Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 9 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 9 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» La mattina non ce la faccio più
Da Matusa Oggi alle 21:48

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Rafapaul Oggi alle 18:47

» Impresa impossibile
Da Chiros Ieri alle 14:31

» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Dom 12 Lug 2020, 07:39

» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Gio 09 Lug 2020, 16:32

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura

Andare in basso

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura Empty dritto, due cose davvero importanti dell'apertura

Messaggio Da Ospite il Dom 13 Giu 2010, 13:03

Ieri me ne stavo lí in disparte al circolo con la mia sparapalle, il sabato é un giorno ideale per farlo perché son tutti a sbevuzzare dritto, due cose davvero importanti dell'apertura 786556 , un po' timoroso perché abbiam trovato una Jararaca che girovagava per i campi che ha il difettino di essere mortalmente velenosa

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura 220px-Jararaca-verdadeira

a curare un po' il mio dritto che dava qualche segno di diminuita resa.
Le modifiche fatte al rovescio e alla posizione di partenza influenzano l'altro colpo, questo succede a chi ha molti anni di tennis alle spalle e i riferimenti ormai sono talmente diventati fissi che mutarli anche di un minimo ti porta a dover rimettere in discussione tutta una catena di cose.
Questi piccoli cambiamenti agiscono di solito sul footwork e sull'apertura. Se il footwork si sistema un po' da solo se lo conosci, basta abituarsi, l'apertura ha invece bisogno di un intervento studiato a scoprire cosa si é modificato dal meccanismo originale.
Cosí, armato di santa pazienza mi sono messo a tirar dritti partendo da come prima della modifica del rovescio alternandoli con dritti dopo la modifica.
Non ci ho messo molto a capirla, 15 min. sono stati sufficienti, ma ho avuto modo lavorandoci sopra di ricordarmi quali sono i piccoli segreti di una buona apertura.

L'apertura é fondamentale, una buona apertura carica correttamente i pesi da esplodere sulla palla altrimenti ve lo sognate di fare un buon dritto

Si apre di gomito e non di braccio, dovete sentire il gomito che fila dritto radente al corpo (o quasi) e non allargarsi facendo un piccolo semicerchio perché il braccio se lo tira dietro.
Questo significa caricare correttamente la spalla, dovete sentire la spalla proprio tirare, caricarsi. Caricando la spalla in questo modo tutto cambia

Punta della racchetta alta, MAI BASSA, é consentito al limite come personalizzazione una punta che viaggia con poca altezza sopra la linea del manico, ma MAI E DICO MAI alla stessa altezza o peggio ancora piú bassa.

Fine apertura con polso almeno a livello spalla, mai e poi mai piú basso e faccia della racchetta che guarda la line laterale destra, non deve guardare ció che avete dietro (o quasi, un minimo é consentito, ma davvero un minimo).

Se farete questi movimenti correttamente sentirete il vostro braccio RILASSATO E NON RIGIDO. Il braccio rilassato in apertura consente di posizionarlo correttamente al momento di sparare lo swing e di rendere lo swing molto piú veloce e controllato.



Datevi un'occhiata a Tsonga da dietro e ci vedrete tutti questi accorgimenti in funzione.




E qui invece tutti gli errori



Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura Empty Re: dritto, due cose davvero importanti dell'apertura

Messaggio Da Filippo il Dom 13 Giu 2010, 17:31

study
Filippo
Filippo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 22.12.09
Località : esattamente qui, nel fiviggì

Torna in alto Andare in basso

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura Empty Re: dritto, due cose davvero importanti dell'apertura

Messaggio Da Ospite il Dom 13 Giu 2010, 17:53

Franco: GRAZIE!!! dritto, due cose davvero importanti dell'apertura 925962 dritto, due cose davvero importanti dell'apertura 925962 dritto, due cose davvero importanti dell'apertura 925962 dritto, due cose davvero importanti dell'apertura 925962 dritto, due cose davvero importanti dell'apertura 925962

Le perle di saggezza che ci regali sono sempre ILLUMINANTI!!! dritto, due cose davvero importanti dell'apertura Icon_study

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura Empty Re: dritto, due cose davvero importanti dell'apertura

Messaggio Da patillo il Dom 13 Giu 2010, 18:56

.....grazie Franko uik!....la solita perla.......ma non ho capito l'interazione gomito spalla jacaracaca!!!......non ho mai giocato un diritto con sta bestiaccia stoppacciosa in giro.....
patillo
patillo

Messaggi : 1301
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 47
Località : Besate - MI

Torna in alto Andare in basso

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura Empty Re: dritto, due cose davvero importanti dell'apertura

Messaggio Da Ospite il Dom 13 Giu 2010, 19:38

patillo ha scritto:.ma non ho capito l'interazione gomito spalla jacaracaca..
serve per il footwork pat, si usa con quelli un po' pigrotti di gambe, e non faccio nomi dritto, due cose davvero importanti dell'apertura 786556 , quando è in giro improvvisamente non sò perchè, ma diventano svelti svelti, stanno sulle punte e scattano che è un piacere dritto, due cose davvero importanti dell'apertura 786556

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura Empty Re: dritto, due cose davvero importanti dell'apertura

Messaggio Da cristiano75 il Dom 13 Giu 2010, 20:18

Tutto molto interesante, sono dettagli, che fanno la differenza, anche se aprire con il gomito, nn riesco bene a capirlo...ne come si faccia, ne il vantaggio, dovrò studiarci su 1pò...
cristiano75
cristiano75

Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 01.02.10

Torna in alto Andare in basso

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura Empty Re: dritto, due cose davvero importanti dell'apertura

Messaggio Da Stebroc il Ven 02 Lug 2010, 02:34

Wik sull'apertura del diritto è fissatissimo il mio maestro.....ci tiene molto che tutti i suoi allievi la facciano nel modo più corretto possibile per evitare grigirori strani,sfarfallii e piatti girati che molto spesso si vedono sul diritto.

E parliamo più volte di Djoko e dell'errore che lui commette in questo senso...
Stebroc
Stebroc

Messaggi : 140
Data d'iscrizione : 12.05.10
Età : 33

Torna in alto Andare in basso

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura Empty Re: dritto, due cose davvero importanti dell'apertura

Messaggio Da albesca il Ven 02 Lug 2010, 10:37

wik ha scritto:.... Si apre di gomito e non di braccio, dovete sentire il gomito che fila dritto radente al corpo (o quasi) e non allargarsi facendo un piccolo semicerchio perché il braccio se lo tira dietro.



Queste tue due righe Wik, meritano approfondimento per sottolineare l'importanza di cio' che hai scritto, ammesso e non concesso che io abbia capito.

Quello che distingue ai miei occhi nettamente i movimenti dei due video... è che nella sequenza corretta di Tzonga, l'angolo al gomito braccio-avambraccio viene tenuto chiuso nella fase in cui il gomito si allontana dal fianco puntando dietro ( dal secondo 0:03 al secondo 0:07). Questo movimento sembra permettere un completo caricamento del tronco e della spalla senza far intervenire alcun muscolo del braccio, che come sottolineavi, equivale a trovarsi con tutto il corpo pronto a fornire svariati chilogrammi di forza, sia come moto lineare che come moto rotatorio, ed il braccio completamente rilassato. Quando parlo di angolo al gomito braccio-avambraccio chiuso, intendo non superiore ai 90 gradi: nel video Tsonga si attesta intorno ai 70 gradi circa e gia' questo angolo gli permette di tenere la racchetta in posizione senza tensionare alcun muscolo del braccio. Nel video con movimento errato invece, il giocatore apre l'angolo braccio avambraccio durante il caricamento del tronco, quindi ha certamente il braccio in tensione a fine caricamento, spezzando cosi' la catena cinetica e disperdendo l'energia che viene cosi' trasmessa solo in piccola parte.

Tornando alla sequenza corretta, tra il secondo 0:06 e il secondo 0:07 circa .. Tsonga ha gia' fatto quindi presa sul terreno con il piede destro, avvitato il tronco, ruotato dietro la spalla puntando dietro con il gomito ...ma senza ancora aprire l'angolo braccio-avambraccio.

Soltanto a completamento del caricamento di tronco e spalla si vede Tzonga aprire l'angolo braccio-avambraccio.. al secondo 0:07 l'angolo suddetto comincia ad aprirsi e parte la sequenza di forward-swing, raggiungendo la massima apertura oltre i 150 gradi circa ( sec. 0:09 ). Praticamente è una staffetta con accumulo e rilascio di forze tra corpo e braccio.

Grazie.
Ciao
Alberto
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura Empty Re: dritto, due cose davvero importanti dell'apertura

Messaggio Da Ospite il Ven 02 Lug 2010, 11:19

Si ok, con qualche puntualizzazione.
Il gomito non deve allontanarsi troppo dal fianco per ottenere tutto il caricamento necessario, deve seguire una sua linea e non girare attorno al fianco con una rotazione, questo per quanto possibile ovviamente, come peró non si deve esagerare nell'attaccarlo al fianco perché otterresti lo stesso risultato di rigiditá.
Se ti vai a vedere Murray vedrai che si allarga molto, e questo non é corretto, infatto il dritto di Murray non é dei piú belli a vedersi e nemmeno dei piú efficaci in termini di potenza.
Questo tirare il gomito all'indietro in linea retta consente inoltre di alzare quel benedetto polso con maggior naturalezza e rilassatezza, il polso a fine apertura dev'essere alto ad aiutare la quasi-ripartenza per gravitá e a sfruttare tutta l'ampiezza del colpo, altrimenti si rischia la strappata di partenza swing.
Questa apertura in linea retta inoltre ti fa tenere ben per aria la punta verso il cielo senza abbassarla e questo movimento ti aiuta moltissimo poi nell'andare a cercarsi la palla nello swing vero e proprio dal basso verso l'alto.
Non si carica roteando allontanandosi dal corpo, ma si carica linearmente
Che poi basta provarlo e si sente il risultato subito, tutta un'altra cosa, tutta un'altra armonia di movimento e tutta un'altra potenza e controllo.
Per quello che riguarda la sequenza di caricamento piede-braccio, si di solito il piede si carica immeditamente prima pronto a ricevere la fine apertura per poter essere poi pronto a scraventare i pesi in avanti, ma´puó essere tranquillamente anche contaemporanea. Nei primi dritti Tsonga scappa dalla palla per trovare distanza e in questo caso carica con largo anticipo il piede rispetto al braccio, ma se vai al secondo 46 dove ha giá distanza vedrai che i caricamenti sono quasi contemporanei.
Ovvero la sequenza di caricamento piede braccio non segue una regola fissa universale, come giá piú volte detto.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura Empty Re: dritto, due cose davvero importanti dell'apertura

Messaggio Da Satrapo il Ven 02 Lug 2010, 12:38

wik ha scritto:Ovvero la sequenza di caricamento piede braccio non segue una regola fissa universale, come giá piú volte detto.

Sottolineo per l'importanza che riveste questo passaggio, non si può trovare una tempistica fissa tra apertura e presa di appoggio, non la cercate perchè non c'è. Dovete trovare l'appoggio prima di far partire lo swing e dovete caricare lo swing "as soon as you can" come dicono i coach oltre oceano.

Ovviamente anche il concetto di "aprire il prima possibile" va interpretato a seconda delle situazioni, ma comunuqe apertura-caricamento del busto e presa di appoggio non si muovono necessariamente sulla stessa sequenza temporale, altrimenti verrebbe meno l'indipendenza in fase di ricerca tra appoggi e busto, cosa che è alla base di una corretta dinamica del colpo.
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura Empty Re: dritto, due cose davvero importanti dell'apertura

Messaggio Da albesca il Ven 02 Lug 2010, 13:09

Si, d'accordo, l'angolo di separazione si puo' ottenere a prescindere ... ma sarete d'accordo con me che far perno sul terreno con il piede destro è di grande aiuto per posizionare/stabilizzare le anche, e quindi per avvitarci sopra il tronco, anche se non è un requisito necessario ed indispensabile...

.. ma non vorrei rovinare il topic andando fuori tema, vorrei restare sull'argomento "percorso del gomito" per dipanare ogni dubbio.

Wik, ma come puo' il gomito "tirare dietro fino a percepire trazione a livello della spalla" ....senza staccarsi troppo dal fianco e senza ruotare intorno ad esso ? Purtroppo non riesco a capire bene la differenza tra il percorso giusto e quello sbagliato, cioè esattamente come disegnare con il gomito una linea dritta ?


albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura Empty Re: dritto, due cose davvero importanti dell'apertura

Messaggio Da Ospite il Ven 02 Lug 2010, 13:12

prova albe, vedrai che lo senti,
senti fluidità, rilassatezza, caricamento della spallae dei muscoli che la dirigono, (credo sia il gran dorsale ma potrei dire una vaccata eh) e soprattutto risultao in precisione e potenza

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura Empty Re: dritto, due cose davvero importanti dell'apertura

Messaggio Da albesca il Ven 02 Lug 2010, 21:31

forse ho capito cosa intendi...

... tirando dietro il gomito "di braccio" ... si stira si' la spalla e il pettorale, ma gli stessi muscoli sono pero' irrigiditi perchè sono parte attiva nel movimento.

... tenendo la spalla rilassata e tirando "di dorsali" non solo il gomito, ma a questo punto tutto cio' che è attaccato alla spalla, le fasce muscolari anteriori della spalla si allungano senza irrigidirsi in quanto completamente passive e non coinvolte nel posizionamento del gomito.

..sperem...

pero'... provando il movimento a vuoto, la mia impressione è che quello che tu chiami "caricamento della spalla" e che io percepisco come allungamento delle fasce muscolari annesse alla spalla nella parte anteriore... non mi pare avvenga per trazione da parte delle fasce muscolari posteriori alla spalla, ma piu' per l'inerzia dovuta alla massa in movimento del braccio e della racchetta ed al contemporaneo volontario "rilassamento dei muscoli anteriori annessi alla spalla" ...cioè .."si butta dietro il tutto" rilassando la spalla e il pettorale ... e tutto si "carica" correttamente e naturalmente... senza tirare nè "sgomitare", rilassando invece i muscoli giusti al momento giusto.
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

dritto, due cose davvero importanti dell'apertura Empty Re: dritto, due cose davvero importanti dell'apertura

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum