Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Chi è online?
In totale ci sono 16 utenti online: 1 Registrato, 0 Nascosti e 15 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Matusa

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 116 il Mar 29 Dic 2020, 06:45
Ultimi argomenti attivi
» Lorenzo Musetti
Da superpipp(a) Oggi alle 19:20

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da max1970 Oggi alle 18:53

» Slinger Bag - trolley lanciapalle
Da gabr179 Oggi alle 18:35

» 28 aces in due set, considerazioni
Da superpipp(a) Oggi alle 18:14

» Berrettini
Da veterano Oggi alle 16:25

» Master 1000 a Roma
Da Incompetennis Oggi alle 14:32

» Pince Phantom 107G
Da Incompetennis Sab 08 Mag 2021, 14:33

» Gambali, polpacciere
Da scimi65 Ven 07 Mag 2021, 21:40

» SIM telefonica ricaricabile
Da Bertu Ven 07 Mag 2021, 19:28

» Epicondilite, se la conosci la eviti.
Da Angry_Bird Mer 05 Mag 2021, 21:37

» Fidarsi o non fidarsi !!!!
Da giascuccio Mer 05 Mag 2021, 09:49

» Madrid
Da Giovanni62 Mar 04 Mag 2021, 21:17


Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Pagina 6 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Stefano Gio 06 Gen 2011, 12:30

Promemoria primo messaggio :

Allora, bella gente, ho letto su molti siti italiani di tennis (anche questo) alcune cose alquanto "strane" relative al bilanciamento delle racchette. Del tipo "una racchetta bilanciata a 34 cm e´ bilanciata in testa".

NON E´ VERO!

E vi spiego come funziona.

Le racchette da tennis di misura normale sono lunghe 27" (27 pollici), che tradotto nel sistema metrico decimale significa 68.6 centimetri.

Ora, il bilanciamento della racchetta e´ misurato con la distanza tra il fondo del manico e il punto di equilibrio.

Se il punto di equilibrio e´ esattamente nel mezzo, la racchetta si dice "evenly balanced" (traduzione un po´ "freestyle", bilanciata alla pari).

Una racchetta bilanciata a 343 millimetri o 13.5" e´ bilanciata esattamente nel mezzo.

Se la racchetta e´ bilanciata a 342 o meno, e´ bilanciata VERSO IL MANICO.

Per essere bilanciata verso la testa, il bilanciamento deve essere da 344 in su.

Come avrete sicuramente notato, io esprimo sempre il bilanciamento in punti HL o punti HH. Ovviamente non sono il solo. Tutti i tecnici e tutti i siti americani esprimono il bilanciamento a quel modo (o almeno quasi tutti i siti. Alcuni lo esprimono in pollici).

Cosa significa HL e HH? HL=head light; HH=head heavy.

Un bilanciamento in punti HL e´ un bilanciamento verso il manico, un bilanciamento in punti HH e´ un bilanciamento verso la testa.

Che cos´e´ un punto? Un punto e´ 1/8" (1 ottavo di pollice), che e´ pari a 0.3175 centimetri. Per convenienza di calcolo, si arrotonda a 0.3.

Dunque, se una racchetta e´ bilanciata a 34 cm, cioe´ 340 mm, significa che il bilanciamento e´ spostato di 3 mm verso il manico.

Il che significa, la racchetta e´ 1 punto HL. Se bilanciata a 337 e´ 2 pt HL, a 334 e´ 3 pt HL e cosi´ via.

Una racchetta da 285 grammi, bilanciamento alla pari, lunga 29" (73.7 cm) trasmettera´ una sensazione diversa da una racchetta da 285 grammi, bilanciata alla pari ma lunga 27" (68.6 cm).

La sensazione che si avra´ sara´ la stessa di una racchetta da 27" bilanciata 1 pt HH (head heavy).

Questo perche´ il punto di riferimento del bilanciamento e´ 1" (2.54 cm) piu´ lontano del punto di riferimento del bilanciamento della racchetta da 27".

Per cui, per trasmettere la stessa sensazione, la racchetta da 29" deve avere il punto di bilanciamento 1" piu´ spostato verso il manico.

Di conseguenza, una racchetta da 27" e una da 29" trasmettono la stessa sensazione in movimento solo nel caso in cui la 27" e´ bilanciata nel mezzo e quella da 29" e´ 8 pt head light.

Quel "feeling" e´ chiamato "momento statico", che e´ il peso della racchetta moltiplicato per la distanza del punto di bilanciamento dal fondo della racchetta e poi diviso per 100.

Per avere 2 racchette che trasmettano la stessa sensazione e´ necessario spostare, usando nastro piombato, il bilanciamento della racchetta da 29" di 2.54 cm.

L´usanza comune di dire "è bilanciata in testa" nasce dal fatto che se si impugna una racchetta tipo Wilson Kobra Tour bilanciata a 31 cm. e poi una Prince O3 Speedport Black bilanciata a 32 cm. essendo entrambe grammo più grammo meno anche dello stesso peso, si avverte in modo marcato che la testa della Prince tende a "pesare" a terra, si fa un pò più fatica a reggerla e di conseguenza è anche un pò meno maneggevole.
Da queste cose si dice che la Prince è maggiormente bilanciata in testa.

Ma non si tratta del bilanciamento, si tratta della distribuzione del peso.

Facciamo un esempio: prendiamo un bastone che pesa 500 grammi. Esattamente nel mezzo ci applichiamo un peso di un chilo. Quant´e´ il peso totale? 1.5 Kg.

Prendiamo lo stesso bastone e applichiamo 500 grammi di peso alle 2 estremita´. Peso totale: 1.5 Kg.

I due bastoni avranno lo stesso identico peso e lo stesso identico punto di bilanciamento. Ma il secondo sembrera´ molto piu´ pesante, anche se non lo e´ affatto.

Ecco spiegati, in pochissime parole, i set up "depolarizzati" di una racchetta (il primo) e "polarizzati" (il secondo).

Il secondo bastone, se fatto roteare, fara´ molta piu´ fatica a partire nella sua rotazione, ma una volta partito andra´ piu´ veloce, pur dando la sensazione di maggior peso.

E´ quello che nel tennis si chiama "swingweight" o "momento d´inerzia".

Spero di non essermi dilungato troppo! Wink


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 57
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso


TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da veterano Mer 24 Lug 2013, 14:20

Allora,domandina facile facile,ma mettendo pesi e piombi e silicone al manico,volendo per sempio rendere un po piu stabile una raccheta da 280 gr bilanciata in mezzo,facendo la prova con il ditino come si faceva ai tempi della pietra,per esempio mettendo 20 gr in totale a ore 9 e a ore 3 ,bisogna poi compensare in qualche modo mettendo peso sul manico per non cambiare il bilanciamento della racchetta.Ora la mia domanda e' ma se una racchetta e' stat progettata con un tipo di materiale peso e bilanciamento variando questi fattori non si rischia di snaturare la racchetta e perdere le caratteristiche per la quale e stata progettata.
Ossia,a sempre senso modificare i parametri di costruzione,customizzando a piacere la racchetta,oppure visto che agendo su tali parametri si cambiano per forza di cose degli altri e si perdono le caratteristiche di progettazione,non sarebbe meglio cercare un altra racchetta con delle caratteristiche che piu' ci aggradano ????

veterano

Messaggi : 963
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Wacos Mer 24 Lug 2013, 14:37

@Kingkongy ha scritto:Non voglio fare l'avvocato di Corre, ma essendoci già confrontati su questo tema, evito che gli vengan messe in bocca concetti "imperfetti"...

Peso della racchetta, bilanciamento e SW si sentono sempre. Poco o tanto. Ma diventan più o meno "evidenti" in relazione al movimento che contraddistingue il nostro unico, personalissimo, inimitabile swing. Per di più, di swing, ogni giocatore, ne scodella un numero infinito per un numero infinito di "interpretazioni" del colpo.

Detto questo, un giocatore con swing stretto, percepisce e si concentra su assetti complessivi di racchetta che favoriscano lo scorrere della racchetta "alla maniera sua". E viceversa.
Mi spiego. Io ho la mano piccola, impugnatura L2, tengo la racchetta con tre dita e 3-4 etti di pressione, impugno al tacco con un fulcro a 4,5 cm per il servizio e a 5-5,5 cm per i vari colpi, rovescio a una mano e swing ampio e veloce. Per me 350 punti di SW son la normalità e me ne fantafrego della massa complessiva (mai sotto i 365 gr)....
Ma se dovessi cambiare swing e accorciarlo un pochino per favorire alcune rotazioni...o per rispondere meglio (perché ormai non son più un gatto) ...allora potrei trovare "doveroso" abbassare il momento d'inerzia a favore delle accelerazioni e delle aperture corte.

Ci stiam girando intorno...ma tutte le strade portano a Roma: ovvero allo swing.

Certo.
Il problema nasce quando si spaccia che uno sw più alto significhi, a priori, una racchetta meno manovrabile , che spesso si traduce nella leggenda di una racchetta più "faticosa".
Lo sw , in ogni caso, non indica la fatica che ci vuole ad "usare" una racchetta, perchè il fulcro dello swing non è nel tacco della racchetta, a meno che uno non sia focomelico.
Wacos
Wacos
Staff
Staff

Messaggi : 1414
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 43
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy Mer 24 Lug 2013, 14:46

Beh, l'altro nome di SW è "Momento d'inerzia"... se il valore è alto, non è che sia proprio facile spostarla in certi movimenti...E per "spostare" s'intende "accelerare", sia da zero, sia nelle inversioni dei piani.
E il tennis moderno è pieno di inversioni...
Waco, possiamo andare avanti per ore...hehehehhe ma rifuggo le generalizzazioni. Ma non per darti torto, al contrario.

Kingkongy

Messaggi : 833
Data d'iscrizione : 07.02.13

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy Mer 24 Lug 2013, 14:54

Vet, ma non dovevi andare dall'estetista anziché rompere le balotas con queste domande????
Very Happy Very Happy Very Happy 
In linea di massima, meglio due bicchieri di vino buono che uno di cattivo.
Tradotto tennisticamente: meglio una racchetta nata bene da customizzare che una sfigata da stravolgere.
Diciamo che le racchette retail son fatte per accontentare una media - la più ampia possibile - di utenti. Le fanno per essere facili e usabili.
I custom "pesanti" stravolgono sì le caratteristiche meccaniche del telaio...ma, se fatti bene, danno più vantaggi che svantaggi. Altrimenti non li si farebbero...heheheheheh
Vale la regola del compromesso: SE ne vale la pena, si fa.

Kingkongy

Messaggi : 833
Data d'iscrizione : 07.02.13

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da veterano Mer 24 Lug 2013, 15:04

Ecco il problema e' che bisogna vedere quando ne vale la pena o no.......e comunque la domanda e' nata durante una sessione dall estetista tongue tongue tongue 
veterano
veterano

Messaggi : 963
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy Mer 24 Lug 2013, 17:55

...Zitto va, che oggi ero a Napoli e mi son fatto tagliare i capelli da un vero figaro !!!! Saluto il Signor Antonio che del tennis non gliene...ma è stato un piacere chiacchierare con lui.

Messaggio sponsorizzato. Ai sensi dell'dell'art.119 del T.U. approvato con D.Lgs 18.8.2000, n.267 etc etc
Very Happy 

Circa il "ne vale la pena?"...boh? Vet, dipende sempre dal manico e dal livello di autoerotismo... hihihihihi

Kingkongy

Messaggi : 833
Data d'iscrizione : 07.02.13

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Chiros Mer 24 Lug 2013, 21:32

@Wacos ha scritto:
@Kingkongy ha scritto:Non voglio fare l'avvocato di Corre, ma essendoci già confrontati su questo tema, evito che gli vengan messe in bocca concetti "imperfetti"...

Peso della racchetta, bilanciamento e SW si sentono sempre. Poco o tanto. Ma diventan più o meno "evidenti" in relazione al movimento che contraddistingue il nostro unico, personalissimo, inimitabile swing. Per di più, di swing, ogni giocatore, ne scodella un numero infinito per un numero infinito di "interpretazioni" del colpo.

Detto questo, un giocatore con swing stretto, percepisce e si concentra su assetti complessivi di racchetta che favoriscano lo scorrere della racchetta "alla maniera sua". E viceversa.
Mi spiego. Io ho la mano piccola, impugnatura L2, tengo la racchetta con tre dita e 3-4 etti di pressione, impugno al tacco con un fulcro a 4,5 cm per il servizio e a 5-5,5 cm per i vari colpi, rovescio a una mano e swing ampio e veloce. Per me 350 punti di SW son la normalità e me ne fantafrego della massa complessiva (mai sotto i 365 gr)....
Ma se dovessi cambiare swing e accorciarlo un pochino per favorire alcune rotazioni...o per rispondere meglio (perché ormai non son più un gatto) ...allora potrei trovare "doveroso" abbassare il momento d'inerzia a favore delle accelerazioni e delle aperture corte.

Ci stiam girando intorno...ma tutte le strade portano a Roma: ovvero allo swing.

Certo.
Il problema nasce quando si spaccia che uno sw più alto significhi, a priori, una racchetta meno manovrabile , che spesso si traduce nella leggenda di una racchetta più "faticosa".
Lo sw , in ogni caso, non indica la fatica che ci vuole ad "usare" una racchetta, perchè il fulcro dello swing non è nel tacco della racchetta, a meno che uno non sia focomelico.
Insomma, qualcosa vorra' dire quello SW che si calcola a pochi cm dal tappo. Non si puo' negare che esistono rotazioni intorno al polso. Per esempio pensiamo al servizio. Percio' quel valore convenzionalmente usato fornisce una idea della fatica che fanno I muscoli dell'avambraccio. Sostanzialmente e' sicuramente meno manovrabile per l'avambraccio.
Chiros
Chiros

Messaggi : 5208
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 46
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da oedem Mer 24 Lug 2013, 22:08

@Kingkongy ha scritto:...Zitto va, che oggi ero a Napoli e mi son fatto tagliare i capelli da un vero figaro !!!! Saluto il Signor Antonio che del tennis non gliene...ma è stato un piacere chiacchierare con lui.
.........
e che ci facevi a Napoli????


ho l'occhio di pulcinella
Con il polibutilene ogni colpo riesce bene!

(cit. by Satrapo)
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da veterano Mer 24 Lug 2013, 23:03

Secondo me e' venuto a mangiare il casatiello Very Happy Very Happy Very Happy 
veterano
veterano

Messaggi : 963
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy Gio 25 Lug 2013, 01:01

..no, pizza fritta !!!! Spettacolo.

Kingkongy

Messaggi : 833
Data d'iscrizione : 07.02.13

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Lupo65 Gio 25 Lug 2013, 07:29

@Kingkongy ha scritto:..no, pizza fritta !!!! Spettacolo.

A Port'Alba? La meglio pizza fritta e' Napule?
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 55
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy Gio 25 Lug 2013, 07:33

No, fuori, a Sant'Egidio Monte Albino. Mai mangiata una "roba" così: una nuvola!

Kingkongy

Messaggi : 833
Data d'iscrizione : 07.02.13

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Lupo65 Gio 25 Lug 2013, 07:35

@Kingkongy ha scritto:No, fuori, a Sant'Egidio Monte Albino. Mai mangiata una "roba" così: una nuvola!

E ma allora eri in provincia di Salerno, vicino ad Angri, no?
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 55
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Lupo65 Gio 25 Lug 2013, 07:37

Ma com'era bilanciata la pizza, era HL o HH?
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 55
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy Gio 25 Lug 2013, 07:56

Esatto Lupo.
Bilanciata molto Light! Ripieno di ricotta e prosciutto. Sopra, pomodoro, leggera gratinatura (non dura) di formaggio e tanto basilico fresco a crudo...

Kingkongy

Messaggi : 833
Data d'iscrizione : 07.02.13

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da oedem Gio 25 Lug 2013, 08:07

Kk, mi sa che ti ci vogliono un po' di ore di tennis per smaltirle TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 786556

.......ma io mi chiedo come facciano altrove a perdersi queste bontà!


ho l'occhio di pulcinella
Con il polibutilene ogni colpo riesce bene!

(cit. by Satrapo)
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da wilson68 Gio 25 Lug 2013, 14:46

sono riuscito a pesare la rachetta pesa esattamente 367 bilanciata inizialmente 31,5 ora 30,7 testa leggerissima la devo solo provare poi vi dirò
wilson68
wilson68

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 15.04.11

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da BubuBarong Ven 26 Lug 2013, 14:00

@Stefano ha scritto:Paco, sai cosa devi fare?

Spreca un set di corde. Usa cordacce da poco. Colora tutto il piatto corde di nero, con l'inchiostro che si usa per fare il logo sulle corde.

Poi giocaci. In questo modo sarai in grado di vedere dove colpisci la palla. Se colpisci sempre al centro, allo metti il piombo a ore 3 e 9. Se colpisci piu' in alto, lo mette a ore 2 e 10.

Regolati in questo modo. Wink

Io ho un dubbio: colpisco all'altezza delle ore 10 e 2 ma... spostato verso la parte alta del telaio, cioè non al centro longitudinalmente.

Per questo ho messo piombo ad ore 2 e 10 ma... posto che gioco il dritto sempre con la stessa faccia della racchetta e il rovescio sempre con l'altra, dovrei forse diversificare gli apporti di piombo? Non penso, anche perché poi ne risentirebbero i colpi sopra la testa...

E' normale non colpire nel centro da punto di vista longitudinale?

BubuBarong

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 26.07.13

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy Ven 26 Lug 2013, 14:05

E' normale perché non sei un giocatore esperto... Perché la palla andrebbe colpita dove il piatto corde offre il miglior risultato (o uno dei migliori risultati), intesa come "area utile".
Un po' di tolleranza, comunque, ci sta!

Kingkongy

Messaggi : 833
Data d'iscrizione : 07.02.13

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da BubuBarong Ven 26 Lug 2013, 14:23

@Kingkongy ha scritto:E' normale perché non sei un giocatore esperto... Perché la palla andrebbe colpita dove il piatto corde offre il miglior risultato (o uno dei migliori risultati), intesa come "area utile".
Un po' di tolleranza, comunque, ci sta!

Che cosa intendi per esperto, kingkongy? Professionista? Seconda categoria?

BubuBarong

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 26.07.13

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy Ven 26 Lug 2013, 14:43

Nessuna categoria in particolare: uno che stecca poco e tocca nella Sweet zone.
Nessun intento denigratorio.

Kingkongy

Messaggi : 833
Data d'iscrizione : 07.02.13

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Ospite Ven 26 Lug 2013, 14:45

@Kingkongy ha scritto:Nessuna categoria in particolare: uno che stecca poco e tocca nella Sweet zone.
Nessun intento denigratorio.

Mi sembra che abbia detto di essere un 3.4 FIT... Rolling Eyes 

E tu gli hai dato della PIPPA! Razz 


Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy Ven 26 Lug 2013, 15:13

Se non tocca costantemente in un'area a sua scelta e' un 3,4 con dei problemi. Non è una pippa. Avrà altre qualità.

Kingkongy

Messaggi : 833
Data d'iscrizione : 07.02.13

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da BubuBarong Ven 26 Lug 2013, 17:02

@Kingkongy ha scritto:Se non tocca costantemente in un'area a sua scelta e' un 3,4 con dei problemi. Non è una pippa. Avrà altre qualità.

mi pare ci sia qualche difficoltà di lettura. Gioco con un piatto 89,5 reale da 362 g incordata e mi alleno spesso con dei 3.1... il mio livello è quello perché faccio pochissimi tornei all'anno. Ho scritto che colpisco in un punto leggermente decentrato (2 cm?) in alto in senso trasversale, non ho scritto che stecco spesso (perché non è così) né che colpisco la palla un po' qui e un po' lì (perché non è così). Con le corde colorate, ad esempio, si forma dopo qualche ora una zona chiara (dove si perde il colore) e rotonda di diametro circa 7-8 cm, il che mi pare denoti sufficiente precisione. Ora che ho precisato, qualche esperto mi sa dire se sia normale o meno? Grazie mille...

BubuBarong

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 26.07.13

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Kingkongy Ven 26 Lug 2013, 17:12

Che ci sian problemi di lettura...è evidente. Ma anche di scrittura!

Che significa? "colpisco all'altezza delle ore 10 e 2 ma... spostato verso la parte alta del telaio, cioè non al centro longitudinalmente".
"Ho scritto che colpisco in un punto leggermente decentrato (2 cm?) in alto in senso longitudinale".
Si può sapere dove tocchi???? Perché tu potrai essere un Terza basso in campo ma se giochi contro Devoto Oli le prendi di brutto....
Very Happy 
Tuo scritto: "Con le corde colorate, ad esempio, si forma dopo qualche ora una zona chiara (dove si perde il colore) e rotonda di diametro circa 7-8 cm, il che mi pare denoti sufficiente precisione".
Insomma!
La metà di 8 è 4 cm. Questo vuol dire 2 corde. Se Colpisci a ore 10-2, vuol dire che tocchi 2 corde sopra un ipotetico "bumper jump". Detto in termini "normali" sei fuori sweet zone. Ovvero non stecchi ma il tuo piatto corde rende una beata.
Questa analisi, un Terza (che gioca con i 3.1) dovrebbe farsela da solo, senza che un emerito scimmione come me glielo spieghi.

Pertanto tre possibilità:
1) Non sei un Terza
2) Sei un Terza miracolato dalle leggi della fisica
3) Sei un Terza normale ma scrivi da nc...

Quarta, io sono un po' stronzetto e ho letto in maniera "cattiva" quello che hai scritto.

Comunque, chiedo scusa per la pignoleria. E prendila con un sorriso.
Per la tua domanda, il fuori asse dipende da come "spazzoli" la palla. Comunque non è un bene, perché sei già in una zona limite come rendimento. Il toccare fuori sweet zone, però, è anche una chicca per carcare rotazioni... Bisogna distinguere tra ciò che capita e ciò che si desidera.
Il set up asimmetrico è una fantacagata! Ci hanno provato in molti ma nessuno ne è venuto a capo. Per esempio, un certo Federer ci ha sbattuto le gengive...e lui altro che "sufficiente precisione"....

Kingkongy

Messaggi : 833
Data d'iscrizione : 07.02.13

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da veterano Ven 26 Lug 2013, 18:06

Condivido con King,allora parlando di colpire decentrato,ci puo essere un intenzionalita nel andare a colpire di scentrare a prorposito che come dice King e' un po una chicca per creare piu rotazioni,ed e' un azione tecnica consapevole.Magari molto semplicemente il nostro amico fa inconsapevolmente questo tipo di azione.Ora quanto e' importante colpire nella sweet zone,molto perche' se no il piatto corde non reagisce a dovere e per questo ti succede che la racchetta diventa traballante,specialmente quando i colpi non hanno molta rotazione.Per capire per bene basterebbe vedere,anche perche' ci potrebbe essere una variazione dello swing a seconda di cosa vai o cosa vuoi colpire,bueno ti consigli ti farti vedere de visu da qualche buon maestro,magari il problema si risolve facilmente,come invece puo essere che ha delle radici piu' profonde e spigoli un po piu' difficili da limare.
veterano
veterano

Messaggi : 963
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

TENNIS - Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose) - Pagina 6 Empty Re: Spieghiamo il bilanciamento di una racchetta da tennis (e un po' di altre cose)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 6 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.