Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Chi è online?
In totale ci sono 15 utenti online: 4 Registrati, 0 Nascosti e 11 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Elric, marco61, Matteo1970, Matusa

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 116 il Mar 29 Dic 2020, 06:45
Ultimi argomenti attivi
» Scarpe da padel e scarpe da tennis
Da marco61 Oggi alle 17:51

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Matusa Oggi alle 17:49

» Lorenzo Musetti
Da Giovanni62 Oggi alle 17:45

» il denaro
Da Matteo1970 Oggi alle 17:25

» I tennisti "poveri"
Da Incompetennis Oggi alle 00:36

» DUNLOP CX200LS
Da st13 Ieri alle 21:31

» Montecarlo master 1000
Da Giovanni62 Ieri alle 16:07

» Gambe nel rovescio a due mani
Da Giovanni62 Ieri alle 08:28

» Perchè Nole è più forte di Roger
Da squalo714 Dom 18 Apr 2021, 10:59

» Spalama e Giovanni: allenamento con 2.1
Da doppiofallo Sab 17 Apr 2021, 19:54

» Flood control
Da Giovanni62 Sab 17 Apr 2021, 13:26

» Tensione corde
Da paoletto Ven 16 Apr 2021, 17:15


Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Andare in basso

Racchettite cronica e ipertensione delle corde Empty Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Messaggio Da Angry_Bird Lun 05 Apr 2021, 11:26

Vorrei aprire una discussione costruttiva su un fenomeno che ho notato essere in crescita rispetto al passato, soprattutto online. Sto parlando della ricerca del Telaio Perfetto, ossia dell'abbinamento tra la racchetta Excalibur - quella col pilota automatico che fa atterrare colpi velocissimi nell'esatto punto prescelto del campo - e la Corda Magica consigliata e montata dal "Maestro" di turno.

Vi dico subito la mia: il tennis è uno sport che, da un lato, suscita una passione fortissima in molte persone, magari non più giovanissime, dall'altro però è uno sport che viene facilmente frainteso. In particolare molti credono che sia qualcosa di assimilabile alle bocce o al bowling e non capiscono che servono anni anche solo per avere una vaga sicurezza del proprio gioco. E quindi risulta molto più facile scaricare tutta la responsabilità su corde e racchette e mettere continuamente mano al portafogli, che non fare i conti con la propria autodisciplina e pazientemente costruirsi come giocatori mattoncino dopo mattoncino.

Racconto un episodio emblematico, giusto per far capire di cosa parlo:

Una volta stavo facendo un torneo di terza categoria in un circolo che aveva tutti i campi uno accanto all'altro, senza tribune o recinzioni. Nel campo accanto al mio, c'erano due principianti che probabilmente neanche sapevano che io e l'altro ragazzo stavamo giocando una partita di torneo. Improvvisamente uno dei due, durante un cambio di campo nostro, prende in mano la mia racchetta, che avevo appoggiato su un tavolino a bordo campo, e dice all'altro "ecco perché tirano così forte, senti com'è leggera!" Per la cronaca, era una normale Pure Drive da 300g.

Non che questa per corde e racchette sia l'unica fissazione di certi tennisti in erba per dettagli che, dal loro punto di vista, sono al centro dell'universo. Ricordo, ad esempio, l'eterna diatriba tra rovescio a una mano e rovescio a due mani, come se non fosse stato ampiamente dimostrato che è una questione di moda, di casualità e di gusti, e che un colpo vale l'altro in termini di efficacia (non dico che siano uguali, esattamente come non sono uguali corde e telai, ma che, su diversi giocatori, scelte diverse possono essere ugualmente efficaci)

Oppure l'altra diatriba che mette da un lato i giocatori senza cervello che tirano tutto a 200 all'ora, e dall'altro quelli "spettacolari" che fanno il rovescio in back. Come se Federer fosse solo pura classe ed eleganza, e non ANCHE servizi sparati a 200 all'ora, e Nadal o certe giocatrici come Williams e Azarenka fossero solo zucche vuote che stanno in palestra dalla mattina alla sera.



In sintesi, sul tema della racchettite cronica e delle corde, personalmente mi piacerebbe che fosse più diffusa l'idea che al centro di tutto c'è giocatore, con le sue capacità e con le sue sensazioni. Tutto il resto è accessorio, ed è in funzione di questo.

Come si può scegliere una racchetta o una corda (o, ancora peggio, cambiarne 10 in un anno) se ancora non c'è il giocatore? Come si può chiedere online un consiglio su una racchetta o su una corda a un esperto, o presunto tale, se questo non ha mai visto come gioca la persona alla quale si rivolge? Dicendo "gioco da fondo ma non disdegno le discese a rete" ?

Una volta che c'è il giocatore, ossia, una volta che uno ha una tecnica solida e sa giocare a tennis, e ha un fisico adeguato, allora l'unica cosa che può fare è provare racchette, corde, tensioni, grip, overgrip... e tra i tanti scegliere quello migliore per lui, e rimanere su quella scelta, onde evitare che siano proprio queste stesse variazioni continue a danneggiarlo, sotto tutti i punti di vista.

Mi piacerebbe molto ascoltare altri pareri.

Racchettite cronica e ipertensione delle corde 925962


Angry_Bird

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 05.04.21
Località : Toscana

Torna in alto Andare in basso

Racchettite cronica e ipertensione delle corde Empty Re: Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Messaggio Da nw-t Lun 05 Apr 2021, 12:44

Toscano di dove?? Sono anch'io toscano...x questo 3D qui su questo forum è tra quelli esistenti il meno indicato x l'argomento trattato...da un altra parte facevi "furore" Racchettite cronica e ipertensione delle corde 768460
nw-t
nw-t

Messaggi : 537
Data d'iscrizione : 01.01.11

Torna in alto Andare in basso

Racchettite cronica e ipertensione delle corde Empty Re: Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Messaggio Da Riki66 Lun 05 Apr 2021, 14:01

Curiosità... Eri link90 su pt?



Ultima modifica di Riki66 il Lun 05 Apr 2021, 14:05 - modificato 2 volte.


Se la rete fosse più vicina... ci andrei più spesso! drunken
Riki66
Riki66
Staff
Staff

Messaggi : 3578
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Racchettite cronica e ipertensione delle corde Empty Re: Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Messaggio Da Chiros Lun 05 Apr 2021, 14:03

Non ho un altro parere. Hai ragione.
Basta non esagerare, tipo comprarsi da principiante una federer incordata con un mono 1.30 iper agonistico
Chiros
Chiros

Messaggi : 5172
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 46
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Racchettite cronica e ipertensione delle corde Empty Re: Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Messaggio Da Riki66 Lun 05 Apr 2021, 14:32

Comunque Penso che siamo tutti d'accordo quello su che sostieni..


Se la rete fosse più vicina... ci andrei più spesso! drunken
Riki66
Riki66
Staff
Staff

Messaggi : 3578
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Racchettite cronica e ipertensione delle corde Empty Re: Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Messaggio Da Giovanni62 Lun 05 Apr 2021, 15:20

Concordo in toto...

Io sono uno di quelli cui piace cambiare racchetta: ma solo e soltanto per divertimento.

Racchetta e corde possono incidere circa il 5% su di un giocatore.

Su altri forum, le racchette e soprattutto le corde, sono la soluzione di ogni tipo di problematica tecnico-tattica- mentale:

Dal rovescio in back al dritto il top-spin!

D'altronde, se ci sono svariate decine di "menti deboli" disposte a credere a tali leggende, fanno bene i "fenomeni della corda" a dispensare saggezza (e fare spendere soldi).

Poi, trovata una racchetta adatta al gioco e una corda onesta (anche una Pros Pro), occorre tempo e volontà per migliorare la tecnica e, magari, la preparazione fisica.

Chiaramente un principiante avrà serie difficoltà ad usare con profitto una Prestige mid...

Ma una piatto100-300 grammi qualsiasi andrà più che bene.

Benvenuto tra noi!
Giovanni62
Giovanni62

Messaggi : 311
Data d'iscrizione : 24.02.21
Località : nn

Torna in alto Andare in basso

Racchettite cronica e ipertensione delle corde Empty Re: Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Messaggio Da Giovanni62 Lun 05 Apr 2021, 15:23

Disquisire consigli su corde sciorinando formule fisico-matematiche non serve ad un cazzo di niente.

Perché?

Perché quello che conta sono le SENSAZIONI DEL GIOCATORE!

Ovvero: se la corda più sbagliata del mondo, alla tensione più sbagliata, da buone sensazioni al giocatore, è quella giusta.

E nessun "fenomeno da forum" al mondo potrà sostenere sia sbagliata.
Giovanni62
Giovanni62

Messaggi : 311
Data d'iscrizione : 24.02.21
Località : nn

Torna in alto Andare in basso

Racchettite cronica e ipertensione delle corde Empty Re: Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Messaggio Da miguel Lun 05 Apr 2021, 15:37

Tutto giusto, io oggi ho comprato due vcore 98 usate giusto perché sabato le ho viste ad un mio compagno di circolo e mi son sembrate bellissime. Divertiamoci e sino a quando siamo qui a parlare di tennis vuol dire che tanto male non ci va
miguel
miguel

Messaggi : 5648
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 54
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Racchettite cronica e ipertensione delle corde Empty Re: Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Messaggio Da Giovanni62 Lun 05 Apr 2021, 15:40

@Riki66 ha scritto:Curiosità... Eri link90 su pt?


Anche a me lo sembri...

Tra l'altro leggevo divertito ciò che scriveva, ma soprattutto le risposte isteriche delle persone cui ti rivolgervi (se eri tu).

Ma la cosa ancora più divertente è che tali "fenomeni da forum" erano convinti che "Link90" fossi io!

Che imbecilli.

Giovanni62
Giovanni62

Messaggi : 311
Data d'iscrizione : 24.02.21
Località : nn

Torna in alto Andare in basso

Racchettite cronica e ipertensione delle corde Empty Re: Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Messaggio Da Giovanni62 Mar 06 Apr 2021, 08:54

Vi racconto un fatto accaduto ieri, a proposito di corde.

Penso possa offrire spunti di riflessione.

Ho giocato un'ora e mezzo con un avversario mancino che gioca molto bene (per il mio livello).

Diciamo che perdo mediamente 7 set su 10.

Non potente, ma solidissimo, gran tocco, non sbaglia niente e piazza benissimo la palla di dritto (coperto) e rovescio bimane piatto e back precisissimo monomano.

Gioca con Kennex q tour 300, incordata mono nero sconosciuto.

Alla fine, gli chiedo quante ore aveva fatto con quel mono.

Risposta:

"Giovanni, non ne ho idea. Ci gioco dallo scorso giugno... non voglio levarlo perché mi ci trovo bene!"

Shocked

Ovviamente non è certo un esempio da seguire.

Ma qualche riflessione mi viene, da fare!
Giovanni62
Giovanni62

Messaggi : 311
Data d'iscrizione : 24.02.21
Località : nn

A Galeazzo piace questo messaggio.

Torna in alto Andare in basso

Racchettite cronica e ipertensione delle corde Empty Re: Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Messaggio Da squalo714 Mar 06 Apr 2021, 09:41

@Giovanni62 ha scritto:Vi racconto un fatto accaduto ieri, a proposito di corde.

Penso possa offrire spunti di riflessione.

Ho giocato un'ora e mezzo con un avversario mancino che gioca molto bene (per il mio livello).

Diciamo che perdo mediamente 7 set su 10.

Non potente, ma solidissimo, gran tocco, non sbaglia niente e piazza benissimo la palla di dritto (coperto) e rovescio bimane piatto e back precisissimo monomano.

Gioca con Kennex q tour 300, incordata mono nero sconosciuto.

Alla fine, gli chiedo quante ore aveva fatto con quel mono.

Risposta:

"Giovanni, non ne ho idea. Ci gioco dallo scorso giugno... non voglio levarlo perché mi ci trovo bene!"

Shocked

Ovviamente non è certo un esempio da seguire.

Ma qualche riflessione mi viene, da fare!

Azz...un mio collega.. Racchettite cronica e ipertensione delle corde 786556
Beh dai io però uso il multi. Sad


..e riconobbi il tuo sguardo in quello di un passante. (cit. Tiziano Ferro)
squalo714
squalo714

Messaggi : 2600
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Racchettite cronica e ipertensione delle corde Empty Re: Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Messaggio Da spalama Mar 06 Apr 2021, 09:53

La ricerca spasmodica della corda perfetta è alimentata solo da un forum che oramai è chiaro essere il forum di un incordatore.
Tra l'altro si spendono centinaia di post e di pagine per consigliare a pippe stratosferiche (ed alcune di queste si ergono addirittura a consiglieri di turno) quale filo di plastica si addice meglio al suo telaio, non al suo gioco, ma al suo telaio.
E' chiaramente follia allo stato puro che genera però business intorno alle corde, soprattutto su chi ha grosse lacune tecniche e spesso non la manda in campo per più di tre scambi.
Il discorso sulla racchetta è un pò diverso a mio parere, perchè da sempre l'attrezzo suscita un fascino particolare sul tennista, che una volta era o estetico oppure di identificazione col suo idolo, ed oggi oltre a questi due fattori si è aggiunta la ricerca della racchetta perfetta soprattutto perchè di ogni modello oramai ne esistono decine di versioni differenti, per peso e altre caratteristiche.

Nel mio caso personale c'è un pò tutto questo, ma è anche vero che finchè le racchette me le comprava mio padre non ne ho avute moltissime e quelle che ho avuto le ho tenute per molti anni, non navigando nell'oro.
Adesso che lavoro, non avendo altri vizi che il tennis, ogni tanto mi concedo dei cambiamenti, anche per trovare degli stimoli in campo.
Ad esempio, adesso che stavo a posto con 4 Angell TC105, mi è preso un attacco di racchettite ed ho preso 3 RF97 ad un prezzo onesto, solo perchè non mi rassegno....

Però ho anche notato, che a parte quelle racchette che mi provocano fastidio fisico, per il resto, avendo una tecnica solida e consolidata, il mio gioco, come dice Giovanni, risente molto poco dell'attrezzo con cui sto giocando.
Ripeto, non meno di due anni fa ho giocato per 6 mesi ad ottimo livello con la Prince Woodie.

Sempre grazie a Giovanni, ho visto con i miei occhi il 2.1 più forte d'Italia (da parecchi anni oramai), giocare con corde di cui non conosce nemmeno il nome tese a 16 kg, incordate dal basso da lui stesso, su una Prestige Microgel MP TGK.

Per dire che quando c'è il giocatore il resto conta poco, o meglio incide in maniera marginale.

Se i tanti forumisti cambiatori seriali di corde e di racchette, allo scopo di migliorare il loro gioco, invece spendessero gli stessi soldi con un buon maestro, i forum stessi sarebbero molto più interessanti perchè si parlerebbe più di tecnica e di tattica che di fili di plastica.
spalama
spalama

Messaggi : 1188
Data d'iscrizione : 04.06.10
Età : 53
Località : ROMA

A Galeazzo piace questo messaggio.

Torna in alto Andare in basso

Racchettite cronica e ipertensione delle corde Empty Re: Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Messaggio Da spalama Mar 06 Apr 2021, 10:28

Provate solo ad immaginare che Federer non sia mai esistito, e qualcuno di noi, rivolgendosi ad un forum qualsiasi, in cui alcuni incordatori più o meno blasonati si ergono ad esperti, si presentasse con una racchetta tipo Pro Staff 97 dove il vostro incordatore, commettendo un errore, abbia montato le luxilon alu power sulle orizzontali ed il budello sulle verticali.

Potreste immaginare le risposte degli incordatori?

L'introduzione dell'ibrido reverse, nato da un errore di un incordatore su una racchetta di Federer, testimonia quanto in questo mondo sia assolutamente relativo e soggettivo, ed ha sicuramente sconfessato centinaia di guru dell'incordatura che avrebbero gridato alla bestemmia se lo avesse fatto un quarta categoria qualsiasi.
spalama
spalama

Messaggi : 1188
Data d'iscrizione : 04.06.10
Età : 53
Località : ROMA

Torna in alto Andare in basso

Racchettite cronica e ipertensione delle corde Empty Re: Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Messaggio Da Giovanni62 Mar 06 Apr 2021, 11:04

I forum di tutti i generi: fitness, fotografia, ciclismo, tennis, e molti altri...

Dicono al 90% (il nostro è ovviamente escluso) delle cazzate stratosferiche, create da GURU di TURNO... e dedicate a pippe scatenate che non hanno idea di quello che fanno, e pensano di risolvere i loro problemi tecnici con l'ultima corda plutonica, l'ultima macchina fotografica, o l'ultima bicicletta costruita con materiali della NASA.

Si crea così un micro sistema solare di illusi, che ruota intorno ad autoproclamati GURU (di cui sopra), che annacquano le loro deboli menti con una marea di minchiate inutili.

Spesso traendone profitto,  altre volte solo per soddisfare il proprio ego, altre ancora per compensare la frustrazione dovuta ai fallimenti di una vita (siano affettivi che lavorativi).

Quale è la soluzione?

Direi semplice: informarsi da fonti SERIE, e pensare con la propria testa.

Scambiando esperienze ed informazioni con persone serie, disinteressate; meglio se conosciute di persona.
Giovanni62
Giovanni62

Messaggi : 311
Data d'iscrizione : 24.02.21
Località : nn

Torna in alto Andare in basso

Racchettite cronica e ipertensione delle corde Empty Re: Racchettite cronica e ipertensione delle corde

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.