Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 6 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 6 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Oggi alle 06:15

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Attila17 Ieri alle 18:02

» Una bella intervista a Wilander
Da correnelvento Ieri alle 16:03

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impresa impossibile
Da Riki66 Sab 04 Lug 2020, 08:15

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Hand path - il percorso della mano

Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da albesca il Mar 26 Gen 2010, 10:05

Per comprendere in maniera piu' dettagliata lo swing path di un colpo, sarebbe utile separare il percorso che compie la testa della racchetta ( loop ) dal percorso che compie la mano ( pilotata dal gomito come sempre sottolinea wik). Scindendo i due percorsi si puo', a mio parere, comprendere meglio anche la parte di solito piu' indigesta di ogni movimento: la corretta postura del polso durante tutta l'esecuzione.

La rotazione del tronco durante il forward swing, puo' portare istintivamente a percorrere anche con la mano un path concentrico, seguendo cioè un percorso curvilineo. Questa esecuzione che credo di fare spesso, ad una mia prima ignorante analisi, riduce la finestra utile per il contatto nonchè sottrae componente orizzontale (quindi potenza) e mi fa dedurre che non puo' essere usata con successo nei colpi da fondocampo dove sarebbe piu' sensato raddrizzare il percorso della mano (sempre dal basso all'alto, questo non si discute), ma ottenendo cosi' un hand path piu' rettilineo. Tutto cio' per introdurre le domande che seguono:

Su quali colpi la mano compie un percorso pressochè rettilineo durante il forward swing ?

Che ampiezza ha questa porzione di swing e come influisce questa ampiezza sul colpo ?

Ciao e grazie
Alberto


Ultima modifica di albesca il Mar 26 Gen 2010, 14:27, modificato 1 volta
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da albesca il Mar 26 Gen 2010, 14:20

Per essere piu' precisi, quando parlo di percorso rettilineo della mano, intendo quello che si vedrebbe dalla fine del caricamento fino al contatto da una veduta dall'alto, tipo questa dal sec. 00:45 :



Guardando invece il colpo in vista laterale, c'è sempre una curvatura del path nel movimento dal basso all'alto, e si puo' chiaramente notare in quest'altro video dal sec. 00:50 :


Quindi piu' che a un percorso rettilineo, per correttezza si dovrebbe parlare di tratto complanare del percorso, ovvero la curva di cui al secondo video viene disegnata per un tratto che termina in prossimita' del contatto, sullo stesso piano verticale.

...e non chiedetemi ulteriori dettagli perchè piu' incasinato di cosi' non ve lo saprei spiegare !! Smile

Ciao
Albe
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da albesca il Mer 27 Gen 2010, 09:05

Mi do' una prima risposta visto che mi sono fatto la domanda .. Marzullo chi lo fa ??? Smile
Esistono entrambe le strategie nel persorso da seguire verso la palla... sia "circolare", che da la sensazione di colpire la palla da destra a sinistra, che rettilinea che prevede di colpire idealmente la palla come se fosse composta da tre palline in fila ... e' questione di "scuola", entrambe le tecniche sono valide , ma ovviamente si differenziano nella costruzione dello swing. Vi aggiornero' appena avro' tradotto un po' di materiale interessante trovato in rete.
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da Ospite il Mer 27 Gen 2010, 11:09

Allora Albe,
a´parte che capisco sempre relativamente le tue domande, stiamo parlando di alta scuola e non di fondamentali del colpo, per cui difficilmente attuabile da chi non ha grande padronanza del colpo.

Se ho capito bene, il tempo di contatto in questo caso é fondamentale, il moto circolare diminuisce il tempo di contatto e quello rettilineo lo allunga.
Nell'esecuzione del dritto piú é lungo il tempo di contatto accompagnando la palla piú potenza viene espressa. Questa é la famosa ritenzione di palla, in cui la palla viene accompagnata verso la rete.
Per utilizzare questa tecnica l'unico spazio utile é quello rettilineo rispetto all'asse del corpo.
A paritá di tutti gli altri fattori piú tempo di ritenzione, piú potenza viene espressa.
Questo collima con l'uso di racchette piú morbide dei pro rispetto alle racchette che normalmente usa l'amatore.
Se l'amatore riesce a esprimere potenza con racchette rigide dato la teorica maggior resa in potenza delle stesse, la racchetta morbida trattenendo piú a lungo la palla favorisce la potenza del giocatore pro che usa moto rettilineo, compensando cosí il teorico calo del tipo di attrezzo.
Questo l'ho sperimentato di persona, io tiro piú forte con la radical che con la prestige, cosa che teoricamente parlando dal punto di vista resa meccanica della racchetta non dovrebbe succedere.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da veterano il Gio 28 Gen 2010, 19:03

Mamma mia Albe per capirti ci va un tecnico spaziale...........comunque risposta di wik a parte che ha risposto molto bene,in base a quel poco che si capisce (scherzo) credo che nei video che hai postato specialmente nella vista dall' alto sia difficile notare una differenza notevole di swing rispetto all'altro video,almeno per me,comunque i canoni tecnici sono rispettati in tutti i due i video.Rispettando i canoni tecnici lo swing si veste differentemente su ogni giocatore e "possibilmente" parlando del gioco a fondo campo piu' si ha uno swing regolare meno si commettono errori,la differenza sta nell' arrivare bene con le gambe per poter giocare "sempre" il propio swing,e cambiarlo il meno possibile.Inoltre bisogna vedere a che livello di gioco ti riferisci,comunque la spinta e movimento rettilineo della racchetta va vista nel complesso del colpo e se tecnicamente coretta,diciamo che vuoi giocare piatto e forte, dipende da tutta la mecanica del colpo,e come ben sai dal caricamento delle gambe e conseguente rotazione del busto,lo swing meno o piu' amplio puo' variare a seconda di differenti fattori,e non credo possa variare di molto la potenza-velocita' di palla, almeno che non ci sia una bella differenza in fase di preparazione o terminazione di ogni colpo.
Muy bien non so se mi sono capito.............ah ah ah
veterano
veterano

Messaggi : 912
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da albesca il Gio 28 Gen 2010, 23:13

Traduco la mia difficilissima domanda per tutti coloro non avessero avuto aimè, l'opportunita' di studiare tecnologia aerospaziale:

Domanda : Nel dritto, la mano va dritta o curva ?

Ho esagerato con la sintesi ? Non si capisce lo stesso ? Nessun problema !!!!

albesca vi offre una seconda chance con ...... la domandina di riservaaaaaaaaaaa !!! Allegriaaaaaaaaaaaaaaa !!!! Smile

Domandina di riserva: Quante facce ha una racchetta ?

Hand path - il percorso della mano 925962
Ciao
Alberto
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da albesca il Mar 02 Feb 2010, 19:13

Pian pianino tutti i tasselli vanno al loro posto, ed anche i miei dubbi sul percorso della mano cominciano a diradarsi ...

Tutto nasce dal polso a 90 che condiziona tutto il resto. Ora, con tutta la roba che ho letto, non vorrete certo pensare che io non abbia mai provato a colpire con il polso a 90 ??? nooooooo.... ci mancherebbe ...!!! . Pero' ne veniva fuori un tiro "leccato" , la racchetta "scappava via dalla palla" ...cosi' ho compensato liberando il polso in avanti e compiendo di fatto una grave regressione tecnica. Ora grazie agli insegnamenti dei miei e vostri e-coach , sono in grado di dirvi il perchè, sperando possa esservi utile.

Commettevo un errore di hand path : errato percorso della mano. Una volta portata la racchetta a contatto con il mio bel polso squadrato a piombo ... rallentavo mostruosamente il percorso della mano, sviluppando il "ventaglio" dovuto alla pronazione in un fazzoletto di pochi centimetri, con il risultato di "togliere la racchetta dalla palla". La correzione è tanto semplice quanto fondamentale: la mano deve assolutamente continuare a penetrare dentro e oltre il contatto continuando la corsa avvolgente intorno a noi da destra a sinistra. La pronazione deve iniziare prima del contatto e finire quando la mano destra tocca sulla nostra sinistra ( poi si puo' volutamente "stringere il ventaglio" per ottenere tiri particolari che non necessitano grossa potenza). Questo movimento, se si tiene il polso a 90, è l'unico che consente alla faccia della racchetta di spingere avanti la palla anziche' provocare un suo brusco sollevamento verso l'alto che la distrae dal contatto.

A corredo si allega rappresentazione per immagini per venire incontro alle esigenze dei giocatori in età avanzata. I sottotitoli in portoghese alla pagina 777 ! Smile

Hand path - il percorso della mano Dritto10

Ciao ! Wink
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da Filippo il Mer 03 Feb 2010, 00:52

https://www.youtube.com/watch?v=xNPaZj4yn00

Diritto al minuto 0:10, mano va molto avanti anche dopo aver colpito la pallina. Idem 0:25.

Diritto al minuto 1:00. La mano non va avanti, il braccio è già in pronazione per il tergicristallo. Stessa cosa credo si possa dire del diritto a 1:15.

Perchè questo? perchè son colpi diversi, effettuati in momenti differenti, situazioni differenti che richiedono soluzioni differenti.

Non so se, caro Albesca, tu stia cercando un'unica soluzione generale per effettuare il diritto, ma a mio parere questa soluzione non c'è.
La mano in un colpo andrà avanti, in un altro farà il tergicristallo, in un altro ancora farà qualcos'altro. Non c'è una regola assoluta, ci sono tante situazioni tutte differenti tra loro.
Il punto è che, secondo me, ci sono delle cose fondamentali da fare, da prendere come basi assolute del colpo: basso->alto, indietro->avanti, gomito e polso. Il resto è tutto conseguenza di come imposti queste basi.

Ad esempio, la foto qui sopra: dici che lasciavi la mano sulla x e poi pronavi.
Questo secondo me non è l'errore, ma la conseguenza dell'errore.
L'errore sarà stato sicuramente nello swing, nella rotazione del busto-gomito, nella ricerca del punto d'impatto (troppo arretrato) e nella preparazione ad esso, dato che da questi aspetti dipende il finale del colpo.
Filippo
Filippo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 22.12.09
Località : esattamente qui, nel fiviggì

Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da veterano il Mer 03 Feb 2010, 02:47

Si ora e' abbastanza chiaro,come dice Filippo colpisci in fase arretrata,e bisognerebbe vedere bene tutta la meccanica del colpo,ricerca palla etc etc,chiaramente se colpisci piu' indietro,e fai la pronazione immediatamente dopo il contatto per di piu' decellerando la testa della racchetta, sicuramente perdi in spinta,come ti dicevo prima bisognerebe vedere per "curare" perche' oltre i vari punti che precisa Filippo ci potrebbe essere anche o solo una velocita d'esecuzione inadeguata.............suerte
veterano
veterano

Messaggi : 912
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da albesca il Mer 03 Feb 2010, 08:15

Filippo ha scritto:https://www.youtube.com/watch?v=xNPaZj4yn00
Diritto al minuto 0:10, mano va molto avanti anche dopo aver colpito la pallina. Idem 0:25.
Diritto al minuto 1:00. La mano non va avanti, il braccio è già in pronazione per il tergicristallo. Stessa cosa credo si possa dire del diritto a 1:15.
Perchè questo? perchè son colpi diversi, effettuati in momenti differenti, situazioni differenti che richiedono soluzioni differenti.
Non so se, caro Albesca, tu stia cercando un'unica soluzione generale per effettuare il diritto, ma a mio parere questa soluzione non c'è.
La mano in un colpo andrà avanti, in un altro farà il tergicristallo, in un altro ancora farà qualcos'altro. Non c'è una regola assoluta, ci sono tante situazioni tutte differenti tra loro.

Filippo, ti ringrazio per il tuo intervento che trovo interessante ma permettimi, incompleto: di queste "risposte non risposte" ne ho avute tante da quando gioco e ti diro', sono proprio questo genere di risposte che mi spingono ad andare ancora piu' a fondo.
Praticamente ad ogni domanda di tipo tecnico si puo' rispondere con un bel .. "dipende" .. poi dovrebbe seguire almeno un tentativo di descrivere le casistiche principali e quali sono le soluzioni tecniche piu' comuni adottate in tali casi. Non si puo' liquidare la questione dicendo ... "certe volte affonda la mano, altre volte no, non ci sono regole", questa è una opinione tra l'altro pienamente condivisibile, ma non una risposta e la risposta c'è, sempre, perche la pallina è semplicemente un corpo soggetto alle leggi della fisica ... niente di "paranormale". Se un giocatore affonda la mano è perchè cerca un tipo di traettoria diversa, ad esempio, puo' essere ( ma non lo so ) che nei colpi piatti si affondi di piu' .. se il colpo viene eseguito con la spalla perno per cercare potenza si affonda di piu', se vogliamo tirare uno "stretto" probabilmente si affonda di meno. Quindi, sono pienamente d'accordo con te che ... "dipende" ... e poi ?
Filippo ha scritto: Il punto è che, secondo me, ci sono delle cose fondamentali da fare, da prendere come basi assolute del colpo: basso->alto, indietro->avanti, gomito e polso. Il resto è tutto conseguenza di come imposti queste basi.

che intendi per "gomito e polso" ?

Filippo ha scritto:
Ad esempio, la foto qui sopra: dici che lasciavi la mano sulla x e poi pronavi.
Questo secondo me non è l'errore, ma la conseguenza dell'errore.
L'errore sarà stato sicuramente nello swing, nella rotazione del busto-gomito, nella ricerca del punto d'impatto (troppo arretrato) e nella preparazione ad esso, dato che da questi aspetti dipende il finale del colpo.

Filippo, se io mi coordino per mandare la racchetta in pronazione sul contatto " dimenticandomi che devo allungare il finale" e ruotando sul posto ... è normale che faccio un colpo da mini-tennis ... l'errore a mio parere è quello. Poi è sacrosanto che se non hai ben chiaro il concetto di come si esegue correttamente lo swing, tenendo tutti gli angoli del braccio a posto, diventa conseguenza sbagliare anche il punto di contatto ideale ...e di certo faro' anche questo altro tipo di errore.

Filippo s'intende, so bene che da te ho solo da imparare, le mie contestazioni hanno solo lo spirito di stimolare un approfondimento, il mio linguaggio vuole essere solo appassionato ma mai arrogante.

Grazie mille
Ciao
Alberto
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da albesca il Mer 03 Feb 2010, 08:24

veterano ha scritto:Si ora e' abbastanza chiaro,come dice Filippo colpisci in fase arretrata,e bisognerebbe vedere bene tutta la meccanica del colpo,ricerca palla etc etc,chiaramente se colpisci piu' indietro,e fai la pronazione immediatamente dopo il contatto per di piu' decellerando la testa della racchetta, sicuramente perdi in spinta,come ti dicevo prima bisognerebe vedere per "curare" perche' oltre i vari punti che precisa Filippo ci potrebbe essere anche o solo una velocita d'esecuzione inadeguata.............suerte

Non credo sia tanto una questione di distanza dalla palla, che secodo me anzi, è fin troppo avanzata. Se colpisci troppo avanti trattenendo tutti gli angoli a 90, compreso l'angolo al gomito...la palla non la tocchi piu'... Secondo me, devo invece far "entrare bene la palla" per poi spingerla allungando bene la parte avanzata dello swing, compreso il momento del contatto, ovvero lo spazio di accelerazione deve essere abbastanza lungo sia prima che dopo il contatto.
Grazie Veterano .. se riesco faccio dei filmati decenti.

Ciao
Alberto
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da Filippo il Mer 03 Feb 2010, 09:37

Quello che volevo dire è che, qualsiasi sia il diritto che tu debba eseguire, dovrai impostarlo sempre partendo da certe basi.
Credo sia impossibile stilare una casistica, una specie di manuale in cui specificare cosa e come fare per ogni diritto. Ce n'è troppi. Da questo il "dipende", da questo l'impossibilità di teorizzare caso per caso, da questo la necessità di "usare le basi" e declinarle nel modo giusto per ogni colpo.
Abbiamo un cervello che coordina il nostro corpo, lasciamo fare tutti questi calcoli a lui Wink l'unico modo per eseguire bene sto benedetto diritto, secondo me, è allenarsi e tenere in mente quelle 3-4 regole base, poi il nostro corpo farà il resto, imparando colpo dopo colpo come eseguire un diritto in determinate situazioni con un determinato obiettivo in mente.

Quando mi alleno, non sto a pensare a tutte le variabili di questo mondo.
Penso a tre cose: devo aprire come si deve, swingare come si deve (basso-alto, dietro-avanti), colpire la palla come si deve (gomito e polso nella giusta posizione, che non misuro col goniometro ma che "sento" in base a come viene il colpo, e rotazione adeguata del busto), il tutto mentre cerco di muovermi decentemente nel campo.
Il resto lo fanno il mio corpo e il mio cervello, che imparano in base all'esperienza - colpo sbagliato, colpo giusto - come eseguire un diritto.

Mi viene da chiederti (sto volutamente esagerando): quando avrai stilato la casistica di tutti i diritti possibili, con le soluzioni tecniche necessarie ad attuare ciascuno di essi, come farai ad eseguire alla perfezione ciascuna "tecnica"? pensi di avere il tempo di pensare a tutte le cose da fare, prima di eseguire il colpo? secondo me no, se non in un palleggio blandissimo.
Già, in partita non avrai mai il tempo di pensare a queste cose, dovrai "pensare" ad altro, e a quel punto sarà il tuo istinto tennistico a fare il lavoro sporco, non sarai tu a calcolare quanto avanti colpire o quanto pronare l'avambraccio.
E questo istinto tennistico si basa sull'allenamento, sulla sensibilità, sulla memoria muscolare, sulla tua capacità di aver assimilato le regolette base di cui parlavo prima.

Io non voglio frenare la tua ricerca della perfezione tecnica, se ti piace farlo fa piacere anche a me leggere e discutere le tue analisi.
Il fatto è che, a mio parere e potrei sicuramente sbagliarmi, tutta questa ricerca rimarrà solamente teoria, poichè nella pratica (come anche sat e wik hanno detto più volte) il tennis si impara facendo centinaia di cesti sui fondamentali.

Ps: per "gomito e polso" intendo la posizione giusta delle due articolazioni per un dato colpo. Per quanto spiegato qui sopra, non specifico "gomito così e polso cosà"
Filippo
Filippo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 22.12.09
Località : esattamente qui, nel fiviggì

Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da Ospite il Mer 03 Feb 2010, 11:48

A prescindere da tutto,
MAMMA MIA QUANTO COLPISCE AVANTI LA PALLA FEDERER !!!!!!

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da albesca il Mer 03 Feb 2010, 14:06

Filippo, non sono d'accordo ... le casistiche a cui mi riferisco non sono infinite, parlo di grandi categorie di colpi ben distinguibili per importanti varianti nella tecnica esecutiva. Un dritto in top lo possiamo distinguere da un dritto piatto ... una chiusura alta la possiamo distinguere da un colpo su palla bassa e tagliata .. ... un po' di pazienza, preparazione e passione per l'insegnamento è sufficiente per distinguere e descrivere queste varianti. Non chiedo niente di piu'.

wik ha scritto:A prescindere da tutto,
MAMMA MIA QUANTO COLPISCE AVANTI LA PALLA FEDERER !!!!!!

... e mamma mia quanto sono aperti i suoi angoli del braccio .... Smile

Ciao e grazie
Alberto
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da Ospite il Mer 03 Feb 2010, 14:19

Si e no albe, perché se noti bene tanto é vero che non ha angoli molto chiusi sul gomito, é vero che angolo c'é e il suo braccio compie un moto rettilineo e non rotatorio
Ma colpendo cosí avanti ad un certo punto il braccio si allunga, perché come giá ti dissi l'importante é l'angolo incidenza pallina in arrivo e retta dell'avambraccio.
Gli altri umani colpendo piú indietro devono chiudere angolo sul gomito per mantenere intatta questa prerogativa.
Ovvero, il suo é un personalismo sul tema, e le sue doti fisiche lo consentono, come le doti fisiche di Nadal gli consentono il suo personalismo, impossibile agli altri umani.
Ma il principio di fondo del dritto di Federer, "arma di sterminio di massa", resta il principio su cui si basa il dritto degli altri giocatori.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da albesca il Mer 03 Feb 2010, 15:56

Si, non ho dubbi su questo wik. Il dritto di federer è un tiro assurdo, praticamente impossibile da tenere in campo con consistenza per una persona normale.

Ti vorrei far notare anche quanto Federer, tirando a braccio quasi teso, usa poco la pronazione di braccio a livello dell'articolazione della spalla. Dal secondo 18 al secondo 21 la spalla di Federer è praticamente ferma, segno che non sta avvenendo rotazione della testa dell'omero al suo interno.




Roddick che usa una piega perfetta al gomito, ovviamente colpisce molto piu' vicino al corpo e compensa la "leva corta" usando anche una pronazione interna del braccio a livello della spalla. Osserva il movimento della spalla destra dal secondo 46 , secondo me è segno che sta "pronando" dalla spalla tutto il sistema braccio/racchetta. Questo è un dritto piu' umano ... un buon esempio sicuramente.

Nei giocatori "normali" la penetrazione della mano c'è sempre quando serve potenza, altrimenti la racchetta anzichè "spingere" farebbe solo una "parata" strisciando la palla dal basso verso l'alto ( caratteristica che puo' tornare utile ad esempio, contro una bella prima di servizio.. ). Puo' essere che questa escursione della mano oltre il contatto altro non è che la differenza tecnica tra "spingere" e "appoggiarsi" ed il mio difetto probabilmente è stato non comprendere la differenza, tirarando senza accorgermene sempre "in appoggio".

Ciao
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da Ospite il Mer 03 Feb 2010, 16:53

veterano ha scritto:Mamma mia Albe per capirti ci va un tecnico spaziale...........

Meno male...avevo paura di essere solo io a fare fatica. Hand path - il percorso della mano Icon_redface

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da albesca il Mer 03 Feb 2010, 23:49

Qui uno dei miei coach preferiti, Pat Dougherty, parla proprio di come si guida la racchetta nella contact zone. In questo, la "chicca" che mi pare di notare che Pat, per "allungare il contatto", rallenti la rotazione del tronco ed allunghi in avanti in maniera indipendente la spalla destra. Non avevo mai pensato a quanti movimenti puo' compiere la spalla da sola ...



Che poi è quello che tenta di spiegare qui Will Hamilton, e nonostante tanto di disegnino, ho dovuto guardarlo cento volte prima di comprendere l'importanza del movimento indipendente della spalla destra.
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da Ospite il Gio 04 Feb 2010, 01:29

Quello che vedi Albe è non un rallentamento, ma una proiezione in avanti secondo quanto si è sempre detto, le spinte vanno verso la rete non ruotano andando in trottola.
Essendo il busto indipendente dalle gambe nella sua rotazione, la spalla in questo cosa proietta la racchetta fino in fondo alla corsa seguendo il moto delle gambe, non continua la rotazione del busto.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da albesca il Gio 04 Feb 2010, 11:27

wik ha scritto:Quello che vedi Albe è non un rallentamento, ma una proiezione in avanti secondo quanto si è sempre detto, le spinte vanno verso la rete non ruotano andando in trottola.
Essendo il busto indipendente dalle gambe nella sua rotazione, la spalla in questo cosa proietta la racchetta fino in fondo alla corsa seguendo il moto delle gambe, non continua la rotazione del busto.

mi sono espresso male Wik, è la spalla sinistra che rallenta, proprio per permettere un avanzamento e quindi raddirizzamento della linea che precorre la spalla destra. Se sul contatto la spalla sinistra continua a ruotare indietro si finisce in trottola e si perde moto lineare, perdendo immagino sia potenza che controllo.

Obrigado
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Hand path - il percorso della mano Empty Re: Hand path - il percorso della mano

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum