Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 6 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 6 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da miguel Oggi alle 09:18

» Con che racchetta state giocando?
Da giascuccio Oggi alle 08:28

» Fabio Fognini
Da squalo714 Ieri alle 19:21

» Lorenzo Musetti
Da correnelvento Ieri alle 13:18

» Sinner, e la sua racchetta
Da yatahaze Ieri alle 12:23

» Auguri Aless
Da Chiros Ieri alle 11:01

» Giovani italiani fanno ben sperare.
Da max1970 Ieri alle 10:02

» Pure Strike 98 - 16:19 - 2018
Da correnelvento Mer 23 Set 2020, 15:58

» Djokovic, cosa succede?
Da Chiros Dom 20 Set 2020, 09:40

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da yatahaze Sab 19 Set 2020, 00:49

» preparazione invernale (scheda)
Da gabr179 Ven 18 Set 2020, 23:09

» Una palestra completa, con 70€
Da gabr179 Ven 18 Set 2020, 22:39

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

indisposizioni psicosomatiche

Andare in basso

indisposizioni psicosomatiche Empty indisposizioni psicosomatiche

Messaggio Da gp il Mer 21 Mar 2012, 09:57

è un po' di tempo che mi capita, sempre prima dell'inizio di un torneo o di un appuntamento sportivo importante per me, di accusare dei malanni: dall'influenza, ad un dolore muscolare a, proprio in questi giorni, una vescicola proprio all'interno del palmo della mano destra che, ovviamente m'impedisce di stringere l'impugnatura della racchetta e tra un paio di giorni inizia un torneo a cui sono iscritto...
anche la finale che ho giocato in spagna è stata funestata da una fastidiosa leggera influenza, ma la voglia di vincere era tale che mi sono imbottito di aspirine e ho portato a casa comunque la partita.

la vescicola me la sono procurata domenica facendo giardinaggio: non mi sono minimamente reso conto che utilizzando la paletta per smuovere la terra in un vaso mi stavo flagellando il palmo della mano: non sentivo dolore... dopo una mezz'ora di lavoro mi sono guardato la mano e avevo due vesciche 1,5 cm di diametro ognuna, affiancate e già "scoppiate" e lacerate.

tutta questa premessa per dire cosa? non ci sarà in questi episodi una inconscia ricerca di un alibi per mitigare la frustrazione di una eventuale sconfitta?
gp
gp

Messaggi : 1963
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 59
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

indisposizioni psicosomatiche Empty Re: indisposizioni psicosomatiche

Messaggio Da Chiros il Mer 21 Mar 2012, 10:12

Sono un pessimo psicologo, però a me d'inverno prima degli esami universitari veniva spesso una febbretta a 37. Ho sempre dato la colpa allo stress.
La storia della vescica mi sembra occasionale.

Ora vediamo che dice lo psicologo. Giusto per vedere se ci prendo Smile
Chiros
Chiros

Messaggi : 4839
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

indisposizioni psicosomatiche Empty Re: indisposizioni psicosomatiche

Messaggio Da sergiocosta il Mer 21 Mar 2012, 12:22

beh diciamo che è noto quanto lo stress, l'ansia, e le preoccupazioni possano portare dei "mini infortuni", che possono andare dalla stanchezza, a giramenti di testa, fino ad arrivare a stimoli e pulsioni incoscie. ad esempio, a calcio, è risaputo come prima della partita molti alteti abbiamo lo stimolo di andare in bagno (mi scuso per l'esempio), e si dice che accade perchè sentano molto la partita, ovviamente è enfatizzata la cosa, ma di certo ha un fondo di verità, e quindi il proprio corpo reagisce di conseguenza, in maniera del tutto involontaria.

per quel che riguarda il tuo caso specifico, di certo l'ansia e lo stress di una partita imporante possono influenzare il proprio stato psico-fisico, e questo lo si può vedere anche nella vita di tutto i giorni, facendo appunto l'esempio dello studio, del lavoro o di altre attività che portano stanchezza, ed è proprio in questi momenti che corpo risulta essere più debole e predisposto a questi acciacchi.

poi, che sia ricollegato ad un tuo incoscio che vuole trovare giustificazioni, quello forse è un po troppo forte da dire, ma sicuramente potresti farci caso, e vedere come interiorizzi la cosa, e quali tipi di risultati portano, infatti, da quanto hai detto, malgrado la piccola influenza sei riuscito a portare a casa il risultato.

saluti
sergiocosta
sergiocosta

Messaggi : 91
Data d'iscrizione : 27.02.12

Torna in alto Andare in basso

indisposizioni psicosomatiche Empty Re: indisposizioni psicosomatiche

Messaggio Da gp il Mer 21 Mar 2012, 13:56

per me sapere che non sono al meglio mi distrae: durante il gioco, soprattutto - ovviamente - dopo un colpo sbagliato, mi capita di attribuire all'eventuale presenza di un malessere la causa dell'errore appena commesso. quindi sicuramente me la vivo male questa esperienza e ciò mi porta a perdere concentrazione e precisione. dall'altro lato, se in presenza di un malessere riesco a fare comunque buone giocate, la cosa mi esalta e anche questo mi porta via concentrazione, anche se, in quest'ultimo caso, sono più gli effetti positivi che negativi...
gp
gp

Messaggi : 1963
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 59
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

indisposizioni psicosomatiche Empty Re: indisposizioni psicosomatiche

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.