Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 6 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 6 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Oggi alle 06:15

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Attila17 Ieri alle 18:02

» Una bella intervista a Wilander
Da correnelvento Ieri alle 16:03

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impresa impossibile
Da Riki66 Sab 04 Lug 2020, 08:15

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Diritto ad altezza spalla

Andare in basso

Diritto ad altezza spalla Empty Diritto ad altezza spalla

Messaggio Da Bertu il Dom 16 Giu 2013, 22:04

Oggi ho giocato un'oretta con la lanciapalle ed ho notato che il diritto con palla impattata ad altezza compresa tra ginocchio ed anca mi viene bello consistente e lavorato, ovvero potente e con un bel top, mentre invece se la palla é ad altezza spalla non trovo la stessa consistenza; o lo colpisco toppando con una parabola piú morbida o vado piú piatto generando comunque un colpo meno potente del precedente e piú rischioso.

Quindi la domanda........é normale o qual'é la tecnica giusta per colpire una palla all'altezza della spalla?
Bertu
Bertu

Messaggi : 3387
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 55
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Diritto ad altezza spalla Empty Re: Diritto ad altezza spalla

Messaggio Da marco61 il Dom 16 Giu 2013, 22:55

Bella domanda. Ci sto lavorando da circa 35 anni ma ho ancora parecchio da fare. Diritto ad altezza spalla 890896

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10985
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Diritto ad altezza spalla Empty Re: Diritto ad altezza spalla

Messaggio Da Lupo65 il Lun 17 Giu 2013, 09:17

Sono i colpi che mi piace attaccare! Ma dipende: se sono profondi e mi arrivano ad altezza spalla li rimando di la' in top (topspin normale, non un semi-lob per intenderci), se invece sono un po corti li attacco e di solito tiro il fantomatico "piattone" (che comunque ha un po di top). Ancora meglio se sono colpi in top, in tal caso li colpisco mentre salgono e uso la velocita' del colpo in arrivo.

Ho cercato di spiegare piu' di una volta come faccio (chissa' come a me viene quasi automatico), ma ho semplicemente notato che chi a problemi con questi colpi di solito:

- e' troppo vicino alla palla. La distanza tra la palla e il giocatore deve essere maggiore nei colpi all'altezza della spalla. Consiglio di fare mediamente un passo in piu' di lato. Per prova tieni la racchetta come se stessi per colpire un diritto ad altezza normale, con la testa della racchetta che tocca il muro - ora sali con la racchetta (sempre contro il muro) e vedrai che la distanza tra te e la palla si accorcia: ergo per mantenere la stessa distanza tra te e la palla la distanza deve essere maggiore. 

- finisce col schiacciare la palla per terra. Siccome la palla e' alta la gente finisce col colpire dall'alto in basso mandando la palla a rimbalzare nel proprio campo o in rete. Noto su di me che la preparazione del colpo e' piu' simile a quello di una drive volley che non ti un colpo da fondo tradizionale. Una volta ruotate le spalle la racchetta usa sempre il movimento dal basso verso l'alto, ma la testa della racchetta e' piu' o meno all'altezza dell'anca. 
Inoltre prova a rimandare la palla indietro con lastessa traiettoria di come ti e' arrivata; piu' che una regola questo e' uno stratagemma per colpire la palla con la racchetta che all'impatto ha un un angolo corretto. Molte persone tengono la racchetta troppo chiusa e finiscono col tirare per terra due metri davanti a loro. 

- infine, il colpo e' piu' facile per ovvi motivi a chi usa grips semi-western o western. Con la eastern o continental il colpo e' piu' difficile.
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 54
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

Diritto ad altezza spalla Empty Re: Diritto ad altezza spalla

Messaggio Da Bertu il Lun 17 Giu 2013, 09:47

Lupo65 ha scritto:Sono i colpi che mi piace attaccare! Ma dipende: se sono profondi e mi arrivano ad altezza spalla li rimando di la' in top (topspin normale, non un semi-lob per intenderci), se invece sono un po corti li attacco e di solito tiro il fantomatico "piattone" (che comunque ha un po di top). Ancora meglio se sono colpi in top, in tal caso li colpisco mentre salgono e uso la velocita' del colpo in arrivo.

Ho cercato di spiegare piu' di una volta come faccio (chissa' come a me viene quasi automatico), ma ho semplicemente notato che chi a problemi con questi colpi di solito:

- e' troppo vicino alla palla. La distanza tra la palla e il giocatore deve essere maggiore nei colpi all'altezza della spalla. Consiglio di fare mediamente un passo in piu' di lato. Per prova tieni la racchetta come se stessi per colpire un diritto ad altezza normale, con la testa della racchetta che tocca il muro - ora sali con la racchetta (sempre contro il muro) e vedrai che la distanza tra te e la palla si accorcia: ergo per mantenere la stessa distanza tra te e la palla la distanza deve essere maggiore. 

- finisce col schiacciare la palla per terra. Siccome la palla e' alta la gente finisce col colpire dall'alto in basso mandando la palla a rimbalzare nel proprio campo o in rete. Noto su di me che la preparazione del colpo e' piu' simile a quello di una drive volley che non ti un colpo da fondo tradizionale. Una volta ruotate le spalle la racchetta usa sempre il movimento dal basso verso l'alto, ma la testa della racchetta e' piu' o meno all'altezza dell'anca. 
Inoltre prova a rimandare la palla indietro con lastessa traiettoria di come ti e' arrivata; piu' che una regola questo e' uno stratagemma per colpire la palla con la racchetta che all'impatto ha un un angolo corretto. Molte persone tengono la racchetta troppo chiusa e finiscono col tirare per terra due metri davanti a loro. 

- infine, il colpo e' piu' facile per ovvi motivi a chi usa grips semi-western o western. Con la eastern o continental il colpo e' piu' difficile.


Lupone.....hai centrato nel segno.

In difesa cerco di rimandare la palla da dove é arrivata e solitamente passa un paio di metri sopra la rete senza peró dare alcun fastidio.

Se la palla é invitante succede quello che hai descritto cioé, essendo alta, finisce che la schiaccio a rete.

Quello che ho capito é che bisogna stare distanti, partire con la racchetta piú in alto del solito e finire sempre e comunque con la racchetta alta. Cosí facendo peró, mi esce sempre un colpo difensivo o di transizione.
Quello che mi piacerebbe imparare é di sfruttare l'altezza della palla per trarne vantaggio in termini di potenza ed apertura del campo.........ma raramente ci riesco.
Il mio piano B invece prevede l'anticipo con un bel chop teso sulla rete.....magari ben incrociato.
Se sbaglio peró, mi escono delle belle palombelle.
Bertu
Bertu

Messaggi : 3387
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 55
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Diritto ad altezza spalla Empty Re: Diritto ad altezza spalla

Messaggio Da Lupo65 il Lun 17 Giu 2013, 10:25

La risposta e' sempre la stessa....

Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 54
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

Diritto ad altezza spalla Empty Re: Diritto ad altezza spalla

Messaggio Da Chiros il Lun 17 Giu 2013, 15:05

Nessuno cambia l'impugnatura da estern a semi o full western? A me viene naturale, anzi verrebbe su questi colpi. Più che altro la faccio cadere e perdo tempo:x
Chiros
Chiros

Messaggi : 4746
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Diritto ad altezza spalla Empty Re: Diritto ad altezza spalla

Messaggio Da veterano il Mar 18 Giu 2013, 01:28

Allora il discorso di Lupo sulla distanza laterale dalla palla centra molto,come conta anche il non schiacciare la palla,un altro dei problemi del non saper gestire questo colpo per renderlo efficace e la ricerca palla e un errata previsione del dove posizionarsi per andare a copire.Tutti sono fattori importanti,nel senso che se sbaglio la valutazione del dove andare a colpire e come e quando muovermi,tutto il colpo ne andra' a risentire.
Pensando ipoteticamente di dover attacare una palla del genere,un po di piu' dentro al campo non posso permettrmi di farla alzare troppo ma la devo attacare prima che arrivi a questo livello,per farlo bisogna cercare la palla per diagonali ed abituarsi ad andare incontro alla palla.Se sono in difesa e giudico una palla del genere molto alta e toppata e ben profonda,il discorso piu o meno e' lo stesso,solo che il movimento in arretramento dovra pèrmettermi di arretrare quel tanto che basta per poi poter andare di nuovo incontro alla palla e cercare di colpirlal in fase ascendente.Ora se devo indietreggiare e difendermi in molte situazioni e' davvero complicato cercare di aggredire palle del genere,percio meglio pensare alla profondita' del colpo.Pero' come dicevo ci va l'attidudine ad andare a cercare di colpire la palla in fase ascendente,per diagonali.L'impugnatura non e' fondamentale,e non posso pensare di cambiare impugnature a secondo del colpo che devo tirare,basta che non sia continental,perche' la vedo dura, anche se non impossibile da gestire,ce chi ci riesce,ma meglio evitare,ci si adatta con qualsiasi altro tipo di impugnatura.Se valuti bene la palla da rigiocare al meno che non sia vermante un missile carico di spin e molto ma molto profondo,puoi riuscire a prendere in mano il pallino del gioco anche in difesa,pero' ritorniamo al punto di base,cioe' quanto sei bravo a valutare cosa ti sta arrivando,piccolo consiglio meglio abondare nel arretrare se convinti di un tipo di palla del genere che fare solo due passettini,per poi poer andare comodamente  incontro alla palla.Bueno domani vedo se trovo qualche video di qualche allenamento che si possono fare.
veterano
veterano

Messaggi : 912
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Diritto ad altezza spalla Empty Re: Diritto ad altezza spalla

Messaggio Da Bertu il Mar 18 Giu 2013, 07:57

Facciamo un distinguo.
Quando gioca gente giá brava, la palla viaggia ad un certo ritmo ed un top un po' alto e magari anche profondo puó capitare abbastanza spesso.
In questo caso concordo con Vet sul cercare di anticipare la palla prima che salga troppo. Questo é normalmente fattibile (semre ad esserne capaci) perché normalmente si stá un paio di metri dietro la linea di fondo.

Quando invece capita come a me, di giocare con pippe del mio livello diventa tutto piú complicato perché é quasi impossibile avere una buona posizione in campo per non parlare del ritmo. La pippa non é normalmente in grado di mantenere lo scambio profondo; questo comporta che devi stare sempre all'erta su dove andrá la prossima palla perché spesso, la pippa, assoulutamente senza intenzione, accorcia e alza la traiettoria sebbene il gesto non lo abbia fatto intendere.
A questo punto tu sei dietro la linea di fondo perché magari i colpi precedenti erano profondi e ti ritrovi con una palla accorciata a sorpresa. Che fare? Ad esserne capaci bisognerebbe accorgersene subito ed avanzare per colpirla mentre sale ma l'effetto sorpresa ha spesso il sopravvento.

Sono queste le palle che mi mettono in crisi perché arrivano dalle mie parti un po' alte e lente ed invitanti da spingere e siccome sono una pippa, abbocco all'invito e le spingo.......a rete.
Va anche considerata la modalitá di gioco stile bradipo, che sicuramente non aiuta.

Se invece faccio come suggerito da Lupo, ovvero rimandarle da dove sono arrivate, si continua a giocare in attesa di tempi migliori.

Quello che mi piacerebbe imparare (si fa per dire) é il modo che ha Del Potro di tirare il diritto con palla alta. Tira delle fucilate incredibili sfruttando proprio la maggiore altezza sulla rete.
Bertu
Bertu

Messaggi : 3387
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 55
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Diritto ad altezza spalla Empty Re: Diritto ad altezza spalla

Messaggio Da Lupo65 il Mar 18 Giu 2013, 08:52

Albe', innanzitutto grazie a Veterano che ha chiarito alcuni punti che io avevo omesso. Per semplificare ancor di piu', quando colpisci ste benedette palle non indietreggi o rimani li', ma il movimento del corpo e' verso avanti (nel senso che l'intenzione deve essere quella di attaccare la palla, non di colpirla e basta). 

Ora mi sa che hai frainteso il mio "rimandarle da dove sono arrivate"; mi riferivo alla traiettoria, non al luogo da dove sono arrivate. Mi spiego meglio: troppi colpiscono ste palle e le mandano in rete perche' la loro traiettoria/intenzione e' di schiacciare la palla. Cio' che io intendevo e' che l'intenzione deve essere quella di tirare profondo, l'angolo del piatto corde all'impatto deve essere tale da garantirti una traiettoria tale da arrivare non corto, ma profondo. Se tale angolo e' troppo chiuso (verso il basso)  ti tiri sui piedi, se e' troppo aperto, in cielo: di solito quando le palle volano alte e' perche' sei in ritardo o perche' hai colpito la palla cadendo all'indietro.  

Riguardo a Del Potro....non ti dimenticare che e' alto 1.96, le palle alte che lui colpisce molto spesso sono al di sotto della sua spalla. E come dice Vet, le colpisce in "attacco",cioe' come la palla sale.
Lupo65
Lupo65
Moderatore

Messaggi : 5095
Data d'iscrizione : 17.01.11
Età : 54
Località : Kinross-shire

Torna in alto Andare in basso

Diritto ad altezza spalla Empty Re: Diritto ad altezza spalla

Messaggio Da gp il Mar 18 Giu 2013, 09:07

alcuni giocatori giocano questo tipo di palle "al balzo": si sollevano da terra nel momento dell'impatto per far rientrare il punto d'impatto nella zona "aurica" (tra la spalla e l'anca). ma per farlo ci vuole grande tecnica e timing perfetto..
gp
gp

Messaggi : 1963
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 59
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Diritto ad altezza spalla Empty Re: Diritto ad altezza spalla

Messaggio Da Bertu il Mar 18 Giu 2013, 09:14

Ti avevo capito Lupo ma forse mi sono espresso male.
Bertu
Bertu

Messaggi : 3387
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 55
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Diritto ad altezza spalla Empty Re: Diritto ad altezza spalla

Messaggio Da Bertu il Mar 18 Giu 2013, 09:15

gp ha scritto:alcuni giocatori giocano questo tipo di palle "al balzo": si sollevano da terra nel momento dell'impatto per far rientrare il punto d'impatto nella zona "aurica" (tra la spalla e l'anca). ma per farlo ci vuole grande tecnica e timing perfetto..

Vero....ricordo di aver visto Monfis fare certi salti ......sembrava un cestista Diritto ad altezza spalla 786556
Bertu
Bertu

Messaggi : 3387
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 55
Località : Monaco di Baviera

Torna in alto Andare in basso

Diritto ad altezza spalla Empty Re: Diritto ad altezza spalla

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum