Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 15 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 15 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» La mattina non ce la faccio più
Da Matusa Oggi alle 21:48

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Rafapaul Oggi alle 18:47

» Impresa impossibile
Da Chiros Ieri alle 14:31

» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Dom 12 Lug 2020, 07:39

» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Gio 09 Lug 2020, 16:32

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Pagina 9 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9

Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da zaphod il Dom 10 Feb 2013, 19:46

MARKTATI ha scritto:Mi piacerebbe sapere come e' strutturata una progressione didattica di un qualsiasi colpo nel tennis, resto in attesa di una cordiale risposta, scegliete quello che volete giusto per vedere cosa ne esce

Scusa e a che pro dovremmo farti questa "cortesia" Shocked ? Dopo dai anche i voti? Ma poi ci rimandi a settembre? Oppure è bocciatura con ban immediato?
Nulla contro i professori eh... peró mi pare tu la stia facendo un po' fuori dal vaso perdonami.

Cordialmente : D
zaphod
zaphod

Messaggi : 1066
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 40
Località : Italia

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da sergiocosta il Dom 10 Feb 2013, 19:50

non ha detto una vostra progessione, ma credo solo per far notare dove e come si potrebbe lavorare anche sotto l'aspetto mentale..ma magari sbaglio io eh..
sergiocosta
sergiocosta

Messaggi : 91
Data d'iscrizione : 27.02.12

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da MARKTATI il Dom 10 Feb 2013, 19:51

Ma che professore, io non ci penso nemmeno a dare i voti a qualcuno, era semplicemente per vedere se effettivamente ci fosse qualcosa che mi sfuggiva, personalmente non è mia abitudine fare quello che dici, mi scuso se come dici tu la sto facendo fuori dal vaso.
MARKTATI
MARKTATI

Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 03.02.11
Età : 52
Località : pisa

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da MARKTATI il Dom 10 Feb 2013, 19:52

No Sergio non ti sbagli era esattamente ciò che intendevo, ma probabilmente non sono capace di farmi capire via forum Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 961853
MARKTATI
MARKTATI

Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 03.02.11
Età : 52
Località : pisa

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da zaphod il Dom 10 Feb 2013, 19:55

MARKTATI ha scritto:No Sergio non ti sbagli era esattamente ciò che intendevo, ma probabilmente non sono capace di farmi capire via forum Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 961853

Inteso non male ma malissimo allora. Scuse immediate. ave
zaphod
zaphod

Messaggi : 1066
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 40
Località : Italia

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da cobrama il Dom 10 Feb 2013, 21:33

marco61 ha scritto:
Kingkongy ha scritto:
Per i tennisbabbi, invece, "One shot, One kill"...
Ecco, questo aspetto mi interessa molto. Ho provato due volte ad affrontare il discorso ma sono stato sopraffatto dagli eventi. Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 786556
Dal momento che su quanto si è scritto le posizioni sono ormai consolidate, e per evitare un eccessivo surriscaldamento degli animi, possiamo spostare il discorso su questo aspetto, senza dover aprire altri thread?
Partiamo da qui: come deve comportarsi il genitore nei confronti del figlio che inizia a giocare a tennis?
Avendo un figlio giocatore, ed essendo spesso capitano di squadre di giovani tennisti, mi sono fatto le mie idee e vorrei confrontarle con le vostre. Ora porto fuori Ronnie che è il momento suo, poi se vi fa piacere ne riparlerei volentieri.

penso che il modello padre Agassi sia il modello vincente su questo non c'è dubbio.
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da marco61 il Lun 11 Feb 2013, 13:33

Cobra, come al solito non capisco bene se scherzi o sei serio ma ti rispondo per ciò che ho letto sopra.
Non so su tu sia papà, ma in ogni caso baratteresti l'affetto di tuo figlio con un ipotetico futuro nel mondo del tennis impegnandolo così tanto fino a spingerlo ad odiarti?

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10988
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da veterano il Lun 11 Feb 2013, 15:34

Beh alla fin fine il padre di Agassi con il suo modo di fare estremo e che non condivido,ha pero' ottenuto un gran risultato.Non condivido assolutametne l'attegiamento del padre pero bisogna conoscere un po la sua storia per poterlo capire.Comunque atteggiamento troppo tirannico a parte,con questo suo atteggiamento a fatto capire al figlio una cosa molto importatne che per riuscire in qualcosa bisogna lavorare duro.Poi per il resto tutto discutibile.
veterano
veterano

Messaggi : 914
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da cobrama il Lun 11 Feb 2013, 16:29

marco61 ha scritto:Cobra, come al solito non capisco bene se scherzi o sei serio ma ti rispondo per ciò che ho letto sopra.
Non so su tu sia papà, ma in ogni caso baratteresti l'affetto di tuo figlio con un ipotetico futuro nel mondo del tennis impegnandolo così tanto fino a spingerlo ad odiarti?

Chi puo' dire che iil padre abbia sbagliato: Magari con cure amorevoli ora era un pazzo scatenato pronto a fare una strage e non avrebbe mai giocato a tennis

Ps Marco quando pensi che sono serio sto scherzando, quando pensi che stia scherzando sono serio.


Ultima modifica di cobrama il Lun 11 Feb 2013, 16:37, modificato 1 volta
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da miguel il Lun 11 Feb 2013, 16:34

veterano ha scritto:Beh alla fin fine il padre di Agassi con il suo modo di fare estremo e che non condivido,ha pero' ottenuto un gran risultato.Non condivido assolutametne l'attegiamento del padre pero bisogna conoscere un po la sua storia per poterlo capire.Comunque atteggiamento troppo tirannico a parte,con questo suo atteggiamento a fatto capire al figlio una cosa molto importatne che per riuscire in qualcosa bisogna lavorare duro.Poi per il resto tutto discutibile.

sono fresco di lettura del libro, dal punto di vista tecnico ha certamente fatto fruttare a pieno il talento innato del figlio, pero' il suo metodo ha lasciato in Agassi delle carenze a livello personale che molto probabilmente gli hanno fatto vincere meno di quello che avrebbe potuto.
miguel
miguel

Messaggi : 5478
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da MARKTATI il Lun 11 Feb 2013, 18:12

Cobrama vai sicuramente meglio come incordatore che come psicologo Very Happy Very Happy Very Happy
MARKTATI
MARKTATI

Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 03.02.11
Età : 52
Località : pisa

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da MARKTATI il Lun 11 Feb 2013, 18:14

Ps condivdo in tutto e per tutto la tua frma lol! lol! lol! lol! lol!
MARKTATI
MARKTATI

Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 03.02.11
Età : 52
Località : pisa

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da cobrama il Lun 11 Feb 2013, 21:37

MARKTATI ha scritto:Cobrama vai sicuramente meglio come incordatore che come psicologo Very Happy Very Happy Very Happy

Allora come incordatore sono al top lol!
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da veterano il Ven 15 Feb 2013, 23:15

Consiglio a tutti questo bel libro."What the dog saw" di Malcolm Gladwell potrebbe chiarire molte cose.
veterano
veterano

Messaggi : 914
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da MARKTATI il Ven 15 Feb 2013, 23:38

In che senso Veterano?
Mi riprometto di acquistarlo appena passo in libreria, però mi piacerebbe sapere in riferimento a cosa possa chiarire, da quello che ho letto su internet mi sembra che abbia un approccio similare a quello che hanno gli antropologi quando cercano di studiare una cultura diversa dalla loro
MARKTATI
MARKTATI

Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 03.02.11
Età : 52
Località : pisa

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da oedem il Sab 16 Feb 2013, 10:13

oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da veterano il Sab 16 Feb 2013, 15:20

MARKTATI ha scritto:In che senso Veterano?
Mi riprometto di acquistarlo appena passo in libreria, però mi piacerebbe sapere in riferimento a cosa possa chiarire, da quello che ho letto su internet mi sembra che abbia un approccio similare a quello che hanno gli antropologi quando cercano di studiare una cultura diversa dalla loro
Ce un capitolo dedicato al tennis e psiche e spiega bene come lavora la testa e quanta importanza abbia nel tennis.Tennis a parte e' un buon libro con un interessante punto di vista,
veterano
veterano

Messaggi : 914
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da michele-yonex il Mer 20 Mar 2013, 22:12

sergiocosta ha scritto:
buongiorno a tutti, ritorno a scrivere dopo un po di tempo con una riflessione ad alta voce sull'importanza della psicologia nel tennis, o meglio, su quanti realmente siano convinti che anche questo aspetto vada e debba essere approfondito. Questa riflessione è nata perchè qui a roma sto iniziando a girare un po circoli ed a proporre un progetto di consulenza ed intervento proprio in questo ambito. Per ora tutti i maestri che ho incontrato credono fortemente nell'aspetto mentale e nel suo allenamento, e quindi mi sorge spontanea una domanda: ma perchè alla fine non si allena mai ? apparte l'acclarato problema economico (che se poi lo andiamo ad analizzare nel tennis non è così presente), non è che niente niente questo freno risiede negli atleti e nei genitori? oppure è un insieme di cose ? lancio questo sasso perchè tra i vari commenti, anche qui sul forum, alla fine si parla del mentale, ma per molti non conta quasi niente, e alcune volte non viene neanche citato tra le possibli cause o aspetti di miglioramento, quindi, beccatevi questa riflessione, e magari poi discutiamone va..

Il tennis è il tipico sport individuale per il quale si richiedono delle abilità psicologiche particolarmente sviluppate. La strada per la crescita del giovane tennista non passa attraverso il solo processo d’insegnamento/apprendimento di abilità tattiche, tecniche e fisiche tradizionalmente affidato a maestro e preparatore atletico, ma anche tramite quella mentale. Se infatti suddividessimo in parti uguali il lavoro da svolgere, ogni dimensione meriterebbe il 25% di spazio durante l’allenamento, tuttavia, la parte mentale non prevede uno specialistica che si occupi di questo campo, ma soprattutto non viene, se non i casi eccezionali, approfondita ed integrata. Inoltre, se pensassimo che per creare un giocatore agonista ad alti livelli si richiederebbero almeno 10000 ore di allenamento intensivo, quanti dedicano 4000 ore della loro pratica al mentale?

Molti penseranno che basti disputare partite ed acquisire esperienza per allenarsi mentalmente; è evidente che esperienza ed esposizione a situazioni agonistiche aiutino a migliorare la prestazione mentale ma certamente da sole non bastano e comunque non sono le situazioni ottimali. Anche palleggiare contro un muro serve per imparare la tecnica, ma allora perché affidarsi all’allenamento specifico di un maestro?

Lo psicologo dello sport non è un tecnico, quindi non eroga servizi concernenti consigli o strategie tecniche e tattiche, ma riveste un ruolo ben definito, quello di esperto di tematiche psicologiche e psico-pedagogiche nei confronti di tutti i membri della Società sportiva. Lo psicologo sportivo non ha il compito di curare gli atleti che hanno problemi psicologici, così come non è un mago che trasforma un principiante in un campione, ma il suo compito è quello di orientarsi verso la crescita dell’individuo sano attraverso l’ottimizzazione delle sue risorse emotivo-cognitive. Quindi perchè tutta questa paura ?!

Il giocatore moderno deve essere in possesso di una tecnica raffinata, di brillanti capacità tattico-strategiche, nonché di una eccelsa preparazione atletica, ma queste caratteristiche non saranno sufficienti a portarlo alla vittoria se non saranno correlate ad altre qualità psicologiche.

Infatti se condividiamo che il tennis è…:
• un’attività Open Skills: il giocatore affronta situazioni sempre diverse alle quali deve rispondere rapidamente;
• uno sport individuale: il giocatore è l’unico protagonista e l’unico responsabile del risultato;
• uno sport che non prevede, durante lo svolgimento del match, nè coaching, né time out: il giocatore è da solo sia nell’elaborare la tattica di gioco che nel gestire momenti di sconforto e di difficoltà;
• uno sport in cui non esiste la possibilità di pareggio: da un match si può uscire solo vincitori o vinti;
• uno sport in cui non esistono limiti di tempo: non è possibile prevedere quale sarà la durata di un incontro;
• uno sport che non ha valori assoluti di confronto;
• uno sport in cui la vittoria non è mai assicurata: il risultato può essere rimesso in discussione in qualunque momento del match.

…e che l’attività del tennista può essere suddivisa in 5 fasi, ciascuna delle quali presenta delle caratteristiche specifiche, e su cui si deve andare a lavorare: A – Allenamento; B - Avvicinamento alla partita; C – Prepartita; D – Partita; E – Scarico ...

...come facciamo ancora a dire che l'aspetto mentale non incida sulla prestazione del giocatore e sul suo modo di vedere, vivere, giocare il tennis ?! Cosa vi spaventa realmente ?!
perdonami ma non ho capito bene il ruolo dello psicologo del tennis.
però a prescindere ritengo che sia importante curare l aspetto mentale anche al mio livello,ovvero di pippa-amatoriale XD
eccome se è importante....
secondo una mia idea,avere la possibilità ad esempio di consultarmi con uno psicologo del tennis come te dopo o anche prima di una partita,o ogni tot mesi di allenamento,per avere consulenze su come gestire le tensioni,le arrabbiature e via dicendo sarebbe molto utile...
i maestri purtroppo credono che facendo il corso si impara tutto,ma con tutto il rispetto per il corso e con tutta modestia non è affato cosi.....

michele-yonex

Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 13.01.13

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 9 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 9 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum