Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 5 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 5 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Rafapaul Oggi alle 00:33

» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da gabr179 Ieri alle 07:09

» Impresa impossibile
Da Chiros Ieri alle 07:00

» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Gio 09 Lug 2020, 16:32

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Pagina 2 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da john mc edberg il Dom 09 Dic 2012, 10:37

sono così facile da capire??

lol! lol!
john mc edberg
john mc edberg

Messaggi : 1915
Data d'iscrizione : 16.10.11
Età : 58
Località : Roma (ora finalmente provincia)

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da Chiros il Dom 09 Dic 2012, 10:42

Ogni tanto lo facevi e si vedeva che ti piaceva.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4748
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da cobrama il Dom 09 Dic 2012, 17:16

Superpipp(a) ha scritto:
john mc edberg ha scritto:
E' da quando ho ricominciato a giocare che entro in campo ... "non tentare il vincente al secondo/terzo scambio... non tentare il vincente al secondo/terzo scambio... non tentare...."

salvo tentare il vincente al secondo scambio Laughing
A me capita qualcosa di simile:
a casa prima della partita scrivo dieci paginette di : "non tentare la palla corta" Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 768460 altre cinque paginette nello spogliatoio con: "non tentare la smorzata" ..... inizio partita e dopo due scambi tento al smorzata che al primo tentativo si ferma sul nastro, al secondo va un po' meglio passa ma l'avversario ci arriva comodamente e mi impallina facilmente ... Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 106988 ed allora non mi resta che darmi del co....ne!!!!!! Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 961853 Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 786556

Come riprova: scrivi dieci paginette di : "tentare la palla corta" Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 768460 altre cinque paginette nello spogliatoio con: "tentare la smorzata"
chissa'
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da superpipp(a) il Dom 09 Dic 2012, 22:59

cobrama ha scritto:
Superpipp(a) ha scritto:
john mc edberg ha scritto:
E' da quando ho ricominciato a giocare che entro in campo ... "non tentare il vincente al secondo/terzo scambio... non tentare il vincente al secondo/terzo scambio... non tentare...."

salvo tentare il vincente al secondo scambio Laughing
A me capita qualcosa di simile:
a casa prima della partita scrivo dieci paginette di : "non tentare la palla corta" Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 768460 altre cinque paginette nello spogliatoio con: "non tentare la smorzata" ..... inizio partita e dopo due scambi tento al smorzata che al primo tentativo si ferma sul nastro, al secondo va un po' meglio passa ma l'avversario ci arriva comodamente e mi impallina facilmente ... Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 106988 ed allora non mi resta che darmi del co....ne!!!!!! Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 961853 Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 786556

Come riprova: scrivi dieci paginette di : "tentare la palla corta" Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 768460 altre cinque paginette nello spogliatoio con: "tentare la smorzata"
chissa'
Azz non ci avevo pensato!! Vuoi vedere che magari funziona .... ti metto al corrente appena finisco le 15 paginette lol!
superpipp(a)
superpipp(a)

Messaggi : 3821
Data d'iscrizione : 27.08.12
Età : 64
Località : Vesuvio

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da Federyonex il Ven 14 Dic 2012, 17:50

Io sono d'accordo con Sergio: l'aspetto mentale è fondamentale. Non sono d'accordo con chi dice che è importante solo ad alto livello o solo a parità di tutto il resto. Se ne è già discusso in questa sezione sulla pricologia.
Io faccio settimanalmente lezione col maestro, e lui stesso mi coferma l'importanza delle tecniche mentali come la visualizzazione dei colpi come metodo per migliorare l'apprendimento tecnico. Questo è un primo aspetto che sottolineo per ribadire che la psicologia serve a tutti i livelli.
Il secondo esempio riprende quello che oedem citava ad esempio: non tieni la diagonale di dritto (o rovescio) e dai colpa alla psiche? E' la tecnica che ti manca!
Io in questo periodo sto sbagliando molto soprattutto sul dritto incrociato, so che il problema è tecnico perché stiamo facendo un lavoro di ricostruzione col maestro, ma è INDUBBIAMENTE un problema anche psicologico perché ogni volta che mi sposto sul dritto inizio a pensare. Mi è successa la stessa cosa l'anno scorso con servizio, dopo le osservazioni del maestro, non col rovescio perché è un colpo naturale. L'aspetto psicologico, per me, è fondamentale nel processo di apprendimento, perché capire quale modello o metodo blocca/facilita l'apprendimento di un certo colpo o aspetto tattico o altro può fare la differenza tra migliorare velocemente, migliorare lentamente o non migliorare affatto.
Il presupposto è sempre comunque quello di avere a che fare con persone competenti: un maestro serio, non un banale palleggiatore, uno psicologo serio, non un guru che ha imparato leggendo due libri ecc...
Federyonex
Federyonex

Messaggi : 719
Data d'iscrizione : 18.07.11

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da oedem il Ven 14 Dic 2012, 18:35

Federyonex ha scritto:...
Il secondo esempio riprende quello che oedem citava ad esempio: non tieni la diagonale di dritto (o rovescio) e dai colpa alla psiche? E' la tecnica che ti manca!
Io in questo periodo sto sbagliando molto soprattutto sul dritto incrociato, so che il problema è tecnico perché stiamo facendo un lavoro di ricostruzione col maestro, ma è INDUBBIAMENTE un problema anche psicologico perché ogni volta che mi sposto sul dritto inizio a pensare. ....
il problema psicologico è frutto di insicurezza ossia, quando ti arriva la palla sul diritto pensi "cacchio, speriamo bene".
ma di certo la psicologia non migliorerà il tuo diritto visto che c'è una lacuna tecnica.
scommettiamo che quando acquisirai solidità sul diritto sparirà anche il tuo pensarci?
quindi di psicologico non ha granché.

per esempio io in passato facevo una caterva di doppi falli, insicuro sul servizio ed ogni seconda palla era panico in testa.
guarda caso il problema è sparito nel momento in cui ho migliorato il colpo.

la testa entra in gioco nelle nostre debolezze e carenze
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da superpipp(a) il Ven 14 Dic 2012, 19:28

oedem ha scritto:
il problema psicologico è frutto di insicurezza ossia, quando ti arriva la palla sul diritto pensi "cacchio, speriamo bene".
ma di certo la psicologia non migliorerà il tuo diritto visto che c'è una lacuna tecnica.
scommettiamo che quando acquisirai solidità sul diritto sparirà anche il tuo pensarci?
quindi di psicologico non ha granché.

per esempio io in passato facevo una caterva di doppi falli, insicuro sul servizio ed ogni seconda palla era panico in testa.
guarda caso il problema è sparito nel momento in cui ho migliorato il colpo
.

la testa entra in gioco nelle nostre debolezze e carenze
Quoto tutto specialmente la parte in rosso, anche a me capita di andare in panico ogni volta che servo la seconda infatti in questi anni l'unico colpo che non mi hanno mai spiegato nelle varie lezioni fatte; qui nasce poi il problema basilare ..... i maestri di tennis ..... che insegnano poco la tecnica e palleggiano molto ....
superpipp(a)
superpipp(a)

Messaggi : 3821
Data d'iscrizione : 27.08.12
Età : 64
Località : Vesuvio

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da Federyonex il Sab 15 Dic 2012, 10:23

Non ci siamo intesi: il problema tecnico e quello psicologico sono connessi, perché la paura di sbagliare mi rallenta l'apprendimento tecnico. Non sono separabili.
Quel che intendo è che se limitassi il "blocco psicologico" la velocità del mio apprendimento sarebbe più facile e veloce. Perciò non è vero che se non avessi il problema tecnico non avrei quello psicologico, ma il contrario, cioè che il problema tecnico dicscende anche, ma non solo, da quello psicologico.
E' sottile come differenza, ma fondamentale. Ripeto, in questo sono sostenuto dal convincimento del mio maestro (che tra l'altro farà la sua tesi di maestro nazionale proprio sull'impatto della componente psicologica nell'apprendimento).
Quello che intendo dire è che fare una graduatoria dei vari elementi:
- tecnico
-atletico
-psicologico
non è corretto, perché sono troppo influenzati l'uno dall'altro. Sto leggendo il libro di Agassi, e una cosa che mi ha colpito è che quando è arrivato all'accademia Bollettieri, fin da bambini e a partire già dai primi anni 80 avevano delle lezioni di "mental toughness" (quindi cura della componente psicologica). Da noi in Italia, a distanza di 30 anni, siamo ancora qui a discutere se venga prima la tecnica e poi la psicologia.
Loro le hanno integrate subito. Anche gli spagnoli si sono accodati. I risultati sono sotto gli occhi di tutti.
Federyonex
Federyonex

Messaggi : 719
Data d'iscrizione : 18.07.11

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da oedem il Sab 15 Dic 2012, 10:49

Federyonex,
non concordo col tuo punto di vista.
l'unico momento in cui la paura di sbagliare un colpo in cui sono insicuro entra in gioco è durante una partita perché un errore significa perdere un punto e sappiamo bene che è fondamentale fare meno gratuiti possibili.
Ma non è di certo in partita che io devo migliorare la mia tecnica bensì in allenamento.
ora, almeno io, se in allenamento faccio cesti di servizi sapendo che non è il mio colpo forte, se sbaglio me ne frego ma cerco di capire qual è stato l'errore in modo di evitarlo e correggerlo e così fare mio un gesto tecnico che mi eviti di sbagliare il colpo in partita.
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da Federyonex il Sab 15 Dic 2012, 10:53

oedem ha scritto:Federyonex,
non concordo col tuo punto di vista.
l'unico momento in cui la paura di sbagliare un colpo in cui sono insicuro entra in gioco è durante una partita perché un errore significa perdere un punto e sappiamo bene che è fondamentale fare meno gratuiti possibili.
Ma non è di certo in partita che io devo migliorare la mia tecnica bensì in allenamento.
ora, almeno io, se in allenamento faccio cesti di servizi sapendo che non è il mio colpo forte, se sbaglio me ne frego ma cerco di capire qual è stato l'errore in modo di evitarlo e correggerlo e così fare mio un gesto tecnico che mi eviti di sbagliare il colpo in partita.

Oedem, io non ho detto che sbaglio in partita, lo hai detto tu. Io sbaglio spesso sempre, a causa del cambio tecnico, anche in allenamento. In partita al limite peggiora. HO capito anche io che se automatizzo i gesti sono più tranquillo, ma devo arrivare ad automatizzarli in modo corretto e se non sei tranquillo non li automatizzi in modo giusto. E' questo che sto dicendo, che la testa influisce sul mio apprendimento, non solo sul mio gioco in partita, non c'entra niente la partita.
Federyonex
Federyonex

Messaggi : 719
Data d'iscrizione : 18.07.11

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da oedem il Sab 15 Dic 2012, 11:51

scusa forse mi sono spiegato male: è ovvio che se si ha una carenza la sia sia sia in allenamento che in partita (dove peggiora solitamente)

ora però una cosa non ho capito: perché non sei tranquillo in allenamento?
se qui sbagli, non succede nulla bensì il maestro ti spiegherà l'errore e lo correggerai.
o forse non sei tranquillo perché non vedi i progressi che speravi?
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da cobrama il Sab 15 Dic 2012, 14:02

Oedem' forse e' in una fase iniziale dell'apprendimento dove l'allenamento per lui rappresenta una sfida come una partita.
Io non trovo molto allenante un allenamento dove l'esito di un colpo non mi interessa.
Forse e' proprio per questo che non ho mai fatto cesti, per automatizzare poi cosa meglio del muro. il cesto puo' avere una utilita' nella preparazione fisica non tecnica' sfido il santo a contraddirmi:
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da marco61 il Sab 15 Dic 2012, 14:03

oedem ha scritto:la sia sia sia
Trallallero trallallà. Very Happy

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10986
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da cobrama il Sab 15 Dic 2012, 14:17

Trovo inoltre ineccepibile qanto detto da federyonex sul legame mente corpo.
Consiglio nel caso la lettura del discorso di Zarathustra ' degli spregiatori del corpo' soprattutto quando cita: ma l'uomo desto' l'uomo cosciente dice:" io sono tutto corpo e nulla fuori di questo; e anima e' solo una parola per qu;alcosa che e' nel corpo
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da john mc edberg il Sab 15 Dic 2012, 14:26

cobrama ha scritto:
Io non trovo molto allenante un allenamento dove l'esito di un colpo non mi interessa.

Quoto riquoto e straquoto.
Talvolta il mio compagno di palleggio (chi sia sia, non è sempre lo stesso) si incazza perchè sono troppo cattivo quando palleggio.
Sarà una mia deformazione ma io uso il palleggio per simulare ciò che accade in partita e per allenarmi a tutte le situazioni mi possano capitare.

Non esiste una palla difficile che non tenti di recuperare
Non esiste che non tenti il vincente appena l'altro accorcia
Non esiste che rimetta la palla dall'altra parte con sufficienza
Non esiste che se posso "chiudere" non lo faccia

IMHO questo è un palleggio utile. Se devo palleggiare per rimettere la palla di la, chiamate qualcun altro.
john mc edberg
john mc edberg

Messaggi : 1915
Data d'iscrizione : 16.10.11
Età : 58
Località : Roma (ora finalmente provincia)

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da Chiros il Sab 15 Dic 2012, 17:31

cobrama ha scritto:Oedem' forse e' in una fase iniziale dell'apprendimento dove l'allenamento per lui rappresenta una sfida come una partita.
Io non trovo molto allenante un allenamento dove l'esito di un colpo non mi interessa.
Forse e' proprio per questo che non ho mai fatto cesti, per automatizzare poi cosa meglio del muro. il cesto puo' avere una utilita' nella preparazione fisica non tecnica' sfido il santo a contraddirmi:

Intendi cesto senza maestro, con una lanciapalle? Perche' col maestro e' allenante.


Ultima modifica di Chiros il Sab 15 Dic 2012, 17:34, modificato 1 volta
Chiros
Chiros

Messaggi : 4748
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da Chiros il Sab 15 Dic 2012, 17:32

john mc edberg ha scritto:
cobrama ha scritto:
Io non trovo molto allenante un allenamento dove l'esito di un colpo non mi interessa.

Quoto riquoto e straquoto.
Talvolta il mio compagno di palleggio (chi sia sia, non è sempre lo stesso) si incazza perchè sono troppo cattivo quando palleggio.
Sarà una mia deformazione ma io uso il palleggio per simulare ciò che accade in partita e per allenarmi a tutte le situazioni mi possano capitare.

Non esiste una palla difficile che non tenti di recuperare
Non esiste che non tenti il vincente appena l'altro accorcia
Non esiste che rimetta la palla dall'altra parte con sufficienza
Non esiste che se posso "chiudere" non lo faccia

IMHO questo è un palleggio utile. Se devo palleggiare per rimettere la palla di la, chiamate qualcun altro.

Va bene ma allora gioca una partita Smile
Chiros
Chiros

Messaggi : 4748
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da john mc edberg il Sab 15 Dic 2012, 18:03

No, in partita non provo nulla di ciò per il quale "sono al limite". L'occasione giusta è il palleggio.

Se voglio metabolizzare qualcosa in maniera tale da poter essere utile in partita, non deve essere fatto alla pensionato domenicale ma con tutta la forza/applicazione/concentrazione/cattiveria possibile durante l'allenamento e/o palleggio

IMHO Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 786556
john mc edberg
john mc edberg

Messaggi : 1915
Data d'iscrizione : 16.10.11
Età : 58
Località : Roma (ora finalmente provincia)

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da Chiros il Sab 15 Dic 2012, 19:49

Se non e' partita da torneo, io provo sempre tanto. Anche perche' e' durante la partita che ti arrivano le palle piu' zozze Smile
Il resto lo faccio (anzi facevo) col maestro. Pero' quanta fatica portare in partita i risultati dell'allenamento. Per me e' la parte piu' difficile.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4748
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da cobrama il Sab 15 Dic 2012, 20:38

Chiros ha scritto:
cobrama ha scritto:Oedem' forse e' in una fase iniziale dell'apprendimento dove l'allenamento per lui rappresenta una sfida come una partita.
Io non trovo molto allenante un allenamento dove l'esito di un colpo non mi interessa.
Forse e' proprio per questo che non ho mai fatto cesti, per automatizzare poi cosa meglio del muro. il cesto puo' avere una utilita' nella preparazione fisica non tecnica' sfido il santo a contraddirmi:

Intendi cesto senza maestro, con una lanciapalle? Perche' col maestro e' allenante.
le palle date dal cesto non sono palle (sono senza 'palle'), le vere palle le trovi in partita sentita. Ecco perche' i bravi tecnicamente perdono sempre dai brutti ma garosi;
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da Chiros il Sab 15 Dic 2012, 20:46

cobrama ha scritto:
Chiros ha scritto:
cobrama ha scritto:Oedem' forse e' in una fase iniziale dell'apprendimento dove l'allenamento per lui rappresenta una sfida come una partita.
Io non trovo molto allenante un allenamento dove l'esito di un colpo non mi interessa.
Forse e' proprio per questo che non ho mai fatto cesti, per automatizzare poi cosa meglio del muro. il cesto puo' avere una utilita' nella preparazione fisica non tecnica' sfido il santo a contraddirmi:

Intendi cesto senza maestro, con una lanciapalle? Perche' col maestro e' allenante.
le palle date dal cesto non sono palle (sono senza 'palle'), le vere palle le trovi in partita sentita. Ecco perche' i bravi tecnicamente perdono sempre dai brutti ma garosi;
Non e' vero che perdono sempre.

Prova a dire al maestro di darti palle difficili e poi vedi.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4748
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da cobrama il Sab 15 Dic 2012, 20:52

Chiros ha scritto:
cobrama ha scritto:
Chiros ha scritto:
cobrama ha scritto:Oedem' forse e' in una fase iniziale dell'apprendimento dove l'allenamento per lui rappresenta una sfida come una partita.
Io non trovo molto allenante un allenamento dove l'esito di un colpo non mi interessa.
Forse e' proprio per questo che non ho mai fatto cesti, per automatizzare poi cosa meglio del muro. il cesto puo' avere una utilita' nella preparazione fisica non tecnica' sfido il santo a contraddirmi:

Intendi cesto senza maestro, con una lanciapalle? Perche' col maestro e' allenante.
le palle date dal cesto non sono palle (sono senza 'palle'), le vere palle le trovi in partita sentita. Ecco perche' i bravi tecnicamente perdono sempre dai brutti ma garosi;
Non e' vero che perdono sempre.

Prova a dire al maestro di darti palle difficili e poi vedi.
non hanno peso date dal cesto possono essere anche veloci e con ritmo veloce ma il peso non ce sta
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da cobrama il Sab 15 Dic 2012, 20:54

Chiros ha scritto:
cobrama ha scritto:
Chiros ha scritto:
cobrama ha scritto:Oedem' forse e' in una fase iniziale dell'apprendimento dove l'allenamento per lui rappresenta una sfida come una partita.
Io non trovo molto allenante un allenamento dove l'esito di un colpo non mi interessa.
Forse e' proprio per questo che non ho mai fatto cesti, per automatizzare poi cosa meglio del muro. il cesto puo' avere una utilita' nella preparazione fisica non tecnica' sfido il santo a contraddirmi:

Intendi cesto senza maestro, con una lanciapalle? Perche' col maestro e' allenante.
le palle date dal cesto non sono palle (sono senza 'palle'), le vere palle le trovi in partita sentita. Ecco perche' i bravi tecnicamente perdono sempre dai brutti ma garosi;
Non e' vero che perdono sempre.

Prova a dire al maestro di darti palle difficili e poi vedi.
si si perdono
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da tuborovescio il Dom 16 Dic 2012, 11:02

cobrama ha scritto: Ecco perche' i bravi tecnicamente perdono sempre dai brutti ma garosi;

Uhm, io gioco spesso con un ragazzo tutto gambe e “garra”, prima di sbagliare venderebbe i genitori Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 786556 Un paio di anni fa, quando abbiamo cominciato a giocare, mi batteva spesso, io prendevo lezioni e cercavo di applicarle, sbagliavo di più e perdevo, ma non perché non avessi testa e grinta, solo che, cercando di migliorare, sbagliavo più di lui che la mandava di là sempre e comunque senza preoccuparsi di fare attacchi è volèe. Da 6 mesi a questa parte vinco quasi sempre io, finalmente sto riuscendo a mettere in partita i progressi tecnici. La testa è uguale per entrambi, solo che io so fare più cose.
Che poi, ora mi rendo conto che ci son voluti 2 anni per iniziare a mettere in partita gli insegnamenti, che sport maledetto Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 106988

miguel ha scritto:diciamo che il fattore mentale entra in gioco quando i due contendenti sono a pari livello (qualunque sia).

Io, invece, ribalterei il famoso discorso “ a parità di tecnica conta la testa”, questo può valere solo con professionisti o semiprofessionisti di cui possiamo misurare con buona approssimazione la sicurezza tecnica, in quarta direi “a parità di testa conta la solidità e la tecnica” e per testa intendo il voler approcciare il tennis in modo agonistico o meno.
Se uno vuole divertirsi, prenota il campo per l’oretta con l’amico, tenta 10 palle corte a set, buon per lui, ma se ha deciso di giocar così non dovrebbe preoccuparsi del risultato, giocando così è ovvio che perda contro chiunque la sappia tirare di là, non serve che tiri in ballo ipotetici cali di concentrazione, doppi falli se passa un conoscente fuori dal campo. Semplicemente lui non è abituato a giocare a tennis per vincere, ricorda più i rari vincenti degli errori, come ha scritto mille volte Satrapo. Se poi in partita si affrontano 2 di livello simile che hanno questo approccio estemporaneo al tennis, il risultato sarà random, una volta vincerà uno una volta l’altro, ma non perché quel giorno “non ci stavo con la testa” ma perché sono entrati o meno dei vincenti improbabili, mentre a tennis si vince con i colpi sicuri.

Quindi penso che in quarta categoria, la psicologia serva "solo" What a Face a capire se si vuole approcciare il tennis in modo agonistico, per vincere o no. Se uno decide che vuol provare a vincere si alleni a mandarla di là all’infinito, anche in partita, poi inizi a provare anche in partita solo i colpi che sa fare bene in allenamento, se so tirare dei cesti di seconde decenti di fila, non esiste che poi faccia 5 doppi falli a set in partita, mica ho di fronte Djokovic a rispondere.
Poi se mi trovate un quarta categoria che perde sistematicamente il sevizio sul 5-4 al terzo senza averlo mai perso in precedenza ne riparliamo.lol!
Un seconda categoria, invece, se non tira un’ottima seconda sa che rischia di essere impallinato, lì la pressione diventa davvero alta e le risorse mentali possono diventare decisive.
Gianluca Naso ha dei buoni colpi e sicuramente una buona testa, altrimenti non sarebbe top 200, lui ha perso tante partite in cui aveva avuto un matchpoint, gli è mancata la componente mentale, ma si parla di livelli alti. Peraltro quest’anno ha vinto 9-7 al terzo alle qualificazioni dell’Australian Open, annullando 2 matchpoint, avrà allenato meglio la testa chissà Smile

tuborovescio

Messaggi : 72
Data d'iscrizione : 28.03.10

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da cobrama il Dom 16 Dic 2012, 11:29

Turbo, il tuo amico e' calato rispetto a te di testa forse condizionato dai tuoi progressi e te se salito rispetto a lui e non lo temi piu' come prima. Prediti un brutto e garoso vero rispetto a te e ne riparliamo
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

Presupposti o invenzioni nel tennis ? - Pagina 2 Empty Re: Presupposti o invenzioni nel tennis ?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum