Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 9 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 9 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Impresa impossibile
Da Tempesta Ieri alle 23:40

» La mattina non ce la faccio più
Da Tempesta Ieri alle 23:33

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Tempesta Ieri alle 23:26

» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Ieri alle 07:39

» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Gio 09 Lug 2020, 16:32

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

La "testa" nel tennis di quarta.

Pagina 10 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10

Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Sab 21 Mar 2020, 21:10

Guarda, dritto e rovescio è questione di occhio dominante

TUTTI gli ex calciatori (forti) con cui ho giocato sono più forti di dritto.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16810
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da marco61 il Sab 21 Mar 2020, 21:17

correnelvento ha scritto:Guarda, dritto e rovescio è questione di occhio dominante

TUTTI gli ex calciatori (forti) con cui ho giocato sono più forti di dritto.
Sicuramente hai ragione tu, ma ne conosci qualcuno mancino di gamba e destrorso di braccio?
Perchè un conto è abituarti a farti arrivare la palla sulla parte destra del corpo, un altro è farla arrivare sul lato opposto.
Dai corre, tu mi hai visto più di una volta, il mio dritto a "cucchiaio" dipende soprattutto dal fatto che ho sempre la palla troppo vicina al corpo. Su questo non ho alcun dubbio. Invece sul rovescio la palla è sempre lì, dove deve essere. Concordi?

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10988
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Simba il Sab 21 Mar 2020, 21:30

Riki66 ha scritto:
Riki66 ha scritto:
Bertu ha scritto:Secondo me c'é un fraintendimento quando si parla di testa.

Testa vuol dire dare un valore aggiunto alla prestazione ma anche rendere la prestazione inferiore alle nostre potenzialitá.

Mi spiego meglio.

Immaginiamo di essere 2 giocatori di pari abilitá tecnica e fisica, di qualunque livello. Una partita tra di noi finirebbe sempre sul filo di lana peró:

1) se gioco con la giusta tattica ed il mio avversario non lo fa, acquisisco quel minimo vantaggio che mi permette di vincere. (La testa mi aiuta a vincere)
2) se sono molto emotivo, mi viene il braccino e sbaglio i colpi importanti ed il mio avversario mi asfalta (La testa mi fa perdere)
3) Se mentre gioco, a causa delle mie insicurezze penso a come eseguire i colpi, finisce che perdo il senso del gioco stesso e perdo (La testa, pensando troppo mi fa perdere)
4) Se rimango sempre concentrato ad ogni punto, senza distrarmi, pensando solo alla palla e lottando senza arrendendermi mai su ogni punto (stile Nadal) mi avvantaggio e posso vincere (La testa, ovvero la concentrazione e la tenacia mi aiutano)
5) Sono in vantaggio e la paura di vincere mi sovrasta, finisco per essere rimontato e magari perdo (La testa, ovvero la paura di raggiungere il traguardo,  mi ha fregato e magari ho perso, o almeno ho rischiato di perdere pur in vantaggio)

Questi esempi vogliono solo dire che la testa va interpretata in due modi opposti.
Puó svantaggiarci molto o puó avvantaggiarci leggermente quindi, secondo me, la testa conta, sempre e comunque, anche quando giochiamo a bocce alla bocciofila.
L'emotivitá, l'irascibilitá, la capacitá di rimanere concentrati a lungo, la determinazione ed il non arrendersi mai contano, eccome se contano, a qualunque livello ovviamente con le dovute proporzioni.

Quanto sopra non é valido per tutti perché ognuno di noi ha caratteristiche emotive ed intellettuali (ed anche intelligenza) differente ed affronta le situazioni in modo differente dagli altri, nel bene e nel male. Per qualcuno la testa ha un'influenza maggiore che per altri, sempre nel bene o nel male

Tutto ovviamente IMHO
Come spesso, mi trovo d' accordo con Bertu.

Ricordo un buon 2.1 mi disse "per giocare a tennis devi essere ignorante come l' acqua"
Nessun pensiero, la testa razionale deve tacere ed essere completamente ficalizzato sulla pallina.
Tutti a difendere le proprie idee ma in questo lapsus
Freudiano sta insita una veritá, che smonterá tutte le strampalate teorie di chi sostiene che la testa a basso livello non conta.
La testa conta eccome, la dimostrazione è che Attila ed io, tennisti di basso livello,  perdiamo solo perchè non si può giocare a tennis e pensare ad un altra "cosa" Very Happy Very Happy La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 150354

Mmmmm....ma sai che mi ritrovo particolarmente in pieno in quella "cosa"?
Simba
Simba

Messaggi : 3959
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Simba il Sab 21 Mar 2020, 21:44

marco61 ha scritto:
correnelvento ha scritto:Guarda, dritto e rovescio è questione di occhio dominante

TUTTI gli ex calciatori (forti) con cui ho giocato sono più forti di dritto.
Sicuramente hai ragione tu, ma ne conosci qualcuno mancino di gamba e destrorso di braccio?
Perchè un conto è abituarti a farti arrivare la palla sulla parte destra del corpo, un altro è farla arrivare sul lato opposto.
Dai corre, tu mi hai visto più di una volta, il mio dritto a "cucchiaio" dipende soprattutto dal fatto che ho sempre la palla troppo vicina al corpo. Su questo non ho alcun dubbio. Invece sul rovescio la palla è sempre lì, dove deve essere. Concordi?

Forse intendeva dire che i calciatorri o ex, sanno localizzare meglio e prima la palla, rispetto agli altri. Ovviamente a parità di livello tecnico. Il discorso occhio dominante influisce sul migliore rendimento nei fondamentali, anche se il rovescio è comunque un colpo cosiddetto "naturale". Infine, il fatto di farsi arrivare la palla a destra o sinistra significa preferire un lato rispetto all'altro = occhio dominante come diceva Correnelvento. Se te la fai arrivare troppo vicina al corpo, è semplicemente un errore tecnico....a cui sopperisci con le tue gambe da calciatore.
Simba
Simba

Messaggi : 3959
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Sab 21 Mar 2020, 22:45

marco61 ha scritto:
correnelvento ha scritto:Guarda, dritto e rovescio è questione di occhio dominante

TUTTI gli ex calciatori (forti) con cui ho giocato sono più forti di dritto.
Sicuramente hai ragione tu, ma ne conosci qualcuno mancino di gamba e destrorso di braccio?
Perchè un conto è abituarti a farti arrivare la palla sulla parte destra del corpo, un altro è farla arrivare sul lato opposto.
Dai corre, tu mi hai visto più di una volta, il mio dritto a "cucchiaio" dipende soprattutto dal fatto che ho sempre la palla troppo vicina al corpo. Su questo non ho alcun dubbio. Invece sul rovescio la palla è sempre lì, dove deve essere. Concordi?

Ne conosco uno, e bene, mancino di piede e destrorso di braccio.

Sono io.

E il dritto è il colpo che faccio meglio...
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16810
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Matteo1970 il Dom 22 Mar 2020, 08:11

Io sono mancino di piede e destro di braccio...
Matteo1970
Matteo1970

Messaggi : 1434
Data d'iscrizione : 16.06.17
Località : Trofarello

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da marco61 il Dom 22 Mar 2020, 08:46

correnelvento ha scritto:
marco61 ha scritto:
correnelvento ha scritto:Guarda, dritto e rovescio è questione di occhio dominante

TUTTI gli ex calciatori (forti) con cui ho giocato sono più forti di dritto.
Sicuramente hai ragione tu, ma ne conosci qualcuno mancino di gamba e destrorso di braccio?
Perchè un conto è abituarti a farti arrivare la palla sulla parte destra del corpo, un altro è farla arrivare sul lato opposto.
Dai corre, tu mi hai visto più di una volta, il mio dritto a "cucchiaio" dipende soprattutto dal fatto che ho sempre la palla troppo vicina al corpo. Su questo non ho alcun dubbio. Invece sul rovescio la palla è sempre lì, dove deve essere. Concordi?

Ne conosco uno, e bene, mancino di piede e destrorso di braccio.

Sono io.

E il dritto è il colpo che faccio meglio...
Scusa Giovanni, forse ci siamo fraintesi.
Io ho giocato a calcio fino a 30 anni con regolarità. Ho proseguito poi con squadre over 35 ma diciamo che almeno fino a 30 anni per me il tennis è stato il “secondo” sport.
Quando ho deciso di promuoverlo a “prima scelta” ho iniziato a lavorarci davvero.
E probabilmente questo ha influito sulla mia crescita tecnica.
Non sono sicuro che io e te abbiamo avuto lo stesso percorso, e comunque considera che anche tu colpisci molto vicino al corpo. Tu non fai una vera e propria rotazione, ma porti la racchetta dal basso verso l’alto se non dico male.
Ciò non toglie che il tuo dritto sia molto più efficace del mio.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10988
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Dom 22 Mar 2020, 11:48

Marco, la tua teoria nn mi convince: che ti devo dire?
boh
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16810
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Dom 22 Mar 2020, 11:54

Nel tennis, a TUTTI i livelli sono rarissimi quelli che hanno i due colpi equilibrati...

La maggior parte è più forte con dritto, a occhio un 70%

Il restante 30% gioca meglio di rovescio.

Pare sia questione di occhio dominante: i destrorso con occhio dominante sx fanno meglio il dritto, quelli col dominante dx fanno meglio il rovescio.

Questo per la distanza occhio/mano/palla.

La spiegazione è molto più semplice della tua.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16810
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Bertu il Dom 22 Mar 2020, 12:29

marco61 ha scritto:
correnelvento ha scritto:
marco61 ha scritto:
correnelvento ha scritto:Guarda, dritto e rovescio è questione di occhio dominante

TUTTI gli ex calciatori (forti) con cui ho giocato sono più forti di dritto.
Sicuramente hai ragione tu, ma ne conosci qualcuno mancino di gamba e destrorso di braccio?
Perchè un conto è abituarti a farti arrivare la palla sulla parte destra del corpo, un altro è farla arrivare sul lato opposto.
Dai corre, tu mi hai visto più di una volta, il mio dritto a "cucchiaio" dipende soprattutto dal fatto che ho sempre la palla troppo vicina al corpo. Su questo non ho alcun dubbio. Invece sul rovescio la palla è sempre lì, dove deve essere. Concordi?

Ne conosco uno, e bene, mancino di piede e destrorso di braccio.

Sono io.

E il dritto è il colpo che faccio meglio...
Scusa Giovanni, forse ci siamo fraintesi.
Io ho giocato a calcio fino a 30 anni con regolarità. Ho proseguito poi con squadre over 35 ma diciamo che almeno fino a 30 anni per me il tennis è stato il “secondo” sport.
Quando ho deciso di promuoverlo a “prima scelta” ho iniziato a lavorarci davvero.
E probabilmente questo ha influito sulla mia crescita tecnica.
Non sono sicuro che io e te abbiamo avuto lo stesso percorso, e comunque considera che   anche tu colpisci molto vicino al corpo. Tu non fai una vera e propria rotazione, ma porti la racchetta dal basso verso l’alto se non dico male.
Ciò non toglie che il tuo dritto sia molto più efficace del mio.

Credo che il suo diritto sia influenzato dai suoi trascorsi a ping pong; se non ricordo male, cosí mi disse in risposta ad una mia osservazione.

Bertu
Bertu

Messaggi : 3387
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 55
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Dom 22 Mar 2020, 12:41

Giusto Bertu

Ho giocato a tennis tavolo prima di tennis
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16810
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Riki66 il Dom 22 Mar 2020, 13:47

correnelvento ha scritto:Nel tennis, a TUTTI i livelli sono rarissimi quelli che hanno i due colpi equilibrati...

La maggior parte è più forte con dritto, a occhio un 70%

Il restante 30% gioca meglio di rovescio.

Pare sia questione di occhio dominante: i destrorso con occhio dominante sx fanno meglio il dritto, quelli col dominante dx fanno meglio il rovescio.

Questo per la distanza occhio/mano/palla.

La spiegazione è molto più semplice della tua.
Nel valutare le distanze conta anche la corretta percezione spaziale che può essere alterata da una dispropriocezione, tipica delle sindromi posturali.
Ricordo un corso fatto.col prof orlando alves da silva nel quale con l' uso di lenti prismatiche ritarava il sistema propriocettivo posturale e ripristinava tra le altre cose un buon risultato al test di coordinazione occhio mano.
A dire il vero considera la dispropriocezione il sesto senso dominante sugli altri, ricordo curò anche una sordità percettiva con l' uso delle stesse lenti, dei casi gravi di vertigini che passavano pressochè istantaneamente ...
Riki66
Riki66

Messaggi : 3263
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da correnelvento il Dom 22 Mar 2020, 18:27

Minkia: qui si va sul super-specialistico!
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16810
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da ace59 il Dom 22 Mar 2020, 18:29

riki
parli di corde , vero?
perché non ci capisco una mazza
ace59
ace59

Messaggi : 2199
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da marco61 il Dom 22 Mar 2020, 18:35

correnelvento ha scritto:Marco, la tua teoria nn mi convince: che ti devo dire?
boh
Se può essere utile alla discussione, a padel gioco indifferentemente dritto e rovescio con la stessa resa.
Il fatto di giocare con la racchetta più corta forzatamente mi obbliga a cercare la pallina vicino al corpo, e mi sento molto più a mio agio.
Dovrei provare a giocare a tennis col telaio da 21 pollici portato a 370 grammi. Ci proverò. lol!

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10988
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da marco61 il Dom 22 Mar 2020, 18:39

Riki66 ha scritto:
correnelvento ha scritto:Nel tennis, a TUTTI i livelli sono rarissimi quelli che hanno i due colpi equilibrati...

La maggior parte è più forte con dritto, a occhio un 70%

Il restante 30% gioca meglio di rovescio.

Pare sia questione di occhio dominante: i destrorso con occhio dominante sx fanno meglio il dritto, quelli col dominante dx fanno meglio il rovescio.

Questo per la distanza occhio/mano/palla.

La spiegazione è molto più semplice della tua.
Nel valutare le distanze conta anche la corretta percezione spaziale che può essere alterata da una dispropriocezione, tipica delle sindromi posturali.
Ricordo un corso fatto.col prof orlando alves da silva nel quale con l' uso di lenti prismatiche ritarava il sistema propriocettivo posturale e ripristinava tra le altre cose un buon risultato al test di coordinazione occhio mano.
A dire il vero considera la dispropriocezione il sesto senso dominante sugli altri, ricordo curò anche una sordità percettiva con l' uso delle stesse lenti, dei casi gravi di vertigini che passavano pressochè istantaneamente ...
Azz!! Queste cose si possono scrivere solo dopo la cena post reunion. L'avete fatta davvero e non mi avete avvisato!!! Very Happy Very Happy Very Happy

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10988
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Riki66 il Dom 22 Mar 2020, 21:24

era solo un modo delicato per dire che chi gioca il dritto strozzato è un soggetto a rischio..
Riki66
Riki66

Messaggi : 3263
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

La "testa" nel tennis di quarta. - Pagina 10 Empty Re: La "testa" nel tennis di quarta.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 10 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum