Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 9 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 9 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Oggi alle 16:32

» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da franzx Oggi alle 16:28

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Attila17 Ieri alle 18:02

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impresa impossibile
Da Riki66 Sab 04 Lug 2020, 08:15

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Stefano il Mar 26 Apr 2011, 14:00

Hmmm Ste...bella domanda...

Esempio: se con il tuo diritto colpisci in diagonale sul diritto dell'avversario e segui a rete, ti esponi ad un passante in lungolinea (se stai in mezzo) o ad un passante incrociato in contropiede se ti sposti velocemente a coprire il tuo rovescio.

Se invece attacchi in lungolinea e segui a rete, chiudi meglio gli angoli a disposizione del tuo avversario il quale dovra' tirare un "SIGNOR" passante. Che non e' un colpo facilissimo.

Stiamo ovviamente parlando di giocatori ad un livello basso. Un seconda categoria probabilmente sarebbe in grado di passarti anche di rovescio lungolinea. Ma a livello di quarta, non credo che ce ne siano molti in grado di farlo.

Personalmente, tendo sempre ad attaccare di rovescio sul diritto dell'avversario. In quel modo, lui sara' pressoche' obbligato a tentare un passante incrociato che puo' diventare preda della mia volee' di diritto. Oppure ad alzare un pallonetto, che non e' un colpo assolutamente facile da eseguire.

Magari e' tutto "tennisticamente" sbagliato (mi aspetto un cazziatone solenne da Satrapo!) ma a me funziona abbastanza bene...Wink
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 57
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da stetennis il Mar 26 Apr 2011, 14:15

OK.

Io cerco sempre di attaccare lungolinea se decido di scendere perchè altrimenti mi sento scoperto.

Eccezioni.

1) Sul lato del mio rovescio, dentro il campo, colpisco di diritto ad uscire,
praticamente incrociato, e il mio avversario è in ritardo (altrimenti sono dolori, specie coi manicini).

2) Se il mio avversario è avanti, palla profonda in back. Il back lo uso perchè mi dà tempo di arrivare. Se lui è avanti, la profondità lo costringe a indietreggiare e non essere ben piazzato (ovviamente parlo di 4 scarsi come me).

3) Il back lo uso anche centrale, addosso sul suo rovescio. Quasi mai sanno angolare e o giocano pallonetto o lasparano a rete. sempre quelli scarsoni come me


Ora che ci penso abbiamo descritto come arriviamo alla rete, ma non come la copriamo. Vuoi vedere che alla fine è la stessa cosa (a Satrapo l'ultima parola).

Smile
stetennis
stetennis

Messaggi : 497
Data d'iscrizione : 29.07.10

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Satrapo il Mar 26 Apr 2011, 14:22

Attenzione post ad alto contenuto tecnico ma con un moderato tasso ironico, chi si offende verrà bannato!! lol!

Un grande Maestro che non cito per rispetto alla sua memoria avrebbe detto guardandovi giocare l'uno contro l'altro: "oggi non vince nessuno!!" vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 786556 (E lo avrebbe detto davvero, ma io lo sto solo citandolo quindi in caso prendetevela con lui!)

Battute a parte, mi rendo conto che lo scopo dell'utente medio di questo forum sia divertirsi, e tirare lungolinea, andare a rete, fare volè, smorzate etc etc è molto più divertente che blindare lo scambio rischiando zero ed aspettare che ci siano davvero condizioni favorevoli per fare qualcosa di tutto ciò. Certo tirando di tutto ed ovunque si rischia di mettere in piedi uno spettacolo degno del circo Orfei, ma il divertimento è assicurato.. Ah dimenticavo, il divertimento è assicurato ammesso che perdere non vi guasti l'umore, perchè più cose rischiose farete in campo e più spesso perderete il match, fino ad arrivare al postulato di Roche-Rosewall:

"Quando il grado di rischio assunto tende ad infinito, si perde anche giocando da soli"

Chiarito una volta per tutte grazie anche agli interventi di Antaniserse e del buon Oedem come sia sempre e comunque meglio incrociare quando non ci sono condizioni realmente favorevoli per fare dell'altro, direi che tendenzialmente le condizioni realmente favorevoli per andare a rete non ci siano quasi mai, perchè se è vero che il passante medio del giocatore quarta-nc è piuttosto traballante, è altresì vero che la volè media della categoria è ORRENDA. E dicendo ORRENDA sono stato ottimista.

La nostra volè ci sembra migliore dei colpi da fondo solo perchè essendo un colpo tecnicamente difficile l'errore viene meglio accettato, velocemente metabolizzato e dimenticato. In sostanza a rete si vedono cose più terrificanti che da fondo ma si tende a valutarle come meno gravi per la situazione di gioco in cui si verificano. Se uno cade camminando sul filo si tende ad essere più benevoli di quando la stessa persona cade camminando sul marciapiede, ma purtroppo quando si cade sempre un punto si perde, quindi il buon senso suggerirebbe che se non so tenermi in piedi camminando sul marciapiede è molto improbabile che possa ottenere risultati migliori camminando su un filo.

Quindi prima di dire ad un allievo quando attaccare e come farlo mi preoccupo di valutare la sua capacità di giocare a rete, e di solito questo è sufficiente per consigliargli di restare a fondo fin quando non avrà una volè decente. E deve iniziare come tutti il suo percorso tennistico giocando principalmente da fondo perchè lo scambio inizia sempre da fondo e se non si è in grado di palleggiare in maniera umana da fondo a rete non ci si arriva proprio: per pensare di costruire un buon gioco di volo la prima cosa da fare è MIGLIORARE IL CONTROLLO DEI COLPI DA FONDO! (altro piccolo problemino che i kamikaze di quarta non considerano arrivando a dire vado a rete perchè da fondo sono una pippa, come se a rete ci si arrivasse col teletrasporto! Amici ricordatevi che tutti gli scambi iniziano sempre da fondo eh!!)

Purtroppo però a fondo campo si fatica e spesso specie agli inizi si perde lo stesso; a rete si perde comunque ma almeno si fatica di meno, è l'uomo si sa per indole rifugge la fatica ed il dolore. L'uomo, forte di milioni di anni di evoluzione ragiona così': meglio perdere rapidamente 60 61 che perdere sempre 60 61 ma correndo tantissimo.

Ma entrate nell'ottica che il tennista in realtà è un essere mitologico non più uomo dai tempi in cui Clerici frequentava l'asilo, quindi tutti i discorsi evoluzionistici non riguardano minimamente il Tennista il quale non ha nulla di umano dal punto di vista psico-intellettuale, basta farsi un giro nei circoli e annotare i comportamenti insensati che si vedono per convincersene: siamo Tennisti, su di noi l'evoluzione della specie non ha minimamente funzionato, se incontrassimo un uomo delle caverne la prima cosa che gli diremmo è: "facciamo 2 su 3, il primo doppio fallo si ripete, servo io." E dopo ci vanteremmo per settimane della vittoria dicendo che era un avversario comunque molto ostico perchè fisicamente incredibilmente resistente.

Il credo masochista del Tennista è il famigerato "palla in campo e pedalare", e in lui si erge a verità morale la "voglia ed il dovere di faticare tantissimo anche solo per un misero 15" con la spesso vana speranza di raggiungere la più sublime delle ricompense, ovvero vincere la partitella con l'amico spaccone che ci tartassa sul forum come in sala sociale. (Frank quanto sei disposto ad investire in un progetto che potrebbe portarti a segare Corre al terzo con una Artengo stock, solo per la gioia di postare sul Forum il risultato? Con cifre a 3 zeri se ne può parlare!! lol! )

E allora ecco che il Tennista nc impara sulla sua pelle a riconoscere le situazioni davvero favorevoli per andare a rete: quando ha vinto e gentilmente è pronto a stringere la mano all'avversario.

Tornando alla domanda di stetennis la risposta è che nessuno ti può dare indicazioni su come coprire la rete senza aver visto i tuoi colpi da fondo (per capire in che situazione di vantaggio potresti ragionevolmente arrivare a rete e quali opzioni di piazzamento per l'approccio saresti in grado di controllare) e senza aver visto come giochi le volè per capire davvero, copertura della rete a parte, cosa sei in grado di fare colpendo una palla al volo.

Posta un tuo video in cui palleggi da fondo ed uno in cui giochi al volo sempre palleggiando con l'uomo a fondo (come quando ci si scalda la volè prima di un match).

Sia da fondo che al volo NON mi interessano chiusure, colpi forzati etc. etc. voglio vederti tenere la palla in gioco per molti scambi di fila. Riguardo alla volè se sai tenere un palleggio rete fondo giocando una volè controllata centrale e profonda in modo che il tuo patner possa rigiocarla comodamente paleggiando con te a lungo allora sei in grado anche di sbranare qualsiasi passante di quarta senza problemi. Già se in palleggio la tua volè inizia a finire corta, lunga, a destra, a sinistra allora i problemi di come attaccare e coprire la rete sono decisamente prematuri.
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Stefano il Mar 26 Apr 2011, 14:38

Satrapo ha scritto:
Chiarito una volta per tutte grazie anche agli interventi di Antaniserse e del buon Oedem come sia sempre e comunque meglio incrociare quando non ci sono condizioni realmente favorevoli per fare dell'altro, direi che tendenzialmente le condizioni realmente favorevoli per andare a rete non ci siano quasi mai, perchè se è vero che il passante medio del giocatore quarta-nc è piuttosto traballante, è altresì vero che la volè media della categoria è ORRENDA. E dicendo ORRENDA sono stato ottimista.


Sat, ottimo intervento come sempre!

Una domanda mi viene istintiva: se i passanti a livello di quarta sono pietosi e le volee' sono un disastro, stai per caso suggerendo che la tattica migliore sia una bella palla corta che obblighi l'avversario a venire avanti, per poi obbligarlo a giocare una volee' che sbagliera' di sicuro? vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 786556
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 57
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da oedem il Mar 26 Apr 2011, 14:43

Sat....perché non fai un libro sul tennis? i tuoi lenzuoli con inserti satirici.....già mi "scompiscio" all'idea!

Very Happy
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da oedem il Mar 26 Apr 2011, 14:45

Stefano ha scritto:Sat, ottimo intervento come sempre!

Una domanda mi viene istintiva: se i passanti a livello di quarta sono pietosi e le volee' sono un disastro, stai per caso suggerendo che la tattica migliore sia una bella palla corta che obblighi l'avversario a venire avanti, per poi obbligarlo a giocare una volee' che sbagliera' di sicuro? vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 786556
La so la so la so la so la so!

conosco la risposta che ti darà satrapo in estrema sintesi: "il momento giusto per fare la palla corta è mai"
questo perché la palla corta non è così agevole come esecuzione e comporta rischi.
o la si fa bene o si è perso il punto, vuoi perché vada a rete, vuoi perché esce una palla facilmente attaccabile....anche per uno scarsone vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 786556

dico bene maestro?
(vediamo se così mi scrocco un altro ringraziamento lol!)
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Satrapo il Mar 26 Apr 2011, 14:47

Stefano ha scritto:
Satrapo ha scritto:
Chiarito una volta per tutte grazie anche agli interventi di Antaniserse e del buon Oedem come sia sempre e comunque meglio incrociare quando non ci sono condizioni realmente favorevoli per fare dell'altro, direi che tendenzialmente le condizioni realmente favorevoli per andare a rete non ci siano quasi mai, perchè se è vero che il passante medio del giocatore quarta-nc è piuttosto traballante, è altresì vero che la volè media della categoria è ORRENDA. E dicendo ORRENDA sono stato ottimista.


Sat, ottimo intervento come sempre!

Una domanda mi viene istintiva: se i passanti a livello di quarta sono pietosi e le volee' sono un disastro, stai per caso suggerendo che la tattica migliore sia una bella palla corta che obblighi l'avversario a venire avanti, per poi obbligarlo a giocare una volee' che sbagliera' di sicuro? vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 786556

Certo!!!! Tenendo però sempre a mente che come dice Oedem (ormai cito direttamente lui per citare me stesso, tanto è uguale!!): il momento giusto per fare la palla corta è MAI. lol!

Ho un cugino scarso (tutti abbiamo una pecora nere in famiglia!!) che dice solo una cosa giusta parlando di tennis: e se sapessi fare la palla corta mica sarei NC!! (Che poi è 4.4 e passa tutto il tempo a ricordare a tutti i suoi amici che lui è diventato 4.4 giocando solo 4 partite in tutto il 2010 di cui una persa per colpa del vento, vabè una storia tristissima che vi risparmio..)
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Stefano il Mar 26 Apr 2011, 14:47

OK...messaggio ricevuto...

Io gioco solo serve and volley, anche su terra. Vado a rete ogni volta che ne ho l'occasione (cioe' sempre!). Se non ho l'occasione, me la creo.

Gioco palle corte in continuazione.

Devo buttare le racchette e comprarmi delle scarpe da calcio? lol!
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 57
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da stetennis il Mar 26 Apr 2011, 14:49

Satrapo,

GRAZIE per la pazienza e la disponibilità. E' un piacere leggerti e anche uno spasso ("oggi non vince nessuno", postulato di Roche-Rosewall, ...) Very Happy Very Happy Very Happy .

Mi ci ritrovo in tutta la descrizione e soprattutto in due cose che hai detto (e alle quali non avevo mai pensato):

1) "La nostra volè ci sembra migliore dei colpi da fondo solo perchè essendo un colpo tecnicamente difficile l'errore viene meglio accettato, velocemente metabolizzato e dimenticato".

2) "Purtroppo però a fondo campo si fatica e spesso specie agli inizi si perde lo stesso; a rete si perde comunque ma almeno si fatica di meno, è l'uomo si sa per indole rifugge la fatica ed il dolore".


Comunque mi armo di telecamera e posterò il video anche se devo dirti che ho sempre cercato di evitarlo. E sai perchè? Per non demoralizzarmi nel vedermi giocare !!! Smile



stetennis
stetennis

Messaggi : 497
Data d'iscrizione : 29.07.10

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Satrapo il Mar 26 Apr 2011, 14:51

Stefano ha scritto:OK...messaggio ricevuto...

Io gioco solo serve and volley, anche su terra. Vado a rete ogni volta che ne ho l'occasione (cioe' sempre!). Se non ho l'occasione, me la creo.

Gioco palle corte in continuazione.

Devo buttare le racchette e comprarmi delle scarpe da calcio? lol!

Ma no, ma scherzi DEVI CONTINUARE COSI', sei una miniera di punti e secondo me in Italia troveresti gente disposta a pagarti le iscrizioni ai tornei nella speranza di incontrarti!! vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 786556 (Ste si scherza è, siamo tra amici..)
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da oedem il Mar 26 Apr 2011, 14:53

Satrapo ha scritto:
Stefano ha scritto:OK...messaggio ricevuto...

Io gioco solo serve and volley, anche su terra. Vado a rete ogni volta che ne ho l'occasione (cioe' sempre!). Se non ho l'occasione, me la creo.

Gioco palle corte in continuazione.

Devo buttare le racchette e comprarmi delle scarpe da calcio? lol!

Ma no, ma scherzi DEVI CONTINUARE COSI', sei una miniera di punti e secondo me in Italia troveresti gente disposta a pagarti le iscrizioni ai tornei nella speranza di incontrarti!! vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 786556 (Ste si scherza è, siamo tra amici..)
Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

lol! lol! lol! lol! lol! lol! lol! lol! lol! lol!
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Satrapo il Mar 26 Apr 2011, 14:56

stetennis ha scritto:Comunque mi armo di telecamera e posterò il video anche se devo dirti che ho sempre cercato di evitarlo. E sai perchè? Per non demoralizzarmi nel vedermi giocare !!! Smile

Tornando seri, il video è duro anche per i seconda categoria perchè è impietoso con tutti ma non deve demoralizzare anzi è l'unico modo che abbiamo per avere una idea di base su quello che siamo davvero in grado di fare. E anche se non è minimamente paragonabile ad una osservazione fatta dal vivo è sicuramente molto utile per tentare di dare qualche consiglio mirato "ad personam" altrimenti ci si deve per forza limitare a consigli generali che pur se sempre validi in qualche rara occasione possono essere inadatti alla realtà del giocatore che chiede consiglio.

Metti ad esempio che nel tuo video si evidenzi una volè davvero buona allora si potrebbe fare qualche piccola concessione ad un gioco più offensivo, sempre valutando i colpi da fondo per capire come sei in grado di approcciare la rete.

Il modo migliore per chiedere consigli è postare un proprio video senza vergognarsi perchè tutti qui abbiamo molto da imparare, non ci sono campioni ma solo appassionati di tennis.
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Stefano il Mar 26 Apr 2011, 15:01

Very Happy Very Happy Very Happy

Se torno in Italia e decido di giocare qualche torneo, mi presentero' in forma smagliante! Wink
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 57
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Panacef il Mar 26 Apr 2011, 15:02

Forse, visto il livello non dovrei nemmeno parlare, ma se un NC gioca solo per buttarla di là sono sicuro pure io che vincerà più partite al torneo del circolo, ma personalmente preferisco perdere ed essere ricordato per quella stop-volley "da pro" o per quei dritti anomali e vincenti e non per i km fatti da spazzavetri che semplicemente "la butta di là".
Non prendiamoci troppo sul serio, certe speculazioni tattiche le lascerei a chi col tennis ci deve campare!
naturalmente
IMHO
Wink
Panacef
Panacef

Messaggi : 244
Data d'iscrizione : 18.11.10
Età : 56
Località : Castellarano (RE)

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Stefano il Mar 26 Apr 2011, 15:05

Io ci campo con il tennis!

Ma come dico sempre, per chi ama il tennis come me esistono solo 2 possibilita': diventare un ottimo tennista o diventare un ottimo incordatore.

E' stata una scelta forzata, nel primo caso non avevo speranze... vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 786556
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 57
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Ospite il Mar 26 Apr 2011, 15:12

Il problema, caro Panacef, è che al circolo non veniamo ricordati come quelli che al torneo sociale hanno giocato il passante in corsa lungolinea di rovescio, ma come quelli che hanno perso contro Enrico, il pensionato settantenne che alza pallonetti non più bassi dei pali della luce...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da veterano il Mar 26 Apr 2011, 15:17

Panacef ha scritto:Forse, visto il livello non dovrei nemmeno parlare, ma se un NC gioca solo per buttarla di là sono sicuro pure io che vincerà più partite al torneo del circolo, ma personalmente preferisco perdere ed essere ricordato per quella stop-volley "da pro" o per quei dritti anomali e vincenti e non per i km fatti da spazzavetri che semplicemente "la butta di là".
Non prendiamoci troppo sul serio, certe speculazioni tattiche le lascerei a chi col tennis ci deve campare!
naturalmente
IMHO
Wink
Il problema Panacef e che quella stop volley che ti e' riuscita miracolosamente e sei riuscito anche magari a far scattare l'applauso di qualche passante che si é fermato a guardare il match te la ricorderai soltanto tu,alla fine e' il risultato che conta a qualsiasi livello.nessuno comincia a giocare per perdere,e non vale la storia io gioco solo per divertirmi,perche' perdere non credo che diverta nessuno ,specie se succede molto spesso,alla fine resta il risultato,che piaccia o no,i consigli che cerchiamo di dare no sono speculazioni tattiche sono semplici strategie e regole di gioco,che purtroppo o per fortuna bisogna capire per riuscire a giocare un tennis decente.Poi ce chi lo capisce e chi no,c'e chi sara' tutta la vita nc cercando la vole' storica o il winner dell anno,ma c'e anche chi cerchera' in primis di avere una base solida e raggiunto questo obbiettivo,"magari" penserá a migliorare la vole',perche' la stop volley io la lascio fare a Mc Enroe.
veterano
veterano

Messaggi : 913
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Panacef il Mar 26 Apr 2011, 15:25

Immaginavo l'ironia sul "essere ricordato" non avrei dovuto omettere le virgolette!
Sono d'accordo perdere non piace a nessuno, il giovane rampante trarrà grande giovamento dai vostri consigli, non volevo certo fare ironia,
però non esistono considerazioni valide per tutte le stagioni, ognuno deve fare i conti con se stesso. e col le proprie aspirazioni.
E' questione di punti di vista, in realtà credo che nessuno debba aspirare a diventare Enrico, almeno fino al giorno della pensione!! heheh

bye
Panacef
Panacef

Messaggi : 244
Data d'iscrizione : 18.11.10
Età : 56
Località : Castellarano (RE)

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Satrapo il Mar 26 Apr 2011, 15:44

Panacef ha scritto:Forse, visto il livello non dovrei nemmeno parlare, ma se un NC gioca solo per buttarla di là sono sicuro pure io che vincerà più partite al torneo del circolo, ma personalmente preferisco perdere ed essere ricordato per quella stop-volley "da pro" o per quei dritti anomali e vincenti e non per i km fatti da spazzavetri che semplicemente "la butta di là".
Non prendiamoci troppo sul serio, certe speculazioni tattiche le lascerei a chi col tennis ci deve campare!
naturalmente
IMHO
Wink


g867500 ha scritto:Il problema, caro Panacef, è che al circolo non veniamo ricordati come quelli che al torneo sociale hanno giocato il passante in corsa lungolinea di rovescio, ma come quelli che hanno perso contro Enrico, il pensionato settantenne che alza pallonetti non più bassi dei pali della luce...

Panacef inizio dicendo che tutti possiamo e dobbiamo parlare, nc come topten tutte le opinioni hanno lo stesso diritto di essere esposte e discusse. Il tuo punto di vista è corretto, ed infatti io da subito ho premesso che si stava sconfinando in ambito agonistico.

Fondamentalmente esistono varie tipologie di allievi, tra le quali c'è l'amatore quarta-NC che vuole sostanzialmente divertirsi e che quindi ad un corso di tennis chiede solo un po' di sicurezza in più nei colpi per evitare di passare l'ora a raccogliere palline. A questa tipologia di giocatori non interessa nulla delle diagonali, della difesa, dell'attacco, vogliono solo essere in grado di fare sul campo da tennis qualcosa che li diverta, e tirare una palla su due a rete o fuori non diverte nessuno.

Ma questo non significa che comunque incrociare non sia più facile che tirare lungolinea, che venire a rete quando non si sa giocare una volè adeguata non sia un errore, che la palla corta sia quasi sempre una scelta perdente.. quindi prima o poi questi discorsi salteranno fuori anche lavorando con questa tipologia di allievi perchè quando sbaglieranno la palla corta sulla palla break o si tireranno la volè sui piedi si arrabbieranno, e allora qualcuno dovrà dirgli che l'errore è stato prima tattico che tecnico.

E come dice g867500 l'essere ricordato per una stop-volley da pro in una partita che si è persa 61 61 contro un pensionato 70enne è una sorta di errata convinzione, perchè anche se la tua è chiaramente una frase ironica non hai idea di quante volte l'nc medio la usa per convincersi che sta facendo quello che gli piace quando invece non gli piace affatto perdere da un innocuo vecchietto.

Quindi nel momento in cui uno dice consapevolmente a me di vincere non me ne frega niente, io scendo in campo solo per fare un paio di (casuali) colpi da campione ok, ha tutto il mio rispetto e non mi sognerei mai di criticarlo, ma quando la stessa persona si domanda cosa possa fare per migliorare il suo tennis le risposte non possono che essere simili a quelle che stiamo dando qui.

E' una questione di approccio, io potevo anche fare 10 stop volley a fil di nastro e sulla riga ma se poi alla fine perdevo contro un avversario abbordabilissimo il mio divertimento andava a farsi friggere. Il mio divertimento consisteva nel giocarmela via via con avversari sempre più competitivi, non nel vincere eh, ma nel giocarmela alla pari, poi si vince e si perde ma questo è secondario. Molti si beano nel dire "io non gioco per vincere, non sono un esaltato io gioco solo per divertirmi" come se il collega nc come loro che si sbatte per imparare a tenere la palla in gioco sia un povero illuso che gioca a fare il pro. Non è vero, quando si decide di tentare di giocare un tennis percentuale non lo si fa per amore della vittoria a scapito del divertimento, lo si fa per una necessità di riusultare più competitivi, il che non vuol dire sempre vincenti. Non si tratta di giocare per vincere o per divertirsi, si tratta di trovare appagamento nel migliorare la propria competitività a prescindere poi dal risultato.

Entrare in campo e fare partita con giocatori sempre più forti è sempre stato il mio vero obiettivo e per questo lavoravo sui miei colpi e sui miei schemi di gioco, e non ho la presunzione di dire che dovrebbe essere l'obiettivo di tutti perchè sarebbe assurdo, fin quando non ci pagano per giocare ognuno va in campo SOLO per divertirsi ed ha il diritto di scegliere come farlo, ma nel momento in cui l'obiettivo diventa migliorare il proprio tennis allora le priorità devono necessariamente cambiare.

Quindi anche l'nc così come ha il diritto di divertirsi giocando come gli pare ha anche il diritto di provare a milgiorare il suo tennis se è quello che desidera, hai detto bene, è una questione di punti di vista e di priorità.
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Panacef il Mar 26 Apr 2011, 16:08

Guarda, come ho già detto non ho i titoli per contestare alcunchè e sono sicuro che i vostri consigli saranno apprezzati dalla totalità degli utenti.

Dico solo che sarebbe giusto trovare un equilibrio fra competitività e divertimento commisurato alle ambizioni.

Ti assicuro che conosco più di una persona che ha stracciato la tessera FIT perchè nei tornei di 4a senza GA si trovava regolarmente di fronte invasati che "rubavano" punti su punti, chiamando fuori palle buone, senza vergogna, perchè l'importante è vincere!

Questo non riguarda certo il contenuto questa discussione, sia chiaro, non vi accuso di diffondere questa mentalità distorta, a livello amatoriale cercare di migliorare il proprio tennis dovrebbe essere un piacere non certo un dovere!

PS: le mie stop-volley non sono proprio tutte casuali, diciamo che ci provo spesso è qualche volta ci prendo!

bye
Wink
Panacef
Panacef

Messaggi : 244
Data d'iscrizione : 18.11.10
Età : 56
Località : Castellarano (RE)

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da marco61 il Mar 26 Apr 2011, 16:35

Panacef, il motivo di questo topic è nella domanda iniziale di stetennis:

con quali idee (poche) strategiche consigliereste ad un 3,5 come me di entrare in campo.

Questo volersi impegnare in una strategia, indica il desiderio di poter vincere il match.
Ed è proprio in base a questo che ognuno ha dato i propri consigli, chi dicendogli di buttarla di là quante più volte possibile, chi dicendogli di giocare incrociato.
Ora, se si parla di strategia credo ci si riferisca direttamente ad incontri che contano qualcosa, sia che ci si trovi in torneo, sia che di fronte ci sia l'amico/nemico contro il quale preferiremmo perdere il braccio piuttosto che l'incontro.
Viceversa, se stetennis avesse chiesto semplicemente di cosa si deve preoccupare un giocatore di livello 3.5 (per chiunque si trovi a leggere: si parla di scala di autovalutazione, non di classifica FIT), la risposta comune sarebbe stata: cesto, cesto e ancora cesto. Una cosa è l'allenamento, un'altra è il match: ci si migliora con l'esercizio, ma in partita si fa ciò che si sa fare meglio.
Altrimenti si gioca tutti alla viva il parroco ed è anche inutile discutere.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10986
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da correnelvento il Mar 26 Apr 2011, 16:39

Vic Braden, grandissimo allenatore, dice:

"Per vincere, a tennis, non bisogna divertirsi....
Occorre giocare quanto più possibile il nostro solito, noiosissimo, colpo sicuro."
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Panacef il Mar 26 Apr 2011, 16:48

Sì mi rendo conto di aver toccato corde che non vanno toccate, quì c'è gente che si impegna ogni giorno per dare risposte e consigli, se così non fosse il forum non esisterebbe, capisco anche che il mio atteggiamento possa apparire inutilmente provocatorio, Vi prego di scusarmi, non era questo il mio intento, me ne torno nel mio angolino a lurkare!

Wink
Panacef
Panacef

Messaggi : 244
Data d'iscrizione : 18.11.10
Età : 56
Località : Castellarano (RE)

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da frank il Mar 26 Apr 2011, 16:54

Panacef....sai quante volte ho giocato con pallettari bruttissimi a vedersi e ho perso???? eppure in quelle partite ho giocato alcuni colpi da pro....ma alla fine ho perso lo stesso.....il tennis è divertimento, hai ragione, ma io mi incaxxo e vado in depressione se perdo vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 106988 voglio vincere con qualunque mezzo, LECITO, e se in una certa partita becco il pallettaro e non riesco a sfondare divento pallettaro pure io..al fine di vincere!
nessuno gioca per perdere vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 150354
frank
frank

Messaggi : 5697
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 48
Località : Latina...già Littoria Olim Palus

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da correnelvento il Mar 26 Apr 2011, 17:03

Panacef ha scritto:Sì mi rendo conto di aver toccato corde che non vanno toccate, quì c'è gente che si impegna ogni giorno per dare risposte e consigli, se così non fosse il forum non esisterebbe, capisco anche che il mio atteggiamento possa apparire inutilmente provocatorio, Vi prego di scusarmi, non era questo il mio intento, me ne torno nel mio angolino a lurkare!

Wink

Personalmente, non vedo un atteggiamento provocatorio nelle tue affermazioni.

Sei ancora in una fase di "esplorazione interiore tennistica" riguardo te stesso.

Mi spiego meglio: pensi ancora di giocare per divertirti... e pensi che per divertirsi occorra fare colpi spettacolari.

Ma prima o poi arriverai alla conclusione che il divertimento, in questo sport, è impegnarsi per dare il massimo e vincere (lottando) con un avversario duro.

Perchè il tennis non è altro che la raffigurazione di una lotta, di un duello.

Nella lealtà e nello spirito sportivo.

correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

vademecum strategico per il 3,5 ntrp - Pagina 2 Empty Re: vademecum strategico per il 3,5 ntrp

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum