Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 10 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 10 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Oggi alle 16:32

» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da franzx Oggi alle 16:28

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Attila17 Ieri alle 18:02

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impresa impossibile
Da Riki66 Sab 04 Lug 2020, 08:15

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da correnelvento il Sab 30 Apr 2011, 10:25

Vi offro questo bello spunto di riflessione (sempre a proposito della mente nel tennis...).

Stefano Semeraro, la stampa del 27.04.2011

Roma, Madrid e il Roland Garros sono alle porte, Wimbledon si profila in lontananza, il tennis entra nel suo periodo più caldo.
Fra maggio e luglio ci si gioca una buona fetta di stagione, e per molti dei big, sicuramente per i primi tre, comportarsi bene sul diretto Parigi-Londra sarà fondamentale.

Intriga assai, allora, scoprire chi sono i tennisti più bravi, freddi, vincenti nei momenti difficili di un match.

Soccorre i curiosi una statistica pubblicata dal sito dell’Atp, e che mette in fila i fuoriclasse del finale di partita, i duri che iniziano a giocare meglio quando il gioco si fa durissimo: nel set decisivo, il terzo nei tornei normali, il quinto negli Slam e in Davis.

Scorrendo il ranking di quelli che non tengono “miedo”, le prime tre posizioni non riservano sorprese:

primo Bjorn Borg, anzi IceBorg come lo si chiamava a quei tempi (percentuale dei set decisivi vinti .750, 123-41 il bilancio totale fra vinti e persi),

secondo Rafa Nadal (.696),

terzo Jimmy Connors (.690).

Tre colossi senza paura; meglio: che la paura sanno e sapevano tenerla a bada.

Al quarto posto si piazza un altro caratterino (o caratteriale) come John McEnroe, quinto Novak Djokovic. Settimo Becker – Boris, non Benjamin, neh – ottavo Newcombe, nono Sampras, decimo il Canguro Mannaro Lleyton Hewitt. L’immenso Rod Laver è 13esimo dietro Arthur Ashe, Andy Murray, sorpresa, è 14esimo (pensavate peggio, confessate), Thomas Muster 15esimo.

Arrivati qui la domanda sorge spontanea: ma Federer come si piazza?

Be’, il Migliore in questa particolarissima classifica è messo maluccio: 24esimo,

dietro Vilas, Kafelnikov e dietro anche al nostro Paolo Bertolucci, che da federerista della primissima ora sarà felice, immaginiamo, di trovarsi davanti a SuperRog. Federer chissà se lo sa, e chissà se se ne cura. Se si è perso la statistica meglio però non farglielo vedere, visto che Roger è un ragazzo adorabile ma si altera un po’ quando gli si fa notare che nei suoi match talento e grinta non sono sempre andati di pari passo, e che qualche volta nel set decisivo gli è capitato di ritrovarsi con il…braccino d’oro.

Si può consolare, Roger: appena meglio di lui si piazza Ivan Lendl, 23esimo, e peggio di lui sono combinati Edberg (32esimo), Nastase (40esimo) e il suo ex coach Tony Roche (62esimo).

Agli italiani non giovanissimi stupirà scoprire che Corrado Barazzutti, passato (giustamente) alla storia come uno dei più grintosi tennisti della sua epoca è collocato ben peggio del suo ex compagno di squadra Bertolucci, ovvero 67esimo.

Adriano Panatta è ancora più giù, 82esimo, mentre per trovare il primo azzurro in attività, Andreas Seppi, bisogna arrivare al n. 142. Ma questa, ahinoi, non è una sorpresa.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da Stefano il Sab 30 Apr 2011, 10:31

Hmmm...bella storia...

Una cosa che ho notato ultimamente e' che Federer perde tutti gli scambi superiori agli 8 colpi. Dopo 8 colpi "spegne la luce" e perde il punto.

E' l'eta' che avanza? Ha perso la voglia di lottare troppo? Non lo biasimo. Non ha piu' nulla da provare a nessuno. A parte il Grand Slam (4 tornei Slam nello stesso anno, che pochissimi hanno vinto), ha vinto tutto il vincibile...
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 57
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da vichi25 il Sab 30 Apr 2011, 10:32

Ivan Lendl 23esimo... mi sembra assurdo,uno dei piu' solidi in assoluto secondo me.Becker settimo??? con il suo talento se avesse avuto un po' piu' di solidita' mentale sarebbe stato a lungo numero 1.Si puo' discutere anche di altri.Certo sui primi tre nulla da dire.

vichi25

Messaggi : 607
Data d'iscrizione : 15.02.11
Età : 48
Località : Palermo

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da correnelvento il Sab 30 Apr 2011, 10:40

vichi25 ha scritto:Ivan Lendl 23esimo... mi sembra assurdo,uno dei piu' solidi in assoluto secondo me.Becker settimo??? con il suo talento se avesse avuto un po' piu' di solidita' mentale sarebbe stato a lungo numero 1.Si puo' discutere anche di altri.Certo sui primi tre nulla da dire.

Lendl (che ammiro moltissimo come giocatore) ha perso molte finali, prima di vincere...

Connors lo chiamò "Chicken" (pollo, equivalente per dire "coniglio"... cacasotto, insomma) durante una finale di un torneo....
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da Elric il Sab 30 Apr 2011, 10:43

i numeri sono importanti ma secondo me vanno anche interpretati: un giocatore a fine carriera può perdere al terzo o al quinto non per il braccino ma perchè ha finito la benzina. forse sarebbe più utile una statistica sui tie-break
Elric
Elric

Messaggi : 441
Data d'iscrizione : 26.11.10
Età : 54
Località : Bergamo

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da vichi25 il Sab 30 Apr 2011, 10:44

Credo che Chicken si riferisse al fatto che una volta ha preferito perdere per evitare un avversario piu' forte nel turno successivo.
Ai tempi di connors Lendl era giovanissimo...quando e' diventato numero uno era solidissimo ,erano gli altri a temerlo,Becker,Edberg e anche McEnroe hanno subito la sua solidita' mentale non certo il suo talento.

vichi25

Messaggi : 607
Data d'iscrizione : 15.02.11
Età : 48
Località : Palermo

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da correnelvento il Sab 30 Apr 2011, 10:45

Elric ha scritto:i numeri sono importanti ma secondo me vanno anche interpretati: un giocatore a fine carriera può perdere al terzo o al quinto non per il braccino ma perchè ha finito la benzina. forse sarebbe più utile una statistica sui tie-break

Guarda che la statisctica non è relativa al "fine carriera"... ma TOTALE!

E conferma quello che io avevo sempre pensato... Un GRANDISSIMO... ma mano di altri nella lotta serrata.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da Elric il Sab 30 Apr 2011, 10:52

correnelvento ha scritto:
Elric ha scritto:i numeri sono importanti ma secondo me vanno anche interpretati: un giocatore a fine carriera può perdere al terzo o al quinto non per il braccino ma perchè ha finito la benzina. forse sarebbe più utile una statistica sui tie-break

Guarda che la statisctica non è relativa al "fine carriera"... ma TOTALE!

E conferma quello che io avevo sempre pensato... Un GRANDISSIMO... ma mano di altri nella lotta serrata.
Appunto. borg si è ritirato presto, nadal è nella piena maturità ed hanno i coeff. migliori. l'inspiegabile è connors......il migliore. può essere che a 30 anni il coeff. di nadal cali non perchè abbia perso le "palle" ma perchè non riesca più a stare in campo per molto tempo a livelli ottimali
Elric
Elric

Messaggi : 441
Data d'iscrizione : 26.11.10
Età : 54
Località : Bergamo

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da correnelvento il Sab 30 Apr 2011, 10:54

Elric ha scritto:
correnelvento ha scritto:
Elric ha scritto:i numeri sono importanti ma secondo me vanno anche interpretati: un giocatore a fine carriera può perdere al terzo o al quinto non per il braccino ma perchè ha finito la benzina. forse sarebbe più utile una statistica sui tie-break

Guarda che la statisctica non è relativa al "fine carriera"... ma TOTALE!

E conferma quello che io avevo sempre pensato... Un GRANDISSIMO... ma mano di altri nella lotta serrata.
Appunto. borg si è ritirato presto, nadal è nella piena maturità ed hanno i coeff. migliori. l'inspiegabile è connors......il migliore. può essere che a 30 anni il coeff. di nadal cali non perchè abbia perso le "palle" ma perchè non riesca più a stare in campo per molto tempo a livelli ottimali

Resta il fatto che Federer non è certo a fine carriera.... e sta ad un certo non onorevole 24esimo posto!
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da Elric il Sab 30 Apr 2011, 10:57

correnelvento ha scritto:

Resta il fatto che Federer non è certo a fine carriera.... e sta ad un certo non onorevole 24esimo posto!
Su questo mi trovi pienamente d'accordo. io parlavo in generale
Elric
Elric

Messaggi : 441
Data d'iscrizione : 26.11.10
Età : 54
Località : Bergamo

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da Maurizio il Sab 30 Apr 2011, 11:59

correnelvento ha scritto:
Resta il fatto che Federer non è certo a fine carriera.... e sta ad un certo non onorevole 24esimo posto!

ti dirò che su questo ho qualche dubbio: Federer non è certo anagraficamente vecchio, ma potrebbe esserlo mentalmente e, in questo senso, essere a fine carriera

su Connors nessun dubbio, era un guerriero indomabile, al limite della sportività e talvolta oltre ad essere sinceri
Borg aveva dalla sua anche una tenuta fisica inavvicinabile e determinante sulle lunghe distanze e nei momenti decisivi
Lendl è vero ci ha messo un po' a diventare solido mentalmente e non lo è mai stato completamente, chi si ricorda il quarto a Parigi con Chang sa cosa voglio dire - si può dire che non sopportava di essere messo in difficoltà

comunque, guarda caso, i primi della classifica sono stati/sono tutti lungamente numeri uno
Maurizio
Maurizio

Messaggi : 1639
Data d'iscrizione : 18.01.11
Età : 59
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da correnelvento il Sab 30 Apr 2011, 12:06

[quote="Maurizio"]
correnelvento ha scritto:

comunque, guarda caso, i primi della classifica sono stati/sono tutti lungamente numeri uno

Tranne FEDERER! Che... nonostante (insieme a Sampras) sia quello che è durato di più come numero 1, si trova molto in basso in questa classifica...
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da gianlugi1978 il Sab 30 Apr 2011, 12:31

Secondo me questa statistica lascia il tempo che trova, come può essere considerato con il "braccino" il giocatore più vincente di tutti i tempi? Questa classifica non tiene conto del fatto che, essendo nettamente superiore agli altri, Federer vinceva spesso prima del set decisivo, e per vincere ad altissimo livello, bisogna essere decisivi in qualsiasi set del match, non soltanto al 3° o 5°, non vi pare?
gianlugi1978
gianlugi1978

Messaggi : 537
Data d'iscrizione : 16.03.11
Età : 42
Località : Palagiano (Ta)

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da correnelvento il Sab 30 Apr 2011, 12:57

gianlugi1978 ha scritto:Secondo me questa statistica lascia il tempo che trova, come può essere considerato con il "braccino" il giocatore più vincente di tutti i tempi? Questa classifica non tiene conto del fatto che, essendo nettamente superiore agli altri, Federer vinceva spesso prima del set decisivo, e per vincere ad altissimo livello, bisogna essere decisivi in qualsiasi set del match, non soltanto al 3° o 5°, non vi pare?

Non concordo.

La statisctica parla SOLO delle partite lottate, e Federer resta di molto al di sotto degli altri.

Questo NULLA toglie al suo IMMENSO TALENTO e alle sue vittorie (molte delle quali, non dimentichiamolo, arrivate nei periodi in cui si alternarono al numero uno del mondo Roddick, Ferrero, Hewitt, Moya... insomma non propriamente dei mostri).

Ma tutto ciò sta a significare che, ai suoi stratosferici livelli, nelle partite più lottate e tirate... non aveva tanta grinta quanto talento tennistico.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da vichi25 il Sab 30 Apr 2011, 13:01

[quote="Maurizio"]
correnelvento ha scritto:


Lendl è vero ci ha messo un po' a diventare solido mentalmente e non lo è mai stato completamente, chi si ricorda il quarto a Parigi con Chang sa cosa voglio dire - si può dire che non sopportava di essere messo in difficoltà

comunque, guarda caso, i primi della classifica sono stati/sono tutti lungamente numeri uno

Bisogna ricordare anche la finale vinta al 5° set contro il grandissimo McEnroe, li ha mostrato grande solidita',chiunque avrebbe mollato.E' stato 5 anni numero 1 ,come poteva non essere solido,anche perche' tecnicamente non era il massimo..

vichi25

Messaggi : 607
Data d'iscrizione : 15.02.11
Età : 48
Località : Palermo

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da correnelvento il Sab 30 Apr 2011, 13:04

[quote="vichi25"]
Maurizio ha scritto:
correnelvento ha scritto:


Lendl è vero ci ha messo un po' a diventare solido mentalmente e non lo è mai stato completamente, chi si ricorda il quarto a Parigi con Chang sa cosa voglio dire - si può dire che non sopportava di essere messo in difficoltà

comunque, guarda caso, i primi della classifica sono stati/sono tutti lungamente numeri uno

Bisogna ricordare anche la finale vinta al 5° set contro il grandissimo McEnroe, li ha mostrato grande solidita',chiunque avrebbe mollato.E' stato 5 anni numero 1 ,come poteva non essere solido,anche perche' tecnicamente non era il massimo..

Giocata su di una superficie assolutamente NON IDONEA al gioco dell'Americano.

Ho visto la partita... e la ricordo bene.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da gianlugi1978 il Sab 30 Apr 2011, 13:24

correnelvento ha scritto:
gianlugi1978 ha scritto:Secondo me questa statistica lascia il tempo che trova, come può essere considerato con il "braccino" il giocatore più vincente di tutti i tempi? Questa classifica non tiene conto del fatto che, essendo nettamente superiore agli altri, Federer vinceva spesso prima del set decisivo, e per vincere ad altissimo livello, bisogna essere decisivi in qualsiasi set del match, non soltanto al 3° o 5°, non vi pare?

Non concordo.

La statisctica parla SOLO delle partite lottate, e Federer resta di molto al di sotto degli altri.

Questo NULLA toglie al suo IMMENSO TALENTO e alle sue vittorie (molte delle quali, non dimentichiamolo, arrivate nei periodi in cui si alternarono al numero uno del mondo Roddick, Ferrero, Hewitt, Moya... insomma non propriamente dei mostri).

Ma tutto ciò sta a significare che, ai suoi stratosferici livelli, nelle partite più lottate e tirate... non aveva tanta grinta quanto talento tennistico.
Mah, continuo a pensare che ci vuole grinta oltre che talento, a prescindere dal set, per portare a casa un match e ancora di più per un torneo e Federer di match e tornei ne ha vinti!!!! Poi magari, perdere al 5° significa non necessariamente avere il "braccino", forse riguarda anche una condizione fisica non ottimale, condizione alla quale punta maggiormente chi è dotato di meno talento....
gianlugi1978
gianlugi1978

Messaggi : 537
Data d'iscrizione : 16.03.11
Età : 42
Località : Palagiano (Ta)

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da correnelvento il Sab 30 Apr 2011, 13:31

gianlugi1978 ha scritto:
correnelvento ha scritto:
gianlugi1978 ha scritto:Secondo me questa statistica lascia il tempo che trova, come può essere considerato con il "braccino" il giocatore più vincente di tutti i tempi? Questa classifica non tiene conto del fatto che, essendo nettamente superiore agli altri, Federer vinceva spesso prima del set decisivo, e per vincere ad altissimo livello, bisogna essere decisivi in qualsiasi set del match, non soltanto al 3° o 5°, non vi pare?

Non concordo.

La statisctica parla SOLO delle partite lottate, e Federer resta di molto al di sotto degli altri.

Questo NULLA toglie al suo IMMENSO TALENTO e alle sue vittorie (molte delle quali, non dimentichiamolo, arrivate nei periodi in cui si alternarono al numero uno del mondo Roddick, Ferrero, Hewitt, Moya... insomma non propriamente dei mostri).

Ma tutto ciò sta a significare che, ai suoi stratosferici livelli, nelle partite più lottate e tirate... non aveva tanta grinta quanto talento tennistico.


Mah, continuo a pensare che ci vuole grinta oltre che talento, a prescindere dal set, per portare a casa un match e ancora di più per un torneo e Federer di match e tornei ne ha vinti!!!! Poi magari, perdere al 5° significa non necessariamente avere il "braccino", forse riguarda anche una condizione fisica non ottimale, condizione alla quale punta maggiormente chi è dotato di meno talento....


Nessuno afferma che un giocatore come Federer non abbia grinta... questo è lapalissiano!

Ma, se si potesse dare un voto al suo talento, questo sarebbe un 10 e lode... la sua grinta un 8....
I primi 3 in classifica... hanno certamente un talento minore dello svizzero... ma il voto della loro grinta è 10 e lode!.

correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da gianlugi1978 il Sab 30 Apr 2011, 13:34

correnelvento ha scritto:
gianlugi1978 ha scritto:
correnelvento ha scritto:
gianlugi1978 ha scritto:Secondo me questa statistica lascia il tempo che trova, come può essere considerato con il "braccino" il giocatore più vincente di tutti i tempi? Questa classifica non tiene conto del fatto che, essendo nettamente superiore agli altri, Federer vinceva spesso prima del set decisivo, e per vincere ad altissimo livello, bisogna essere decisivi in qualsiasi set del match, non soltanto al 3° o 5°, non vi pare?

Non concordo.

La statisctica parla SOLO delle partite lottate, e Federer resta di molto al di sotto degli altri.

Questo NULLA toglie al suo IMMENSO TALENTO e alle sue vittorie (molte delle quali, non dimentichiamolo, arrivate nei periodi in cui si alternarono al numero uno del mondo Roddick, Ferrero, Hewitt, Moya... insomma non propriamente dei mostri).

Ma tutto ciò sta a significare che, ai suoi stratosferici livelli, nelle partite più lottate e tirate... non aveva tanta grinta quanto talento tennistico.

Nessuno afferma che un giocatore come Federer non abbia grinta... questo è lapalissiano!

Ma, se si potesse dare un voto al suo talento, questo sarebbe un 10 e lode... la sua grinta un 8....

I primi 3 in classifica... hanno certamente un talento minore dello svizzero... ma il voto della loro grinta è 10 e lode!.
Mah, continuo a pensare che ci vuole grinta oltre che talento, a prescindere dal set, per portare a casa un match e ancora di più per un torneo e Federer di match e tornei ne ha vinti!!!! Poi magari, perdere al 5° significa non necessariamente avere il "braccino", forse riguarda anche una condizione fisica non ottimale, condizione alla quale punta maggiormente chi è dotato di meno talento....
Posto così, hai perfettamente ragione, Federer non fa dell'agonismo la sua arma migliore....
gianlugi1978
gianlugi1978

Messaggi : 537
Data d'iscrizione : 16.03.11
Età : 42
Località : Palagiano (Ta)

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da vichi25 il Sab 30 Apr 2011, 14:13

[quote="correnelvento"]
vichi25 ha scritto:
Maurizio ha scritto:
correnelvento ha scritto:


Lendl è vero ci ha messo un po' a diventare solido mentalmente e non lo è mai stato completamente, chi si ricorda il quarto a Parigi con Chang sa cosa voglio dire - si può dire che non sopportava di essere messo in difficoltà

comunque, guarda caso, i primi della classifica sono stati/sono tutti lungamente numeri uno

Bisogna ricordare anche la finale vinta al 5° set contro il grandissimo McEnroe, li ha mostrato grande solidita',chiunque avrebbe mollato.E' stato 5 anni numero 1 ,come poteva non essere solido,anche perche' tecnicamente non era il massimo..

Giocata su di una superficie assolutamente NON IDONEA al gioco dell'Americano.

Ho visto la partita... e la ricordo bene.
Certo Giovanni, pensa che alla fine ho quasi pianto...
McEnroe era ingiocabile nei primi set, indipendentemente dalla superficie.Lendl ha giocato meglio nei momenti piu' delicati,questa e' solidita' mentale. Giovanni mi spieghi come ,secondo te, Lendl ,non dotato tecnicamente, abbia mantenuto la prima posizione per 5 anni con avversari come Becker,edberg,wilander,mc enroe (tutti numeri uno) sensa essere solido mentalmente?

vichi25

Messaggi : 607
Data d'iscrizione : 15.02.11
Età : 48
Località : Palermo

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da Chiros il Sab 30 Apr 2011, 14:14

Nadal Coria a roma di qualche anno fa. Partita bellissima, arrivati alla fine, tutti e due avevano il braccino. Coria un po' di più e ha perso. Da quel momento ho capito che tutti i tennisti soffrono di braccino, pure Federer.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4746
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da correnelvento il Sab 30 Apr 2011, 14:19

vichi25 ha scritto:McEnroe era ingiocabile nei primi set, indipendentemente dalla superficie.Lendl ha giocato meglio nei momenti piu' delicati,questa e' solidita' mentale. Giovanni mi spieghi come ,secondo te, Lendl ,non dotato tecnicamente, abbia mantenuto la prima posizione per 5 anni con avversari come Becker,edberg,wilander,mc enroe (tutti numeri uno) sensa essere solido mentalmente?

Spero che tu non ne sia convinto... in caso contrario chiamo gli "esperti" Sat e Vet a pronunciarsi...

Che Lendl non sia stato dotato tecnicamente è un'eresia!

Ovviamente non aveva il magico tocco diMcEnroe... ma ti assicuro che tecnica ne aveva, e ne aveva da vendere!
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da Maurizio il Sab 30 Apr 2011, 15:19

[quote="vichi25"]
Maurizio ha scritto:
correnelvento ha scritto:


Lendl è vero ci ha messo un po' a diventare solido mentalmente e non lo è mai stato completamente, chi si ricorda il quarto a Parigi con Chang sa cosa voglio dire - si può dire che non sopportava di essere messo in difficoltà

comunque, guarda caso, i primi della classifica sono stati/sono tutti lungamente numeri uno

Bisogna ricordare anche la finale vinta al 5° set contro il grandissimo McEnroe, li ha mostrato grande solidita',chiunque avrebbe mollato.E' stato 5 anni numero 1 ,come poteva non essere solido,anche perche' tecnicamente non era il massimo..

Era solido mentalmente nel senso che era estremamente determinato e sicuro di essere lui il più forte: nella finale di un master Gerulaitis ebbe un match-point, ma se la fece un po' addosso e invece di fare serve and volley come fino a quel momento, rimase dietro perse il punto e alla fine vinse Lendl. Nella conferenza stampa ad un giornalista che gli chiedeva se la partita sarebbe andata diversamente nel caso Gerulaitis fosse sceso a rete il ceco rispose: "Ero psicologicamente preparato a tirare il passante"... tanto per dire. Tuttavia Lendl, proprio quando era al massimo del suo stato di forma tendeva ad andare il leggera confusione quando era in difficoltà, quasi non volesse ammettere che il problema fosse la possibilità che lui stesse giocando male; tipicamente, quando sbagliava se la prendeva col pubblico che si è mosso, la mosca che volava, il flash del fotografo e via dicendo. Chang a Parigi lo mandò in confusione perché gli diede adito all'idea che lo stesse prendendo in giro (ricordate il servizio da sotto?) mentre era Lendl stesso che stava giocando male, e imbufalendosi si diede la zappa sui piedi. Perdeva di rado, ma quando accadeva era furente col mondo intero, più che con se stesso.
Quanto al fatto che non avesse talento... di sicuro non aveva la manina benedetta di un Mc, ma come amava riassumere Rino Tommasi descrivendolo: "un gran servizio, un gran diritto, un gran rovescio". Ah, ad averne avuto! (in fondo siamo coetanei lol! )
Maurizio
Maurizio

Messaggi : 1639
Data d'iscrizione : 18.01.11
Età : 59
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da correnelvento il Sab 30 Apr 2011, 15:25

Maurizio ha scritto:Quanto al fatto che non avesse talento... di sicuro non aveva la manina benedetta di un Mc, ma come amava riassumere Rino Tommasi descrivendolo: "un gran servizio, un gran diritto, un gran rovescio". Ah, ad averne avuto! (in fondo siamo coetanei lol! )

Hai detto niente! Federer... un grandissimo con il "braccino"? 786556
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da Satrapo il Sab 30 Apr 2011, 16:01

Questa classifica, curiosità a parte, non ci dice nulla su quanto sia freddo o vincente un giocatore sotto pressione, o sulla sua grinta, o sulle sue "pelotas" per il modo in cui è calcolata e per l'evidente esiguità degli scarti percentuali.

Se su 10 partite un giocatore ne vincesse 9 per 60 60 e ne perdesse solo una 76 al terzo risulterebbe messo peggio (in questa classifica) di quello che dopo averne perse 9 senza fare un game riuscisse magari per miracolo a vincerne solo una al tieb del terzo. Da qui a dedurne che il secondo, emerita pippa a confronto, sia però più grintoso perchè vince di più nel set decisivo e che il primo sotto pressione abbia il braccino beh, siamo ai confini della realtà. Anzi direi ben oltre.

Però come tutti sanno una sola partita al set decisivo vinta o persa non da testo, non fa statistica: ce ne vogliono molte di più, parlando di percentuali almeno 100 affinchè i dati abbiano una qualche validità. Ma prima dei numeri consideriamo la storia.

Panatta che è oltre l'80esimo posto non era certo un giocatore che tirava indietro il braccio, anzi se lo avesse fatto giocando con più giudizio in alcune situazioni avrebbe vinto molto di più. Nel 76, primo turno di Roma (torneo che poi vinse) annullò 11 match point di cui 10 sul servizio avversario. Già questo a mio avviso gli varrebbe il primo posto nella classifica dei "senza paura". Anche nella campagna vittoriosa del Roland Garros durante il torneo annullò dei match point e rimane l'unico giocatore ad aver mai battuto Borg a Parigi, e a dimostrazione che non si trattò di un caso lo battè per due volte.

Direi che siamo di fronte ad un giocatore a cui il braccio davvero non tremava, nemmeno di fronte a Borg sulla terra di Parigi visto che è l'unico nella storia del tennis ad averlo sconfitto li. Quindi Borg (il primo in questa classifica) in tutta la sua carriera al Roland Garros perse solo due volte, e tutte e due le volte da Panatta e non dal "guerriero Connors", dal genio Mc, o dal poeta Vilas etc etc. ma dal "pavido Adriano" che da questa classifica viene relegato nelle retrovie.

I problemi di Panatta erano altri, ma di certo non aveva il braccino quando doveva giocarsi un match ai punti decisivi.

Edberg poi, non certo ben messo in questa classifica, non mi pare che nel set decisivo iniziasse a sbagliare volè facili o restasse tremante e impaurito a fondocampo. Serve and volley anche sulla seconda sempre e comunque contro chiunque. Ed ha vinto molto, moltissimo.

Tra l'altro lo stesso Federer risulta primo nella classifica della percentuale di tieb vinti in carriera all-time, cosa che smentisce categoricamente un presunto disagio a giocare "under pression", ma qui la cosa è facilmente intuibile con un po' buon senso. Giocatori dal grande servizio sono avvantaggiati al tieb, tanto che anche Isner risulta più vincente di Nadal.

Se tornate di nuovo alla classifica dei set decisivi noterete al sesto posto un giocatore, Johan Kriek, che non credo molti di voi conosceranno per le sue doti tennistiche anche se vanta al suo attivo due Slam vinti, quindi comunque un signor giocatore.

Però da qui a considerarlo più letale nei set decisivi di Becker, Sampras, Wilander, Lendl, Federer, Rod Laver, Edberg ce ne corre eh, dubito che qualcuno dovendosi giocare un match al set decisivo sceglierebbe il miglior Federer (o Sampras o Lendl o Becker o Edberg etc etc) al posto del miglior Kriek!!

Io sono un appassionato di matematica lo confesso, da sempre mi piacciono i numeri e le informazioni che possono darci. Ma mi piace leggerli per quello che sono perchè non c'è niente di più veriterio di una statistica ben interpretata così come non c'è niente di più ingannevole di una male interpretata. E siccome piove, mi diverto un po' a fare due conti. Federer... un grandissimo con il "braccino"? 786556

Prima di dire che Nadal gioca in media meglio i set decisivi di Federer perchè risulta secondo solo a Borg in questa classifica dove Federer è 24esimo, arrivando anche a dire che Roger risultando così in dietro possa soffrire di una qualche forma di braccino vediamo quello che dicono davvero questi numeri.

Il confronto lo faremo proprio tra Nadal e Federer perchè nessumo mette in dubbio le doti di lottatore di Nadal e vediamo quanto queste sue doti lo rendano più vincente di Federer nei set decisivi.

La classifica ci dice che nei match arrivati al set decisivo siamo messi così:

Nadal vince il 69.6 % di tutti i match che arriva a giocarsi nel set decisivo (2° posto all time)
Federer il 65.3% (24° posto all time)

2° contro 24° beh la differenza sembra consistente, come può un giocatore che ha vinto 16 Slam risultare così distante? Forse dotato di talento impareggiabile manca un po' di "grinta" o di "pelotas"? Vediamo.

La differenza è del 4,3 % ovvero ogni 100 partite che arrivano al set decisivo Nadal ne vince in media 4,3 in più.

Nadal nei set decisivi ha un record di 94 vittorie su 135 incontri
Federer 147 su 225.

In totale i due hanno fin'ora giocato in carriera 606 match Nadal e 946 Federer di cui 135 e 225 sono arrivati al set decisivo.

Da questo si evince che Nadal si gioca al set decisivo il 22.2% dei match e Federer il 23.7% quindi in buona sostanza possiamo tranquillamente dire che mediamente i due finisco al quinto con ottima approssimazione nel 23% dei casi, ovvero una volta ogni 4.35 partite giocate contro qualsiasi avversario su qualsiasi superficie.

Quindi per arrivare a vedere le 100 partite al set decisivo che sono la base sulla quale la tendenza viene calcolata nella classifica, dovrò aspettare che i due ragazzi abbiano giocato 435 partite ufficiali. (Non mi interessa contro chi o su che superficie perchè questo nella classifica non giustamente considerato rilevante essendo dati relativi all'intera carriera).

Ora mediamente un numero uno del mondo in un anno quante partite gioca? Dipende molto dall'annata e non è facile fare una media precisa anche se in generale sono meno di 100, ma un top5 facilmente arriva a superare gli 80 match. Ci vogliamo accordare su un 90 match all'anno di media? Bene mi pare verosimile, in questo caso allora dovrei aspettare 4,8 anni perchè i due arrivino a disputare 100 partite decise al set finale.

Allora cosa abbiamo realmente? Abbiamo una differenza di circa quattro partite in più vinte al set decisivo (4,3) in un arco temporale che sfiora i 5 anni (4,8 anni)

Su questo si basa la nostra valutazione: Nadal sarebbe più competitivo nei set decisivi di Federer perchè in media ogni 4,8 anni vince 4,3 partite in più al set decisivo.

Stiamo dicendo che forse Federer soffre un po' di braccino perchè ogni 5 perde 4-5 partite al set decisivo in più di Nadal, ovvero meno di una a stagione!

Ah, Connors sta messo peggio di Nadal in questa classifica, quindi nei confronti di Connors il divario di Federer risulterà ancora più esiguo, e dato che Connors era una belva sanguinaria avere un record di partite vinte al set decisivo sostanzialmente nei fatti uguale a Jimbo non può essere considerato certo un sintomo di mancanza di grinta.

Direi che da questi numeri visti gli scarti minimi in termini reali si possa dire ben poco, come sempre la grandezza di un giocatore si misura sui titoli vinti, e nessuno vince 16 Slam se non ha "le pelotas tennistiche" ben più che fumanti, altro che braccino! lol!
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Federer... un grandissimo con il "braccino"? Empty Re: Federer... un grandissimo con il "braccino"?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum