Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 7 utenti online: 1 Registrato, 0 Nascosti e 6 Ospiti

correnelvento

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Oggi alle 06:15

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Attila17 Ieri alle 18:02

» Una bella intervista a Wilander
Da correnelvento Ieri alle 16:03

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impresa impossibile
Da Riki66 Sab 04 Lug 2020, 08:15

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

mantra contro pallettaro

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty mantra contro pallettaro

Messaggio Da Wacos il Lun 10 Giu 2013, 10:49

Aiutatemi.
Quando incontro il pallettaro egli perde la sua dignità di avversario.

La dignità e l'onore del'avversario sono tutto per me. Dammi un avversario carogna. Dammi un avversario invasato. Dammi un nemico mortale. .. HAJIME !!!!

Ma NON darmi un passivo, non darmi un indegno.

Cosa volete, ho cominciato a 6 anni.
Quando entro nel campo da tennis mi verrebbe da fare il saluto ... "REI"

Già quando vedo la borsa babolat mi viene la pelle d'oca.
Poi al 90% egli esce (usato apposta) la aero pro drive. Mamma mia. Ho già i brividi.

Il terrore mi assale: 180 minuti di agonia sono li che si stanno per materializzare.

Mi serve un mantra per diventare come l'acqua. La tecnica di TOKI andrebbe bene.

Voi come fate? io ho solo due modalità in cui rendo: quando sono esaltato dal combattimento, e quando sono calmo e sereno.

Il primo stato non è possibile raggiungerlo con il pallettaro(di cosa ti vuoi esaltare?) e il secondo dura il tempo delle solite 3 o 4 righer/nastri che il fellone prende regolarmente tirando a casaccio.
Dopo di che furia nel cervello.


Aiutatemi a trovare un mantra per non sclerare.
Vale tutto.

Io vi giuro vorrei riporre la racchetta e andarmene. mantra contro pallettaro 106988

E non è perchè perdo/vinco. Il risultato non importa. E' la mancanza di iniziativa del nemico che mi fa sbarellare completamente, io mi imbufalisco appena vedo che mi alza il candelotto senza essere in difficoltà.
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da correnelvento il Lun 10 Giu 2013, 14:12

Wacos: quello che mi accingo a scrivere probabilmente non ti piacerà...

...ma ritengo che la schiettezza (nei limiti della buona educazione) alla lunga paghi sempre.

Ho letto con interesse questo intervento e quello precedente sul pallettaro.

Da quello che scrivi credo si possa tranquillamente evincere la radice del "problema".

Verosimilmente, tu non riesci ad auto-valutarti obiettivamente come tennista, nel senso che ritieni di essere più forte di quello che in effetti sei.

Per questo semplice motivo, trovi insopportabile essere sconfitto da un "personaggio" che ritieni una specie di coniglio, un vile della pegggiore risma.

Mi permetto di consigliarti un maggiore rispetto per l'avversario, anche se non sopporti il suo modo di giocare... ed in secondo luogo di valutare, con serenità ed obiettività il tuo REALE livello di gioco che, al momento, mi pare ancora non troppo alto (anche se rapportato al già basso livello della Quarta Categoria).

Una volta che riuscirai a percepire EFFETTIVAMENTE il tuo livello tennistico, i miglioramenti saranno più veloci e, soprattutto, le sconfitte contro "certi conigli vili" saranno meno amare.

Buon tennis! pirat
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da cobrama il Lun 10 Giu 2013, 16:14

Wacos ha scritto:Aiutatemi.
Quando incontro il pallettaro egli perde la sua dignità di avversario.

La dignità e l'onore del'avversario sono tutto per me. Dammi un avversario carogna. Dammi un avversario invasato. Dammi un nemico mortale. .. HAJIME !!!!

Ma NON darmi un passivo, non darmi un indegno.

Cosa volete, ho cominciato a 6 anni.
Quando entro nel campo da tennis mi verrebbe da fare il saluto ... "REI"

Già quando vedo la borsa babolat mi viene la pelle d'oca.
Poi al 90% egli esce (usato apposta) la aero pro drive. Mamma mia. Ho già i brividi.

Il terrore mi assale: 180 minuti di agonia sono li che si stanno per materializzare.

Mi serve un mantra per diventare come l'acqua. La tecnica di TOKI andrebbe bene.

Voi come fate? io ho solo due modalità in cui rendo: quando sono esaltato dal combattimento, e quando sono calmo e sereno.

Il primo stato non è possibile raggiungerlo con il pallettaro(di cosa ti vuoi esaltare?) e il secondo dura il tempo delle solite 3 o 4 righer/nastri che il fellone prende regolarmente tirando a casaccio.
Dopo di che furia nel cervello.


Aiutatemi a trovare un mantra per non sclerare.
Vale tutto.

Io vi giuro vorrei riporre la racchetta e andarmene. mantra contro pallettaro 106988

E non è perchè perdo/vinco. Il risultato non importa. E' la mancanza di iniziativa del nemico che mi fa sbarellare completamente, io mi imbufalisco appena vedo che mi alza il candelotto senza essere in difficoltà.

qualcuno ha una borsa usata babolat da regalarmi ?
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da squalo714 il Lun 10 Giu 2013, 16:22

Perche' la borsa Babolat e' sinonimo di pallettaro??? Very Happy
squalo714
squalo714

Messaggi : 2244
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da cobrama il Lun 10 Giu 2013, 16:45

No squalo, perche' mette paura solo a vederla!! Very Happy
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da Chiros il Lun 10 Giu 2013, 16:47

Very Happy
Chiros
Chiros

Messaggi : 4746
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da cobrama il Lun 10 Giu 2013, 16:51

urge paintjob APD alla mia vetusta prince
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da marco61 il Lun 10 Giu 2013, 17:04

In effetti quella della borsa Babolat e della APD non l'ho capita tanto.
A parte che quella borsa c'è l'hanno tanti (compreso mio figlio) perchè tanti giocano con Babolat, non mi risulta che la APD sia il telaio più usato di quel genere di giocatore.
L'ultimo vero pallettaro che ho incontrato io giocava con Head Metallix 10, e guarda caso veniva proprio da Firenze. What a Face
C'ho perso al terzo, rientravo nei tornei dopo mesi di assenza causa ernia del disco e la mobilità era quella che era.
Lo scorso anno ne ho incontrato un altro per ben 4 volte, class. 4.2, c'ho vinto bene le prime 3 volte. La quarta pensavo di sbrigarmela, ed ho perso il primo per poi vincere gli altri due set.
Comunque è vero, è il classico giocatore che ci indica il proprio limite. Non riuscire a batterlo significa semplicemente che il nostro livello di gioco, in gara, è inferiore al suo. Senza se e senza ma.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10985
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da cobrama il Lun 10 Giu 2013, 17:10

marco61 ha scritto:In effetti quella della borsa Babolat e della APD non l'ho capita tanto.
A parte che quella borsa c'è l'hanno tanti (compreso mio figlio) perchè tanti giocano con Babolat, non mi risulta che la APD sia il telaio più usato di quel genere di giocatore.
L'ultimo vero pallettaro che ho incontrato io giocava con Head Metallix 10, e guarda caso veniva proprio da Firenze. What a Face
C'ho perso al terzo, rientravo nei tornei dopo mesi di assenza causa ernia del disco e la mobilità era quella che era.
Lo scorso anno ne ho incontrato un altro per ben 4 volte, class. 4.2, c'ho vinto bene le prime 3 volte. La quarta pensavo di sbrigarmela, ed ho perso il primo per poi vincere gli altri due set.
Comunque è vero, è il classico giocatore che ci indica il proprio limite. Non riuscire a batterlo significa semplicemente che il nostro livello di gioco, in gara, è inferiore al suo. Senza se e senza ma.

Babolat, Apd, firenze parole che incutono timore al solo sentirle.
cobrama
cobrama

Messaggi : 2260
Data d'iscrizione : 20.01.11
Età : 53
Località : toscana

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da Wacos il Mar 11 Giu 2013, 00:41

io però non vi capisco del tutto.
Devo essere sincero, a volte ho l'impressione che ci proviate una specie di gusto nel denigrare coloro che sono meno bravi di voi.

Come a voler rimarcare che i problemi di chi naviga nel basso della quarta categoria siano cose da pischelli incapaci.
Tutto ciò che accade in quel brodo primordiale sembra non interessarvi, sembra non essere da tenere in considerazione.

"Suvvia, il ragazzo si sta sopravvalutando"

Sempre dalla parte del nemico, finanto che a lamentarsi è qualcuno che è sotto di voi
Sono certo che se io fossi un seconda categoria, sareste tutti a darmi ragione.

Questo è triste.

Comuqnue appena potrò posterò un video.
Almeno sono sicuro che andrete più cauti con i giudizi
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da Riki66 il Mar 11 Giu 2013, 01:05

in realtà stanno già cercando di aiutarti nel modo migliore..

prova a prendere la partita come un allenamento, staccati dal risultato a tutti i costi, mettiti i gioco per davvero e non pensare mai che dovresti vincerci facile
cerca a palla che di tempo ne hai e lascia andare il braccio curando gli appoggi
trova la tattica e gli schemi migliore per te e peggiore per lui
se non riesci a sostenere un palleggio fino a metterlo in difficoltà, se non riesci a quel punto a chiudere lo scambio allora la verità è una sola... lui è più forte di te
Riki66
Riki66

Messaggi : 3263
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da marco61 il Mar 11 Giu 2013, 02:18

Wacos, sei fuori strada. Premetto che ti seguo sempre con interesse e leggo sempre molto volentieri i tuoi commenti, tra ciò che leggo qui e nell'altro topic sul pallettaro, ti pregherei di non confondere l'ironia con lo sberleffo.
La maggior parte di coloro che seguono questo forum sono di un livello molto vicino al tuo, se non inferiore. Basandomi solo sul livello dichiarato e senza entrare nel merito, hai ricevuto risposte sia da giocatori inferiori a te, che di pari livello, che di livello superiore. Ma il coro è stato pressochè unanime e andrebbe sintetizzato con queste parole: capita di dover subire il gioco del "pallettaro" a chi non ha ancora la sufficiente tecnica per batterlo, e denigrarne il gioco non è il modo corretto per affrontare la questione.
Ci sono state risposte ironiche (e ci mancherebbe) ma sicuramente non denigratorie.
Se tu fossi un seconda categoria, semplicemente non avresti posto la questione perchè i pallettari, da te, verrebbero inesorabilmente asfaltati.
E comunque anche Miguel e Squalo, giocatori di terza categoria, concordano nel consigliarti di considerare il pallettaro come un qualunque avversario contro il quale, vincere o perdere, mai come in questo caso dipende da noi stessi.
Tu hai scritto:

Ho deciso infatti che smetto coi tornei.
Ricomincerò quando sarò abbastanza bravo per avere una qualche chance di vincerlo il torneo di quarta.


Atteggiamento che non condivido. Se fai tornei, significa che ti piace confrontarti con gli altri, che ami la competizione. Fuggirne è la più grande sconfitta. Anche perchè arrivare ad un livello che permetta di vincere i tornei di quarta non è poi così semplice.
Cerca piuttosto di capire perchè, pur essendo più bravo del pallettaro che ti ha battuto (lo hai scritto tu), sei uscito sconfitto. E convinciti soprattutto del fatto che, se davvero sei più bravo, la prossima volta devi saper trovare il modo di uscire vincitore. Perchè di pallettari, a livello di quarta media, ne è pieno il mondo. Chi è più bravo, deve saperli battere. Punto.
Lo stato d'animo col quale hai aperto questo topic è comprensibile ma non condivisibile, perchè nasconde un atteggiamento sbagliato. Nessuno ti denigra, nessuno ti giudica un pischello incapace, ti si è solo voluto dire di essere più positivo e più prepositivo.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10985
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da Lupo65 il Mar 11 Giu 2013, 08:04

Ricordo due anni fa in una semifinale di un torneo di aver giocato contro un tale che a momenti non sapeva nemmeno cosa fossero i diritti e i rovesci; il movimento era cortissimo, ma era un ex calciatore e praticamente correva a prendere ogni palla. Disputammo la partita sotto la pioggia, il che rese le palline ancora piu' lente e praticamente finii col perdere perche' alla ricerca della chiusura veloce del punto cominciai a buttare tutto fuori. L'anno dopo, stesso avversario ai quarti, ma cambio di tattica e pazienza, fini col batterlo 6-1 6-0.

Dopo aver perso la prima volta continuavo a dirmi "ma cavolo, ero piu' forte ecc ecc"...beh, solo dopo averlo battuto la seconda volta mi resi conto che la sconfitta era in realta' stata una lezione di tattica. Tattica che non sapevo contrastare, ma che grazie alla sconfitta imparai a gestire, e il risultato del secondo incontro fu la prova della "lezione imparata".

Il tennis e' uno sport particolare dove la tecnica del colpo e la bravura del giocatore va valutata solo nel contesto di una partita e del risultato finale. Ogni volta che perdo non mi piace, sono competitivo di carattere anche se non ossessionato dal vincere a tutti i costi, e quando perdo sto imparando a resistere alla tentazione di trovare un milione di scuse (il gomito, le corde, sono stanco, la superficie, le palle dure/molle, la tecnica) e devo solo dirmi "ho perso perche' non sono stato forte abbastanza". E tant'e'. Quelle poco volte che poi riesco ad accettare la cosa serenamente sono le volte in cui sia tennisticamente che come persona cresco. Grande sport il tennis!
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 54
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da correnelvento il Mar 11 Giu 2013, 08:33

Wacos ha scritto:io però non vi capisco del tutto.
Devo essere sincero, a volte ho l'impressione che ci proviate una specie di gusto nel denigrare coloro che sono meno bravi di voi.

Come ha detto Marco,non è assolutamente una questione di livello: eccetto Miguel a Squalo, siamo tutti delle PIPPE!

Come a voler rimarcare che i problemi di chi naviga nel basso della quarta categoria siano cose da pischelli incapaci.
Tutto ciò che accade in quel brodo primordiale sembra non interessarvi, sembra non essere da tenere in considerazione.
"Suvvia, il ragazzo si sta sopravvalutando"

Il fatto di sopravvalutarsi è un atteggiamento COMUNISSIMO: e non solo nella Quarta bassa, ma anche in Terza e addirittura in Seconda Categoria. E' questione caratteriale, non di livello.

Sempre dalla parte del nemico, finanto che a lamentarsi è qualcuno che è sotto di voi
Sono certo che se io fossi un seconda categoria, sareste tutti a darmi ragione.

Sbagli di grosso. Un Seconda può anche sopravvalutarsi... ma non affermerebbe MAI quello che hai detto tu. Perchè, pur se lo affermi nella massima buona fede... rivela un approccio (IMHO) poco "preparato" al tennis da Torneo.

Comuqnue appena potrò posterò un video.
Almeno sono sicuro che andrete più cauti con i giudizi

Sarebbe interessante.
Mi raccomando di postarlo IN PARTITA VERA (meglio se contro un pallettaro), e senza tagli.
(Troppi furbacchioni postano video con soltanto i 3 colpi più belli di una partita...).


Buon tennis. pirat
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da Wacos il Mar 11 Giu 2013, 09:23

marco61 ha scritto:Wacos, sei fuori strada. Premetto che ti seguo sempre con interesse e leggo sempre molto volentieri i tuoi commenti, tra ciò che leggo qui e nell'altro topic sul pallettaro, ti pregherei di non confondere l'ironia con lo sberleffo.
La maggior parte di coloro che seguono questo forum sono di un livello molto vicino al tuo, se non inferiore. Basandomi solo sul livello dichiarato e senza entrare nel merito, hai ricevuto risposte sia da giocatori inferiori a te, che di pari livello, che di livello superiore. Ma il coro è stato pressochè unanime e andrebbe sintetizzato con queste parole: capita di dover subire il gioco del "pallettaro" a chi non ha ancora la sufficiente tecnica per batterlo, e denigrarne il gioco non è il modo corretto per affrontare la questione.
Ci sono state risposte ironiche (e ci mancherebbe) ma sicuramente non denigratorie.
Se tu fossi un seconda categoria, semplicemente non avresti posto la questione perchè i pallettari, da te, verrebbero inesorabilmente asfaltati.
E comunque anche Miguel e Squalo, giocatori di terza categoria, concordano nel consigliarti di considerare il pallettaro come un qualunque avversario contro il quale, vincere o perdere, mai come in questo caso dipende da noi stessi.
Tu hai scritto:

Ho deciso infatti che smetto coi tornei.
Ricomincerò quando sarò abbastanza bravo per avere una qualche chance di vincerlo il torneo di quarta.


Atteggiamento che non condivido. Se fai tornei, significa che ti piace confrontarti con gli altri, che ami la competizione. Fuggirne è la più grande sconfitta. Anche perchè arrivare ad un livello che permetta di vincere i tornei di quarta non è poi così semplice.
Cerca piuttosto di capire perchè, pur essendo più bravo del pallettaro che ti ha battuto (lo hai scritto tu), sei uscito sconfitto. E convinciti soprattutto del fatto che, se davvero sei più bravo, la prossima volta devi saper trovare il modo di uscire vincitore. Perchè di pallettari, a livello di quarta media, ne è pieno il mondo. Chi è più bravo, deve saperli battere. Punto.
Lo stato d'animo col quale hai aperto questo topic è comprensibile ma non condivisibile, perchè nasconde un atteggiamento sbagliato. Nessuno ti denigra, nessuno ti giudica un pischello incapace, ti si è solo voluto dire di essere più positivo e più prepositivo.

A parte che siamo completamente OT, sarebbe più corretto discuterne di la, qua si sarebbe dovuto discutere di come affrontare mentalmente queste situazioni.

Comunque; anche se sono fondamentalmente d'accordo con te e con gli altri, nel considerare le mie enormi lacune tecniche nel gioco al volo come la causa della mia frustrazione, ritengo comunque, che alzare candelotti, sia uno schifo di modo di giocare, io non lo farei.

Ecco l'ho messo in neretto, così si vede che non mi sopravvaluto.



Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da Wacos il Mar 11 Giu 2013, 09:32

correnelvento ha scritto:
Wacos ha scritto:io però non vi capisco del tutto.
Devo essere sincero, a volte ho l'impressione che ci proviate una specie di gusto nel denigrare coloro che sono meno bravi di voi.

Come ha detto Marco,non è assolutamente una questione di livello: eccetto Miguel a Squalo, siamo tutti delle PIPPE!

Come a voler rimarcare che i problemi di chi naviga nel basso della quarta categoria siano cose da pischelli incapaci.
Tutto ciò che accade in quel brodo primordiale sembra non interessarvi, sembra non essere da tenere in considerazione.
"Suvvia, il ragazzo si sta sopravvalutando"

Il fatto di sopravvalutarsi è un atteggiamento COMUNISSIMO: e non solo nella Quarta bassa, ma anche in Terza e addirittura in Seconda Categoria. E' questione caratteriale, non di livello.

Sempre dalla parte del nemico, finanto che a lamentarsi è qualcuno che è sotto di voi
Sono certo che se io fossi un seconda categoria, sareste tutti a darmi ragione.

Sbagli di grosso. Un Seconda può anche sopravvalutarsi... ma non affermerebbe MAI quello che hai detto tu. Perchè, pur se lo affermi nella massima buona fede... rivela un approccio (IMHO) poco "preparato" al tennis da Torneo.

Comuqnue appena potrò posterò un video.
Almeno sono sicuro che andrete più cauti con i giudizi

Sarebbe interessante.
Mi raccomando di postarlo IN PARTITA VERA (meglio se contro un pallettaro), e senza tagli.
(Troppi furbacchioni postano video con soltanto i 3 colpi più belli di una partita...).


Buon tennis. pirat

Eh fosse facile, non è che giro con la fotocamera in tasca e vorrei delle riprese fatte da una buona angolazione.
Non per te, ma per me, perchè penso che guardarsi sia il modo migliore per vedere i propri difetti ma non trovo mai nessuno che mi fa da cameraman.

Il sendo del video è per darvi un idea di come gioco,così che si possa discutere più del concreto che per ipotesi.
Per correggere le mie lacune c'è comunque il maestro, non il forum.
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da malcolmx82 il Mar 11 Giu 2013, 10:22

Wacos ha scritto:
A parte che siamo completamente OT, sarebbe più corretto discuterne di la, qua si sarebbe dovuto discutere di come affrontare mentalmente queste situazioni.

ti dico come faccio io...
io gioco, come ti dicevo anche dall'altra parte, con un ragazzo che tecnicamente mi è inferiore (nel senso che io sono a zero e lui sotto zero Smile ) ma che corre come un dannato da una parte all'altra del campo e spesso alza questi fantomatici candelotti..io mi preparo vado a colpire e la maggior parte delle volte sbaglio clamorosamente...vado sotto di punteggio ed inizio ad innervosirmi..doppi falli come se piovesse, palle in rete, steccate...
mi è sembrato di notare che mi succede perchè per "punirlo" mi impongo di chiudere il punto subito con un bel colpo veloce e potente da lasciarlo immobile e fargli vedere chi comanda...peccato che così facendo mi irrigidisco e la fluidità del colpo ne risente decisamente e di conseguenza anche la qualità..
ho notato anche che in queste situazioni mi capita di perdere completamente di vista la palla..cioè..smetto di seguirla ossessivamente...
quindi il mio processo mentale è: "guarda solo la palla e gioca come se stessi giocando col muro..come se non avessi nessuno dall'altra parte...il tuo unico obiettivo è mandarla di là..movimenti rilassati, guarda la palla, e stai sereno"....
ecco quando riesco a pensare così inanello una serie di punti dove io non sbaglio ed il primo a sbagliare è lui col risultato che lui si incazza ed io riguadagno fiducia...e va a finire che recupero (e ti dico che spesso sono sotto 5-0 eh )
malcolmx82
malcolmx82

Messaggi : 699
Data d'iscrizione : 18.08.11
Età : 38
Località : Bergamo

http://marcomarzano.tumblr.com/

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da Antaniserse il Mar 11 Giu 2013, 10:43

Wacos ha scritto:A parte che siamo completamente OT, sarebbe più corretto discuterne di la, qua si sarebbe dovuto discutere di come affrontare mentalmente queste situazioni.
Mentalmente è meno complicato che tecnicamente; basta mettere una bella riga sopra al tuo incipit iniziale, che riassume il tuo problema di fondo:
"Quando incontro il pallettaro egli perde la sua dignità di avversario."

Quando in torneo la dea Fortuna ti accoppia con uno di questi giocatori, fai un bel respiro, non cominciare già dal palleggio di riscaldamento a voler decidere per forza chi è più "bravo" e chi lo è meno, e non pensare a quanto erano belli i tempi della Cavalleria Rusticana; quello dall'altra parte non è un tuo sparring messo lì per farti giocare i tuoi colpi puliti, è l'avversario messo apposta per farti giocare male, non importa se lo fa con colpi belli o meno belli

Guarda semplicemente la palla e immagina invece di fare..... la Settimana Enigmistica Exclamation

"Quesito: palla alta sulla destra, che facciamo?"
"Sono in grado di spingerla di diritto, oppure questa è meglio rigiocarla profonda aspettando la prossima più corta?"
"So fare un top alto lungolinea così provo a spostarlo sul rovescio e vediamo se da quel lato gioca più corto?"
"Ok, questa ormai è tardi e devo arretrare, ma la prossima posso provare a fare due passi in campo e anticipare un po' ?"

Hai mai fatto l'esercizio 'verde/giallo/rosso' col maestro? ecco, iniziare la partita pensando banalmente a una cosa del genere e a nient'altro.
Se la faccenda poi dovesse andare male, beh, comunque mentalmente sei a posto; se hai preso le decisioni corrette vuole solo dire che ti mancava la tecnica adeguata per applicarle e sai dove lavorare....

_________________
"I am not perfect and neither was my career. In the end tennis is like life, messy."
Marat Safin
Antaniserse
Antaniserse
Admin

Messaggi : 1078
Data d'iscrizione : 09.12.09
Età : 47
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da Wacos il Mar 11 Giu 2013, 10:46

malcolmx82 ha scritto:
Wacos ha scritto:
A parte che siamo completamente OT, sarebbe più corretto discuterne di la, qua si sarebbe dovuto discutere di come affrontare mentalmente queste situazioni.

ti dico come faccio io...
io gioco, come ti dicevo anche dall'altra parte, con un ragazzo che tecnicamente mi è inferiore (nel senso che io sono a zero e lui sotto zero Smile ) ma che corre come un dannato da una parte all'altra del campo e spesso alza questi fantomatici candelotti..io mi preparo vado a colpire e la maggior parte delle volte sbaglio clamorosamente...vado sotto di punteggio ed inizio ad innervosirmi..doppi falli come se piovesse, palle in rete, steccate...
mi è sembrato di notare che mi succede perchè per "punirlo" mi impongo di chiudere il punto subito con un bel colpo veloce e potente da lasciarlo immobile e fargli vedere chi comanda...peccato che così facendo mi irrigidisco e la fluidità del colpo ne risente decisamente e di conseguenza anche la qualità..
ho notato anche che in queste situazioni mi capita di perdere completamente di vista la palla..cioè..smetto di seguirla ossessivamente...
quindi il mio processo mentale è: "guarda solo la palla e gioca come se stessi giocando col muro..come se non avessi nessuno dall'altra parte...il tuo unico obiettivo è mandarla di là..movimenti rilassati, guarda la palla, e stai sereno"....
ecco quando riesco a pensare così inanello una serie di punti dove io non sbaglio ed il primo a sbagliare è lui col risultato che lui si incazza ed io riguadagno fiducia...e va a finire che recupero (e ti dico che spesso sono sotto 5-0 eh )

Mi piace, lo uso anche io ogni tanto.
Ma è un pò debole come pensiero nel senso che secondo me è come prendersi in giro.

Dura quel tanto che basta, ma al terzo nastro che ricade di qua mi parte l'embolo.
Ieri ho giocato con un amico, obiettivamente gli ero superiore ma era comunque bravetto. La mia mente era semplicemente "libera".

Ero "li e ora", senza nessuna ansia da prestazione, senza nessun pensiero invasivo, con la voglia di giocare ogni punto.
Ecco quello che mi capita quando incontro il candelottaro doc è che perdo la voglia di giocare, penso che mi venga a noia la partita, diventa un' agonia.
Ci vorrebbe una riflesione non troppo invasiva(troppi pensieri invece di aiutare distraggono) ma che mi rimetta in carreggiata e che mi aiuti a stare sereno e a divertirmi, in fondo la palla è sempre gialla, il campo è sempre quello e io non ho brame di vittoria, io bramo uscire dal campo dicendo "bravo,hai giocato bene".





Ultima modifica di Wacos il Mar 11 Giu 2013, 10:50, modificato 1 volta
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da Wacos il Mar 11 Giu 2013, 10:49

Antaniserse ha scritto:
Wacos ha scritto:A parte che siamo completamente OT, sarebbe più corretto discuterne di la, qua si sarebbe dovuto discutere di come affrontare mentalmente queste situazioni.
Mentalmente è meno complicato che tecnicamente; basta mettere una bella riga sopra al tuo incipit iniziale, che riassume il tuo problema di fondo:
"Quando incontro il pallettaro egli perde la sua dignità di avversario."

Quando in torneo la dea Fortuna ti accoppia con uno di questi giocatori, fai un bel respiro, non cominciare già dal palleggio di riscaldamento a voler decidere per forza chi è più "bravo" e chi lo è meno, e non pensare a quanto erano belli i tempi della Cavalleria Rusticana; quello dall'altra parte non è un tuo sparring messo lì per farti giocare i tuoi colpi puliti, è l'avversario messo apposta per farti giocare male, non importa se lo fa con colpi belli o meno belli

Guarda semplicemente la palla e immagina invece di fare..... la Settimana Enigmistica Exclamation

"Quesito: palla alta sulla destra, che facciamo?"
"Sono in grado di spingerla di diritto, oppure questa è meglio rigiocarla profonda aspettando la prossima più corta?"
"So fare un top alto lungolinea così provo a spostarlo sul rovescio e vediamo se da quel lato gioca più corto?"
"Ok, questa ormai è tardi e devo arretrare, ma la prossima posso provare a fare due passi in campo e anticipare un po' ?"

Hai mai fatto l'esercizio 'verde/giallo/rosso' col maestro? ecco, iniziare la partita pensando banalmente a una cosa del genere e a nient'altro.
Se la faccenda poi dovesse andare male, beh, comunque mentalmente sei a posto; se hai preso le decisioni corrette vuole solo dire che ti mancava la tecnica adeguata per applicarle e sai dove lavorare....

mmm si, ho presente l'esercizio, anche se l'ho fatto una sola volta, da solo.
Capisco il senso del tuo discorso: psicologicamente tu vai a colpire la valenza dell'incontro. Una volta svuotato di significato apprensivo, la partita diventa un semplice "problem solving".

mi piace, continuate continuate, la cosa si sta facendo interessante.

Scrib... scrib
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da Antaniserse il Mar 11 Giu 2013, 11:16

Wacos ha scritto:mmm si, ho presente l'esercizio, anche se l'ho fatto una sola volta, da solo.
Capisco il senso del tuo discorso: psicologicamente tu vai a colpire la valenza dell'incontro. Una volta svuotato di significato apprensivo, la partita diventa un semplice "problem solving".
Intendiamoci, non è che poi io riesca sempre a fare il monaco Zen e non mi incazzi a mia volta o perda la bussola (Domenica ho giocato, senza ragione, una partita indecente in D3, in un momento in cui stavo giocando bene e con la testa a posto...)

Se non altro però mi concentro solo su quello di buono o cattivo faccio io, e su quanto sia stato o meno scarso in campo io... a meno che l'altro non faccia efferatezze extratennistiche come rubare o fare l'imbecille, di quello che fa con la palla me ne frego abbastanza.

_________________
"I am not perfect and neither was my career. In the end tennis is like life, messy."
Marat Safin
Antaniserse
Antaniserse
Admin

Messaggi : 1078
Data d'iscrizione : 09.12.09
Età : 47
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da Lupo65 il Mar 11 Giu 2013, 11:55

Wacos ha scritto:
Ecco quello che mi capita quando incontro il candelottaro doc è che perdo la voglia di giocare, penso che mi venga a noia la partita, diventa un' agonia.

Eccoti qui! Questa e' la risposta che devi trovare. Perdo la voglia perche':

1. Non mi diverto
2. Tiro e ritiro, ma non riesco a vincere
3. Vinco, ma mi rompo le palle
4. Perdo e mi incazzo

Se c'e' la voglia di vincere, cio' che conta e' il risultato e non come tu ci sia arrivato. Se c'e' la voglia di divertirsi, allora come incontri un pallettaro (che a te non diverte) inventi una scusa e lasci il campo, perche' insistere?

Nello specifico, il pallettaro gioca colpi a basso rischio, quindi hai (secondo la mia esperienza) 2 modi di giocare:

1. Vai a rete: forzandolo a tirare passanti, che sono colpi ad alto rischio. Il pallettaro a volte pero' si adatta velocemente al cambiamento e allora...

2. Lo fai correre per il campo come un tergicristallo, pratcamente esaurendo le sue energie.

Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 54
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da alain proust il Mar 11 Giu 2013, 12:12

Antaniserse ha scritto:
Hai mai fatto l'esercizio 'verde/giallo/rosso' col maestro? ecco, iniziare la partita pensando banalmente a una cosa del genere e a nient'altro.
Shocked
Cioè?! Spiega spiega, che sembra divertente! Smile
alain proust
alain proust

Messaggi : 619
Data d'iscrizione : 13.12.10

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da Wacos il Mar 11 Giu 2013, 12:36

Lupo65 ha scritto:
Wacos ha scritto:
Ecco quello che mi capita quando incontro il candelottaro doc è che perdo la voglia di giocare, penso che mi venga a noia la partita, diventa un' agonia.

Eccoti qui! Questa e' la risposta che devi trovare. Perdo la voglia perche':

1. Non mi diverto
2. Tiro e ritiro, ma non riesco a vincere
3. Vinco, ma mi rompo le palle
4. Perdo e mi incazzo

Se c'e' la voglia di vincere, cio' che conta e' il risultato e non come tu ci sia arrivato. Se c'e' la voglia di divertirsi, allora come incontri un pallettaro (che a te non diverte) inventi una scusa e lasci il campo, perche' insistere?

Nello specifico, il pallettaro gioca colpi a basso rischio, quindi hai (secondo la mia esperienza) 2 modi di giocare:

1. Vai a rete: forzandolo a tirare passanti, che sono colpi ad alto rischio. Il pallettaro a volte pero' si adatta velocemente al cambiamento e allora...

2. Lo fai correre per il campo come un tergicristallo, pratcamente esaurendo le sue energie.


Non credo sia un problema di tattica: è una questione di tecnica carente nel gioco al volo e soprattutto di testa.
Finchè sono calmo e sereno,o finchè mi diverto, io sbaglio poco.
Quando mi innervosisco al contrario sbaglio spesso, anche palle facilissime.

Evidentemente il livello della mia tecnica mi richiede una dose di attenzione e di cala (anche muscolare) piuttosto alta .

L'ho constatato con fermezza proprio ieri, che ho giocato un set in pace zen assoluta ,stravinto 6/1, e un set distratto e un pò svogliato vinto per 6/4(ormai avevo dimostrato la mia superiorità nel primo): nel primo set ho aggredito palle a metà campo senza problemi, non avevo alcuna fretta di chiudere, ho anticipato pallonetti e giocate corte senza sentire quel senso di "oddio oddio, presto! presto! devo ammazzare quella maledetta palla gialla e tirare un siluro sulle righe se no quello ci arriva e io non voglio fare un ulteriore scambio che la prossima è facile che la sbaglio" che è quello che più o meno penso quando vado in affanno.

Comincio a sbiellare di solito dopo che commetto degli errori grossolani, per mia sboronaggine di solito.
Da quel momento in poi tutto diventa 4 volte più difficile, anche la palletta morta in mezzo al campo, perchè sono teso come un legno e ho il cervello che pompa solo frasi tipo "oddio oddio la sbaglio".

E' questo il problema, e dove lavorare per risolvere questo tennis schizofrenico. mantra contro pallettaro 106988

La tattica c'è grossomodo: è da novembre che mi allena un palleggiatore del TC che è da tutti considerato il re dei pallettari, quasi nessuno vuole giocare con lui, li fa uscire matti tutti, 4.1 compresi.
Mi ha insegnato a essere regolare,a giocare di strategia, a non forzare se non c'è l'occasione adatta,a fare uno scambio in più piuttosto che uno in meno, a costruire i punti variando ritmo e variando gioco.

Io adoro il suo gioco perchè come alza i candelotti lui non lo fa nessuno: sono pallonetti veri però, carichi di top che rimbalzano sulla riga di fondo e poi ti scavalcano saltando 3 metri; ha un tocco e una sensibilità incredibile, mette la palla dove vuole e con qualunque colpo, dalla stop volley, al back micidiale rasoterra, alla frustata di piattone old stile sull'incrocio.

Quella è roba per palati fini altrochè... ma molti al tc non apprezzano, perchè secondo me non vedono la classe, vedono solo in candelotto.

Questo a dimostrare che non ho nulla contro il pallettaro vero, anzi.




Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da Wacos il Mar 11 Giu 2013, 12:51

alain proust ha scritto:
Antaniserse ha scritto:
Hai mai fatto l'esercizio 'verde/giallo/rosso' col maestro? ecco, iniziare la partita pensando banalmente a una cosa del genere e a nient'altro.
Shocked
Cioè?! Spiega spiega, che sembra divertente! Smile

facendola veloce: quando l'avversario colpisce la pallina tu devi chiamare uno dei 3 colori.

verde: palla facile che devi, e sottolineo il devi, attaccare. Piedi dentro il campo e spingere, oppure drop shot, oppure attacco per seguire a rete.
Gialla: palla medio difficile che non permette di essere attaccata. parola d'ordine "tenere il palleggio e non forzare". Magari costruisci qualcosa, ma sempre lontano dalle righe.NON sbagliare, per nessun motivo.
Rossa: ti arriva un missile o una palla difficile. Difesa assouita. Lobbone in top, pallonetto, o altre cose del genere sono preferibili. Tamponare.

Ecco se attui questa analisi hai 3 vantaggi principali:
1) non riesci a pensare a cose negative. Non ne hai materialmente il tempo perchè stai già pensando ad un sacco di altre cose. Quindi dovresti essere meno stressato.
2) Per fare queste analisi sei costretto a guardare la palla e l'avversario,a riconosce lo spin e la traiettoria e ad anticipare il colpo che arriverà.Migliora la capacità di riconoscere i colpi e di porvi rimedio.
3) ti abitua ad applicare una certa strategia ad un certo colpo, che dovrebbe tornare utile per consolidare il tipo di risposta, senza dover improvvisare ogni volta.

Provato una volta è in effetti ho fatto numeri battendo il palleggiatore di cui sopra.

Però è stato mentalmente faticoso, fare tutte queste valutazioni in così poco tempo richiede una dose di attenzione molto elevata, non so quanto uno possa durare.
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

mantra contro pallettaro Empty Re: mantra contro pallettaro

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum