Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Chi è online?
In totale ci sono 5 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 5 Ospiti :: 3 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 297 il Ven 11 Giu 2021, 13:52
Ultimi argomenti attivi
» Roland Garros 2021
Da Bird_n_2 Oggi alle 03:19

» Regolarità nel palleggio...
Da Bird_n_2 Oggi alle 03:03

» Berrettini
Da Bird_n_2 Oggi alle 02:39

» COVID, notizie NO-MAINSTREAM
Da superpipp(a) Ieri alle 19:15

» Ibrido multi-mono
Da Davidev88 Mer 23 Giu 2021, 21:11

» la corsa al record degli slam
Da veterano Sab 19 Giu 2021, 12:46

» Scarpe pianta larga
Da Raf81 Ven 18 Giu 2021, 08:52

» Jannik Sinner
Da yatahaze Ven 18 Giu 2021, 08:18

» Federer riparte e ......
Da Incompetennis Ven 18 Giu 2021, 00:11

» Wimbledon 2021
Da squalo714 Ven 18 Giu 2021, 00:04

» Perchè Nole è più forte di Roger
Da max1970 Lun 14 Giu 2021, 13:58

» Consiglio nuova racchetta
Da derwelt Lun 14 Giu 2021, 13:19


Una specie di sfida...

Pagina 4 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Sab 07 Mag 2011, 11:10

Promemoria primo messaggio :

Ragazzi, questo e' per chi incorda racchette. Se chiedete a un incordatore, avete buone possibilita' che vi combini un pasticcio, che vi faccia pagare di piu' o che vi mandi direttamente "a quel paese"!

Non importa quale racchetta voi stiate usando, dimenticatevi delle tensioni consigliate per quel telaio.

Prendete un monofilamento qualsiasi. Incordatelo a una tensione di 15 o 16 chili al massimo. Se avete una macchina elettronica che vi dia la possibilita' di regolare la velocita' di trazione, regolatela al minimo. Se avete una manuale, fate in modo che l'asta scenda il piu' lentamente possibile. Se invece avete un'elettronica che non vi consente di cambiare la velocita', allora il risultato non sara' perfetto. Ma vale ancora la pena di provare.

Quando la macchina raggiunge la tensione stabilita, lasciate in quella posizione per almeno 5 secondi prima di pinzare la corda.

Per le due prime orizzontali in alto, le ultime due in basso e le due verticali piu' esterne su entrambi i lati, alzate la tensione della macchina di 4 chili.

Quando poi andate in campo, tirate pure forte ma cercando di far passare la palla sopra la rete di circa 1 metro. Vi garantisco che, se colpite la palla con un minimo (ripeto, solo un MINIMO) di spin, la palla ricade SEMPRE in campo!

La corda perdera' molta meno tensione e il vostro gomito vi ringraziera' in eterno!

Provate, ne vale la pena! Wink


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso


Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ospite Lun 09 Mag 2011, 12:47

@Abracadabra78 ha scritto:
correnelvento ha scritto:35 kg... ma non credo sia un mono.

nono.....infatti usa multi isospeed.....tra l'altro tenuta in mano,quindi vista coi miei occhi.....pesa 330gr e bilanciata a 34,6 NUDA boh

Minkia!

Avrà un'inerzia di 410 punti!

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Lun 09 Mag 2011, 12:58

Si, e' vero. Usa Isospeed Professional 17.

La racchetta e' una PT 630, manico 6 (SEI!!!), con il fondello modificato per evitare che gli sfugga di mano. Il fondello e' ENORME!

Guardatelo qui.
Una specie di sfida... - Pagina 4 Thomas10

Ha sempre usato quella, credo che la stia ancora usando. Ma non so lo swingweight. Wink


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da PaoloD Lun 09 Mag 2011, 13:50

Ma come fa ad impugnare la racchetta con un fondello del genere?
Io gia penso che i fondelli delle Wilson Blx siano esagerati! Shocked
PaoloD
PaoloD

Messaggi : 515
Data d'iscrizione : 09.11.10

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Lun 09 Mag 2011, 13:57

Molti pro usano fondelli modificati, Paolo. Quello e' spaventoso, oltretutto su un manico 6 (e' un paracarro!), ma e' una procedura abbastanza normale.


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Simba Lun 09 Mag 2011, 14:04

@Stefano ha scritto:Molti pro usano fondelli modificati, Paolo. Quello e' spaventoso, oltretutto su un manico 6 (e' un paracarro!), ma e' una procedura abbastanza normale.

Eh sì, lo faccio anch'io.... fiufiu
Simba
Simba

Messaggi : 3989
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Abracadabra78 Lun 09 Mag 2011, 15:13

correnelvento ha scritto:
@Abracadabra78 ha scritto:
correnelvento ha scritto:35 kg... ma non credo sia un mono.

nono.....infatti usa multi isospeed.....tra l'altro tenuta in mano,quindi vista coi miei occhi.....pesa 330gr e bilanciata a 34,6 NUDA boh

Minkia!

Avrà un'inerzia di 410 punti!
giova'.....nell'etichetta c'era anche scritto 361,nn so se e' l'inerzia o il peso incordata,overgrip,manico piu' grosso modificato ecc.... ma credo sia quest,ultima boh .....nn riesco a misurare l'inerzia perche' il diagnostic li' al negozio e' fuori uso e poi......la racca e' leggermente danneggiata,nonostante il fondello modificato a monza gli e' scappata di mano Very Happy

Abracadabra78

Messaggi : 727
Data d'iscrizione : 12.07.10
Età : 43
Località : milano

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ospite Lun 09 Mag 2011, 15:20

Se il dato è l'inerzia... si riferisce al telaio nudo...

In questo caso, con le corde... siamo vicini a 400.

I telai Pro hanno le specifiche sempre NUDI, mai con le corde.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Abracadabra78 Lun 09 Mag 2011, 16:09

correnelvento ha scritto:Se il dato è l'inerzia... si riferisce al telaio nudo...

In questo caso, con le corde... siamo vicini a 400.

I telai Pro hanno le specifiche sempre NUDI, mai con le corde.
allora sara' l'inerzia,che salira' di circa 30 kg/cm2.....cacchien,giocare con una mazza da baseball nn deve essere mica facile Very Happy

Abracadabra78

Messaggi : 727
Data d'iscrizione : 12.07.10
Età : 43
Località : milano

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da braided Lun 09 Mag 2011, 16:20

allora, fatta la prima prova

premessa n. 1

ho usato la racchetta di un amico (che conosco bene avendola usata spesso) ovvero la Wilson K Tour 95 (288 gr, bilanc 34 inerzia 338)

premessa n. 2

inizialmente volevo montare la Luxilon Original, poi però, dopo veloce discussione con il proprietario, abbiamo optato verso una più scadente ed economica Discho Black Mamba 1,23 (mi pare)
questo per evitare di mangiare un set di corde di discreto valore nel caso la prova fosse stata sin da subito negativa
tensione full 17 chili con le ultime due verticali ed orizzontali a 21 chili
nodo con la penultima, sia vert che orizz

premessa n. 3

prova su terra rossa, all'aperto, con discreto vento e sole
avversario buon 4.1
40 minuti di palleggio e 40 minuti di partita

considerazioni

la prima impressione è che il tutto ha una sua logica, non c'è assolutamente dubbio
grandissima facilità di palleggio, la palla viaggia da sola, top efficace con poco carico e back molto penetrante
nel servizio i maggiori frutti, prima piatta con poco sforzo e seconda in kick molto efficace

è un sistema, però, che va assimilato con il tempo
ci vogliono più ore di gioco, perché cambia sensibilmente il modo di portare il colpo
si corre il rischio di perdere il controllo, effettivamente, specie su palle pesanti dell'avversario o con molto effetto
a mio giudizio questo dipende principalmente dal fatto che sino a ieri con la stessa racchetta giocavo a 23/22 e quindi a volte la sbracciata mi veniva spontaneamente troppo violenta ed andavo fuori giri

ma, vi assicuro, capito il meccanismo diventa molto più semplice giocare, eccome

non credo che la tensione vada bene così per tutte le corde e neppure per tutte le superficie (anche tra indoor ed outdoor ci potrebbero volere dei correttivi)
ma il concetto è spettacolare
bisogna trovare quella giusta, forse a 18 sarebbe stata perfetta e forse a 17 sarà perfetta la Original
tutto da vedere e provare

le corde tendono a spostarsi

ma è un altro mondo
grande stefano

ps mi piacerebbe provare una PD a 19/20 incordata così...

braided

Messaggi : 472
Data d'iscrizione : 11.12.09

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da tenerife60 Lun 09 Mag 2011, 16:49

nemmeno ci provo qui a far fare questo lavoro,rimango col dubbio,cambierebbe molto la cosa immagino con la stessa bassa tensione uniforme e semplice... Una specie di sfida... - Pagina 4 786556
tenerife60
tenerife60

Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 31.01.11
Età : 61
Località : vivo a Tenerife :-)...prima in italia :-(

http://www.tenerifeconrelax.com

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da braided Lun 09 Mag 2011, 16:53

secondo me si
il tirare le ultime due corde per lato di 4 chili in più non serve solo per il nodo, ne basterebbero anche 2

credo conferisca maggiore stabilità al piatto corde,
non so spiegarmi meglio

braided

Messaggi : 472
Data d'iscrizione : 11.12.09

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Lupo65 Lun 09 Mag 2011, 16:56

Il 25 di gennaio in un altro topic scrissi:

!"Secondo esperimento e seconda scoperta: giocare a tensioni basse (sembra) essere una figata pazzesca.
Monto sulla Volkl PB10 mid corde mono (Volkl Cyclone) a 19/18Kg; sensazioni a palla, buona a rete, devo sbracciarmi un tantino piu' del normale, ma la quantita' di spin che ne ricavo e' mostruosa, pure giocando con impugnatura eastern (Nota: piu' semiwestern che non eastern). Ora, le stesse corde su una racchetta gemella tirate a 23Kg a parita' di sbracciamento provocano meta' dello spin e il braccio le sente eccome. Forse le provero' ad un chilo in meno e poi vediamo, l'obbiettivo principale rimane trovare un poly che mi soddisfa. "


Dopo i 19/18Kg, son passato a 16/15Kg; morbido come non mai, spin ottimo, ma controllo difficile. Dovevo "spingere senza spingere", ed anche il controllo direzionale non era il massimo, quindi 19/18 andava bene - avrei potuto tirare un Kg in meno max.

Comunque credo che i migliori risultati li si ottenga con telai rigidini Wink
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 55
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ursus Lun 09 Mag 2011, 17:09

Belle notizie.
Stasera metto veramente sotto la 2a Prestige Pro a vedere se riesco poi a gestirla con il gomito.
Unica considerazione è sul gioco della penultima, con il passacorde chiuso della Prestige non vorrei fosse un casino trovare lo spazio nei buchi per incrociare le corde.


Ho speso un sacco di soldi in racchette, corde e palline; tutti gli altri li ho sperperati.
Ursus
Ursus

Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 54
Località : Modena

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da matty Lun 09 Mag 2011, 17:34

Vi ricordate il fondello della fischer di kafelnikov che bestia che era!!!
matty
matty

Messaggi : 1442
Data d'iscrizione : 24.12.10
Età : 42
Località : perugia

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Tennismeo Lun 09 Mag 2011, 18:49

@Stefano ha scritto:
@Tennismeo ha scritto:
Rileggendo però la parte iniziale del topic tu dici di andare al max a 16Kg. e visto che la Cyclone mi sembra poco elastica mi sa che 17 è forse troppo.
Quasi quasi mi fermerei ai 15/15,5 Kg...
Facendo la racchetta a 4 nodi in questo nuovo modo,devo per caso allargare qualche grommet?
Non vorrei ritrovarmi nella situazione da non riuscire a far passare più la corda(cosa che mi è già successa e mi fa imbestialire perchè poi non so come risolverla)

Hmmm...non ho la racchetta davanti a me, ma non mi pare tu debba allargare nessun grommet. Leghi le verticali a 6H. Poi leghi la prima orizzontale in alto a 7H e scendi normalmente.

Ma ho un dubbio. Ci guardo domani e ti faccio sapere.

Per le Cyclone, anche 15 potrebbe andare bene. Puoi provare. Vedi se cosi' bassa mantieni ancora un buon controllo.
Grazie mille,attendo info allora.
Tennismeo
Tennismeo

Messaggi : 240
Data d'iscrizione : 10.01.11
Località : Piemonte

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da blek Lun 09 Mag 2011, 21:36

@blek ha scritto:
@Stefano ha scritto:
@blek ha scritto:
EEEEEHHH ??????????

Cosa non capisci, blek?


ciao Stefano domani provo , qualsiasi mono e telaio 16*18 18*20 , 2 o 4 nodi va bene? quindi tensione 15/16 kg (tipo volandri) , prime e ultime 2 orizzontali ,prime e ultime 2 verticali (totale otto corde esterne) tirate 19/20 , giusto? non crea problemi al telaio questa differenza ? e dov'è il segreto ? grazie

ciao Stefano oggi ho incordato head radical mp con wc scorpion 1.22 e un mono rosso kirschbaum 1.25 , tensione 18 kg , le otto laterali 21 kg , movimento lento e trazione per 5/6 secondi prima di pinzare (importantissimo). credo di aver fatto un buon lavoro anche se ci vuole più tempo nel senso che ho iniziato dopo pranzo e ho finito per cena , vabbè ...domani test sul campo due ore , se non scrivo la recensione vuol dire che stò ancora cercando le palline sparate chissa dove... ciao

blek

Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 27.12.10

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ursus Lun 09 Mag 2011, 23:18

Anche io ho incordato "alla Stefano". Ho messo Pro's Pro Vendetta 1,25 a 18 kg. (22 sulle esterne) su MG Prestige Pro. Però la corda a mio avviso ha un calibro maggiore dell'1,25 dichiarato o forse ad una tensione così bassa non si "stira" riducendo il diametro. Tornassi indietro forse userei un altro armeggio.
Ho usato il metodo dell'incrocio ultima/penultima anche se come descritta da Stefano per le orizzontali ci vogliono due starting clamps; io non le avevo e ho alternato le pinze fisse con la SC.
Mercoledì si prova; al tatto il piatto sembra molto morbido e confortevole.
Se così riesco a ri-giocare con le prestige regalo a Stefano una matassa di corde per sdebitarmi... Very Happy
Ursus
Ursus

Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 54
Località : Modena

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da vichi25 Mar 10 Mag 2011, 08:45

@Ursus ha scritto:
Ho usato il metodo dell'incrocio ultima/penultima anche se come descritta da Stefano per le orizzontali ci vogliono due starting clamps; io non le avevo e ho alternato le pinze fisse con la SC.

perche' dici che ci vogliono 2 starting clamp?
come inizi le orizzontali?

vichi25

Messaggi : 607
Data d'iscrizione : 15.02.11
Età : 49
Località : Palermo

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ursus Mar 10 Mag 2011, 09:38

Io uso la SC per tirare i nodi. Stefano dice di fare tutte le orizzontali, chiuderle in gola e poi di tornare in testa e terminare con il nodo.
Avendo la SC in testa a tenere le orizzontali, non la posso usare per tirare il nodo in gola.
Ursus
Ursus

Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 54
Località : Modena

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da vichi25 Mar 10 Mag 2011, 10:03

ah ok,ora capisco.Anche io la uso per i nodi,e' comodissima.

vichi25

Messaggi : 607
Data d'iscrizione : 15.02.11
Età : 49
Località : Palermo

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Mar 10 Mag 2011, 11:57

Ursus, non necessariamente.

Puoi anche fare cosi': installi un po' di orizzontali (5 o 6) e poi leghi, rimuovendo la starting clamp. Che userai per legare i nodi.

Io lego sempre i nodi con la starting clamp (anche se ne ho 4 o 5, per cui non ho problemi).

Vedrai che andra' tutto benissimo. Wink


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Ursus Mar 10 Mag 2011, 12:13

Sì, infatti ho fatto così. A ca. metà orizzontali, ho alternato la SC con le pinze fisse per potere avere la SC libera per chiudere in testa le orizzontali, poi ho ripreso le O fino in gola.

Ursus
Ursus

Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 54
Località : Modena

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Lupo65 Mar 10 Mag 2011, 12:14

Anch'io uso la starting clamp - ho comperato una pinza, ma non e' lo stesso e un giorno la corda mi si e' rotta sul nodo mentre lo stavo tendendo. Una specie di sfida... - Pagina 4 50797

Fortunatamente m'era rimasto 1cm di corda (Weiss Cannon Silverstring 1.25) e miracolosamente e con pazienza certosina sono riuscito a fare un Parnell con quel centimetro (con le pinzette, la lente di ingrandimento e tante ma tante bestemmie). lol!
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 55
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da braided Mar 10 Mag 2011, 12:14

@braided ha scritto:allora, fatta la prima prova

premessa n. 1

ho usato la racchetta di un amico (che conosco bene avendola usata spesso) ovvero la Wilson K Tour 95 (288 gr, bilanc 34 inerzia 338)

premessa n. 2

inizialmente volevo montare la Luxilon Original, poi però, dopo veloce discussione con il proprietario, abbiamo optato verso una più scadente ed economica Discho Black Mamba 1,23 (mi pare)
questo per evitare di mangiare un set di corde di discreto valore nel caso la prova fosse stata sin da subito negativa
tensione full 17 chili con le ultime due verticali ed orizzontali a 21 chili
nodo con la penultima, sia vert che orizz

premessa n. 3

prova su terra rossa, all'aperto, con discreto vento e sole
avversario buon 4.1
40 minuti di palleggio e 40 minuti di partita

considerazioni

la prima impressione è che il tutto ha una sua logica, non c'è assolutamente dubbio
grandissima facilità di palleggio, la palla viaggia da sola, top efficace con poco carico e back molto penetrante
nel servizio i maggiori frutti, prima piatta con poco sforzo e seconda in kick molto efficace

è un sistema, però, che va assimilato con il tempo
ci vogliono più ore di gioco, perché cambia sensibilmente il modo di portare il colpo
si corre il rischio di perdere il controllo, effettivamente, specie su palle pesanti dell'avversario o con molto effetto
a mio giudizio questo dipende principalmente dal fatto che sino a ieri con la stessa racchetta giocavo a 23/22 e quindi a volte la sbracciata mi veniva spontaneamente troppo violenta ed andavo fuori giri

ma, vi assicuro, capito il meccanismo diventa molto più semplice giocare, eccome

non credo che la tensione vada bene così per tutte le corde e neppure per tutte le superficie (anche tra indoor ed outdoor ci potrebbero volere dei correttivi)
ma il concetto è spettacolare
bisogna trovare quella giusta, forse a 18 sarebbe stata perfetta e forse a 17 sarà perfetta la Original
tutto da vedere e provare

le corde tendono a spostarsi

ma è un altro mondo
grande stefano

ps mi piacerebbe provare una PD a 19/20 incordata così...

stefano, che mi dici di queste prime impressioni?

braided

Messaggi : 472
Data d'iscrizione : 11.12.09

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Stefano Mar 10 Mag 2011, 12:17

Perfetto!!!

Ci vuole sicuramente tempo per abituarsi, ma 2 o 3 ore di solito bastano.

Poi hai ragione tu, bisogna fare delle prove. Salendo di un chilo, a addirittura scendendo di uno! Wink


Direttore Tecnico IRSA - USRSA MRT - ERSA Pro Tour Stringer - UKRSA Tournament Stringer - Membro onorario CRSA

La mia racchetta e' li' solo per tenere le corde.
Boris Becker
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 58
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da braided Mar 10 Mag 2011, 19:12

altre impressioni?

braided

Messaggi : 472
Data d'iscrizione : 11.12.09

Torna in alto Andare in basso

Una specie di sfida... - Pagina 4 Empty Re: Una specie di sfida...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.