Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 9 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 9 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da gabr179 Oggi alle 07:09

» Impresa impossibile
Da Chiros Oggi alle 07:00

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da max1970 Gio 09 Lug 2020, 18:37

» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Gio 09 Lug 2020, 16:32

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Dritto di Del Potro

Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Dritto di Del Potro

Messaggio Da Magm4 il Lun 07 Dic 2009, 22:28

Devo ammettere che questo gesto tecnico mi ha molto colpito, e stò cercando di sudiarlo per poter prendere degli spunti.
Guardando diversi filmati mi sembra di aver notato: un'apertura non molto ampia ed un abbassamento della testa della racchetta superiore all'orizzonte.
Correggetemi se ho detto cazzate!
E' un gesto che ha senso provare a riprodurre per un 4° categoria?

Ciao
Magm4
Magm4

Messaggi : 798
Data d'iscrizione : 07.12.09
Età : 46
Località : Cambiano (TO)

Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da marco61 il Mar 08 Dic 2009, 13:53

Sai, la mia opinione è che Del Potro possa permettersi un'apertura meno ampia rispetto ad altri pro in virtù della sua altezza, anzi direi che ne è quasi obbligato. Confrontando questi due video, si nota come l'apertura di Federer sia più ampia di quella di Del Potro ma la racchetta in mano all'argentino inizia la sua discesa da un'altezza ben più elevata rispetto al suolo. E' prerogativa dei giocatori più alti poter contare su un'ampiezza di swing maggiore rispetto ad altri più bassi. Nella fattispecie credo che l'argentino sia almeno 15 cm. più alto di Federer.
Direi quindi che un dritto di questo tipo potrebbe essere riproposto ad ogni livello, ma solo giocatori di una certa altezza potranno sfruttarlo appieno. Giocatori più bassi dovrebbero compensare con una velocità di esecuzione tale che non a tutti i livelli si riesce ad ottenere.
https://www.youtube.com/watch?v=UGodD1fMfHY
https://www.youtube.com/watch?v=1ImeQaAyFPc&feature=related
marco61
marco61

Messaggi : 10986
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da Magm4 il Mar 08 Dic 2009, 14:38

Ecco forse spiegato perchè essendo alto 1,86, se cerco di aumentare l'apertura del dritto perdo il timing sulla palla, invece se accorcio ed "imito" Del Potro mi sembra di essere più efficace.
Invece sulla testa della racchetta, cosa mi dici? Dai due video che hai postato si può notare come Federer mantenga la racchetta parallela al terreno durante lo swing, mentre Del Potro faccia scendere un pochino la testa della racchetta.

Grazie e ciao.
Magm4
Magm4

Messaggi : 798
Data d'iscrizione : 07.12.09
Età : 46
Località : Cambiano (TO)

Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da Ospite il Mar 08 Dic 2009, 15:27

Sono basse entrambe come è regola fare, la differenza è minima e può essere dovuta anche ad una differenza di flessibilità della racchetta. Più una racchetta è flessibile, più và abbassata la punta.
Ho sempre avuto l'impressione che la racca di Federer sia piuttosto rigida, mentre quella di DP più morbida e anche con parecchia inerzia. E se è vero che ha inerzia alta può essere che quell'accorciamento, che anche lì è abbastanza relativo perchè comunque siamo nei termini di apertura definibili come normali, sia da imputarsi a quello.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da oedem il Mar 08 Dic 2009, 16:34

osservando i video mi sembra che JMDP porti la racchetta più in alto (mano quasi a livello della testa) di RF

quest'ultimo però porta la racchetta ad un'altezza "variabile": bassa (0:34 e 0:50) o più alta mentre l'argentino lo ha sempre basso, forse anche causato dalla sua altezza
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da Ospite il Mar 08 Dic 2009, 17:01

oedem ha scritto:osservando i video mi sembra che JMDP porti la racchetta più in alto (mano quasi a livello della testa) di RF

quest'ultimo però porta la racchetta ad un'altezza "variabile": bassa (0:34 e 0:50) o più alta mentre l'argentino lo ha sempre basso, forse anche causato dalla sua altezza

e bravo oedem che hai notato una differenza importante, ora però dai un'occhiata agli appoggi, quando tira in semiopen con grande appoggio sul piede arretrato abbassa meno, quando tira in qualcosa di più simile ad una closed, non traggano in inganno i punti d'appoggio iniziali ma considerate carico e scarico che sono quasi del tutto invertiti rispetto alla open, abbassa più la punta.
Federer infatti tira vecchia scuola e nuova scuola assolutamente indifferentemente e usa gli appoggi in closed o in open a seconda di cosa vuole ottenere.
Per inciso, questo è il metodo che attualmente si usa nelle grandi accademie oggi, nessuna delle due tecniche è preclusa.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da oedem il Mar 08 Dic 2009, 17:18

wik ha scritto:e bravo oedem che hai notato una differenza importante...
dopo questo complimento, mi ritiro dal tennis: almeno posso dire che teoricamente sono bravo....la pecca è la pratica

ora, su tutta la spiegazione degli appoggi, mi sa che c'è bisogno di una spiegazione a parte...threa in apertura Wink
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da Ftf il Mer 09 Dic 2009, 08:35

due bei dritti insomma.

Non riesco a capire però bene quell'oscillazione che Roger compie con il polso nel momento in cui inizia a "portare" la racchetta davanti a se. L'attrezzo passa dall'essere parallelo con il piatto corde al campo di gioco all'essere inclinato.

E' un movimento "voluto" o naturale? E' così visibile in Roger perchè è dato dalle geometrie del suo corpo o è lui che lo accentua rispetto ad altri?

Ftf

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 08.12.09

Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da Magm4 il Mer 09 Dic 2009, 08:51

Chiedo agli esperti: ma allora perchè il dritto di Del Potro è così pesante (nonostante non metta tanta rotazione) e devastante? Dipende "solo" dall'altezza?

Ciao
Magm4
Magm4

Messaggi : 798
Data d'iscrizione : 07.12.09
Età : 46
Località : Cambiano (TO)

Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da Antaniserse il Mer 09 Dic 2009, 18:52

Magm4 ha scritto:
Invece sulla testa della racchetta, cosa mi dici? Dai due video che hai postato si può notare come Federer mantenga la racchetta parallela al terreno durante lo swing, mentre Del Potro faccia scendere un pochino la testa della racchetta.

Anche questo credo sia un effetto collaterale dell'altezza; DP non è uno che si piega poi tantissimo, quindi in qualche modo deve andarsela a carcare la palla... un altro motivo per cui la testa è più bassa è il fatto che tiene il braccio molto più esteso e lontano dal corpo, rispetto a Federer, e quindi la posizione naturale del polso, nei due casi, fa cambiare l'inclinazione della racchetta (per lo stesso motivo, gente come ad esempio nadal e Verdasco, che partono col braccio molto vicino, hanno la testa quasi perpendicolare al terreno).
Antaniserse
Antaniserse
Admin

Messaggi : 1078
Data d'iscrizione : 09.12.09
Età : 47
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da Ospite il Gio 10 Dic 2009, 10:03

Ftf ha scritto:due bei dritti insomma.

Non riesco a capire però bene quell'oscillazione che Roger compie con il polso nel momento in cui inizia a "portare" la racchetta davanti a se. L'attrezzo passa dall'essere parallelo con il piatto corde al campo di gioco all'essere inclinato.

E' un movimento "voluto" o naturale? E' così visibile in Roger perchè è dato dalle geometrie del suo corpo o è lui che lo accentua rispetto ad altri?
movimento voluto ed eseguito perfettamente secondo le regole della tecnica, onore a Bollettieri che fu il primo a divulgare, se non proprio a scoprire questo aspetto dello swing eseguibile con le racchete moderne.
In altri luoghi scrissi proprio di questo, evidentemente i suoi fedeli signor Parroco le portano via troppo tempo e non fu attento a ció.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da Ospite il Gio 10 Dic 2009, 10:07

Magm4 ha scritto:Chiedo agli esperti: ma allora perchè il dritto di Del Potro è così pesante (nonostante non metta tanta rotazione) e devastante? Dipende "solo" dall'altezza?

Ciao
bisogna mettere rotazione per avere un dritto potente ? In teoria meno rotazione metti piú la palla va via tipo missile, non sprechi le tue energie per dare topspin ma solo per spingere, DP essendo alto colpisce nel suo punto ideale che é la cintura alto rispetto alla rete, il suo colpo é tipo uno smash di dritto su palle alte. Se noti con giocatori tipo Nadal non soffre perché la palla di Nadal rimbalza alta, con giocatori che hanno la palla che rimbalza bassa tipo Davydenko non riesce ad esprimere la medesima potenza.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da oedem il Gio 10 Dic 2009, 10:20

wik ha scritto:....In altri luoghi scrissi proprio di questo, evidentemente i suoi fedeli signor Parroco le portano via troppo tempo e non fu attento a ció.
visto che wik non si ripete (come Paganini Laughing), riporto un suo intervento riguardo il Polso

Allora....allora.
Questo benedetto polso che NON DEVE MUOVERSI e DEV'ESSERE A 90 GRADI.

facciamo due tre ragionamenti
Come posso colpire la palla per avere sempre lo stesso riferimento e di conseguenza ritrovare il controllo sulla base del colpo precedente ?
Come posso resistere col polso all'impatto violento della pallina senza avere un cedimento e di conseguenza una variazione della direzione ?
Come posso trasferire tutta la potenza del mio swing senza dispersione alcuna ?
Come posso determinare una costante nella determinazione della lunghezza della mia palla ?

risposta
solo bloccando il polso a 90 gradi, pensateci per benino e se qualcuno ha un'idea migliore in proposito lo dica che rivoluzioniamo il concetto di tennis moderno, scriviamo due righette a Bollettieri dicendogli chiaro e tondo che non aveva capito un'ostrega. Ma.....
quasiasi altra posizione non risponde ai requisti richiesti o per un motivo o per un'atro.

Quando parli di queste cose, l'obiezione e la perplessitá che gli allievi ti fanno é :
ma se io frusto tiro piú forte
ma i pro frustano.
Sulla prima é in minima parte vero, nel senso che se mi arriva una palla lenta la frustata di polso aumenta la velocitá di palla, ma é anche vero che se la palla che mi arriva é forte questo minimo vantaggio viene perso e perdo potenza invece di guadagnarne, e i requisiti alle altre domande vengono meno.
Sulla seconda é falso, i pro non frustano, solo pochissimi lo fanno e con scarsi risultati, uno é Gasquet, infatti il suo dritto é una schifezza, un altro é Verdasco, infatti il suo dritto anche se molto potente per il braccio bionico che si ritrova é incostante al massimo, ci son giornate che ne azzecca uno su due e ci son periodi che perde anche da mio zio Pino, e uno dei motivi é proprio questo.

Il modo corretto con cui si usa il polso nello swing e che sembra una frustata in realtá é l'effetto catapulta derivante dal posizionamento del polso, una sorta di polvere pirica aggiunta che ti consente di lanciare il braccio a velocitá superiore. Se avete un po' di pazienza con l'attenta lettura di qualche video riusciamo a beccare il movimento perfetto e anche a capire perché ad Alex (Djoko) scappa qualche dritto di troppo.

Partiiamo da Federer, concentratevi esclusivamente sul polso e scandite bene i secondi
https://www.youtube.com/watch?v=kmhvKafCYsk

dal secondo 0 al secondo 14 il polso é a 180 gradi

al secondo 15 improvvisamente appare la posizione 90 gradi, ma guardate bene l'apertura della racchetta, parallela alla linea laterale, e del braccio, quasi perpendicolare alla linea laterale, quello é il momento perfetto per posizionare e ottenere l'effetto catapulta. In pratica la racchetta rimane immobile ed il braccio, comandato dal gomito, é giá quasi a metá dello swing. Il polso rilasciato consente questo, parte il braccio, ma la racchetta no, il polso si flette a 90 gradi e l'arco é pronto per scagliare.
Per i piú esperti c'é un altro particolare importantissimo da notare al secondo 14, é partita l'anca e il busto é fermo. Ovvero il posizionamento del polso corrisponde esattamente al famigerato anticipo d'anca, Federer oltre alla racchetta in quel preciso istante ha caricato anche il busto a mó di arco.

Il posizionamento della racchetta prosegue parallela fino al secondo 17, mentre il polso é ancora bloccato a 90 gradi, il braccio é alla massima velocitá, il busto stá scaricando tutto il suo peso di rotazione, e la flessione delle ginocchia stá scaricando tutto il peso in avanti, lo notate da come la linea in basso della fine dei pantaloncini si alzi.
MOSTRUOSO, ha caricato tutto il possibile e ora lo stá lanciando contro la palla, notate la palla dov'é, quasi é arrivata e la racchetta é ancora parallela

Tutto ora vá a impattare, al secondo 18, la racchetta facendo perno sulla spalla e la rotazione di busto si posiziona a 90 gradi rispetto alla linea laterale in posizione ben avanzata rispetto al corpo, polso ancora bloccatissimo.

CONCLUSIONI
polso a 90 gradi, bloccato, che NON VA' POSIZIONATO A FINE APERTURA, ma rilasciandolo si posiziona per inerzia del peso della racchetta a braccio giá in esecuzione dell swing.

Secondo 20, guardate dove Federer stá guardando, guarda ancora il punto d'impatto, non alza la testa, perché ? Perché la testa é pesante e il movmento di rialzo della testa a guardare la pallina potrebbe pregiudicare la riuscita del colpo. Ma notate il polso che é quello a cui noi interessa. Ritorna a 180 gradi o quasi, perché ? perché la muscolatura si stá tutta rilasciando, guai a farla rimanere rigida. L'irrigidimento della muscolatura prima e dopo l'esecuzione pregiudica enormente il risultato. La muscolatura é a pieno regime di tensione muscolare solo ed esclusivamente al momento dell'impatto, polso compreso, che vá mollato subito dopo e per decontrazione quasi rimbalza a 180 gradi dai 90 di partenza.

Passiamo ora ad Alex-Djoko per vedere il suo errore, ma prendiamo un video differente a quello postato che rende piú chiaro il problema
https://www.youtube.com/watch?v=y8AJYfkJ4hc

Secondo 09, posizione del polso giá presa, faccia della racchetta a 90 gradi rispetto alla linea parallela. SBAGLIATO, perché questo non consente di caricare la catapulta.

Ma guardate che combina per ovviare al problema, al secondo 10 rimette il polso a 180 gradi, fa quello che abbiamo visto dul dritto di Federer, e rimette in posizione 90 gradi al secondo 14.
Quel movimento in piú é dannoso, come ogni movimento in piú del tennis, gli fa perdere tempo nell'apertura per niente, gli fa contrarre la muscolature per niente, gli fa perdere i riferimenti di meccanismo automatico.
Ok é vero che corregge, errore gravissimo é posizionare il polso a fine apertura e non a swing giá lanciato per inerzia della racchetta, ma comunque la perdita di riferimento meccanico ti sballa il risultato e secondo la logica che non é mai troppo presto per aprire ti fa semplicemente perdere del tempo preziosissimo che puó costringerti a volte ad affrettare l'esecuzione per sopperire al tempo perduto.

Ed ora che conoscete alcuni dei segreti del polso, godetevi l'effetto catapulta che mette Nadal
https://www.youtube.com/watch?v=inQvbT8uEGk&feature=channel
sul suo posizionamento di polso, addirittura butta la racchetta quasi all'indietro, ma la mantiene sempre a faccia parallela all linea laterale, mai si deve buttare a faccia perpendicolare.
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da squalo714 il Sab 12 Ott 2013, 16:02

Non solo diritto oggi con Nadal, grandissima prestazione.
squalo714
squalo714

Messaggi : 2244
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da Bertu il Sab 12 Ott 2013, 17:54

Oggi con Nadal soprattutto un gran rovescio che ha spiazzato Rafa a tal punto che era costretto a giocargli spesso sul diritto con le conseguenze che sappiamo.

Come nel 2012 a Wimbledon, l'unico modo di battere Nadal é di tirare delle belle mazzate piatte su suo diritto senza dargli tempo di caricare adeguatamente. Chi l'ha fatto costantemente per tutta la partita ha portato a casa il match.

Bravo Delpo , bella partita ..........e che mazzate Dritto di Del Potro 786556
Bertu
Bertu

Messaggi : 3387
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 55
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da MSport il Sab 12 Ott 2013, 19:14

boh
senza offesa
potete vedere e rivedere e smucinarci e ricamarci quanto volete.
ciò che fà la differenza è l'atteggiamento verso la palla di tutto il nostro corpo, se è attivo, attendista o passivo.
finchè non si trova il movimento del corpo adatto è tutta teoria senza costrutto
quando ti sta arrivando la palla hai voglia a pensare
apro cosi
la gamba cosà
piego il polso colà
impatto colì
e chiudo lì

tutto roba da fare senza pensarci troppo, che non vuol dire far le cose a caso o peggio come vengono
etc etc etc
MSport
MSport

Messaggi : 2477
Data d'iscrizione : 17.09.11
Età : 49
Località : Trezzano S/N (MI)

Torna in alto Andare in basso

Dritto di Del Potro Empty Re: Dritto di Del Potro

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum