Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 3 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Rafapaul Oggi alle 00:33

» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da gabr179 Ieri alle 07:09

» Impresa impossibile
Da Chiros Ieri alle 07:00

» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Gio 09 Lug 2020, 16:32

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da wbtit il Mer 01 Ago 2012, 10:11

Mi capita spesso di palleggiare in riscaldamento con giocatori che tirano alla cdc palle corte,lunghe,slice,smorze manco fossero dei Santoro in erba, il che si traduce in eccellente allenamento di piegamenti ma poco o nulla di tecnico.
Ora vengo a chiedere cosa devo fare io per essere un decente palleggiatore per me stesso ma soprattutto per il compagno soprattutto nel caso in cui volessi chiedere un’ora a qualcuno di più bravo, c’è un abc?

Faccio un esempio, di diritto tendo a dare sempre molto spin per abitudine e necessità. Più cerco di dare profondità e più lo spin aumenta con qualche lamentela da parte dell’amico (scarsoide come me) di turno.
Riassumendo vorrei saperesecondo voi ome si dovrebbe palleggiare:
- nei primi 5 minuti (lento, palla con parabola accentuata,?)
- per consentire al compagno di cercare il giusto gesto tecnico (evitare effetti?, tirare piatto?, ecc.)
- per aumentare il ritmo degli scambi “per fare fiato”.

wbtit

Messaggi : 190
Data d'iscrizione : 29.12.10
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da Maurizio il Mer 01 Ago 2012, 11:21

A parte la questione dei primi 5 minuti dove è preferibile iniziare piano per permettere ad entrambi di riscaldarsi, la sola "regola" è che in un allenamento di palleggio si dovrebbe cercare di essere il più regolari possibile, sia come profondità di palla che come ritmo. Evitare cioè di tirare due bordate intervallate da quattro mozzarelle, tre nel quadrato di servizio e una sui teloni.
Poi possono subentrare infinite varianti nelle quali i due giocatori decidono d'accordo di allenare un certo aspetto del gioco e lì cambia la questione.
Maurizio
Maurizio

Messaggi : 1639
Data d'iscrizione : 18.01.11
Età : 59
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da Antaniserse il Mer 01 Ago 2012, 13:06

Io banalmente direi gioca come sai giocare... quindi, fermo restando come dice Maurizio il non andare a cercare le botte estemporanee, angoli esagerati e colpi "speciali", scegli solo la tua velocità di crociera e il resto come tuo solito.

Se colpisci arrotato, continua a colpire arrotato (anch'io sono praticamente incapace di giocare un diritto piatto, specie a ritmo intermedio) senza farti troppi problemi; visto che si parla di allenamento, se devi snaturare i tuoi colpi per assecondare il compagno che non riesce a gestirli, la cosa non è troppo produttiva... a quel punto, detto terra-terra, sarebbe meglio cercare un alternativa

_________________
"I am not perfect and neither was my career. In the end tennis is like life, messy."
Marat Safin
Antaniserse
Antaniserse
Admin

Messaggi : 1078
Data d'iscrizione : 09.12.09
Età : 47
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da veterano il Mer 01 Ago 2012, 16:15

Vedi se vuoi palleggiare per allenarti devi avere un target,nel senso che palleggiare a caso senza dare un senso a quello che fai non 'e produttivo ne per te ne per il tuo compagno di allenamento.Ora il problema sta nel trovare qualcuno che si voglia allenare come te.metti il caso che ti stai allenando sulla diagonale del dritto, devi, prima di incominciare,satbilire cosa andarai ad allenare,profondita', precisione movimento, e magari tutte e tre le cose.Cercati un pari livello che voglia allenarsi come te.Se ti metti li a pallegiare sulla diagonale,devi avere un target,profondita',precisione,e copertura pista,se no tirare palle a destra e manca non ti serve un tubo.I primi 5 minuti lasciano il tempo che trovano,anche se bisognerebbe gia' da li dare un senso a cosa si fa,ma servono piu che altro a mettere in moto i muscoletti,e visto che di riscaldamento si tratta mi sembra assurdo incominciare a tirare bolidi o palle di qua e la senza senso,ma di incominciare piano piano a mettere in moto un movimento e gesto sensati.
Se tu giochi in spin e mi mandi in crisi il tuo compagno, o ti adatti tu o cambi compagno.E 'un po un compromesso sul cosa devi e vuoi allenare tu e cosa deve e vuole allenare il tuo avversario.In genere comunque allenarsi almeno stabilendo un minimo di profondita' e precisione ,nel cercare una zona di gioco,,per poi tornare in copertura e 'gia una buona base.
veterano
veterano

Messaggi : 913
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da veterano il Mer 01 Ago 2012, 18:37

Ahh dimenticavo per non rendere troppo monotono l'esercizio,si puo cominciare con l'obbligo di tenere almeno 5 palleggio relativamente facili,ma sempre profondi,per poi giocarvi il punto,cioe' se cominci tu dovrai colpire 5 volte prima dio incominciare a giocare il punto.Poi si cambia di ruolo e dopo un paio di ripetizioni si cambia anche diagonale,Non esagerat con il tempo massimo 15 minuti per diagonale se no diventa monotono.Poi se prorpio si sentite bravi,uno gioca sempre incrociato e l'altro sempre lungolinea,scanbiandosi poi di ruolo dopo un tot di ripetizioni o dopo un tenpo prestabilito ,vale anche li il discorso dei 5 palleggi obbligatori,solo che in questo caso dovrete essere piu precisi e tirare ad una velocita sostenibile per il vostro livello,perche se incominciate a tirare mazzate o ad angolare troppo.i 5 palleggi ve li scordate ,vi scazzate e finifte con la lingua di fuori. eh eh eh eh
veterano
veterano

Messaggi : 913
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da wbtit il Mer 01 Ago 2012, 23:36

[quote="veterano"].metti il caso che ti stai allenando sulla diagonale del dritto, devi, prima di incominciare,satbilire cosa andarai ad allenare,profondita', precisione movimento, e magari tutte e tre le cose.
Se ti metti li a pallegiare sulla diagonale,devi avere un target,profondita',precisione,e copertura pista,se no tirare palle a destra e manca non ti serve un tubo.[/quote

Se hai tempo puoi dirmi qualcosa cosa intendi per precisione/movimento/copertura pista?
Grazie in anticipo.

wbtit

Messaggi : 190
Data d'iscrizione : 29.12.10
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da veterano il Gio 02 Ago 2012, 00:08

Allora.precisione nel cercare sempre un determinato settore che potete anche definire praticamente, in profondita' e lateralita',movimento come ricerca palla,e copertura pista nel senso che non devi stare in posizione statica ma devi muoverti come se simulassi un azione di gioco reale,percio i passsettini di copertura vanno fatti sempre.
veterano
veterano

Messaggi : 913
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da john mc edberg il Gio 02 Ago 2012, 13:01

io differenzio sempre il riscaldamento dal palleggio vero e proprio

riscaldamento: inizio soft, palle regolari, nessuna accelerazione.

palleggio/allenamento: mi son sempre imposto di giocare come se fossi in partita. Gioco al 101%. Non esiste "va bè è un palleggio e non mi spreco a cercare di andare a recuperare quel dritto incrociato che è caduto sulla riga e che mi obbligherà ad uno sforzo supplementare". Per me quel colpo, anche se in allenamento, è pari al match-point di una partita. DEVO cercare di arrivarci
Se è un palleggio di allenamento tale deve essere. Provare colpi speciali (se no quando li provo, in partita?), non regalare nulla all'avversario, cercare di chiudere quando è il momento come e se fossi in partita, come si dice... forte e sulle righe.

Magari il mio approccio è sbagliato ma ritengo un allenamento valido solo se simula la realtà in cui ti troverai in partita.

C'è poi il tipo di allenamento mirato in cui l'amico mi chiede "mi puoi giocare solo sul rovescio" o io che chiedo mi puoi giocare solo pallonetti.? Per allenare questo o quel colpo, Ma questa è un altra cosa.
john mc edberg
john mc edberg

Messaggi : 1915
Data d'iscrizione : 16.10.11
Età : 58
Località : Roma (ora finalmente provincia)

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da veterano il Gio 02 Ago 2012, 14:02

Senz altro john,ci si allena in base a che cosa si vuole migliorare,chiaramente piu il livello e' alto epiu il solo mettersi li atenere le diagonali non servira' piu',anche se fa sempre bene,tutto dipende da cosa vuoi e devi allenare.Ma un target te lo devi imporre sempre perche' sia produttivo,se no il solo classico palleggio a centro campo per poi prendersi a pallate,non serve a niente.
veterano
veterano

Messaggi : 913
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da wbtit il Lun 06 Ago 2012, 20:26

Ho un'altra richiesta da fare. Palleggio spesso con un amico del circolo che avendo 62 anni preferisce fare il riscaldamento iniziale sul quarto di rettangolo vicino alla rete. Col passare del tempo questo palleggio è diventato sempre più impegnativo sia perché per tenere dentro la palla bisogna abbassarsi un bel po' e spingere con le gambe, sia perché dopo mesi il palleggio diventa più veloce e ad alta intensità di ritmo. Io personalmente ho trovato enormi benefici perché in partita mi trovo più a mio agio con palle corte e basse.
Effetto placebo o è un esercizio che fate anche voi?

wbtit

Messaggi : 190
Data d'iscrizione : 29.12.10
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da veterano il Lun 06 Ago 2012, 22:02

Il mini tennis fa fa bene sempre e anche i pro incominciano a scaldarsi cosi,basta che poi non si esageri troppo nel spingere,ma diciamo che spingere un po di piu incominciando lento e poi in progressione va bene.Si puo anche sostenere una certa velocita' che serva piu che altro a preparare veloce la racchetta ,ma va fatto veramente quasi in posizione statica,cioe tradotto bisogna essere molto precisi.
veterano
veterano

Messaggi : 913
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da wbtit il Gio 09 Ago 2012, 19:49

Ok, quante cose da fare!, ne ho per i prossimo due anni Smile
Ultima domanda.
Mi sembra di notare che nel palleggio con target=profondità per tirare un diritto profondo ed "energico"(=il compagno dall'altra parte "deve" restare un metro dietro la linea) la palla deve essere colpita almeno al di sopra della linea dell'anca.
E' qui i casi sono due: o il compagno tira profondo con un minimo di topspin per far si che si alzi, oppure devo fare un'ottima ricerca palla (ma a questo punto tanti saluti alla profondità).
Tra tutti i tipi il palleggio con target profondità mi sembra il più difficile da fare (tra due itr 2.5/3) con continuità.
Posso dormire tranquillo o sono (siamo) ancora troppo scarsi noi ?




wbtit

Messaggi : 190
Data d'iscrizione : 29.12.10
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da veterano il Gio 09 Ago 2012, 21:24

Per dare profondita' bisogna passare ben sopra la rete,ma questo in termini di energia nojn e' molto dispendioso,se parliamo di aggiungere anche peso le cose cambiano.Una rete supplementare ti potrebbe aiutare molto,le vendono da decatlhon e costano pochino,non ti preoccupare troppo della distanza dalla linea di fondo,stai anche un po piu indietro di un metro,anche due,basta che ci sia un palleggio il piu costante possibile,Poi quando si migliora incominciamo a dare peso,e parliamo di copertura,.In questo caso la tua priorita' e' la profondita',poi per carita' con qiesto esercizio si possono allenare tante cose,ma incominciamo dalle piu facili.
veterano
veterano

Messaggi : 913
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da MSport il Ven 17 Ago 2012, 16:13

consiglio di leggere apposito capitolo all'interno del libro "winning ugly" di brad gilbert.
purtroppo il libro che io sappia è solo in inglese ma è un eccellente collezione di memo su tutto quello che riguarda l'approccio al tennis giocato sul campo.
mai letto nulla di così accurato, pertinente e concreto nonchè utile e utilizzabile.
MSport
MSport

Messaggi : 2477
Data d'iscrizione : 17.09.11
Età : 49
Località : Trezzano S/N (MI)

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da b52_ste il Ven 17 Ago 2012, 16:38

Secondo me, bisogna fare un distinguo:

-PALLEGGIO DI RISCALDAMENTO: ovvero il pre-partita, allora cerco di mettere palle comode, un po' sul dritto e un po' sul rovescio, aumentando progressivamente la velocità di palla, ma senza cercare troppo gli angoli o smorzate, ecc... in fondo serve solo per prendere confidenza col braccio, le palle, il campo ecc... anzi: quando mi esce una palla troppo difficile chiedo anche scusa!!! Se sono in torneo e dall'altra parte c'è qualcuno che mi tira delle bordate negli angoli io semplicemente... non mi muovo nemmeno per andarle a prendere e metto in gioco un'altra pallina! solitamente alla quarta-quinta capiscono... Smile

-PALLEGGIO DI ALLENAMENTO: ci diamo un obiettivo (per esempio il rovescio incrociato), dopodiché tutte quelle che cadono nella zona "giusta" le prendo e cerco di mandarle di là sul rovescio dell'avversario!!! Qua sì che mi impegno al 110%, altrimenti che allenamento sarebbe?
b52_ste
b52_ste

Messaggi : 150
Data d'iscrizione : 30.05.11
Età : 38
Località : Faenza

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da mao59 il Gio 23 Ago 2012, 20:00

Due cose diverse da trattare in modo diverso.

1)
Il palleggio per il riscaldamento oppure quelo che si fa per un oretta mentre si ha un torneo e giusto per tenere il tono.
Il punto cruciale e' la mentalita'.
Troppo spesso vedo persone che appena entrate in campo cominciano a tirare pallate a destra e a manca senza alcuno scopo se non quella di far vedere quanto sono bravi.
Invece durante questo tipo di palleggio bisogna considerare la persona dall'altra parte come un amico, un complice , sopratutto uno che ti serve per colpire il piu' alto numero dipalle possibile.
Createvi un target dall'altra parte della rete e il vostro scopo e' fargliela prendere ( un po semplificato ma e' cosi') limitando le angolazioni ( non azzerandole del tutto pero') e la velocita' del braccio.
Detto questo e , casomai, compreso e' anche importante che l'altro la pensi allo stesso modo e qui mi vengono dei dubbi.
Personalmente quando insegno introduco anche questo aspetto che e' anche una forma di rispetto e, tra l'altro, aiuta ad essere ben accettati in circoli "stranieri"
Ovvio che la gentilezza del palleggio dipende dai livelli.
DIciamo che ci si scalda al 60 % delle proprie abilita' cosi' che si riesce ad essere consistenti e si cura meglio l'esecusione del colpo.

2)Il palleggio inteso come allenamento. non e' proprio un palleggio e deve essere effettuato con uno scopo preciso. Anche questo si puo' fare a velocita' limitata ma deve avere un senso ( tanti casi possibili per esempio si sta lavorando a spostamenti - si sta lavorando alla tattica - etc...)

Infine
amici in riscaldamento ( io ho bisogno di te e tu di me ) nemici in partita ( sempre con dei limiti al significato della parola nemici )


mao59

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 19.08.12
Località : Hong Kong

Torna in alto Andare in basso

Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento. Empty Re: Il perfetto palleggiatore in riscaldamento/allenamento.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum