusciamo a raggiungere un concetto oggettivo.

A meno che uno non voglia perdere apposta, oppure non stia provando i colpi (perchè magari in partita di allenamento e quindi chissenefrega del risultato) non vedo un motivo valido , in torneo, di giocare un tennis percentualmente sconveniente.

Non so se qualcuno di voi ha mai giocato a poker texas hold'em , ma nel poker sei punti tanto su una giocata che ha una percentuale di riuscita risibile sei fondamentalmente un fesso, anche se poi sculi e la imbrocchi.( tralasciamo l'aspetto tattico dovuto alla posizione al tavolo)

Il tennis è anch'esso uno sport di percentuale.

Quindi: perchè giocare colpi che mi daranno una bassa percentuale di vittoria? masochismo improvviso?

Nella mia esperienza, i motivi per giocare fuori dalla mia confort zone sono solo 2:

1) le mie giocate più solide non sortiscono alcun effetto. Non ho alternative e provo a fare altro per cambiare le carte in tavola. Il problema è quanto bravo sono a fare altro.---> quindi ho un problema tattico, perchp mi mancano valide alternative e ho un problema tecnico a monte perchè non so giocare bene le alternative.

2) L'avversario ha un tale buco in uno dei suoi fondamentali, che conviene semplicemente fargli giocare quel colpo e aspettare l'errore gratuito. Qui abbiamo un problema tecnico sulla giocata alternativa, ma l'avversario è talmente in difficoltà sul colpo che gli facciamo giocare che basta che la buttiamo di la e portiamo a casa la partita.

Non vedo problemi di Testa.

Se uno si ostina a fare una cosa sfavorevole è perché in fondo ritiene che l'alternativa sia forse peggio.

ma questo non mi sembra c'entri con la discussione.
qui le due fazioni in campo si battono per dire se la testa abbia un ruolo importante nella prestazione tennistica di un quarta

se uno sceglie di provare il vincente anziché il back ( ammesso che sia vero che il suo back sia piu solido ) è una scelta , sbagliata ma una scelta non supportata dalla tecnica . cosa c'entra esserci o non esserci con la testa ?
ovvio che la testa definisca le nostre scelte, pacifico , ma non si discute che facciamo le cose pensando , si discute se la testa possa essere una componete che contribuisce a farti vincere le partite .
se uno prova il vincente e non fa il punto la colpa è della sua scarsa tecnica mica della testa che lo ha portato a quella scelta
se uno vuole vincere facendo solo vincenti e non vince la colpa è della scelta ? no sarà colpa del fatto che non sa farli
mah mi sa che non ci capiremo mai e temo che per molti sia più facile dare la colpa alla testa che non ad altre mancanze tecniche e fisiche



ace59
ace59

Messaggi : 2199
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Wacos il Mer 09 Ott 2019, 14:45

ace59 ha scritto:
Wacos ha scritto:
Matteo1970 ha scritto:Boh, secondo me si limita troppo la sfera di competenza della "testa".

La testa è la base di tutto, a livelli bassi come alti. E non solo nel tennis, in tutti gli sport ... E lo stesso concetto di non capire i propri limiti è questione di testa, non di tecnica. Se uno si ostina a fare qualcosa che non è in grado di fare ( o non lo fa con una percentuale di riuscita redditizia)  è una questione di testa prima, di tecnica solo successivamente.
Se io mi ostino a cercare il vincente di rovescio e ne sbaglio 1000 quando invece ho un solido rovescio in back... per me è testa prima, tecnica a seguire (per imparare a giocarlo in top).

Tutto questo tralasciando gli aspetti di negatività, suggestione, sudditanza, etc...



Capisco il discorso ma allora uno dovrebbe porsi la domanda: perché Tizio prova il vincente, invece che il rovescio in back essendo il secondo molto più solido del primo?
Secondo me se ci addentriamo nelle motivazioni, forse riusciamo a raggiungere un concetto oggettivo.

A meno che uno non voglia perdere apposta, oppure non stia provando i colpi (perchè magari in partita di allenamento e quindi chissenefrega del risultato) non vedo un motivo valido , in torneo, di giocare un tennis percentualmente sconveniente.

Non so se qualcuno di voi ha mai giocato a poker texas hold'em , ma nel poker sei punti tanto su una giocata che ha una percentuale di riuscita risibile sei fondamentalmente un fesso, anche se poi sculi e la imbrocchi.( tralasciamo l'aspetto tattico dovuto alla posizione al tavolo)

Il tennis è anch'esso uno sport di percentuale.

Quindi: perchè giocare colpi che mi daranno una bassa percentuale di vittoria? masochismo improvviso?

Nella mia esperienza, i motivi per giocare fuori dalla mia confort zone sono solo 2:

1) le mie giocate più solide non sortiscono alcun effetto. Non ho alternative e provo a fare altro per cambiare le carte in tavola. Il problema è quanto bravo sono a fare altro.---> quindi ho un problema tattico, perchp mi mancano valide alternative e ho un problema tecnico a monte perchè non so giocare bene le alternative.

2) L'avversario ha un tale buco in uno dei suoi fondamentali, che conviene semplicemente fargli giocare quel colpo e aspettare l'errore gratuito. Qui abbiamo un problema tecnico sulla giocata alternativa, ma l'avversario è talmente in difficoltà sul colpo che gli facciamo giocare che basta che la buttiamo di la e portiamo a casa la partita.

Non vedo problemi di Testa.

Se uno si ostina a fare una cosa sfavorevole è perché in fondo ritiene che l'alternativa sia forse peggio.

ma questo non mi sembra c'entri con la discussione.
qui le due fazioni in campo si battono per dire se la testa abbia un ruolo importante nella prestazione tennistica di un quarta

se uno sceglie di provare  il vincente anziché il back ( ammesso che sia vero che il suo back sia piu solido ) è una scelta , sbagliata ma una scelta non supportata dalla tecnica . cosa c'entra esserci o non esserci con la testa ?
ovvio che la testa definisca   le nostre scelte, pacifico , ma non si discute che facciamo le cose pensando , si discute se la testa possa essere una componete che contribuisce a farti vincere le partite .
se uno prova il vincente e non fa il punto la colpa è della sua scarsa tecnica mica della testa che lo ha portato a quella scelta
se uno vuole vincere facendo solo vincenti e non vince  la colpa è della scelta ? no sarà colpa del fatto che non sa farli
mah mi sa che non ci capiremo mai e temo che per molti sia più facile dare la colpa alla testa che non ad altre mancanze tecniche e fisiche




Che è esattamente quello che sto dicendo io? Very Happy
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Matteo1970 il Mer 09 Ott 2019, 14:48

ace59 ha scritto:
ma questo non mi sembra c'entri con la discussione.
qui le due fazioni in campo si battono per dire se la testa abbia un ruolo importante nella prestazione tennistica di un quarta

se uno sceglie di provare  il vincente anziché il back ( ammesso che sia vero che il suo back sia piu solido ) è una scelta , sbagliata ma una scelta non supportata dalla tecnica . cosa c'entra esserci o non esserci con la testa ?
ovvio che la testa definisca   le nostre scelte, pacifico , ma non si discute che facciamo le cose pensando , si discute se la testa possa essere una componete che contribuisce a farti vincere le partite .
se uno prova il vincente e non fa il punto la colpa è della sua scarsa tecnica mica della testa che lo ha portato a quella scelta
se uno vuole vincere facendo solo vincenti e non vince  la colpa è della scelta ? no sarà colpa del fatto che non sa farli
mah mi sa che non ci capiremo mai e temo che per molti sia più facile dare la colpa alla testa che non ad altre mancanze tecniche e fisiche




E' proprio qui l'inghippo. La scelta è fatta dalla testa in questi casi.
Se giochi come non puoi permetterti di fare è un problema di testa e, come dice Corre, a volte di sopravvalutarsi.

Certo la componente tecnica c'è , ovvio, ma è successiva.

Matteo1970
Matteo1970

Messaggi : 1434
Data d'iscrizione : 16.06.17
Località : Trofarello

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Wacos il Mer 09 Ott 2019, 14:58

Matteo1970 ha scritto:
ace59 ha scritto:
ma questo non mi sembra c'entri con la discussione.
qui le due fazioni in campo si battono per dire se la testa abbia un ruolo importante nella prestazione tennistica di un quarta

se uno sceglie di provare  il vincente anziché il back ( ammesso che sia vero che il suo back sia piu solido ) è una scelta , sbagliata ma una scelta non supportata dalla tecnica . cosa c'entra esserci o non esserci con la testa ?
ovvio che la testa definisca   le nostre scelte, pacifico , ma non si discute che facciamo le cose pensando , si discute se la testa possa essere una componete che contribuisce a farti vincere le partite .
se uno prova il vincente e non fa il punto la colpa è della sua scarsa tecnica mica della testa che lo ha portato a quella scelta
se uno vuole vincere facendo solo vincenti e non vince  la colpa è della scelta ? no sarà colpa del fatto che non sa farli
mah mi sa che non ci capiremo mai e temo che per molti sia più facile dare la colpa alla testa che non ad altre mancanze tecniche e fisiche




E' proprio qui l'inghippo. La scelta è fatta dalla testa in questi casi.
Se giochi come non puoi permetterti di fare è un problema di testa e, come dice Corre, a volte di sopravvalutarsi.

Certo la componente tecnica c'è , ovvio, ma è successiva.


La scelta è fatta dalla testa, ma il motivo che sta alla base di quella scelta deriva esclusivamente da una questione tecnica, e forse fisica.
E' qui il vero inghippo.

Torniamo al classico esempio del pallettaro: se giocare con il pallettaro ci fa imbestialire, e cominciamo ad abbattere piccioni, è vero che la testa ci ha fatto scegliere di tirare al volatile, ma il motivo per cui si è scelto di farlo è perchè non si è capaci di aggredire gli stracci del pallettaro, o non si è in grado di batterlo sul piano della solidità, quindi è solo un problema tecnico/fisico.

Se invece uno è perfettamente a suo agio coi pallettari e sa gestire il loro gioco, anche se gli dovesse stare sulle balle giocare a 2 all'ora, il risultato sarebbe che lo pialla di vincenti, non che comincia a sparacchiare a caso, perché avrebbe la tecnica per aggredire i colpi del pallettaro.
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Chiros il Mer 09 Ott 2019, 15:13

A parità di livello la testa ti fa vincere le partite.

Ho visto la finale FIT tra due 4.1. Uno destinato a diventare 3.5 meno brutto tecnicamente da vedere, ha perso.
é stato chiamato nel tie break a rete più volte e lui, giocando in casa davanti agli amici, cercava la bella chiusura di dritto che non aveva. Risultato ha perso la partita.
Ha vinto un 4.1 che era bruttissimo da vedere ma aveva testa (e tante gambe).
Chiros
Chiros

Messaggi : 4746
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Mer 09 Ott 2019, 15:39

Chiros ha scritto:A parità di livello la testa ti fa vincere le partite.

Ho visto la finale FIT tra due 4.1. Uno destinato a diventare 3.5 meno brutto tecnicamente da vedere, ha perso.
é stato chiamato nel tie break a rete più volte e lui, giocando in casa davanti agli amici, cercava la bella chiusura di dritto che non aveva. Risultato ha perso la partita.
Ha vinto un 4.1 che era bruttissimo da vedere ma aveva testa (e tante gambe).

Quando il livello è VERAMENTE UGUALE tra due giocatori, la testa, pur contando poco a livello di pippe, è chiaro che può fare la differenza.

E' lapalissiano.

Ma tu fai l'esempio sbagliato!

Quello "meno brutto tecnicamente" VIENE CHIAMATO A RETE DAL BRUTTO... nel TB decisivo.

Ne consegue che IL BRUTTO aveva la TECNICA per chiamare il bello a rete, il quale NON AVEVA IL DRITTO (lo hai scritto tu), quindi una GRANDE LACUNA TECNICA...  ed ovviamente ha perso.

Concludendo: LA TESTA NON C'ENTRA UN CAZZO. La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 768460
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Wacos il Mer 09 Ott 2019, 15:50

correnelvento ha scritto:
Chiros ha scritto:A parità di livello la testa ti fa vincere le partite.

Ho visto la finale FIT tra due 4.1. Uno destinato a diventare 3.5 meno brutto tecnicamente da vedere, ha perso.
é stato chiamato nel tie break a rete più volte e lui, giocando in casa davanti agli amici, cercava la bella chiusura di dritto che non aveva. Risultato ha perso la partita.
Ha vinto un 4.1 che era bruttissimo da vedere ma aveva testa (e tante gambe).

Quando il livello è VERAMENTE UGUALE tra due giocatori, la testa, pur contando poco a livello di pippe, è chiaro che può fare la differenza.

E' lapalissiano.

Ma tu fai l'esempio sbagliato!

Quello "meno brutto tecnicamente" VIENE CHIAMATO A RETE DAL BRUTTO... nel TB decisivo.

Ne consegue che IL BRUTTO aveva la TECNICA per chiamare il bello a rete, il quale NON AVEVA IL DRITTO (lo hai scritto tu), quindi una GRANDE LACUNA TECNICA...  ed ovviamente ha perso.

Concludendo: LA TESTA NON C'ENTRA UN CAZZO. La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 768460

Quotone, è proprio l'esempio che dimostra che è la lacuna tecnica a farti perdere(chiusura di dritto non pervenuta) e che conferma anche la mia tesi: a volte basta far giocare all'avversario il colpo che non sa fare per portare a casa la partita.
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Chiros il Mer 09 Ott 2019, 15:53

correnelvento ha scritto:
Chiros ha scritto:A parità di livello la testa ti fa vincere le partite.

Ho visto la finale FIT tra due 4.1. Uno destinato a diventare 3.5 meno brutto tecnicamente da vedere, ha perso.
é stato chiamato nel tie break a rete più volte e lui, giocando in casa davanti agli amici, cercava la bella chiusura di dritto che non aveva. Risultato ha perso la partita.
Ha vinto un 4.1 che era bruttissimo da vedere ma aveva testa (e tante gambe).

Quando il livello è VERAMENTE UGUALE tra due giocatori, la testa, pur contando poco a livello di pippe, è chiaro che può fare la differenza.

E' lapalissiano.

Ma tu fai l'esempio sbagliato!

Quello "meno brutto tecnicamente" VIENE CHIAMATO A RETE DAL BRUTTO... nel TB decisivo.

Ne consegue che IL BRUTTO aveva la TECNICA per chiamare il bello a rete, il quale NON AVEVA IL DRITTO (lo hai scritto tu), quindi una GRANDE LACUNA TECNICA...  ed ovviamente ha perso.

Concludendo: LA TESTA NON C'ENTRA UN CAZZO. La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 768460

evvabbè ho scritto una cosa lapalissiana, giusto per far capire un minimo a che serve la testa.

in ogni caso tu non hai visto la partita e non conosci i giocatori. quindi spiego meglio.
Il brutto non faceva palle corte fatte bene. Le buttava di là pronte da chiudere. anche lui aveva una lacuna tecnica.
Quell'altro, il meno brutto, di solito non usa chiudere i punti nel modo che ha fatto. Usa altri sistemi. Per esempio li chiude molto bene col rovescio quando la palla corta va dalla parte sinistra del giocatore. invece si girava di dritto e tirava (mai visto fare prima a lui).
Chiros
Chiros

Messaggi : 4746
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Mer 09 Ott 2019, 15:54

Chiros: era una pippa! La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 786556
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Wacos il Mer 09 Ott 2019, 15:55

Poi se vogliamo dire che il brutto ha avuto l'intuizione di cosa far giocare al bello per metterlo in difficoltà ok sono daccordo, ma non è "testa", è tattica ed esperienza, e non si improvvisa.
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Chiros il Mer 09 Ott 2019, 15:57

correnelvento ha scritto:Chiros: era una pippa! La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 786556

è sempre stato 4.2

adesso, come tutti i 4.2 che conosco è diventato 3.5



Chiros
Chiros

Messaggi : 4746
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Wacos il Mer 09 Ott 2019, 15:58

Chiros ha scritto:
correnelvento ha scritto:
Chiros ha scritto:A parità di livello la testa ti fa vincere le partite.

Ho visto la finale FIT tra due 4.1. Uno destinato a diventare 3.5 meno brutto tecnicamente da vedere, ha perso.
é stato chiamato nel tie break a rete più volte e lui, giocando in casa davanti agli amici, cercava la bella chiusura di dritto che non aveva. Risultato ha perso la partita.
Ha vinto un 4.1 che era bruttissimo da vedere ma aveva testa (e tante gambe).

Quando il livello è VERAMENTE UGUALE tra due giocatori, la testa, pur contando poco a livello di pippe, è chiaro che può fare la differenza.

E' lapalissiano.

Ma tu fai l'esempio sbagliato!

Quello "meno brutto tecnicamente" VIENE CHIAMATO A RETE DAL BRUTTO... nel TB decisivo.

Ne consegue che IL BRUTTO aveva la TECNICA per chiamare il bello a rete, il quale NON AVEVA IL DRITTO (lo hai scritto tu), quindi una GRANDE LACUNA TECNICA...  ed ovviamente ha perso.

Concludendo: LA TESTA NON C'ENTRA UN CAZZO. La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 768460

evvabbè ho scritto una cosa lapalissiana, giusto per far capire un minimo a che serve la testa.

in ogni caso tu non hai visto la partita e non conosci i giocatori. quindi spiego meglio.
Il brutto non faceva palle corte fatte bene. Le buttava di là pronte da chiudere. anche lui aveva una lacuna tecnica.
Quell'altro, il meno brutto, di solito non usa chiudere i punti nel modo che ha fatto. Usa altri sistemi. Per esempio li chiude molto bene col rovescio quando la palla corta va dalla parte sinistra del giocatore. invece si girava di dritto e tirava (mai visto fare prima a lui).

Vuol dire che non si fidava 100 % del suo rovescio nei momenti importanti (lacuna tecnica di fondo, mancanza di confidenza nel colpo)
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Mer 09 Ott 2019, 16:00

Chiros ha scritto:
correnelvento ha scritto:Chiros: era una pippa! La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 786556

è sempre stato 4.2

adesso, come tutti i 4.2 che conosco è diventato 3.5


Non vuol dire nulla.
Dipende da quanti tornei ha fatto (immagino moltissimi)
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Matteo1970 il Mer 09 Ott 2019, 16:01

Wacos ha scritto:
Quotone, è proprio l'esempio che dimostra che è la lacuna tecnica a farti perdere(chiusura di dritto non pervenuta) e che conferma anche la mia tesi: a volte basta far giocare all'avversario il colpo che non sa fare per portare a casa la partita.

No, è la testa, perchè poteva chiudere diversamente essendo cosciente di non aver la chiusura di diritto.

Lo sport non è bianco e nero. Tutti hanno le soluzioni migliori e peggiori, la testa ci deve guidare a scegliere la migliore.

E ve lo dice uno che sceglie quasi sempre la peggiore...
Matteo1970
Matteo1970

Messaggi : 1434
Data d'iscrizione : 16.06.17
Località : Trofarello

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Chiros il Mer 09 Ott 2019, 16:04

Wacos ha scritto:Poi se vogliamo dire che il brutto ha avuto l'intuizione di cosa far giocare al bello per metterlo in difficoltà ok sono daccordo, ma non è "testa", è tattica ed esperienza, e non si improvvisa.

Se anche la tattica non dipende dalla testa, non ci incontreremo mai. ho visto anche altri commenti di altri utenti in proposito ma non sono d'accordo. La testa c'entra eccome con la tattica.

Wacos ha scritto:
Chiros ha scritto:
correnelvento ha scritto:
Chiros ha scritto:A parità di livello la testa ti fa vincere le partite.

Ho visto la finale FIT tra due 4.1. Uno destinato a diventare 3.5 meno brutto tecnicamente da vedere, ha perso.
é stato chiamato nel tie break a rete più volte e lui, giocando in casa davanti agli amici, cercava la bella chiusura di dritto che non aveva. Risultato ha perso la partita.
Ha vinto un 4.1 che era bruttissimo da vedere ma aveva testa (e tante gambe).

Quando il livello è VERAMENTE UGUALE tra due giocatori, la testa, pur contando poco a livello di pippe, è chiaro che può fare la differenza.

E' lapalissiano.

Ma tu fai l'esempio sbagliato!

Quello "meno brutto tecnicamente" VIENE CHIAMATO A RETE DAL BRUTTO... nel TB decisivo.

Ne consegue che IL BRUTTO aveva la TECNICA per chiamare il bello a rete, il quale NON AVEVA IL DRITTO (lo hai scritto tu), quindi una GRANDE LACUNA TECNICA...  ed ovviamente ha perso.

Concludendo: LA TESTA NON C'ENTRA UN CAZZO. La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 768460

evvabbè ho scritto una cosa lapalissiana, giusto per far capire un minimo a che serve la testa.

in ogni caso tu non hai visto la partita e non conosci i giocatori. quindi spiego meglio.
Il brutto non faceva palle corte fatte bene. Le buttava di là pronte da chiudere. anche lui aveva una lacuna tecnica.
Quell'altro, il meno brutto, di solito non usa chiudere i punti nel modo che ha fatto. Usa altri sistemi. Per esempio li chiude molto bene col rovescio quando la palla corta va dalla parte sinistra del giocatore. invece si girava di dritto e tirava (mai visto fare prima a lui).

Vuol dire che non si fidava 100 % del suo rovescio nei momenti importanti (lacuna tecnica di fondo, mancanza di confidenza nel colpo)

T'assicuro che col rovescio non sbaglia MAI. un rovescio costante e con tantissime palle corte millimetriche.
è che in finale al terzo set ha perso la testa.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4746
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Chiros il Mer 09 Ott 2019, 16:05

Io penso che abbia voluto fare lo sborone in casa davanti agli amici.
Cosa sbagliatissima, perchè tutti gli amici lo conoscono già benissimo.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4746
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 7 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 7 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum