Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 4 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 4 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da gabr179 Oggi alle 07:09

» Impresa impossibile
Da Chiros Oggi alle 07:00

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da max1970 Gio 09 Lug 2020, 18:37

» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Gio 09 Lug 2020, 16:32

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

giocatore

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da albesca il Gio 06 Gen 2011, 00:06

Ecco corre, se tu dicessi solo "concentrazione"... ti quoterei appieno...

e' sul concetto di "forza mentale" che non ti seguo... intendi forse :
autodisciplina alla concentrazione ??

Allora si ... siamo perfettamente d'accordo.

Chi ha questa carenza deve fare allenamento al cesto, che è tortura sia fisica che mentale, ed è proprio un lavoro di autodisciplina oltre che di condizionamento fisico-tecnico.

Per me, ai nostri livelli, lo psicologo ottiene zero risultati rispetto al cesto per quanto concerne lo sviluppo della capacita' di autodisciplinarsi alla concentrazione, al fissarsi l'obiettivo di non distrarsi ed a perseguirlo come una macchina.
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da veterano il Gio 06 Gen 2011, 00:43

Mahhhhh io resto sempre della mia opinione e sono d'accordo con Albe per quello che riguarda la quarta...................ma sai Corre per il tuo discorso bisogna vedere bene le cose ammesso che in B se non sai giocare e non ti sai concentrare non ci arrivi specialmente un B1 non mi puo' dare colpe al fattore mentale se non riesce a sfondare i fattori sono altri.............sara' che mi baso sulla mia esperienza e come dicevo da un altra parte io credo che son arrivato al massimo delle mie possibilita' e basta ,paura nada,braccino nada,concentrazione buona,forse arrivati ad un certo punto si raggiunge un certo limite che per quanto tu tenti di superare sputando sangue in allenamento non riesci a passare con tutta la voglia di vincere di questo mondo e la capacita 'di stare in campo concentrato,se avessi avuto il fisico di Nadal e la sua tecnica credo che con la mia forza mentale almeno nei primi 10 del mondo ci sarei arrivato ma io non sono Nadal........................e anche se al posto di passare tutti i giorni 5-6 ore sul campo ne avessi passaste 10 non credo proprio che le cose sarebbero cambiate.............il discorso chiamato fattore mentale nello sport e fondamentale specialmente negli sport individuali ma parliamo piu' che di fattore di attidudine mentale alla sofferenza e alla voglia di lottare,la capacita di concentrazione si puo migliorare con l'allenamento ma senza questa attitudine e voglia di soffrire non solo non riesci nel tennis ma in qualsiasi sport individuale, ad alto livello proprio non ci arrivi,se parliamo di questo sono d'accordo ma questo vale in tutti gli sport non sollo nel tennis.................poi come ripeto bisogna conoscere bene i casi ho visto gente con molto talento perdersi per strada perche' erano convinti di essere arrivati vincendo quattro tornei del piffero ...............bueno se Nadal e ancore li al primo posto e' perche' nonstante abbia gia vinto di tutto e di piu e' umile e si allena come se dovesse giocare il suo primo torneo importante......................umilta'............e voglia di lavorare.........................anche se ha un fisico eccezionale e ha una buona tecnica ha ancore voglia di allenarsi seriamente..................cosa che non tutti fanno..........................finche il fisico regge.................... altro che forza mentale..........................per finire, tutto questo non e una polemica con nessuno anche perche' la mia e', e rimane un opinione personale.
saludos y buen tenis a todos.
veterano
veterano

Messaggi : 913
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da Satrapo il Gio 06 Gen 2011, 03:27

Oh non vi posso lasciare un giorno da soli eh!! Eh vi meritate tutte le mie riflessioni in un unico lenzuolone! lol!

La mia opinione sul fattore mentale è simile a quella di Veterano quando dice: se giochi a tennis da 10 anni e giocando tornei stai ancora in quarta categoria quello è il tuo limite tecnico, la forza mentale non ti può aggiungere o levare nulla. Guardate che c'è anche gente che non ha mai imparato a giocare a tennis e non imparerà mai eh, e non per limiti mentali ma proprio tecnici. Non è che se ci alleniamo tutti come Carl Lewis vinciamo 4 ori olimpici!

Per quanto riguarda i professionisti ha senso dire che se un topten incontra un'altro topten ci sta che chi ha una solidità mentale maggiore possa prevalere più spesso rispetto all'altro, ma proprio perchè ormai la tecnica non è più una variabile: sono due fenomeni tecnicamente, e allora possono aver peso altri fattori tra cui anche la solidità mentale, la fiducia, l'abitudine a giocare match importanti. Ma già se mi prendete un top100 e mi dite che se fosse mentalmente forte varrebbe i primi 10 no, questo non esiste e non esiterà mai per il semplice fatto che un top100 è già mentalmente una roccia, senò top100 non ci arrivi. Magari un topten lo sarà ancora di più, e per esempio tra i topten Nadal lo sarà più di tutti, ma stiamo parlando di una base di partenza talmente elevata da non poter essere determinante se non per differenze prestazionali davvero minime.

Non esistono professionisti mentalmente deboli, ne esistono alcuni più forti di altri ma sgombrate la mente dall'idea che ad esempio se Safin avesse avuto la testa di Nadal avrebbe vinto 15 slam, sono chiacchiere da bar. Certo se invece di andare a donne dalla mattina alla sera si fosse amministrato bene magari un paio di Slam in più li avrebbe vinti, ma parliano di 3 invece di 1, non di 15 in più eh! Di contro se Nadal avesse vissuto la sua carriera alla Safin non sarebbe certo diventato il fenomeno che è, ma attenzione anche qui state pur certi che i suoi Roland Garros se li sarebbe vinti lo stesso. Magari non 4 di fila etc etc ma non è che sarebbe stato numero 20 del mondo ecco, sempre tra i primi lo avremmo trovato perchè poi le gambe girano e la palla fischia comunque eh.

Il discorso di Corre riguardo al rendimento in partita o in allenamento è interessante, di certo c'è solo che se avessi avuto 100 lire per ogni volta che un giocatore di quarta (o un buon NC del passato) mi ha detto che in partita gioca molto peggio di quello che fa in allenamento ora sarei miliardario.

La realtà è che francamente io ho SEMPRE visto questa gente giocare in maniera ORRENDA in allenamento per poi fare REGOLARMENTE ancora più schifo in partita, vi giuro in quasi 30 anni passati sul campo da tennis MAI ho visto qualcuno giocare DAVVERO bene in allenamento per poi far schifo in partita. Ho visto però tantissimi giocatori ILLUDERSI di giocare bene in allenamento valutando MALE le loro performance e poi sorprendersi di giocare INSPIEGABILMENTE male in partita.

Ovvio in partita la tensione complica la vita un po' a tutti, quindi è normale che se il mio dritto in allenamento ha una percentuale del 99% in partita scenderà al 90%, questo vale per tutti gli sport e anche per il mio avversario, quindi spostando il tutto leggermente verso il basso i rapporti di forze restano sostanzialmente immutati. Però chi sa giocare a tennis questo lo sa, e in partita gioca di conseguenza evitando di fare il Federer di noantri abbattendo i piccioni ma scegliendo le soluzioni che può permettersi con margine accettabile anche sotto lo stress della gara. Ho detto appunto CHI SA GIOCARE A TENNIS, non chi ha le palle, o è guerriero, o altre amenità simili che se pur valide in alcuni contesti e in una visione generale lasciano il tempo che trovano. Come si dice chi sa giocare gioca, e chi non sa giocare se lo racconta tanto bene da finire per crederci davvero.

Il vero dramma del quarta è la mancanza della capacità di rendersi conto del proprio valore in modo da poter poi valutare correttamente il proprio rendimento in partita. A volte l'errore non sta nel non capire il motivo per il quale si gioca male in partita, ma nell'essere convinti di giocar meglio in allenamento quando in realtà si gioca un pessimo tennis in entrambe le situazioni.

Vedo spesso allenarsi dei quarta, li vedo palleggiare a velocità proibitive con scambi che MOLTO raramente superano i 20 colpi. A volte durante il palleggio li vedo sparare botte micidiali a fil di nastro che si traducono in vincenti clamorosi con tanto di esultanze e complimenti vari (eh si, visto che per miracolo siamo arrivati a 10 palleggi perchè non sparare un tracciante? tanto il tiro al piccione è gemellato col tennis no?) Gli stessi individui li vedo poi provare servizi sparacchiando botte senza senso ed ululare di gioia quando un paio di servizi sbiancano una riga: "eh questo era ACE!". Che poi per pulire quella riga abbiano affossato 10 prime in rete e 10 le abbiano mandate oltre la riga di fondo poco importa, hanno appena sbiancato un riga ma vi rendete conto! Peccato che 20 prime sbagliate in partita possono essere anche 5 turni di servizio senza una prima in campo, e se le cose vanno male dopo 5 turni di servizio persi ti puoi anche già trovare ad andare a servire sotto 06 05, ora difficilmente quell'ACE ti potrà tornare utile in questa situazione. Ma loro proseguono imperterriti a sparare botte, poi li vedo giocarsi qualche punto, vedo cose assurde tipo serve and volley sulla seconda, attacchi in controtempo, vincenti da fondo, palle corte.. ovviamente la mente umana fa brutti scherzi e dalla fiera del punto regalato si torna a casa tutti contenti: punti fatti 3, punti regalati 30, ma siccome 30 ne ho regalati io e trenta me ne ha regalati il mio compagno di merende mi ricordo solo di quell'unico ace, di quel vincente sulla riga e di quella palla corta o volè stoppata che per misericordia divina mi è morta subito dopo il nastro. Quindi dopo questo scempio magari i due eroi si ritrovano magicamente sul 6 pari a giocarsi il tiebreak tutti soddisfatti e li senti dire gioiosi "hey bella partitella, stiamo giocando proprio bene! Se solo giocassimo così domani in torneo.." Ma io che li guardo da fuori mentre si misurano in questa sorta di "giochi senza frontiere" penso tra me e me: si si giocate proprio così mi raccomando, vedrete che mazzate nei denti!! Ma c'è dell'altro, gli stessi fenomeni (sempre in amichevole) a volte costringono un povero terza a farsi il set, ovviamente il poveraccio che si è fatto incastrare per evitare di passare un'ora a raccoglier palline decide se non altro di sfruttare il tempo per fare un po' di gambe e si limita a rimettere palle morbide al centro mentre mister-fanta-quarta sfodera tutto il repertorio dai vincenti in corsa alle corte da 5 metri fuori dal campo agli ace di seconda.. ..e magari pur perdendo (perchè alla fine perde comunque eh!) riesce ad issarsi fino ad un dignitoso 46 46 giungendo alla fatidica conclusione: in allenamento me la gioco con i 3.4 !!

A questo punto il quadretto è completo, abbiamo l'ennesimo quarta categoria CONVINTO di giocar bene in allenamento che però poi inspiegabilmente in torneo appena trova un pallettarino che impugnando a padella e sgambettando con una moderata rapidità gli ributta 5 palle di fila in campo si prende il suo bel 61 61 e va a piangere dallo psicologo dicendo fesserie del tipo: sono tecnicamente MOLTO più forte, in allenamento faccio il FENOMENO (si, da circo!) me la gioco con I TERZA (che per tristezza però si limitano a tirarla dall'altra parte con le mani giocando solo i due game sul 4 pari) ma il fattore mentale mi porta a non rendere in partita e quando incontro un pallettarino agonista e mentalmente solido ci perdo.

Io che non conosco nulla di psicologia ho però visto la stessa persona giocare in maniera orrenda in allenamento o in amichevole, continuare poi a giocare in maniera comprensibilmente altrettanto orrenda in partita. La differenza sostanziale è che in allenamento possiamo sognare di essere forti, in amichevole chi è nettamente più forte si tiene perchè non avrebbe senso buttare un'ora a prendere a pallate uno molto meno forte (a meno che non ti paghino, e infatti se allo stesso terza con il quale arrivate a giocarvi il set quasi alla pari in allenamento gli diceste "se mi prendi a pallate ti do 100 euro sennò me li dai tu a me", vedreste come cambierebbe il parziale anche in amichevole!!) mentre in partita ufficiale c'è un punteggio che parla per noi, e non mente mai.

L'errore sta proprio nella fantasia con la quale ci valutiamo in allenamento, e questo capita a tutti eh, solo che l'agonista che arriva ad un buon livello sa interpretare le sue sensazioni correttamente e capisce il suo margine tecnico evitando di fare in partita quello che fa in amichevole.

Quello che Corre identifica in una superiore forza mentale a livello di quarta è semplice consapevolezza. Ho conosciuto tanti "cagnacci" come Corre, confermo che sono gli avversari più difficili da battere in tutte le categorie perchè sono consapevoli del loro livello e per questo giocano un tennis PERFETTO in relazione alle loro capacità tecniche.

Uno come Corre non ti regala un 15 neanche a morire non tanto perchè siamo di fronte ad un "indomito guerriero", ma perchè Corre fa sempre e soltanto quello che sa fare meglio, è questa la sua forza e non si tratta di agonismo, di capacità di vincere match o di forza mentale: si tratta di pura e semplice intelligenza tennistica. Corre è uno che ha capito il tennis e lo interpreta correttamente per il suo livello, ma di forza mentale in questo ci vedo ben poco ragazzi, tantè che nel momento in cui si trova davanti un giocatore più tecnico in grado ad esempio di servirgli esclusivamente alto sul rovescio, di pressarlo sistematicamente in risposta al suo servizio cercandogli il dritto per trovarlo fuori posizione scoprendogli il rovescio per il tiro successivo, che abbia margine per farlo palleggiare in un fazzoletto anche per 20 palle di fila costringendolo a muovere per primo lo scambio per poi sfruttare il campo che resta aperto.. in sostanza quando trova uno in grado di giocare così Corre può mettere in campo tutta la tigna che vuole, ma perderà anche da un timidone balbuziente che si caga sotto dall'inizio alla fine del match.

Però ragazzi per far questo tipo di gioco in sicurezza ci vuole LA TECNICA DI UN TERZA BUONO, e infatti Corre in quarta categoria è ESTREMAMENTE competitivo, ma non per forza mentale, bensì per consapevolezza. Corre, che vi piaccia o no il suo stile e la sua tecnica è uno che HA CAPITO IL TENNIS, il quarta bello da vedere che fa i numeri alla Cimabue (chiude uno e sbaglia due) del tennis non ha capito nulla, continuerà a sopravvalutarsi in allenamento e a domandarsi come mai in partita fa ridere i polli senza rendersi conto che in realtà i polli si sbellicano dalle risate anche durante i suoi allenamenti quando lui ha la percezione di essere un fenomeno.

Riguardo a Ferrer vs Bolelli direi che Ferrer tecnicamente mangia in testa a Bolelli antipasto e dessert compresi; un parametro chiave per giudicare la tecnica di un tennista è la consistenza dei fondamentali da fondo. (si ragazzi contano i fondamentali da fondo, putroppo anche se vi piacciono tanto i giochi di prestigio non fanno testo nel tennis almeno fin quando un vincente a fil di nastro vi porterà lo stesso 15 che perderete col gratuito successivo!). Per estensione quello che conta è la capacità di giocare un tennis percentuale ad una data velocità di palla, la tecnica deve consentirci di innalzare sempre di più questa velocità di crociera. Ecco, alla velocità di palla alla quale Ferrer controlla lo scambio Bolelli sta già annaspando nel buio impiccato di piedi e di braccio, e se io ti porto costantemente a giocare in overpush sono tecnicamente superiore. Poi magari ci sta che Bolelli imbrocchi la giornata di grazia e chiuda in 40 minuti 61 62 anche contro Ferrer, ma se giocando 20 partite Simone ne perde 18, e le perde per inferiorità tecnica non certo mentale, perchè ripeto alla velocità di scambio alla quale Ferrer controlla la palla Bolelli non è in grado di giocare con pecentuali paragonabili, e di mentale in questo non c'è nulla.

Non ho la forza di rileggere, perdonate eventuali refusi e buona notte! giocatore - Pagina 3 786556
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da correnelvento il Gio 06 Gen 2011, 07:17

----------------------



Ultima modifica di correnelvento il Ven 21 Gen 2011, 17:33, modificato 1 volta
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da miguel il Gio 06 Gen 2011, 09:28

satrapo ha ragione tutta la vita....
a volte abbiamo l'impressione di giocare meglio in allenamento perché spesso proviamo dei colpi (parlo per esperienza personale) che abbiamo ma che in torneo non eseguiamo con continuità perché non sono sicuri al 100%... e questo ci procura soddisfazione e ci da la sensazione di aver giocato meglio del solito ma in realtà non é cosi'.
a me succede con il rovescio coperto: in allenamento posso giocare la metà dei rovesci in questo modo sbagliandone un 25%.
se facessi questo in torneo andrei incontro a sconfitta sicura con un mio pari livello ed allora in questi casi tiro fuori l'affettatrice dove so di avere una percentuale di riuscita del 95% e la partita gira in modo diverso.
idem il servizio: potrei tirare tutto facendo un ace a game ma questo sicuramente a discapito della percentuale di prime in campo ed allora cerco una palla più lavorata e sicura che mi fa portare molti più punti (indiretti) a casa.
miguel
miguel

Messaggi : 5477
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da correnelvento il Gio 06 Gen 2011, 09:49

---------------------


Ultima modifica di correnelvento il Ven 21 Gen 2011, 17:33, modificato 1 volta
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da miguel il Gio 06 Gen 2011, 10:02

lasciando da parte il calcio, non capisco il paragone berdich-ferrer.
ferrer é forte perché si muove e gioca in difesa 10 volte meglio di berdich ma questo non perché é tignoso ma perché ha sviluppato in anni di allenamento queste qualità.
certo se poi dai a berdich le qualità atletico/tecnico/tattiche di ferrer allora avremo un tennista mostruoso ma vale anche il discorso inverso.
purtroppo non é possibile e quindi ognuon si arrangia con quello che ha.
miguel
miguel

Messaggi : 5477
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da correnelvento il Gio 06 Gen 2011, 10:30

--------------------


Ultima modifica di correnelvento il Ven 21 Gen 2011, 17:33, modificato 1 volta
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da oedem il Gio 06 Gen 2011, 10:50

una cosa è certa: in qualsiasi thread, anche se con scopi originari diversi, in cui si accenna il fattore mentale, nascono disquisizioni infinite! Smile

https://tennisteam.forumattivo.com/t477-6-7-8-gioco-parte-1-perche-si-sbagliano-i-colpi-in-torneo

https://tennisteam.forumattivo.com/t1138-la-partitanon-e-per-me
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da cristiano75 il Gio 06 Gen 2011, 11:20

Secondo me, è chiaro che l'aspetto mentale nello sport... conta!
Ma certo nn di più, rispetto, all'aspetto:
- tecnico
- atletico
- fortuna

Sono tutti importanti, poi magari a seconda del contesto, uno di questi potrebbe essere più importante di un altro e viceversa!

Chiediamoci xchè nadal, fortissimo mentalmente, 2 anni fa, quanda "aveva perso" quei famosi 5 kg di muscoli, nn vinceva e tirava la palla molto più corta!!! Insomma sembrava un palettaro come tanti! Dov'era la sua forza mentale?!??

Buona Befana!
cristiano75
cristiano75

Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 01.02.10

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da albesca il Gio 06 Gen 2011, 11:48

Molto interessante l'intervento di veterano, che secondo me è quello che piu' si avvicina al concetto di "forza mentale", ovvero:

"l'attitudine alla sofferenza".

Qui mi piacerebbe si spendessero un paio di parole in piu' , ovvero possiamo immaginare cosa possa significare soffrire in allenamento, ma cosa vuol dire "saper soffrire" durante una partita ?

Sat, fai schifo .. ma come fai a scrivere di getto cosi' bene ?
Anche per te una richiesta di approfondimento. Per quelli che come me si sentono dei somari ovvero privi o quasi di intelligenza tennistica, si puo' tentare di buttar giu' dei suggerimenti base, dei MUST della tattica che ci possano aiutare pian piano ad entrare in campo con le idee piu' chiare ?
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da Ospite il Gio 06 Gen 2011, 11:54

miguel ha scritto:satrapo ha ragione tutta la vita....
ma figurati.......
é tutto frutto di sua sorella avvocato che gli scrive i post e poi gleli passa giocatore - Pagina 3 786556

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da oedem il Gio 06 Gen 2011, 12:13

albesca ha scritto:...si puo' tentare di buttar giu' dei suggerimenti base, dei MUST della tattica che ci possano aiutare pian piano ad entrare in campo con le idee piu' chiare?
concordo....necessito anche io di un thread specificamente tattico

wik ha scritto:
miguel ha scritto:satrapo ha ragione tutta la vita....
ma figurati.......
é tutto frutto di sua sorella avvocato che gli scrive i post e poi gleli passa giocatore - Pagina 3 786556
la satrapa, famosa per esser riuscita ad ottenere un rimborso per il fratello di 1€ dalla tim Very Happy
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da miguel il Gio 06 Gen 2011, 12:16

wik ha scritto:
miguel ha scritto:satrapo ha ragione tutta la vita....
ma figurati.......
é tutto frutto di sua sorella avvocato che gli scrive i post e poi gleli passa giocatore - Pagina 3 786556

non oso immaginare quanto possan durare le sue arringhe... se il fratello fa lenzuola lei come avvocato ti servirà il corredo completo........
miguel
miguel

Messaggi : 5477
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da correnelvento il Gio 06 Gen 2011, 12:25

miguel ha scritto:
wik ha scritto:
miguel ha scritto:satrapo ha ragione tutta la vita....
ma figurati.......
é tutto frutto di sua sorella avvocato che gli scrive i post e poi gleli passa giocatore - Pagina 3 786556

non oso immaginare quanto possan durare le sue arringhe... se il fratello fa lenzuola lei come avvocato ti servirà il corredo completo........

Si dice abbia usato i famosi ROTOLONI REGINA... per scrivere le arringhe!

10 piani di morbidezza!
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da casa il Gio 06 Gen 2011, 12:35

avete mai notato che quando si risponde ad un bel servizio fuori di qualche cm le nostre risposte stanno tutte dentro mentre lo stesso servizio battuto in campo ci fa rispondere quasi sempre in rete o fuori?

boh

casa

Messaggi : 335
Data d'iscrizione : 21.12.09
Età : 45
Località : rimini

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da Stefano il Gio 06 Gen 2011, 12:49

casa ha scritto:avete mai notato che quando si risponde ad un bel servizio fuori di qualche cm le nostre risposte stanno tutte dentro mentre lo stesso servizio battuto in campo ci fa rispondere quasi sempre in rete o fuori?

boh

BRAVO!

Sai come mai? Perche' - anche se inconsciamente - se il servizio e' lungo siamo rilassati e sappiamo che non succede nulla, mentre se il servizio e' buono c'e' quella pressione agonistica che ci dice "Buttala dentro! Non la sbagliare!". E la si sbaglia!

Nel tennis, il cranio e' una componente fondamentale. A livelli simili, un giocatore tecnicamente meno bravo ma intelligente vincera' sempre contro uno tecnicamente piu' bravo ma meno sveglio.

Anni fa, i tifosi del Torino prendevano in giro la loro stessa squadra: "Giocano bene, tirano bene, ma perdono". Wink
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 57
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da marco61 il Gio 06 Gen 2011, 13:59

veterano ha scritto:Mahhhh sul fattore mentale potremmo scrivere dei libri...........comunque nel caso che menziona Corre del quarta che e' una vita che fa tornei e non riesce a vincerne uno e dopo 10 anni che li giochi non sei ancora passato almeno in terza e' perche' del tennis non hai capito ancora una mazza .........di mentale vedo ben poco............stiamo parlando di quarta..........non di seconda o di pro........se stai bene fisicamente e' hai una tecnica decente in terza ci arrivi giocando in neutral ed in closed e soprattutto tirando piano ma dentro il campo..........se tecnicamente in allenamento credi di valere una terza ma in torneo sei un quarta e perche' hai dei limiti,uno puo essere limite tecnico-uno fisco..........ma il vero problema "mentale" e che di tennis ne sai veramente poco..........ci sono giocatori tecnicamente validi anche in quarta ehhhhh ma non sanno giocare a tennis.......... belli da vedere ma in campo non sanno quello che devono fare perche' cercano cose che non sono in grado di fare............cercano le soluzioni piu difficili al posto di fare solo quello che sanno fare.............se sono tecnicamente e fisicamente preparato in quarta non devo pensare a niente se non a fare quello che faccio negli schemi d'allenamento..........se fai tornei da 10 anni e sei ancora in quarta bisogna vederne le cause ma purtroppo essendoci passato credo che di mentale c'e ben poco.........dai ragazzi stiamo parlando di quarta.........
Vet, permettimi una considerazione. Il mondo della quarta categoria è popolato da gente che non ha avuto la fortuna, come succede ai nostri figli, di avere un padre che potesse permettersi di pagare lezioni di tennis al proprio figlio. Ok, oggi un ragazzino che inizia a giocare in tenera età, se non arriva almeno in terza i casi sono due: o non ne ha voglia, oppure ha dei grossi problemi fisici. Purtroppo però il tennis è uno sport talmente complesso che chi, come il sottoscritto, ha iniziato a giocare quando lo sviluppo fisico era ormai completato, forzatamente si porterà sempre dietro dei difetti di impostazione con i quali combatterà tutta la vita.
Parliamo ad esempio del servizio. E' un colpo che si esegue da fermo, sul quale i pro si allenano per ore. Che ci vuole a fare un ace? Se lo fai una volta dovresti farlo anche la volta dopo. Invece, per quanto uno ci possa provare, in un match o una sessione di allenamento non servirà due volte piazzando la palla nello stesso identico punto. E stiamo parlando di un colpo che si esegue da fermi. Le difficoltà nell'eseguire un colpo in movimento sono infinitamente maggiori. Tant'è che molto spesso (anzi, quasi sempre), analizzando l'incontro tra due top players, il numero di errori non forzati è nettamente superiore a quello dei vincenti.
Questa premessa per dire che, se un quarta categoria non riesce almeno a passare in terza, non significa necessariamente che di tennis non abbia capito nulla. La realtà è che, anche in quarta categoria, un adulto che non abbia trascorso la giovinezza con la racchetta in mano, troverà grandi difficoltà. Ed anche in quarta categoria non è così raro assistere ad incontri che meritano di essere guardati.
Il sottoscritto, col suo dritto ballerino, con rovescio solo in back, classifica 4.2, quando gioca nel proprio circolo vede spesso ragazzini della scuola fermarsi in tribuna ad assistere alle proprie "prodezze", ed ogni tanto ci scappa pure qualche timido applauso.
Con enorme rimpianto per non aver iniziato da ragazzino. Ma mi basta una stop volley a fil di nastro, per farmene dimenticare.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10986
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da correnelvento il Gio 06 Gen 2011, 14:44

--------------------


Ultima modifica di correnelvento il Ven 21 Gen 2011, 17:32, modificato 1 volta
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da Ospite il Gio 06 Gen 2011, 15:14

Quoto Marco Wink

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da veterano il Gio 06 Gen 2011, 16:40

Si Marco come dicevo bisogna valutare bene la situazione che varia da persona a persona.Il caso al quale mi riferivo e di un giocatore di quarta che pur avendo le potenzialita' fisiche e tecniche giocando da 10 anni non riesce a vincere nulla e si ferma li dove sta'.........le potenzialita' ci sono ma se evidentemente non riesce a superare il limite della quarta e perche' del tennis non ha capito nulla.........riallacciandomi al Corre giocatore che purtroppo non ho mai visto ma da quello che ho capito sul campo sa cosa deve fare e non regala niente.........prendiamo il sosia di Corre e lo mettiamo in campo contro,l'unico problema che a partita fisica e tecnica il sosia tenta sempre di passare il suo limite tentando cose non all sua portata e regalando una marea di punti...........Bueno Corre a capito l'essenza del gioco,il sosia non ha capito un tubo e probabilmente non lo capira' mai........
Quello che dici tu Marco e vero e purtroppo e difficile imparando il tennis ad una eta' piuttosto avvanzata riuscire ad avere dei buoni risultati,vuoi perche hai imparato da solo,vuoi perche' la condizione fisca e quella che e',vuoi per diversi altri fattori,ma anche li di mentale ci vedo poco,probabilmente se tu avessi avuto la possibilita' di imparare a giocare in tenera' eta' avendo una giusta concezione del gioco saresti arrivato molto piu avanti..........ma i tuoi problemi a quanto pare no sono mentali,sono tecnici o fisici...........non e che tu Marco non hai capito nulla del tennis cerchi di fare al meglio quello che sai e che il tuo fisico ti permette....il mio non vuole dire che se non passi la quarta sei un brocco,a volte purtroppo ci sono delle carenze che non si possono colmare per i diversi VUOI che prima ho menzionato........il discorso di base e che tu e Corre avete capito cosa significhi giocare sapendo sfruttare al masimo le proprie possibilita'..........altri invece pur avendo maggior potenziale tecnico e fisico non hanno prorpio la concezione del gioco,che nulla a che vedere con i poteri della mente...........
Il discorso di in partita non valgo quello che valgo in allenamento lascia il tempo che trova e sono pienamente daccordo con Satrapo,se mi alleno con un seconda e in un allenamento serio ci faccio partita non posso essere un quarta..........saro minimo un 3.1 o addirittura un seconda........ma devo fare partita veramente non solo crederlo.......che poi in torneo c'e chi soffre di piu' o di meno mentalmente ci puo anche stare......ma la prestazione in campo in torneo ufficiale e quella che conta non le false illusioni.........

veterano
veterano

Messaggi : 913
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da Ospite il Gio 06 Gen 2011, 18:42

Il Gulbis SCELLERATO che ha fatto scelte SCELLERATE nel primo set che aveva preso in mano contro Nadal NON è giocatore...al terzo punto del tie-break ha buttato il punto alle ortiche boh aveva fatto la stessa menata a Roma sempre contro Nadal..sti benedetti drop shot nel momento sbagliato!!! scelte sempre sbagliate nei momenti topici....ora vediamo se diventa giocatore nel secondo set!

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da Feliciano il Gio 06 Gen 2011, 19:56

Gulbis deve maturare abbastanza a livello di gestione del match.
Quella smorzata nel tiebreak del primo set non l'ho proprio capita. Aveva tutto il campo spalancato... ma metti un bel lungolinea che diamine!!!
Nel secondo set sul 3-2 Nadal, ma 30-40 sul suo servizio, grandissima voleè di rovescio incrociata dello spagnolo, giocata su palla bassissima e quasi da metà campo. Shocked Una vera prodezza. E poi dicono che i colpi al volo non li insegnano più.
Questo punto ha virtualmente posto fine alla partita.
Feliciano
Feliciano

Messaggi : 967
Data d'iscrizione : 03.11.10
Età : 39

http://www.albertoponturo.it

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da Satrapo il Gio 06 Gen 2011, 20:49

correnelvento ha scritto:
miguel ha scritto:
wik ha scritto:
miguel ha scritto:satrapo ha ragione tutta la vita....
ma figurati.......
é tutto frutto di sua sorella avvocato che gli scrive i post e poi gleli passa giocatore - Pagina 3 786556

non oso immaginare quanto possan durare le sue arringhe... se il fratello fa lenzuola lei come avvocato ti servirà il corredo completo........

Si dice abbia usato i famosi ROTOLONI REGINA... per scrivere le arringhe!

10 piani di morbidezza!

giocatore - Pagina 3 786556

Non avete idea ragazzi, non auguro a nessuno di trovarsela contro in tribunale: se è lei l'avvocato della controparte ritirate pure la denuncia tanto è solo tempo perso, vincitori non se ne esce! lol!
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da Satrapo il Gio 06 Gen 2011, 21:05

Tornando in topic.. Corre il mio non era un intervento "personalizzato" ma indubbiamente mi sono riferito a te che sei il miglior esempio nel forum di giocatore che non regala nemmeno un 15, però deve essere chiarp a tutti che tu le partite non le vinci "per tigna", ma perchè interpreti correttamente il tennis.

Se tu ad uno dei tanti quarta che mazzoli regolarmente dessi come consiglio "più tigna", "più concentrazione", "più spirito agonistico".. stai sicuro che non miglioreresti IN NULLA le sue prestazioni, continuerebbe a giocare male e a perdere in maniera TIGNOSA.

Se tu invece dicessi loro di non fare fesserie in campo del tipo sparare vincenti a caso o tentare improbabili palle corte, di allenarsi al cesto per avere una regolarità paragonabile alla tua, di giocare con margine e in sicurezza senza tentare soluzioni estemporanee specie nei momenti importanti etc. etc. ammesso che loro siano disposti ad ascoltarti prima e ad allenarsi dopo, allora avresti fatto qualcosa di concreto per migliorare il loro tennis.

Ma fin quando continueremo a pensare e a credere che in partita si sbagliano palle facili per problemi di testa quando poi in allenamento è un miracolo se teniamo in campo 30 palle di fila oltre la riga del serivzio, ragazzi miei, di strada sul campo da tennis ne faremo davvero poca.

Corre tu non vinci le partite per "tigna" o per "animo guerrieo" (doti che senza dubbio aiutano eh), tu vinci in quarta categoria perchè corri, fatichi, giochi ordinato, sei regolare e non regali punti.

Tu sai giocare il tennis che serve per vincere in quarta, la tigna e la mente in questo non centra nulla.

Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

giocatore - Pagina 3 Empty Re: giocatore

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum