Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Chi è online?
In totale ci sono 17 utenti online: 2 Registrati, 0 Nascosti e 15 Ospiti :: 3 Motori di ricerca

Giovanni62, wetton76

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 116 il Mar 29 Dic 2020, 06:45
Ultimi argomenti attivi
» Montecarlo master 1000
Da Giovanni62 Oggi alle 13:32

» I tennisti "poveri"
Da Giovanni62 Oggi alle 13:27

» Flood control
Da Giovanni62 Oggi alle 13:26

» Spalama e Giovanni: allenamento con 2.1
Da spalama Oggi alle 10:03

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da max1970 Ieri alle 17:27

» Tensione corde
Da paoletto Ieri alle 17:15

» Lorenzo Musetti
Da Giovanni62 Ieri alle 14:21

» Consiglio per un miglioramento del mio tennis
Da Incompetennis Ieri alle 13:55

» Addio profilate
Da Giulio81 Gio 15 Apr 2021, 15:00

» Analisi di una (rara) vittoria.
Da Giovanni62 Gio 15 Apr 2021, 14:37

» Stefanos Tsitsipas
Da Giovanni62 Mer 14 Apr 2021, 18:23

» Jannik Sinner
Da max1970 Mer 14 Apr 2021, 18:15


Il calderone dello psicologo ...

Andare in basso

Il calderone dello psicologo ... Empty Il calderone dello psicologo ...

Messaggio Da sergiocosta Sab 14 Apr 2012, 09:27

ciao ragazzi, mi scuso per non essere molto attivo sul forum e nel rispondere non troppo tempestivamente alle vostre richieste, così come nel creare nuove tematiche di appronfondimento, ed è proprio per questo che ho deciso di aprire questo nuovo topic in cui ognuno di voi potrà scrivere un argomento di interesse che volete io approfondisca (ad esempio, stress, attenzione, etc etc), quindi una sorta di ancore e parole chiave così da avere una lista ben definità, che come un vero e proprio calderone, mi daranno la possibilità di prendere spunto e di affrontare tematiche interessanti.

saluti

sergiocosta
sergiocosta

Messaggi : 91
Data d'iscrizione : 27.02.12

Torna in alto Andare in basso

Il calderone dello psicologo ... Empty Re: Il calderone dello psicologo ...

Messaggio Da Bertu Sab 14 Apr 2012, 12:40

Prendendo spunto da altri topic che seguo con interesse, il primo argomento potrebbe essere:

La concentrazione/attenzione durante tutta la partita.



Odio gli sprechi perché quando compro qualche cosa, non la compro con i soldi ma con il tempo della mia vita che é servito  per guadagnarli (José Mujica)
Non si smette di giocare perché si diventa vecchi ma si diventa vecchi perché si smette di giocare!
Anyone who stops learning is old, whether at twenty or eighty. Anyone who keeps learning stays young.  (Henry Ford)
Bertu
Bertu

Messaggi : 3434
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 56
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Il calderone dello psicologo ... Empty Re: Il calderone dello psicologo ...

Messaggio Da marco61 Sab 14 Apr 2012, 13:48

Sergio, ho cambiato lo stato del topic postandolo come "avviso". In questo modo lo troverai sempre in evidenza nella prima pagina della tua sezione. Wink


Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11239
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 59
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Il calderone dello psicologo ... Empty Re: Il calderone dello psicologo ...

Messaggio Da Bertu Lun 16 Apr 2012, 15:55

Rubo la citazione nella firma di Marco per farla diventare un argomento su cui discutere.

"il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010

Io non condivido questa opinione anzi, sono di parere opposto ma mi interesserebbe approfondire per poi, magari, cambiare idea Il calderone dello psicologo ... 768460




Odio gli sprechi perché quando compro qualche cosa, non la compro con i soldi ma con il tempo della mia vita che é servito  per guadagnarli (José Mujica)
Non si smette di giocare perché si diventa vecchi ma si diventa vecchi perché si smette di giocare!
Anyone who stops learning is old, whether at twenty or eighty. Anyone who keeps learning stays young.  (Henry Ford)
Bertu
Bertu

Messaggi : 3434
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 56
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Il calderone dello psicologo ... Empty Re: Il calderone dello psicologo ...

Messaggio Da Satrapo Mar 17 Apr 2012, 01:21

Phuket ha scritto:Rubo la citazione nella firma di Marco per farla diventare un argomento su cui discutere.

"il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010

Io non condivido questa opinione anzi, sono di parere opposto ma mi interesserebbe approfondire per poi, magari, cambiare idea Il calderone dello psicologo ... 768460


Eppure credimi, almeno nel mio caso è proprio così, e molti "vecchi ragazzacci" hanno sensazioni simili. Ma non parlo della classica situazione che ne so della smorzata non letta che 15 anni fa si partiva comunque a tutta per andarla a rialzare ed ora si lascia andare a cuor leggero, quello oggi capita soprattutto perchè oggi non ci giochiamo più il turno pesante nel torneo importante e non c'è più quell'attaccamento maniacale ad ogni punto che ti porta a fare di ogni singolo 15 una questione personale tra te e la palla.

Parlo proprio di un approccio diverso alla gestione dello scambio in relazione a quanto siamo disposti a domandare al nostro fisico. Ora io mi accorgo di rispettare le mie caviglie, le mie articolazioni, le mie ginoccchia e ad esempio di valutare bene l'impatto di un cambio di direzione prima di decidere se dare pressione sull'appoggio oppure incassare il contropiede senza battere ciglio.

Mentre prima il cervello istintivamente ed istantaneamente ordinava: blocca l'appoggio, dai massima pressione e riparti nella direzione opposta, ora è molto ma molto più "cauto" nell'impartire ordini così perentori.

Non so come spiegarmi ma è come se tra il "leggere" la situazione e il tradurla in "adeguata reazione" ci sia ora una sorta di filtro che rende il tutto più "ovattato".

Mentre prima valeva la catena INPUT VISIVO -> REAZIONE, ora mi sembra più corretto descrivere il tutto in termini di INPUT VISIVO -> AZIONE, con tutte le differenze in termini di immediatezza ed efficacia che passano tra il concetto di REAGIRE e quello di AGIRE.

Ovvero oggi c'è una parte inconscia di me che lavora nell'ombra per impedirmi di farmi saltare una caviglia o un ginocchio in un folle cambio di direzione, mentre prima ragazzi c'era solo una maledetta palla che viaggiava e una dannatissima voglia di andarci sempre e comunque almeno a mettere la racchetta: intanto arrivarci SEMPRE, e poi vediamo cosa si può fare per rimandarla dall'altra parte.
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Il calderone dello psicologo ... Empty Re: Il calderone dello psicologo ...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.