Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 9 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 9 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Oggi alle 06:15

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Attila17 Ieri alle 18:02

» Una bella intervista a Wilander
Da correnelvento Ieri alle 16:03

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impresa impossibile
Da Riki66 Sab 04 Lug 2020, 08:15

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Il tennis e la voglia di vincere.

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da dropshot II il Lun 04 Apr 2011, 14:18

la sconfitta con il pallettaro è quella che di solito fa uscira la famigerata considerazione sulla voglia di vincere.
a parte il fatto che il pallettaro è una categoria ampia, vincere con questi giocatori vuol dire dominare decentemente la propria tecnica, poter rallentare, non muoverlo se non quando serve, variare il ritmo, fargli saltare i punti di riferimento.

la voglia di vincere in giocatori umani (mc a parte) ha un riflesso maggiore in tutto il lavoro che si fa prima della partita più che nel match.
a me come tutti piace vincere. per portare a casa 8 partite su 10 a livello di quarta cosa devo fare?
- fare fondo
- una paccata di drill sul movimento in campo
- lavorare sulla ricerca della palla correndo in diagonale e non ad angoli retti
- 20 cesti di seconda di servizio ogni 15 gg
- un oretta alla settimana con il maestro per limare almeno i difettucci di dritto
- lavorare su qualche schema di rifugio
- finita la preparazione fisica, almeno 2/3 partite alla settimana di cui una con il lord maximo dei pallettari del circolo, uno che tira di qua certi stracci che sfidano le leggi della fisica

fatto tutto questo, diciamo che le partite che potrei perdere per il delta di grinta tra me e quell'altro sarebbero trascurabili. percentualmente è altamente più probabile perdere perchè di là ho uno che mi domina sulla diagonale, ha migliore schemi, varia di più il gioco, è più regolare. insomma da qualche parte è più forte.

la voglia di fare quello sbattimento la avrei anche, peccato che non ne ho il tempo a meno di imbroccare un 5+1

dropshot II

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 21.02.11

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da Stefano il Lun 04 Apr 2011, 14:30

Forse non mi sono spiegato bene...

La tattica e' una cosa che viene dalla mente, non dalla tecnica. Se avete un gran diritto e l'avversario ha un gran diritto, voi non continuate a giocargli sul diritto, vero? Provate a usare il vostro gran diritto sul suo rovescio, che e' il suo colpo piu' debole.

Se continuate a tirargli sul diritto e quello vi impallina, significa che non siete in grado di leggere la partita e l'avversario. Questo il cesto non ve lo insegna. Nessun maestro ve lo insegna. E ogni giocatore e' diverso. Ecco perche' Murray ha bisogno dello psicologo, mentre Federer e Nadal ne fanno piu' che volentieri a meno in quanto a loro sarebbe inutile.

Ho visto Federer mille volte sotto sul proprio servizio uscire con 2-3 ace consecutivi.

Ricordo le parole di Starace: "Federer e' un amico, ma in campo lo detesto. Ti legge come un libro aperto e si fa trovare al posto giusto prima ancora che voi tiriate il colpo".

Quella e' testa! E non ve la insegna nessuno.

Pensate, nel vostro (nostro) piccolo, a Giovanni/Correnelvento. Tutti coloro che gli giocano contro le prendono di santa ragione. Ma partono perdenti gia' qui sul forum! "Gioco contro Corre e spero di vincere 1 game..."

Ma nooo!!! "Gioco contro Corre e oggi provo a fargli un culo piramidale!". Ecco la mentalita'! Invece di stare a fondocampo a remare (remare contro Giovanni e' come remare contro il muro), si puo' provare a fare qualcosa di diverso, no?

Attaccarlo sui suoi punti deboli, perche' ne ha sicuramente. Se non ne avesse, sarebbe n.1 del mondo!

Ogni partita e' diversa, ogni avversario e' diverso. Sapere cosa fare in una certa situazione che si viene a creare spetta solo a noi. Non ce lo puo' insegnare nessuno. E' questione di mentalita'! Wink
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 57
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da miguel il Lun 04 Apr 2011, 14:41

stefano, se impari a giocare da autodidatta o cominci a giocare col maestro a 20 anni un'ora la settimana sicuramente non avrai il tempo di fare un lavoro su come si gioca una partita ma altrimenti sono tutte cose che un buon maestro deve insegnarti... poi come in tutte le cose c'é chi le recepisce più o meno bene ma questo é un altro discorso.
tu puoi essere il miglior stratega del mondo su un campo da tennis ma se non hai i colpi per concretizzare le tue idee quelle restano tali e non si tramutano in risultati.
ho scritto in altro topic di una sconfitta subita ieri : io sapevo benissimo cosa fare per mettere in difficoltà il mio avversario ma non avevo i colpi per farlo ed il mio avversario aveva tantomeno l'intenzione di lasciarmelo fare.
miguel
miguel

Messaggi : 5477
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da Maurizio il Lun 04 Apr 2011, 14:47

Stefano ha scritto:
Ho visto Federer mille volte sotto sul proprio servizio uscire con 2-3 ace consecutivi.

questa però non la chiamerei tattica
giocare bene i punti importanti: come già l'ebbe a definire qualcuno, quella è classe!
Maurizio
Maurizio

Messaggi : 1639
Data d'iscrizione : 18.01.11
Età : 59
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da Satrapo il Lun 04 Apr 2011, 14:50

miguel ha scritto:stefano, se impari a giocare da autodidatta o cominci a giocare col maestro a 20 anni un'ora la settimana sicuramente non avrai il tempo di fare un lavoro su come si gioca una partita ma altrimenti sono tutte cose che un buon maestro deve insegnarti... poi come in tutte le cose c'é chi le recepisce più o meno bene ma questo é un altro discorso.
tu puoi essere il miglior stratega del mondo su un campo da tennis ma se non hai i colpi per concretizzare le tue idee quelle restano tali e non si tramutano in risultati.
ho scritto in altro topic di una sconfitta subita ieri : io sapevo benissimo cosa fare per mettere in difficoltà il mio avversario ma non avevo i colpi per farlo ed il mio avversario aveva tantomeno l'intenzione di lasciarmelo fare.

Parole sante..
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da miguel il Lun 04 Apr 2011, 14:53

federer vince con starace perché gli é superiore in tutto.
nadal che con il dovuto rispetto é uno starace quattro volte più forte sulla terra invece non gliela fa invece vedere.
miguel
miguel

Messaggi : 5477
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da dropshot II il Lun 04 Apr 2011, 15:04

secondo me stiamo dicendo cose diverse.

il 3d era impostato sulla grinta e sulla voglia di vincere. quello che dici Stefano si riferisce più a tattica ed intelligenza tennistica.

posto che si vede gente che lavora sulla tattica e quasi in tutti gli sport si visionano ore di filmati degli avversari per preparare la partita, comunque la sensibilità del giocatore nel valutare punti di forza e debolezza dell'avversario sicuramente porta a casa dei punti.

prendiamo l'esempio di corre: posso pure partire con un autoarticolato pieno di grinta ma ci faccio poco se a) non capisco dove giocare (tattica e diciamo acume tennistico) b) non ho la tecnica per fare quello che dovrei.
quindi le prendo di santa ragione. percentualmente a cosa attribuisco la colpa? tiro a caso ma direi 65% tecnica (footwork compreso), 34% tattica a capocchia quando in teoria avrei una tecnica da farci partita pari e dil restante 1% lo si potrebbe imputare ad un gap nella grinta o nel killer instinct.

se poi confrontiamo due automi uguali in tutto e per tutto è chiaro che la spunterà quello programmato per sputare quell'anticchia di sange in più

è stato citato feder, che in campo sembra tutto fuorchè grintoso o cattivo. quando ribalta e risale da 0-40 a me sembra molto più focalizzato o concentrato e, dal momento che legge come un libro aperto, mette in pratica scelte intelligenti.

dropshot II

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 21.02.11

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da correnelvento il Lun 04 Apr 2011, 15:15



Intanto citare Corre e Federer uno vicino all'altro è un peccato MORTALE.

Quello che noto è che si tende ad andare fuori tema... e tutti hanno ragione.

Io mi riferisco ai MILIONI di tennisti che, nelle partite di Torneo, giocano PEGGIO e hanno un rendimento INFERIORE.

1.Quante volte avete visto un giocatore (non importa il livello) tirare dritti fluidi e vincenti per un set e mezzo... per poi "bloccarsi" vicino alla vittoria?

2. Quanti giocatori VINCONO REGOLARMENTE in allenamento contro i loro soliti avversari... per poi PERDERE SEMPRE in torneo?

3. Perchè alcuni giocatori, nei primi tornei, hanno le gambe rigide e la nausea dalla tensione ed altri vanno in campo come per bere un caffè... senza nessuna paura?

4. Perchè alcuni giocatori sono terrorizzati dll'idea di fare "brutta figura" davanti al loro pubblico (vi dice nulla il nome Mauresmo) ed altri si ESALTANO?

5. Perchè alcuni giocatori non chiudono un occhio dalla tensione prima di un incontro ed altri dormono come sassi?

6. Perchè alcuni giocatori con colpi ECCEZIONALI (parlano di un certo Palpacelli) sono rimasti dei "B" e non hanno sfondato?

7. Perchè molti giocatori nei punti importanti hanno paura... ed altri giocano meglio?

correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da Maurizio il Lun 04 Apr 2011, 15:32

correnelvento ha scritto:

Intanto citare Corre e Federer uno vicino all'altro è un peccato MORTALE.


che ti sei offeso? Very Happy Very Happy Very Happy
Maurizio
Maurizio

Messaggi : 1639
Data d'iscrizione : 18.01.11
Età : 59
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da dropshot II il Lun 04 Apr 2011, 17:08

correnelvento ha scritto:

Intanto citare Corre e Federer uno vicino all'altro è un peccato MORTALE.

Quello che noto è che si tende ad andare fuori tema... e tutti hanno ragione.

Io mi riferisco ai MILIONI di tennisti che, nelle partite di Torneo, giocano PEGGIO e hanno un rendimento INFERIORE.

1.Quante volte avete visto un giocatore (non importa il livello) tirare dritti fluidi e vincenti per un set e mezzo... per poi "bloccarsi" vicino alla vittoria?

2. Quanti giocatori VINCONO REGOLARMENTE in allenamento contro i loro soliti avversari... per poi PERDERE SEMPRE in torneo?

3. Perchè alcuni giocatori, nei primi tornei, hanno le gambe rigide e la nausea dalla tensione ed altri vanno in campo come per bere un caffè... senza nessuna paura?

4. Perchè alcuni giocatori sono terrorizzati dll'idea di fare "brutta figura" davanti al loro pubblico (vi dice nulla il nome Mauresmo) ed altri si ESALTANO?

5. Perchè alcuni giocatori non chiudono un occhio dalla tensione prima di un incontro ed altri dormono come sassi?

6. Perchè alcuni giocatori con colpi ECCEZIONALI (parlano di un certo Palpacelli) sono rimasti dei "B" e non hanno sfondato?

7. Perchè molti giocatori nei punti importanti hanno paura... ed altri giocano meglio?


in questo argomento si può dire veramente di tutto. nella casistica che hai elencato rientrano gestione delle emozioni, problemi comportamentali, sfiga, genetica ecc ecc

è pieno di gente cui senti dire: nella vita gestisco problemi^n ed in campo sul 15 e 30 a momenti piango come un bimbo di 4 anni. è una questione di grinta e voglia di vincere o piuttosto sul campo da tennis mancano gli strumenti che sono disponibili nella gestione di tutte le altre difficoltà o problematiche lavorative o familiari che siano?

il tizio che deve progettare un ponte ha alle spalle studi ed esperienze che lo rendono sicuro di quello che fa. ha quindi gli strumenti e le spalle larghe per gestire la difficoltà e focalizzare tutto sulla gestione del problema.
in campo se so che quando tiro un dritto ho il 50% di possibilità di tirarlo dentro, come faccio ad essere sicuro quando mi trovo sul 15-30 4-5 al terzo? mi mancano strumenti e sicurezze per gestire quella situazione. da lì si demolisce il giocatore.

l'avversario ostico è quello che ti costringe ad allontanarti dalle tue sicurezze per portarti nel campo minato e farti pensare 30 secondi ogni palla che tiri. se perdi gli automatismi e sei costretto a giocare come non sai aumentando i rischi sei fregato.

in questo senso il cesto fa bene, perchè fa acquisire sicurezza e se SO che sono in grado di tirare 10 dritti in campo potrò gestire meglio 15-30 4-5 al terzo.

i pro poi sono una categoria a parte. non è raro che la vita che hanno fatto per essere lì abbia portato qualche altra grana fuori dal campo. i "padri padroni", la graf con il padre, la mamma di murray. un pro che va dallo psicologo non è necessariamente per questioni tennistiche.

dropshot II

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 21.02.11

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da veterano il Mar 05 Apr 2011, 22:22

Bueno visto che siamo in argomento mi piacerebbe aggiungere una cosetta......visto l'ultima finale di Miami quanto secondo voi e contato il fattore mentale e quanto invece il fattore fisico........visto che ormai da anni tutti ci rifilano la solfa che Nadal mentalmente e il piu forte in questo caso e stato battuto da un rivale che notoriamente non e' che sia proprio un mostro dal lato mentale,fino a pochi mesi fa era un buon giocatore con molte potenzialita' ma ninete di piu'............bene adesso sembra un estraterrestre messo li a distruggere il muro Nadal,(mentale e fisico)......................recupero mentale o ha vinto perche ' stava meglio fisicamente ??????
veterano
veterano

Messaggi : 912
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da cristiano75 il Mar 05 Apr 2011, 22:39

veterano ha scritto:Bueno visto che siamo in argomento mi piacerebbe aggiungere una cosetta......visto l'ultima finale di Miami quanto secondo voi e contato il fattore mentale e quanto invece il fattore fisico........visto che ormai da anni tutti ci rifilano la solfa che Nadal mentalmente e il piu forte in questo caso e stato battuto da un rivale che notoriamente non e' che sia proprio un mostro dal lato mentale,fino a pochi mesi fa era un buon giocatore con molte potenzialita' ma ninete di piu'............bene adesso sembra un estraterrestre messo li a distruggere il muro Nadal,(mentale e fisico)......................recupero mentale o ha vinto perche ' stava meglio fisicamente ??????

Nn rispondo alla tua domanda... xchè nn ho visto la finale...

Volevo solo dire che... nadal quando aveva perso quei 4/5 kg... stranamente la sua forza mentale nn c'era più!
Cosa volgio dire, che la forza mentale è legata alla lucidità, e questa è legata alla tua resistenza al tuo fisico!
Almeno, così credo!
cristiano75
cristiano75

Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 01.02.10

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da stetennis il Mar 05 Apr 2011, 23:17

correnelvento ha scritto:

[b][size=18]

Quello che noto è che si tende ad andare fuori tema... e tutti hanno ragione.

Io mi riferisco ai MILIONI di tennisti che, nelle partite di Torneo, giocano PEGGIO e hanno un rendimento INFERIORE.

1.Quante volte avete visto un giocatore (non importa il livello) tirare dritti fluidi e vincenti per un set e mezzo... per poi "bloccarsi" vicino alla vittoria?

2. Quanti giocatori VINCONO REGOLARMENTE in allenamento contro i loro soliti avversari... per poi PERDERE SEMPRE in torneo?

3. Perchè alcuni giocatori, nei primi tornei, hanno le gambe rigide e la nausea dalla tensione ed altri vanno in campo come per bere un caffè... senza nessuna paura?

4. Perchè alcuni giocatori sono terrorizzati dll'idea di fare "brutta figura" davanti al loro pubblico (vi dice nulla il nome Mauresmo) ed altri si ESALTANO?

5. Perchè alcuni giocatori non chiudono un occhio dalla tensione prima di un incontro ed altri dormono come sassi?

6. Perchè alcuni giocatori con colpi ECCEZIONALI (parlano di un certo Palpacelli) sono rimasti dei "B" e non hanno sfondato?

7. Perchè molti giocatori nei punti importanti hanno paura... ed altri giocano meglio?


Giovanni,

concordo. Tutti hanno ragione quando parlano della importanza assoluta che riveste la tecnica ma non è questo il punto del discorso.

La questione da te sollevata è psicologica e ahimè io potrei essere preso come esempio da non imitare. In partita ogni circostanza è un pretesto per autostressarmi. Se sono 40-0 inizio a ripetermi "non posso sbagliare" e sbaglio subito. Se sono 0-40 idem. Dopo i primi game ho quasi i crampi alle gambe. Vado in debito di ossigeno perchè interi scambi li faccio in apnea. Per non parlare del braccio, completamente legato. L'ultima partita giocata, un doppio, ho giocato benissimo il primo game. Al cambio campo ho iniziato con la solita tiritera "Devo giocare mantenendo lo standard del primo" E l'intera partita ho giocato da schifo.

La mente conta tantissimo. Fate il paragone della tecnica con le gambe. Perchè le gambe in torneo diventano legnose immediatamente e in partita con amici posso giocare 2 ore senza fatica? Stessa cosa la tecnica. Puoi provare il diritto tante volte con il braccio decontratto ma se sei teso perdi l'automatismo. Certo la tecnica entra in gioco indirettamente perchè contribuisce a diminuire l'insicurezza. Ma non basta.
stetennis
stetennis

Messaggi : 497
Data d'iscrizione : 29.07.10

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da cristiano75 il Mar 05 Apr 2011, 23:34

stetennis ha scritto:

Giovanni,

concordo. Tutti hanno ragione quando parlano della importanza assoluta che riveste la tecnica ma non è questo il punto del discorso.

La questione da te sollevata è psicologica e ahimè io potrei essere preso come esempio da non imitare. In partita ogni circostanza è un pretesto per autostressarmi. Se sono 40-0 inizio a ripetermi "non posso sbagliare" e sbaglio subito. Se sono 0-40 idem. Dopo i primi game ho quasi i crampi alle gambe. Vado in debito di ossigeno perchè interi scambi li faccio in apnea. Per non parlare del braccio, completamente legato. L'ultima partita giocata, un doppio, ho giocato benissimo il primo game. Al cambio campo ho iniziato con la solita tiritera "Devo giocare mantenendo lo standard del primo" E l'intera partita ho giocato da schifo.

La mente conta tantissimo. Fate il paragone della tecnica con le gambe. Perchè le gambe in torneo diventano legnose immediatamente e in partita con amici posso giocare 2 ore senza fatica? Stessa cosa la tecnica. Puoi provare il diritto tante volte con il braccio decontratto ma se sei teso perdi l'automatismo. Certo la tecnica entra in gioco indirettamente perchè contribuisce a diminuire l'insicurezza. Ma non basta.

Nn dovresti mai pensare in negatico... "nn devo sbagliare" bensì "devo buttarla di la"

Poi su tutto il resto, magari sei alle prime armi,, e giocare partite "importanti" ti emoziona... e quindi nn giochi rilassato. Con 1pò d'esperienza il tutto potrebbe cambiare.
cristiano75
cristiano75

Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 01.02.10

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da oedem il Mer 06 Apr 2011, 08:29

stetennis ha scritto:Giovanni,

concordo. Tutti hanno ragione quando parlano della importanza assoluta che riveste la tecnica ma non è questo il punto del discorso.

La questione da te sollevata è psicologica e ahimè io potrei essere preso come esempio da non imitare. In partita ogni circostanza è un pretesto per autostressarmi. Se sono 40-0 inizio a ripetermi "non posso sbagliare" e sbaglio subito. Se sono 0-40 idem. Dopo i primi game ho quasi i crampi alle gambe. Vado in debito di ossigeno perchè interi scambi li faccio in apnea. Per non parlare del braccio, completamente legato. L'ultima partita giocata, un doppio, ho giocato benissimo il primo game. Al cambio campo ho iniziato con la solita tiritera "Devo giocare mantenendo lo standard del primo" E l'intera partita ho giocato da schifo.

La mente conta tantissimo. Fate il paragone della tecnica con le gambe. Perchè le gambe in torneo diventano legnose immediatamente e in partita con amici posso giocare 2 ore senza fatica? Stessa cosa la tecnica. Puoi provare il diritto tante volte con il braccio decontratto ma se sei teso perdi l'automatismo. Certo la tecnica entra in gioco indirettamente perchè contribuisce a diminuire l'insicurezza. Ma non basta.
Fai una semplice prova che a me è servita tanto: mentre giochi, resta concentrato.

Non pensare a nient'altro che guardare la palla e stare basso ed a steppare
Questa è per me il fattore mentale che può incidere: avere la capacità di concentrarsi sempre isolandosi da tutto il resto.
Non pensare se giocare lungolinea/incrociato/palla corta etc perché queste cose le devi saper già fare in automatico, il braccio parte che deve avere già meccanizzato il movimento in maniera tale che nulla potrà cambiarlo.

Nel momento in cui inizia a pensare "faccio questo, non fare così, etc" ti distrai ed abbassi il tuo livello di concentrazione incappando in errori.

Ripeto, a me ciò è servito molto ed ho avuto ottime sorprese finché ho retto fisicamente dopo di che son tornato lo scarso che ero prima Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 786556
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da mosgio il Mer 06 Apr 2011, 09:39

veterano ha scritto:Bueno visto che siamo in argomento mi piacerebbe aggiungere una cosetta......visto l'ultima finale di Miami quanto secondo voi e contato il fattore mentale e quanto invece il fattore fisico........visto che ormai da anni tutti ci rifilano la solfa che Nadal mentalmente e il piu forte in questo caso e stato battuto da un rivale che notoriamente non e' che sia proprio un mostro dal lato mentale,fino a pochi mesi fa era un buon giocatore con molte potenzialita' ma ninete di piu'............bene adesso sembra un estraterrestre messo li a distruggere il muro Nadal,(mentale e fisico)......................recupero mentale o ha vinto perche ' stava meglio fisicamente ??????

Nole oltre che a stare bene fisicamente è un giocatore in fiducia pazzesca, gioca con la convinzione che può battere chiunque e questo è fondamentale.
Nadal probabilmente, essendo anche lui un essere umano, ha pagato mentalmente un pizzico di insicurezza in più rispetto a Djoko, commettendo qualche errore di troppo (non dimentichiamo che ha fatto sei o sette doppi falli, mentre Nole nessuno) che gli è costata la partita.
Bisogna credere in sè stessi sempre, bisogna sempre avere fiducia in sè e nel proprio gioco. Anche quando si è sotto 6-0 5-0 bisogna pensare di avere comunque una chance per portare a casa il match.
Chiaro che le vittorie aiutano a darti maggiore consapevolezza dei tuoi mezzi e delle tue capacità, dopodiche diventa tutto più facile.

mosgio

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 29.03.10

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da stetennis il Gio 07 Apr 2011, 20:26

oedem ha scritto:
Fai una semplice prova che a me è servita tanto: mentre giochi, resta concentrato.

Non pensare a nient'altro che guardare la palla e stare basso ed a steppare
Questa è per me il fattore mentale che può incidere: avere la capacità di concentrarsi sempre isolandosi da tutto il resto.
Non pensare se giocare lungolinea/incrociato/palla corta etc perché queste cose le devi saper già fare in automatico, il braccio parte che deve avere già meccanizzato il movimento in maniera tale che nulla potrà cambiarlo.

Nel momento in cui inizia a pensare "faccio questo, non fare così, etc" ti distrai ed abbassi il tuo livello di concentrazione incappando in errori.

Ripeto, a me ciò è servito molto ed ho avuto ottime sorprese finché ho retto fisicamente dopo di che son tornato lo scarso che ero prima Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 786556

Grazie Oedem. Ci ho provato e ho giocato molto meglio. Dopo un pò
però la concentrazione è diminuita e poi è andata a "corrente alternata".
Comunque per i primi 4 game ha funzionato bene. Ho notato che quando le cose vanno bene poi mi frega l'ansia a prestazione. Cioè inizio a preoccuparmi di non riuscire a tenere quello standard e così la concentrazione se ne va.

Pensa che dopo continuavo a ripetermi le 3 cose da fare
stetennis
stetennis

Messaggi : 497
Data d'iscrizione : 29.07.10

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da oedem il Gio 07 Apr 2011, 20:33

guarda che è difficile mantenere la concentrazione a lungo: questo è un fattore da allenare ed è anche influenzato dalla condizione atletica.

più ti stancherai e più difficoltà avrai a mantenere alta la concnetrazione, e così calerai anche con la testa e tornerai a commettere i soliti errori e fare i soliti pensieri.

oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da stetennis il Mer 20 Apr 2011, 08:14

... A proposito di concentrazione.

Qualche giorno fa secondo torneo dove ho incontrato al primo turno lo stesso giocatore che avevo incontrato al torneo precedente, indubbiamente più forte.
Entro già convinto di perdere. Nel primo set 1-1 batte lui, gioco bene, senza pensare e seguendo i consigli di oedem: 0-40 per me. Mi preparo a ricevere e inizio a ripetermi "Hai giocato molto bene questo game, per vincere dovresti giocare così tutta la partita: non ce la puoi fare!". Mi sono trovato 40-40 in un attimo e ho perso il game. Non ho pensato ad altro durante il resto della partita
Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 961853 e ho giocato malissimo. Inutile dire che ho perso, ma quello è il minimo.
stetennis
stetennis

Messaggi : 497
Data d'iscrizione : 29.07.10

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da oedem il Mer 20 Apr 2011, 09:50

almeno sono risultato utile per 3 punti Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 786556

non è facile restare sempre concentrati, anche su questo c'è bisogno di allenamento, abituarsi a farlo e riuscire a prolungare tale stato
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da Satrapo il Mer 20 Apr 2011, 13:20

stetennis ha scritto:... A proposito di concentrazione.

Qualche giorno fa secondo torneo dove ho incontrato al primo turno lo stesso giocatore che avevo incontrato al torneo precedente, indubbiamente più forte.
Entro già convinto di perdere. Nel primo set 1-1 batte lui, gioco bene, senza pensare e seguendo i consigli di oedem: 0-40 per me. Mi preparo a ricevere e inizio a ripetermi "Hai giocato molto bene questo game, per vincere dovresti giocare così tutta la partita: non ce la puoi fare!". Mi sono trovato 40-40 in un attimo e ho perso il game. Non ho pensato ad altro durante il resto della partita
Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 961853 e ho giocato malissimo. Inutile dire che ho perso, ma quello è il minimo.

A parte che entrare in campo pensando di seguire i consigli di Oedem è sbagliato come concetto.. Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 786556 direi che il problema qui non sia di concentrazione ma di approccio alla partita.

Aspettate 4-5 game prima di fare un bilancio di cosa sta funzionando e cosa no, di come state giocando voi e come sta giocando l'avversario e date sempre la priorità alle cose che non funzionano poichè il 90% dei match si perde a causa di errori evitabili.

1 pari 0-40 nell'ottica di una partita è davvero poco sia per dirsi sto giocando bene, sia per dirsi sto giocando male.

Dovete essere prima di tutto meno "impressionabili" e giocare come sapete giocare senza iniziare a mettere su ragionamenti statistico-strategici-prisologici dopo 5-6 punti giocati. Altrimenti rischiate di incorrere nell'errore tipico di chi nel primo game di battuta non mette nemmeno una prima e dice incredibile, oggi ho lo 0% di prime in campo e decide di servire solo seconde per il resto del match! Già se dopo 4 turni di servizio non ho messo nessuna prima allora il discorso cambia..
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da stetennis il Mer 20 Apr 2011, 17:11

Grazie Satrapo,

cercherò di applicare per filo e per segno i tuoi suggerimenti.

L'unica cosa che posso dirti è che la valutazione prematura basata sul 0-40
la dice lunga sulla mia bassissima autostima. Ero troppo sorpreso per poterci credere!

stetennis
stetennis

Messaggi : 497
Data d'iscrizione : 29.07.10

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da marco61 il Mer 20 Apr 2011, 17:17

Tennisti di basso livello di tutto il mondo, date retta a me!
In torneo, se ci riuscite, portatevi sul 3/0, poi cominciate a giocare.
Sarà l'altro a cominciare a sbraitare e ad automaledirsi.
Nello stesso tempo voi sarete nella condizione migliore per continuare il match: sereni e rilassati e con l'avversario nella m....onnezza.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10985
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da stetennis il Mer 20 Apr 2011, 17:20

Arrivarci al 3/0! Magari!

La prima volta che ho vinto un set in torneo (7-5) mi sono sentito così soddisfatto ... che ho perso il secondo 6-0 e poi la partita!

stetennis
stetennis

Messaggi : 497
Data d'iscrizione : 29.07.10

Torna in alto Andare in basso

Il tennis e la voglia di vincere. - Pagina 4 Empty Re: Il tennis e la voglia di vincere.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum