Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 4 utenti online: 1 Registrato, 0 Nascosti e 3 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

correnelvento

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Lorenzo Musetti
Da correnelvento Oggi alle 13:18

» Sinner, e la sua racchetta
Da yatahaze Oggi alle 12:23

» Con che racchetta state giocando?
Da elan Oggi alle 11:48

» Auguri Aless
Da Chiros Oggi alle 11:01

» Giovani italiani fanno ben sperare.
Da max1970 Oggi alle 10:02

» Pure Strike 98 - 16:19 - 2018
Da correnelvento Ieri alle 15:58

» Djokovic, cosa succede?
Da Chiros Dom 20 Set 2020, 09:40

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da yatahaze Sab 19 Set 2020, 00:49

» preparazione invernale (scheda)
Da gabr179 Ven 18 Set 2020, 23:09

» Una palestra completa, con 70€
Da gabr179 Ven 18 Set 2020, 22:39

» Palle (da tennis)
Da gabr179 Ven 18 Set 2020, 22:27

» Problema cartilagine
Da yatahaze Ven 18 Set 2020, 16:00

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Soffrire per emergere?

Andare in basso

Soffrire per emergere? Empty Soffrire per emergere?

Messaggio Da squalo714 il Gio 09 Mag 2013, 10:10

Ieri vedendo la partita del polacco Janowicz, il cronista spiegava un po' la storia di questo giocatore e la cosa mi ha fatto riflettere.
Sembra che il buon Jerzy avendo poca disponibilita' economica girasse per i tornei dormendo negli spogliatoi e accontentandosi di un panino.
Sacrifici che almeno per lui hanno portato al livello che conosciamo.
Non e' che da noi fa fatica ad emergere il campione anche perche' certi sacrifici sarebbero inconcepibili?
Conosco gente che gira i future per cercare di scalare le classifiche ma che alloggia negli alberghi con piscina e coach al seguito e non supera un turno.. study
Sara' mica anche questo il problema?
squalo714
squalo714

Messaggi : 2268
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Soffrire per emergere? Empty Re: Soffrire per emergere?

Messaggio Da Nardac il Gio 09 Mag 2013, 10:15

Può essere .
Anche se mi chiedo , come fa uno sportivo che ha la possibilità di emergere a non essere disposto a dei sacrifici pur di farcela ?
Non è mica un lavoro , non hai dentro la passione che ti sprona a superare gli ostacoli ?

Nardac

Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 30.03.12

Torna in alto Andare in basso

Soffrire per emergere? Empty Re: Soffrire per emergere?

Messaggio Da oedem il Gio 09 Mag 2013, 11:19

secondo me si.

sto leggendo un libro (nati per correre di Finn) dove ci si chiede come mai il 90% dei primatisti mondiali di fondo siano keniani e precisamente di una tribù (kalenji) e tra le motivazioni c'è proprio il fatto che loro corrono già da piccoli per andare a scuola, sapendo che se fanno tardi verranno puniti, e che da adulti la corsa viene vista come possibilità di avere una sicurezza di "benessere" (che per loro significa avere qualche baracca e qualche mucca).

Se un tennista può avere sempre vita "agevole" senza sacrifici, non avrà mai stimoli per farcela e sudare e lottare
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Soffrire per emergere? Empty Re: Soffrire per emergere?

Messaggio Da MSport il Gio 09 Mag 2013, 11:26

secondo me confondiamo il perchè certi sacrifici vengono fatti (mancanza di disponibilità economiche) con il fine che rende questi sacrifici sopportabili e accettabili da parte di chi li fà.
Non è il sacrificio in se stesso ma è la grande ambizione e motivazione che ne permette la tollerabilità a rendere forte una persona....
MSport
MSport

Messaggi : 2477
Data d'iscrizione : 17.09.11
Età : 49
Località : Trezzano S/N (MI)

Torna in alto Andare in basso

Soffrire per emergere? Empty Re: Soffrire per emergere?

Messaggio Da veterano il Gio 09 Mag 2013, 14:20

Si condivido il ragionameto di Msposrt.I soldi sicuramente aiutano e non poco pero' e' la persona che fa la differenza.Ora ci sno delle realta' di vita' che per forza di cose ti fanno capire fin da bambino che la vita e' dura e per riuscire a farcela dovrai contare solo sulle tue forze perche nessuno ti regalera' niente.Infatti come dice oedem gli atleti africani sono un chiaro esempio,loro sanno fin da bambini cosa vuol dire sacrificarsi e darsi da fare per ottenere qualcosa nella vita.Poi ci sono i Nadal ed i Federer che vengono da famiglie benestanti,che avendo tutte le possbilita' possono essere distratti dal troppo benessere.Insomma i soldi possono darti una grande mano ed essere avvantaggiati rispetto agli altri,ma lo spirito di sacrifio e l'umilta' non si comprano con i soldi.
veterano
veterano

Messaggi : 918
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Soffrire per emergere? Empty Re: Soffrire per emergere?

Messaggio Da Maurizio il Gio 09 Mag 2013, 14:43

ho un amico col quale gioco ogni tanto che da ragazzino stava al centro federale di Riano con la generazione di Nargiso e Camporese, è stata una promessa fino a quando un infortunio grave non gli ha precluso la via. Mi raccontava una volta di come li portassero in giro per i tornei avvolti nella bambagia e di come, arrivando nei circoli italiani, soprattutto di provincia, li facessero sentire (e di conseguenza loro si sentissero) un po' dei divi. Col senno di poi, ora lui stesso considera quanto fosse deleterio tutto ciò, anche perché poi capitava che arrivasse uno sconosciuto ragazzino dall'estero, magari dall'est europa, che li mazzolava.
Non so se sia ancora così, i tempi sono cambiati, però è sicuro che far sentire un ragazzino in qualche modo un arrivato quando è ancora troppo presto, sopprime qualche stimolo. Un po' di "fame" mette quel briciolo di cattiveria in più, necessaria per emergere quando è necessario lottare.
Chiaro poi che il carattere personale, la propria determinazione, quella che appartiene a ciascuno sono indispensabili, ma bisogna almeno cercare di non inibirla.
Maurizio
Maurizio

Messaggi : 1639
Data d'iscrizione : 18.01.11
Età : 59
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Soffrire per emergere? Empty Re: Soffrire per emergere?

Messaggio Da miguel il Ven 10 Mag 2013, 10:38

è un discorso complicato. arrivare nel tennis è molto difficile in quanto per campare bene devi stare stabilmente nei primi 80-100 del mondo e chi non ce la fa spesso non è perchè non ha fatto sacrifici ma semplicemente perchè lal otta per satre lassù è pazzesca.
detto questo sicuramente gli taliani non brillano per spirito di sacrificio. questo per varie ragioni. spesso vengono da famiglie benestanti e questo sicuramente non prepara al sacrificio. la federazione li coccola molto più del dovuto imponendogli in cambio di giocare sino a 18 anni le gare juniores. questo strapotere della fit fa si che non ci siano valide accademie private con lo scopo di formare professionisti. in italia c'è un future la settimana e quindi sei meno spinto a viaggiare. c'è la fissa della competizione a squadre (dalla davis alla d4) ed il parteciparvi pregiudica sempre la crescita di un giocatore
miguel
miguel

Messaggi : 5489
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Soffrire per emergere? Empty Re: Soffrire per emergere?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.