Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 2 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Racchetta definitiva
Da marco61 Ieri alle 23:07

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da max1970 Ieri alle 19:54

» Il servizio bistrattato
Da ace59 Ieri alle 10:02

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ieri alle 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Impresa impossibile
Da Riki66 Mar 30 Giu 2020, 13:46

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

» Opinioni
Da correnelvento Ven 19 Giu 2020, 14:46

» FEDERER MI COPIA!
Da Tempesta Gio 18 Giu 2020, 23:13

» Babolat Pure Aero 2019
Da Attila17 Gio 18 Giu 2020, 14:06

» Djkovic è al capolinea ?
Da correnelvento Gio 18 Giu 2020, 06:12

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

istinto

Andare in basso

istinto Empty istinto

Messaggio Da Ospite il Gio 13 Ott 2011, 16:08

secondo voi è sempre giusta la regola di seguire l'istinto?
Nello specifico io che sono destro impugno bimane con la destra eastern e la sinistra eastern. Ciò mi crea problemi nella lunghezza dei colpi, ma queste sono le impugnature che sento 'dentro'.
Quando impugno la destra continental diventa tutto un altro rovescio, il problema è che ci devo sempre pensare e dopo qualche giorno torno alle mie prese 'naturali'
Mi chiedo: le sento 'dentro' perché sono le 'mie' impugnature naturali oppure solo perché sin da piccolo ho cominciato a giocare così?
Si ritorna alla solita questione:
è corretto parlare di impugnature 'naturali', ovverosia quelle che uno si sente dentro?
Per fare un esempio ad alti livelli è ovvio che Berasategui era uno che seguiva i propri istinti interni...

grazie per le vostre gentili considerazioni

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da correnelvento il Gio 13 Ott 2011, 16:14


Felix... quando dici che impugni destra eastern... ti riferisci ad eastern di rovescio... o mantieni (per colpire di rovescio) la eastern di dritto?
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16780
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da miguel il Gio 13 Ott 2011, 16:18

sicuramente hai meccanizzato quel movimento e quindi ti viene naturale giocare il rovescio in quel modo.... ma non é detto che sia giusto....
purtroppo ci si mette più tempo a reimpostare un giocatore (o un colpo) già "fatto" che a tirarne su uno ex novo
miguel
miguel

Messaggi : 5477
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da Ospite il Gio 13 Ott 2011, 16:18

ciao mitico corre, con la destra impugno eastern (come se tirassi il rovescio)

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

istinto Empty rovescio

Messaggio Da Ospite il Gio 13 Ott 2011, 16:21

miguel ha scritto:sicuramente hai meccanizzato quel movimento e quindi ti viene naturale giocare il rovescio in quel modo.... ma non é detto che sia giusto....
purtroppo ci si mette più tempo a reimpostare un giocatore (o un colpo) già "fatto" che a tirarne su uno ex novo


io fino ad oggi ho sempre ritenuto che il mio istinto mi conducesse sempre nella giusta via, comincio ad avere qualche dubbio....

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da alain proust il Gio 13 Ott 2011, 16:27

secondo il mio modesto parere, l'istinto in uno sport tecnico come il tennis non porta da nessuna parte. tanto per dire, istintivamente mai mi sarebbe venuto in mente di fare lo split step. oppure di servire in continental.
la tua impugnatura con la destra in eastern di rovescio dovrebbe essere un esempio di bimane con dominante destra.
io preferisco il bimane dominante sinistra e quindi la destra la tengo in continental, e in ogni caso così mi è stato insegnato dal maestro, non me lo sono inventato, anche se so che esistono i due modi di portare il colpo.
io ti consiglierei decisamente: non seguire il tuo istinto quando si parla di tecnica, ma segui gli insegnamenti di un bravo maestro.
alain proust
alain proust

Messaggi : 619
Data d'iscrizione : 13.12.10

Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da Antaniserse il Gio 13 Ott 2011, 16:34

felixx ha scritto:secondo voi è sempre giusta la regola di seguire l'istinto?
Nello specifico io che sono destro impugno bimane con la destra eastern e la sinistra eastern. Ciò mi crea problemi nella lunghezza dei colpi, ma queste sono le impugnature che sento 'dentro'.

Parlando di impugnature e/o movimenti nel tennis non userei il termine istinto, ma abitudine... e come tale può essere giusta o sbagliata.
Pensa a quanti difetti spesso si prendono nel camminare, nel correre o altre attività motorie di tutti i giorni... non è che solo perchè li senti "naturali", sono quelli corretti.

Nel caso particolare, la tua presa non è la più comune, ma non è nemmeno così abnorme (Ferrer credo porti il rovescio così, e in passato mi viene in mente Courier); potrebbe essere quello a causarti problemi di profondità, ma potrebbe anche essere altro... insomma, dipende, e la cosa migliore è fare una verifica col tuo maestro.


Ultima modifica di Antaniserse il Gio 13 Ott 2011, 16:38, modificato 2 volte

_________________
"I am not perfect and neither was my career. In the end tennis is like life, messy."
Marat Safin
Antaniserse
Antaniserse
Admin

Messaggi : 1078
Data d'iscrizione : 09.12.09
Età : 47
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da miguel il Gio 13 Ott 2011, 16:35

secondo me non bisogna confondere istinto con automatismo.
purtroppo essendo uno sport tecnico e basato su decisioni istantanee nel momento in cui siamo costretti a pensare a quel che dobbiamo fare stiamo già facendo la cosa in ritardo
sicuramente pensare troppo a tennis non aiuta, qualcuno diceva che per giocarci bene "non é fondamentale essere stupidi ma aiuta"
miguel
miguel

Messaggi : 5477
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da Ospite il Gio 13 Ott 2011, 17:01

appunto...
quando pensi a come portare un colpo vuol dire che non ti lasci andare...
è come fare l'amore con una donna...
ti lasci andare... espandi le tue sensazioni...
nelle impugnature io mi lascio andare, ascolto il mio corpo...
però non sono sicuro che faccia bene....

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da miguel il Gio 13 Ott 2011, 17:04

si ma nel tennis quello non é istinto é solo meccanicità (esiste come parola ?)
prenditi un amico fai cesti per 6 mesi giocando il rovescio nell'altra maniera e vedrai che alla fine lo giocherai ad occhi chiusi
miguel
miguel

Messaggi : 5477
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da Ospite il Gio 13 Ott 2011, 17:07

miguel ha scritto:si ma nel tennis quello non é istinto é solo meccanicità (esiste come parola ?)
prenditi un amico fai cesti per 6 mesi giocando il rovescio nell'altra maniera e vedrai che alla fine lo giocherai ad occhi chiusi



ecco il nocciolo della questione:

io non sono convinto di questo. Ho guardato nel tempo vari giocatori che modificavano la propria impugnatura naturale e li ho sempre visti diventare più meccanici, meno naturali....

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da miguel il Gio 13 Ott 2011, 17:16

su questo hai ragione, anche a me capita spesso di vedere gente che gioca e mi viene da pensare che é uno "costruito" pero' questo riguarda a mio parere più l'estetica del colpo che la sua reale efficacia.
ad esempio queste impugnature moderne non sono naturali seguendo l'istinto credo che tutti gicheremmo ancora con la continental ma non é cosi' ......ormai la tecnica ha preso il sopravvento sull'istinto
miguel
miguel

Messaggi : 5477
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

istinto Empty rovescio

Messaggio Da Ospite il Gio 13 Ott 2011, 17:48

miguel,
il tuo parere è molto utile,
vorrei che tu riuscissi a convincermi portandomi degli esempi....

io ti posso dire che se avessero rimpostato Berasategui, egli non sarebbe arrivato dove è arrivato....

se avessero rimpostato mcenroe al servizio egli non sarebbe arrivato dove è arrivato...

tra l'altro io sono arrivato al bimane dopo aver giocato mono... potrebbe anche essere questo il problema... il braccio destro è rimasto con l'impugnatura che avevo nel mono...

mi domando: se da piccolino mi avessero impostato la continental col destro, adesso giocherei differente?

CARI UTENTI DEL FORUM, SVEGLIATEVI DAL VOSTRO TORPORE POMERIDIANO E COMINCIATE A RISPONDERE.....
istinto 776930

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da zaphod il Gio 13 Ott 2011, 18:19

Guarda condivido il tuo stato d'animo e proprio nel tuo stesso percorso da monomane a bimane.

Anche io ho questa avversione psicologica nel fare qualcosa che non mi viene subito naturale (anche perchè il resto dei colpi mi è venuto abbastanza bene e "naturale" da subito).
Sul rovescio la storia è differente e il passato da monomane non aiuta perchè i colpi hanno davvero poco in comune.

Tuttavia mi sto convincendo che questa avversione è sbagliata che come diceva Antaniserse la "naturalezza" si può costruire con l'abitudine.
Insomma si ricade anche nel concetto di talento per un colpo o per un'attività, quella dote innata che permette di fare una cosa immediatamente piuttosto bene a livello tecnico/motorio/intellettivo.
Evidentemente per noi due questo talento naturale non è così cristallino ma non deve essere necessariamente un colpo per cui siamo negati e che farà sempre schifo. Magari semplicemente ci vuole un attimo di più tempo e costruzione.
zaphod
zaphod

Messaggi : 1066
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 40
Località : Italia

Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da Satrapo il Gio 13 Ott 2011, 20:27

felixx ha scritto:
miguel ha scritto:sicuramente hai meccanizzato quel movimento e quindi ti viene naturale giocare il rovescio in quel modo.... ma non é detto che sia giusto....
purtroppo ci si mette più tempo a reimpostare un giocatore (o un colpo) già "fatto" che a tirarne su uno ex novo


io fino ad oggi ho sempre ritenuto che il mio istinto mi conducesse sempre nella giusta via, comincio ad avere qualche dubbio....

Il tennis viene definito sport contro-istintivo proprio perchè di solito quello che ci verrebbe istintivo fare produce disastri.

Velocizzare il braccio per accorciare la traiettoria dei colpi è controistintivo, naturalmente saremmo portati a rallentare il braccio per tirare più corto, perdendo però rotazione e controllo. I PRO che scambiano a velocità siderale (quindi hanno meno tempo) fanno aperture e gesti molto più ampi degli amatori che scambiando a due km/h con una apertura rattrappita riescono anche ad arrivare in ritardo: fare gesti molto più ampi quando si ha molto meno tempo a disposizione è innaturale, obbligare un principiante ad una apertura ampia quando non fa in tempo nemmeno a farne nemmeno mezza è decisamente chiedergli di andare contro in suo istinto.

Servire con una impugnatura di rovescio è controistintivo: a tutti all'inizio viene automatico servire "a padella" con i limiti che ben conosciamo.

Mc Enroe servendo con la schiena alla rete non stava seguendo il suo istinto, stava utilizzando una meccanica che produveca risultati eccezionali. Se avesse servito male in quel modo stai pur certo che avrebbe cambiato impostazione o avrebbe cambiato mestiere.

Edberg a 16 anni ancora giocava il rovescio a due mani ed era già al top delle classifiche mondiali juniores, in un paio d'anni ha messo in piedi uno dei migliori rovesci ad una mano di sempre, e sicuramente non l'ha fatto per seguire un suo istinto visto che si era formato ed affermato a livello mondiale juniores da bimane.

Borg passando dalla terra all'erba aveva bisogno di ore ed ore di lavoro prima di ritrovare una palla decente, si racconta che nelle prime ore di allenamento su erba avrebbe rischiato di perdere dal custode. Possiamo tranquillamente affermare che il suo "istinto" faceva a cazzotti con l'erba, eppure sappiamo quello che ha vinto a Wimbledon!

Non confondere i colpi personali e naturali con l'istinto: un colpo naturale e personale è qualcosa che pur discostandosi dalla tecnica canonica produce risultati eccezionali da subito, ma ricorda che nessuno insiste su una meccanica errata che non produca risultati strabilianti, solo per seguire il suo istinto.

Se tu impugnando la racchetta al contrario facessi i buchi per terra dando 61 61 a Nadal nessun tecnico ti direbbe di cambiare una virgola, ma se tu ti ostinassi ad impugnare la racchetta al contrario per seguire il tuo istinto e ne uscisse un tiro fiacco e insignificante, proseguire su quella strada sarebbe solo una perdita di tempo.

Tutti i personalismi si possono accettare solo se apportano un vantaggio consistente in termini di resa del colpo, ma in termini assoluti però: servendo a padella il principiante riesce a metterla nel quadrato ma il suo servizio fa comunque schifo (in termini assoluti) pertanto lo si fa lavorare fin quando sarà in grado di usare una impugnatura corretta anche a costo di tenerlo sei mesi a servire senza metterne una in campo. Se poi arriva un tale che impugnando a padella serve a 200 km/h la prima e mi scodella un kikkone mostruoso sulla seconda allora ben venga, ma anche in questo caso l'istinto non centra nulla.

Nessun tennista di livello assoluto va in campo e fa quello che gli viene naturale fare, anche un giocatore elegante e tecnico come Federer giocando deve eseguire coscientemente e meccanicamente il suo gesto costruito e perfezionato in anni di duro lavoro ed esercizio, ne è prova che se l'attenzione va a farsi friggere anche un topten mostro di tecnica prende sonore mazzate dal numero 100 del mondo. Anzi sono proprio i giocatori apparentemente più tecnici quelli più sensibili alle giornate storte.
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da miguel il Gio 13 Ott 2011, 20:32

felix tu mi porti degli esempi che sono la classica eccezione che conferma la regola. soprattutto ad alti livelli tutti i giocatori mostrano dei personalismi che non si insegnano in una scuola tennis, ma li sviluppano secondo me solo dopo aver appreso la tecnica corretta ed aver constatato che la loro versione di quel colpo è più efficace.
ma è cosi un po' a tutti i livelli, spesso chi gioca come un libro stampato è bello da vedere ma stringi stringi poco efficace
è un po' come nell'arte moderna: ci sono dei quadri astratti che un profano non comprende ma che in realtà sono il risultato di una tecnica sopraffina...non so se il paragone rende l'idea
miguel
miguel

Messaggi : 5477
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da miguel il Gio 13 Ott 2011, 20:35

boh ci ha pensato satrapo a perorare la mia causa.....
miguel
miguel

Messaggi : 5477
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da wbtit il Gio 13 Ott 2011, 21:21

Satrapo ha scritto:
Il tennis viene definito sport contro-istintivo proprio perchè di solito quello che ci verrebbe istintivo fare produce disastri.
Velocizzare il braccio per accorciare la traiettoria dei colpi è controistintivo, naturalmente saremmo portati a rallentare il braccio per tirare più corto, perdendo però rotazione e controllo. I PRO che scambiano a velocità siderale (quindi hanno meno tempo) fanno aperture e gesti molto più ampi degli amatori che scambiando a due km/h con una apertura rattrappita riescono anche ad arrivare in ritardo: fare gesti molto più ampi quando si ha molto meno tempo a disposizione è innaturale, obbligare un principiante ad una apertura ampia quando non fa in tempo nemmeno a farne nemmeno mezza è decisamente chiedergli di andare contro in suo istinto.

Ho visto queste parole come un filmato documentaristico, altro che tennis accademy!


wbtit

Messaggi : 190
Data d'iscrizione : 29.12.10
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

istinto Empty rovescio

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Ott 2011, 08:10

grazie ragazzi per i consigli...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

istinto Empty Re: istinto

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum