TENNISTEAM
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Chi è online?
In totale ci sono 11 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 11 Ospiti :: 3 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 320 il Dom 25 Lug 2021, 13:48
Ultimi argomenti attivi
» Wilson Blade 100UL già incordata Wilson sensation
Da nw-t Ieri alle 19:51

» campi coperti
Da scimi65 Mer 05 Ott 2022, 23:50

» Lorenzo Musetti
Da correnelvento Dom 02 Ott 2022, 09:52

» Jannik Sinner
Da viciohead Dom 02 Ott 2022, 09:33

» Quando Roger smettera'?
Da correnelvento Ven 30 Set 2022, 15:19

» Dopo e durante Federer
Da yatahaze Ven 30 Set 2022, 15:08

» US OPEN 2022
Da Chiros Dom 25 Set 2022, 12:22

» Racchette e impugnature
Da Chiros Sab 24 Set 2022, 13:44

» campionati a squadre
Da squalo714 Ven 23 Set 2022, 19:01

» Analisi del rovescio di Wawrinka
Da squalo714 Ven 23 Set 2022, 18:54

» Triste notizia
Da Giampi83 Gio 22 Set 2022, 06:48

» La caduta dei guru
Da correnelvento Mer 21 Set 2022, 18:57

» Roger Federer The King
Da nw-t Mer 21 Set 2022, 13:14

» Il tetto ai prezzi dell'energia
Da yatahaze Mer 21 Set 2022, 08:32

» Ma le racchette sono migliorate realmente negli ultimi anni?
Da slaze Mar 20 Set 2022, 21:58

» Sondaggio molto importante
Da correnelvento Mar 20 Set 2022, 09:48

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da muster Ven 16 Set 2022, 12:37

» Pure Aero 2022
Da Chiros Ven 09 Set 2022, 11:13

» Quali cose deve avere un affidabile tester di racchette
Da correnelvento Mer 07 Set 2022, 08:16

» SERENA WILLIAMS TRIBUTO
Da correnelvento Mar 06 Set 2022, 16:18

» Berrettini
Da correnelvento Mar 06 Set 2022, 11:17

» Benoit Paire: come dargli torto?
Da yatahaze Gio 01 Set 2022, 09:54

» Nadal è al capolinea?
Da paoletto Mer 31 Ago 2022, 16:14

» Scommettere sul tennis...sì o no?
Da yatahaze Mar 23 Ago 2022, 08:48

» Busta vince a 31 anni il suo primo 1000
Da yatahaze Mar 23 Ago 2022, 08:44

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     

per gli ingegneri del forum

+2
oedem
gp
6 partecipanti

Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty per gli ingegneri del forum

Messaggio Da gp Mar 31 Gen 2012, 10:45

Magari lo avrete già visto: io ancora non lo avevo fatto ma questo motore ad aria liquida... me piace! Wink che ne pensate?
http://punto-informatico.it/3412792/PI/News/metti-aria-nel-motore.aspx
gp
gp

Messaggi : 1956
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 61
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da oedem Mar 31 Gen 2012, 11:14

interessante per davvero.

l'unico inconveniente è quanto indicato
even in an insulated tank, liquid air is likely to slowly evaporate, just as liquid hydrogen does over time.


ho l'occhio di pulcinella
Con il polibutilene ogni colpo riesce bene!

(cit. by Satrapo)
oedem
oedem

Messaggi : 6053
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da picchio000 Mar 31 Gen 2012, 11:55

ma si può rispondere al post solo se si è ingegneri?!?!?!....... lol!


perché il tennis è passione, ma incordare con passione è un'arte

IRSA PRO STRINGER & USRSA MRT

www.liveinadream.com ...il mio blog
picchio000
picchio000

Messaggi : 843
Data d'iscrizione : 26.01.10
Età : 47

http://www.liveinadream.com

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da Nessuno Mar 31 Gen 2012, 11:56

Io non sono ingegnere e me ne vanto per gli ingegneri del forum 786556
......................

Come idea non é assolutamente malvagia.
Il principio non é troppo lontano da quello dei motori a combustione interna dove un carburante (benzina) miscelato ad un comburente (l'aria) quando acceso innesca una reazione chimica che genera calore e fa espandere l'aria all'interno della camera di combustione trasferendo energia al pistone in movimento.
La differenza é che qui si lavora a temperature molto piú basse.

Il problema principale peró é lo stoccaggio del "carburante".
In condizioni normali, l'aria liquida tende ad evaporare in modo inversamente proporzionale alla bontá dell'isolamento del serbatoio e questo rende difficoltosa la distribuzione e lo stoccaggio per lunghi periodi.
Se invece vogliamo mantenerla allo stato liquido abbiamo bisogno di energia (come nel frigorifero) e questo va a tutto svantaggio del bilancio energetico complessivo*.
In realtá la si potrebbe anche mantenere allo stato liquido semplicemente sigillando il serbatoio all'interno del quale peró, la pressione inizierebbe a salire mano a mano che l'aria liquida si riscalda, con la conseguenza di avere un serbatoio a pressioni elevatissime ed impossibile da rifornire perdendo uno dei vantaggi di questa tecnologia.

Produrre aria liquida inoltre, costa molta energia e quindi denaro, cosí come costerebbe il suo stoccaggio.
Per produrre aria liquida basta raffreddarla sino a farle raggiungere il punto di liquefazione ma per fare questo ci vuole energia.
Se si analizza l'esperimento con ottica puramente scientifica, allora si puó sicuramente dire che é interessante.
Dal punto di vista dei costi e del bilancio energetico* invece é tutt'altra cosa e sicuramente economicamente non conveniente.
* (il rapporto tra quanta energia spendo per produrre l'energia che mi serve. Ad esempio, se consumo 2 litri di benzina per produrre tanta energia energia quanto quella generata da 1 litro di benzina allora ho un bilancio negativo e tanto vale che usi direttamente la benzina)

Comunque un plauso all'idea che, in un contesto limitato, puó sicuramente trovare delle applicazioni interessanti.

Nessuno

Messaggi : 3431
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 100
Località : .

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da gp Mar 31 Gen 2012, 12:34

Phuket ha scritto:
* (il rapporto tra quanta energia spendo per produrre l'energia che mi serve. Ad esempio, se consumo 2 litri di benzina per produrre tanta energia energia quanto quella generata da 1 litro di benzina allora ho un bilancio negativo e tanto vale che usi direttamente la benzina)
è la stessa perplessità che ho anch'io: quanto è conveniente?
potrebbe non essere conveniente se per produrre l'energia che mi necessita per liquefare l'aria debbo utilizzare un combustibile costoso in termini di produzione e costoso in termini di inquinamento e quindi per le ripercussioni su salute ed ambiente (=leggi benzina, carbone, nucleare(per le ripercussioni ed i rischi a lungo termine), gasolio, ecc.), ma se per produrre aria liquida utilizzassi energia alternativa (solare, eolico, idroelettrico o quant'altro) potrei aver trovato un modo per immagazzinare l'energia prodotta in un tipo di accumulatore alternativo a quelli consueti.
secondo me è abbastanza interessante, anche perchè a livello di impatto ambientale un motore che funziona ad aria liquida è straordinariamente economico...
gp
gp

Messaggi : 1956
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 61
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da gp Mar 31 Gen 2012, 12:37

picchio000 ha scritto:ma si può rispondere al post solo se si è ingegneri?!?!?!....... lol!
intendevo "field engeneer", ingegneri sul campo, quindi noi tennisti siamo tutti autorizzati a dire la nostra... per gli ingegneri del forum 786556
gp
gp

Messaggi : 1956
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 61
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da Nessuno Mar 31 Gen 2012, 13:22

gp ha scritto:
Phuket ha scritto:
* (il rapporto tra quanta energia spendo per produrre l'energia che mi serve. Ad esempio, se consumo 2 litri di benzina per produrre tanta energia energia quanto quella generata da 1 litro di benzina allora ho un bilancio negativo e tanto vale che usi direttamente la benzina)
è la stessa perplessità che ho anch'io: quanto è conveniente?
potrebbe non essere conveniente se per produrre l'energia che mi necessita per liquefare l'aria debbo utilizzare un combustibile costoso in termini di produzione e costoso in termini di inquinamento e quindi per le ripercussioni su salute ed ambiente (=leggi benzina, carbone, nucleare(per le ripercussioni ed i rischi a lungo termine), gasolio, ecc.), ma se per produrre aria liquida utilizzassi energia alternativa (solare, eolico, idroelettrico o quant'altro) potrei aver trovato un modo per immagazzinare l'energia prodotta in un tipo di accumulatore alternativo a quelli consueti.
secondo me è abbastanza interessante, anche perchè a livello di impatto ambientale un motore che funziona ad aria liquida è straordinariamente economico...

Onestamente, se lo si intende finalizzato a spostare l'inquinamento altrove, questo é l'unico vantaggio che vedo.
(produco energia inquinando lontano dai centri abitati e nelle cittá consumo questa energia in modo pulito)
Ma lo stesso vale per le macchine con motore elettrico o ad idrogeno, con la differenza che questa tecnologia richiede un passaggio energetico aggiuntivo che purtroppo ne riduce l'efficacia.

Il problema di fondo non é il "come far muovere una macchina in modo pulito" ma é "come produrre in modo pulito l'energia che serve alla macchina per muoversi".

Nessuno

Messaggi : 3431
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 100
Località : .

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da oedem Mar 31 Gen 2012, 13:24

Phuket ha scritto:....Il problema di fondo non é il "come far muovere una macchina in modo pulito" ma é "come produrre in modo pulito l'energia che serve alla macchina per muoversi".
esatto

poi bisogna anche valutare l'efficienza di questo nuovo sistema propulsivo, che prestazioni è in grado di offrire


ho l'occhio di pulcinella
Con il polibutilene ogni colpo riesce bene!

(cit. by Satrapo)
oedem
oedem

Messaggi : 6053
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da gp Mar 31 Gen 2012, 15:10

mi autoquoto perchè da quanto dice phuket e oedem forse è sfuggito questo particolare che è ciò che mi fa apparire interessante questo motore ad aria:
gp ha scritto: ma se per produrre aria liquida utilizzassi energia alternativa (solare, eolico, idroelettrico o quant'altro) potrei aver trovato un modo per immagazzinare l'energia prodotta in un tipo di accumulatore alternativo a quelli consueti.
secondo me è abbastanza interessante, anche perchè a livello di impatto ambientale un motore che funziona ad aria liquida è straordinariamente economico...
se io produco aria liquida ad impatto ambientale 0 un motore che funziona ad aria liquida dal punto di vista ambientale è ad impatto 0, da questo punto di vista per me è straordinariamente economico...
ovvio che se invece devo utilizzare combustibili fossili per produrre aria liquida la cosa non è più interessante.
gp
gp

Messaggi : 1956
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 61
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da marco61 Mar 31 Gen 2012, 15:23

Chiudo la discussione perchè non ci capisco una mazza. Very Happy


Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11490
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 60
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da oedem Mar 31 Gen 2012, 15:35

Marco, però metti prima degli asterischi, se te ne rimane qualcuno a disposizione lol!

gp, vero quello che dici ma ciò è forse il processo più difficile perché aziende ad impatto ambientale zero non ce ne sono e chissà mai se ci saranno vista la minima diffusione di fonti rinnovabili.

Ripeto poi che, oltre alla produzione del "combustibile", bisogna verificare l'efficienza di tale sistema propulsivo a livello di rendimento e prestazionale per capire fino a dove ci si può spingere nel suo utilizzo.

Per esempio, se ho bisogno di un serbatoio di 100 litri per percorrere 10km, allora resterebbe solo una ottima scoperta ma difficilmente applicabile


ho l'occhio di pulcinella
Con il polibutilene ogni colpo riesce bene!

(cit. by Satrapo)
oedem
oedem

Messaggi : 6053
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da Nessuno Mar 31 Gen 2012, 16:08

Il solare, l'idrico o l'eolico sono le fonti di produzione dell'energia elettrica piú pulite che abbiamo.

Possiamo consumare l'energia subito (classica lampadina) o cercare di immagazzinarla (batterie o, come in questo caso, aria liquida)

A questo punto peró entrano in gioco 2 fattori.

Primo: ipotizzando di disporre di 1Kwh dalla centrale, quanta energia sono in grado effettivamente di accumulare con la batteria o con l'aria liquida?
Questo dipende dall'efficacia dei due sistemi di stoccaggio.
Presumibilmente, non essendo necessarie ulteriori procedure che coinvolgono organi meccanici come nella produzione dell'aria liquida, la batteria conterrá piú energia; ipotizziamo 0,7KWh mentre il serbatoio dell'aria liquida solo 0,5Kwh

Secondo: che efficienza hanno la macchina elettrica e la macchina ad aria liquida.
I motori elettrici brushless ultima generazione sono molto efficienti e molto probabilmente piú efficienti di un motore meccanico azionato ad aria liquida ma in mancanza di dati certi, ipotizziamo solo un leggero vantaggio per il motore elettrico.
Considerando i 2 punti di cui sopra, si puó quindi ipotizzare che il miglior modo di stoccare ed utilizzare l'energia elettrica sia con una macchina elettrica.
A solo titolo esemplificativo, la macchina elettrica potrebbe fare, con il Kwh iniziale fornito dalla centrale, 10Km contro i 7Km della macchina ad aria rendendo la macchina ad aria economicamente meno conveniente.

Ció non toglie che l'aria liquida potrebbe in futuro avere dei vantaggi che oggi non sono sfruttabili, ad esempio la possibilitá di essere prodotta direttamente da una delle attuali centrali idroelettriche che anziché produrre corrente potrebbero produrre direttamente aria liquida.
Lo stoccaggio e la distribuzione potrebbero essere migliorati.
L'efficenza del motore ad aria potrebbe ulteriormente migliorare e cosí via.

Ad oggi resta comunque una buona idea su cui tutti possono lavorare per cercare di capire se sará realmente sfruttabile o se rimarrá solo un esperimento scientifico ben riuscito.


Adesso basta peró.......torniamo al Tennis per gli ingegneri del forum 786556

P.S. e se alimentassi la mia lanciapalle ad aria liquida ???? Very Happy

Nessuno

Messaggi : 3431
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 100
Località : .

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da oedem Mar 31 Gen 2012, 16:39

Phuket ha scritto:....

P.S. e se alimentassi la mia lanciapalle ad aria liquida ???? Very Happy
come alla fine di questo video?



lol!


ho l'occhio di pulcinella
Con il polibutilene ogni colpo riesce bene!

(cit. by Satrapo)
oedem
oedem

Messaggi : 6053
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da gp Mar 31 Gen 2012, 18:09

Phuket ha scritto:
Adesso basta peró.......torniamo al Tennis per gli ingegneri del forum 786556
...'spetta te...!

ma perchè ogni volta che pensiamo ad un movimento meccanico automaticamente pensiamo alle automobili?
un motore alimentato ad aria liquida potrebbe servire anche ad altre cose, non necessariamente per fare chilometri con il c..o sopra un sedile e con la panza davanti ad un volante eh!?

adesso basta, torniamo al tennis! per gli ingegneri del forum 786556
bello il video di roger, oedem!
gp
gp

Messaggi : 1956
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 61
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da oedem Mar 31 Gen 2012, 18:28

gp, l'auto è l'esempio più a portata di mano ma si può estendere il ragionamento facilmente cercando di capire quali debbano essere dimensioni e consumi del motore in base alla potenza richiesta per un qualsiasi apparecchio.

.....che poi tutto si riduce a conoscere il rendimento di questa nuova tecnologia.


ho l'occhio di pulcinella
Con il polibutilene ogni colpo riesce bene!

(cit. by Satrapo)
oedem
oedem

Messaggi : 6053
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da Lupo65 Mar 31 Gen 2012, 22:21

oedem ha scritto:Marco, però metti prima degli asterischi, se te ne rimane qualcuno a disposizione lol!

per gli ingegneri del forum 786556 lol!
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5077
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 57
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da Nessuno Mer 01 Feb 2012, 07:24

gp ha scritto:
Phuket ha scritto:
Adesso basta peró.......torniamo al Tennis per gli ingegneri del forum 786556
...'spetta te...!

ma perchè ogni volta che pensiamo ad un movimento meccanico automaticamente pensiamo alle automobili?
un motore alimentato ad aria liquida potrebbe servire anche ad altre cose, non necessariamente per fare chilometri con il c..o sopra un sedile e con la panza davanti ad un volante eh!?

adesso basta, torniamo al tennis! per gli ingegneri del forum 786556
bello il video di roger, oedem!

Perché siamo in un forum di tennisti e penso sia l'esempio piú adatto a rendere la discussione comprensibile a tutti.

Alberto


Nessuno

Messaggi : 3431
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 100
Località : .

Torna in alto Andare in basso

per gli ingegneri del forum Empty Re: per gli ingegneri del forum

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.