Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 7 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 7 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Racchetta definitiva
Da marco61 Ieri alle 23:07

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da max1970 Ieri alle 19:54

» Il servizio bistrattato
Da ace59 Ieri alle 10:02

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ieri alle 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Impresa impossibile
Da Riki66 Mar 30 Giu 2020, 13:46

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

» Opinioni
Da correnelvento Ven 19 Giu 2020, 14:46

» FEDERER MI COPIA!
Da Tempesta Gio 18 Giu 2020, 23:13

» Babolat Pure Aero 2019
Da Attila17 Gio 18 Giu 2020, 14:06

» Djkovic è al capolinea ?
Da correnelvento Gio 18 Giu 2020, 06:12

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

La strada giusta per migliorare é.........

Andare in basso

La strada giusta per migliorare é......... Empty La strada giusta per migliorare é.........

Messaggio Da Bertu il Lun 19 Set 2011, 14:04

Ciao a tutti;

non riuscendo a dormire ieri sera mi sono concentrato su una nuova pippa mentale!

Il mio livello attuale di gioco é "mediocre"; gioco con buoni colpi ma piú spingo piú divento falloso (ovvio La strada giusta per migliorare é......... 786556 ); ad esempi, la mia percentuale di errore va da un 5% se palleggio normalmente ad un 20% se mi metto sulla diagonale e spingo di brutto a tutto braccio (valori stimati)

Da qui la domanda "pippata":

Qual'é secondo voi, il metodo migliore per migliorarsi nel tennis?

In allenamento é meglio giocare prudentemente e cercare di tenere l'errore a zero, incrementando la spinta solo quando il colpo diventa piú sicuro e limitarsi in modo da fare meno errori possibili oppore é meglio spingere rischiando di piú e cercando successivamente di ridurre il numero di errori mantenendo questo valore di spinta?

In altre parole:
crescere tenendo il rischio e gli errori al minimo (si spinge un po' di piú solo se si riesce a non sbagliare quasi mai)
crescere spingendo e cercando di ridurre poi il numero di errori? (Si spinge sempre e si cerca di ridurre la percentuale di errore come conseguenza del miglioramento)

Quale dei 2 metodi di allenamento puó portare maggiori benefici in partita (considerando che in partita si cercherá di sbagliare il meno possibile cercando di spingere quando ci si sente sicuri di farlo e non tanto per farlo)

Alberto

P.S. forse é meglio se stanotte mi faccio una camomilla



Bertu
Bertu

Messaggi : 3387
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 55
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

La strada giusta per migliorare é......... Empty Re: La strada giusta per migliorare é.........

Messaggio Da alain proust il Lun 19 Set 2011, 14:55

se ti sei già svegliato da camomilla e barbiturici vari, proprio a dairti la mia. Very Happy
secondo me, dato per scontato il fatto di essere seguiti da un maestro per apprendere la tecnica corretta, ritengo che il miglioramento passi dal concentrarsi sul movimento corretto di ogni colpo con una velocità tale che permetta di paleggiare senza forzare in sicurezza, con una bassissima percentuale di fallosità, anche a costo di far andare la palla ai due all'ora facendola passare due metri sopra la rete.
poi, col passare dei mesi, secondo me va da sè che il ritmo e la tua tenuta a fallosità zero avverrà con una velocità ed una complessità di palla maggiori.
da un certo livello in poi, si dovrà capire (io l'ho capito solo da pochi mesi) che il palleggio in sicurezza e la costruzione del punto sono la base imprescindibile, che ti permette di prenderti il rischio (non eccessivo) forzando solo quando hai l'occasione di una palla attaccabile.

direi che partire spingendo per poi cercare di ridurre gli errori sia come dire ad un bambino che ha appena imparato a camminare di iniziare subito a correre e, solo in seguito, di imparare a cadere di meno...

alain proust
alain proust

Messaggi : 619
Data d'iscrizione : 13.12.10

Torna in alto Andare in basso

La strada giusta per migliorare é......... Empty Re: La strada giusta per migliorare é.........

Messaggio Da Chiros il Lun 19 Set 2011, 15:03

Non esiste questo tipo di scelta. Devi fare entrambe le cose. Palleggia un po' cercando di fare zero errori e poi cambia allenamento cercando di chiudere il punto con i vincenti. Ovviamente quando tiri forte cerca di far stare sempre le palline all'interno delle righe.
L'allenamento giusto consiste nel provare tutti i colpi.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4742
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

La strada giusta per migliorare é......... Empty Re: La strada giusta per migliorare é.........

Messaggio Da Maurizio il Lun 19 Set 2011, 15:19

L'attitudine al rischio o alla regolarità a tutti i costi fa comunque parte delle caratteristiche personali di un giocatore, ma se non si è prima di tutto regolari, il resto è inutile.
Una volta acquisita una forte sicurezza a una data velocità si potrà cercare di aumentare il ritmo.
Permettimi solo di farti osservare che fornisci delle percentuali che non rispecchiano il tuo livello di gioco dichiarato: se riesci a contenere la percentuale di errore al 5% in palleggio e al 20% forzando a tutto braccio, forse sei ben più di un 3.5 ITR, o no?
Maurizio
Maurizio

Messaggi : 1639
Data d'iscrizione : 18.01.11
Età : 59
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

La strada giusta per migliorare é......... Empty Re: La strada giusta per migliorare é.........

Messaggio Da alain proust il Lun 19 Set 2011, 16:07

anche io avevo notato delle percentuali molto ottimistiche. o forse un itr molto pessimistico.
anche perchè a occhio, se in palleggio non forzato sbagli 1 palla su 20 e 1 su 5 forzando di brutto, be', saresti già un buon giocatore, almeno a vedere la stragrande maggioranza dei quarta.
alain proust
alain proust

Messaggi : 619
Data d'iscrizione : 13.12.10

Torna in alto Andare in basso

La strada giusta per migliorare é......... Empty Re: La strada giusta per migliorare é.........

Messaggio Da Bertu il Lun 19 Set 2011, 16:45

L'autovalutazione é sempre difficile da fare; perdipiú nei valori ITR é inclusa la battuta che é il mio tallone di achille (devo allenarla, cosa che adesso sto facendo poco perché mi dedico ad altro)
Sebbene abbia molti colpi buoni, non ho mai fatto tornei e non ho nemmeno un metro di paragone oggettivo quindi.....vada per il 3.5

Diciamo che col maestro é tutto piú facile perché lui ti manda sempre palle giocabili; in quelle condizioni sono sulle percentuali citate, anche sbracciando.
giocando con amici invece, le palle arrivano come capita e la pretesa di prenderle tutte lo stesso e la voglia di strafare, aumentano la percentuale di errore.

Tornando invece al discorso iniziale, la domanda nasce proprio dal fatto che io ho una propensione naturale all'attacco e quindi al rischio; che io giochi a tennis, a ping-pong o ad altro, mi piace imbastire il gioco e comandarlo!
Con questa attitudine, anche in allenamento, tendo quindi ad essere piú falloso del necessario, proprio perché alzo il coefficiente di rischio dei miei colpi; il mio obiettivo é di fare in modo che l'avversario faccia quello che voglio io e non viceversa.
proprio per questo mi chiedevo se non potesse essere meglio allenarsi sulla regolaritá piuttosto che sulla difficoltá dei colpi.

Quando si gioca coi punti buoni il discorso cambia ed anche io cerco di rischiare meno. Quello che volevo capire era il principio su cui basare l'allenamento.





Bertu
Bertu

Messaggi : 3387
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 55
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

La strada giusta per migliorare é......... Empty Re: La strada giusta per migliorare é.........

Messaggio Da Bertu il Lun 19 Set 2011, 16:48

Chiros ha scritto:Non esiste questo tipo di scelta. Devi fare entrambe le cose. Palleggia un po' cercando di fare zero errori e poi cambia allenamento cercando di chiudere il punto con i vincenti. Ovviamente quando tiri forte cerca di far stare sempre le palline all'interno delle righe.
L'allenamento giusto consiste nel provare tutti i colpi.


Mi sembra il giusto compromesso La strada giusta per migliorare é......... 925962
Bertu
Bertu

Messaggi : 3387
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 55
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

La strada giusta per migliorare é......... Empty Re: La strada giusta per migliorare é.........

Messaggio Da marco61 il Lun 19 Set 2011, 16:57

Ho pensato anch'io che una percentuale di errori del 20%, giocando a tutto braccio, non è così male. Tirando tutto, 2 volte su 10 perderesti il punto, ma altre 8 volte lo faresti tu o comunque prepareresti i presupposti per farlo col colpo seguente.
Questo significa nè più nè meno, con avversari di pari livello, vincere il match.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10981
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

La strada giusta per migliorare é......... Empty Re: La strada giusta per migliorare é.........

Messaggio Da Chiros il Lun 19 Set 2011, 17:00

Prego, è quello che mi fanno fare normalmente. Credo sia giusto perchè il cervello ha bisogno di tempo per gestire bene i colpi e quindi è bene provarli tutti.
Considera pure che un po' di divertimento ci vuole e quindi, almeno in allenamento, prova anche a tirare forte dentro le righe!
Chiros
Chiros

Messaggi : 4742
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

La strada giusta per migliorare é......... Empty Re: La strada giusta per migliorare é.........

Messaggio Da Antaniserse il Lun 19 Set 2011, 17:12

Oktoberfest (Phuket) ha scritto:
Quando si gioca coi punti buoni il discorso cambia ed anche io cerco di rischiare meno. Quello che volevo capire era il principio su cui basare l'allenamento.

Vedila in questo modo:
Quando uno prende "il rischio" sbaglia di più, questo è assodato, ma non è che succede semplicemente perchè "ha tirato troppo forte", quanto invece perchè, rispetto a quanto ha tirato, c'è qualcos'altro che non ha funzionato... altrimenti come si spiega che a quelli più bravi, quando sbracciano esattamente uguale, la palla resta dentro?!

Ognuno di noi ha i suoi crucci, che siano la posizione dei piedi, le gambe, apertura, finale, rotazioni... una volta trovato più o meno dove sta l'inghippo, prima lo meccanizzi a velocità media, poi vai ad aumentare fintanto che il ritmo ti permette di continuare il movimento correttamente.
Fare il contrario, cioè continuare sulla velocità massima desiderata, aspettando che in qualche modo il resto si sistemi solo per via delle tante ripetizioni, difficilmente funziona.

Fermo restando che c'è anche il momento in cui ti allenerai a chiudere le palle che vanno chiuse, non è che devi dimenticarti i colpi d'attacco tout court

_________________
"I am not perfect and neither was my career. In the end tennis is like life, messy."
Marat Safin
Antaniserse
Antaniserse
Admin

Messaggi : 1078
Data d'iscrizione : 09.12.09
Età : 47
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

La strada giusta per migliorare é......... Empty Re: La strada giusta per migliorare é.........

Messaggio Da alain proust il Lun 19 Set 2011, 17:22

Oktoberfest (Phuket) ha scritto:L'autovalutazione é sempre difficile da fare; perdipiú nei valori ITR é inclusa la battuta che é il mio tallone di achille (devo allenarla, cosa che adesso sto facendo poco perché mi dedico ad altro)
Sebbene abbia molti colpi buoni, non ho mai fatto tornei e non ho nemmeno un metro di paragone oggettivo quindi.....vada per il 3.5


risposte al tuo quesito specifico ci sono.
vado un attimo OT per la questione ITR. mi pare che l'itr permetta di valutarsi invece in maniera molto semplice e oggettiva (se si è onesti con se stessi), senza dover fare paragoni con altri, senza dover fare tornei e senza pensare che si sta allenando più un colpo o l'altro.
in ogni livello ci sono delle "cose" che uno dovrebbe saper fare. se sai fare tutto ciò che c'è al livello A (servizio compreso, però, anche se lo stai allenando poco, altrimenti non vale...), e ti mancano uno o più colpi del livello successivo B, allora sei di livello A, non c'è discussione.
poi, (ma non è il tuo caso), ci sono quelli che si fanno molti vari ragionamenti interni pensando che però in certe situazioni e con certi giocatori e quando si è in forma e quando si è allenati si riesce a fare tutto al livello C, anche se solo per due minuti, e si danno il livello C per sentirsi più forti ed apparire più forti qui sul forum, ma questo è un altro discorso.

fine OT.
alain proust
alain proust

Messaggi : 619
Data d'iscrizione : 13.12.10

Torna in alto Andare in basso

La strada giusta per migliorare é......... Empty Re: La strada giusta per migliorare é.........

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum