Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Chi è online?
In totale ci sono 2 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti :: 3 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 297 il Ven 11 Giu 2021, 13:52
Ultimi argomenti attivi
» Roland Garros 2021
Da Bird_n_2 Oggi alle 03:19

» Regolarità nel palleggio...
Da Bird_n_2 Oggi alle 03:03

» Berrettini
Da Bird_n_2 Oggi alle 02:39

» COVID, notizie NO-MAINSTREAM
Da superpipp(a) Ieri alle 19:15

» Ibrido multi-mono
Da Davidev88 Mer 23 Giu 2021, 21:11

» la corsa al record degli slam
Da veterano Sab 19 Giu 2021, 12:46

» Scarpe pianta larga
Da Raf81 Ven 18 Giu 2021, 08:52

» Jannik Sinner
Da yatahaze Ven 18 Giu 2021, 08:18

» Federer riparte e ......
Da Incompetennis Ven 18 Giu 2021, 00:11

» Wimbledon 2021
Da squalo714 Ven 18 Giu 2021, 00:04

» Perchè Nole è più forte di Roger
Da max1970 Lun 14 Giu 2021, 13:58

» Consiglio nuova racchetta
Da derwelt Lun 14 Giu 2021, 13:19


Una specie di sfida...

Pagina 6 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Sab 07 Mag 2011, 11:10

Promemoria primo messaggio :

Ragazzi, questo e' per chi incorda racchette. Se chiedete a un incordatore, avete buone possibilita' che vi combini un pasticcio, che vi faccia pagare di piu' o che vi mandi direttamente "a quel paese"!

Non importa quale racchetta voi stiate usando, dimenticatevi delle tensioni consigliate per quel telaio.

Prendete un monofilamento qualsiasi. Incordatelo a una tensione di 15 o 16 chili al massimo. Se avete una macchina elettronica che vi dia la possibilita' di regolare la velocita' di trazione, regolatela al minimo. Se avete una manuale, fate in modo che l'asta scenda il piu' lentamente possibile. Se invece avete un'elettronica che non vi consente di cambiare la velocita', allora il risultato non sara' perfetto. Ma vale ancora la pena di provare.

Quando la macchina raggiunge la tensione stabilita, lasciate in quella posizione per almeno 5 secondi prima di pinzare la corda.

Per le due prime orizzontali in alto, le ultime due in basso e le due verticali piu' esterne su entrambi i lati, alzate la tensione della macchina di 4 chili.

Quando poi andate in campo, tirate pure forte ma cercando di far passare la palla sopra la rete di circa 1 metro. Vi garantisco che, se colpite la palla con un minimo (ripeto, solo un MINIMO) di spin, la palla ricade SEMPRE in campo!

La corda perdera' molta meno tensione e il vostro gomito vi ringraziera' in eterno!

Provate, ne vale la pena! Wink


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso


Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ursus Gio 12 Mag 2011, 23:57

Oggi secondo test con la Prestige Pro incordata a 18 kg. Nonostante ci abbia giocato 2 ore non sono ancora riuscito a farmi un'idea precisa.
Sicuramente il confort ci guadagna, ma bisogna giocare molto attenti e coperti. In pratica si deve fare un pò il pallettaro perchè provare a chiudere i colpi e fare dei vincenti può essere molto rischioso, anche per quelli che passano nei paraggi.... Una specie di sfida... - Pagina 6 786556
Giocavo con il mio socio del giovedì ed il punteggio è stato +/- il solito; alla fine però mi ha detto che rispetto alle altre volte ho fatto molto meno vincenti ma piazzato molto di più le palle e recuperato di più.
Magari è anche un tipo di gioco più redditizio ma giocare così accorto e con il freno a mano tirato non mi ha divertito molto.
Ai fini del gomito, mi ha reso le Prestige un pò più umane, ma il braccino duole lo stesso e non poco. Una specie di sfida... - Pagina 6 961853
Sono molto combattuto, visto che a breve ho dei tornei, se continuare con l'esperimento o riprendere in mano le mai amate, ma comunque oneste, ProKennex 315.

Ursus

Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 05.02.11

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Simba Ven 13 Mag 2011, 00:47

@Ursus ha scritto:Oggi secondo test con la Prestige Pro incordata a 18 kg. Nonostante ci abbia giocato 2 ore non sono ancora riuscito a farmi un'idea precisa.
Sicuramente il confort ci guadagna, ma bisogna giocare molto attenti e coperti. In pratica si deve fare un pò il pallettaro perchè provare a chiudere i colpi e fare dei vincenti può essere molto rischioso, anche per quelli che passano nei paraggi.... Una specie di sfida... - Pagina 6 786556
Giocavo con il mio socio del giovedì ed il punteggio è stato +/- il solito; alla fine però mi ha detto che rispetto alle altre volte ho fatto molto meno vincenti ma piazzato molto di più le palle e recuperato di più.
Magari è anche un tipo di gioco più redditizio ma giocare così accorto e con il freno a mano tirato non mi ha divertito molto.
Ai fini del gomito, mi ha reso le Prestige un pò più umane, ma il braccino duole lo stesso e non poco. Una specie di sfida... - Pagina 6 961853
Sono molto combattuto, visto che a breve ho dei tornei, se continuare con l'esperimento o riprendere in mano le mai amate, ma comunque oneste, ProKennex 315.
Soluzione: osteopata d.o..
Non chiedermi che cosa significhino le sigle, so soltanto che in due (DUE!) sedute ho risolto al 95% Shocked
Simba
Simba

Messaggi : 3989
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ursus Ven 13 Mag 2011, 08:28

Si può provare, visto che l'osteopata mi ha rimesso ha posto la schiena dopo l''inchiodata di Febbraio.
Per la racchetta invece, nessun altro ha provato e ha commenti sul "metodo Stefano".


Ho speso un sacco di soldi in racchette, corde e palline; tutti gli altri li ho sperperati.
Ursus
Ursus

Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 54
Località : Modena

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ospite Ven 13 Mag 2011, 08:32

@Ursus ha scritto:

Ai fini del gomito, mi ha reso le Prestige un pò più umane, ma il braccino duole lo stesso e non poco. Una specie di sfida... - Pagina 6 961853
Sono molto combattuto, visto che a breve ho dei tornei, se continuare con l'esperimento o riprendere in mano le mai amate, ma comunque oneste, ProKennex 315.

Vendi la Prestige... e usa SEMPRE la PK... se vuoi continuare a giocare a tennis, ovviamente...

Se proprio non digerisci la PK, prova la Prince EXO Tour, o qualsiasi racca PESANTE con flex SOTTO i 60.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da picchio000 Ven 13 Mag 2011, 09:23

Ieri ho incordato la mia DNX9 con il metodo "Stefano", 19 kg 4 nodi con starburn white shark gear 1.25, oggi vado a fare un'oretta e vediamo come va.

Mi rimane solo un dubbio.....non mi ricordo se ho tirato 4 kg in più l'ultima orizzontale in basso, la penultima (quella di chiusura) sono certo di si, così come le ultime due verticali e orizzontali in alto, bon....speriamo di non aver stravolto il test nel caso mi fosse sfuggito questo piccolo particolare!!!

Nota a margine a fine incordatura ho misurato con l'ert... DT=33, questa mattina DT=31.....fin qui tutto nella norma.....e non so' se è un bene!!!! Rolling Eyes
picchio000
picchio000

Messaggi : 849
Data d'iscrizione : 26.01.10
Età : 45

http://www.liveinadream.com

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ursus Ven 13 Mag 2011, 09:44

Vendi la Prestige... e usa SEMPRE la PK... se vuoi continuare a giocare a tennis, ovviamente
Corre, tu hai ragione da vendere, ma penso che sopratutto al mio livello da ciabattaro, uno dei piaceri del tennis sia anche quello di giocare con un telaio che ti piace e con cui ti senti in sintonia. Questo ti da anche un minimo di sicurezza e confidenza in più. Tutte cose che purtroppo, e sottolineo purtroppo, non riesco ad avere con le PK. Sì, buone racchette, nulla da dire, e forse ci gioco pure benino, ma l'amore in tutti questi mesi non è scattato. Ci gioco, ma appena posso passo ad altro telaio. Inoltre, va detto che anche con le PK il braccio mi fa male, forse un pò di meno che con altri telai, ma il dolorino resta. Una cosa che proprio non digerisco è il rumore di sabbiolina all'impatto, che mi da l'idea di colpire sempre scentrato o steccare. Mi son preso anche una PK 15 300, per vedere se passando a tutt'altra tipologia di telaio trovavo un feeling migliore; ieri ci ho fatto 3 games e poi son corso a riprendere la Prestige...
Col senno di poi, forse le DNX10 295 a bassissima tensione e con un pò di piombo (flex di 58-59) potevano essere una soluzione anche se lo schema 10x20 non fa per me.
Ursus
Ursus

Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 54
Località : Modena

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da LaRana Ven 13 Mag 2011, 09:48

Ma voi veramente sentite il rumore della sabbiolina nelle ProKennex giocando? Io mi ci devo concentrare anche mettendola vicino all'orecchio :-)
LaRana
LaRana

Messaggi : 1988
Data d'iscrizione : 13.07.10
Età : 50
Località : Roma

http://www.andrearanalli.com

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ospite Ven 13 Mag 2011, 10:29

Quando si colpisce NON si sente il rumore della sabbia....

O, per lo meno, io non lo sento assolutamente.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da vichi25 Ven 13 Mag 2011, 10:40

Anche io non sento nulla.

vichi25

Messaggi : 607
Data d'iscrizione : 15.02.11
Età : 49
Località : Palermo

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Lupo65 Ven 13 Mag 2011, 10:41

@Ursus ha scritto: Magari è anche un tipo di gioco più redditizio ma giocare così accorto e con il freno a mano tirato non mi ha divertito molto.
Ai fini del gomito, mi ha reso le Prestige un pò più umane, ma il braccino duole lo stesso e non poco. Una specie di sfida... - Pagina 6 961853

Ursus, hai descritto perfettamente quello che ho provato io quando avevo la Volkl PB10 Mid incordata a basse tensioni. Da un lato era una favola (comfort, ball pocketing), dall'altro non si puo' sbracciare.

Come ha detto Stefano fin dall'inizio, aggiustamenti tali possono richiedere aggiustamenti di tecnica. Per il mio tipo di gioco stare su tensioni basse al momento non aiuta, cionondimeno riprovero' in futuro a incordare in full poly con tensioni al di sotto dei 23Kg, ma lo faro' con poly rigidi (tipo Big banger), perche se lo facessi con co-polys morbidi finisce che sparo ai passeri.

Per quanto riguarda la prestige pro, l'indolenzimento e' a volte il risultato di:

- racchetta troppo pesante per il braccio del giocatore in questione
- racchetta con stabilita' torsionale non troppo elevata
- colpi fuori centro
- braccio non rilassato durante il colpo

La Prestige Pro e' pesantella, e' stabile ma i colpi fuori centro si sentono e se la si gioca con braccio teso 3 ore le senti eccome. Per la pesantezza non c'e' niente da fare a meno che non hai una TGK (che senza pesi diventa sui 300gr) o che rinforzi il braccio (ne vale sempre la pena, ma allo stesso tempo proverei a trovare una racchetta piu' adatta a me, che cercare di adattarmi ad una racchetta), ma fare attenzione ed usare una tecnica rilassata, quello si' aiuta in quasi tutto.
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 55
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ursus Ven 13 Mag 2011, 11:46

Ok, forse mi sono espresso male, non è che si senta veramente il rumore della sabbiolina però l'impatto con la palla non è mai un bel colpo sordo, netto ma un suono un pò particolare che a me non piace.

@lupo : capisco ciò che dici, i telai pesanti non mi hanno mai creato più di tanto problemi, soprattutto se bilanciati al manico. Ho avuto anche la Pure Storm Tour GT, le PK sono le 315. La racchetta che mi ha creato più problemi ed affaticamento in assoluto, nonchè dolori al gomito è stata la MG Radical Pro che pur non essendo pesa come la Prestige era molto bilanciata in testa. Ieri dopo due ore di Prestige non ero molto più affaticato delle due ore di domenica con le PK e il gomito messo +/- allo stesso modo. Se devo dirla tutto oggi mi fa anche meno dolore del solito.
Per quanto riguarda lo stile di gioco, bisogna effettivamente resettare il tutto ed avere un approccio molto diverso. Nel mio caso penso che ci sia anche un problema corde, le Vendetta da 1.30 a 18 kg. non sono il massimo. Vedrei bene, alla stessa tensione, una corda sagomata che possa aiutare un pò nell spin, tipo Black Mamba Penta 1,25 -
Ursus
Ursus

Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 54
Località : Modena

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Simba Ven 13 Mag 2011, 13:54

@Ursus ha scritto:Si può provare, visto che l'osteopata mi ha rimesso ha posto la schiena dopo l''inchiodata di Febbraio.
Per la racchetta invece, nessun altro ha provato e ha commenti sul "metodo Stefano".

provato su yonex rdis 100 con signum pro tornado 1,24 tutto a 16kg.: spin incredibile (già comunque ne da di suo la racca), ottimo comfort e ottimo controllo; un vero cannone!
Bisogna solo farci un pò l'abitudine perchè occorre più spin per tenere la palla in campo
Simba
Simba

Messaggi : 3989
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ursus Ven 13 Mag 2011, 14:51

Bisogna solo farci un pò l'abitudine perchè occorre più spin per tenere la palla in campo
Vero, proprio per questo penso che un mono sagomato sia indispensabile.


Ho speso un sacco di soldi in racchette, corde e palline; tutti gli altri li ho sperperati.
Ursus
Ursus

Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 54
Località : Modena

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da picchio000 Ven 13 Mag 2011, 14:54

Finito il test, nulla da dire su comfort, spin e velocità di palla.....il problema ovviamente rimane il controllo, soprattutto nel mio caso, dopo un anno di inattività sono costantemente in ritardo e non scendo bene con le gambe, quindi ho ucciso diversi piccioni.....diciamo che il test prosegue, perchè le sensazioni sono buone Wink
picchio000
picchio000

Messaggi : 849
Data d'iscrizione : 26.01.10
Età : 45

http://www.liveinadream.com

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da frank Ven 13 Mag 2011, 15:02

Allora oggi Picchio mi incorderà il telaio 20/20kg Una specie di sfida... - Pagina 6 768460
frank
frank

Messaggi : 5697
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 49
Località : Latina...già Littoria Olim Palus

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ursus Ven 13 Mag 2011, 15:02

Domani ho altre due ore di allenamento, poi dovrò decidere se azzardarmi a giocare domenica in coppa italia con la "low tension" o ripiegare su soluzioni più tradizionali.
Visto il comfort, la tentazione è grande....


Ho speso un sacco di soldi in racchette, corde e palline; tutti gli altri li ho sperperati.
Ursus
Ursus

Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 54
Località : Modena

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Aerogel Ven 13 Mag 2011, 15:22

domanda per stefano e per chi ha già sperimentato. Domani devo incordarmi una racchetta (sempre m-fil 300) e volevo provare a stare sui 18kg.
Ero intenzionato ad usare la SP PolyDeLuxe per via del fatto che so bene come gioca e quindi ai fini di un test comparativo tra due setup potrebbe essere ottimale.
Ma a quanto leggo forse potrebbe essere una corda troppo potente e morbida, comunque poco votata allo spin.
Meglio allora spostarsi su qualcos'altro?


TennisTest.it
Aerogel
Aerogel

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 03.05.11
Località : Roma - Gaeta

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Satrapo Ven 13 Mag 2011, 15:29

Ragazzi io vi ammiro, lo dico seriamente. Sento parlare di tensioni alle quali io stenterei a tenere la palla entro la riga di fondo.. ma del campo successivo!! lol!
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da frank Ven 13 Mag 2011, 15:39

Attento Sat solo con monofilo...con multifilo spari ai piccioni Una specie di sfida... - Pagina 6 106988
frank
frank

Messaggi : 5697
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 49
Località : Latina...già Littoria Olim Palus

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Lupo65 Ven 13 Mag 2011, 15:43

@Ursus ha scritto: Vedrei bene, alla stessa tensione, una corda sagomata che possa aiutare un pò nell spin, tipo Black Mamba Penta 1,25 -

C'e' chi pensa che il tipo di corda (liscio, sagomato) diventi meno importante all'aumentare della velocita' di impatto della racchetta.

Cioe' se la tua racket head speed e' alta sentirai molto meno (o non sentirai affatto) la differenza tra un mono liscio e sagomato. E per esperienza personale credo che sia vero. Ma aggiungo, che secondo me la cosa e' piu' vera piu' la racchetta e' rigida; cioe' in telai rigidi il vantaggio di una corda sagomata e' minore che non su telai morbidi.

Just IMHO lol!
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 55
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Satrapo Ven 13 Mag 2011, 15:54

@frank ha scritto:Attento Sat solo con monofilo...con multifilo spari ai piccioni Una specie di sfida... - Pagina 6 106988

Guarda proprio per essere indulgente con il mio braccio ora che sto usando PPro incordo a 23-22 (alu ruvide) ma non mi piace affatto come set-up, se mi devo giocare qualche game tiro fuori le due che lascio sempre incordate a 26-25 (sempre alu ruvide).

A 18-17-16 sparerei ai piccioni con qualsiasi cosa, garantito! Una specie di sfida... - Pagina 6 786556

Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da frank Ven 13 Mag 2011, 16:00

Una specie di sfida... - Pagina 6 106988
frank
frank

Messaggi : 5697
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 49
Località : Latina...già Littoria Olim Palus

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ursus Ven 13 Mag 2011, 16:03

Cioe' se la tua racket head speed e' alta sentirai molto meno (o non sentirai affatto) la differenza tra un mono liscio e sagomato.
Beh, vista la tensione 18 kg, la head speed è meglio tenerla bassina....
Ursus
Ursus

Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 54
Località : Modena

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Lupo65 Ven 13 Mag 2011, 16:13

Difatti....tensioni basse non sono per me. Non che io sia Nadal, ma, per quel poco che ho sperimentato, tensioni basse no more, almeno per il momento.

Sulla mia prestige pro ho montato il TopSpin Cyber twirl 1.27 a 23Kg - e ho ucciso un volatile di una specie protetta!

Tirata fuori l'altra a 25Kg e la normalita' e' stata reintrodotta.

Come gia' discusso da altri (e da me, e da Stefano), tensioni basse richiedono un periodo di adattamento, forse io quella pazienza non ce l'ho, magari in futuro ( o se monto corde in kevlar...). lol!
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 55
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Simba Ven 13 Mag 2011, 22:36

@Ursus ha scritto:
Bisogna solo farci un pò l'abitudine perchè occorre più spin per tenere la palla in campo
Vero, proprio per questo penso che un mono sagomato sia indispensabile.
Assolutamente no, ciò che conta è la velocità del braccio, devi essere velocissimo nell'esecuzione del colpo per poter imprimere lo spin necessario a mantenere il colpo in campo. Ecco, il senso delle tensioni molto basse con i mono è questo, altrimenti multifilo o budello alla Klijster a 30 kg!!
Simba
Simba

Messaggi : 3989
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da napalm_it Dom 15 Mag 2011, 17:54

racchetta: blade 98
corde: rpm blast 1.25
pattern: box
tensione: 17

racchetta di un mio amico 4.4, provata oggi e si è trovato molto bene anche se il vento era forte... domani la testiamo meglio sperando in una giornata senza vento
napalm_it
napalm_it

Messaggi : 1418
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 42
Località : Prov nord Torino

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 6 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 6 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.