Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 7 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 7 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da gabr179 Oggi alle 07:09

» Impresa impossibile
Da Chiros Oggi alle 07:00

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da max1970 Gio 09 Lug 2020, 18:37

» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Gio 09 Lug 2020, 16:32

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Il variegato mondo dei quarta

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da marco61 il Lun 23 Apr 2012, 21:09

Forse io sono uno dei pochi che quando gioca fuori torneo non guarda il risultato, ma la qualità del gioco. In allenamento se devo tirare un dritto lo tiro, se sta dentro bene, altrimenti amen. Però lo provo, anche perchè non prendo abitualmente lezioni e se non provo i colpi giocando con gli amici non li provo mai. Se poi perdo pazienza, però cerco di giocare bene. Chiaro che se vinco son più contento.
Un dato su tutti: gioco spesso con un ex C1, in allenamento vince quasi sempre lui, in torneo ci siamo incontrati 4 volte. Ho vinto 3 volte e persa una per ritiro causa stiramento.
Discorso a parte meriterebbero le sfide con corre: quelle non sono nè partite di torneo, nè amichevoli. E' guerra all'ultimo sangue. Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 786556

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10986
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da frank il Mar 24 Apr 2012, 08:19

Msport ha scritto:

diventare pallettaro non è necessario, pena snaturarsi.
diventare solidi, cercando di sbagliare di meno, selezionando le palle da attaccare oppure "costruire" un punto è cosa ben diversa........ distingue il "giocatore" dal "colpitore"


CVD....
ieri sera partitella con pari livello, almeno sulla carta.
Lui tecnicamente superiore, diritto e rovescio bene eseguiti, sempre in top.
Palla pesante.
Nella partita mi fa 3/4 vincenti di diritto e altrettanti di rovesci toppati, bene eseguiti tecnicamente, bello a vedersi....minchia...
io giusto un paio di vincenti, ma dopo essermi costruito il punto, cerco di giocare sempre profondo, solido, facendo rimbalzare la palla oltre la linea di servizio in sicurezza....risultato?
6-2 6-1 per Frank Very Happy
E sono convinto, anzi ne sono certo, che come tutti i "colpitori" contro cui gioco e regolarmente perdono, anche lui è convinto che è più forte di me Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 150354
Poveracci!
Questi contro di me non vinceranno mai....
frank
frank

Messaggi : 5697
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 48
Località : Latina...già Littoria Olim Palus

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da Feliciano il Mar 24 Apr 2012, 14:14

albesca ha scritto:domenica ho provato a giocare esclusivamente a "tenere la palla in campo" ... ma rallentando la velocità il mio avversario mi ha preso letteralmente a pallate.

tenere lo scambio si ... il problema è : a che velocità?

io tirando i candelotti a velocità marco61 ho preso tanti di quei vincenti che ancora mi sento ubriaco... giusto mi salvavo beccando l'ultimo mezzo metro di campo e con molta rotazione... ma allora il margine di sicurezza se ne va a farsi benedire...

ad ogni modo non demordo.. perchè se i giocatori d'esperienza continuano a ribadire che il problema e' saper tenere lo scambio.. insistero'.

evidentemente ci sono altri accorgimenti e geometrie che mi sfuggono per non essere preso cosi' facilmente a pallate... certo il mio avversario è particolarmente dotato dal lato del dritto... se spingo pero' non puo' mettere la palla dove vuole... e allora alla fine i miei errori si compensano con i suoi e a volte vinco, altre perdo.

se invece abbasso la velocità, certo, io non sbaglio, me quello di la' ... mi ammazza...

prima o poi capiro'.. Smile




Devi progressivamente aumentare la velocità di crociera del tuo palleggio fino ad arrivare alla sua. Così gli verrà di gran lunga più difficile chiuderti i punti.
Certo, più facile a dirsi che a farsi. Smile

Feliciano
Feliciano

Messaggi : 967
Data d'iscrizione : 03.11.10
Età : 39

http://www.albertoponturo.it

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da Elric il Mar 24 Apr 2012, 15:46

per me la cosa importante è la velocità di crociera: per quanto possa essere bassa ti permette di giocare rilassato e con percentuali d'errore limitate. da quella situazione puoi in seguito cercare il vincente ( o subirlo se il tuo avversario ha velocità maggiore). personalmente mi sono reso conto di non avere velocità di crociera, o vado a mille o sono a zero; per questo non faccio tornei anche se tecnicamente non sono uno schifo totale
Elric
Elric

Messaggi : 441
Data d'iscrizione : 26.11.10
Età : 54
Località : Bergamo

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da Antaniserse il Mar 24 Apr 2012, 16:01

marco61 ha scritto:
Chi pensa che il tennis debba essere solo divertimento, non deve partecipare ai tornei.
In torneo si va per vincere, pensare di divertirsi è pura illusione. Può anche capitare qualche volta, ma molto raramente.
Detta così, sembra che qui ci iscriviamo tutti alla FIT come per andare a fare la visita dal proctologo Embarassed

Scherzi a parte, farei un discorso un pochino diverso, anche ricollegandomi a quest'altro thread qui:
Mi permetto di parlare a nome di Marco, Corre che gli altri che spesso citano questa cosa del "non divertimento", perchè anche se so cosa intendono, in realtà sono certo che si divertano eccome in torneo, come peraltro il sottoscritto; solo che è appunto tutto in una forma po' diversa (e tipica di tutti gli sport agonistici):
Magari non ci svaghiamo, non ci rilassiamo, non lasciamo partire i colpi a casaccio tanto per vedere "se ci viene lo strettino da paura", e ci incacchiamo quando usciamo sconfitti; allo stesso tempo ci piace comunque perchè quella forma di stress, la tensione da gestire, il dover venire a patti con la tecnica che si ha davvero rispetto a quella che si vorrebbe dimostrare, e, perchè no, pure tenere a bada gli avversari un po' rompicoglioni, è molto stimolante e quindi, tornando al principio, divertente.
Io le partitelle con gli amici dove ci tiriamo i passantoni e tutto il resto, le faccio con gran piacere ma dopo due giorni me le sono dimenticate... le partite di torneo dove ho giocato in maniera meno bella ma bene da un punto di vista concettuale, ce le ho stampate in testa e mi danno molto più "sugo", non c'è paragone.

Bisogna semplicemente capire se tutta la faccenda crea più disagio che appagamento, anche considerando che (vedi appunto il malumore di Francesco nel link sopra) incontreremo pure persone che, nella loro accezione di divertimento, includono il comportarsi da merdacce...

_________________
"I am not perfect and neither was my career. In the end tennis is like life, messy."
Marat Safin
Antaniserse
Antaniserse
Admin

Messaggi : 1078
Data d'iscrizione : 09.12.09
Età : 47
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da johnnyyo il Mar 24 Apr 2012, 22:52

non posso che condividere in toto Smile
johnnyyo
johnnyyo

Messaggi : 946
Data d'iscrizione : 15.01.12
Età : 39

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da MSport il Mer 25 Apr 2012, 11:38

Antaniserse ha scritto:
marco61 ha scritto:
Chi pensa che il tennis debba essere solo divertimento, non deve partecipare ai tornei.
In torneo si va per vincere, pensare di divertirsi è pura illusione. Può anche capitare qualche volta, ma molto raramente.
Detta così, sembra che qui ci iscriviamo tutti alla FIT come per andare a fare la visita dal proctologo Embarassed

Scherzi a parte, farei un discorso un pochino diverso, anche ricollegandomi a quest'altro thread qui:
Mi permetto di parlare a nome di Marco, Corre che gli altri che spesso citano questa cosa del "non divertimento", perchè anche se so cosa intendono, in realtà sono certo che si divertano eccome in torneo, come peraltro il sottoscritto; solo che è appunto tutto in una forma po' diversa (e tipica di tutti gli sport agonistici):
Magari non ci svaghiamo, non ci rilassiamo, non lasciamo partire i colpi a casaccio tanto per vedere "se ci viene lo strettino da paura", e ci incacchiamo quando usciamo sconfitti; allo stesso tempo ci piace comunque perchè quella forma di stress, la tensione da gestire, il dover venire a patti con la tecnica che si ha davvero rispetto a quella che si vorrebbe dimostrare, e, perchè no, pure tenere a bada gli avversari un po' rompicoglioni, è molto stimolante e quindi, tornando al principio, divertente.
Io le partitelle con gli amici dove ci tiriamo i passantoni e tutto il resto, le faccio con gran piacere ma dopo due giorni me le sono dimenticate... le partite di torneo dove ho giocato in maniera meno bella ma bene da un punto di vista concettuale, ce le ho stampate in testa e mi danno molto più "sugo", non c'è paragone.

Bisogna semplicemente capire se tutta la faccenda crea più disagio che appagamento, anche considerando che (vedi appunto il malumore di Francesco nel link sopra) incontreremo pure persone che, nella loro accezione di divertimento, includono il comportarsi da merdacce...

se volessimo riassumere il tutto come "appagamento dello spirito agonistico" che è una forma di soddisfazione come il divertimento?
MSport
MSport

Messaggi : 2477
Data d'iscrizione : 17.09.11
Età : 49
Località : Trezzano S/N (MI)

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da albesca il Mer 25 Apr 2012, 14:40

Pensavo ad un parallelismo con la mia dieta: non mi sono per niente divertito nell'ultimo mese e mezzo, è stata una continua lotta tra golosità e autodisciplina ... adesso sono estremamente orgoglioso e appagato del risultato ottenuto.

Forse il mio tennis ha bisogno proprio di una bella dieta... Smile
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da MSport il Mer 25 Apr 2012, 14:56

albesca ha scritto:Pensavo ad un parallelismo con la mia dieta: non mi sono per niente divertito nell'ultimo mese e mezzo, è stata una continua lotta tra golosità e autodisciplina ... adesso sono estremamente orgoglioso e appagato del risultato ottenuto.

Forse il mio tennis ha bisogno proprio di una bella dieta... Smile

potrebbe essere alquanto efficace come parallelismo.
diciamo che devi trattenerti dalle tue golosità tennistiche per sfogarle in maniera controllata, selezionata e negli ambiti consentiti, proprio come nella dieta........
MSport
MSport

Messaggi : 2477
Data d'iscrizione : 17.09.11
Età : 49
Località : Trezzano S/N (MI)

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da Pito il Mer 25 Apr 2012, 18:37

Spinto dalla lettura di questo topic,ho chiamato il peggio palla moscia del quartiere e ho provato a mettere in pratica i consigli di tutti gli intervenuti.
Risultato 62/64 per lui. Primo set cercando di tenere tutto dentro, ma fatica psicologica mostruosa e soprattutto fisica: il problema maggiore è stato continuare a muovere i piedi alla solita velocità nonostante la palla viaggiasse a meno della solita a cui sono abituato io. A volte mi impantanavo letteralmente a guardare. Anche i movimenti ,soprattutto la chiusura del movimento, alla metà della velocità e palla moscia fuori campo. Secondo set giocato più alla mia maniera con errori gratuiti maggiori , ma games più lottati? In sintesi credo che se riesco a muovermi alla stessa velocità del secondo cercando di tenere di più , la prof volta me la gioco meglio.
Ovviamente molto più facile a dirsi che a farsi
Scusate la lunghezza

Pito

Messaggi : 150
Data d'iscrizione : 21.01.10

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da Pito il Mer 25 Apr 2012, 18:40

Scusate gli errori ho riletto ora il mio intervento.
Nel primo set non riuscivo a tenere la palla in campo soprattutto perché psicologicamente ero sotto pressione per la necessita assoluta di non sbagliare, e perché i piedi non si muovevano veloci indipendentemente dalla velocità dimezzata. Spero sia un po' più chiaro ora.

Pito

Messaggi : 150
Data d'iscrizione : 21.01.10

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da johnnyyo il Mer 25 Apr 2012, 20:02

Ragazzi, ma non è che la chiave di volta nel tennis sia quella di mettersi lì a buttare di là tutto e vincere le partite...
La solidità descritta in questo post va allenata! Si tratta di costanza, fisico, TESTA, abitudine alla partita e tante tante tante ore in campo!

Questo post, in pratica, esprime il concetto (a mio avviso giustissimo) che in IV non si vince facendo i buchi per terra con dei missili da tutte le zone del campo, ma paga di più una tattica di percentuale, fatta di pochi errori e tanta consistenza.
johnnyyo
johnnyyo

Messaggi : 946
Data d'iscrizione : 15.01.12
Età : 39

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da correnelvento il Dom 29 Apr 2012, 22:16

marco61 ha scritto:.
Discorso a parte meriterebbero le sfide con corre: quelle non sono nè partite di torneo, nè amichevoli. E' guerra all'ultimo sangue. Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 786556

Concordo in pieno!

Come quando gioco contro GP...

Ognuno di noi tre venderebbe l'anima al diavolo per strapazzare l'odiato avversario! Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 106988

correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da MSport il Lun 30 Apr 2012, 08:22

johnnyyo ha scritto:Ragazzi, ma non è che la chiave di volta nel tennis sia quella di mettersi lì a buttare di là tutto e vincere le partite...
La solidità descritta in questo post va allenata! Si tratta di costanza, fisico, TESTA, abitudine alla partita e tante tante tante ore in campo!

Questo post, in pratica, esprime il concetto (a mio avviso giustissimo) che in IV non si vince facendo i buchi per terra con dei missili da tutte le zone del campo, ma paga di più una tattica di percentuale, fatta di pochi errori e tanta consistenza.

permettimi una mia aggiunta a corollario della tua perfetta sintesi:
- il "tenere tutto dentro" non vuol dire diventare "passivi" ma "diversamente attivi" rispetto ai propri standard che solitamente sono poco "solidi". Come già detto "gioco solido" non è sinonimo di rallentato.
- il "palla moscia" vi costringe a fare due cose, adeguarvi al suo "moscismo" e questo ti fa andare "fuori palla" oppure (spesso per frustrazione) ad andare fuori giri.
- quindi bisogna metterlo in difficoltà senza perdere consistenza. Il "palla moscia" è un giocatore come noi, anche per lui è meno confortevole correre a destra e sinistra oppure avanti e indietro, piuttosto che stare bello fermo in mezzo al campo a disegnare la sua ragnatela, no?
MSport
MSport

Messaggi : 2477
Data d'iscrizione : 17.09.11
Età : 49
Località : Trezzano S/N (MI)

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da veterano il Lun 30 Apr 2012, 17:37

Msport ha scritto:
johnnyyo ha scritto:Ragazzi, ma non è che la chiave di volta nel tennis sia quella di mettersi lì a buttare di là tutto e vincere le partite...
La solidità descritta in questo post va allenata! Si tratta di costanza, fisico, TESTA, abitudine alla partita e tante tante tante ore in campo!

Questo post, in pratica, esprime il concetto (a mio avviso giustissimo) che in IV non si vince facendo i buchi per terra con dei missili da tutte le zone del campo, ma paga di più una tattica di percentuale, fatta di pochi errori e tanta consistenza.

permettimi una mia aggiunta a corollario della tua perfetta sintesi:
- il "tenere tutto dentro" non vuol dire diventare "passivi" ma "diversamente attivi" rispetto ai propri standard che solitamente sono poco "solidi". Come già detto "gioco solido" non è sinonimo di rallentato.
- il "palla moscia" vi costringe a fare due cose, adeguarvi al suo "moscismo" e questo ti fa andare "fuori palla" oppure (spesso per frustrazione) ad andare fuori giri.
- quindi bisogna metterlo in difficoltà senza perdere consistenza. Il "palla moscia" è un giocatore come noi, anche per lui è meno confortevole correre a destra e sinistra oppure avanti e indietro, piuttosto che stare bello fermo in mezzo al campo a disegnare la sua ragnatela, no?
Ecco visto che si parla di "tenere" e di solidita' cerchiamo un po di chiarire.
Parliamo di quarta categoria ,tecnica,tecnica,tecnica,la differenza e sempre quella.Il saper spingere la palla fa la differenza eccome non e solo il mettersi li a buttare tutto di la.Il tenere per essere un buon quarta per me vuole dire riuscire a palleggiare profondo senza commettere errori gratuiti con un 4.1 4.2,e riuscire a spingere senza problemi le palle molli portando a nostro favore la situazione.
Quando corre parla di quarta veri e quarta falsi alla fine ha ragione,un c4 di una volta riusciva tranquillamente a spingere e chiudere il punto quando ne aveva l'occasione,che per la maggior parte delle volte si creava con la solidita' dei suoi colpi.
Se non riesco a spingere la palla moscia il problema con giocatori di questo tipo sara' sempre lo stesso e non ce tattica che mi possa salvare.La tattica e' semplice tenere l'avversario sotto pressione ,ma per far questo ci vuole una tecnica solida,se non si riesce a mettere presione ad un giocatore che mete solo di la mozzarelle ai due all' ora e' perche non si ha ancora una buona tecnica.
Il discorso di marco contro corre lascia il tempo che trova,sono giocatori di esperienza che sanno individuare i punti deboli dell avversario e sanno molto bene quali sono i prorpi limiti e possibilita' e cercano di trarre vantaggio dalle lacune dell avversario e dai loro colpi migliori.
Non confondiamo la tattica con le variazioni di gioco ehhhhhhh.
Non sono per niente daccordo su quello che dice il nostro amico ms sport,perche' per far correre a destra e sinistra ,avanti e indietro il nostro avversario sistematicamente bisogna essere veramente bravi tecnicamente,o che il livello dei due giocatori sia veramente amplio.Questo e' un giochetto che si fa con i bambini quando si giocano i punti tanto per farli correre oche facevo io seconda categoria quando mi allenavo con l'amico di quarta per farlo soffrire Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 786556 ,ma tatticamente parlando per un futuro agonistico questa tattica non serve a niente,ricordiamoci che piu ' il livello e' alto e piu la preparazione atletica va di conseguenza.La variazione per un tennista formato vuol dire che tatticamente sto cercando di fare qualcosa di diverso per vedere se riesco a portare a casa la partita,ma questa soluzione e' nel mio bagaglio tecnico,percio ' sempre li andiamo a finire se non ho la tecnica che mi permette di cercare delle soluzioni diverse.l'unica soluzione e quella di mettersi sotto e miglorare tecnicamente.
veterano
veterano

Messaggi : 913
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da Rossano il Lun 30 Apr 2012, 18:43

Conoscevo il risultato (l'avevo visto sul Televideo) ma non avevo visto la partita tra Raonic e Ferrer (Mi piace Raonic, e ne seguo i risultati: gli ho pronosticato Wimbledon nei prossimi 24 mesi, sicuro....secondo me).
E allora. quale migliore esempio. Raonic ha giocato benissimo. Ha servito bene. L'ha preso davvero a pallate a Ferrer. Ma lo vedevi prorpio remare da fondocampo, e tenere forte la racchetta che sembrava quasi gli si piegasse ai dritti di Raonic.
si usa dire, oltretutto, che al Tie-Break é favorito il giocatore con il servizio migliore.
Bene. Molto bene.
7-6 7-6 per Ferrer....

E dai. fatevi avanti con il dire che però Raonic ha talento, però é più bello da vedere, però Ferrer é l'antitennis, etc. etc.

Io remo da fondo. E qualche ragazzino rampante della scuola tennis, ancora, riesco a mangiarmelo. Certo, mica in sol boccone....Me lo gusto piano piano, mentre vedo che al primo doppio fallo, perde anche i due punti siccessivi. Quando vedo che se gli esce il dritto di due dita...non capisce più niente...Quando vedo che picchia picchia, ed invece se mi facesse muovere un po' con intelligenza, mi si mangerebbe in un sol boccone....

Rossano

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 03.03.10

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da Panacef il Lun 30 Apr 2012, 18:54

Sai cosa ti dico...
Raonic ha talento, però é più bello da vedere, però Ferrer é l'antitennis, etc. etc.

Very Happy
Panacef
Panacef

Messaggi : 244
Data d'iscrizione : 18.11.10
Età : 56
Località : Castellarano (RE)

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da Simoneshake il Mar 01 Mag 2012, 10:25

g867500 ha scritto:Questo è il mio pensiero:
A tennis vince chi sbaglia di meno.
Però sbagliare non vuol dire solo tirare la palla fuori o in rete; sbagliare è anche tirare una palla a metà campo che l'avversario ti attacca.
Essere consistenti non significa tirare la palla di là, significa tirarla di là in modo tale che l'avversario non possa attaccarla.
Ne deriva che coloro cui piace attaccare devono attaccare solo su una palla corta dell'avversario. E' un suicidio cercare di attaccare su una palla profonda, bisogna aspettare l'occasione giusta, cioè la opportunity ball. Però quando l'avversario ti dà una palla attaccabile, DEVI attaccarla; non puoi aspettare che l'avversario tiri fuori o in rete, altrimenti prima o poi accorcerai tu e il tuo avversario ti attaccherà.
scambio infiniti per me...Ho provato sul campo la dura legge di g867500...mi ha fatto sudare le 7 camicie, dopo 4 games avevo il braccio a pezzi per controtoppare i suoi topponi profondi (chiedo a m4nd che assisteva all'incontro quanto fossero arrotati perché secondo me ci sono le potenzialità perché potessero esserlo ancora di più) Mad ...Ecco di solito i miei punti durano 4 scambi perché mi infilzano con accelerazioni o sbagliamo prima...Lui invece non mi dava la palla da attaccare e dovevo avere molta pazienza e chiedere al fisico di resistere. Prima del prossimo incontro cerco di affinare l'abbozzo di strategia usata Twisted Evil
Simoneshake
Simoneshake

Messaggi : 230
Data d'iscrizione : 14.12.11
Età : 47
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da dropshot II il Mer 02 Mag 2012, 16:18

il mondo dei quarta è una palude. secondo me classifiche aderenti alla realtà del giocatore sono solo quelle che presuppongono un certo livello di attività per essere mantenute.
per il resto la differenza tra un 4.6 ed un 4.2 a volte dipende solo dal numero di tornei/partite ufficiali giocate. per cui quando leggi il tabellone e vedi che hai un 4.5 al prossimo turno, non hai la minima idea di chi avrai davanti fino a quando non ci palleggi. dove gioco per esempio ci sono un paio di 4.5 e 4.4 veri come una banconota da 15 euro (uno dei due ha perso al terzo da un seconda ad un open un paio di anni fa. (e giocavano sul serio)).
stante la situazione, anche per fare un torneino limitato 4.4 bisogna essere preparati. dopotutto si investono 25 euro che per sparacchiare palline sono un po' tanti.
quindi fisico, solidità e concentrazione. giocare in torneo è divertente secondo me solo che non è rilassante e come sfogo da stress post lavoro funziona poco. se sono cotto da 12 ore di lavoro a me personalmente mancano la concentrazione, le energie mentali e la lucidità per stare in campo e la stesa diventa probabile anche da gente meno forte. in questi casi o non ti iscrivi o la prendi con filosofia.
solidità vuol dire tante cose tutte insieme. in sintesi la interpreto come "avere idea di quello che fai in campo compatibilmente con le mie capacità e quelle dell'avversario". se bastano 10 palle a 8km/ora si tirano quelle, altrimenti avere uno schema di gioco e ridurre al minimo le "estronzità". parto dal presupposto di un giocatore senza macroscopici punti di debolezza, tipo che da sinistra ne vanno di là 2 su 10.

dropshot II

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 21.02.11

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da john mc edberg il Mer 02 Mag 2012, 16:44

dropshot II ha scritto: ridurre al minimo le "estronzità".

Questa è da incorniciare Very Happy
john mc edberg
john mc edberg

Messaggi : 1915
Data d'iscrizione : 16.10.11
Età : 58
Località : Roma (ora finalmente provincia)

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da aless il Mer 02 Mag 2012, 17:45

per quanto mi riguarda tutto il post di dropshot II è da incorniciare
aless
aless

Messaggi : 1560
Data d'iscrizione : 01.02.10
Età : 49
Località : ..

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da Bertu il Gio 03 Mag 2012, 20:53

A darvi retta oggi mi sono fatto 2 ore di tennis "particolare"

Serie di tie-break (in 90 minuti ne abbiamo fatti 6)

Valevano solo i punti fatti su errore dell'avversario, niente vincenti ( a parte il servizio).
Tattica: non sbagliare mai e cercare di indurre l'avversario in errore con spostamenti e variazioni. In caso di vincente si ripeteva il punto.
Alcuni scambi sembravano non finire mai e si spingeva sempre in ampio margine di sicurezza.

Bell'allenamento per migliorare la regolaritá e la profonditá dei colpi ed imparare a non correre rischi pur facendo gioco.
Bertu
Bertu

Messaggi : 3387
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 55
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da Massimo il Mar 29 Mag 2012, 07:55

ciao a tutti, sono abbastanza d'accordo con quanto dice correnelvento mi permetto di dissentire in un paio di punti, ovvero:
io sono un 4.3 ma forse perchè faccio un torneo ogni 2 anni, con il lavoro è un casino. Me la gioco tranquillamente con i 4.1 e ogni tanto gioco con un 3.3, bhe da fondo partita a parte tiro forte quanto lui.. detto sinceramente da lui... con questo cosa voglio dire bhe che nella quarta categoria oggi si tira molto più forte dellla serie c4 di un tempo..o no? saranno le racche o le corde ma si tira più forte quindi è aumentata la difficoltà di gioco.. Un giorno ho provato dal maestro (eravamo in un campo con videoanalisi e velocità servizio) tiravo la prima di servizio a 185 km/h... è vero sono un 4.3 e dall'altra parte c'è uno simile a me che non è pronto in quel singolo colpo a quella velocità... poi il colpo dopo come si diceva è un rovescio agli 8 km/h e cosi via..... c'è molta differenza di colpi e velocità, si giocano colpi da cat. inferiori per poi perdere tutto conn colpi da giocatore della domenica...
Altro punto con cui non sono d'accordo, il mio maestro ed è un ex 2.1, uno che magari ha la possibilità di parlare con Piatti ecc ecc questo solo per far capire la competenza... bhe mi ha sempre detto.. sarà molto più facile vincere partite di quarta conoscendo un colpo ed una modalità di gioco.. ovvero imparati un back solido ed un lob valido... rimani sempre in una modalità di braccio rilassato e tranquillo e buttale tutte di là....(ovviamente non voleva facessi in questo modo) è molto più facile farsi largo nelle retrovie della quarta... ma poi... per anni ho subito da questi pseudo tennisti ma adesso chiudo facilmente... ( a parte che secondo me manco si divertono) comunque detto questo in questo modo dopo 10 anni che giocano vedi patetici ometti che si inferviorano su una palla uscita di 2 cm e via di back e via di back.. Molto meglio buttare qualche anno a provare, imparare e riprovare fino ad avere un buon bagaglio tecnico/tattico e da li si inizia a pensare seriamente alla partita, giocando a tennis e divertendosi veramente.. e poi ancora visto che non si smetterà mai di imparare...
Tutto qui.... saluti :bball:
Massimo
Massimo

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 24.08.10

Torna in alto Andare in basso

Il variegato mondo dei quarta - Pagina 4 Empty Re: Il variegato mondo dei quarta

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum