Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 10 utenti online: 1 Registrato, 0 Nascosti e 9 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Chiros

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» La mattina non ce la faccio più
Da Matusa Oggi alle 21:48

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Rafapaul Oggi alle 18:47

» Impresa impossibile
Da Chiros Ieri alle 14:31

» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Dom 12 Lug 2020, 07:39

» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Gio 09 Lug 2020, 16:32

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Vincere o divertirsi?

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Vincere o divertirsi?

Messaggio Da marco61 il Mar 15 Feb 2011, 19:12

Apro questo topic riferendomi in particolare ad incontri in torneo, ma il discorso è valido anche per le partite di tutti i giorni, quando sia presente un minimo di competitività nei confronti dell'avversario.
Da sempre mi chiedo se possa essere più gratificante giocare un match dove si fa di tutto per vincere, o se non sarebbe meglio pensare soprattutto al divertimento.
Mi rivolgo soprattutto a giocatori del mio livello o inferiore. In definitiva, per quanti incontri o tornei possa vincere un giocatore di quarta categoria, non passerà certo alla storia per le sue imprese sul campo da tennis.
Eppure, io per primo, quando scendo in campo sono disposto a sputare l'anima pur di portare a casa il risultato, in particolare nelle gare a squadre.
Anni fa ricordo che ho vinto un match dopo 4,20 ore di gioco. Eravamo talmente stremati che nel terzo set non facevamo altro che buttare la palla dall'altra parte sperando che non tornasse indietro. Ho letto poi di recente di un solo 15, tra l'altro giocato tra due sessantenni, durato 45 minuti! L'intero incontro ha sfiorato le 7 ore.

Ecco, spesso mi chiedo se ne valga davvero la pena, se non sarebbe più gratificante cercare di giocare il nostro tennis migliore senza pensare al risultato finale.
Ed invece, puntualmente quando mi trovo a fronteggiare un avversario tecnicamente più dotato di me, riduco al minimo i rischi, tiro a 70 quando potrei tirare a 100, sono disposto ad uscire dal campo allo stremo delle forze pur di vincere, col risultato che spesso il giorno seguente non riesco a muovermi e perdo il match successivo.

Nel tempo ho maturato questa filosofia: mi diverto quando non posso vincere o perdere, faccio di tutto per vincere quando non posso divertirmi.
Se incontro un avversario inferiore, gioco sciolto, spingo da tutte le parti, faccio serve&volley, insomma cerco di divertirmi perchè comunque so che non perderò.
Stessa cosa con avversario nettamente più forte, perchè è impossibile vincere.
Quando però subentra la lotta, qualcosa mi costringe a rischiare molto meno e a pensare soprattutto al risultato.
Ma spesso, quando vinco un match del genere e mi domando se mi sono divertito, non posso che rispondere di no. Posso essere soddisfatto, ho raggiunto il mio scopo principale, ma il divertimento è un'altra cosa.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10988
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Magm4 il Mar 15 Feb 2011, 19:24

Ottimo quesito.
Secondo me dipende da quanto ti piace vincere, perchè vincere è divertente, mentre perdere mai!!!

Very Happy
Magm4
Magm4

Messaggi : 798
Data d'iscrizione : 07.12.09
Età : 46
Località : Cambiano (TO)

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da muster il Mar 15 Feb 2011, 20:48

io nei miei tornei quando trovo uno più forte di me mi scatta una molla ,e mi
dico gioca bene rischia tutto tanto con il braccino perdi lo stesso ,a volte ha
funzionato e ho vinto alcune ho perso .ma mi sono divertito un sacco
poi invece mi è anche capitato di giocare con gente che butta di qua palle morte senza peso ,incomincio a perdere la pazienza e va a finire che perdo .
invece quando gioco con il solito compagno lui 4,5 io 4,4 vinco 8 volte su 10
pero perdo sopratutto perchè lui si lamenta sempre del mio gioco mi provoca fino al punto che poi perdo la pazienza gioco malissimo e nervoso
(dovrei trovare qualcuno e sostituirlo ma non ci sono ancora riuscito )
Very Happy
muster
muster

Messaggi : 1436
Data d'iscrizione : 17.01.11
Località : fra bergamo e lecco

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Filippo il Mar 15 Feb 2011, 21:17

Se perdo proprio non riesco a divertirmi Wink
Filippo
Filippo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 22.12.09
Località : esattamente qui, nel fiviggì

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da frank il Mar 15 Feb 2011, 21:38

Filippo ha scritto:Se perdo proprio non riesco a divertirmi Wink
Quoto Filippo..se perdo vado in depressione....e cambio telaio asd
frank
frank

Messaggi : 5697
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 48
Località : Latina...già Littoria Olim Palus

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Stefano il Mar 15 Feb 2011, 21:53

La parola "perdere" non e' mai esistita nel mio vocabolario, ma ho perso talmente tante volte che mi ci sono abituato!

Ma, per metterla in termini calcistici, preferisco vincere grazie ad un rigore inesistente a tempo scaduto nato da azione in netto fuorigioco piuttosto che perdere avendo fatto un partitone. Wink
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 57
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Filippo il Mar 15 Feb 2011, 22:01

Stefano ha scritto:La parola "perdere" non e' mai esistita nel mio vocabolario, ma ho perso talmente tante volte che mi ci sono abituato!

Ma, per metterla in termini calcistici, preferisco vincere grazie ad un rigore inesistente a tempo scaduto nato da azione in netto fuorigioco piuttosto che perdere avendo fatto un partitone. Wink

La penso allo stesso modo, anche perchè nel tennis diversamente da quanto succede nel calcio vince sempre il più forte per cui preferisco essere il più forte piuttosto che il più debole ma bello da vedere Wink
Filippo
Filippo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 22.12.09
Località : esattamente qui, nel fiviggì

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Chiros il Mer 16 Feb 2011, 08:57

A me è capitato di vincere buttando la palla di là e di non divertirmi per niente. Anzi, mi dispiaceva vedere l'avversario (un mio collega, tennista vero, un po' attempato) ridotto male. Alla fine soddisfazione zero.

Mi è capitato di perdere e di trovare almeno un po' di soddisfazione dovuta a belle esecuzioni. Specialmente se incontro avversari più forti di me, non mi dà fastidio perdere.

Il quesito posto è giusto. Per me il divertimento è fondamentale, è il motivo per cui gioco a tennis e non vado a correre in pineta.

Se trovo avversari più o meno del mio livello, considero giusto giocare per vincere, anche abbassando il ritmo. Lo considero giusto però ancora non lo faccio. Very Happy

In ogni caso mai prolungare troppo la partita, rompendomi le biip. Questo mi porterebbe a cambiare sport.

In caso di torneo? Boh, quando li farò, se li farò, vi racconto Smile
Chiros
Chiros

Messaggi : 4753
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Filippo il Mer 16 Feb 2011, 09:16

Ovviamente in amichevole si prova qualche colpo e c'è meno agonismo, ma in torneo per mille motivi bisogna fare di tutto per vincere: chi gioca male perde, chi gioca meglio vince - anche il pallettaro che magari la butta di là a 2kmh ma che la mette sempre in campo, mentre il pro-wannabe tira un lungolinea prefetto dopo 20 errori stupidi. A mio parere il divertimento dovrebbe essere nel rendersi conto di essere in grado di non sbagliare e di saper tenere uno scambio senza andare in affanno, cercando di uscirne con un colpo al di sopra delle proprie capacità.
Filippo
Filippo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 22.12.09
Località : esattamente qui, nel fiviggì

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da miguel il Mer 16 Feb 2011, 09:27

secondo me bisogna distinguere se si fa agonismo (a qualunque livello) o no.
se ci si iscrive ad un torneo il primo obiettivo é vincere tutto il resto passa in secondo piano.
se ci si vuole divertire si gioca con i propri amici che magari sono anche meglio come livello di quelli che si incontrano in torneo.
se poi non ci si diverte in torneo perché per vincere bisogna fare un gioco un po' più attendista del solito allora la soluzione é allenarsi sino a quando saremo sicuri di effettuare le esecuzioni sciolte che scioriniamo in allenamento anche nelle partite ufficiali.


Ultima modifica di miguel il Mer 16 Feb 2011, 10:11, modificato 1 volta
miguel
miguel

Messaggi : 5478
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Chiros il Mer 16 Feb 2011, 10:03

miguel ha scritto:secondo me bisogna distinguere se si fa agonismo (a qualunque livello) o no.
se ci si iscrive ad un torneo il primo obiettivo é vincere tutto il resto passa in secondo piano.
se ci si vuole divertire si gioca con i propri amici che magari sono anche meglio come livello di quelli che si incontrano in torneo.
se poi non ci si diverte in torneo perché per vincere bisogna fare un gioco un po' più attendista del solito allora la soluzione é allenarsi sino a quando saremo sicuri di effettuare le esecuzioni sciolte che sciriniamo in allenamento anche nelle partite ufficiali.

Bravo, come mi diverto quando riesco a migliorare tecnicamente! Una goduria ieri i miei back di rovescio! pig
Chiros
Chiros

Messaggi : 4753
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Chiros il Mer 16 Feb 2011, 10:11

In poche parole:
mi diverto sempre quando riesco a esprimere il massimo delle mie qualità tecnico/tattiche.

Quindi se ho dato tutto, anche in caso di sconfitta, sicuramente mi sono divertito tanto.

In partite equilibrate, dare tutto significa anche avere la pazienza di tirare un po' più piano. Senza però ad arrivare a partite di 5 ore. Smile
Chiros
Chiros

Messaggi : 4753
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da oedem il Mer 16 Feb 2011, 10:18

miguel ha scritto:secondo me bisogna distinguere se si fa agonismo (a qualunque livello) o no.
se ci si iscrive ad un torneo il primo obiettivo é vincere tutto il resto passa in secondo piano.
se ci si vuole divertire si gioca con i propri amici che magari sono anche meglio come livello di quelli che si incontrano in torneo.
se poi non ci si diverte in torneo perché per vincere bisogna fare un gioco un po' più attendista del solito allora la soluzione é allenarsi sino a quando saremo sicuri di effettuare le esecuzioni sciolte che scioriniamo in allenamento anche nelle partite ufficiali.
concordo con miguel.

in un torneo non si può pensare a divertirsi: l'agonista deve correre e sudare e fare il possibile per portare a casa il match, il che prevede un livello tale di concentrazione da evitare il divertimento.

Se ho voglia di fare una partita col sorriso in faccia, la organizzo con amici Wink
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Stefano il Mer 16 Feb 2011, 10:22

Chiros ha scritto:In poche parole:
mi diverto sempre quando riesco a esprimere il massimo delle mie qualità tecnico/tattiche.

Quindi se ho dato tutto, anche in caso di sconfitta, sicuramente mi sono divertito tanto.


Qui ti straquoto! Se l'avversario e' piu' forte e ho giocato al massimo delle possibilita', non c'e' problema. E' piu' forte!

Ma il mio difetto e' che non rallento mai. Anzi, accelero! Anche quando non dovrei! E li', se perdo, mi girano! lol!

Nei prossimi giorni, appena e' libero, andro' a tirare 2 palle con l'amico Joe Sirianni. Joe era n.138 ATP 2 anni fa, e' ancora intorno al n.400. E' classificato 2.1 in Italia.

Voglio che lui giochi come se io fossi Federer! Scommettiamo che non ne becco una? Ma chissenefrega? Mi diverto di sicuro a giocare contro un pro. Se sparo una qualche bella palla e faccio almeno un punto, faccio festa per una settimana! lol!
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 57
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Chiros il Mer 16 Feb 2011, 10:30

Stefano ha scritto:
Chiros ha scritto:In poche parole:
mi diverto sempre quando riesco a esprimere il massimo delle mie qualità tecnico/tattiche.

Quindi se ho dato tutto, anche in caso di sconfitta, sicuramente mi sono divertito tanto.


Qui ti straquoto! Se l'avversario e' piu' forte e ho giocato al massimo delle possibilita', non c'e' problema. E' piu' forte!

Ma il mio difetto e' che non rallento mai. Anzi, accelero! Anche quando non dovrei! E li', se perdo, mi girano! lol!

Nei prossimi giorni, appena e' libero, andro' a tirare 2 palle con l'amico Joe Sirianni. Joe era n.138 ATP 2 anni fa, e' ancora intorno al n.400. E' classificato 2.1 in Italia.

Voglio che lui giochi come se io fossi Federer! Scommettiamo che non ne becco una? Ma chissenefrega? Mi diverto di sicuro a giocare contro un pro. Se sparo una qualche bella palla e faccio almeno un punto, faccio festa per una settimana! lol!

Bravo, hai tutta la mia invidia Very Happy

In torneo, immagino, ci si diverte quasi sempre perchè le partite dovrebbero essere quasi sempre combattute. Io non mi iscriverei in un torneo dove sarei sicuro di vincere senza fatica. Magari qualcuno invece si diverte molto in questo modo.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4753
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Stefano il Mer 16 Feb 2011, 10:49

Chiros, ma sai quanti lo fanno???

Durante la scorsa stagione di doppio a squadre, la mia squadra ha giocato la finale. Eravamo davvero forti. Ma anche gli altri team lo erano e ci siamo divertiti tantissimo.

Se non fosse per la squadra che ha vinto! Non c'entravano nulla con noi! Contro di loro ho perso 6-0 2 set su 6, altri due persi 6-1.

Non avevo mai perso 6-0 in tutta la mia vita! E i pirla si divertivano! Come sparare sulla Croce Rossa! Vincere o divertirsi? 768460
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 57
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Penzo90 il Mer 16 Feb 2011, 23:13

Io prendo una citazione frequente: "L'importante è vincere non partecipare" Razz .... Ah no forse non era così Vincere o divertirsi? 786556

Comunque io cerco sempre di dare il meglio di me stesso, poi se si perde vuol dire che l'altro ha giocato meglio del tuo meglio e quindi è più forte. Pazienza. L'importante è non porsi mai dei limiti, io parto per battere chiunque. Vincere o divertirsi? 87822
Penzo90
Penzo90

Messaggi : 182
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 29
Località : Cantalupo (MI)

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da correnelvento il Gio 17 Feb 2011, 08:38

Magm4 ha scritto:Ottimo quesito.
Secondo me dipende da quanto ti piace vincere, perchè vincere è divertente, mentre perdere mai!!!

Very Happy
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16811
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da correnelvento il Gio 17 Feb 2011, 08:38

Filippo ha scritto:Se perdo proprio non riesco a divertirmi Wink
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16811
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da correnelvento il Gio 17 Feb 2011, 08:50

Prendo queste due citazioni, di Magm e Filippo...per fare una mia valutazione.

Personalmente, riesco ad annoiarmi a morte anche quando vinco una partita... tutto dipende dalla qualità del mio avversario. Sono uscito spesso dal campo deluso (per aver giocato male) anche dopo una vittoria.

Al contrario, se gioco con un avversario forte, e riesco ad esprimere il mio massimo in campo, esco dal campo soddisfatto, anche se ho perso.

Se si basasse la soddisfazione solo in riferimento alla vittoria o alla sconfitta, il Tennis sarebbe uno sport di milioni di frustrati, a parte il N° 1 del mondo.

E' vero, comunque, che conosco molti giocatori (da Circolo) che giocano SOLO con gente più scarsa per dire che collezionano vittorie...

Personalmente, quando gioco (allenamento e torneo), penso al mio gioco ed ai miei colpi...

Pensare solo all'avversario potrebbe essere fuorviante, in quanto una sua scarsa performance potrebbe trarmi in inganno, facendomi pensare di aver giocato alla grande.

Se ci si concentra sul proprio gioco, CON OBIETTIVITA'... si può di migliorare in modo più veloce.

E ci si può divertire di più. pirat
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16811
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Maurizio il Gio 17 Feb 2011, 09:32

correnelvento ha scritto:
Personalmente, riesco ad annoiarmi a morte anche quando vinco una partita... tutto dipende dalla qualità del mio avversario. Sono uscito spesso dal campo deluso (per aver giocato male) anche dopo una vittoria.


ecco, molti anni fa dissi una cosa del genere ad un mio compagno di squadra, cioè che mi divertivo di più ad uscire sconfitto sapendo di aver giocato davvero bene, che non portare a casa una vittoria con una partitaccia solo perché l'avversario era in cattiva giornata, o magari perché era decisamente più scarso: mi rispose che stavo dicendo una sciocchezza, perché quello che contava era vincere anche giocando male (manco a dirlo era uno che nei tornei le beccava regolarmente e non solo da me). Resta il fatto che le due partite che ricordo con più divertimento sono state quelle in cui in giornata di grazia ho rischiato di battere un seconda: mai giocato meglio e mai divertito di più. Quello che non fa davvero divertire è perdere sapendo che si sarebbe potuto vincere Vincere o divertirsi? 106988
Maurizio
Maurizio

Messaggi : 1639
Data d'iscrizione : 18.01.11
Età : 59
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Filippo il Gio 17 Feb 2011, 12:35

Ciao Corre, bentornato.
Ovviamente quanto ho scritto era per estremizzare il mio pensiero Wink

Quando gioco cerco sempre di dare il meglio in relazione alle mie possibilità, se poi l'avversario è una spanna sopra e vince ma io ho dato il massimo non mi deprimo ma sono soddisfatto comunque, anche se ovviamente avrei preferito vincere Smile cosa che mi spinge a cercare di migliorarmi continuamente.
Filippo
Filippo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 22.12.09
Località : esattamente qui, nel fiviggì

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da correnelvento il Gio 17 Feb 2011, 12:45

Filippo ha scritto:Ciao Corre, bentornato.
Ovviamente quanto ho scritto era per estremizzare il mio pensiero Wink

Quando gioco cerco sempre di dare il meglio in relazione alle mie possibilità, se poi l'avversario è una spanna sopra e vince ma io ho dato il massimo non mi deprimo ma sono soddisfatto comunque, anche se ovviamente avrei preferito vincere Smile cosa che mi spinge a cercare di migliorarmi continuamente.

Ciao, Filippo!

Avevo ovviamente capito il senso della tua affermazione.

Ho preso lo spunto per esternare l'"Hartman pensiero"! Vincere o divertirsi? 786556
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16811
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Satrapo il Ven 18 Feb 2011, 03:19

Vincere o divertirsi.. un dilemma eterno.. ma siamo sicuri che sia poi un dilemma? Ovvero che siano due opzioni incompatibili o che siano proprio due opzioni?

A mio avviso è questione di punti di vista, molto dipende dalla propria formazione tennistica.

Chi ha la fortuna di iniziare da piccolino ed ha l'ulteriore fortuna di poter seguire un percorso di formazione di buon livello che lo metta in condizione di sviluppare le sue capacità al meglio non si porrà mai questa domanda, domanda che invece tutti gli amatori-agonisti si pongono continuamente.

Per un bambino che inizia in tenera età un percorso di formazione tecnica e che dimostrando di avere le capacità necessarie riesce a portarlo a termine arrivando ad essere un tennista di buon livello vincere è considerata una circostanza "normale": non esiste partita che non preveda come naturale evoluzione la vittoria, il che non vuol dire che si vinca sempre o che si consideri ogni sconfitta un fallimento, vuol dire semplicemente che la vittoria non è un valore aggiunto ma il naturale sbocco di una buona performance, ovvero un agonista formato non si dirà ma durante il match "dai, voglio vincere! dai devo vincere!" perchè lo sa da sempre che si scende in campo per vincere, nella sua concezione di match non esistono proprio altre possibilità. Sarebbe come andare al cinema, sedersi in sala e ripetersi "dai dai, voglio vedere il film!": se vai al cinema ci vai per vedere il film è ovvio.

I più capaci tra questi bambini diventeranno tennisti di ottimo livello ed avranno un approccio al match assolutamente naturale, per loro il giocare una partita comprende già il concetto di vittoria o sconfitta, e si impegneranno al massimo per vincere ma nel farlo non avranno la sensazione di fare qualcosa di divertente o frustrante, non si porranno mai la domanda "mi diverto giocando a tutto campo o gioco per vincere anche a costo di impostare una noiosa partita di regolarità?" perchè l'approccio al match di un tennista che ha seguito una formazione completa è globale e non distingue più durante il match la necessità di arrivare ad una vittoria o di evitare una sconfitta come fa l'agonista-amatore che invece inizia a ragionare sull'esito dell'incontro mentre ancora lo sta giocando.

Molti amatori guardando seconda categoria che magari si bastonano da fondo remando 15 su 15 sono portati a domandarsi: ma che divertimento c'è a giocare così? Come ci si può divertire a prendersi a mazzate sulle diagonali per ore senza mai un attacco, una palla corta, un serve and volley? E spesso la risposta a questa domanda è il classico "Mi diverto più io che magari perdo da un buon quarta ma almeno mi diverto provando a giocare bei colpi!!"

Ecco la cosa da comprendere è che in realtà il seconda categoria che blinda lo scambio e rema da fondo non sta rinunciando al suo divertimento evitando giocate stravaganti, ma sta solo giocando il tennis migliore che si possa giocare in quel contesto e nel farlo trae la sua soddisfazione che consiste nel giocare un tennis tecnicamente corretto ed "ordinato" riuscendo così a lottare fino all'ultimo 15 con la leggittima aspettativa di conquistare una vittoria "importante". Se poi la vittoria non dovesse arrivare poco importa, l'agonista vero impara molto prima a perdere che a vincere, ma resterà comunque la grande soddisfazione di aver prodotto una performance solida, ordinata, consistente.. insomma la soddisfazione di aver giocato davvero a Tennis, soddisfazione che supera di gran lunga quella derivante dal singolo vincente disperso in una miriade di errori banali o dalla palla corta vincente a fil di nastro che si perde tra le 15 miseramente fallite o dalla demivolè chiusa alla Edberg che resta l'unico lampo tra decine di passanti incassati senza arrivare nemmeno a sfiorare la palla.

Perciò vincere, divertirsi.. ..o più semplicemente giocare a tennis?
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Filippo il Ven 18 Feb 2011, 11:33

Grande sat
Filippo
Filippo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 22.12.09
Località : esattamente qui, nel fiviggì

Torna in alto Andare in basso

Vincere o divertirsi? Empty Re: Vincere o divertirsi?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum