Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 8 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 8 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Oggi alle 06:15

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Attila17 Ieri alle 18:02

» Una bella intervista a Wilander
Da correnelvento Ieri alle 16:03

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impresa impossibile
Da Riki66 Sab 04 Lug 2020, 08:15

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da cristiano75 il Ven 02 Lug 2010, 20:02

Apro nuovo topic, x nn inquinare gli altri...

Guardando i big, ho notato che hanno due modi di caricamento gambe...
Esempio, DelPotro, Murray, Nadal... caricano tutto sulla gamba dx... e al momento dello swing tutto il peso sulla gamba dx viene catapultato sempre con la stessa gamba in avanti, atterrando con la gamba sx (spero di essere stato chiaro).
Insomma mi smebra che la gamba sx nn venga usata, o meglkio funge solo da appoggio finale...

vedi sec.13
https://www.youtube.com/watch?v=soADAL_uGs8&feature=related

Mentre giocatori come federer, partono caricando con la gamba dx, ma poi al momento del colpo, spostano il peso sulla gamba sx, lasciando scarica la dx...

vedi sec.45
https://www.youtube.com/watch?v=1ImeQaAyFPc&feature=channel

quasi il contrario di sopra...

Ora mi chiedo... tutto ciò che ho visto è corretto!??! Se si, spiegazione delle due tecniche con vantaggi e svantaggi... sto andando in paranoia!


Grazieeeeeee
cristiano75
cristiano75

Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 01.02.10

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da albesca il Ven 02 Lug 2010, 20:33

cristiano75 ha scritto:Apro nuovo topic, x nn inquinare gli altri...

Guardando i big, ho notato che hanno due modi di caricamento gambe...
Esempio, DelPotro, Murray, Nadal... caricano tutto sulla gamba dx... e al momento dello swing tutto il peso sulla gamba dx viene catapultato sempre con la stessa gamba in avanti, atterrando con la gamba sx (spero di essere stato chiaro).
Insomma mi smebra che la gamba sx nn venga usata, o meglkio funge solo da appoggio finale...

vedi sec.13


Mentre giocatori come federer, partono caricando con la gamba dx, ma poi al momento del colpo, spostano il peso sulla gamba sx, lasciando scarica la dx...

vedi sec.45


quasi il contrario di sopra...

Ora mi chiedo... tutto ciò che ho visto è corretto!??! Se si, spiegazione delle due tecniche con vantaggi e svantaggi... sto andando in paranoia!


Grazieeeeeee

Cristiano, non parliamo di destro e sinistro senno' combiniamo pasticci, specie se c'è di mezzo riferimento a giocatori mancini...parliamo di appoggio anteriore o posteriore. Nel dritto e nel rovescio bimane si possono usare indifferentemente entrambi gli appoggi. Scegliere un piede piuttosto che l'altro dipende solo da quale dei due appoggi ci garantisce miglior equlibrio e stabilita'. Federer nel video si appoggia sul destro se si sposta a destra, si appoggia sul sinistro se si sposta a sinistra, solo per "comodita'" di equilibrio per quello specifico colpo. Non è escluso spostarsi a sinistra ed appoggiarsi sul destro se questo appoggio ci garantisce miglior equilibrio per il particolare colpo che vogliamo eseguire. L'appoggio posteriore è sempre quello ricercato con piu' frequenza perchè garantisce maggiore spinta. A volte usare un appoggio piuttosto che l'altro, puo' servire a "nascondere" le proprie intenzioni fintando la ricerca di una certa postura tipica di un colpo ed eseguendo invece un colpo differente.
Ciao
Alberto
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da cristiano75 il Ven 02 Lug 2010, 23:50

Chiaaramente parlavo di destro e sinistro, considerando standard un destrorso...

Cmq tu dici che gli appoggi sono molto variabili... però io un federer appoggiare od usare la gamba posteriore come nadal, proprio nn l'ho mai visto...boh...
Inoltre utilizzare la gamba post. come nadal o delpotro, lo trovo molto più dispendioso!
cristiano75
cristiano75

Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 01.02.10

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da Satrapo il Sab 03 Lug 2010, 00:34

albesca ha scritto:
Cristiano, non parliamo di destro e sinistro senno' combiniamo pasticci, specie se c'è di mezzo riferimento a giocatori mancini...parliamo di appoggio anteriore o posteriore. Nel dritto e nel rovescio bimane si possono usare indifferentemente entrambi gli appoggi. Scegliere un piede piuttosto che l'altro dipende solo da quale dei due appoggi ci garantisce miglior equlibrio e stabilita'. Federer nel video si appoggia sul destro se si sposta a destra, si appoggia sul sinistro se si sposta a sinistra, solo per "comodita'" di equilibrio per quello specifico colpo. Non è escluso spostarsi a sinistra ed appoggiarsi sul destro se questo appoggio ci garantisce miglior equilibrio per il particolare colpo che vogliamo eseguire. L'appoggio posteriore è sempre quello ricercato con piu' frequenza perchè garantisce maggiore spinta. A volte usare un appoggio piuttosto che l'altro, puo' servire a "nascondere" le proprie intenzioni fintando la ricerca di una certa postura tipica di un colpo ed eseguendo invece un colpo differente.

Ciao
Alberto

Albesca ti bacchetto (bonariamente), nel dritto moderno guida sempre l'appoggio destro (per i destri che diventa sinistro per i mancini ovviamente) te ne ho anche parlato in campo eh!! Ovvero nel dritto guida l'appoggio lato braccio, dire che si possono usare indifferentemente entrambi gli appoggi è una grave inesattezza tecnica, ma proprio grave, dimenticare immediatamente!

PARLIAMO DI DESTRI IN VIA ESEMPLICATIVA, I MANCINI RIBALTINO L'ESEMPIO

L'appoggio destro (detto anche lato braccio dominante) è il riferimento principale per il dritto moderno (open o semiopen) ed è su quello che si carica il peso per poi gestirne il trasferimento; si fanno mesi di esercizi colpendo di dritto saltellando solo sul destro per far memorizzare agli atleti la predominanza del destro nella ricerca di presa in appoggio e caricamento.

Nelle esecuzioni di Nadal si vede perfettamente come sia l'appoggio lato braccio a condurre la ricerca e a ricevere tutto il peso in fase di caricamento, nell'esempio di Federer fate attenzione perchè non sta provando il colpo ma sta "pigramente" scaldando il braccio quindi gli capita di tralasciare quasi del tutto la presa di appoggio e il caricamento del peso.

E attenzione perchè l'appoggio lato braccio è anche il riferimento principale per il rovescio, in pratica un giocatore destrorso prenderà come riferimento il suo appoggio destro sia per il dritto che per il rovescio (monomane o bimane), con la differenza che un bimane può in casi di particolare difficoltà o ritardo riuscire a colpire anche in posizione open di rovescio (puntando quindi il suo sinistro) con buona potenza, cosa praticamente preclusa al monomane. Da questa possibilità nasce l'enorme vantaggio che i bimani hanno quando rispondono di rovescio al servizio, perchè un monomane se non ha tempo di affiancarsi mettendo bene giù l'appoggio destro perde controllo e potenza mentre un bimane riesce ad arrangiarsi anche restando frontale, ma solo perchè in pratica esegue un dritto col suo non dominate e quindi può utilizzare l'appoggio sinistro promovuendolo a un falso appoggio lato dominate per quella esecuzione. (Ragazzi è semplice: se ci pensate un destro bimane che colpisce di rovescio restando frontale in realtà esegue un dritto mancino in openstance, e quindi riesce a gestire il caricamento sul sinistro!)

Quindi in sostanza il piede di riferimento per la presa di appoggio e la gestione del peso per dritto e rovescio è sempre e cmunque quello lato braccio dominante, ovvero destro per i destri e sinistro per i mancini. Su come poi venga gestita la traslazione del peso beh li ci sono davvero infiniti casi, dipende dalla tipologia del colpo, dalla presa utilizzata che influisce sulla distanza ottimale del punto di impatto, sulla necessità di verticalizzare o aumentare la componente orizzontale del colpo, dalla quantità di rotazione.. ..insomma due dritti agli antipodi come quello di Federer e Nadal presenteranno enormi differenze nella gestione del trasferimento del peso, ma in condizioni normali cercheranno tutti e due la presa di appoggio con il piede "dominante" ovvero quello "lato braccio dominante" (il destro per i destri ed il sinistro per i mancini)

Guardate un po' in questa fase di gioco come sia evidente la ricerca di appoggio sempre sul destro sia per i dritti che per i rovesci del buon Roger:



Nel tennis moderno si mette giù l'appoggio col "piede dominante" sia per il dritto che per il rovescio.


Ultima modifica di Satrapo il Sab 03 Lug 2010, 00:58, modificato 1 volta
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da Satrapo il Sab 03 Lug 2010, 00:49

cristiano75 ha scritto:Chiaaramente parlavo di destro e sinistro, considerando standard un destrorso...

Cmq tu dici che gli appoggi sono molto variabili... però io un federer appoggiare od usare la gamba posteriore come nadal, proprio nn l'ho mai visto...boh...
Inoltre utilizzare la gamba post. come nadal o delpotro, lo trovo molto più dispendioso!

Come ho detto prima quello di Nadal e di Federer sono due dritti agli antipodi, il trasferimento di peso è molto diverso ma comunque Federer come tutti i tennisti moderni carica il dritto utilizzando l'appoggio posteriore, guarda qui:



Chiaro che se prendiamo un dritto in avanzamento lo vedremo entrare sull'appoggio avanzato, ma si tratta di un'altra tipologia di colpo, anche Nadal se colpisce a seguire entra sull'appoggio avanzato, comunque si parla di appoggio in avanzamento in realtà l'appoggio avanzato anche in questo caso non viene caricato e scaricato, ma esegue un passo verso la palla.

Attenzione ragazzi, gli appoggi non sono affatto variabili, in realtà sono quanto di più obbligato ci sia nel tennis!! Si lavora con i disegni a terra come nelle scuole di ballo per memorizzare le corrette sequenze! Purtroppo l'amatore presta troppa attenzione allo swing senza aver prima consolidato la gestione degli appoggi, il castello si costruisce dalle fondamenta!!
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da Filippo il Sab 03 Lug 2010, 10:22

Satrapo ha scritto:
Attenzione ragazzi, gli appoggi non sono affatto variabili, in realtà sono quanto di più obbligato ci sia nel tennis!! Si lavora con i disegni a terra come nelle scuole di ballo per memorizzare le corrette sequenze! Purtroppo l'amatore presta troppa attenzione allo swing senza aver prima consolidato la gestione degli appoggi, il castello si costruisce dalle fondamenta!!

Sat (ma anche Wik, eh!) saresti così gentile da proporci qualche esercizio da fare in merito?
Ultimamente ho perso feeling con gli appoggi (soprattutto sul diritto), in pratica mi sto sottoponendo ad una involuzione tecnica da questo punto di vista e vorrei bloccarla sul nascere.
Filippo
Filippo

Messaggi : 764
Data d'iscrizione : 22.12.09
Località : esattamente qui, nel fiviggì

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da albesca il Sab 03 Lug 2010, 18:23

Sat, il dritto moderno si tira con appoggio dal lato braccio racchetta. Poi ci sono queste situazioni, che a noi amatori scarsi fanno sorgere tante belle domandine ...



Risposta al servizio di rovescio, appoggio sul piede opposto al braccio. Probabilmente è l'unico caso in cui ci si serve dell'appoggio sinistro sul rovescio monomane ..e lo si fa immagino per trovare il miglior equilibrio possibile per il poco tempo e spazio che si che si ha a disposizione.

Dritto spostandosi a sinistra, si gioca per fare la chiusura lungolinea di dritto o per fare lo sventaglio ad uscire mettendosi tatticamente in una situazione di dritto contro rovescio: l' appoggio è sul piede opposto al braccio racchetta perchè è il piede piu' "esterno" . Il piede piu' esterno lungo la direzione di spostamento è quello che consente di frenare mordendo il terreno, ovviamente sempre che non ci sia tempo di frenare a cambiare appoggio.
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da cristiano75 il Sab 03 Lug 2010, 20:17

Grazie per le risposte a tutti!
Particolare sat, anche per il discorso bimane...


Forse però mi sono spiegato male... quello che volevo dire nn era caricamento gambe, ma forse più chiaro, come scaricamento peso...
Come detto, nadal (idem delpotro) carica e scarica tutto con la gamba posteriore... mentre roger, carica sulla gamba posteriore e poi trasferisce il peso sulla gamba anteriore... insomma anche esteticamente il colpo è molto diverso...

Mi chiedevo quale esecuzione fosse la migliore...
cristiano75
cristiano75

Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 01.02.10

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da Satrapo il Sab 03 Lug 2010, 20:51

Albe purtroppo non è facile osservare un video e leggerne correttamente la tecnica, altrimenti basterebbe guardare molte partite per imparare a giocare a tennis e noi poveracci saremmo tutti disoccupati.

La risposta di rovescio che si vede qui è un back d'opposizione fatto in avanzamento in maniera molto "easy" (se guardi bene si tocca pure il naso tra un colpo e l'altro proprio a dimostrazione della scioltezza con la quale sta giocando) ma comunque come abbiamo detto più volte le risposte al servizio sono colpi a parte che non fanno testo.

Per quanto riguarda il dritto che segue purtroppo mi duole dirti che è portato in appoggio sul destro, ma proprio nettamente.

albesca ha scritto:Dritto spostandosi a sinistra, si gioca per fare la chiusura lungolinea di dritto o per fare lo sventaglio ad uscire mettendosi tatticamente in una situazione di dritto contro rovescio: l' appoggio è sul piede opposto al braccio racchetta perchè è il piede piu' "esterno" . Il piede piu' esterno lungo la direzione di spostamento è quello che consente di frenare mordendo il terreno, ovviamente sempre che non ci sia tempo di frenare a cambiare appoggio.

Questa tua affermazione è una grave inesattezza tecnica, non esiste dire "l'appoggio va sul piede del braccio racchetta perchè è esterno rispetto alla direzione dello spostamento", e che quindi se un destro si sposta a sinistra per colpire di dritto poggerà sul sinistro perchè sarà quello il suo appoggio esterno. Albe perdonami ma insisto perchè è proprio un grave errore tecnico. L'appoggio va sul piede "dominante" ovvero sul destro per i destri e sul sinistro per i mancini, la direzione dello spostamento non centra proprio nulla. Che poi in situazioni rocambolesche, in avanzamento, in altri casi particolari si possa vedere un giocatore colpire di dritto in equilibrio precario su un appoggio a caso ok, ma sono situazioni straordinarie. Se parliamo di tecnica si carica solo sul piede "dominante".

Se fermi il video appena scatta il secondo 42 vedrai che anche questo dritto portato spostandosi verso sinistra viene caricato il piede destro in maniera ottimale, dove lo vedi il caricamento sul sinistro? Ad inizio swing poggia pieno sul destro tanto che il tallone sinistro è ben sollevato. Il caricamento è completo appena scatta il secondo 42, è da li che parte lo swing, quello che accade dopo con la presa-caricamento di appoggio non centra proprio nulla!

Attenzione ragazzi non è facile interpretare un video correttamente, ci vuole esperienza altrimenti si rischia di incorrere in percezioni errate che poi ci possono portare a convinzioni tremendamente errate.
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da albesca il Dom 04 Lug 2010, 00:24

Satrapo ha scritto: Per quanto riguarda il dritto che segue purtroppo mi duole dirti che è portato in appoggio sul destro, ma proprio nettamente.
...non dolerti coach ... è solo dando il mio peggio che posso tirar fuori da te il meglio... Wink
Satrapo ha scritto:
Se fermi il video appena scatta il secondo 42 vedrai che anche questo dritto portato spostandosi verso sinistra viene caricato il piede destro in maniera ottimale, dove lo vedi il caricamento sul sinistro? Ad inizio swing poggia pieno sul destro tanto che il tallone sinistro è ben sollevato. Il caricamento è completo appena scatta il secondo 42, è da li che parte lo swing, non centra proprio nulla!

Attenzione ragazzi non è facile interpretare un video correttamente, ci vuole esperienza altrimenti si rischia di incorrere in percezioni errate che poi ci possono portare a convinzioni tremendamente errate.

Si Sat, non è facile per niente ... dal video sembra proprio che attenda l'appoggio esterno per completare il caricamento del tronco. sul destro si appoggia al sec 41 ma ha effettuato ancora solo mezzo caricamento del tronco, lo completa al secondo 42 quando ha il peso sul sinistro.

Quando parte l'anticipo d'anca (0:44) ha il solo piede sinistro a contatto con il suolo, anche questo è fuorviante perchè lo vedi spingere senza l'uso della destra... io ho cercato di osservare con la massima attenzione possibile... certo non ho esperienza, oppure non ho ancora capito cos'è l'appoggio ovvero, la mia convinzione che l'appoggio serva ad avere un fulcro sul quale caricare il tronco, è errata.

Aggiungo (tanto per aggravare la mia situazione.. Smile ), che tirare inside-out di dritto spostandosi verso sinistra, richiede una notevole apertura della linea delle spalle in quanto il contatto avverra' con le spalle aperte rispetto alla rete, si colpisce leggermente piu' arretrato e pertanto bisogna creare "spazio di manovra" per lo swing. Spostare il peso sul piede esterno, anche se a quanto mi spieghi non possiamo piu' definirlo appoggio, a me pare gli consenta una distanza maggiore ed una rotazione delle spalle piu' ampia in apertura perfetta per tirare un inside-out di dritto da sinistra. Se ad esempio Roger avesse voluto tirare dalla stessa posizione un lungolinea, cioè un tiro inside-in, avrebbe probabilmente completato tutto il caricamento con il peso sul piede destro e chiuso in fase di swing piu' agevolmente le spalle per un contatto un pelo piu' avanzato e ravvicinato. Questo per dire ... non è che nel caso specifico dell'inside-out con spostamento a sinistra la distribuzione del peso è diversa ?

Potresti fare una telecronaca chiarificatrice "secondo per secondo" di Federer in questo video, sopratutto commentando la distribuzione dei pesi, sia le cose utili che quelle inutili, dal secondo 41 al secondo 44 ?

Grazie Sat


albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da Satrapo il Dom 04 Lug 2010, 13:49

Albe quello che accade dal sec 41 al 44 è già conseguenza di un sacco di cose che avvengono prima, la chiave di tutto per capire bene la presa di appoggio è quello che avviene subito dopo lo step al sec. 32-36, quindi dobbiamo fare la telecronaca completa!

Partendo dall'impatto di rovescio Roger inizia il movimento di rientro in copertura cercando una tipica posizione di guardia sulla diagonale di rovescio (ha risposto incrociato). Da notare che si sta muovendo in maniera molto ma molto "easy", se fosse stato match ufficiale avrebbe fatto tutto più rapidamente, qui trova anche il tempo di toccarsi il naso! Caricamento gambe/Appoggi sul dritto 786556

Sicuramente la risposta incrociata non gli deve essere sembrata eccezionale o forse non ha trovato la profondità che avrebbe voluto sta di fatto che rientrando in copertura sulla diagonale di rovescio cerca una posizione di guardia neutra-difensiva, infatti quando steppa lo fa in arretramento.

29-30 L'avversario imposta il colpo e R. inizia lo step. Come detto prima sta "passeggiando" utilizzando un footwork molto easy "da allenamento" infatti anche lo step risulta appena accennato, in partita il tutto sarebbe stato molto più enfatizzato.

Dal secondo 30 per notare lo steppino guardate soprattutto il piede destro.

Lo step viene condotto dal secondo 30 al 32 attenzione perchè qui c'è il grande "miracolo" del PRO che anche quando gioca a mezza velocità rimane un fenomeno in fatto di footwork.

Al secondo 30 R. inizia lo step in arretramento, come sappiamo lo step inizia prendendo il tempo sul colpo avversario ovvero si stacca quando parte lo swing del nostro avversario in modo da tornare a terra quando la palla lascia le sue corde per permetterci di partire in ricerca CON la palla.

Come detto a 30' inizia uno step in leggero arretramento che interrompe il passo di rientro, perchè lo step serve proprio a interrompere la ricerca di campo neutralizzando il nostro spostamento per iniziare la ricerca di palla. Quindi a 30 R. taglia il passo ed esegue uno step partendo dal piede destro (perchè è quello che ha in terra in qul momento, altrimenti lo avrebbe fatto col sinistro nel senso il piede che in quel momento è a terra va bene!) preparandosi ad atterrare su entrambi i piedi.

Attenzione!! Lo step parte dal destro al sec' 30, si vede fino al sec. 31 come l'atteggiamento dei piedi sia neutro ma in fase aerea R. finisce la lettura del colpo avversario e valutata direzione, profondità etc. etc. decide cosa andrà a fare.

Infatti dal sec. 31 al 32 ancora in fase aerea R. imposta la ricerca di palla per uno spostamento alla sua sinistra avendo già probabilmente deciso per il dritto anomalo.

Da 30 a 32 guardate il piede sinistro com cambia atteggiamento, lo step parte NEUTRO e si trasforma durante la fase aerea per impostare una ricerca a sinistra, tanto che viene ritardato il contatto del piede sinistro per agevolare la partenza appunto verso sinistra creando ad arte un ritardo di ritorno in appoggio in favore del destro.

In pratica "ritardando" il ritorno a terra del sinistro si crea ad arte uno sbilanciamento in quella direzione che favorisce la partenza in ricerca. E questa ragazzi è l'università del footwork.

dal sec 32 inizia la ricerca palla verso sinistra per il dritto anomalo, R. ha bisogno di trovare lo spazio per impostare il passo incrociato e dopo aver valutato quale sarà il punto di impatto esegue PRIMA un piccolo aggiustamento laterale verso sinistra mantenendo gli appoggi in linea per guadagnare quello spazio che gli serve per impostare il passo incrociato col destro che gli consentirà l'anomalo.

ATTENTI a questo spostamento verso sinistra degli appoggi (in linea) perchè è FONDAMENTALE per capire quale sia il passo d'appoggio. Vedete come da 32 a 36 il piede destro tocchi terra prima rispetto al sinistro e come venga eseguito un piccolo aggiustamento a sinistra (in linea) PRIMA di impostare il passo col destro.

Il passo incrociato viene eseguito a 36, ma ripeto il piccolo aggiustamento laterale che viene eseguito prima è già ricerca di palla, ovvero R. ha valutato che PRIMA del passo incrociato è necessario creare quel po' di spazio che lui trova con quel piccolo spostamento laterale che esegue mantenendo gli appoggi in linea.

A 36 R. imposta il passo incrociato che è già presa di appoggio. A 36-37 il peso è sul sinistro per permettere al destro di eseguire l'incrocio mentre inizia l'apertura.
Stoppate a 40 appena il destro torna in contatto e notate una cosa: R. è praticamente affiancato poichè busto e bacino guardano esterno e gli appoggi sono molto vicini tra di loro, non c'è ancora caricamento di busto ma l'apertura è già quasi a metà. Ma è DA qui che il destro viene caricato con il peso mentre il sinistro procede la sua corsa allargando il compasso. L'apertura prosegue e grazie al lavoro combinato di appoggi che tornano in posizione open e braccio sinistro che va a puntare decisamente esterno forzando per così dire la rotazione del busto al secondo 42 si crea una tipica posizione da dritto moderno ovvero peso 80-20 sul destro, appoggi in posizione aperta, braccio non dominante che punta decisamente esterno parallelamente alla riga di fondo.

L'apertura termina tra il sec 41-42: e tutto è pronto per il colpo. Infatti se guardate la racchetta noterete che è proprio al sec 42 che inizia lo swing, e non ci sono dubbi, lo swing inizia in appoggio sul destro ed è il destro che fornisce la presa sul terreno al momento dell'innesco dello swing.

In verità guardando con attenzione la racchetta inizia a scendere anche qualche istante prima del sec 42, diciamo che il caricamento si complete proprio a cavallo tra 41-42, stoppate sul primo fotogramma appena appare 42 e avrete l'istante di inizio swing.

Come si nota e come già detto posizione da MANUALE, destro in appoggio, busto carico, non dominante che punta esterno, tallone sinistro sollevato a testimoniare come il peso sia decisamente più sul destro. (% almeno 80-20)

Per capire come sia il destro a spingere e non il sinistro notate come il tallone sinistro rimanga sempre sollevato anche quando al sec 43-44 il destro si solleva da terra per effetto DELLA SUA STESSA SPINTA, e non del sinistro che resta in appoggio sull'avampiede. Il sinistro non riceve MAI il peso in appoggio, ma è il destro che spingendo gestisce il peso in modo che possa essere utilizzato dallo swing mentre il sinistro rimane in contatto con il terreno ma solo con l'avampiede, fino a sollevarsi anche lui quando l'effetto di spinta-traslazione del peso diventa tale da sollevare interamente l'atleta, che infatti impatta in fase aerea al sec 44.

Riguardate tutto dal momento in cui termina l'apertura-comincia lo swing (primo fotogramma sec.42) all'impatto (44) concentrandovi sul sinistro e vedrete come non venga MAI caricato ma resti sempre in appoggio SOLO con l'avampiede. Il momento in cui il sinistro riceve davvero tutto il peso è a fine colpo ovvero al secondo 47, ecco li si nota come il peso sia DEFINITIVAMENTE tutto passato sul sinitro perchè l'atleta avendo spinto col destro ricade totalmente sul sinistro e infatti si nota una distribuzione dei pesi opposta rispetto ad inizio colpo con il sinitro che sostiene l'atleta ed il destro in appoggio sull'avampiede, e da qui inizia subito il movimento di ricerca di campo in copertura.

La chiave di tutto per capire l'appoggio è il piccolo aggiustamento a sinistra che viene eseguito in uscita di step dal sec 32-36 mantenendo gli appoggi in linea, quella è la ricerca di palla mentre il passo incrociata eseguito dopo è già il passo di prea di appoggio-carico.

Riguardo alle diversità dell'anomalo rispetto al dritto normale queste dipendono dall'angolo diverso con cui la palla ci viene incontro rispetto alla direzione dalla quale proveniamo, ovvero è un colpo tirato allontanandosi dalla palla, e infatti da un anomalo si uscirà praticamente sempre in più o meno marcato arretramento a meno che si abbia davvero tanto tempo per piazzarsi e si possa quindi scaricare lo swing restando sul posto. Per questo la gestione dell'anomalo richiede grande esperienza, perchè è un colpo potenzialmente letale ma dai paramentri diversi in termini di distanza dalla palla che non solo va creata ma anche mantenuta (da qui il colpire in arretramento), e soprattuto è un colpo che ci lascia fuori copertura, della serie o fai davvero tanto male o perdi il punto.

Anche la diversa gestione dell'anca è naturale conseguenza dello spostamento "anomalo", codificarla per iscritto richiederebbe otto pagine e comunque non sarebbe una esposizione chiara. Diciamo che lavorando in maniera adeguata con i piedi e conservando la giusta distanza dalla palla sarà il timing dello swing a regolare i tempi della catena del colpo che sono ovviamente differenti per un dritto incrociaro, lungolinea o anomalo.

Che fatica mannaggia a voi! Caricamento gambe/Appoggi sul dritto 786556
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da Ospite il Dom 04 Lug 2010, 14:04

Ovvero non esiste una sequenza appoggio-braccio predefinita, ma una gestione dei pesi che carichi la palla

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da albesca il Dom 04 Lug 2010, 20:41

Sat, da tutta la spiegazione, ecco le parole magggiche che mi hanno illuminato: "apertura del compasso".

Lo spostamento in una direzione piuttosto che nell'altra ha modificato la modalita' e la tempistica di apertura del compasso, e non l'appoggio !!!! cheers

Ora posso asserire senza timori di smentite che:

In ogni dritto che prevede spostamento a destra, noi apriamo il compasso facendo il passo con la gamba destra proprio per cercare l'appoggio, quindi accade che prima allarghiamo il compasso e poi troviamo l'appoggio sul piede destro. .

In ogni dritto che prevede spostamento a sinistra ( es. palla al corpo, cambio per giocare il dritto da sinistra... ), il compasso lo apriamo scambiando la sequenza dei piedi cioè: prima effettuiamo l'appoggio di piede destro, poi allarghiamo il compasso spostando la gamba sinistra fino ad assumere la postura completa di caricamento.

wik ha scritto:Ovvero non esiste una sequenza appoggio-braccio predefinita, ma una gestione dei pesi che carichi la palla.
Traduzione dal wikkese all'albeschese: "gestione dell'equilibrio per completare la postura di caricamento"

YABA-DABA-DOOOOOOOOO !!!!!! cheers

Geniale...meraviglioso....mi sento già piu' forte.... Grazie figlioli !!! Smile
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da Satrapo il Lun 05 Lug 2010, 14:18

albesca ha scritto:In ogni dritto che prevede spostamento a destra, noi apriamo il compasso facendo il passo con la gamba destra proprio per cercare l'appoggio, quindi accade che prima allarghiamo il compasso e poi troviamo l'appoggio sul piede destro. .

In ogni dritto che prevede spostamento a sinistra ( es. palla al corpo, cambio per giocare il dritto da sinistra... ), il compasso lo apriamo scambiando la sequenza dei piedi cioè: prima effettuiamo l'appoggio di piede destro, poi allarghiamo il compasso spostando la gamba sinistra fino ad assumere la postura completa di caricamento.

Albe stavolta hai fatto centro, questa "definizione" mi piace, te la approvo al 100%!
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da cristiano75 il Mar 06 Lug 2010, 23:38

Tornando sul discorso del caricamento/scaricamento, portate pazienza, ma ho ancora dei dubbi...

Cioè nn capisco una volta che carico tutto il peso dulla gamba dx... poi rilascio il tutto sempre con la gamba dx oppure porto il peso sulla gamba sx (quella avanti) e poi scarico?!
cristiano75
cristiano75

Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 01.02.10

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da marco61 il Mer 07 Lug 2010, 00:12

Puoi trovare una risposta al tuo quesito osservando questo video, poi nel caso ti daranno ulteriori delucidazioni. Quando Federer non ha bisogno di avanzare per colpire, è sempre appoggiato sul piede dx mentre colpisce.
Quando invece deve spostarsi in avanti carica sul dx per trasferire il peso sul sx in avanzamento. Qui è solo un palleggio di riscaldamento ma quanto ho scritto si nota piuttosto bene: https://www.youtube.com/watch?v=1ImeQaAyFPc

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10985
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da oedem il Mer 07 Lug 2010, 09:08

albesca ha scritto:...In ogni dritto che prevede spostamento a destra, noi apriamo il compasso facendo il passo con la gamba destra proprio per cercare l'appoggio, quindi accade che prima allarghiamo il compasso e poi troviamo l'appoggio sul piede destro.
non ho capito come può avvenire la frase in grassetto

chi è così gentile da rispiegarmelo? Caricamento gambe/Appoggi sul dritto 768460
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da albesca il Mer 07 Lug 2010, 20:32

cristiano75 ha scritto:Tornando sul discorso del caricamento/scaricamento, portate pazienza, ma ho ancora dei dubbi...

Cioè nn capisco una volta che carico tutto il peso dulla gamba dx... poi rilascio il tutto sempre con la gamba dx oppure porto il peso sulla gamba sx (quella avanti) e poi scarico?!

Cristiano, un conto è parlare di "caricamento"... un'altro è parlare di spostamento del peso. L'idea che mi sono fatto è che capire le modalita' e le quantita' di spostamento del peso è un rompicapo che non porta a nulla. A noi non interessa "caricare una gamba" ...ma "caricare tutto il possibile e l'immaginabile per colpire" .... e assumere "la completa postura di caricamento" in tempo utile.

La completa postura di caricamento prevede grossolanamente :

1 - piedi possibilmente in posizione semi-open
2 - angolo di separazione tra linea delle spalle e linea delle anche
3 - peso sul piede destro
4 - braccio sinistro proteso verso il lato
5 - braccio destro con gomito poco distante dal fianco destro e racchetta a testa alta con mano a livello della spalla

Questo per dirti che la "gestione del peso" .. è solo un DI CUI SOPRA.

Tu prendi il carrello e la lista della spesa "di cui sopra" e cominci a comprare , nell'ordine che ti pare e piace,
basta che prima che la palla tocchi dalle tue parti hai gia' riempito le buste e sei passato alla cassa.

Per quanto riguarda lo "scaricare" ... noi dobbiamo scaricare tutto
sulla palla
... ovvero la nostra attenzione si deve spostare dai piedi al braccio, perchè i piedi , dopo il contatto, prenderanno una posizione conseguente per una questione di equilibrio. Si deve spingere ogni volta che la situazione lo consente in avanti e verso l'alto, per cui partendo con il peso sul destro il piu' delle volte' c'è un passaggio di peso da destro a sinistro ...ma ci sono altre situazioni in cui cio' non è possibile... ad esempio il dritto in corsa, se non è in recupero disperato, ha un raddoppio sul piede destro che ci serve per frenare e rientrare ... cio' non vuol dire che sia un dritto scorretto.


oedem ha scritto:
albesca ha scritto:...In ogni dritto che prevede spostamento a destra, noi apriamo il compasso facendo il passo con la gamba destra proprio per cercare l'appoggio, quindi accade che prima allarghiamo il compasso e poi troviamo l'appoggio sul piede destro.
non ho capito come può avvenire la frase in grassetto

chi è così gentile da rispiegarmelo? Caricamento gambe/Appoggi sul dritto 768460

Prendi un compasso con due gambe, una appuntita per forare che rappresenta la gamba sinistra, l'altra con la mina per disegnare che rappresenta la gamba destra. Noi non dobbiamo disegnare cerchi, ma solo due punti, uno forato sul foglio ed uno disegnato (marcato). I due punti devono essere ad una precisa distanza l'uno dall'altro, ovvero la distanza che devono avere i piedi in posizione di caricamento ( vedi il mio avatar ).

Possiamo prima appoggiare la gamba appuntita del compasso e forare il foglio su un punto, ed allargare il compasso finche' la punta per disegnare ha raggiunto la distanza voluta, e marchiamo l'altro punto ... oppure possiamo prima poggiare la punta per disegnare e marcare il primo punto per poi allargare l'altra gamba fino a forare il foglio alla distanza desiderata. Smile

Smile


albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da cristiano75 il Ven 09 Lug 2010, 19:13

Riflettevo sul caricamento che avviene (come detto) 80 su gamba posteriore e 20 su gamba anteriore...
In questo caso, la gamba posteriore è soggetta a maggior sforzo...
Però nn ho mai notato se il tennista pro ha una gamba più muscolosa dell'altra... come invece si nota subito nel braccio!
cristiano75
cristiano75

Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 01.02.10

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da albesca il Ven 09 Lug 2010, 19:29

cristiano75 ha scritto:Riflettevo sul caricamento che avviene (come detto) 80 su gamba posteriore e 20 su gamba anteriore...
In questo caso, la gamba posteriore è soggetta a maggior sforzo...
Però nn ho mai notato se il tennista pro ha una gamba più muscolosa dell'altra... come invece si nota subito nel braccio!

Credo di si Cristiano, il maestro del mio club ha la gamba destra piu' sviluppata della sinistra .. e mi ha detto che i vecchi allenatori facevano fare parecchio lavoro muscolare specifico per il quatricipite destro. Secondo me nei pro si nota meno perchè oggi la preparazione atletica viene eseguita in maniera piu' scientifica, e stanno molto piu' attenti a non creare scompensi di simmetria che poi si possono ripercuotere molto piu' gravemente all'apparato spinale.

Pero', secondo me , lo sforzo del quatricipite destro lo senti parecchio meno se ti fai aiutare dal tronco ... ovvero, se oltre che mettere il peso sul destro metti in avvitamento l'addome, lo sforzo della gamba destra è parzialmente coadiuvato dagli addominali e dalla schiena al momento di scaricare il tronco per lo swing .
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

Caricamento gambe/Appoggi sul dritto Empty Re: Caricamento gambe/Appoggi sul dritto

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum