TENNISTEAM
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Chi è online?
In totale ci sono 8 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 8 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 320 il Dom 25 Lug 2021, 13:48
Ultimi argomenti attivi
» Atp finals
Da correnelvento Ieri alle 18:07

» Ma le racchette sono migliorate realmente negli ultimi anni?
Da spalama Ieri alle 11:41

» Lorenzo Musetti
Da correnelvento Ieri alle 09:18

» Nadal è al capolinea?
Da paoletto Gio 24 Nov 2022, 18:46

» Stefanos Tsitsipas
Da yatahaze Dom 20 Nov 2022, 09:11

» Alloggio a Brescia 8/10 dicembre
Da marco61 Dom 20 Nov 2022, 06:54

» Rovesci bimani
Da veterano Gio 17 Nov 2022, 01:01

» rovescio ad una mano
Da Davidev88 Lun 14 Nov 2022, 21:54

» United Cup
Da correnelvento Lun 14 Nov 2022, 18:59

» NextGen
Da spalama Dom 13 Nov 2022, 08:35

» Nuove corde per U12/14
Da marco61 Ven 11 Nov 2022, 21:55

» Pure Aero 2022
Da nw-t Ven 11 Nov 2022, 20:29

» Asini da circolo: quello che dice "non sa fare un rovescio in top"
Da yatahaze Mer 09 Nov 2022, 08:42

» Holger Rune
Da yatahaze Mar 08 Nov 2022, 14:30

» Qualche incordatore in provincia di Salerno?
Da giascuccio Lun 07 Nov 2022, 17:36

» Mercatini in rete
Da wetton76 Dom 06 Nov 2022, 19:34

» Fabio Fognini
Da johnnyyo Gio 03 Nov 2022, 11:31

» Jannik Sinner
Da correnelvento Gio 03 Nov 2022, 05:13

» Felix Auger Aliassime
Da johnnyyo Lun 31 Ott 2022, 13:31

» Overgrip sottile ma resistente.
Da muster Lun 31 Ott 2022, 11:50

» Daniil Medvedev
Da Matador66 Lun 31 Ott 2022, 08:52

» Le corde possono perdere tensione in due modi?
Da nw-t Dom 30 Ott 2022, 10:59

» auguri Marco
Da Chiros Dom 30 Ott 2022, 04:40

» Minkiate da forum: #3
Da nw-t Ven 28 Ott 2022, 21:46

» Minkiate da forum #2
Da correnelvento Ven 28 Ott 2022, 14:09

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     

Tensioni basse - un esempio pratico

+4
Eiffel59
adip89
cobrama
Lupo65
8 partecipanti

Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da Lupo65 Mer 28 Nov 2012, 13:28

Ho deciso di scrivere questo thread solo per raccontare l'iter da me seguito per raggiungere una incordatura accettabile di una Prince EXO3 Tour 100 16x18.

Premetto che fisicamente non ho bisogno di telai potenti essendo abbastanza potente di mio.

Ho preso questo telaio per "rivedere" un mio problema, ovvero la risposta del mio gomito (leggi gomito del tennista) quando uso telai flessibili. La racchetta e' arrivata con RPM Blast 1.25 fresche tirate a 24Kg, giocava non male, ma non ero del tutto convinto, le RPM tra le sagomate (come pure le Black Code) non mi hanno mai detto niente. Il gomito comunque era un po infastidito.

Smonto e vado di Volkl Cyclone 1.25 tirate a 21.5Kg - senz'altro meglio, ma il gomito e' ancora un po infastidito e in generale ho la sensazione che il telaio (extra morbido ma potente) puo' permettersi qualcosa d'altro.

Sostituisco le Cyclone con le Tecnifibre TGV sulle V a 18Kg e un poly di controllo sulle orizzontali. Per incrementarne ancora di piu' le caratteristiche di controllo e visto che comunque sto lavorando a tensioni basse decido di montare il poliestere alla stessa tensione, cioe' 18Kg (il poly usato e' uno Starburn Silver 1.25 che mi ha mandato il buon Magazzie tempo fa).

Sono un po perplesso dal DT davvero basso, ma mi fiondo in campo - mmm, dopo le prime due ore sono entusiasta, ma mi conosco e decido di riprovare. Bene, 6 ore di gioco e davvero questo set up sembra essere ideale.

L'aumentato controllo (si', ho usato proprio la parola controllo) fa si' che riesco ad appiattire i colpi piu' del normale (ho un gioco in top con semi western di diritto e rovescio a due mani). Il setting mi fa un po cambiare la maniera di tirare il dritto, con il gomito un po piu' vicino al corpo per usare la torsione del busto un po piu' del normale.

Insomma che e' successo? Comne mai il controllo e' aumentato? Non lo so - dovendomelo spiegare (ed essendo, come si dice in inglese, counterintuitive) secondo me le corde stanno assorbendo in maniera maggiore l'energia della palla, e la cosa bilancia la potenza derivante dalla bassa tensione. Inoltre il poliestere montato alla stessa tensione fa si' che il multi abbia una esuberanza limitata, di fatto producendo solamente un piatto corde morbido e sensibile, ma senza sparare.

Questo per dimostrare che solo sperimentando (e continuando a sperimentare) si riesce a capire le interazioni tra racchetta/corde/tensione/giocatore. Se siete bravi col calcolo combinatorio e inserite anche la variabile flex della racchetta ne avrete di prove da fare.

Buon tennis a tutti!

PS: non sono un fisico, ma inviterei gli "imparati" ad esprimere il loro pensiero informato (Janko, Federyonex se non sbaglio pure tu sei imparato Smile )
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5077
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 57
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da cobrama Mer 28 Nov 2012, 14:29

Non sono ne un fisico ne un imparato ma mi intrometto.

Grandissimo post Lupo, secondo me l'argomento è ancora tutto da scoprire e da sviscerare. Penso che le variabili considerate dagli studi dei fisici che hanno studiato corde e racchette siano state troppo poche e quindi i risultati sono incompleti e addirittura hanno dato luogo a interpretazioni che sono andate spesso nella direzione sbagliata,(la variabile impazzita braccio-giocatore è stata considerata ad esempio?).
Il dt basso che ti è venuto quanto sarebbe Lupo? I 18kg con la tua manovella vanno decurtati del 10%? Hai cambiato un po' il diritto, hai notato di imprimere maggior spin sulla palla?
cobrama
cobrama

Messaggi : 2250
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 56
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da adip89 Mer 28 Nov 2012, 14:58

Ho provato anche io le stesse sensazioni scendendo di tensione.
Credo che il motivo sia che abbassando la tensione c'è sì maggior elasticità della corda ma la palla "rimane di più" sul piatto e questo permette di compensare col braccio, potendo dare più spin.
Questa è l'idea che mi sono fatto io, non so se sia giusta.


"If you can meet with Triumph and Disaster and treat those two imposters just the same" Rudyard Kipling
adip89
adip89

Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 12.06.12
Età : 33
Località : Urbino (PU)

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da Lupo65 Mer 28 Nov 2012, 15:04

cobrama ha scritto:Non sono ne un fisico ne un imparato ma mi intrometto.

Grandissimo post Lupo, secondo me l'argomento è ancora tutto da scoprire e da sviscerare. Penso che le variabili considerate dagli studi dei fisici che hanno studiato corde e racchette siano state troppo poche e quindi i risultati sono incompleti e addirittura hanno dato luogo a interpretazioni che sono andate spesso nella direzione sbagliata,(la variabile impazzita braccio-giocatore è stata considerata ad esempio?).
Il dt basso che ti è venuto quanto sarebbe Lupo? I 18kg con la tua manovella vanno decurtati del 10%? Hai cambiato un po' il diritto, hai notato di imprimere maggior spin sulla palla?

Cobrama, i 18Kg son reali (valore gia' aggiustato, ho incordato a 20Kg e la mia macchina ha uno scarto del 9% rispetto ad una constant pull).

Piu' che cambiare il diritto ho sentito che potevo concentrarmi di piu' sul dare potenza con le gambe ed il torso, lasciando al braccio il compito di direzionare la palla servendosi della potenza generata dalle gambe/busto. Ed il risultato e' stato che controllo di piu' sui colpi piatti, uso si' il topspin per mettere in difficolta' chi mi gioca contro o se nel doppio tirare la palla sui piedi. In generale c'e' si' piu' spin, ma io genero spin comunque, quindi non e' stato per me cosi' determinante come il controllo.
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5077
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 57
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da Lupo65 Mer 28 Nov 2012, 15:05

adip89 ha scritto:Ho provato anche io le stesse sensazioni scendendo di tensione.
Credo che il motivo sia che abbassando la tensione c'è sì maggior elasticità della corda ma la palla "rimane di più" sul piatto e questo permette di compensare col braccio, potendo dare più spin.
Questa è l'idea che mi sono fatto io, non so se sia giusta.

Credo che ci sia molto da dire sulla interazione del cervello nel "registrare" l'impatto con la palla e di conseguenza "eseguire" il colpo. I micro aggiustamenti son talmente tanti e naturali (nel senso che li si fa di default, senza farne caso) che e' probabile che dato un tempo maggiore a disposizione il cervello sia capace di "tarare" la risposta muscolare con piu' precisione.

Quindi non solo un risultato fisico in se derivante dalla corda, ma anche biologico nel senso di risposta del cervello.
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5077
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 57
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da cobrama Mer 28 Nov 2012, 16:37

per sfruttare le basse, cosi come le alte, tensioni queste necessitino di movimenti diversi; il che non vuole dire tirare piu' piano o movimento piu lento per tenere in campo nel medesimo punto una palla (supposto che si possa avere due palle uguali nel senso che arrivino con medesima velocita', rotazione e incidenza) colpita con due racchette a due tensioni diversissime, che è l'errore comune (che facevo pure io) che si fa .
Probabilmente come dice giustamente Lupone gli aggiustamenti che il cervello cerca di fare automaticamente possono portare ad una sensazione di maggior controllo .. ma anche come nel caso di Marco ad una sensazione di completa mancanza di controllo se questi 'aggiustamenti' risultano sballati.
cobrama
cobrama

Messaggi : 2250
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 56
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da Eiffel59 Gio 29 Nov 2012, 09:39

Allora io non dovrei aver alcun tipo di problema.

Risposta del cervello? Eccheè? Very Happy

Jokes and compliments aside...sfruttando come detto flex del telaio, rigidità delle corde (e loro abbinamento) e tensione delle stesse, anch'io riscontro maggior controllo con reverse a tensioni basse...
Eiffel59
Eiffel59

Messaggi : 2284
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 63
Località : Brescia/Parigi

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da cobrama Gio 29 Nov 2012, 13:12

Eiffel59 ha scritto:Allora io non dovrei aver alcun tipo di problema.

Risposta del cervello? Eccheè? Very Happy

Jokes and compliments aside...sfruttando come detto flex del telaio, rigidità delle corde (e loro abbinamento) e tensione delle stesse, anch'io riscontro maggior controllo con reverse a tensioni basse...

?
cobrama
cobrama

Messaggi : 2250
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 56
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da Eiffel59 Gio 29 Nov 2012, 13:46

! Cool

Mi riferivo al fatto che a livello personale scegliendo le corde "giuste" rispetto al telaio, a tensioni basse riscontro anche io un controllo maggiorato (e senza perdita di potenza).

Ovvio che compenso, ma ciononostante il gioco mi risulta molto più semplice così...la sensazione di completa mancanza di controllo a cui fai riferimento è da riferirsi probabilmente ad un'errata combinazione corde/telaio/tensione...
Eiffel59
Eiffel59

Messaggi : 2284
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 63
Località : Brescia/Parigi

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da Maurizio Gio 29 Nov 2012, 14:36

sensazioni simili sperimentate involontariamente quando ho cominciato ad avere problemi col gomito
partendo da un telaio rigido incordato con mono a 25 kg, sono arrivato a un telaio più morbido incordato con un multi a 22
e la palla non scappa via per nulla, niente teloni, faccio solo meno fatica a giocare profondo, perdipiù con maggiore efficacia nelle rotazioni, comprese quelle del servizio
Maurizio
Maurizio

Messaggi : 1639
Data d'iscrizione : 18.01.11
Età : 62
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da cobrama Dom 02 Dic 2012, 22:15

Maurizio ha scritto:sensazioni simili sperimentate involontariamente quando ho cominciato ad avere problemi col gomito
partendo da un telaio rigido incordato con mono a 25 kg, sono arrivato a un telaio più morbido incordato con un multi a 22
e la palla non scappa via per nulla, niente teloni, faccio solo meno fatica a giocare profondo, perdipiù con maggiore efficacia nelle rotazioni, comprese quelle del servizio
una prova sotto i 15 kg la devi fare Tensioni basse - un esempio pratico 3728290596
cobrama
cobrama

Messaggi : 2250
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 56
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da cobrama Dom 02 Dic 2012, 22:26

Lupo65 ha scritto:
adip89 ha scritto:Ho provato anche io le stesse sensazioni scendendo di tensione.
Credo che il motivo sia che abbassando la tensione c'è sì maggior elasticità della corda ma la palla "rimane di più" sul piatto e questo permette di compensare col braccio, potendo dare più spin.
Questa è l'idea che mi sono fatto io, non so se sia giusta.

Credo che ci sia molto da dire sulla interazione del cervello nel "registrare" l'impatto con la palla e di conseguenza "eseguire" il colpo. I micro aggiustamenti son talmente tanti e naturali (nel senso che li si fa di default, senza farne caso) che e' probabile che dato un tempo maggiore a disposizione il cervello sia capace di "tarare" la risposta muscolare con piu' precisione.

Quindi non solo un risultato fisico in se derivante dalla corda, ma anche biologico nel senso di risposta del cervello.
Si Lupo in realta' penso che il cervelletto sia quello a cui ci riferiamo:
il cervelletto è in grado di correggere, con un meccanismo di feedback negativo, il movimento durante il suo realizzarsi. Per tale motivo si dice che il cervelletto è un "comparatore".
sulla velocita' con cui puo' avvenire io ci scommetterei un pollo con Marco che è molto alta, poi dipende anche da persona a persona.

ps. il cervelletto non è un cervello piccolo
cobrama
cobrama

Messaggi : 2250
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 56
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da johnnyyo Lun 03 Dic 2012, 12:04

Ieri Volandri ha giocato i play off si Serie A nella mia città (Parma), contro il Castellazzo: ha fatto fare le racchette al negozio in cui vanno molti miei compagni e il cartellino parlava chiaro: 14Kg!
(il telaio però pesava circa 380g)
johnnyyo
johnnyyo

Messaggi : 1016
Data d'iscrizione : 15.01.12
Età : 41
Località : Emilia Romagna

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da adip89 Lun 03 Dic 2012, 12:22

Volandi è anche sceso a 12 kg in passato quindi direi che stavolta è stato alto Laughing


"If you can meet with Triumph and Disaster and treat those two imposters just the same" Rudyard Kipling
adip89
adip89

Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 12.06.12
Età : 33
Località : Urbino (PU)

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da marco61 Lun 03 Dic 2012, 12:59

Volandri a Sanremo ha giocato con Luxilon tirate a 9 kg. Ho visto incordare le sue racchette personalmente. Risaliamo a 3 o 4 anni fa.


Tecnico dei materiali Fitp
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11516
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 61
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da miguel Lun 03 Dic 2012, 13:12

forse non lo sapete ma volandri é il figlio di cobrama
miguel
miguel

Messaggi : 5810
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 56
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da Eiffel59 Lun 03 Dic 2012, 13:36

Due anni fa a Manerbio era tra i 9 e gli 11...
Eiffel59
Eiffel59

Messaggi : 2284
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 63
Località : Brescia/Parigi

Torna in alto Andare in basso

Tensioni basse - un esempio pratico Empty Re: Tensioni basse - un esempio pratico

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.