Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 10 utenti online: 1 Registrato, 0 Nascosti e 9 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

aless

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da miguel Oggi alle 09:18

» Con che racchetta state giocando?
Da giascuccio Oggi alle 08:28

» Fabio Fognini
Da squalo714 Ieri alle 19:21

» Lorenzo Musetti
Da correnelvento Ieri alle 13:18

» Sinner, e la sua racchetta
Da yatahaze Ieri alle 12:23

» Auguri Aless
Da Chiros Ieri alle 11:01

» Giovani italiani fanno ben sperare.
Da max1970 Ieri alle 10:02

» Pure Strike 98 - 16:19 - 2018
Da correnelvento Mer 23 Set 2020, 15:58

» Djokovic, cosa succede?
Da Chiros Dom 20 Set 2020, 09:40

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da yatahaze Sab 19 Set 2020, 00:49

» preparazione invernale (scheda)
Da gabr179 Ven 18 Set 2020, 23:09

» Una palestra completa, con 70€
Da gabr179 Ven 18 Set 2020, 22:39

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Tempi di apprendimento

Pagina 3 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da letyoursoul il Ven 02 Dic 2011, 10:06

cobrama ha scritto:
letyoursoul ha scritto:Non ho capito.

eliminarmi in senso figurato: cioè prendere quei tre neuroni che ho in testa e fonderli assieme, in modo che eseguano senza ripicca lol!

visto che la testa conta?


non è che mi vuoi dare ragione sottosotto?

Ti darò ragione quando sarò tecnicamente in grado di farlo...

fare cosa?

Guarda dipende da dove vuoi che ti porti la 'strada', dimmi dove vuoi arrivare e ti diro' quello che vuoi sapere; vuoi giocare bene ma perdere? vuoi giocare male ma vincere? vuoi avere risultati velocemente? non ti interessano i risultati ? vuoi solo passare 2 ore allegramente e fare un po' di movimento ?
Chi gioca bene non perde. (spesso perdo se gioco bene)
Chi gioca male non vince. (spesso vinco se gioco male)
Chi dimagrisce 5 kg in sette giorni, ingrassa sette in cinque subito dopo.
Solo se mi dici quelli della prossima estrazione. (al casino una volta un amico mi chiese un numero glielo diedi ed usci, andai in bagno per un bisogno fisiologico e quando tornai mi disse è uscito dammene un altro: usci' pure quello; non ne ho piu' dati dopo di allora ho deciso solo a pagamento)
Mai a pagamento...
Very Happy

Cobra giuro che mi sto divertendo da morire, ma devo smettere qui.
Alla prossima e "espleta" pure gratis...
letyoursoul
letyoursoul

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 27.06.11
Età : 51
Località : Nord Ovest

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da Chiros il Ven 02 Dic 2011, 10:15

cobrama ha scritto:
Chiros ha scritto:Mi piacerebbe vincere stile Federer ma ho grossi limiti fisici e tecnici. Mi basterebbe vincere in qualche modo. Smile

si puo' fare, ti mando una tabella in pm.
Very Happy
Chiros
Chiros

Messaggi : 4839
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da oedem il Ven 02 Dic 2011, 10:33

Phuket ha scritto:Amedeo, quoto e squoto la tua affermazione lol!

Che cos'é la testa?

Se la testa é concentrazione allora sono d'accordo con te
Se la testa é intelligenza tennistica (o tattica) allora non sono d'accordo con te.
Se invece é tutte e due allora sono solo parzialmente d'accordo. Tempi di apprendimento - Pagina 3 786556

Io credo che ai nostri livelli ci voglia concentrazione (e su questo non ci piove) ma anche l'intelligenza per capire cosa fare e quando farlo. Che poi si riesca a mettere in pratica quello che si vule fare é un altro discorso; ció non toglie che anche ai nostri livelli dobbiamo capire quando é il momento di fare una cosa piuttosto che un'altra o almeno provarci.
Io non so voi peró dalla mia pochezza cerco di giocare i colpi in modo non solo da mandare la palla dall'altra parte alla meno peggio ma anche con una logica (incrocio, lungolinea, bassa, alta, corta, lunga, piatta, back etc)
Questo non significa che io ci riesca ma provandoci posso migliorare sia dal punto di vista tecnico che tattico.
Phuket, il sapere fare una determinata cosa al momento giusto non direi che sia un fattore mentale ma più che altro tecnico.
se sto fuori dal campo di 5 metri e mi metto a tirare un lungolinea in corsa, è un errore tecnico perché dovrei conoscere l'alta percentuale di rischio che c'è in quel colpo.

....e se anche fossi così folle da tentare puntualmente colpi assurdi, a furia di prendere ovetti anche quando il mio avversario impugna la racchetta coi piedi, dovrei maturare una certa coscienza di capire che quella non è la strada giusta per vincere.

poi, se neanche lo capisco, allora avrei necessità di un TSO Very Happy

letyoursoul ha scritto:Secondo la mia modesta esperienza (parlo di sport, in generale), la concentrazione aumenta con l'aumentare delle capacità tecniche. Più sono tecnicamente e correttamente automatizzato, nell'esecuzione di un gesto difficile come quello di colpire una pallina non riproducibile nelle medesime condizioni di spazio/tempo, più risparmio risorse psichiche necessarie alla concentrazione.
secondo me invece più sono valido tecnicamente, più mi posso permettere di giocare più "rilassato" perché ho coscienza del saper fare quesi colpi.

Un esempio può essere quando si gioca con un avversario più scarso: se penso a tutt'altro, io commetterò errori, steccherò alcune palle etc perché sono tecnicamente scarso e non posso permettermi di deconcentrarmi. viceversa, il maestro che gioca contro di me può anche pensare a Angelina Jolie mentre fa un set con me ma sempre 6-0 mi da

zaphod ha scritto:Mah... non mi sono mai trovato d'accordo con Satrapo sul fatto che la concentrazione sia determinante solo a livelli alti, anzi.

A parer mio ci dimentichiamo che se i limiti che abbiamo noi giocatori di quarta (tecnici, mentali, fisici) sono presenti allo stesso modo anche dall'altra parte della rete, nel nostro, scarso, avversario e questo non lo possiamo escludere dall'analisi perchè magari no si serviamo di merda ma spesso dall'altra parte c'è uno che risponde altrettanto male.

La capacità mantenere "attenzione" (più che concentrazione) e di gestire l'emotività è assolutamente determinante, perchè permette di esprimere al meglio la propria (magari poca) tecnica ma anche di essere più performanti fisicamente.

Anzi più è fragile tecnicamente un colpo e più è "pronto" a saltare per aria appena la testa si mette a fare le bizze

Stando al giochino darei un 33,333 % ciauscuno a tecnica, fisico e mente senza un ordine preciso, a qualsiasi livello.
zaphod, però se io sono emotivo, comunque dovrei lavorare per "gestire" tale mio carattere al fine di evitare che questo possa inficiare nel mio rendimento.
Ma non sarebbe ben più logico invece allenarsi su quella mia carenza tecnica in modo che la mia emotività non possa peggiorare la situazione?
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da oedem il Ven 02 Dic 2011, 10:34

Chiros ha scritto:Mi piacerebbe vincere stile Federer ma ho grossi limiti fisici e tecnici. Mi basterebbe vincere in qualche modo. Smile
Semplice!

tira forte sulle righe e servi ace e rispondi vincenti lol!
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da Chiros il Ven 02 Dic 2011, 10:47

Wink
Concordo con Oedem. In quarta l'emotività passa con la stessa velocità con cui cresce la tecnica.

Il brutto è quando non si è emotivi perchè si crede di avere la tecnica Smile Ieri ho sbagliato 2 smash ma ci ero andato così convinto...
Chiros
Chiros

Messaggi : 4839
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da cobrama il Ven 02 Dic 2011, 12:09

Allora bando alle chiacchere: io sono un finissimo quartologo e le cose stanno come dico io punto.

Mod forse leggo male ma ogni volta che qualcuno cerca di dimostrare che la testa non conta porta argomentazioni che (forse anche sbagliate)
invece dimostrerebbero il contrario. (cioè non è che mi dai ragione e non lo sai ?)



cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da oedem il Ven 02 Dic 2011, 12:19

cobrama ha scritto:Allora bando alle chiacchere: io sono un finissimo quartologo e le cose stanno come dico io punto.
ah vabbé, allora chiudiamo il thread tongue

cobrama ha scritto:Mod forse leggo male ma ogni volta che qualcuno cerca di dimostrare che la testa non conta porta argomentazioni che (forse anche sbagliate)
invece dimostrerebbero il contrario. (cioè non è che mi dai ragione e non lo sai ?)
cobra, se faccio 10 doppi falli a set e non riesco a tenere 2 palle di seguito in campo, posso concentrarmi quanto voglia e dirmi "gioca come federer" ma non risolvo affatto il problema.

e poi non vedo dove abbia concordato sulla tua opinione Wink
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da correnelvento il Ven 02 Dic 2011, 12:29

oedem ha scritto:

Phuket, il sapere fare una determinata cosa al momento giusto non direi che sia un fattore mentale ma più che altro tecnico.
se sto fuori dal campo di 5 metri e mi metto a tirare un lungolinea in corsa, è un errore tecnico perché dovrei conoscere l'alta percentuale di rischio che c'è in quel colpo.


No, oedem, assolutamente no.

In questo caso l'errore è totalmente TATTICO.

Su questo non ci sta alcun dubbio.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 17095
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da squalo714 il Ven 02 Dic 2011, 12:33

correnelvento ha scritto:
oedem ha scritto:

Phuket, il sapere fare una determinata cosa al momento giusto non direi che sia un fattore mentale ma più che altro tecnico.
se sto fuori dal campo di 5 metri e mi metto a tirare un lungolinea in corsa, è un errore tecnico perché dovrei conoscere l'alta percentuale di rischio che c'è in quel colpo.


No, oedem, assolutamente no.

In questo caso l'errore è totalmente TATTICO.

Su questo non ci sta alcun dubbio.

Sicuramente! La miglior soluzione? Un bel lobbone profondo sul rovescio, si ecupera il centro del campo e si riprende lo scambio.. sparapalle
squalo714
squalo714

Messaggi : 2269
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da miguel il Ven 02 Dic 2011, 12:39

se stai cinque metri fuori dal campo qualunque soluzione sarà azzardata, il problema sarebbe capire come si é arrivati ad essere cosi' lontani dalla linea di fondo
miguel
miguel

Messaggi : 5490
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da squalo714 il Ven 02 Dic 2011, 12:43

Nel mio circolo se giochi 5 metri fuori dal campo sei aggrappato alla rete di fondo.. Very Happy
squalo714
squalo714

Messaggi : 2269
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da john mc edberg il Ven 02 Dic 2011, 12:46

miguel ha scritto:se stai cinque metri fuori dal campo qualunque soluzione sarà azzardata, il problema sarebbe capire come si é arrivati ad essere cosi' lontani dalla linea di fondo

recuperare uno smash?
john mc edberg
john mc edberg

Messaggi : 1916
Data d'iscrizione : 16.10.11
Età : 58
Località : Roma (ora finalmente provincia)

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da Satrapo il Ven 02 Dic 2011, 12:48

cobrama ha scritto:Allora bando alle chiacchere: io sono un finissimo quartologo e le cose stanno come dico io punto.

Mod forse leggo male ma ogni volta che qualcuno cerca di dimostrare che la testa non conta porta argomentazioni che (forse anche sbagliate)
invece dimostrerebbero il contrario. (cioè non è che mi dai ragione e non lo sai ?)


No ma io vorrei pernsarla come te, però in 30 anni di tennis non ho mai visto un quarta di oggi (o un NC di ieri) perdere per problemi di testa-emotività. Ho sempre visto un quarta giocare male in allenamento e giocare altrettanto male in partita, solo che lui raccontava a se stesso e agli altri di giocare bene in allenamento e di crollare emotivamente in torneo. Ma io in allenamento vedevo gli stessi errori dopo al massimo 5-6 scambi, le stesse giocate assurde, gli stessi piccioni abbattuti. Poi è chiaro che se in allenamento sbagli al sesto scambio in partita sbaglierai al secondo perchè questo sport funziona così: per sbagliare poco in partita devi prima essere tecnicamente in grado di non sbagliare mai in allenamento.

Quando vedrò un quarta in allenamento tenere senza problemi la diagonale per 150 scambi senza battere ciglio e poi sbagliare al secondo palleggio in torneo potrei ricredermi, quando vedrò un quarta mettere 50 seconde di servizio in campo di fila in allenamento e poi fare 4 doppi falli in un game in torneo allora mi ricrederò. Finora non pervenuto.

Come dice Oedem poi sparare un vincente al terzo palleggio quando magari sto tre metri fuori dal campo non è mancanza di "testa" o "tattica", è semplicemente non aver compreso esattamente quale sport si stia praticando.

Per quello che ho visto in quarta ed in terza ed anche alle soglie della seconda categoria conta solo la tecnica, poi quando il margine di miglioramento tecnico si assottiglia perchè c'è sempre meno da migliorare affiora in maniera determinante il fattore "mentale" inteso come capacità di continuare a produrre gioco in condizioni di stress assurde. Ma anche qui non si parla di stress "emotivo", quello c'è anche nella partitella scapoli ammogliati, ma parliamo di uno stress che nasce dalle situazioni di gioco.

Avete idea di cosa voglia dire andare in campo IN TORNEO contro un buon B di un tempo ovvero almeno un 2.5 di oggi? Vuol dire sapere che non si otterranno regali, che dovremmo farci tutti i punti da soli, che se si tirerà un po' troppo corto si verrà sbattuti fuori dal campo e finiti in un paio di colpi, vuol dire che se non si servirà una seconda blindata ci chiuderanno la risposta in fronte etc. etc. E' come giocare con qualcuno che ti tiene la testa sott'acqua e non ti fa respirare, è sapere di dover fare le cose al meglio solo per mantenere vivo lo scambio aspettando quello spiraglio nel quale poi dovrai essere in grado di infilarti subito perchè se non lo sfrutti appena lo vedi, al colpo dopo non ci sarà più.

Questo è stress, e qui bisogna essere solidi mentalmente perchè altrimenti sul due pari al primo ti fermi e dici "ma chi me lo fa fare a star qui a sputare sangue per due ore per poi vedere questa partita decisa da un paio di colpi stupidamente buttati via semplicemente perchè non ce la facevi più?"
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da Bertu il Ven 02 Dic 2011, 13:37

correnelvento ha scritto:
oedem ha scritto:

Phuket, il sapere fare una determinata cosa al momento giusto non direi che sia un fattore mentale ma più che altro tecnico.
se sto fuori dal campo di 5 metri e mi metto a tirare un lungolinea in corsa, è un errore tecnico perché dovrei conoscere l'alta percentuale di rischio che c'è in quel colpo.


No, oedem, assolutamente no.

In questo caso l'errore è totalmente TATTICO.

Su questo non ci sta alcun dubbio.


QUOTISSIMO

La tattica é il decidere che mossa fare in base alla situazione.

Se tiri un lungolinea in corsa é perché sei tu che lo ritieni opportuno.
Scegliere un colpo piuttosto che un altro é una scelta tattica; l'esecuzione é invece capacitá tecnica.
Normalmente si sceglie la tattica in base alle proprie capacitá tecniche.

Io non mi sognerei mai di tentare un dritto lungolinea ad uncino in corsa stile Nadal, opterei per una palla alta incrociata e profonda che mi dia il tempo di recuperare il campo.
Bertu
Bertu

Messaggi : 3387
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 55
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da oedem il Ven 02 Dic 2011, 13:40

mi sono spiegato male

con quel tecnico intendevo dire che comunque è la scelta tattica, come ha detto phuket, dipendentemente dalla propria tecnica.
è inutile parlare di tattica se si è ancora acerbi tecnicamente, sono due concetti che non possono considerare separatamente, imho
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da correnelvento il Ven 02 Dic 2011, 13:45

oedem ha scritto:mi sono spiegato male


è inutile parlare di tattica se si è ancora acerbi tecnicamente, sono due concetti che non possono considerare separatamente, imho

Anche qui non mi trovi d'accordo, Oedem (mi sento un poco rompicaxxo... Embarassed ).

Pure a BASSISSIMI livelli la tattica è importante.

Mi spiego: c'è il 4.5 FIT megapippa che imposta le partite su improbabili vincenti a filo di rete...

Ed il 4.5 altrettanto pippa che, umilmente, palleggia incrociato, lento e a basso rischio.

Il secondo è tatticamente sagace... il primo è uno scriteriato. pirat

correnelvento
correnelvento

Messaggi : 17095
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da zaphod il Ven 02 Dic 2011, 13:46

Mah... io continuo a non capire (probabilmente è un limite mio).

Però quando il livello tecnico è simile (pessimo o meno) il discorso non può essere così differente tra categorie diverse perchè a parità di una componente (mettiamo la tecnica pura) saranno sempre determinanti le altre( testa o il fisico). Come a parità di preparazione atletica e approccio mentale sarà determinante la tecnica (magari solamente poco migliore a quella dell'avversario). In quarta come nella semifinale degli US Open.

Ovviamente un quarta categoria ha moltissimo da migliorare tencicamente, ci mancherebbe, e queindi su quello avrà sempre da lavorare. Ma allo stesso modo mantenendo il medesimo gesto tecnico avrà enormi benefici nell'esprimersi in uno stato mentale migliore esattamente come capita tra i professionisti. Le dinamiche non sono differenti, siamo degli esseri umano con un corpo ed un cervello allo stesso modo di Federer e Nadal. Solo che li facciamo lavorare con tempi diversi.

Alle volte invece, Satrapo, mi sembra che ti riferisca ai quarta categoria come a delle persone totalmente handicappate dal punto di vista motorio / fisico / mentale per le quali non è possibile fare nulla di diverso dal minimo indispensabile in nessun aspetto del gioco.
Per me non è così, pur nell'ambito della mediocrità, i giocatori di quarta hanno caratteristiche differenti, capacità motorie e tecniche più o meno accentuate (magari sempre pessimen in termini assoluti di gioco ma non in realzione alla categoria e ai propri avversari) E' un microcosmo variegato come lo puà essere quello dei livelli più alti ed ogni componente ha la sua importanza

Basta analizzare il proprio gioco e nessuno di noi può sosternere che l'approccio mentale non faccia differenza.
L'unica cosa su cui concordo è che ovviamente in quarta i margini di crescita tecnica e fisica sono incredibilmente maggiori rispetti ai livelli più alti.
Ma non per questo la testa per loro è più determinante, anzi il discorso a mio modo di vedere è inverso. Una tecnica è ballerina è pronta a implodere ad ogni piccola interferenza emotiva mentre una tecnica solida presuppone una tale proprietà motoria del gesto per cui tutto diventa più inconscio e naturale quindi meno soggetto alle interferenze della psiche.



Ultima modifica di zaphod il Ven 02 Dic 2011, 13:51, modificato 1 volta
zaphod
zaphod

Messaggi : 1066
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 40
Località : Italia

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da Bertu il Ven 02 Dic 2011, 13:50

Sat, non confondiamo emotivitá e tattica.

L'emotivitá é quello stato mentale che rende piú difficile quelunque cosa.
Se sei scarso ed anche molto emotivo, quando sei alla resa dei conti in una partita che conta (anche solo col compagno di merende) l'emotivitá fa sicuramente peggiorare la tua prestazione che da scarsa diventa scarsissima.

La tattica secondo me la possono usare tutti, a prescindere dal livello di gioco.
Se io so che sei piú bravo di me sul dritto peró hai un rovescio osceno, la mia tattica consisterá nel cercare di giocare maggiormente sul tuo lato debole, a prescindere da quanto io possa essere bravo a farlo.
Se invece butto la palla dall'altra parte mirando il centro per non sbagliare e non prendo mai nessuna decisione sul da farsi, questa é mancanza di tattica.

Secondo me sia l'emotivitá (in negativo) che la tattica (in positivo) possono influenzare il nostro gioco a qualsiasi livello, sempre inteso che qui si parla di scontri tra pari livello..........scarsi.

È chiaro che quando si parla di Top100, la tattica puó essere l'unico elemento che contraddistingue due giocatori la cui preparazione tecnica ed atletica é al massimo possibile.
Ai livelli piú scarsi la tattica é solo uno degli elementi in campo, sicuramente marginale rispetto alla tecnica o alla preparazione fisica ma comunque presente.
Bertu
Bertu

Messaggi : 3387
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 55
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da correnelvento il Ven 02 Dic 2011, 13:53

Phuket ha scritto:
Se invece butto la palla dall'altra parte mirando il centro per non sbagliare e non prendo mai nessuna decisione sul da farsi, questa é mancanza di tattica.


Al contrario... è una tattica VINCENTE!

Soprattutto a basso livello.... pirat
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 17095
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da Bertu il Ven 02 Dic 2011, 13:59

correnelvento ha scritto:
Phuket ha scritto:
Se invece butto la palla dall'altra parte mirando il centro per non sbagliare e non prendo mai nessuna decisione sul da farsi, questa é mancanza di tattica.


Al contrario... è una tattica VINCENTE!

Soprattutto a basso livello.... pirat

..........forse hai ragione (io non riesco a giocare cosí, amo il rischio Tempi di apprendimento - Pagina 3 786556 ) peró intendevo la mancanza totale di decisioni sul da farsi aspettando che faccia tutto l'avversario


obiezione............anche il decidere di non fare nulla é tattica

obiezione accolta cheers


si ma se non decido cosa fare non é tattica ma solo non sapere cosa fare No


P.S.

Cavolo.........mi mancava il Bar dello sport Cool
Bertu
Bertu

Messaggi : 3387
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 55
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da correnelvento il Ven 02 Dic 2011, 14:03

Phuket ha scritto:
correnelvento ha scritto:
Phuket ha scritto:
Se invece butto la palla dall'altra parte mirando il centro per non sbagliare e non prendo mai nessuna decisione sul da farsi, questa é mancanza di tattica.


Al contrario... è una tattica VINCENTE!

Soprattutto a basso livello.... pirat

..........forse hai ragione (io non riesco a giocare cosí, amo il rischio Tempi di apprendimento - Pagina 3 786556 ) peró intendevo la mancanza totale di decisioni sul da farsi aspettando che faccia tutto l'avversario


obiezione............anche il decidere di non fare nulla é tattica



giocare centrale lungo non è "non decidere": al contrario è decidere di levare gli angoli all'avversario... quindi correre meno, ed obbligare lui a prendere rischi! pirat
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 17095
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da oedem il Ven 02 Dic 2011, 14:06

correnelvento ha scritto:Anche qui non mi trovi d'accordo, Oedem (mi sento un poco rompicaxxo... Embarassed ).

Pure a BASSISSIMI livelli la tattica è importante.

Mi spiego: c'è il 4.5 FIT megapippa che imposta le partite su improbabili vincenti a filo di rete...

Ed il 4.5 altrettanto pippa che, umilmente, palleggia incrociato, lento e a basso rischio.

Il secondo è tatticamente sagace... il primo è uno scriteriato. pirat

parto dal presupposto che chiunque giochi a tennis imparerà prima un incrociato che un longolinea, che il maestro gli abbia spiegato la differenza di difficoltà.

cioè, il concetto che bisogna preferire la diagonale rispetto ad un lungolinea (a meno di poter chiudere il punto agevolmente con l'avversario ormai altrove), che bisogna giocare alla propria velocità di crociera riducendo i rischi, non è tattica, si chiama semplicemente Tennis.

chi tira vincenti "in ogni luogo, in ogni modo, in ogni lago" (cit.), non gioca a tennis, colpisce bensì palle gialle ad cazzum

p.s.: giovà, sei ancora uno dei pochi che mi nomina col nick Crying or Very sad
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da correnelvento il Ven 02 Dic 2011, 14:08


Non mi hai convinto.... Rolling Eyes

Rimane tattica.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 17095
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da Satrapo il Ven 02 Dic 2011, 14:09

Tattica: fare la scelta più appropriata tra quelle disponibili nel proprio bagaglio tecnico. Se non so fare nulla bene non ho opzioni tattiche, se so fare bene solo una cosa ho una sola opzione tattica e quella devo mettere in pratica etc. etc.

Se non so fare volè non POSSO attaccare anche se la tattica migliore per l'avversario che ho davanti fosse scendere a rete su ogni palla.

Inoltre deve comunque essere un qualcosa che ha a che fare con il nostro sport, se di tennis parliamo. Tirare la fucilata al terzo palleggio senza motivo sapendo che 4 su 5 andranno sul telone di fondo non è errore tattico, è semplicemente giocare un'altro sport.

Il tennis in se è prima di tutto non sbagliare perchè l'errore consegna il punto all'avversario. Immaginate se le regole del calcio prevedessero che per ogni tiro scagliato verso la porta che termina fuori si assegnasse un gol alla squadra avversaria: come credete che si comporterebbero gli attaccanti? Continuerebbero a tirare sassate appena vedono la porta? Direi di no.
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da correnelvento il Ven 02 Dic 2011, 14:12


Anche il Maestro non mi ha convinto.

tentare vincenti improbabili... anche se SUICIDA... è una scelta tattica.

Ne conosco diversi che sanno tenere un palleggio lento, ma decente (livello quarta)... ma vogliono ostinatamente fare vincenti o colpi spettacolari.

TATTICA.

Sbagliata... pessima, ma tattica.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 17095
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Tempi di apprendimento - Pagina 3 Empty Re: Tempi di apprendimento

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.