Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Chi è online?
In totale ci sono 2 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 297 il Ven 11 Giu 2021, 13:52
Ultimi argomenti attivi
» Roland Garros 2021
Da Bird_n_2 Oggi alle 03:19

» Regolarità nel palleggio...
Da Bird_n_2 Oggi alle 03:03

» Berrettini
Da Bird_n_2 Oggi alle 02:39

» COVID, notizie NO-MAINSTREAM
Da superpipp(a) Ieri alle 19:15

» Ibrido multi-mono
Da Davidev88 Mer 23 Giu 2021, 21:11

» la corsa al record degli slam
Da veterano Sab 19 Giu 2021, 12:46

» Scarpe pianta larga
Da Raf81 Ven 18 Giu 2021, 08:52

» Jannik Sinner
Da yatahaze Ven 18 Giu 2021, 08:18

» Federer riparte e ......
Da Incompetennis Ven 18 Giu 2021, 00:11

» Wimbledon 2021
Da squalo714 Ven 18 Giu 2021, 00:04

» Perchè Nole è più forte di Roger
Da max1970 Lun 14 Giu 2021, 13:58

» Consiglio nuova racchetta
Da derwelt Lun 14 Giu 2021, 13:19


Una specie di sfida...

Pagina 3 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Sab 07 Mag 2011, 11:10

Promemoria primo messaggio :

Ragazzi, questo e' per chi incorda racchette. Se chiedete a un incordatore, avete buone possibilita' che vi combini un pasticcio, che vi faccia pagare di piu' o che vi mandi direttamente "a quel paese"!

Non importa quale racchetta voi stiate usando, dimenticatevi delle tensioni consigliate per quel telaio.

Prendete un monofilamento qualsiasi. Incordatelo a una tensione di 15 o 16 chili al massimo. Se avete una macchina elettronica che vi dia la possibilita' di regolare la velocita' di trazione, regolatela al minimo. Se avete una manuale, fate in modo che l'asta scenda il piu' lentamente possibile. Se invece avete un'elettronica che non vi consente di cambiare la velocita', allora il risultato non sara' perfetto. Ma vale ancora la pena di provare.

Quando la macchina raggiunge la tensione stabilita, lasciate in quella posizione per almeno 5 secondi prima di pinzare la corda.

Per le due prime orizzontali in alto, le ultime due in basso e le due verticali piu' esterne su entrambi i lati, alzate la tensione della macchina di 4 chili.

Quando poi andate in campo, tirate pure forte ma cercando di far passare la palla sopra la rete di circa 1 metro. Vi garantisco che, se colpite la palla con un minimo (ripeto, solo un MINIMO) di spin, la palla ricade SEMPRE in campo!

La corda perdera' molta meno tensione e il vostro gomito vi ringraziera' in eterno!

Provate, ne vale la pena! Wink


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso


Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Lupo65 Dom 08 Mag 2011, 09:57

I promotori di quel tipo di incordatura (o per cosi' dire l'inventore) la indicano perche' secondo loro al di sopra dei 23 Kg il poly muore, e che il meglio lo da tra i 16 ed i 21Kg.

Si parla di tensione ottimale per il tipo di corda; i sottoprodotti sono una giocabilita' maggiore, una durata maggiore delle corde, una potenza maggiore. Ma il fattore principale e' l'ottimizzazione della risposta.

E come dire che i pneumatici li puoi si montare a 32psi, ma se usi certe mescole particolari rendono meglio tra i 24 e i 30 psi.


Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Dom 08 Mag 2011, 09:59

Perfetto! Il Lupo vi ha detto tutto!

E' il metodo inventato da JayCee (John Elliott), che - oltre ad essere stato l'incordatore personale di Gasquet, Baghdatis e molti altri - e' un uomo che da vent'anni lavora con poliestere. Ne sa una piu' del diavolo!

Il sistema migliora un po' tutto: la corda mantiene l'elasticita' piu' a lungo ("muore" in meno tempo), perde meno tensione, protegge il gomito e migliora il top spin. Per tenere una palla in campo e' necessario avere un buon controllo, ovvio. Ma con i poliestere non e' necessario salire di tensione per migliorare il controllo, sono rigidissimi per cui anche a basse tensioni garantiscono controllo. Ma a bassa tensione si ottiene anche potenza (che i mono non offrono) e molto comfort (anche questa non e' una caratteristica dei mono).

Un mono a 18 chili protegge il gomito meglio di un multi a 25.

E' ovviamente un sistema perfetto per il tennista a livello amatoriale, in quanto i pro cambiano corde ogni 9 games. Per farvi capire, agli ultimi Australian Open Rafa Nadal ha incordato la bellezza di 47 racchette! A loro basta che una corda giochi perfettamente per mezz'ora, e qualunque mono lo fa, mentre a noi poveri sfigati del tennis serve qualcosa che duri un po' di piu'.

Se invece di reincordare ogni 10 ore si riesce a reincordare ogni 15, significa che ogni 2 incordature ne abbiamo una gratis. Non so se rendo l'idea...


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da braided Dom 08 Mag 2011, 10:02

si, perfetto

oggi si incorda così

a presto per le sensazioni sul campo

braided

Messaggi : 472
Data d'iscrizione : 11.12.09

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Dom 08 Mag 2011, 13:32

Facci sapere, Fulvio! Wink


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Aerogel Dom 08 Mag 2011, 15:27

bene bene... sono giusto in fase di sperimentazioni e questa non me la faccio scappare... appena riesco anche io posto le mie impressioni Una specie di sfida... - Pagina 3 786556


TennisTest.it
Aerogel
Aerogel

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 03.05.11
Località : Roma - Gaeta

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ursus Dom 08 Mag 2011, 16:17

Si, si provo anch'io.... mono morbido 1,25 a 19 kg su Prestige Pro.
Vado ????? Una specie di sfida... - Pagina 3 776930
Ursus
Ursus

Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 54
Località : Modena

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da marco61 Dom 08 Mag 2011, 17:05

Drogati che non siete altro! Tutto quest'entusiasmo per uno schema di incordatura nuovo. E che sarà mai? Una specie di sfida... - Pagina 3 867363
Ste, su un piatto da 115 parto con 22 kg. e tiro a 26 le due esterne? Vado? Una specie di sfida... - Pagina 3 49721


Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11269
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 59
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Abracadabra78 Dom 08 Mag 2011, 17:39

@Stefano ha scritto:Perfetto! Il Lupo vi ha detto tutto!

E' il metodo inventato da JayCee (John Elliott), che - oltre ad essere stato l'incordatore personale di Gasquet, Baghdatis e molti altri - e' un uomo che da vent'anni lavora con poliestere. Ne sa una piu' del diavolo!

Il sistema migliora un po' tutto: la corda mantiene l'elasticita' piu' a lungo ("muore" in meno tempo), perde meno tensione, protegge il gomito e migliora il top spin. Per tenere una palla in campo e' necessario avere un buon controllo, ovvio. Ma con i poliestere non e' necessario salire di tensione per migliorare il controllo, sono rigidissimi per cui anche a basse tensioni garantiscono controllo. Ma a bassa tensione si ottiene anche potenza (che i mono non offrono) e molto comfort (anche questa non e' una caratteristica dei mono).

Un mono a 18 chili protegge il gomito meglio di un multi a 25.E' ovviamente un sistema perfetto per il tennista a livello amatoriale, in quanto i pro cambiano corde ogni 9 games. Per farvi capire, agli ultimi Australian Open Rafa Nadal ha incordato la bellezza di 47 racchette! A loro basta che una corda giochi perfettamente per mezz'ora, e qualunque mono lo fa, mentre a noi poveri sfigati del tennis serve qualcosa che duri un po' di piu'.

Se invece di reincordare ogni 10 ore si riesce a reincordare ogni 15, significa che ogni 2 incordature ne abbiamo una gratis. Non so se rendo l'idea...
grazie delle dritte ste..............sulla frase che ho evidenziato in neretto pero' nn sono molto daccordo.....un monofilo nn protegge mai il gomito e cmq un monofilo diciamo agonistico,quindi molto rigido ha un indice di rigidita' talmente piu' alto di un buon multi che lo shock da impatto sara' sicuramente superiore a quest'ultimo anche con 7 kg di differenza e la racchetta inoltre con un multi sara' piu' stabile della racchetta col mono a 7 kg in meno.........certo che se poi facciamo il paragone con un mono a 16 kg e un multi a 35kg "alla muster",quest'ultima potrebbe sembrare un ferro da stiro e quella col mono confortevole,pero' ci deve essere molta differenza,a mio parere....

Abracadabra78

Messaggi : 727
Data d'iscrizione : 12.07.10
Età : 43
Località : milano

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Aerogel Dom 08 Mag 2011, 18:09

Abra io posso dirti, per la mia esperienza, che un multi molto tirato (agli inizi io giocavo con le babo addiction a 27kg) può essere molto poco gentile sul braccio. Alcuni mono tipo Scorpion, Poly DeLuxe, Silverstring e le stesse Black Code (corda davvero ottima IMO) tirate a 22kg mi sembrano per certi versi più comfortevoli.

L'ultima riprova l'ho avuta provando la biomimetic 300 prima con il multifilo della casa (molto tirato) e poi con le DeLuxe alla mia tensione e c'era davvero una grossa differenza in favore di quest'ultimo setup.

Questo ovviamente vale in generale e per le mie sensazioni. Certo se si prendono in considerazione mono tipicamente rigidi e li si confronta con i multi più morbidi allora il discorso non fila Wink


TennisTest.it
Aerogel
Aerogel

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 03.05.11
Località : Roma - Gaeta

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Tennismeo Dom 08 Mag 2011, 18:27

Stefano,cosa mi consigni come tensione su una Volkl PB8 montando le Volkl Cyclone?
Così a spanne io farei 17 Kg. + i 4 canonici per le corde esterne.
Che dici?
Tennismeo
Tennismeo

Messaggi : 240
Data d'iscrizione : 10.01.11
Località : Piemonte

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da napalm_it Dom 08 Mag 2011, 18:41

stefano sulla mia head speed pro 16x19 con le V dovrei finire in testa mi incordando prima la 8a e poi la 7a dovrei chiudere ke V in gola. va bene lo stesso?
napalm_it
napalm_it

Messaggi : 1418
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 42
Località : Prov nord Torino

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Abracadabra78 Dom 08 Mag 2011, 19:56

@Aerogel ha scritto:Abra io posso dirti, per la mia esperienza, che un multi molto tirato (agli inizi io giocavo con le babo addiction a 27kg) può essere molto poco gentile sul braccio. Alcuni mono tipo Scorpion, Poly DeLuxe, Silverstring e le stesse Black Code (corda davvero ottima IMO) tirate a 22kg mi sembrano per certi versi più comfortevoli.

L'ultima riprova l'ho avuta provando la biomimetic 300 prima con il multifilo della casa (molto tirato) e poi con le DeLuxe alla mia tensione e c'era davvero una grossa differenza in favore di quest'ultimo setup.

Questo ovviamente vale in generale e per le mie sensazioni. Certo se si prendono in considerazione mono tipicamente rigidi e li si confronta con i multi più morbidi allora il discorso non fila Wink
si...infatti dipende molto dal tipo di corda........pioi va be',i multi che ci sono gia' sulle racche sono tirati all'inverosimile,poi bisogna vedere da quanti mesi li hanno messi,si seccano pure oltre a essere mooolto tirati.alcuni sembrano pure a 26-27kg,una tavola da surf.....poi sono sensazioni personali per carita',ma per sentire un mono piu' confortevole ci dovrebbero essere molti kg di differenza col multi,hanno proprio due elasticita' diverse,che il multi magari perde un po' a tensioni troppo elevate....muster come cacchio faceva e fa ancora adesso a giocare a 35 kg su una pt.....avra' un braccio di ghisa si vede...

Abracadabra78

Messaggi : 727
Data d'iscrizione : 12.07.10
Età : 43
Località : milano

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ospite Dom 08 Mag 2011, 21:09

35 kg... ma non credo sia un mono.


Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Dom 08 Mag 2011, 22:23

@Ursus ha scritto:
Vado ?????

@Marco61 ha scritto:
Vado ?


Andate! lol!


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Dom 08 Mag 2011, 22:26

@Abracadabra78 ha scritto:grazie delle dritte ste..............sulla frase che ho evidenziato in neretto pero' nn sono molto daccordo.....un monofilo nn protegge mai il gomito e cmq un monofilo diciamo agonistico,quindi molto rigido ha un indice di rigidita' talmente piu' alto di un buon multi che lo shock da impatto sara' sicuramente superiore a quest'ultimo anche con 7 kg di differenza e la racchetta inoltre con un multi sara' piu' stabile della racchetta col mono a 7 kg in meno.........certo che se poi facciamo il paragone con un mono a 16 kg e un multi a 35kg "alla muster",quest'ultima potrebbe sembrare un ferro da stiro e quella col mono confortevole,pero' ci deve essere molta differenza,a mio parere....

Abra, non e' tanto un problema di rigidita' quanto di elasticita'.

Cio' che crea problemi e' la NON elasticita' della corda. I mono sono poco elastici, tirandoli troppo si riduce l'elasticita' a zero. A tensioni basse, la si mantiene.

Ho provato a misurare la tensione del piatto corde: un mono a 20 chili e' piu' morbido di un multi a 25. Wink


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Dom 08 Mag 2011, 22:28

@Tennismeo ha scritto:Stefano,cosa mi consigni come tensione su una Volkl PB8 montando le Volkl Cyclone?
Così a spanne io farei 17 Kg. + i 4 canonici per le corde esterne.
Che dici?

Si, prova cosi'. Poi giocaci un paio di orette o anche 3 e vediamo come va. Poi casomai la aggiustiamo. Wink


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Dom 08 Mag 2011, 22:28

@napalm_it ha scritto:stefano sulla mia head speed pro 16x19 con le V dovrei finire in testa mi incordando prima la 8a e poi la 7a dovrei chiudere ke V in gola. va bene lo stesso?

No Gigi, le chiudi sempre e comunque in testa. Non cambia nulla. Wink


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty tensioni

Messaggio Da Simba Lun 09 Mag 2011, 02:15

@Stefano ha scritto:Prova, blek!

Non c'e' un segreto. Il poliestere andrebbe incordato in questa maniera (o almeno dovrebbe essere incordato in questa maniera secondo John Eliott, un vero guru delle corde in poliestere) per avere la resa migliore.

E secondo il nostro amico comune Mark ( Una specie di sfida... - Pagina 3 786556 )una corda strabiliante per queste tensioni (15-16 kg.) è la prince beast, ovvero 361 nation 1,30: sì, 1,30!

Lasciandolo "riposare" in trazione per 5 secondi, le fibre delle corde in poliestere si distendono. Questo consente alla corda di perdere meno tensione (la corda perde tensione proprio per questo motivo, perche' le fibre non si distendono perfettamente).

Incordando velocemente e a tensioni piu' altre, le corde subiscono un "over-stretch" che le fa morire piu' in fretta e fa perdere loro molta tensione iniziale.

Nessuna corda in poliestere andrebbe mai incordata a piu' di 21 chili, a meno che si sia un pro che cambia corde ogni 9 games.

A tensioni basse, i monofilamenti mantengono le proprie caratteristiche molto piu' a lungo.

Ho anche dimenticato di dire un'altra cosa. Provate ad incordarlo a 4 nodi e non fate il nodo sull'ultima orizzontale o verticale, ma sulla penultima. In sostanza, se usiamo come esempio una 16x19, invece di installare le verticali normalmente installate la 6a, poi l'8a, quindi la 7a e legate.

Iniziate le orizzontali dalla 2a, poi installate la 1a, quindi la terza. E legate la seconda. In basso, montate la terz'ultima, quindi l'ultima e infine la penultima. E legate qui.

Lo so, sembra complicato. Ma non lo e'. E i risultati sono strabilianti! Wink


P.S.: una tensione di 15 o 16 va bene con una mid. Con una MP salite di 3 o 4 chili, con una oversize di altri 2. Ovvero, MP a 19 o 20 e oversize a 21 o 22. Non superate MAI i 22 chili!

P.S. del P.S.: con una Pure Drive, per esempio, una tensione di 20 chili lavora molto bene. Corde calibro 1.23-1.25.
Simba
Simba

Messaggi : 3989
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Lun 09 Mag 2011, 06:35

@Simba ha scritto:
E secondo il nostro amico comune Mark ( Una specie di sfida... - Pagina 3 786556 )una corda strabiliante per queste tensioni (15-16 kg.) è la prince beast, ovvero 361 nation 1,30: sì, 1,30!


Very Happy



Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da napalm_it Lun 09 Mag 2011, 08:47

@Stefano ha scritto:
@napalm_it ha scritto:stefano sulla mia head speed pro 16x19 con le V dovrei finire in testa mi incordando prima la 8a e poi la 7a dovrei chiudere ke V in gola. va bene lo stesso?

No Gigi, le chiudi sempre e comunque in testa. Non cambia nulla. Wink

e hai anche ragione tu... sono un pirla lol!
napalm_it
napalm_it

Messaggi : 1418
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 42
Località : Prov nord Torino

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Tennismeo Lun 09 Mag 2011, 09:34

@Stefano ha scritto:
@Tennismeo ha scritto:Stefano,cosa mi consigni come tensione su una Volkl PB8 montando le Volkl Cyclone?
Così a spanne io farei 17 Kg. + i 4 canonici per le corde esterne.
Che dici?

Si, prova cosi'. Poi giocaci un paio di orette o anche 3 e vediamo come va. Poi casomai la aggiustiamo. Wink
Rileggendo però la parte iniziale del topic tu dici di andare al max a 16Kg. e visto che la Cyclone mi sembra poco elastica mi sa che 17 è forse troppo.
Quasi quasi mi fermerei ai 15/15,5 Kg...
Facendo la racchetta a 4 nodi in questo nuovo modo,devo per caso allargare qualche grommet?
Non vorrei ritrovarmi nella situazione da non riuscire a far passare più la corda(cosa che mi è già successa e mi fa imbestialire perchè poi non so come risolverla)
Tennismeo
Tennismeo

Messaggi : 240
Data d'iscrizione : 10.01.11
Località : Piemonte

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Lun 09 Mag 2011, 11:59

@Tennismeo ha scritto:
Rileggendo però la parte iniziale del topic tu dici di andare al max a 16Kg. e visto che la Cyclone mi sembra poco elastica mi sa che 17 è forse troppo.
Quasi quasi mi fermerei ai 15/15,5 Kg...
Facendo la racchetta a 4 nodi in questo nuovo modo,devo per caso allargare qualche grommet?
Non vorrei ritrovarmi nella situazione da non riuscire a far passare più la corda(cosa che mi è già successa e mi fa imbestialire perchè poi non so come risolverla)

Hmmm...non ho la racchetta davanti a me, ma non mi pare tu debba allargare nessun grommet. Leghi le verticali a 6H. Poi leghi la prima orizzontale in alto a 7H e scendi normalmente.

Ma ho un dubbio. Ci guardo domani e ti faccio sapere.

Per le Cyclone, anche 15 potrebbe andare bene. Puoi provare. Vedi se cosi' bassa mantieni ancora un buon controllo.


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da PaoloD Lun 09 Mag 2011, 12:22

Solo usando questa tecnica si puo' scendere a tensioni cosi' basse (15 Kg) ?
PaoloD
PaoloD

Messaggi : 515
Data d'iscrizione : 09.11.10

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Abracadabra78 Lun 09 Mag 2011, 12:30

correnelvento ha scritto:35 kg... ma non credo sia un mono.

nono.....infatti usa multi isospeed.....tra l'altro tenuta in mano,quindi vista coi miei occhi.....pesa 330gr e bilanciata a 34,6 NUDA boh

Abracadabra78

Messaggi : 727
Data d'iscrizione : 12.07.10
Età : 43
Località : milano

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Lun 09 Mag 2011, 12:43

@PaoloD ha scritto:Solo usando questa tecnica si puo' scendere a tensioni cosi' basse (15 Kg) ?

Si Paolo, e solo con monofilamenti. Non farlo con un multi o un synthetic gut, non terresti neanche una palla in campo e mi uccideresti qualcuno che si affaccia al balcone di casa! lol!


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ospite Lun 09 Mag 2011, 12:47

@Abracadabra78 ha scritto:
correnelvento ha scritto:35 kg... ma non credo sia un mono.

nono.....infatti usa multi isospeed.....tra l'altro tenuta in mano,quindi vista coi miei occhi.....pesa 330gr e bilanciata a 34,6 NUDA boh

Minkia!

Avrà un'inerzia di 410 punti!

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 3 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.