Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 9 utenti online: 0 Registrati, 1 Nascosto e 8 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da miguel Oggi alle 09:18

» Con che racchetta state giocando?
Da giascuccio Oggi alle 08:28

» Fabio Fognini
Da squalo714 Ieri alle 19:21

» Lorenzo Musetti
Da correnelvento Ieri alle 13:18

» Sinner, e la sua racchetta
Da yatahaze Ieri alle 12:23

» Auguri Aless
Da Chiros Ieri alle 11:01

» Giovani italiani fanno ben sperare.
Da max1970 Ieri alle 10:02

» Pure Strike 98 - 16:19 - 2018
Da correnelvento Mer 23 Set 2020, 15:58

» Djokovic, cosa succede?
Da Chiros Dom 20 Set 2020, 09:40

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da yatahaze Sab 19 Set 2020, 00:49

» preparazione invernale (scheda)
Da gabr179 Ven 18 Set 2020, 23:09

» Una palestra completa, con 70€
Da gabr179 Ven 18 Set 2020, 22:39

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Diatriba sulla tattica di gioco

Andare in basso

Diatriba sulla tattica di gioco Empty Diatriba sulla tattica di gioco

Messaggio Da marco61 il Ven 24 Set 2010, 14:39

Allora, la situazione era questa: 5/4 per Niki, serviva l'altro ed eravamo sul 15/40, quindi doppio set point. Ho sempre detto a Niki, in quelle situazioni, di prendersi dei rischi calcolati: giocare, all'occasione, il suo colpo migliore mettendo pressione all'avversario costringendolo a prendersi rischi che, percentualmente, abbiano poca chance di portargli il punto.
Sul primo set point niente da dire: servizio vincente che Niki ha solo potuto sfiorare.
Nel secondo, l'avversario doveva giocare la seconda di servizio, ed ovviamente avrebbe cercato il rovescio di Nicholas per non essere attaccato. Niki allora si è spostato a sinistra per cercare la risposta vincente col dritto. Fin qui mi può anche star bene, è un colpo che gli riesce spesso.
Però ha scelto di cercare il lungolinea, e la palla gli è uscita lateralmente di pochi centimetri.
Al termine dell'incontro ne abbiamo discusso. Io sostengo che avrebbe dovuto tirare il vincente in diagonale per diversi motivi:

avrebbe caricato l'avversario sul rovescio e non sul dritto, se anche ci fosse arrivato avrebbe probabilmente rimesso di là una palla abbordabile e senza peso,

il campo, diagonalmente, è più lungo e si ha più spazio disponibile,

la palla avrebbe varcato la rete al centro, dove è più bassa, e avrebbe avuto una traiettoria ad uscire, allontandandosi dall'avversario,

se l'avversario fosse arrivato sul lungolinea, avrebbe trovato la diagonale sul dritto libera in quanto Niki era molto spostato a sinistra.

E' anche vero che Niki, tecnicamente, colpisce meglio cercando il lungolinea piuttosto che lo sventaglio, quindi in base a questo lui sostiene che, proprio perchè gli ho insegnato a cercarsi rischi calcolati, si sentiva più sicuro giocando in quella zona del campo.
Io sostengo invece che le percentuali dicono che un tentativo di vincente in diagonale ha molte più chance di portare il punto che non giocando lungolinea, e in base a questo avrebbe dovuto giocare il colpo con le più alte possibilità di successo.
Chi ha ragione?

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11017
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Diatriba sulla tattica di gioco Empty Re: Diatriba sulla tattica di gioco

Messaggio Da correnelvento il Ven 24 Set 2010, 14:44

Il papà.

Inside-in troppo rischioso in quel frangente.

Prontissimo ad essere smentito da chi è più preparato (Wik-Satrapo?)
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 17095
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Diatriba sulla tattica di gioco Empty Re: Diatriba sulla tattica di gioco

Messaggio Da paxmax75 il Ven 24 Set 2010, 14:51

Marco se quel lungolinea fosse entrato di pochi centimentri senza che l'avversarsio avesse avuto modo di sfiorare nemmeno la palla.....cosa gli avresti detto o avresti pensato? Rolling Eyes
paxmax75
paxmax75

Messaggi : 674
Data d'iscrizione : 14.07.10
Età : 45
Località : Roma - Aprilia

Torna in alto Andare in basso

Diatriba sulla tattica di gioco Empty Re: Diatriba sulla tattica di gioco

Messaggio Da correnelvento il Ven 24 Set 2010, 14:52

paxmax75 ha scritto:Marco se quel lungolinea fosse entrato di pochi centimentri senza che l'avversarsio avesse avuto modo di sfiorare nemmeno la palla.....cosa gli avresti detto o avresti pensato? Rolling Eyes

Pax... tu non fai testo...

ATTACCHI SEMPRE ALL'ARMA BIANCA! Diatriba sulla tattica di gioco 786556
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 17095
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Diatriba sulla tattica di gioco Empty Re: Diatriba sulla tattica di gioco

Messaggio Da marco61 il Ven 24 Set 2010, 14:55

paxmax75 ha scritto:Marco se quel lungolinea fosse entrato di pochi centimentri senza che l'avversarsio avesse avuto modo di sfiorare nemmeno la palla.....cosa gli avresti detto o avresti pensato? Rolling Eyes
La stessa cosa mi ha detto mio figlio. Gli avrei detto comunque bravo, ma questo non significa che l'avrei ritenuta la scelta migliore.
Cosa si può dire ad un calciatore che tira un rigore facendo il cucchiaio, sempre se il portiere si butta da una parte come spessissimo accade? Bravissimo, ma pure un tantinello incosciente.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11017
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Diatriba sulla tattica di gioco Empty Re: Diatriba sulla tattica di gioco

Messaggio Da paxmax75 il Ven 24 Set 2010, 14:55

correnelvento ha scritto:
paxmax75 ha scritto:Marco se quel lungolinea fosse entrato di pochi centimentri senza che l'avversarsio avesse avuto modo di sfiorare nemmeno la palla.....cosa gli avresti detto o avresti pensato? Rolling Eyes

Pax... tu non fai testo...

ATTACCHI SEMPRE ALL'ARMA BIANCA! Diatriba sulla tattica di gioco 786556

Lo so!!! Infatti la mia non era nemmeno un'opinione...mi interessava sapere come avrebbe reagito Marco se il risultato fosse stato diverso.....a volte ci si interroga sul se e sul ma....poi la differenza la fanno sempre pochi centimetri bounce
paxmax75
paxmax75

Messaggi : 674
Data d'iscrizione : 14.07.10
Età : 45
Località : Roma - Aprilia

Torna in alto Andare in basso

Diatriba sulla tattica di gioco Empty Re: Diatriba sulla tattica di gioco

Messaggio Da paxmax75 il Ven 24 Set 2010, 14:57

La sua scelta però è stata molto meno estrema del cucchiaio....
paxmax75
paxmax75

Messaggi : 674
Data d'iscrizione : 14.07.10
Età : 45
Località : Roma - Aprilia

Torna in alto Andare in basso

Diatriba sulla tattica di gioco Empty Re: Diatriba sulla tattica di gioco

Messaggio Da miguel il Ven 24 Set 2010, 15:02

teoricamente hai ragione tu ma nel caso specifico tuo figlio non ha torto in quanto quello che per la media dei giocatori é un colpo più difficile dell'incrociato per lui non lo é.
la palla é uscita di pochi centimetri ma la stessa cosa sarebbe potuta succedere con l'incrociato dove magari avendo più campo a disposizione avrebbe tirato ancora di più. per me quando il colpo che si é giocato, indipendentemente dall'esito, ha le caratteristiche del vincente questo é un colpo tatticamente esatto. nel caso specifico poi dipende anche dalle caratteristiche dell'avversario: se ad esempio niki era superiore nel palleggio da fondo forse sarebbe stata meglio una tattica più attendista, ma col senno del poi é più facile vedere la soluzione giusta
miguel
miguel

Messaggi : 5490
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Diatriba sulla tattica di gioco Empty Re: Diatriba sulla tattica di gioco

Messaggio Da Antaniserse il Ven 24 Set 2010, 16:14

marco61 ha scritto:
avrebbe caricato l'avversario sul rovescio e non sul dritto, se anche ci fosse arrivato avrebbe probabilmente rimesso di là una palla abbordabile e senza peso,

il campo, diagonalmente, è più lungo e si ha più spazio disponibile,

la palla avrebbe varcato la rete al centro, dove è più bassa, e avrebbe avuto una traiettoria ad uscire, allontandandosi dall'avversario,

se l'avversario fosse arrivato sul lungolinea, avrebbe trovato la diagonale sul dritto libera in quanto Niki era molto spostato a sinistra.

Va detto però che l'avversario è già dal lato giusto per lo sventaglio, per cui se si cerca il vincente secco, il campo utile in diagonale non è poi tanto di più (anche perchè l'opzione "strettino" lento e angolato col diritto a sventaglio è parecchio difficile); in uscita dal servizio, specie da sinistra, io trovo che sia sempre più antipatico andare a recuperare un lungolinea forte che non uno sventaglio forte

Insomma, dipende... la tua era senz'altro la scelta più conservativa, cercando il punto immediato anche quella di Niki non è sbagliata

_________________
"I am not perfect and neither was my career. In the end tennis is like life, messy."
Marat Safin
Antaniserse
Antaniserse
Admin

Messaggi : 1078
Data d'iscrizione : 09.12.09
Età : 47
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Diatriba sulla tattica di gioco Empty Re: Diatriba sulla tattica di gioco

Messaggio Da veterano il Ven 24 Set 2010, 16:26

Sul 15-40 anche se stiamo parlando di un altra posizione in campo avendo la palla sul dritto sulla seconda avrei tentato il "vincentino",sul 30-40 e seconda ,pressione in diagonale.Pero e' una situazione soggettiva e credo che la differenza sia stata che a Nick quel colpo e' piu congeniale dell'altro...............pero credo che la diagonale in questo caso sia la scelta migliore.
veterano
veterano

Messaggi : 918
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Diatriba sulla tattica di gioco Empty Re: Diatriba sulla tattica di gioco

Messaggio Da Ospite il Ven 24 Set 2010, 16:28

Si gioca lo sventaglio tutta la vita salvo proprio eccezioni per non essere prevedibile o contro giocatore che si trova molto ben su quel tipo di colpo.
Se poi sei in giornata che quel colpo lì ti iesce particolarmente bene ok, fallo.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Diatriba sulla tattica di gioco Empty Re: Diatriba sulla tattica di gioco

Messaggio Da Satrapo il Ven 24 Set 2010, 23:29

Sicuramente da tecnico avrei detto a Niki le stesse cose che ha detto Marco, lo sventaglio era la scelta migliore o per dirla in maniera tecnica la più "ordinata" per la situazione di punteggio.

Però ragionando da (ex) giocatore mi rendo conto che molto probabilmente avrei tirato la botta lungolinea anche io commettendo la stessa scelta "non ordinata", perchè so cosa si prova in momenti simili.

Argomentando un po' di più, di norma se si hanno due palle break (in questo caso addirittura set-point) sul 15-40 si rischia e sul 30-40 si pressa ma con margine (quindi incrociando tutta la vita).

E il tecnico questo vuole vedere, SEMPRE.

Ma al giocatore accade questo: due set-point sul 15-40, so che il primo punto me lo posso-devo giocare rischiando, mi metto giù in risposta e mi dico "mi apro sul dritto e sparo lungolinea". Scelta ordinata perchè è il primo di due set-point e quindi me lo posso giocare tentando di prendermi il punto diretto.

Mi metto in modalità fascio-di-nervi, incollo lo sguardo sulla palla pronto a reagire come un fulmine per piazzare la botta lungolinea e.. ..l'avversario tira una ottima prima e incasso un ACE!! Questo al giocatore fa male, molto male, una palata in faccia sarebbe stata meno dolorosa. E allora ti vai a mettere in risposta sul 30-40 un po' frastornato e all'improvviso ecco che ti si presenta l'occasione per la tua "vendetta", seconda di servizio.

PER TUTTA LA VITA SI DOVREBBE INCROCIARE E PRESSARE perchè siamo 30-40 ed è set-point per noi ma ragazzi, io per primo nella stessa situazione temo che avrei sparato il lungolinea quasi a volermi "vendicarmi" non tanto dell'ace subito in quanto tale, ma è come se il dritto che avevo caricato e immaginato già pronto in canna per esplodere e che mi era stato ricacciato in gola con un ACE, ora chiedesse a gran voce "vendetta"!!

E ovviamente come Niki con molta probabilità avrei sbagliato, perchè un colpo a bassa percentuale tirato per giunta al momento sbagliato non porta a nulla di buono, quindi ribadisco SI DOVEVA INCROCIARE ANOMALO, ma se mi immedesimo in lui non posso non comprendere la sua scelta non ordinata ma comprensibile.
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Diatriba sulla tattica di gioco Empty Re: Diatriba sulla tattica di gioco

Messaggio Da vale il Sab 25 Set 2010, 11:13

concordo per il diagonale anche perchè se non riesce vincente e ci arrivasse bene , incrociando mi metterebbe in gran difficoltà........

marco, ma come è finito il set poi ?
vale
vale

Messaggi : 256
Data d'iscrizione : 15.12.09
Età : 48

Torna in alto Andare in basso

Diatriba sulla tattica di gioco Empty Re: Diatriba sulla tattica di gioco

Messaggio Da marco61 il Sab 25 Set 2010, 14:27

vale ha scritto:concordo per il diagonale anche perchè se non riesce vincente e ci arrivasse bene , incrociando mi metterebbe in gran difficoltà........

marco, ma come è finito il set poi ?
Eh già, ho scritto la "cronaca" nel topic dedicato a Nicholas, ma non qui. Si trattava di una finale di un torneo di terza categoria, contro un maestro class. 3.1. Ecco il link, dal nono intervento: https://tennisteam.forumattivo.com/fan-club-f14/nicholas-il-cognome-e-superfluo-t48-90.htm

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11017
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Diatriba sulla tattica di gioco Empty Re: Diatriba sulla tattica di gioco

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.