Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 7 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 7 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Oggi alle 06:15

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Attila17 Ieri alle 18:02

» Una bella intervista a Wilander
Da correnelvento Ieri alle 16:03

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impresa impossibile
Da Riki66 Sab 04 Lug 2020, 08:15

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Andare in basso

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico? Empty Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Messaggio Da mailman34 il Dom 17 Lug 2011, 18:50

Vi è mai capitato di arrivare sul campo con diverse racchette e, magari a metà partita quando le cose si stanno mettendo male e non ti entra neanche un colpo e stai cominciando a imprecare in tutte lingue e dialetti, di optare per la racca che doveva rimanere tranquilla nel suo fodero e le cose cambino radicalmente?

D'un colpo tutti gli errori gratuiti diventano colpi vincenti e si passa dal livello Pippa assoluta a sentire di potersela giocare anche con Djokovic ( ovviamente sto esagerando )....

...fatto sta che ieri sotto 4-1 mentre giocavo con la Yonex Rdis 300 sono tornato alla dimenticata Volkl C10 ( che avevo abbandonato perchè un po' troppo difficile per me )...

bene, ieri mi sono ricreduto perchè con la Volkl mi riusciva tutto quello che stavo sbagliando nei game precedenti e sono risalito fino al 6-5 per me...

...soltanto fattore psicologico? o è un segnale che ,malgrado sia un telaio "fuori livello" per me, debba riprendere in mano la Volkl?

mailman34

Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 15.03.11
Età : 43

Torna in alto Andare in basso

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico? Empty Re: Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Messaggio Da m4nd il Dom 17 Lug 2011, 18:58

Io lo faccio quasi sempre il cambiare telaio in corsa , soprattutto quando le cose vanno male. Chiaro che non è la racchetta a fare il miracolo ( e non sempre avviene) ma cambiare mi aiuta a resettare la mente e conseguentemente il gioco. Dovermi concentrare sul nuovo telaio mi aiuta a ripensare ai movimenti corretti e spesso a rifar funzionare qualcosa che aveva smesso di girare come doveva.
m4nd
m4nd

Messaggi : 1088
Data d'iscrizione : 29.01.10
Età : 44
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico? Empty Re: Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Messaggio Da RenaTheWiz il Dom 17 Lug 2011, 19:01

E' una cosa abbastanza comune, che credo sia capitata a molti. In realtà i telai potenti e "facili" non lo sono poi sempre...se non ci giochi come si deve le mandi sui teloni o comunque fai parecchi errori. Magari in quel momento eri più contratto, non davi spin sufficiente alla palla e giocavi male. Una racchetta più pesante e meno potente ti ha aiutato ad essere più consistente.
Io penso spesso che giocavo molto più consistente con la Prestige e un buon multifilo che adesso con la RDiS 200 che ha piatto più generoso ed è molto più potente e monta un mono... scratch

Io ti consiglierei di rimanere con la 300 che stai usando adesso e magari se la cosa si ripete orientarti verso una racchetta di maggior controllo ma non così impegnativa come la C10 Pro.

ciao Smile
RenaTheWiz
RenaTheWiz

Messaggi : 533
Data d'iscrizione : 07.12.09
Età : 43
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico? Empty Re: Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Messaggio Da mailman34 il Dom 17 Lug 2011, 19:03

concordo pienamente...anche sul fatto che la cosa non funziona sempre...

...e poi ho anche notato, almeno nel mio caso, che cambiando telaio in corsa aumento moltissimo la concentrazione e gioco più cattivo/deciso...

mailman34

Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 15.03.11
Età : 43

Torna in alto Andare in basso

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico? Empty Re: Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Messaggio Da mailman34 il Dom 17 Lug 2011, 19:05

Grazie Rena,
in effetti con la Rdis non controllavo un colpo neanche a morire mentre invece con la Volkl mi sentivo molto più chirurgico e ,paradossalmente come dicevi tu, pur essendo una racchetta con maggior controllo la palla viaggiava più veloce.

Prox settimana ritento questo binomio ( anche se spero di lasciare la C10 nella sua custodia )

mailman34

Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 15.03.11
Età : 43

Torna in alto Andare in basso

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico? Empty Re: Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Messaggio Da RenaTheWiz il Dom 17 Lug 2011, 19:07

concordo pienamente...anche sul fatto che la cosa non funziona sempre...

...e poi ho anche notato, almeno nel mio caso, che cambiando telaio in corsa aumento moltissimo la concentrazione e gioco più cattivo/deciso...

Vabbè però detto così sembra una cosa positiva Very Happy In realtà durante il tempo di setup da un telaio all'altro che può durare da qualche punto ad alcuni game si rischia di regalare solo punti all'avversario.

ciao Smile
RenaTheWiz
RenaTheWiz

Messaggi : 533
Data d'iscrizione : 07.12.09
Età : 43
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico? Empty Re: Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Messaggio Da correnelvento il Dom 17 Lug 2011, 19:19



Mail...un 3.0, se gioca con una C10 o una Prestige, con un giocatore più forte (e ce ne sono veramente tanti, in giro... più forti di un 3.0) non riesce letteralmente a vedere una palla... che sia una.

Se ti piacciono le "belle sensazioni", continua ad usare la C10.

Se vuoi cominciare a vincere qualche partita (magari in torneo) vedi di abituarti ad una racchetta amatoriale.

Vendi la C10, ed abbandona ogni velleità ad usare un telaio del genere.

Parere personale, naturalmente.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico? Empty Re: Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Messaggio Da Sakura il Dom 17 Lug 2011, 19:30

A me è accaduto proprio quest'anno ma dirti se sia un fattore psicologico o meno non saprei.

Ero intenta a giocare con una giovane che conoscevo, alquanto rognosa tuttavia, e sino a quella partita io usavo le vecchie Babolat di Nadal (le Aero Pro, prima che cambiassero disegno per capirci ) ma avevo le corde così usurate che la pallina sembra restasse incollata all'arma xD dramma!
L'altra racchetta, per un errore tecnico, era stata incordata con corde diverse e nel borsone avevo solo - con le stesse corde - una Wilson Blx pro open.

All'inizio del III set, quando ormai avevo davvero un'aria furiosa perchè le palline non andavano, faccio il cambio in allegria e prendo la Wilson xchè mi dico che peggio di così non poteva andare ( l'avevo provata con corde da negozio due volte prima di giocarci eh! )
Fu feeling al primo colpo. Il terzo set finì 6/0 a mio favore e io ero stupefatta e felice: da quel giorno non uso più la Babolat xD
Sakura
Sakura

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico? Empty Re: Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Messaggio Da alain proust il Dom 17 Lug 2011, 19:32

io non sono per niente d'accordo sul cambio in corsa. io devo avere una racca che mi soddisfa al 100% e lo so se, prima di comprarla, ne ho provate tante. al più, può succedere che il mio gioco è migliorato talmente tanto e che la mia racca è talmente amatoriale che sento (e magari chiedo conferma al maestro) che quella che ho è sottodimensionata, e allora vendo e ricompro.
ma in campo a mio avviso si va con 2 o 3 racche identiche per telaio (ovviamente), possibilmente con stesse corde e tensione (per me questo è più difficile perchè sono in fase di sperimentazione con le corde e le tensioni, quindi sfrutto ogni rottura per sperimentare).
l'effetto psicologico probabilmente c'è (come c'è quando finisce un set e spesso si hanno dei ribaltamenti di punteggio, se i valori in campo sono simili), ma penso che sia effimero o casuale.
alain proust
alain proust

Messaggi : 619
Data d'iscrizione : 13.12.10

Torna in alto Andare in basso

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico? Empty Re: Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Messaggio Da marco61 il Dom 17 Lug 2011, 19:38

Qualche tempo fa lo facevo anch'io. Ricordo perfettamente di aver iniziato un incontro con una Prestige di qualche anno fa ed aver vinto 6/1 il primo set. Nel secondo stavo sotto 3/1, mi sentivo stanco e facevo un po' fatica, ho cambiato telaio ed ho poi vinto 6/3.
Ora però ho l'abitudine, dei 3 telai che porto sempre appresso, di tenerne uno con le corde un paio di chili meno tese, e nel caso tiro fuori quello.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10985
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico? Empty Re: Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Messaggio Da correnelvento il Dom 17 Lug 2011, 19:39

alain proust ha scritto:io non sono per niente d'accordo sul cambio in corsa. io devo avere una racca che mi soddisfa al 100% e lo so se, prima di comprarla, ne ho provate tante. al più, può succedere che il mio gioco è migliorato talmente tanto e che la mia racca è talmente amatoriale che sento (e magari chiedo conferma al maestro) che quella che ho è sottodimensionata, e allora vendo e ricompro.
ma in campo a mio avviso si va con 2 o 3 racche identiche per telaio (ovviamente), possibilmente con stesse corde e tensione (per me questo è più difficile perchè sono in fase di sperimentazione con le corde e le tensioni, quindi sfrutto ogni rottura per sperimentare).
l'effetto psicologico probabilmente c'è (come c'è quando finisce un set e spesso si hanno dei ribaltamenti di punteggio, se i valori in campo sono simili), ma penso che sia effimero o casuale.

Giustissimo.

Un'altra annotazioni sui "cambiatori di telai in corsa" è che, di solito, NON CONSIDERANO L'AVVERSARIO.

Può succedere che l'avversario giochi bene, e mi faccia un bel 6-2... allora cambio telaio.

Il secondo set l'avversario si rilassa, si stanca, si deconcentra... e gioca PEGGIO.

Vinco 6-1... ma la racca non c'entra un caxxo! pirat

Ma il "cambiatore" attibuisce il punteggio alla racca... alle corde con 2 kg di tensione in più, o a 2 grammi di piombo.

NON ESISTE AL MONDO!
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico? Empty Re: Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Messaggio Da mailman34 il Dom 17 Lug 2011, 19:39

x Corre :

...ma non ce la faccio a vendere la C10...anche e soprattutto se penso a quello che ho fatto ieri... :king:

è ovvio che dal prossimo anno quando avrei intenzione di testare il torneo sociale non mi passerà neanche per la testa di giocare con la Volkl ma finchè gli avversari sono i soliti due/tre amici appassionati di tennis, e pressappoco del mio livello, posso anche permettermi queste cose...
[img][/img]

mailman34

Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 15.03.11
Età : 43

Torna in alto Andare in basso

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico? Empty Re: Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Messaggio Da correnelvento il Dom 17 Lug 2011, 19:55

mailman34 ha scritto:x Corre :

...ma non ce la faccio a vendere la C10...anche e soprattutto se penso a quello che ho fatto ieri... :king:

è ovvio che dal prossimo anno quando avrei intenzione di testare il torneo sociale non mi passerà neanche per la testa di giocare con la Volkl ma finchè gli avversari sono i soliti due/tre amici appassionati di tennis, e pressappoco del mio livello, posso anche permettermi queste cose...
[img][/img]

Ci mancherebbe...

A volte gioco con il legno, figurati!

Il mio discorso era limitato alla massimizzazione del rendimento!
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico? Empty Re: Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Messaggio Da mailman34 il Dom 17 Lug 2011, 20:08

anch'io sto cercando la massimizzazione ma è una ricerca difficoltosa...

..e i miei pareri spesso cambiano da " è giusto giocare con una racchetta più facile infatti il mio gioco sta migliorando " a
" incredibile ma gioco meglio con una racchetta molto più tecnica".

Forse ho sbagliato a "mangiare" completamente tutti i passaggi intermedi passando dalla Head Titanium Ti S2 (quando ho "ripreso" 7 anni fa) alla Prince Precision Response Titanium e in seguito alla Volkl C10 Pro.

l'altro giorno ho riprovato la V Core 100s comprata recentemente da uno dei miei compagni di sventura ed erano 6/7 anni che non giocavo così bene...
...e finalmente il mio rovescio non era quasi esclusivamente in back ma anche piatto, potente e discretamente profondo.

mailman34

Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 15.03.11
Età : 43

Torna in alto Andare in basso

Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico? Empty Re: Cambio Racchetta in corsa : Fattore psicologico?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum